Fra cielo e terra - alla scoperta di San Giovanni Paolo II

 

Embed or link this publication

Description

Un percorso per l’estate per gruppi di ragazzi, scuole e oratori impostato su 20 giornate che fanno conoscere sempre meglio la vita e la persona di San Giovanni Paolo II.

Popular Pages


p. 1

)UDFLHORHWHUUD alla scoperta di San Giovanni Paolo II Proposta per i ragazzi di elementari e medie

[close]

p. 2

Introduzione Non abbiate paura! N on abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! sono le parole con le quali il 22 ottobre 1978, all’inizio del suo pontificato, il Santo Padre Giovanni Paolo II si presentava al mondo intero e alla Chiesa, annunciando da subito quale sarebbe stato l’impegno che avrebbe ispirato la sua missione: invitare gli uomini a superare il dubbio e lo smarrimento che spesso sperimentano nella loro vita, affidandosi a Cristo, l’unico nel quale è possibile trovare la salvezza e la gioia vera. Queste parole hanno tracciato il cammino del Papa che è stato un infaticabile annunciatore del Vangelo e che ha trovato nei giovani degli interlocutori privilegiati. Ad essi ha dedicato energie e per loro ha “inventato” le Giornate Mondiali della Gioventù, occasione di incontro e di testimonianza reciproca tra giovani provenienti da ogni parte della terra, segno visibile di quella comunione che è dono di Dio e condizione essenziale per costruire la vera pace. In tutti i suoi numerosi viaggi, ha dedicato loro tempo per educare alla preghiera e alla vita del discepolato, pur apprezzando i momenti di festa, ai quali sapeva partecipare con grande coinvolgimento, forse memore delle esperienze fatte da giovane prete in Polonia. I giovani hanno risposto con affetto e generosità all’amore del Papa, nel quale hanno riconosciuto un testimone coraggioso ed esigente. Egli li ha sempre spronati a 2

[close]

p. 3

seguire con radicalità il Signore Gesù per diventare nuovi evangelizzatori presso i propri coetanei, sapendo che «la fede si rafforza donandola» (Redemptoris missio, 2). È cosi che nel mondo, in tanti hanno accolto l’invito e si sono dedicati con entusiasmo a dare vita ad esperienze di evangelizzazione per raggiungere quanti hanno abbandonato la fede o non sanno come dare risposta alla nostalgia di Dio che avvertono nel loro cuore. Alla base di tutto, Giovanni Paolo II ha sempre posto il rapporto personale con Gesù, sempre accompagnato dalla materna protezione di Maria. Con Lei si è fatto sempre pellegrino per le vie del mondo, invitando i giovani ad essere loro stessi pellegrini carichi di entusiasmo e di generosità. Le pagine che seguono tracciano un itinerario spirituale attraverso proposte di preghiera che traggono ispirazione dai momenti centrali della vita del Santo Papa. Penso sia una via adeguata per scoprire il segreto della sua santità che rimane come eredità preziosa per la Chiesa. Sono convinto che anche questo contribuirà a rendere più forte il cammino di fede di tanti giovani che sapranno così scegliere di vivere con maggiore fedeltà il battesimo che hanno ricevuto, imparando ogni giorno ad essere discepoli di Gesù e coerenti evangelizzatori del suo amore. † Rino Fisichella Presidente Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione 3

[close]

p. 4

Parola di Dio Riflessione Il Signore ci vuole santi perché ci vuole suoi, segnati dall’amicizia con Lui. 6DQWLÀFDUFLYXROGLUH accettare di essere il segno di Dio nel mondo; risplendere del Suo amore tra gli uomini. P oiché io sono il Signore, il Dio vostro. Santificatevi, dunque, e siate santi, perché io sono Santo. Lv 11, 44 Preghiera Signore Gesù, aiutaci a scoprire le caratteristiche speciali ed uniche che hai voluto mettere in noi quando ci hai creato, perché possiamo anche noi diventare santi come te, portando il nostro colore nel volto della Chiesa. 4 1a giornata

