I tre porcellini

 

Embed or link this publication

Description

Fiaba e Matematica

Popular Pages


p. 1



[close]

p. 2



[close]

p. 3

Operare trasformazioni da un codice all’altro

[close]

p. 4

Le insegnanti, dopo aver letto la storia modificata dei “ Tre porcellini e oltre …” ai bambini della prima A di Bancali, hanno costruito insieme agli alunni un percorso di lavoro da sviluppare. Sono stati individuati : -Pagine che mettessero in evidenza le caratteristiche di alcuni personaggi anche con rime -Pagine di indovinelli attraverso tabelle numeriche - Individuazione e divisione in sequenze della storia da riordinare in un secondo momento.

[close]

p. 5

I bambini divisi in gruppo hanno disegnato i personaggi, individuato le rime per far indovinare i loro nomi, ideato i giochi, costruito le sequenze da riordinare. Tutto ciò è confluito in un elaborato finale: un libretto da completare e colorare in vacanza. Le insegnanti hanno potuto svolgere il suddetto lavoro nella prima settimana di giugno in quanto potevano usufruire delle ore di compresenza. Tale lavoro inoltre è stato utilizzato come verifica finale sia da un punto di vista didattico che relazionale.

[close]

p. 6

C’ERANO UNA VOLTA 3 FRATELLINI PORCELLINI. IL PRIMO IL PIU’ GRANDE SI CHIAMAVA “PORCELLOTTO ” IL SECONDO SI CHIAMAVA “PORCELLETTO” E IL TERZO IL PIU’ PICCOLO “PORCELLINO”.

[close]

p. 7

UN GIORNO DECISERO DI GIRARE IL MONDO E COSI’ SALUTARONO MAMMA E PAPA’. DURANTE LA PRIMAVERA E PER TUTTA L’ESTATE VAGABONDARONO GIOCANDO, DIVERTENDOSI E VISITANDO TANTI POSTI NUOVI. A META’ VIAGGIO VISITARONO IL PAESE DEL LORO NONNO CHIAMATO NUMEROTTO E COSI’ ANDARONO A TROVARLO. IL NONNO VENIVA CHIAMATO IN QUESTO MODO PERCHE AVEVA LA FISSAZIONE DEL NUMERO OTTO: OGNI GIORNO TROVAVA UN’ OPERAZIONE CHE DESSE COME RISULTATO OTTO.

[close]

p. 8



[close]

p. 9

Riunisci tutti i numeri e il nome di un altro porcellino troverai : 14. C 15.E 13.R 16.L Trova il nome del terzo porcellino. Aiutati con la tabella 14 13 16 3 5 10 10 13 18 18 13 12.O 20. T 19.T 11. P 21.O 18. E 17.L 1 A 2 B 3 C 4 D 5 E 6 F 7 G 8 H 9 I 10 L 11 M 12 N 13 O 14 P 15 Q 16 R 17 S 18 T 19 U 20 V 21 Z

[close]

p. 10

I TRE PORCELLINI AIUTARONO QUINDI IL NONNO E QUANDO ARRIVO’ L’AUTUNNO E CON LE PRIME PIOGGE SI RESERO CONTO DI AVER BISOGNO DI UNA CASA PER PROTEGGERSI DAL FREDDO E DIFENDERSI DAL LUPO.

[close]

p. 11

IL PIU’ PICCOLO, “PORCELLINO”, CHE ERA MOLTO PIGRO, SI COSTRUI’ UNA CASA DI PAGLIA: RACCOLSE 10 FASCINE DI PAGLIA, DUE LE USO’ PER IL TETTO, LE ALTRE PER IL RESTO DELLA CASA. “IN UN GIORNO SARA’ PRONTA” DISSE FELICE AI FRATELLINI. E COSI’ FU. QUANDO LA CASA FU TERMINATA IL PORCELLINO ENTRO’ E CHIUSE LA PORTA.

[close]

p. 12

MA PRESTO ARRIVO’ IL LUPO “CONTRARIOTTO” SI CHIAMAVA COSI’ PERCHE’ GLI PIACEVANO I NUMERI AL CONTRARIO. “VIENI FUORI SUBITO DEVO PARLARTI!”. DISSE AL PORCELLINO IMPAURITO. AL SUO RIFIUTO IL LUPO PRESE FIATO E CONTANDO A RITROSO SOFFIO’ FORTE SULLA CASETTA.

[close]

p. 13

LA CASETTA DI PAGLIA CROLLO’ ALL’ISTANTE E PORCELLINO FU COSTRETTO A SCAPPARE E SI RIFUGIO’ A CASA DEL SECONDO FRATELLIO CHE AVEVA COSTRUITO LA CASA DI LEGNO CONVINTO CHE SAREBBE STATA PIU’ SICURA. PORCELLETTO ACCOLSE SUO FRATELLO PORCELLINO NELLA SUA CASETTA E DISSE: “SPERIAMO CHE QUESTA CASA REGGA PIU’ DELLA TUA!”

[close]

p. 14

MA UN GIORNO IL LUPO CONTRARIOTTO, AFFAMATO, ARRIVO’ ALLA CASETTA DI LEGNO E ANCORA UNA VOLTA CHIESE AI DUE PORCELLINI DI USCIRE SUBITO DAL LORO RIFUGIO. AL LORO RIFIUTO PRESE FIATO E: 8-7-6-5-4-3-2-1-0, SOFFIO’ COSI’ FORTE CHE ANCHE LA CASETTA DI LEGNO VENNE SPAZZATA VIA.

[close]

p. 15

IL TERZO FRATELLINO, “PORCELLETTO”, CHE SI ERA MOSTRATO SEMPRE IL PIU’ SAGGIO RISPETTO AI FRATELLI, COSTRUI’ LA SUA CASA CON CALCE, MATTONI E MOLTO DURO LAVORO. PER FARE IL TETTO C’ERANO VOLUTE 20 TEGOLE ED AVEVA PERSINO CHIAMATO IL NONNO PER TROVARE UNA FORMULA PER COSTRUIRE LE PARETI PIU’ SOLIDE. COSI’ AVEVA COSTRUITO UNA CASA PROPRIO SOLIDA E ROBUSTA IN OTTO GIORNI.

[close]

Comments

no comments yet