il marconi, luglio 2014

 

Embed or link this publication

Description

luglio 2014

Popular Pages


p. 1

Informazioni dall’Istituto Vescovile “G. Marconi” in Portogruaro Numero 1, Luglio 2014 Pubbl. trimestrale - Poste Italiane S.p.A. - Sped. in Abb. Post. D. L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n°46) art.1, comma 2, DCB VENEZIA US NA VOCAZIONE EDUCATIVA peciale Anno degli anniversari 2014-2015 CHE CONTINUA In nomine Christi. Amen. Questo Seminario venne riaperto il 17 novembre 1924 . Ben scritte, con grafia chiara, queste parole, vergate da mons. Marco Belli, si possono leggere sul frontespizio del Registro Generale dei Voti come testimonianza precisa dell’avvio dell’attività scolastica dopo il trasferimento del Seminario – aperto nel 1704, 220 anni prima - a Torre e quindi a Pordenone alla fine della Prima Guerra Mondiale. Ancora l’Istituto non aveva un nome. Fu mons. Giuseppe Lozer ad arrivare a Guglielmo Marconi, come racconta lui stesso: “Il 15 luglio 1932 scrissi a Guglielmo Marconi, allora presidente dell’Accademia d’Italia, pregandolo a compiacersi permettere di fregiare del suo nome l’Istituto. Il 25 seguente rispondeva di accogliere ben lieto il desiderio espresso” (Ricordi di un prete, Associazione Propordenone 2000/3, p.175). Dieci anni fa abbiamo celebrato i due anniversari: 1704 e 1924, con un programma signifi cativo. La Festa s’è svolta il 3 ottobre 2014, con grande partecipazione di allievi, famiglie, ex allievi e amici. Da allora è diventato annuale il ritrovo della numerosa e variegata famiglia marconiana la prima domenica di ottobre, appuntamento al quale siamo rimasti sempre fedeli, e ogni volta con straordinario concorso di gente. Abbiamo restaurata la meridiana del Collegio; il colore dominante è quello azzurro, vivo, insieme al verde, il verde del prato, e al rosso, il rosso dei tetti. L'azzurro è la trasfigurazione dell'inquietudine ma è anche il colore dell’anima, specchio del mistero divino. La meridiana è stata arricchita da una frase: “Prospice simulque respice”. Guardare avanti senza dimenticare le lezioni del passato, per "dar linfa ai fiori" ("Floribus lymphae"), come recita il motto antico del Collegio. Con questo spirito ci stiamo muovendo anche questa volta. Il programma delle celebrazioni è in costruzione e si attendono idee ma soprattutto collaborazioni da parte di tanti. Siamo in attesa di accogliere suggerimenti e disponibilità. Non proporremo la consueta festa della prima domenica di ottobre, così da segnare uno stacco di novità per il percorso celebrativo che si snoderà lungo il corso di un intero anno, tra il 2014 e il 2015. Ci saranno momenti musicali e artistici, l’approfondimento storico della fi gura di mons. Giuseppe Lozer, incontri simbolici e religiosi. Queste anticipazioni saranno illustrate meglio già nel prossimo giornalino, che uscirà in autunno. Siamo sempre stati una scuola povera; questa ci ha permesso di non essere mai una povera scuola. E soprattutto una scuola libera, “vergine di servo encomio e di codardo oltraggio”. Ecco il senso della nostra quotidiana, estenuante ma gioiosa resistenza, a Dio piacendo. Il Rettore mons. Orioldo Marson 1 Una vocazione educativa 2 Attività estive 3 Questa scuola ci ha dato tanto 4 Momenti di vita scolastica 5 Università a Portogruaro 6 Cathedra 2 7 Il tetto della Chiesa Gli ex allievi3 ci scrivono... 7 9 10 11 8 Grazie Sul muro il marchio “N”, iniziale della parola Nazara, “discepoli del Signore Gesù il Nazareno”. O vi convertite o p agate la tassa o via per sempre. Come appestati, così vivono i pochissimi cristiani a Mosul e nei villaggi intorno. Non c’è posto per i cristiani, non c’è posto per la libertà di religione. Come in Iraq, così in Siria, in Pakistan, in Nigeria…Nessuno potrà dire un giorno: non lo sapevamo. 12 13 15