[close]

p. 5

I due Papi Santi I l 27 aprile del 2014, quando Papa Francesco ha ufficialmente proclamato Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII santi della Chiesa Cattolica, le campane di S. Pietro sono esplose in uno scampanio festoso e prolungato. Un milione di credenti, sparsi per tutta Roma ed accorsi per festeggiarli, hanno fatto eco alle campane con la gioia dei loro cuori. Possiamo immaginare in quante altre chiese o piazze del mondo si sia fatta festa, in unione con tutti i santi del Paradiso. Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII sono stati due papi eccezionali, molto amati durante la loro vita. Ciascuno con le sue caratteristiche e carismi. Giovanni XXIII veniva chiamato il “Papa Buono”, mentre Giovanni Paolo II è stato il “Papa Forte”. Ma perché questi due uomini sono stati acclamati santi? Perché hanno condotto una vita di fede esemplare e di intensa comunione con Dio, facendo realmente da tramite tra il cielo e la terra, guidando la Chiesa a conoscere il Vangelo e a vivere la volontà del Padre Celeste. 5

[close]

p. 6

Parola di Dio Riflessione Ci sono momenti della vita in cui ci sembra che tutto sia buio e ci sentiamo ciechi: non si capisce più nulla. Ma Gesù si avvicina a noi e ci sorprende sempre con il Suo dono di luce. G esù allora si fermò e ordinò che gli conducessero quell’uomo cieco. Quando gli fu vicino, gli domandò: “Cosa vuoi che io faccia per te?”. Egli rispose: “Signore, che io riabbia la vista”. E Gesù gli disse: “Abbi di nuovo la vista! La tua fede ti ha salvato”. Lc 18, 40-42 Preghiera Signore Gesù, tu ci prometti che, anche quando è buio e non si vede bene la strada su cui si sta camminando, possiamo riconoscere il tuo passo e la tua voce; insegnami a tendere l’orecchio per cogliere i segni della tua presenza: io credo che tu puoi condurmi alla stessa pienezza di gioia che i tuoi santi hanno sperimentato. 10 4a giornata

[close]

p. 7

7UDODYRURIHGHHYRFD]LRQH N el settembre 1939, proprio quando Karol doveva iniziare l‘università, scoppiò la Seconda Guerra Mondiale. Con Cracovia sotto le bombe e con il padre ammalato, cercò la fuga verso est, ma si trovò di fronte i russi che invadevano la Polonia. Tornò a Cracovia, presto occupata dai tedeschi. L’università fu chiusa e i professori vennero deportati nei campi di concentramento nazisti. Karol fu costretto a fare l’operaio, in una cava di pietra. I suoi compagni lo proteggevano e gli permettevano di studiare. Questo periodo di fatica gli fu prezioso per conoscere da vicino il mondo del lavoro. Due anni più tardi morì anche suo padre. Karol racconta che questo fu il momento più doloroso e buio della sua vita. Nel suo cuore si faceva sempre più forte il richiamo di Dio: “Seguimi!”. Iniziò a frequentare i corsi clandestini di teologia e il seminario, pur continuando a fare l’operaio. Tanti compagni furono arrestati e fucilati, mentre lui riuscì a salvarsi. Superò molti rischi, e, vivendo nascosto, pregava per prepararsi all’ordinazione sacerdotale, che avvenne nel novembre del 1946. Il sacrificio di quanti erano morti in quegli anni rafforzò il suo impegno di donazione a Dio per amore di tutti gli uomini. 11

[close]

p. 8

Parola di Dio Riflessione Gesù sulla croce ha visto che noi siamo soli: abbiamo bisogno di una madre più grande e più forte della nostra. Ci ha donato la Sua: noi siamo di Maria come siamo della nostra mamma, e Lei provvede a noi. G esù, stando in Croce, vedendo la Madre e lì accanto a lei il discepolo che egli amava, disse alla madre: “Donna, ecco il tuo figlio!”. Poi disse al discepolo: “Ecco la tua madre!”. E da quel momento il discepolo la prese nella sua casa. Gv 19, 26-27 Preghiera Signore Gesù, anche io vorrei diventare amico di Maria. Desidero imparare la sua purezza, la sua tenerezza, e la sua disponibilità a quello che vuole il Padre. Capisco che se cammino sotto il manto di tua Madre, sarò protetto da chi vorrà separarmi da te. Per questo ti prego: insegnami ad avere con Lei ODFRQÀGHQ]DFKHKDLWX che sei il Suo amato Figlio. 16 7a giornata

