mondorealenumero84

 

Embed or link this publication

Description

mondorealenumero84

Popular Pages


p. 1

anno iv numero 7 25 febbraio 2011 n.84 latina la polverini dichiara guerra alle mafie nel lazio politica area democratica bacchetta il pd su ospedale e lavori pubblici editoriale di simone di giulio non credo di essere un santo sono presuntuoso ogni tanto approssimativo un po maleducato arrogante il giusto e chi mi segue o lo fa perché ci crede o perché mi asseconda lo so che pensate mica ho la pretesa di essere perfetto ho anche la consapevolezza di essere stato fortunato pure troppo a trovare una ragazza d oro che tra meno di un mese mi sposerà ma almeno una cosa credo mi si debba riconoscere la coerenza quindi rimango un po perplesso quando vedo le ultime evoluzioni della situazione politica nel capoluogo su zaccheo che tornasse alla carica non avevo dubbio alcuno chi di noi non avrebbe almeno provato a salvare la faccia dopo la clamorosa gaffe ripresa dalle telecamere di striscia l ex sindaco sa di essere arrivato al punto di non ritorno politicamente si intende e mette sul tavolo le carte che gli sono rimaste quello che faccio fatica a comprendere è l asse cirillipicca per carità vista la situazione del centrodestra a latina è legittimo che un imprenditore cerchi il cavallo buono ma cirilli ricorda come veniva trattato quattro anni fa da un giornale di proprietà di quell imprenditore attacchi gratuiti e pretestuosi anche quando la ragione era dalla sua parte attacchi gravi e personali lontani anni luce dal semplice giudizio su un personaggio politico poco rappresentativo lo stesso zaccheo prima delle ultime elezioni si era avvicinato a quel giornale dopo essere stato trattato a pesci in faccia io non conto nulla e i miei difetti una parte irrisoria di essi li ho scritti in precedenza ma credo che in questo lavoro la coerenza e la consapevolezza che certe battaglie provocano un certo numero di morti e feriti siano concetti che troppo spesso vengono messi nel dimenticatoio sezze l intervento di accapezzato sul piano partecipato vitelli analizza la situazione politica campoli chiede un incontro alla regione sulla questione gac attualitÀ sermoneta ultimato il restauro di s.michele bilancio di previsione 2011 le spiegazioni dell assessore di lenola e le critiche di scarsella a volte ritornano zaccheo e cirilli ci riprovano cercando di sfruttare l imbarazzo all interno del popolo della libertÀ riusciranno nel loro intento attualitÀ pontinia l area di mazzocchio ridotta ad immondezzaio maenza via madonna delle grazie percorribile o no priverno d arcangeli attacca a 360°

[close]

p. 2

politica di sabrina de filippis mondore@le numero 84 25 febbraio 2011 mentre il pdl non trova il bandolo della matassa l ex sindaco lancia alleanza per latina la fase di stallo politico cui stiamo assistendo a latina impone una profonda riflessione a chi come noi rappresenta una comunità politica con una storia lineare e coerente all´interno del centrodestra abbiamo lavorato per rappresentare un area che sul piano culturale e politico fosse alternativa alla sinistra nel rispondere alle istanze dei cittadini e con queste parole che si presenta alleanza per latina la nuova lista civica non fa ancora nomi riguardo ai suoi componenti ma traccia le linee da seguire e chiarisce presupposti e intenti che guidano questa formazione oggi come ieri spiega la nota in cui il comitato promotore di alleanza per latina ha fatto la sua prima uscita pubblica siamo convinti della necessità di costruire un centrodestra che non sia un semplice cartello elettorale ma un movimento basato sulla massima condivisione ed il massimo confronto quelli di alleanza per latina sperano in un centrodestra che guarda al futuro ma che non dimentica e non volta le spalle al passato anche perché è questa la tanto attesa lista creata e voluta dall ex sindaco del capoluogo pontino vincenzo zaccheo le note vicende politico-amministrative continua la nota del comitato che hanno portato sciaguratamente allo scioglimento del consiglio comunale hanno determinato la destabilizzazione del quadro politico e ad una traumatica frattura all interno del centrodestra auspichiamo l unità del centrodestra irresponsabilmente messa in crisi nella convinzione che a ristabilire i rapporti possa essere il ripristino delle regole e della pari dignità che scaturisce da un confronto aperto e da un profondo chiarimento politico che veda una reale e concreta assunzione di responsabilità consapevoli che lo scenario economico e sociale del territorio richiede uno sforzo che superi gli indugi abbiamo deciso di dare vita ad alleanza per latina quale forza in grado di aggregare le migliori energie che la città esprime abbiamo l obiettivo di porci in ascolto delle numerose istanze che provengono dai cittadini che rappresentano i borghi la categorie produttive e sociali crediamo fermamente che attraverso la volontà di autodeterminazione che contraddistingue il nostro progetto politico,si possa rispondere alla forte volontà dei cittadini a dare un contributo per il futuro della città di latina come testimoniano le associazioni e le liste civiche che si sono mobilitate in questi mesi sarebbe insensato di fronte a tale fenomeno restare fermi e subire decisioni calate dall alto che non rispecchierebbero il comune sentire del territorio alla vigilia di una consultazione elettorale in cui vi è in campo un candidato del centrosinistra cui ci sentiamo alternativi alleanza per latina è impegnata a proseguire nella ricerca di tutte le possibili soluzioni che la collochino in un area espressione dei valori del centrodestra e rappresentativa dei ceti popolari e moderati a dar forza alla lista è il consigliere regionale del popolo della libertà stefano galetto e gli altri ex an che non hanno ancora accettato la sfiducia a zaccheo e che non intendo accettare alcun compromesso con fazzone la situazione del pdl si fa sempre più complicata e mentre il centrosinistra ha il suo candidato e porta avanti la sua campagna elettorale con determinazione il centrodestra è ancora allo sbando zaccheo ci riprova con galetto direttore responsabile simone di giulio vicedirettore luca morazzano caporedattrice paola bernasconi redattori domiziana tosatti luisa belardinelli sabrina de filippis marco fanella roberto tartaglia mario giorgi responsabile web alessandra carconi progetto grafico e sito web sketch[idea stampato presso artegraf via marittima 75 priverno contatti www.onirikaedizioni.it www.myspace.com/mondoreale mondorealemagazine@gmail.com tel 3394966093 la redazione di mondore@le sede di onirika edizioni si trova in via casali iv tratto snc 04018 sezze lt testata registrata presso il tribunale di latina il 29 febbraio 2008 rg 128/08 vg cr.323 registrazione stampa n.892 iscritto al roc dal 7 marzo 2008 n° iscrizione 17028 ogni forma di collaborazione con onirika edizioni salvo accordi presi in precedenza È da ritenersi totalmente gratuita chiuso in redazione il 23 febbraio 2011 2

[close]

p. 3

politica di sabrina de filippis mondore@le numero 84 25 febbraio 2011 picca bruno marini e lizzio sono le carte che potrebbero risolvere i problemi di fazzone mentre nel pdl continuano ad esserci incomprensioni e forti spaccature fabrizio cirilli inizia a giocare le sue carte l alleanza con l imprenditore marco picca a capo del movimento prossimo sindaco è stata ufficializzata cirilli è pronto a lanciare un nuovo polo civico e proprio nei giorni scorsi due movimenti civici l altra faccia della politica e la lista delle circoscrizioni si sono incontrati con cirilli l incontro è stata un occasione di confronto tra fabrizio cirilli dell altra faccia della politica mauro bruno marco marini e antonino lizzio della lista delle circoscrizioni quello che ci troviamo davanti spiega mauro bruno della lista delle circoscrizioni è un momento di grande confusione dove non si riescono a trovare le ragioni nel popolo della libertà per stare insieme ed ogni incontro si tramuta in una ricerca di responsabilità sulla fine anticipata della precedente legislatura proprio per questo al di là della convinzione di dare un segnale forte ai partiti sentiamo il bisogno di iniziare un confronto costruttivo con altri soggetti che per storia e tradizione si riconoscono nei nostri stessi valori tutto questo nella convinzione che il programma elettorale e gli obiettivi di sviluppo del territorio devono venire prima di ogni interesse di partito e dei singoli lo scopo principale dell incontro come è stato sottolineato da marco marini è stato quello di approfondire la conoscenza dei programmi e dei progetti delle parti per capirne gli intenti e per cominciare a mettere a punto un sistema condiviso pensare alla centralità del cittadino come volano della politica ha commentato marco marini ci trova perfettamente d accordo proprio per queste ragioni è nata la lista delle circoscrizioni con lo scopo di scrivere il programma elettorale con i cittadini e con gli stessi condividere tutti i momenti più significativi delle opere da realizzare sul territorio per noi sarà fondamentale dare spazio alla gestione dei bilanci partecipativi per portare sulle singole realtà dei borghi e dei quartieri le opere che i cittadini vogliono anche fabrizio cirilli si è detto soddisfatto dell esito dell incontro prendo atto ha dichiarato cirilli che la coscienza civica della città sta provocando la giusta reazione tra i movimenti civici presenti prende sempre più corpo quel polo civico da me auspicato e che vuole essere da stimolo alla politica per indurla a fare ciò che gli competeva in questi anni e che avrebbe dovuto fare e non ha fatto inoltre credo che il polo civico che sta nascendo potrebbe dare spazio alle numerose potenzialità presenti e che potrebbero creare quel valore aggiunto nel futuro della nostra città che fino ad oggi è mancato l investitura a candidato sindaco di cirilli con l appoggio anche dell udc e dello stesso polo civico cirilliano le liste l altra faccia della politica e associazione san marco degli imprenditori picca e bollanti è la soluzione ideale per il coordinatore provinciale del popolo della libertà claudio fazzone per alcuni cirilli viene visto come unico possibile candidato sindaco per altri rappresenta un ulteriore e definitivo elemento di rottura cirilli mega-alleanza civica 3