[close]

p. 2

ATTIVITÀ ESTIVE 2014 1_CAMPO ESTIVO “SPORT e GIOCHI” Dal 9 al 20 giugno 2014. Tutte le mattine 9-12. Organizzato e condotto dalla Prof.ssa Anna Maria Fanton. Aperto a bambini da 6 a 13 anni anche esterni all’Istituto. Giochi, Attività sportiva, tra cui il corso di nuoto. 2_ENGLISH SUMMER CAMP “Life under water” Dal 23 al 27 giugno 2014. Tutte le mattine 8.30 -12.30. Organizzato e condotto in collaborazione con “British Institutes” di Portogruaro. Aperto a bambini da 6 a 11 anni anche esterni all’Istituto. Attività didattica giocosa in lingua inglese con insegnante madrelingua. Uscita con laboratorio presso l’acquario “Sealife” di Jesolo. 3_CAMPO ESTIVO-EDUCATIVO “Kids on tour Nature versus Culture Dal 30 giugno al 4 luglio 2014. Tutte le mattine 8.30 -12.30. Organizzato e condotto in collaborazione con “Ludoteca Mary Poppins” di Gruaro. Aperto a bambini da 3 a 10 anni anche esterni all’Istituto. Attività educativo-didattica giocosa ispirata alla Philosophy for children. Uscita con Campeggio notturno presso la ludoteca. CAMPO ESTIVO A PIERABECH 5-12 luglio 2 Esperienza a Sirima Kenya...16-30 luglio

[close]

p. 3

Questa scuola ci ha dato tanto Il punto di partenza di ogni capitolo di vita é sempre ben diverso dal punto a cui si giunge. Benché molti siano i desideri, le speranze, i progetti e le aspettative, ad essere importante non è tanto il luogo da cui si parte o quello a cui si giunge, quanto il viaggio stesso. Alle volte stupisce cosa si riesce ad imparare e a conoscere lungo la via. Il viaggio, che abbiamo intrapreso cinque anni fa in questa scuola e che ci ha portati a conseguire la maturità classica, è stato un percorso ricco di eventi importanti, fondamentali, educativi, inaspettati e inimmaginabili. La strada è impervia, ma le soddisfazioni che ne vengono sono impagabili. Decidere di compiere gli studi classici è una scelta ardua; oggigiorno è più semplice preferire un diploma che possa permettere un ingresso nel mondo del lavoro, ma la formazione che ne viene crea una vera coscienza del mondo presente e di quello passato. Pertanto si è abbondantemente ricompensati del tempo dedicato allo studio e degli sforzi compiuti. Il liceo classico permette una conoscenza a tutto tondo e consente di affi nare la ricerca e di approfondire poi all’Università alcuni ambiti della cultura, secondo i propri interessi. Questa esperienza è stata vissuta come il percorso di una famiglia, che ci ha consentito sia di crescere sul piano intellettuale e culturale sia di arricchirci sul piano personale e interpersonale. Le gure fi che ci sono state accanto nel nostro cammino scolastico hanno dimostrato, attraverso una importantissima sensibilità, di avere a cuore la situazione di ogni studente, permettendo di esaltarne le qualità e le capacità. L’ambiente piacevole e familiare che ci ha accolti ha reso possibile il superamento delle immancabili difficoltà che si sono presentate durante il viaggio, affi ancati da chi ha per volontà, oltre che per dovere, cercato tutti i migliori mezzi e strumenti per consentirci una progressiva acquisizione di conoscenze eterogenee. La nostra esperienza si è consumata in breve tempo: pare di avere iniziato ieri a studiare il greco e il latino, tra una battuta e un momento di sconforto il tempo è scivolato via. Ma non scivoleranno altrettanto facilmente i tanti momenti che abbiamo vissuto insieme a compagni ed insegnanti. Dietro a quei banchi di scuola sono nate, oltre che qualche contrasto, anch’esso costruttivo, molte amicizie. Pianificare il futuro è una faccenda complicata e vaga, ma, guardando al passato, possiamo invitare quanti ora stanno scegliendo per il proprio futuro a pensare al liceo classico di questo istituto; noi possiamo dire di aver vissuto, non senza alcune piccole diffi coltà, un’esperienza certamente arricchente e fondamentale, educativa e formativa per la nostra persona, oltre che per il nostro pensiero. Siamo certe che questo cammino sia stato solo l’inizio di un percorso individuale molto lungo e impegnativo e che i frutti del nostro quotidiano sforzo li raccoglieremo durante l’intero corso della nostra vita. Ci renderemo conto poco a poco della ricchezza culturale che abbiamo acquisito in questi anni maturando sempre di più, non senza nostalgia, la consapevolezza che la scuola ci ha dato tanto. Giorgia Giusto e Martina Antoniali neo mature 3

