Tutorial fatina pasta di mais

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

modellare una fatina in pasta di mais ricetta della pasta di mais 250 g di colla vinilica 150 g di amido di mais 2 cucchiai di olio di vaselina olio enologico 1 cucchiaino di succo di limone essenziale perchè si mantenga a lungo mescolare gli ingredienti in un pentolino e cuocere a fuoco lento continuando a girare con un mestolo finché l impasto non si stacca dalle pareti a quel punto mettere su un piano e lavorare per qualche minuto ammorbidendo con la crema per le mani se necessario conservare la pasta in un barattolo ben chiuso magari avvolta nella pellicola trasparente e in un luogo fresco così facendo può rimanere in ottime condizioni per mesi occorrente colla vinilica 1 pennello 1 manico di pennello arrotondato 1 manico di pennello leggermente a punta forbici taglierino stuzzicadenti rullo per spianare la pasta spillo super attak in gel carta vetrata a grana fine 360 n.b ricordare sempre di rimettere al coperto la pasta ogni volta che viene usata all aria si secca in pochissimo tempo e diventa inutilizzabile 1 testa si parte da una pallina di pasta aiutandosi con le dita e il manico del pennello si crea un avvallamento a metà della sferetta con le dita si pizzica la pasta ai lati e in fondo a creare guance e mento

[close]

p. 2

con la punta arrotondata del manico di un pennello si creano gli avvalla ­ menti per gli occhi e naso e bocca con lo stuzzicadenti si tracciano gli occhi con il manico più a punta si evidenziano le arcate sopraccigliari poi con il taglierino si crea la bocca si crea il naso con un rotolino di pasta e si attacca spennellando il punto con la colla vinilica con la punta del manico si lisciano bene i punti di giuntura tirandoli bene verso l esterno aggiungendo anche altra colla per farli sparire se necessario.

[close]

p. 3

a questo punto si creano le narici con la punta dello spillo e si tirano leggermente verso l esterno per dare la forma alla base del naso per fare le labbra si usano altri due rotolini di pasta che verranno incollati come per il naso prima di incollare quello superiore con il taglierino si solleva un po proprio la parte sotto il naso sfruttando il taglio fatto in precedenza una volta incollate le labbra si finiscono di modellare aiutandosi con lo stuzzicadenti e lo spillo partendo da due palline schiacciate si creano le orecchie e si attaccano sempre aiutandosi con il manico del pennello per far sparire i punti di giuntura con lo stuzzicadenti si modella poi l interno dell orecchio 2 busto

[close]

p. 4

partendo da un cilindretto si modella il busto successivamente si crea con le dita uno strozzamento per fare la vita e si pizzica il fondo per creare lo spazio per attaccare le gambe per fare il collo si pizzica la pasta allungandola quanto basta si schiaccia un po l apice per creare una superficie di appoggio per la testa poi con l aiuto dello stuzzicadenti si modella meglio la linea delle clavicole con il pennello si crea lo spa ­ zio per le braccia evidenziando così le spalle si arcua un po la schiena e si finiscono di scolpire i particolari.

[close]

p. 5

per scolpire il seno basterà incollare due sferette di pasta facendo sparire le giunture con il metodo colla ­ pennello 3 gambe partendo da un cilindro si creano con le dita due strozzature in corrispondenza di ginocchio e caviglia si gira la parte finale a formare il piede poi si piega la gamba nella posizione infine si schiaccia un po desiderata e si accentua il ginocchio la parte sotto al ginocchio aiutandosi con le dita e il manico del per formare il polpaccio pennello sul piede si schiaccia un po il punto in cui si verranno a trovare le dita

[close]

p. 6

si creano le dita con le forbici poi con l aiuto dello spillo si definiscono meglio e si cerca di arrotondarle eliminando gli spigoli sulla pianta si crea un avvallamento per definire il tallone infine sempre con lo stuzzicadenti si modella meglio la caviglia non resta che incollare la gamba con il solito metodo se la parte si è seccata troppo e le giunture si vedono ancora basta aggiungere sulla giuntura un pezzettino di pasta fresca e lisciare con cura allo stesso modo si aggiungono i fianchi prima di passare alle braccia si incolla la testa si fissa la posizione con un punto di super attak poi dopo qualche minuto si rifinisce il collo

[close]

p. 7

si incolla un cilindro sottile di pasta sulla giuntura e si liscia con cura infine se occorre si allunga la testa aggiungendo un po di pasta 4 braccia si parte ancora da un cilindro strozzato in corrispondenza di gomito e polso si piega il braccio nella posizione voluta e si schiaccia la parte dove si troverà la mano

[close]

p. 8

con le forbici si taglia per primo il pollice poi di lato si toglie la parte di pasta di troppo si tagliano le altre dita e si definiscono meglio aiutandosi con lo spillo e lo stuzzicadenti sul palmo si tracciano con il taglierino due linee una sotto le dita l altra che parte dal pollice in questo modo sarà più facile sistemare la mano nella posizione desiderata non resta incollare il braccio come le gambe nella posizione desiderata e definire la spalla se necessario con un po di pasta fresca a questo punto si lascia asciugare all aria la fatina occorrono circa due giorni ma ci si accorge che è asciutta quando la superficie è dura e compatta.

[close]

p. 9

una volta asciugata si passa con la carta vetrata per eliminare le ultime tracce delle giunture ed eventuali residui di colla dopo si colora con gli acrilici compresi gli occhi con la pasta si modellano i vestiti come si preferisce e si passa a colorare anche questi una volta asciutti infine si passa ai capelli 5 capelli dopo aver spianato una pallina di pasta si tagliano i capelli con le forbici si arrotola la striscia su sé stessa per formare la ciocca e si incolla con la colla vinilica partendo dalla nuca per poi salire 6 ali si disegna la sagoma delle ali su un foglio e si ritaglia

[close]

p. 10

poi si stende una sfoglia sottile di pasta si appoggia la sagoma e si ritaglia le ali nel punto in cui verranno attaccate alla schiena si appiattisce la pasta in modo da creare una superficie di appoggio non resta che farle asciugare e colorarle come si preferisce per incollarle basterà un punto di super attak e una pressione sulla schiena della fatina per alcuni secondi.

[close]

Comments

no comments yet