[close]

p. 4

latina di sabrina de filippis mondore@le numero 84 25 febbraio 2011 si forniti dall agenzia del territorio fanno ben sperare per abitazioni abbassa il costo delle i dati il futuro dell immobiliare si riduce il prezzo degli immobili nel capoluogo pontino l agenzia del territorio ha infatti diffuso i dati sui costi e sul mercato immobiliare a latina e provincia il settore residenziale per la regione lazio si legge nell analisi realizzata dall agenzia continua a registrare l andamento discendente iniziato nel 2006 e continuato nel 2008 in ambito regionale è predominante il numero delle compravendite della provincia di roma con il 76 delle transazioni seguita da latina 8 viterbo 7 frosinone 6 e rieti 3 il numero delle compravendite risulta di 46.873 unità nella provincia di roma la provincia di latina segue con 5.009 unità compravendute poi seguono viterbo frosinone rieti per un totale regionale di 61.539 unità latina ricopre il secondo posto nell ambito regionale dei movimenti immobiliari i prezzi delle case nel primo semestre del 2010 sono scesi ulteriormente rispetto alla media nazionale che si attesta intorno al -7,5 la valutazione degli appartamenti a latina è scesa in solo sei mesi di circa il 5 ci sono differenze sostanziali evidenzia lo studio dell osservatorio del mercato immobiliare anche da zona a zona della città centro storico 4.16 zona cucchiarelli-via milano -7,89 zona via nervipiccarello-via romagnoli 4.34 zona q3-persicara covelli-minerva -9 quartieri q4-q5 -4,76 borghi -5,26 lido -5,26 scalo -5,26 zona cimitero-acque medie -5 zona pantanaccio-gionchetto 5 secondo l osservatorio del mercato immobiliare le tipologie di appartamento più richieste in città sono i trilocali con il 36 delle compravendite e i bilocali con il 23 mentre le zone più amate da chi cerca degli appartamenti a latina sono quelle semicentrali 64 delle preferenze seguite da quelle del centro 21 e da quelle in periferia e nei borghi 10 delle preferenze nonostante il calo di questi ultimi tre anni nel 2011 ci sono molti segnali importanti molte infatti le trattative concluse con successo nell ultimo semestre dell anno chiaro segno che il mercato immobiliare a latina dopo la curva discendente sta iniziando a riprendersi il segretario comunale del pd non approva le scelte operate dal commissario nardone di sabrina de filippis pianta organica visari attacca pianta organica visari passa all attacco in una nota il segretario comunale del partito democratico afferma per anni abbiamo contestato il fatto che la macchina organizzativa dell ente fosse costruita in modo sbagliato inefficace nel sostenere il raggiungimento degli obbiettivi di governo inadatta alle sfide che latina deve affrontare abbiamo denunciato spesso la sovrapposizione di competenze in alcuni settori e poi lo svuotamento di altri abbiamo denunciato la presenza di dirigenti e funzionari in settori inattivi e l assenza di personale in settori cruciali e così che in questi anni è mancato il personale per lavorare al recupero dell evasione su tasse e tributi comunali nonché quello che velocizzasse l espletamento di pratiche urbanistiche nonostante questa premessa non sento di poter condividere la scelta commissariale di procedere alla predisposizione di un assetto nuovo in fatto di personale e dirigenze tanti i motivi che visari adduce per dare valore alla sua critica il cuore del problema non sono le distribuzioni di dirigenze e dunque la distribuzione del potere al contrario serve una nuova dotazione organica più moderna e meno ingessata appare ancora una volta un piano d impostazione verticistica con pochi capi qualche sottocapo e molti sottoposti inoltre prosegue visari ci troviamo a 3 mesi dal voto e chiunque vinca avrà un nuovo programma amministrativo il personale è il motore che consente ad una classe politica di attuare il proprio programma perciò penso che sarebbe stato necessario lasciare la predisposizione dell assetto della macchina amministrativa ai nuovi eletti alle elezioni di maggio evitando così di far trovare il prossimo sindaco davanti a fatti compiuti davvero inutili e incresciosi penso che decisioni così importanti avessero bisogno di un maggiore coinvolgimento del personale e delle loro rappresentanze infine visari analizza anche un altro aspetto della questione la legge stabilisce che i comuni debbano rispettare un equilibrio numerico tra numero di dirigenti e personale loro assegnato soprattutto nell ottica del contenimento della spesa questo provvedimento invece propone troppe macroaree e troppe sottoaree rendendo ancora più squilibrato il rapporto tra dirigenti e dipendenti facendo saltare di conseguenza qualsiasi ipotesi di risparmio economico avremmo preferito meno dirigenti e meno strutture abbiamo condiviso molti dei passi compiuti dal commissario nardone soprattutto nella prima fase del suo insediamento tuttavia confesso che da qualche tempo nutriamo perplessità per un decisionismo inutile ed eccessivo 4

[close]

p. 5

latina di sabrina de filippis mondore@le numero 84 25 febbraio 2011 la polverini dichiara guerra alle mafie la governatrice due i fronti sui quali si deve intervenire acquisizione dei territori e rifiuti farò di tutto per impedire ulteriori ramificazioni delle mafie nel lazio una delle prime regioni con il maggior numero di beni confiscati parola della presidente della regione lazio renata polverini intervenuta al convegno vedrò legalità organizzata al tempio d adriano dal laboratorio di idee vedrò fondato da enrico letta e giulia bongiorno e presieduto da benedetta rizzo a discutere al dibattito su mafie e illegalità moderato da antonello piroso numerosi esponenti del mondo politico del mondo imprenditoriale e di quello della magistratura tra cui raffaele cantone e nicola gratteri proprio gratteri ha analizzato il quadro della situazione della nostra regione roma è considerata una città aperta non ci sono locali cioè cellule perché tutti possano fare affari È una città per il business e dove si fanno investimenti e riciclaggio non si lasciano morti a terra o si spara sulle serrande secondo il magistrato la presenza delle mafie è rilevante a latina e a fondi dove controllavano il grande mercato ortofrutticolo secondo renata polverini c è la necessità di agire per prevenire l insorgere di fenomeni malavitosi legati alle mafie ho subito istituito un assessorato alla sicurezza ha spiegato la governatrice del lazio e sto utilizzando l osservatorio sulla legalità con tutte le rappresentanze delle istituzioni e delle polizie perché credo che nel rapporto tra le istituzioni ci sia una parte delle risposte la prima iniziativa che gli ho chiesto è un corso per i ragazzi per spiegare cos è la legalità gli assi di interventi di renata polverini sono su due settori l acquisizione dei territori e il ciclo dei rifiuti nel primo caso abbiamo acquisito la selva di paliano perché avevamo il sospetto che ci fossero degli interessi nel campo dei rifiuti invece abbiamo manifestato l interesse ad acquisire il consorzio gaia perché se va all asta può concorrere chiunque il mof di fondi ha una storia che deve attirare l attenzione ha concluso il presidente della regione lazio e noi viaggiamo su due livelli quello del fare nell immediato e la costruzione del futuro nasce lalegato alla governatrice del laziocittÀ nuove fondazione il movimento politico candida sciscione a terracina lo scorso martedì 22 febbraio si è svolta l inaugurazione della sede di latina della fondazione città nuove nuovo movimento politico vicino alla polverini la lista città nuove è pronta ad affrontare la campagna per le prossime elezioni comunali di latina pulserà in via spalato 14 il cuore del movimento politico sponsorizzato dalla presidente della regione lazio renata polverini dopo il successo delle regionali la polverini punta a conquistare le singole città presenti all evento l assessore al bilancio della regione lazio stefano cetica l assessore al lavoro e formazione mariella zezza il segretario generale della regione salvatore ronghi il responsabile della comunicazione leonardo catarci e il capo segreteria dell assessorato al lavoro e formazione claudio durigon il progetto che abbiamo presentato ha spiegato claudio durigon responsabile della sede di latina della fondazione vuole essere un contributo di idee per favorire un rilancio dell attività politica e istituzionale di latina città nuove sarà un laboratorio aperto ai contributi e alle esperienze di tutti e cercherà di ridurre le distanze tra i palazzi della politica e i cittadini sono certo che nel solco dell esperienza che vede renata polverini alla guida della regione lazio anche nella nostra città il contributo di questa fondazione sarà utile per interpretare al meglio le istanze i bisogni e le aspettative dei cittadini città nuove nasce per unire e per dare la possibilità ad una nuova classe dirigente di partecipare ed esprimere proposte concrete l obiettivo della fondazione città nuove con te è quello di riu scire a creare un laboratorio di idee un punto di incontro per stare insieme che si rivolge ai cittadini che vogliono migliorare la loro città ma soprattutto avvicinare i giovani alla politica in ambito provinciale il neonato movimento politico ha già posto le sue basi per il futuro con la candidatura a sindaco di gianfranco sciscione alle prossime elezioni comunali di terracina 5