[close]

p. 4

MOMENTI DI VIT A SCOLASTICA DEL GINNASIO LICEO • Festa del libro 2014: i ragazzi del Marconi, armati del loro libro preferito, partecipano al fl ashmob organizzato dal Comune di Portogruaro Giorno della memoria 2014: l’ingegner Artale incontra i ragazzi di terza media, seconda e terza liceo e offre la propria testimonianza di sopravvissuto alla Shoah A tu per tu con l’antichità: i ragazzi del Ginnasio al laboratorio di epigrafia Tutto è pronto per la merenda a tema medioevale organizzata dai ragazzi di prima liceo, il cui ricavato è stato destinato agli amici della scuola di Sirima Si è detto che l’intelligenza è la capacità di risolvere problemi? Pronti! Ecco i ragazzi del ginnasio cimentarsi con le Olimpiadi del problem solving Al via una nuova sfi da! I ragazzi del corso di potenziamento in matematica presentano, guidati dalla prof. Fumagalli, il loro lavoro, e iniziano così tutto il Liceo al mondo dei…frattali! Prima e seconda liceo ascoltano la guida e vanno alla scoperta del quartiere ebraico di Praga L’estate si profi la, e i ragazzi del ginnasio-liceo al salutano con l’uscita sportiva a Lignano dei primi di giugno Alcuni ragazzi del Ginnasio in uscita serale a Torino And the winner is….la nostra II Liceo, ideatrice dello slogan che la Polizia comunale ha scelto per la campagna sulla sensibilizzazione alla guida sicura. Nella foto, alcuni dei nostri ragazzi mostrano le magliette realizzare per l’iniziativa • • • • • • • • • • Partenza per Sirima... 4

[close]

