Cresime Pentecoste

 

Embed or link this publication

Description

Il foglio della messa

Popular Pages


p. 1

Parrocchia San Francesco http://www.parrocchiasanfrancescolatina.it info@parrocchiasanfrancescolatina.it Latina—Via dei Cappuccini n. 36 tel. 0773/240645 PENTECOSTE 2014 7 giugno 2014 MESSA CELEBRATA PER L’AMMINISTRAZIONE DELLA SANTA CRESIMA CANTO D’INGRESSO: SPIRITO DI DIO Spirito di Dio riempimi Spirito di Dio battezzami Spirito di Dio consacrami Vieni ad abitare dentro me. Coro: Spirito di Dio guariscimi Spirito di Dio rinnovami Spirito di Dio consacrami Vieni ad abitare dentro me. Spirito di Dio guariscimi Rinnovami Risp. Coro: Spirito di Dio riempici Spirito di Dio battezzaci Spirito di Dio riempici Spirito di Dio battezzaci Spirito di Dio consacraci Vieni ad abitare dentro noi. Vieni ad abitare dentro noi. ANTIFONA D'INGRESSO Spirito di Dio riempici Battezzaci Spirito di Dio riempici Battezzaci Risp. L’amore di Dio è stato effuso nei nostri cuori per mezzo dello Spirito, che ha stabilito in noi la sua dimora. Alleluia. (Rm 5,5; 8,11) KYRIE – GLORIA

[close]

p. 2

COLLETTA Rifulga su di noi, Padre onnipotente, Cristo, luce da luce, splendore della tua gloria, e il dono del tuo Santo Spirito confermi nell’amore i tuoi fedeli, rigenerati a vita nuova. Per il nostro Signore Gesù Cristo... Amen PRIMA LETTURA GEN 11,1-9 Dal libro della Gènesi Tutta la terra aveva un’unica lingua e uniche parole. Emigrando dall’oriente, gli uomini capitarono in una pianura nella regione di Sinar e vi si stabilirono. Si dissero l’un l’altro: «Venite, facciamoci mattoni e cuociamoli al fuoco». Il mattone servì loro da pietra e il bitume da malta. Poi dissero: «Venite, costruiamoci una città e una torre, la cui cima tocchi il cielo, e facciamoci un nome, per non disperderci su tutta la terra». Ma il Signore scese a vedere la città e la torre che i figli degli uomini stavano costruendo. Il Signore disse: «Ecco, essi sono un unico popolo e hanno tutti un’unica lingua; questo è l’inizio della loro opera, e ora quanto avranno in progetto di fare non sarà loro impossibile. Scendiamo dunque e confondiamo la loro lingua, perché non comprendano più l’uno la lingua dell’altro». Il Signore li disperse di là su tutta la terra ed essi cessarono di costruire la città. Per questo la si chiamò Babele, perché là il Signore confuse la lingua di tutta la terra e di là il Signore li disperse su tutta la terra. Parola di Dio. Rendiamo grazie a Dio. SALMO RESPONSORIALE SAL 32 Rit. Su tutti i popoli regna il Signore. Il Signore annulla i disegni delle nazioni, rende vani i progetti dei popoli. Ma il disegno del Signore sussiste per sempre, i progetti del suo cuore per tutte le generazioni. Beata la nazione che ha il Signore come Dio, il popolo che egli ha scelto come sua eredità. Il Signore guarda dal cielo: egli vede tutti gli uomini. BENEDIZIONE FINALE V. Il Signore sia con voi. A. E con il tuo Spirito V. Dio, sorgente di ogni luce, che oggi ha mandato sui discepoli lo Spirito Consolatore, vi benedica e vi colmi dei suoi doni. A. Amen. V. Il Signore risorto vi comunichi il fuoco del suo Spirito e vi illumini con la sua sapienza. A. Amen. V. Lo Spirito Santo, che ha riunito popoli diversi nell’unica Chiesa, vi renda perseveranti nella fede e gioiosi nella speranza fino alla visione beata del cielo. A. Amen. V. E la benedizione di Dio onnipotente, Padre e Figlio † e Spirito Santo, discenda su di voi, e con voi rimanga sempre. A. Amen. V. La messa è finita andate in pace. A. Rendiamo grazie a Dio. CANTO FINALE MARIA VOGLIAMO AMARTI Maria, Maria, Maria, Maria. …Siamo tutti tuoi e vogliamo amarti
(Maria) come nessuno ti ha amato mai!
(Maria) Siamo tutti tuoi e vogliamo amarti
(Maria) come nessuno ti ha amato mai!

 Con te, sulla tua via, il nostro cammino è sicuro. Con te, ogni passo conduce alla meta. E anche nella notte tu ci sei vicina, trasformi ogni timore in certezza. (Ave Maria).