[close]

p. 6

sezze di simone di giulio mondore@le numero 84 25 febbraio 2011 area democratica bacchetta il pd il gruppo di zeppieri chiede al resto del partito impegni concreti su ospedale e lavori pubblici ospedale e lavori pubblici il partito democratico faccia di più e questo il moniti del gruppo area democratica del partito democratico di sezze che si è riunito nei giorni scorsi per affrontare la problematica relativa alla chiusura dell ospedale san carlo di sezze il presidente del consiglio comunale giovanni zeppieri i consiglieri comunali paolo rizzo e giovanni bernasconi e l assessore sergio di raimo insieme agli altri componenti di area democratica hanno ragionato sugli ultimi sviluppi che riguardano la vicenda del nosocomio setino sviluppi che darebbero ormai per imminente lo smantellamento della struttura sanitaria di sezze voci sempre più insistenti afferma il gruppo area democratica parlano di una chiusura del nostro ospedale a breve il trasferimento di un medico del san carlo la dottoressa talani presso la struttura sanitaria di latina oltre all inizio dello smontaggio delle apparecchiature del day surgey vera e unica speranza di rilancio della nostra offerta sanitaria ci confermano purtroppo quello che in molti temevano come area democratica per scongiurare lo smembramento in atto presso il nostro nosocomio e per evitare che si continui a diffondere uno stato di disagio e di agitazione anche per una mancata e costante informazione sul caso invitiamo il primo cittadino andrea campoli tutto il partito democratico e il gruppo consiliare a promuovere con tempestività nuove iniziative di carattere politico-istituzionale per rendere pubblico quanto sta avvenendo in questo ultimo periodo crediamo che il partito democratico rispetto a quanto fatto abbia oggi più di ieri il dovere prima morale che politico di sensibilizzare ulteriormente chi e a tutti i livelli possa ancora intervenire per evitare il totale depauperamento dei servizi sanitari offerti dal nostro ospedale il partito democratico conclude la nota di area democratica come forza di governo non può e non deve mostrarsi sconfitto dinanzi ad una battaglia sacrosanta ma deve continuare ad adottare tutte le ini ziative possibili che possano evitare nuovi e scriteriati tagli alla sanità a sezze in provincia e in regione un richiamo al governo della città e un incitamento a fare di più è stato espresso da zeppieri nel corso dell ultimo question time il presidente dell assise cittadina ha sollevato tre questioni che ritiene indifferibili rispetto agli impegni presi con i cittadini la prima riguarda lo stato in cui versa via fanfara ingresso della città la seconda via collemeso e la terza via pesce parallela a via del murillo dove diverse famiglie ancora non sono state raggiunte dall acquedotto comunale zeppieri per le tre tematiche sollevate ha chiesto a chi di dovere di intervenire con tempestività le richieste ha sottolineato zeppieri sono condivise dal gruppo di area democratica del pd costituito anche dai consiglieri paolo rizzo e giovanni bernasconi e dall assessore sergio di raimo sono tutte problematiche affrontate più volte all interno del pd e dello stesso gruppo consiliare ad oggi però nulla è stato ancora fatto il consigliere di minoranza traccia un analisi dettagliata della situazione politica setina a poco più di un anno dalle prossime elezioni comunali la politica setina si esprime in tutta la sua completezza ed irrazionalità condita di corsi e ricorsi storici che sicuramente possono aiutare il lettore nella formazione di un giudizio complessivo analisi attenta quella del consigliere di minoranza antonio vitelli che parla della attuale situazione politica setina da un a parte c è campoli con una solida maggioranza elettorale e amministrativa stabilita dalle urne che tra luci ombre e legittime dinamiche interne sembra indirizzare la sua azione in modo prioritario sull adozione del nuovo prgc insieme alla continuazione del lavoro impostato in questi anni nei diversi ambiti economico sociale culturale e infrastrutturale poi spiega vitelli c è il gruppo dei responsabili ovvero l ultimo candidato a sindaco della casa della libertà di palma il sottoscritto cerrone e reginaldi che alla luce del sole anticipando addirittura iniziativa responsabile in parlamento ha deciso di dare il proprio contributo alla coalizione amministrativa che guida sezze su impegni amministrativi precisi e concreti senza rivendicare alcun posto e/o assessorati l analisi di vitelli si sposta poi sulle altre realtà politiche setine ci sono gli altri quelli che tutti i giorni appaiono sulla stampa in rappresentanza di sigle movimento e partiti che l iniziativa sull acqua pubblica ha definitivamente e chiaramente smascherato la sinistra radicale 6 vitelli mussolini e i cannoni da una parte e il pdl locale che unico caso in italia esprime una linea politica contraria al proprio dna e chiaramente ispirata alla sinistra radicale e comunista come dimostrano le battaglie contro l autovelox la supremazia nell economia del pubblico a discapito del privato come sulla vicenda del monte amiata per concludere con la battaglia a favore dell acqua pubblica contraria con la linea politica nazionale e provinciale a favore invece della gestione privata del servizio idrico l analisi di vitelli prosegue poi nuovo polo l altra faccia della politica udeur il mas per continuare con i movimenti come il mlis 5 stelle di beppe grillo le associazioni la cgil i rappresentanti dei comitati per l acqua pubblica provinciale e dei paesi limitrofi 20 tra partiti liste e movimenti che loro malgrado hanno registrato un insuccesso clamoroso da una parte prevedibilissimo dall altra visto che il numero delle sigle era superiore al numero dei partecipanti nessun problema da domani conclude vitelli i giornali saranno di nuovo pieni di articoli e di sigle per dare l impressione opposta alla realtà ovvero quella ricordata dalla celebre battuta sui cannoni di mussolini che venivano spostati di notte nei vari luoghi visitati il giorno dopo da hitler che in verità erano sempre gli stessi in molti casi obsoleti e residuati bellici fuori produzione ma oggettivamente inequivocabilmente e tristemente pochi