p. 5

L’UNIVERSITÀ A PORTOGRUARO: UNA REALTÀ IMPORTANTE E VIVA La città di Portogruaro ha bisogno del Polo universitario; il Polo universitario ha bisogno della città. Con questa convinzione è stato organizzato venerdì 9 maggio, presso la Biblioteca antica del Collegio Marconi, l’evento: “Il Polo universitario incontra la città e il territorio”. Il "polo delle Università del Veneto e del Friuli Venezia Giulia" di Portogruaro ha una storia originale, iniziata più di 15 anni fa. E' nato da una collaborazione fra una istituzione storica del privato-sociale di Portogruaro, quale il Collegio Marconi, e l'ente pubblico territoriale, il Comune di Portogruaro; hanno dato il loro apporto realtà pubbliche e private del territorio. Fin dall'inizio sono stati coinvolti soggetti accademici diversi, tra Friuli Venezia Giulia e Veneto. Tutto è nato con l’Università di Trieste e questa primogenitura ha rappresentato anche il pilastro portante della sede portogruarese. Il Presidente della Fondazione Collegio Marconi, coordinatore dell’incontro, ha ricordato con orgoglio il cammino fatto: “Quante “cose” – azioni, relazioni, cambiamenti - sono successe in questi 15 anni: iniziative, successi, diffi coltà. Pensiamo all’azione accademica di ricerca e di insegnamento sempre regolarmente svolta, le attività di tirocinio degli studenti iscritti ai corsi di laurea in Scienze dell’Educazione, in Scienze della Formazione Primaria e in Scienze Infermieristiche; la realizzazione di eventi annuali per dirigenti ed insegnanti. Tutto questo è avvenuto con risorse pubbliche limitate, secondo le possibilità dell’amministrazione comunale – fin dall’inizio e quindi in maniera continuativa artefice primaria dell’impresa universitaria, con il sostegno della Regione e della Conferenza dei sindaci -, sufficienti perché un’altra parte delle spese è stata coperta da risorse private e comunitarie (Fondazione Santo Stefano, Banca di credito cooperativo San Biagio, Fondazione Collegio Marconi, Confcommercio). Per la laurea in infermieristica, Università di Padova, va ricordata l’opera dell’Asl e la disponibilità della Fondazione Calasanzio. Ma soprattutto è stato possibile perché qualcuno, nelle istituzioni – nella società civile – nel mondo economico e bancario - ci ha creduto e qualcuno continua a crederci. Un grazie, semplice semplice, è doveroso nei confronti di queste persone. Come immaginare oggi e domani questo territorio senza il Polo universitario?” I numeri relativi alla presenza universitaria in Portogruaro sono molto signifi cativi. Nell'anno accademico 2012/2013 il totale degli iscritti è stato superiore ai mille: Scienze dell'educazione n.715; Formazione Primaria n. 338 (ormai ad esaurimento: sono in corso le attività didattiche del quarto anno); Infermieristica n. 200. Nell'anno in corso 2013/2014 i nuovi iscritti sono: Scienze dell'educazione n. 224; Infermieristica n. 67. Bisogna anche ricordare il Corso di Perfezionamento post lauream in Fitoterapia, quinta edizione, (Università di Trieste, attivato in collaborazione con il dipartimento si Scienze della vita), con il contributo della Provincia di Venezia. Ciò che conta è rilevare la provenienza degli studenti iscritti, ad esempio matricole ultime: provincia di Venezia (34), Treviso (50), Pordenone (39), Vicenza-Padova (ad Infermieristica), Udine (37), Belluno, Trieste (18), Gorizia (13) ma anche Centro sud e isole (9 per Infermieristica). Durante l’incontro, importante per il riconoscimento e la valorizzazione della grande opportunità che è il Polo universitario di Portogruaro è intervenuto il Rettore dell’Università di Trieste, prof. Maurizio Fermeglia, sul tema di straordinaria attualità: “Opportunità formative, scuola superiore e offerta universitaria”: una relazione lucida e efficace sul presente e sul futuro. L’intervento è stato preceduto da alcuni saluti importanti: Antonio Bertoncello, Sindaco di Portogruaro; Andrea Cereser, Presidente della Conferenza dei Sindaci; Marina Sbisà, Direttrice del Dipartimento di Studi umanistici dell’Università di Trieste. E’ possibile guardare avanti con fiducia. 5

[close]