 La tua corona di rose vogliamo essere noi, una corona di figli tutti tuoi. La tua presenza nel mondo ritorni attraverso di noi, come un canto di lode senza fine. (Ave Maria).

[close]

p. 3

Ringraziamento dopo la comunione (letta da tre ragazzi) 1° Rag.: Ti vogliamo ringraziare, Gesù, per il dono della tua Parola, Tutti che ci guida sulla via della verità. Tu ci sei sempre accanto perché non perdiamo di vista la strada che porta a te. Grazie, Signore Gesù. Dal trono dove siede scruta tutti gli abitanti della terra, lui, che di ognuno ha plasmato il cuore e ne comprende tutte le opere. SECONDA LETTURA Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Romani (Rm) 8,22-27 Fratelli, sappiamo che tutta insieme la creazione geme e soffre le doglie del parto fino ad oggi. Non solo, ma anche noi, che possediamo le primizie dello Spirito, gemiamo interiormente aspettando l’adozione a figli, la redenzione del nostro corpo. Nella speranza infatti siamo stati salvati. Ora, ciò che si spera, se è visto, non è più oggetto di speranza; infatti, ciò che uno già vede, come potrebbe sperarlo? Ma, se speriamo quello che non vediamo, lo attendiamo con perseveranza. Allo stesso modo anche lo Spirito viene in aiuto alla nostra debolezza; non sappiamo infatti come pregare in modo conveniente, ma lo Spirito stesso intercede con gemiti inesprimibili; e colui che scruta i cuori sa che cosa desidera lo Spirito, perché egli intercede per i santi secondo i disegni di Dio. Parola di Dio. Rendiamo grazie a Dio. CANTO AL VANGELO Alleluia, alleluia. Vieni, Spirito Santo, riempi i cuori dei tuoi fedeli, e accendi in essi il fuoco del tuo amore. Alleluia. VANGELO + Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 7,37-39) Nell’ultimo giorno, il grande giorno della festa, Gesù, ritto in piedi, gridò: «Se qualcuno ha sete, venga a me, e beva chi crede in me. Come dice la Scrittura: dal suo grembo sgorgheranno fiumi di acqua viva». Questo egli disse dello Spirito che avrebbero ricevuto i credenti in lui: infatti non vi era ancora lo Spirito, perché Gesù non era ancora stato glorificato. Parola del Signore. Lode a te o Cristo. 2° Rag.: Come agli Apostoli nel Cenacolo hai donato anche a noi il fuoco del tuo Spirito e ci fai testimoni del tuo amore fino agli estremi confini della terra. Rendici forti nel tuo servizio, tu che sei un Dio fedele. Grazie, Signore Gesù. Tutti 3° Rag.:In questo periodo della nostra vita in cui sono evidenti nel Tutti nostro corpo i segni della crescita, tu ci doni, nella tua Chiesa, la forza dello Spirito Santo, che ci rende capaci di vedere e scegliere il bene. Accompagnaci in ogni nostra azione e non permettere mai che ci allontaniamo da te. Grazie, Signore Gesù. Orazione dopo la Comunione C. Ci santifichi, o Padre, la partecipazione a questo sacrificio, e accenda in noi il fuoco dello Spirito Santo, che hai effuso sugli apostoli nel giorno della Pentecoste. Per Cristo nostro Signore. Amen. Omelia

[close]