[close]

p. 7

sezze piano pvittorio accapezzato sull iniziativahiacchiere artecipato c il duro intervento di messa in atto dal comune circa due anni fa a dodici anni dall incarico per la redazione della variante generale al piano regolatore generale vigente delibera comunale n.67 30-101997 l architetto massimiliano fuksas ha consegnato al comune la bozza del progetto preliminare del nuovo piano regolatore generale in questi due anni l amministrazione non ha sentito la sensibilità e il dovere di coinvolgere con iniziative pubbliche cittadini e categorie economiche e professionali per raccoglierne opinioni idee e proposte perché in questo periodo così lungo non si è cercato il coinvolgimento dei cittadini con iniziative pubbliche su questo tema solo adesso per una parvenza di piano urbanistico partecipato s invitano i cittadini a presentare proposte di piano entro un mese l amministrazione non ha creduto nell importanza della partecipazione per costruire la sezze del futuro in cui le strategie di sviluppo siano condivise e in grado di soddisfare i bisogni di tutti nessuna zona in una serie d incontri pubblici ha elaborato e programmato una propria mappa partecipata dei cambiamenti desiderati ai cittadini se non è illustrato il piano preliminare di come s intende ricostruire sviluppare o recuperare quello che c è come fa confrontarsi e dare suggerimenti di crescita per contribuire a un piano partecipato il cittadino deve essere messo a conoscenza di com è composto il suo territorio attraverso temi riguardanti destinazioni d uso prevalenti dell edificato classi d età degli edifici residenziali numero dei piani dei fabbricati residenziali tipologia delle abitazioni residenziali distribuzione territoriale mondore@le numero 84 25 febbraio 2011 degli alloggi attività e attrezzature primarie attività e attrezzature secondarie attività e attrezzature terziarie attività e attrezzature turistiche rete principale delle infrastrutture;zonizzazione del territorio comunale indicazione degli spazi destinati a spazi d uso pubblico indicazione delle aree destinate a fabbricati d uso pubblico quali sono le zone individuate dal comune dove è necessario un intervento per recuperare il patrimonio edilizio e urbanistico quale politica delle pedonalizzazioni in centro storico si vuole adottare la modernizzazione capace di recuperare storia e identità alla città quale equilibrio di modelli di vita si vogliono trovare nella trasformazione della città per avvicinarsi agli standard di efficienza urbana e di qualità sociale le zone sono individuate in sede di progettazione del prg o per delibera comunale senza questi dati territoriali come si può pensare di far intervenire il cittadino a realizzare proposte di progettazione per la difesa del territorio la tutela dell ambiente la valorizzazione del campo setino come risorsa produttiva ambientale e storica per un vero piano partecipato occorreva per circa un anno aprire un dialogo zonale aperto ai cittadini illustrando nel dettaglio la proposta di piano cercando un contributo preventivo di osservazioni circa le scelte da apportare alla variante generale del piano solo così operando nell interesse comune il p.r.g.c può divenire uno strumento di efficacia diretta sui suoli e sul patrimonio edilizio caratterizzandosi come scelta popolare partecipata il resto e il manifesto pubblicato sono chiacchiere e farsa il primo cittadino torna sui tagli imposti dalla pisana gravi ripercussioni per il territorio di simone di giulio gac campoli chiede un incontro un incontro in regione per discutere sui progetti grandi attrattori culturali questo l oggetto della missiva indirizzata all assessore regionale alla cultura arte e sport fabiana santini con cui il sindaco campoli ha richiesto un incontro per avere spiegazioni e chiarimenti in merito ai finanziamenti destinati ai gac e per valutare eventualmente quali altre vie intraprendere per portare a termine un progetto così importante per l economia territoriale sezze insieme ai comuni di cori bassiano roccagorga carpineto romano alla compagnia dei lepini alla sopraintendenza beni culturali delle province di latina e frosinone e alle università la sapienza di roma e g d annunzio di chieti-pescara ha presentato alla regione lazio il progetto polo culturale della musica popolare in riferimento al por fesr lazio 2007-2013 la proposta era stata approvata dalla regione lazio con delibera n 149 del 13 marzo 2009 ottenendo un finanziamento pari a 1.913.000 euro a seguito delle notizie sulla revoca degli stanziamenti assegnati ai vari enti il sindaco si fece promotore di un incontro con i primi cittadini da cui scaturì la sottoscrizione di un documento comune nel quale si rivendicava il rispetto del procedimento attuato e si sollecitava l amministrazione regionale a procedere con una maggiore rapidità al fine di rispettare i tempi previsti garantendo quanto già comunicato precedentemente circa la fattibilità dei progetti successivamente la pisana con deliberazione n 18 del 21.01.2011 ha revocato l atto precedente bloccando i finanziamenti destinati a realizzare le venti proposte progettuali approvate e vanificando così gli impegni amministrativi ed economici profusi dal comune di sezze ente capofila per l elaborazione e la cantierabilità del progetto l iniziativa proposta dal nostro comune in partnership con altri enti ha dichiarato campoli è finalizzata al recupero architettonico correlato ad una riconversione funzionale di alcuni beni di rilevanza storico-culturale nell area dei monti lepini con l obiettivo principale di realizzare un polo ad altissima specializzazione nella ricerca recupero valorizzazione e produzione della musica popolare per la prima volta 35 milioni di euro erano stati inseriti in un por con esplicite finalità di sviluppo culturale delle comunità interessate la mancata concessione dei finanziamenti regionali avrà sicuramente gravi ripercussioni sull effittiva crescita economica del territorio 7

[close]

p. 8

sermoneta di domiziana tosatti mondore@le numero 84 25 febbraio 2011 bilancio di previsione per sopperire ai tagli antonio di lenola una proposta purtroppo caratterizzata dalla diminuzione dei trasferimenti statali nonostante i tagli ai trasferimenti statali per 117mila euro la proposta di bilancio di previsione per l anno di gestione 2011 del comune di sermoneta si fonderà sui principi della garanzia di lati standard dei servizi a domanda individuale sul sostegno alle categorie deboli ai giovani agli studenti agli anziani ai disabili ed alle famiglie sulla realizzazione di importanti opere pubbliche per il territorio e sulla garanzia della sicurezza dei cittadini a raccontare il lavoro che sta portando in queste settimane all elaborazione del documento economico programmatico è lo stesso assessore comunale alle finanze antonio di lenola una proposta di bilancio non facile ha spiegato caratterizzata purtroppo dalla comunicazione arrivata dal ministero di una diminuzione dei trasferimenti statali per il nostro comune pari a 117 mila euro questo comunque non andrà ad incidere sui servizi a domanda individuale che continueranno ad essere garantiti per tutte le categorie sociali anziani disabili famiglie studenti e persone in difficoltà due sono gli elementi fondamentali su cui si basa il bilancio da una parte la lotta all evasione dall altra tagli alle spese proseguiremo con gli accertamenti sull evasione per il principio di equità fiscale che sta caratterizzando il lavoro di questa maggioranza fin dal suo insediamento e in corso l accertamento della tarsu ha aggiunto di lenola mentre si sta portando a termine il lavoro già iniziato da diverso tempo per gli accertamenti ici non solo il mio assessorato sta programmando anche l accertamento sull imposta di pubblicità per far fronte alla diminuzione dei trasferimenti statali inoltre si stanno predisponendo tagli a determinati capitoli di spesa saranno operati tagli alle spese per studi ed incarichi di consulenza spese di rappresentanza missioni e formazione spese peraltro già molto contenute continuiamo a lavorare così come facciamo da sempre con rigore nella predisposizione di un bilancio equo e rispondente alle esigenze della comunità antonio scarsella perÒ critica le scelte di domiziana tosatti che la commissione comunale bilancio non sia convocato solo a cose fatte e nella fase immediatamente precedente alla proposta di approvazione questa è la sollecitazione di antonio scarsella capogruppo consiliare del gruppo misto alla maggioranza guidata da giuseppina giovannoli già avanzata formalmente lo scorso 21 gennaio e ribadita oggi a maggior ragione in seguito alle dichiarazioni dell assessore alle finanze antonio di lenola nelle dichiarazioni si richiama la decurtazione ai trasferimenti statali per 117mila euroha ricordato scarsella e si rassicura l opinione pubblica in merito alla volontà da parte dell amministrazione di perseguire la politica del recupero dell evasione ed elusione per scongiurare nuovi aumenti tariffari si tratta a mio avviso di una riflessione generica e generale alla quale vanno fatte seguire delle risposte molto più concrete tra le questioni da risolvere la diminuzione della pressio ne fiscale sulle famiglie che ha osservato il consigliere nel 2010 è stata eccessiva ad iniziare dal 25 in più sulla tarsu va poi verificato il servizio di raccolta differenziata ha continuato con l introduzione di incentivi si deve tornare alla redditività del servizio con il ricavo per l ente della alienazione dei materiali riciclati sistema abbandonato dall attuale amministrazione si devono modificare i regolamenti tarsu e servizi sociali al fine di introdurre nuove agevolazioni a favore delle famiglie meno abbienti nella commissione bilancio di cui ha chiesto la convocazione scarsella chiede che si risponda anche su quale sia il bilancio sociale dell ente quali le azioni di razionalizzazione della spesa annunciate la definizione del finanziamento dell edificio scolastico destinato a scuola media e quali i progetti concreti in materia di sviluppo delle fonti energetiche alternative ed il riutilizzo dei siti industriali dismessi bassiano ecco il progetto sarint di domiziana tosatti sarint è un progetto elaborato dalla giunta comunale di bassiano volto alla partecipazione la trasparenza e l immediata accessibilità e tracciabilità degli atti amministrativi la regione lazio ha deciso di finanziarlo con 47mila e 600 euro inserendolo all interno di un più ampio progetto per la modernizzazione della macchina amministrativa degli enti locali per il quale la pisana ha impegnato poco meno di 1milione e mezzo di euro semplificare l azione amministrativaha dichiarato il sindaco costantino cacciotti vuol dire tagliare passaggi procedurali controlli adempimenti inutili eliminando tutto quello che è superfluo o addirittura dannoso per un buon funzionamento dell amministrazione il problema è che spesso non si può tagliare perché certi passaggi o adempimenti non si possono eliminare senza provocare danni maggiori dei vantaggi dell eventuale semplificazione in questi casi semplificare significa allora saper trovare modi diversi più semplici rapidi ed economici 8 per ottenere lo stesso risultato garantito da quel particolare passaggio procedurale controllo adempimento la semplificazione amministrativa è dunque non un fine ma un mezzo per migliorare il rapporto tra amministrazione e cittadini dei soggetti economici delle formazioni sociali nonché ovviamente di tutti coloro che operano all interno del sistema amministrativo stesso in questo senso si spiega perché la semplificazione amministrativa venga anche considerata come sinonimo di riforma amministrativa cioè di un cambiamento complessivo dell amministrazione finalizzato a rendere la sua azione più efficiente rapida ed economica in concreto il progetto si tradurrà nella realizzazione di un sito web nell attivazione del progetto per saperne di più e della possibilità di consultazione per via telematica di alcune banche dati ritenute di particolare interesse d utilità per lo svolgimento del compito amministrativo sarint sarà presentato nei prossimi giorni ai cittadini.