p. 6

* Tamiazzo Giuseppe, papà dell’insegnante Monica da decenni in servizio alla nostra scuola, il 14 marzo 2013 * Veronese Lamberto, papà di Augusto, Alberto e Giancarlo nostri ex allievi, settembre 2013 * Chiarot Angelo Nino, benemerito sostenitore del Collegio e padre di Antonio, Lucia e Anna ex allievi e nonno di Chiara e Leonardo * Bergamo “Nino”, fratello del dr. Sante, il 25 febbraio 2014 * Sottil Alfredo, il 20 luglio 2014 * Quaresmini padre Roberto, il 21 luglio 2014: insegnante di matematica-fisica e religione nel nostro Liceo dal 1974 al 1978 Ci hanno lasciato per la Casa del Padre A QUANTI SONO DIVENTATI PAPÀ E MAMMA * Marafatto Lorenzo e Antonella, papà e mamma di Giulia, l’8. 8. 2012 * Girotto Linda e Pantarotto Andrea, mamma e papà di Marco, il 5. 7. 2013 * Ferrazzo Federica e Fiorin Michele, mamma e papà di Maria Adele, il 26. 12. 2014 * Nicolosi Luca e Chiara, papà e mamma di Anna, il 27. 1. 2014 * Onofri Silvia e Diana Fabio, con il nonno Lelio, annunciano la nascita di Mattia, il 23. 2. 2014 * Girotto Terenzio e Vendrame Rita, papà e mamma di Damiano, il 3. 5. 2014 * Catto Fabio e Giovanna Bellinello annunciano la nascita di Claudia, terzogenita, il 18. 4. 2014 * Bozzetto Emanuele e Mion Cristina annunciano con gioia la nascita di Chiara, avvenuta il 22. 05. 2014 A QUANTI HANNO CONSEGUITO LA LAUREA * Madonna Alberto in Ingegneria aerospaziale il 17. 10. 2013 * Arrighi Riccardo in Farmacia luglio 2013 * Bortolus Ludovico in Fisioterapia il 19. 4. 2013 presso gli studi dell’Università di Udine * Ballarin Alessia Maria in Scienze Diplomatiche Internazionali (triennale) settembre 2013 * Daniele Francesca in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Trieste il 16.12. 2013 * Colussi Matteo in Ingegneria Ci vile presso il Politecnico di Milano il 18. 12. 2013. “Colgo l’occasione per ringraziare tutte le persone che ho avuto il piacere di conoscere durante gli anni passati al Marconi e che hanno contribuito a rendere tale esperienza come la più significativa per la mia formazione umana” * Orlandi Beatrice, laurea in Architettura conseguita a Stoccolma presso Kth Architecture School 2014 * Mons. Nonis Pietro Giacomo, v escovo per 18 anni della Diocesi di Vicenza, martedì 15 luglio 2014. Nati vo di Fossalta ha conseguito nel Liceo Marconi di Portogruaro la maturità classica nell’anno scolastico 1950/51 ed ha intrattenuto più volte la cittadinanza con di versi incontri culturali. Lo ricordiamo tutti con commossa riconoscenza ed affetto. Felicitazioni vivissime A QUANTI SI SONO UNITI IN MATRIMONIO * Falcomer Marco e Tesolin Marilena, il 12. 1. 2014 * Lazzarini Dino e Laura, il 31. 5. 2014 * Poser Letizia e Valenti Giuseppe il 2. 8. 2014 * Mazzarotto Michelangelo e Jenniffer,il 20. 9. 2014 * Craviotto Michela e Andrea Franchini, il 27. 9. 2014 6 Ultimissime Questo è lo spazio riserv ato a tutte le comunicazioni, le notizie, che voi vorrete inviarci, relative ad eventi lieti e tristi che segnano la vita. E’ un modo per partecipare, condividere e per creare famiglia fra tutti noi. E-mail: info@collegiomarconi.org fax 0421 281199 - indirizzando a don Sergio Deison SCRIVETECI, SCRIVETECI, SCRIVETECI

[close]

p. 7

Anno degli anniversari 1724 - 1924 - 2014/2015 RESTAURO DEL TETTO DELLA CHIESA Il nuovo tetto della Chiesa dei Santi Cristoforo e Luigi: una iniziativa necessaria e importante nell'anno degli anniversari. I lavori, già appaltati, si svolgeranno nell’estate 2015. Con il vostro aiuto siamo già riusciti a realizzare il rifacimento di una porzione importante del tetto; ora siamo pronti per questa nuova impresa, non rinviabile. Dobbiamo raggiungere 50.000,00 euro. FIRMA SUBITO per 1 mq. del tetto del Marconi! Un metro quadro costa circa 100,00 euro. Verrà stilata una "tabula gratulationis" con i nomi di quanti avranno contribuito per uno o più metri quadri. Ogni aiuto comunque sarà ben gradito. Fondazione Collegio "G. MARCONI" c.c.p.: 14926307 IBAN: IT75V0896536240003001010502 GLI EX ALLIEVI CI SCRIVONO IL RICORDO DI UN INCONTRO Cari Amici, sono un giovanissimo maturato del “mitico” (per noi) 1958. Tutti i compagni che ho incontrato successivamente sono diventati eccellenti persone e validi professionisti. Aggiungo quindi i miei complimenti, d’accordo con il Prof. Girotto, alla capacità formativa del nostro Istituto. Ma quelli della mia età dev ono servire soprattutto a trattenere memoria. Voglio raccontarvi un breve episodio vissuto da me nel 1963. In vacanza a Villanova di Borca di Cadore, riconobbi da lontano l’inconfondibile sagoma di Mons. Sante Pascotto. Etereo, quasi tr asparente, impeccabile nel suo sopr abito e con suo cappello, passeggiava leggendo il breviario. Mi a vvicinai, naturalmente, per salutarlo. Alzò la testa, mi guardò con quei suoi occ hi azzurri molto infossati nel v olto sofferente e disse con prontezza :”Massimo!” Ma vi rendete conto: Lui non era più al Marconi da parecchi anni, aveva visto passare migliaia di studenti. Io non sono certamente uno che si nota, né sono stato un allievo modello. Eppure quell’Uomo dall’età indefi nibile (penso avesse superato gli ottanta), quell’Uomo mi ha riconosciuto subito, e mi ha c hiamato per nome ( non per cognome come si usa a scuola), col tono semplice ed affettuoso di un Padre, come ci fossimo lasciati il giorno prima. Non ho pensato nemmeno per un attimo ad un pri vilegio. Anzi, sono certo c he si sarebbe comportato allo stesso modo con qualsiasi dei suoi ex allievi avesse incontrato. Niente orgoglio, quindi, ma riconoscenza ed ammir azione per una delle colonne portanti del Marconi di allora, per un Maestro c he ha illuminato la mia formazione con il suo esempio di grande seppur rigorosa umanità. Un caro saluti a tutti Massimo Gibellini 7