p. 4

RITO DELLA CONFERMAZIONE
 RINNOVAZIONE DELLE PROMESSE BATTESIMALI Guida Ora il Vicario chiede ai cresimandi la rinuncia al peccato e una solenne professione di fede, che già i padrini e i genitori fecero per loro il giorno del battesimo. Adesso spetta a loro rinnovare e vivere giorno per giorno la fede cristiana. Vic. - Rinunciate a Satana e a tutte le sue opere e seduzioni? Cres. - RINUNCIO. Vic. - Credete in Dio, Padre onnipotente, creatore del cielo e della terra? Cres. - CREDO. adozione in Cristo tuo Figlio hai effuso lo Spirito Santo, che agli albori della Chiesa nascente ha rivelato a tutti i popoli il mistero nascosto nei secoli, e ha riunito i linguaggi della famiglia umana nella professione dell’unica fede. Per questo mistero, nella pienezza della gioia pasquale, l’umanità esulta su tutta la terra, e con l’assemblea degli angeli e dei santi canta l’inno della tua gloria: SANTO – PADRE NOSTRO – AGNELLO DI DIO Antifona di comunione L’ultimo giorno della festa, Gesù si levò in piedi ed esclamò a gran voce: “Chi ha sete, venga a me e beva”. Alleluia. (Gv 7,37) Canto di Comunione 1. Invochiamo la tua presenza vieni Signor. Invochiamo la tua presenza scendi su di noi. Vieni Consolatore e dona pace e umiltà. Acqua viva d'amore questo cuore apriamo a Te. Rit: Vieni Spirito, vieni Spirito, scendi su di noi! vieni Spirito, vieni Spirito, scendi su di noi! Vieni su noi Maranathà, vieni su noi Spirito! Vieni Spirito, vieni Spirito, scendi su di noi! Vieni Spirito, vieni Spirito, scendi su di noi, scendi su di noi. 2. Invochiamo la tua presenza, vieni Signor, invochiamo la tua presenza scendi su di noi. Vieni luce dei cuori dona forza e fedeltà. Fuoco eterno d'amore questa vita offriamo a te. Rit. Vieni Spirito, vieni Spirito, scendi su di noi! Vieni Spirito, vieni Spirito, scendi su di noi! Vic. - Credete in Gesù Cristo, suo unico Figlio, nostro Signore, che nacque da Maria Vergine, morì e fu sepolto è risuscitato dai morti e siede alla destra del Padre? Cres. - CREDO. Vic. - Credete nello Spirito Santo, che è Signore e dà la vita, e che oggi, per mezzo del sacramento della Confermazione, è in modo speciale a voi conferito, come già agli Apostoli nel giorno di Pentecoste? Cres. - CREDO. Vic. - Credete nella Santa Chiesa Cattolica, la comunione dei Santi, la remissione dei peccati, la risurrezione della carne e la vita eterna? Cres. - CREDO. ci gloriamo di professarla, in Cristo Gesù nostro Signore. Vic. - Questa è la nostra fede. Questa è la fede della Chiesa. E noi Tutti - AMEN. IMPOSIZIONE DELLE MANI Guida Il celebrante invita ora tutta la Comunità alla preghiera, mentre Egli stendendo le mani con il gesto familiare a Gesù ed agli Apostoli, invoca sui cresimandi lo Spirito Santo. Vic.: Fratelli carissimi, preghiamo Dio onnipotente per questi suoi figli: egli che nel suo amore li ha rigenerati alla vita eterna mediante il Battesimo, e li ha chiamati a far parte della sua

[close]

p. 5

solo una goccia che tu ora chiedi a me, una goccia che, in mano a Te, una pioggia diventerà e la terra feconderà. (tutti + II voce) Ecco quel che abbiamo nulla ci appartiene ormai ecco i frutti della terra che tu moltiplicherai. Ecco queste mani, puoi usarle se lo vuoi per dividere nel mondo il pane che tu hai dato a noi. Le nostre gocce, pioggia fra le mani tue, saranno linfa di una nuova civiltà e la terra preparerà la festa del pane che ogni uomo condividerà. Ecco quel che abbiamo nulla ci appartiene ormai ecco i frutti della terra che tu moltiplicherai. Ecco queste mani, puoi usarle se lo vuoi per dividere nel mondo il pane che tu hai dato a noi. Sulle strade, il vento da lontano porterà il profumo del frumento, che tutti avvolgerà. E sarà l'amore che il raccolto spartirà e il miracolo del pane in terra si ripeterà. PREGHIERA SULLE OFFERTE Scenda, o Padre, il tuo Santo Spirito sui doni che ti offriamo e susciti nella tua Chiesa la carità ardente, che rivela a tutti gli uomini il mistero della salvezza. Per Cristo nostro Signore. PREFAZIO La Pentecoste epifania della Chiesa. È veramente cosa buona e giusta, nostro dovere e fonte di salvezza, rendere grazie sempre e in ogni luogo a te, Signore, Padre santo, Dio onnipotente ed eterno. Oggi hai portato a compimento il mistero pasquale e su coloro che hai reso figli di famiglia, effonda ora lo Spirito Santo, che li confermi con la ricchezza dei suoi doni, e l’unzione crismale li renda pienamente conformi a Cristo, suo unico Figlio. (Pausa di silenzio) Vic.: Dio onnipotente, Padre del Signore nostro Gesù Cristo, che hai rigenerato questi tuoi figli dall'acqua e dallo Spirito Santo liberandomi dal peccato, infondi in loro il tuo santo Spirito Paràclito: spirito di sapienza e di intelletto, spirito di consiglio e di fortezza, spirito di scienza e di pietà, e riempili dello spirito del tuo santo timore.Per Cristo nostro Signore. Tutti: Amen. CRISMAZIONE Guida—L’unzione col crisma costituisce il segno visibile dello Spirito, sigillo che conferma la proprietà e l’appartenenza a Dio, la consacrazione per una missione. I cresimandi ricevono dal Vicario l’unzione sulla fronte in forma di croce poi il saluto di pace che li accoglie come adulti nella Comunità. Vic.: (Nome) ... ricevi il sigillo dello Spirito Santo che ti è dato in Cresimando: Amen. Vic.: La pace sia con te. Cresimando: E con il tuo spirito. CANTO DURANTE LA CRISMAZIONE Spirito d'amore vieni in noi. Spirito consolatore, vieni in noi. Spirito di preghiera, vieni in noi. Spirito di adorazione, vieni in noi. Santo Spirito, vieni in noi. Santo Spirito, vieni in noi, vieni in noi. Spirito di potenza. vieni in noi. Spirito liberatore, vieni in noi. Vieni Santo Spirito, vieni, vieni. dono.