[close]

p. 9

sermoneta di domiziana tosatti mondore@le numero 84 25 febbraio 2011 ultimato il restauro di san michele l antica chiesa restituita al suo antico splendore dopo il consolidamento con un tocco di hi-tech terminati i lavori di consolidamento strutturale l antichissima chiesa di san michele arcangelo monumento di immenso valore sta per essere riconsegnata a sermoneta e al patrimonio artistico nazionale nel corso dei lavori è stato rifatto il tetto realizzati il consolidamento statico e la sistemazione esterna della struttura ora si sta procedendo al secondo appalto che prevede il restauro delle superfici dipinte degli affreschi l impiantistica e l allestimento degli interni i lavori su san michele arcangelo ha dichiarato il sindaco giuseppina giovannoli sono un esempio concreto e fattivo di come si può e si deve intervenire su monumenti di particolare pregio architettonico senza alterarne o modificarne l architettura conciliando e preservando l esistente ma nel contempo interpolandolo con quanto c è di meglio e più avanzato nella tecnologia esistente attualmente il lavoro verte sul recupero dei preziosi affreschi delle pietre murarie e la predisposizione degli impianti elettrici e meccanici altamente automatizzati e soprattutto non invasivi con l intento di preservare la chiesa che ha otto secoli di vita in un simile contesto fondamentale sarà il controllo del microclima che è affidato ad un pavimento radiante che si integra perfettamente con il pavimento di cotto originale si tratta di un impianto eco-compatibile perché utilizza principalmente il gas per attivare le sue funzioni sia in estate che in inverno inoltre è stato predisposto un sistema di free-cooling basato sul controllo del naturale scambio d aria attraverso la regolazione di finestre basculanti a completare il progetto di riqualificazione è stata predisposta un aula multimediale dotata di un impianto di domotica ad altissima automazione con videoproiettore hd integrato dove tutti i dispositivi saranno controllati in maniera semplice ed intuitiva attivando scenari già predisposti attraverso un i-pad tutti gli impianti della struttura saranno gestiti in maniera centralizzata attraverso il pc della reception oppure collegandosi al medesimo sistema tramite web si tratta ha spiegato ancora il primo cittadino di un insieme di tecnologie leggere non invasive che non interferiranno con le caratteristiche proprie di una chiesa di antica costruzione e permetteranno di vivere la struttura nel suo rinnovato splendore per tutti i suoi utilizzi riconoscimento di prestigio per l olio il prelibato liquido dorato sermonetano si è confermato al top merito dei coltivatori e della geografia di domiziana tosatti oltre un secolo dedicato con passione all olivicoltura tramandando di padre in figlio i segreti della molitura perfetta l azienda agricola la valle dell usignolo ha vinto il premio come miglio olio fruttato leggero nel concorso l olio delle colline confermandosi uno dei prodotti migliori d italia e contribuendo insieme agli altri produttori sermonetani a rendere il territorio un eccellenza a livello nazionale per il settore olivicolo quest olio prelibato rappresenta una delle eccellenze della mensa scolastica di sermoneta grazie al progetto di filiera corta a chilometri 0 promosso dall amministrazione comunale che consente di servire ai bambini delle scuole i migliori prodotti agroalimentari espressione del territorio qui le piante fanno un prodotto eccezionale grazie ad un clima mite e ad una terra che si presta a questo tipo di coltivazione ha spiegato giuseppe palombo titolare della valle dell usignolo si distingue a livello nazionale perché è un olio di mezzo non è spietato come quello siciliano e non è dolciastro come quello che viene prodotto al nord già i romani conoscevano la particolarità di questo territorio e non facevano a meno dell olio dei lepini a condimento dei loro piatti un percorso verso la qualità eccellente che passa attraverso la cura nei dettagli della raccolta delle olive che devono essere verdi e lucide della molitura e dell imbottigliamento se tutti noi produttori avremo la costanza di proseguire questo lavoro attento ha detto palombo riusciremo ad imporci sui mercati internazionali dobbiamo educare il consumatore alla qualità le nostre potenzialità vanno sviluppate e dobbiamo essere noi i primi a crederci anche perché rivalutare l olivicoltura significa ridare impulso all agricoltura e riqualificare il nostro territorio al fine di incentivare le produzioni autoctone a sermoneta sta per nascere un polo delle eccellenze locali che darà la possibilità a tutti i produttori di poter avere una vetrina delle loro produzioni un ulteriore opportunità questa per la città dei caetani di inserirsi in un circuito enogastronomico che farà bene non solo al turismo ma anche e soprattutto alla qualità stessa dei prodotti 9

[close]