[close]

p. 8

IL MARCONI CONTA SU DI TE GRAZIE Grazie ai collabor atori, ai sostenitori, ai benefattori; a tutti coloro c he ci hanno dato una mano in ogni modo: personalmente o in forma organizzata, con servizi materiali e immateriali, con elargizioni, con atti vità di promozione. Grazie ai rappresentanti dei genitori. Grazie al Consiglio di amministr azione, agli Amici del Mar coni, al gruppo “Contiamo su di te”. Grazie a quanti hanno destinato il 5x1000 al Collegio. Grazie da parte del Rettore, della Preside, degli insegnanti e del personale. ANNO DEGLI ANNIVERSARI 2014/2015 Quest'anno non ci sarà l'ormai consueta festa del Marconi nella prima domenica di ottobre, NE O I Z N ATTE come abbiamo spiegato nell'articolo in prima pagina. Nel prossimo numero sarà illustrato il programma dell'anno degli anniversari. Vantaggi fiscali per chi sostiene le scuole paritarie - Tutti i contribuenti persone fi siche possono detrarre il 19% dell’importo della donazione dall’Irpef do vuta nella propria denuncia dei redditi, qualsiasi sia l’importo della donazione. In pratica il meccanismo ricorda quello delle spese medic he che tutti sono abituati a detrarre. La donazione deve essere effettuata per il tramite di una Banca o della posta. - Anche le aziende possono effettuare donazioni alle scuole ma il meccanismo di vantaggio cambia. Queste possono dedurre dal reddito d’impresa l’importo della donazione con il limite del 2% del reddito d’impresa dic hiarato. La Segreteria è a disposizione per informazioni pratiche. ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE RICONOSCIUTA DALLA REGIONE VENETO AMICI DEL COLLEGIO MARCONI Adesso si può anche collaborare attraverso il 5 per mille Istituto Vescovile “G.Marconi” - scuola paritaria Via Seminario, 34 · 30026 Portogruaro VE c.c.p.: 14926307 · IBAN: IT75V0896536240003001010502 Tel. 0421 281111 · Fax 0421 281199 e-mail: info@collegiomarconi.org 92028250279 Indica nell'apposita sezione della dichiarazione dei redditi il codice fiscale dell'Associazione internet: www.collegiomarconi.org Tipografia Mascherin snc - Cusano di Zoppola (PN) “Il Marconi”, periodico trimestrale della Fondazione Collegio Marconi, Portogruaro Direttore responsabile: don Leo Collin Coordinatrice di redazione: Elisa Anese Tip.: Mascherin, via Ellero, 13 - Cusano di Zoppola (PN) Reg. al Tribunale di Venezia n.1421 del 22-5-2002 Redazione: via Seminario 34, Portogruaro (VE) Questo numero è stato chiuso il 30 luglio 2014

[close]

Comments

no comments yet