[close]

p. 6

PREGHIERA DEI FEDELI 1. Il dono della Sapienza è il più alto dei doni, esso ci fa conoscere e avere una certa familiarità con le cose divine, sino a provarne il gusto, il sapore di Dio, per cui il vero sapiente non è semplicemente colui che sa le cose di Dio ma colui che le sperimenta e le vive con gioia. Spirito Santo infondi nei nostri cuori il dono della Sapienza, la quale per cibo ci darà il pane dell'intelligenza e per bevanda l'acqua che dona saggezza. Noi Ti preghiamo. 2. Il dono dell'Intelletto è il dono che accende nel credente una scintilla la quale gli permette di aprire il cuore alla gioiosa percezione del disegno amoroso di Dio. Spirito Santo effondi in noi il dono dell'Intelletto, il quale ci aiuterà a riconoscere i numerosi segni di Dio nella nostra vita e a rendere più limpido il nostro sguardo sulle cose umane, affinchè possiamo operare le nostre scelte secondo la volontà del Padre. Noi Ti preghiamo. 3. Il dono della Scienza è quello grazie al quale ci è dato di conoscere il vero valore delle creature nel rapporto con il Creatore. L'uomo contemporaneo di fronte al fascino delle cose materiali, corre il rischio di divinizzarle fino a farne lo scopo supremo della sua stessa vita. La ricchezza, il piacere, il potere, che si possono trarre dalle cose , sono diventati i principali idoli dinanzi ai quali il mondo troppo spesso si prostra. Spirito Santo vieni in nostro soccorso per aiutarci a valutare rettamente le cose nella loro essenziale dipendenza dal Creatore. Noi Ti preghiamo. 4. Il dono del Consiglio è dato al cristiano per illuminare la coscienza nelle scelte morali che la vita di ogni giorno ci impone. Noi uomini siamo fragili e ragioniamo tra mille dubbi e incertezze, per questo esso è così importante per tutti noi. Spirito Santo infondi nei nostri cuori la virtù della prudenza, illumina la nostra anima sul da farsi, fa che la nostra coscienza diventi come “ l'occhio sano” dal quale è possibile vedere cosa è meglio fare in una determinata circostanza, fosse anche la più intricata e difficile. Noi Ti preghiamo. 5. Il dono della Fortezza è la virtù di colui che non scende a compromessi nell'adempimento del proprio dovere. Nel nostro tempo molti esaltano la forza fisica, giungendo ad approvarne anche le manifestazioni estreme della violenza. In realtà l'uomo sperimenta ogni giorno la propria debolezza, specialmente nel campo spirituale e morale. Spirito Santo fa che il dono della fortezza dia vigore alla nostra anima nella sopportazione di offese e attacchi ingiusti; nella lotta per rimanere coerenti con i nostri principi; nella perseveranza coraggiosa sulla strada della verità e dell'onestà. Noi Ti preghiamo. 6. Il dono della pietà è quello con il quale lo Spirito guarisce il nostro cuore da ogni forma di durezza e lo apre alla tenerezza verso Dio e verso i fratelli. Con questo dono lo Spirito infonde nel credente una nuova capacità di amore verso i fratelli, che si esprime con la mitezza. Spirito Santo non privarci del dono della Pietà che ci fa sentire figli amati e protetti e ci spinge a trattare con premura, comprensione e tolleranza il prossimo come in un vero rapporto fraterno. Noi Ti preghiamo. 7. Il dono del Timor di Dio è il dono del senso di responsabilità e fedeltà alla Sua legge. Rispettare la legge del Signore è l'inizio della Sapienza, mettere in pratica le Sue leggi è frutto di intelligenza. Spirito Santo insegnaci ad avere il Timore di Dio affinchè possiamo seguire le Sue leggi per mettere in pratica le nostre virtù cristiane. Noi Ti preghiamo. Esaudisci, o Padre, le nostre preghiere e manda su di noi il dono dello Spirito, perché, avvolti nel suo mistero d’amore, percorriamo le vie della vita terrena tesi alla salvezza eterna. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore. Amen. OFFERTORIO CANTO (soprani) Ecco quel che abbiamo nulla ci appartiene ormai ecco i frutti della terra che tu moltiplicherai. Ecco queste mani, puoi usarle se lo vuoi per dividere nel mondo il pane che tu hai dato a noi (tutti soft) Solo una goccia hai messo fra le mani mie

[close]

Comments

no comments yet