p. 10

priverno di mario giorgi mondore@le numero 84 25 febbraio 2011 i tanti motivi di una crisi profonda impietoso affondo di federico d arcangeli viviamo ormai in una città stremata con tanti nei alle elezioni per il rinnovo del consiglio comunale di priverno mancano poco più di due anni ma c è già chi si pone il problema di come affrontarle per garantire alla città un amministrazione stabile e in grado di risolvere i gravi problemi che l attanagliano chi si sta in verità muovendo con convinzione per arrivare all elaborazione di un progetto capace di coagulare il maggior numero di forze politiche ma soprattutto di cittadini è il partito di sinistra ecologia e libertà ed è con federico d arcangeli allora che affrontiamo il problema l esponente sel oggi tra i banchi dell opposizione mostra di avere idee chiare ma prima di lanciare il suo messaggio politico a chi vorrà raccoglierlo d arcangeli in un intervista al nostro giornale fa un analisi cruda spietata ma fortemente realistica delle condizioni in cui versano la città di priverno la sua economia e di conseguenza i suoi cittadini tutti temi che dovrebbero trovare poi posto primario in un programma elettorale primo punto l edilizia la crisi dell edilizia afferma per decenni traino della nostra economia ha investito come un ciclone la nostra comunità riducendo drasticamente gli spazi di mercato per le nostre imprese e le opportunità di lavoro per le maestranze un tempo eccellenze nel settore gli errori i ritardi e le incertezze nella definizione e nella prima gestione del piano regolatore generale ne limitano fortemente le possibilità di stimolo alla ripresa di uno sviluppo possibile e sostenibile altro che nuova edilizia spesso senza mercato c è un intero vecchio paese da risanare e recuperare poi è la volta del terziario dei servizi e del turismo la crisi dei primi due sottolinea ha messo in discussione il nostro ruolo centrale nel comprensorio negli anni infatti abbiamo perso una quantità di uffici più o meno mandamentali e la fine dell ospedale è stata un duro colpo anche per la nostra economia il tentativo di valorizzare alcune tipicità bufala e suoi derivati si è perso nelle nebbie della politica degli annunci chi si ricorda più della strada della bufala o della scuola per casaro dei grandi progetti di questa o quella università slogan buoni per una stagione elettorale il tentativo più serio quello certo non risolutivo continua d arcangeli ma sicuramente capace di dare risultati ovvero la valorizzazione turistica del nostro territorio sta naufragando miseramente in un mare di incapacità e di inerzia burocratica del grande attrattore di fossanova non si parla più l area archeologica è e rimarrà chiusa il polo museale è in crisi san martino è in abbandono gli alberghi chiusi quello del castello da sempre e quello di fossanova da un mese le altre grandi opere quelle su cui pure si puntava per creare percorsi e contenitori di storia cultura formazione palazzo zaccaleoni mura medievali palazzo san giorgio sono bloccate ormai da anni il bilancio di decenni di progetti e decine di milioni di risorse impegnate è zero la conclusione inevitabile di d arcangeli è solo una priverno è una città stremata disincantata incapace ormai di progettare il suo futuro in cui la lotta strenua dei 43 lavoratori socialmente utili a rischio occupazione e i timori degli altri 42 lavoratori della multiservizi stretti anch es10 si nella morsa di una seria crisi finanziaria e di mercato ci dà l esatto clima in cui stiamo vivendo e ancora una volta il ruolo dell amministrazione comunale è di semplice spettatore incapace come nel caso degli lsu di farsi protagonista e di sfruttare al meglio le possibilità di stabilizzazione che tra mille ambiguità la regione offre e nel caso della multiservizi mandando messaggi ambigui e intermittenti un giorno di grande allarme e un altro di quasi tranquillità la conclusione di federico d arcangeli è un messaggio indirizzato a chi ha cuore le sorti della città ma pare soprattutto a quelle forze politiche del centrosinistra che sembrano ancora lontane dall elaborare un programma concreto con questo quadro purtroppo bisogna fare i conti scorciatoie non ce ne sono ci aspettano ancora due anni di purgatorio prima di poter costruire una seria alternativa a questa giunta ma il lavoro va iniziato da adesso anche dall opposizione alcune battaglie possono essere condotte e vinte e comunque è insieme alle persone che si costruisce un programma una coalizione e si creano le condizioni per vincere

[close]

p. 11

priverno di luca morazzano mondore@le numero 84 25 febbraio 2011 una settimana di cultura per san tommaso eventi con partecipazioni da tutta europa fiera di interscambio culturale e il saluto di pottering sarà l occasione un profondo interscambio culturale un esperienza formativa e un arricchimento reciproco queste le parole scelte dal sindaco umberto macci per presentare la settimana della cultura in onore di san tommaso una settimana dedicata interamente alla cultura che sarà inaugurata il 2 marzo da un concerto di arie d opera e terminerà il 7 marzo con un convegno dal sapore internazionale che ospiterà personaggi illustri del mondo della politica t on pier ferdinando casini diplomatici l ambasciatore della repubblica di slovenia s.e iztok mirosic e della slovacchia s.e stanislav vallo rappresentanti del giornalismo nazionale il direttore del quotidiano `avvenire marco tarquinio religiosi il vescovo delta diocesi di latina s.e mons giuseppe petrocchi e non solo la `settimana della cultura in onore di san tommaso d aquino rappresenta anche un occasione di incontro con le `città amiche europee con le quali l amministrazione comunale da anni intrattiene rapporti di scambi culturali ed economici il sindaco ha proseguito entusiasta nelle presentazioni ringrazio la comunità europea per il contributo non solo economico anche se i 110mila euro concessi ci permettono di svolgere questa serie di eventi praticamente a costo zero per l ente abbiamo voluto anticipare la tradizionale fiera di un giorno per farla cadere di domenica sperando di aumentare la partecipazione sono coinvolti commercianti produttori e ristoratori tutti invitati a partecipare per quella che intendiamo come un occasione di confronto di scambio e di contatto ci saranno presenze da tutta europa specialmente dai paesi dell est che porteranno prodotti quali vodka miele e vino il tutto per recuperare lo spirito tradizionale e più vero delle fiera nato nel passato come occasione di incontro tra culture civiltà e produzioni differenti non arà un mercato settimanale allargato ma qualsoa di più profondo e caratteristico quest anno saranno presenti germania wallenhorst slovenia obdina brda repubblica ceca breclav uherské hradisté slovacchia rada e polonia andrychow stawiguda morawica le progettualità comuni che uniscono priverno alle città europee hanno consentito di avanzare nel corso degli anni richieste di finanziamenti alla commissione europea la quale anche questa volta come già per il passato ha confermato il suo sostegno accettando e ritenendo valido il progetto presentato dal comune di priverno si chiama progetto soc `sustainable open cities rientra nel `programma europa per i cittadini with the support of the europe for citizens programme of the european union si sviluppa partendo dal profondo e radicato percorso di europeizzazione che la città lepina ha messo in moto qualche anno fa e che prosegue con risultati sempre più soddisfacenti nella ricerca e nella riconferma dei legami con le `città amiche un apertura a 360 verso l europa dunque che si sta sempre più rivelando un indispensabile strumento capace di incrementare il numero di presenze sul territorio anche durante l intero anno sempre più di frequente infatti si registra indipendentemente dagli eventi organizzati dall amministrazione comunale la presenza di gruppi provenienti dalle città amiche europee che scelgono priverno come meta per le loro vacanze o come base di partenza per poi visitare i centri vicini tra i vari eventi previsti nel corso della settimana oltre a quelli religiosi che celebrano il santo patrono di priverno san tommaso con una solenne processione che si svolgerà per le vie del centro storico il pomeriggio del 5 marzo e la fiera delle merci che avrà luogo sempre nel centro il giorno successivo di particolare menzione sono proprio le attività legate ai momenti di scambio tra priverno e le città straniere a tal proposito domenica 6 e lunedi 7 marzo presso i portici comunali dalle ore 10 alle ore 17 sì terrà la prima edizione della mostra mercato `sapori d europa gli operatori commerciali stranieri presenteranno e proporranno i loro prodotti tipici insieme a quelli locali in una grande esposizione enogastronomica che si trasformerà anche in un occasione di incontro e conoscenza a conclusione della carrellata di appuntamenti tra i quali va anche citata la presentazione del nuovo sito web del comune che si terrà venerdì pomeriggio alle ore 17 presso la sala delle cerimonie naturalmente va ricordato il convegno `etica e società contemporanea oltre agli ospiti d onore già citati il dibattito sarà introdotto dalla conduttrice radiofonica susanna scalzi che lascerà poi la parola per i saluti al primo cittadino di priverno umberto macci a don giovanni gallinari parroco della chiesa di santa maria annunziata un saluto alla platea giungerà anche da bonn attraverso il video messaggio di hans gert pottering presidente emerito del parlamento europeo 11

[close]

p. 12

maenza di luca morazzano mondore@le numero 84 25 febbraio 2011 la strada È aperta oppure no se sÌ come all imbocco su via carpinetana c è il cartello d interruzione e le griglie che traballano sono pericolose ma via madonna delle grazie una delle due strade di accesso a maenza è aperta è tranquillamente viabile oppure no per i maentini e per chi abitualmente bazzica il paese è sicuramente aperta e lo testimonia il traffico veicolare cui si assiste quotidianamente per i turisti e per chi maenza la frequenta solo occasionalmente commessi corrieri operai di ditte esterne è invece chiusa per lavori almeno a salire verso il paese mentre a scendere no che significa che percorrendo via carpinetana strada statale 609 al primo bivio verso maenza quello alla destra di un vecchio rudere accanto al fontanile ormai da qualche anno c è un cartello a sfondo giallo con scritta nera quelli che nella segnaletica prevista dal codice della strada rappresentano i colori delle indicazioni temporanee per lavori in corso c è la scritta che annuncia l interruzione della via proprio a causa cantieri i lavori in questione furono quelli che riguardarono il passaggio della rete idrica e di quella fognante che ovviamente causarono lo scavo della sede stradale la stessa però è stata poi ripristinata con tanto di asfaltatura senza che nessuno si prendesse la briga di togliere quel cartello laggiù cosa succede quindi che chi non lo sa trovando tale indicazione continua per via carpinetana fino all altra via di entrata al paese quella percorsa anche dagli autobus del servizio pubblico e quando arriva in piazza santa reparata fuor di porta per i locali si accorge che la via accanto per la discesa è priva di segnaletica indicante interruzioni o quanto altro e quindi per scendere ha due alternative tutto qui neanche per sogno visto che una volta imboccata via madonna delle grazie ha la sorpresa incorporata nell ultimo tratto in discesa quello con meno pendenza proprio durante gli ultimi lavori per il drenaggio dell acqua piovana sono state installate delle griglie trasversali rispetto al tragitto veicolare le stesse nonostante tocchi e ritocchi successivi continuano però a scende re rispetto al livello stradale costituendo avvallamenti per nulla salutari per le sospensioni delle auto sempre che non saltino fuori sede lasciando aperti i canali che oltre per le auto risultano rischiosi per la salute degli automobilisti a questo punto le questioni sono due 1 il cartello all imbocco della via sulla statale carpinetana è esatto la via è ancora da considerarsi interrotta e quindi si provvede a chiuderla per bene cercando di sollecitare quanto prima per il termine dei lavori 2 il cartello all imbocco della via sulla statale carpinetana è erroneo e quindi va rimosso quanto prima a questo punto però bisogna intervenire per risolvere il problema delle griglie danzanti quanto prima e in maniera duratura prima che qualcuno si faccia male sul serio 12

[close]

p. 13

pontinia di roberto tartaglia mondore@le numero 84 25 febbraio 2011 cumuli di rifiuti abbandonati a mazzocchio indignati i lavoratori che ogni giorno assistono allo scempio ambientale presso l area industriale da molto tempo troppo a detta dei diretti interessati imprenditori operai ed impiegati della ormai famosa area di mazzocchio sono costretti ad affrontare quotidianamente un percorso ad ostacoli fatto di bottiglie di plastica immondizia di vario tipo e addirittura elettrodomestici abbandonati lo scempio però non finisce qui nei canali che costeggiano gli stabilimenti industriali da qualche tempo vengono abbandonate addirittura carcasse di animali che decomponendosi emanano odori nauseabondi il responsabile dell industria oter srl maurizio pigni ed il titolare della crd srl giovanni ruggieri si sono fatti portavoce delle lamentele di tutti i lavoratori dell area chiedendo maggiore sorveglianza ed attenzione da parte delle istituzioni il problema sembra però legato anche alla competenza di responsabilità per la zona di mazzocchio che a differenza di quanto si possa pensare spetta interamente al consorzio industriale il comune di pontinia dal canto suo in passato aveva già adoperato le forze della tra.sco per bonificare l area e gobbo amministratore della società non esclude un ulteriore coinvolgimento diretto le buone intenzioni però si arrestano ancora una volta davanti l esigenza di finanziamenti promessi e non elargiti avevamo richiesto un finanziamento specifico già qualche mese fa fa sapere l assessore battisti al quale però non è stato dato seguito abbiamo sollecitato una risposta qualche giorno fa ed ora attendiamo fiduciosi una risposta in un quadro generale nel quale il progetto di raccolta differenziata sta portando ottimi risultati è davvero un peccato veder perpetrare ancora simili scempi in questo l installazione di un sistema di videosorveglianza potrebbe dare una mano a costringere quegli incivili cronici che non dimostrano alcuna intenzione di voler imparare le buone maniere a comportarsi correttamente l amministrazione comunale di pontinia pertanto a seguito di una proposta da parte del consorzio industriale sarebbe già pronta per attivarsi in un opera di bonifica dell intera area industriale che ad oggi rappresenta la più sconvolgente anomalia nella gestione dei rifiuti nel territorio di pontinia belli prende le distanze da tombolillo di roberto tartaglia gli assestamenti politici in vista delle prossime elezioni comunali a pontinia continuano a far discutere se da un lato è ormai assodata l alleanza tra tombolillo ed udc ufficializzata tra l altro dalla lettera aperta di gianluca cengia di qualche giorno fa dall altro c è chi prende le distanza dalla componente tombolilliana e lo fa senza mezze misure sento l obbligo di fare chiarezza dice giuseppe belli capogruppo de la destra di storace le cose in questi cinque anni non sono cambiate noi rimaniamo sempre antagonisti di tombolillo e non cambiamo idea poi belli rincara la dose ci sono molte persone a pontinia desiderose di impegnarsi per un paese migliore persone che forse non hanno nemmeno idee di destra ma che semplicemente ritengono che la stagione di tombolillo sia finita resta il dubbio sulle sue intenzioni di candidarsi a sindaco ma soprattutto sulle intenzioni del partito e della coalizione a meno che non si decida per una corsa solitaria verso la meta i dubbi lasciati da la destra a pontinia non fanno altro che alimentare l idea di un centrodestra sempre più frammentato che per potersi permettere di fronteggiare tombolillo però dovrebbe pensare come prima cosa ad un risanamento di eventuali fratture interne È calato il silenzio intanto sia sulla possibile candidatura a sindaco del giovane paolo torelli che su un eventuale riproposta di tarricone da parte di giuseppe mochi se parlassimo di grandi realtà tutto ciò potrebbe somigliare molto ad una pretattica improntata su un gioco a carte coperte ma in un comune come pontinia dove ciò che conta davvero al di sopra dei programmi elettorali è il carisma del candidato il tutto si traduce inevitabilmente in una mancata individuazione di veri leader nel centrodestra in grado di contrastare il carisma di tombolillo 13

[close]

p. 14

cultura di paola bernasconi mondore@le numero 84 25 febbraio 2011 doppio appuntamento al mat shakespear in love ezze di teatro a s entrambi domenica entrambi alle 18 sogno al costa due appuntamenti diversi per gli amanti del teatro a sezze domenica 27 febbraio si potrà infatti scegliere tra il piccolo e caratteristico teatro del mat in via san carlo o l auditorium mario costa in località anfiteatro inizio di entrambi gli spettacoli previsto per le ore 18,00 peccato sarebbe stato preferibile offrirli in orari differenti ma andiamo con ordine l associazione matutateatro presenta nel suo spazio nel centro storico setino sogno ma forse no una produzione numeriprimi/accademia degli artefatti con rocco antonio buccarello e simonetta checchia per la regia di fabrizio arcuri commedia in atto unico del 1928 è una delle opere di luigi pirandello meno rappresentate che l autore scrisse e presentò per la prima volta a lisbona una piece fatta di inganni nella quale sogno e realtà si mescolano creando equivoci e lasciando lo spettatore in balia di scene a metà tra accaduto e non nella trama una giovane ed affascinante donna il suo amato un amante una collana di perle ed un sogno che si trasforma in realtà tutto e il contrario di tutto in un opera pirandelliana che fabrizio arcuri rilegge attraverso gli occhi di un altro regista fortemente onirico come stanley kubrick una sorta di eyes wide shut nel quale la coppia borghese si ritrova ad affrontare le inquietudine dell uomo contemporaneo per informazioni e prenotazione potete chiamare il numero 327/1657348 il secondo spettacolo in scena stavolta presso il costa è shakespear in love della rassegna teatrale 2011 ideato e diretto da nicola scorza vede come protagonisti luca argentero e myriam catania uno spettacolo che parla allo spettatore lo indirizza e lo accompagna nel mondo shakespeariano attraverso un colloquiare diretto un viaggio alla scoperta del bardo nel quale si mescolano stili e approcci diversi uno spettacolo teatrale che è anche piuttosto cinematografico nel quale ai monologhi elevati si mescolano canti e canzoni tratti dagli stessi sonetti shakespeariani un opera che prevede musiche dal vivo ed effetti sonori digitali e suoni campionati tutti tesi a creare atmosfera shakespear in love è nelle intenzioni del regista una contaminazione a tutto tondo nella forma e nel contenuto stili diversi che mettono in scena le ripercussioni che shakespear ha avuto sulla vita del personaggio principale e contemporaneamente tutta una serie di rimandi al quotidiano di un scrittore che resta nonostante tutto attuale il prezzo del biglietto d ingresso è di 33,00 per informazioni abbonamenti e biglietti è attivo un botteghino presso il centro sociale u calabresi di sezze in viale marconi questi i contatti telefonici 0773/88107 340/6161936 oppure 06/37501183 fellini di pontinia c È cinedocuforum di paola bernasconi È iniziata domenica 20 febbraio la rassegna di film che fanno parte del cinedocuformu 2011 a cura dell associazione cantiere creativo di pontinia gli appuntamenti si svolgeranno presso il teatro fellini in piazza indipendenza e continueranno fino a domenica 8 maggio ad inaugurare c ha pensato il documentario di michael moore capitalism a love story mentre il secondo appuntamento che si terrà domenica 27 prevede per le ore 18,00 la proiezione di into the wild di sean penn una rivisitazione in chiave contemporanea del mito del buon selvaggio tratto dall omonimo libro è la storia del giovane alexander che stufo della società nella quale vive decide di fare un viaggio anche interiore fino alle terre selvagge dell alaska terzo appuntamento domenica 6 marzo alle ore 20,30 con vogliamo anche le rose di alina marazzi un lungometraggio che farà riflettere sulla condizione delle donne oggi più che mai attuale domenica 13 marzo sarà la volta del film mio fratello è figlio unico di daniele luccheeti ambientato a latina ed ispirato al fasciocomunista del pennacchi da poco premio strega il 27 marzo si passa invece al film d animazione con persepolis tratto dalla graphic novel della scrittrice iraniana marjane satrapi uno sguardo attento ed ironico sulla rivoluzione dopo la caduta dello scià sabato 2 aprile verrà invece affrontato un tema ora come non mai fondamentale l acqua pubblica a tal fine interverranno alberto de monaco referente del comitato provinciale acqua pubblica e giorgio libralato promotore del comitato referendario di pontinia a seguire sarà proiettato il film per amore dell acqua di irena salina domenica 10 aprile cinema e musica alle ore 18,00 si inzierà con la proiezione di 11 settembre 2001 prodotto da alain brigand undici cortometraggi di 11 minuti 9 secondi 1 decimo a seguire un concerto dei gaimer 422 giovedì 21 aprile alle ore 18,00 due appuntamenti con l animazione l uomo che piantava gli alberi di frédéric back e kiki consegne a domicilio del nipponico hayao miyazaki l ultima proiezione si terrà domenica 8 maggio sempre alle ore 18,00 sarà la volta my name is khan pellicola di karan johar scelta dalla comunità indiana di pontinia i tremendicanti a giulianello di marco fanella e paola bernasconi poesia e musica al guinness pub la cantinaccia di giulianello in via della cantinaccia 20 sì perché stasera alle 22:30 sul palco del noto locale si esibiranno i tremendicanti band che ha fatto della ricerca stilistica la sua missione festeggia ben dieci anni di attività riproponendo tutti i loro brani più rappresentativi e riarrangiati da carlo micheli graziano e lorenzo cedroni alle voci il secondo suona anche la chitarra acustica cristina picca al violino carlo micheli ai sassofoni alessio pizzotti al pianoforte e tastiere alessandro clementoni con le sue chitarre acustica ed elettrica carlo bianchi al basso e roberto sabbi alla batteria questi i componenti di un gruppo musicale che ha vissuto un ovvio evolversi musi14 cale dagli inizi ad oggi i tremendicanti ritornano con un sound innovativo frutto di una maturità che man mano li ha fatti concentrare sulle diverse sonorità strumentali e sulle capacità vocali ed espressive dei due frontman un continuo cambiare ed evolversi che li ha portati a scrivere pezzi in cui l equilibrio tra impeto e grazia è in continuo movimento con i versi a farla da padroni accompagnati da una solida base strumentale realtà vera ed onirica storie di vita quiete e tempesta queste le sensazioni all ascolto per questa primavera è prevista anche l uscita del loro primo album ufficiale a suggello della loro costante attività info 338/1646437 o 06/96005770 www.lacantinaccia.net

[close]

p. 15

cultura di luisa belardinelli mondore@le numero 84 25 febbraio 2011 sentieri d ascolto per i 150 anni di unitÀ il progetto prenderà il via con lo spettacolo al teatro cafaro di latina san giorgio in casa brocchi in occasione del 150° anniversario dell unità d italia è partito i giorni scorsi un progetto dal titolo sentieri d ascolto organizzato da regione lazio assessorato alla cultura arte e sport ed a.t.c.l associazione teatrale fra i comuni del lazio in collaborazione con il comune di latina e la partecipazione del liceo scientifico statale g.b grassi e del liceo classico dante alighieri la rassegna sentieri d ascolto partirà proprio questa domenica al teatro armando cafaro di latina ex teatro ridotto con lo spettacolo san giorgio in casa brocchi di carlo emilio gadda con anna nogara san giorgio in casa brocchi fa parte de i racconti scritti tra il 32 e il 51 con l edizione definitiva 1963 questo racconto è uno dei perfetti e più graffianti della satira gaddiana sul fascismo che testimonia un gadda popolare sempre attento a quei frammenti di esistenza e di quotidianità spicciola il viso di un borghese di milano la voce di una portinaia che colpivano il suo orecchio e il suo sguardo facendogli superare ogni remora di filosofico distacco e provocando in lui un ondata di caldissima simpatia per il reale il racconto è ambientato nel 1928 e testimonia l affermarsi del fascismo,i lunghi anni della repressione e della dittatura e infine la seconda guerra mondiale il conte agamennone brocchi vuole scrivere un trattato-guida che introduca in società i giovani delle più facoltose famiglie milanesi fatalità e paradosso vogliono che suo figlio,il contino gigi archetipo del giovin signore dabbene metta incinta la camerier jole tipica ragazza degli anni 30 info spettacolo 0773 652434 marco paolini al d annunzio di latina sabato alle 21 il famoso attore interpreta la macchina del capo racconto di capodanno di luisa belardinelli la macchina del capo racconto di capodanno in programma questo sabato alle ore 21:00 al teatro d annunzio di latina è il titolo di una speciale serata che marco paolini attore scrittore regista italiano nato a belluno nel 1956 ha proposto sul canale televisivo la7 per salutare il suo pubblico la sera di capodanno del 2009 lo spettacolo prende vita dai ricordi dagli album nell anima che ogni uomo ha quelli di paolini sono racconti teatrali costruiti lungo un arco temporale che va dal 1964 al 1984 nei quali lo stesso gruppo di personaggi cresce passando da uno spettacolo all altro in una sorta di romanzo popolare di iniziazione un racconto divertente ironico intimo e quasi commovente vi troviamo il piccolo nicola e i suoi miti scheletri nell armadio fantasie e convinzioni nicola si troverà alle prese con l uomo nero e con le femmine la scuola le tabelline e l arte dello scancellare la colonia il campetto da calcio la guerra tra bande le giostre in una parola alle prese con il crescere marco paolini con il suo spettacolo accompagnerà lo spettatore ad una riflessione intensa sui rapporti umani sulla memoria e sul rapporto emotivo tra padri e figli ricordiamo di marco paolini oltre ai suoi numerosi scritti spettacoli teatrali e intrusioni televisive dal 1990 ai primi mesi del 2000 collabora con la cooperativa moby dick teatri della riviera dirette televisive su la7 nel 2008 in occasione del torneo 6 nazioni di rugby ha realizzato sempre per la7 la serie dei 15 cortometraggi di il gioco del rugby il documentario chi ha vinto e la diretta televisiva dello spettacolo teatrale album d aprile e molto altro ancora la produzione de il racconto del vajont 1956 9 ottobre 1963 1993 che ha ricevuto il premio speciale ubu 1995 per il teatro politico premio idi 1996 per la migliore novità italiana e che è stato trasmesso in diretta televisiva su rai 2 il 9 ottobre 1997 per questo spettacolo ha ricevuto l oscar della televisione come miglior programma del 1997 info prenotazioni 0773.652642 di paola bernasconi un mese per vedere le foto di iaione con i suoi giochi di luce una cornice che diventa personaggio principale anche quando iaione fotografa un azione o un volto vivo per la fotografia mia unica e grande passione queste le parole dell artista che associa a questa vocazione una spiccata sensibilità nel cogliere sensazioni ed emozioni che poi riesce ad interpretare visivamente con la sua macchinetta una natura silenziosa eppure carica di voci che iaione vive quotidianamente e che ha scelto di rendere protagonista donandola a chi la sa ascoltare un percorso fatto di immagini che il fotografo rilegge con l anima donando allo spettatore una nuova e più attenta visione della vita per informazioni 06.9679270 15 un mese per poter vedere le fotografie di giovanni iaione È stata infatti inaugurata sabato 19 febbraio la mostra fotografica i luoghi del silenzio che resterà a disposizione del pubblico fino al 19 marzo presso l artcafè di cori in via del soccorso 5 veterinario per professione ma appassionato di fotografia sin da quando rimase attratto dalla reflex del papà aviatore giovanni iaione presenta una ventina di scatti tutti incentrati sul tema della natura la stessa natura nella quale giornalmente l artista latinense si muove per lavoro e allora protagonisti delle sue opere sono i paesaggi lepini la campagna pontina il profilo evocativo del circeo o le acque ed il verde del lago di fogliano

[close]

Comments

no comments yet