[close]

p. 9

0DULD0DGUHHPRGHOORGLIHGH otus tuus, tutto tuo io sono, o Maria! Questo fu il motto episcopale di Giovanni Paolo, ma fu anche la promessa fatta da bambino dopo aver perso la mamma. In ogni prova della vita, soprattutto nelle più difficili, si affidò alla madre di Gesù e di tutti gli uomini. Maria fu per lui una luce a cui guardare e da cui lasciarsi guidare docilmente. Ogni volta che riusciva a tornare nella sua Polonia, andava a pregare davanti all’icona della Madonna di Kalwaria o di Częstochowa. T Papa Wojtyła indisse un Anno Mariano nel 1988, e durante l’omelia di apertura implorò la Madonna perché pregasse il Signore per tutta l’umanità, per la pace, la giustizia e la libertà religiosa. Il rosario diventò la sua preghiera preferita, tanto che nel 2000 proclamò l‘Anno del rosario, e propose di aggiungere, agli altri Misteri, quelli della Luce. La Madre del Redentore sa essere interprete intelligente delle nostre necessità presso Suo Figlio, e intercede maternamente per noi. La devozione a Lei non ci distoglie mai dal Mistero di Cristo, ma ci guida alla salvezza, in un cammino di conversione e di speranza. 17

[close]

p. 10

Parola di Dio enite a me, voi tutti che siete affaticati e oppressi, e io vi ristorerò. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per le vostre anime. Il mio giogo infatti è dolce e il mio carico leggero. Mt 11, 28-30 Riflessione Nessuno sa donarci un abbraccio pieno di ristoro come quello di Gesù. Il nostro cuore riposa solo con Gesù, perché Lo cerca anche se non lo sappiamo. Tutta la nostra vita cerca Gesù. V Preghiera Signore Gesù, oggi Ti voglio chiedere una delle cose più preziose: donami, Ti prego, l’umiltà e la mitezza del tuo cuore perché senza di esse non so amare e nemmeno lasciarmi amare. Fammi crescere e aiutami sempre più ad essere e vivere come Te. Questa è la santità a cui mi sento chiamato. 42 20a giornata

[close]

p. 11

*LRYDQQL;;,,,LOSDSDGHO&RQFLOLR L o scorso 27 aprile insieme a Giovanni Paolo II è stato proclamato santo anche Angelo Giuseppe Roncalli, Giovanni XXIII, che fu papa dal 1958 al 1963. Era un uomo di origine contadina, umile, sempre sorridente, spiritoso e pronto alla battuta. Visitando un quartiere periferico di Roma chiese ad un ragazzino il suo nome. “Giovanni, Padre Santo”, gli rispose. “E cosa vuoi fare da grande?” “Il papa, come te”. “Pensaci Giovannino, è una vita di sacrificio!”. Venne chiamato “Papa Buono”, con una sfumatura riduttiva, ma era un uomo saggio e istruito, che era stato nunzio apostolico in vari Paesi stranieri. Il suo merito più importante fu di aver indetto nel 1962 il Concilio Vaticano II, per il rinnovamento della Chiesa e la ricerca di unità con le altri cristiani. Nel suo modo caldo e paterno, alla conclusione della fiaccolata,  tenutasi la sera dell’apertura del Concilio, salutò dicendo ”tornando a casa... date una carezza ai vostri bambini e dite: questa è la carezza del Papa”. Giovanni XXIII morì prima che il Concilio si concludesse; al suo posto fu eletto papa Paolo VI. 43

[close]

p. 12

MISTERI DEL ROSARIO Nel nome del Padre…. Gesù mio, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell’inferno, porta in cielo tutte le anime, specialmente le più bisognose della tua misericordia. Misteri gaudiosi (o della gioia) (da recitarsi il lunedì e il sabato) L’annunciazione dell’Angelo a Maria Vergine La visita di Maria Vergine a santa Elisabetta La nascita di Gesù La presentazione di Gesù al Tempio Il ritrovamento di Gesù nel Tempio Misteri gloriosi (o della gloria) (da recitarsi il mercoledì e la domenica) La risurrezione di Gesù L’ascensione di Gesù al cielo La discesa dello Spirito Santo L’assunzione di Maria Vergine al cielo L’incoronazione di Maria Vergine t t t t t t t t t t t t t t t t t t t t Salve Regina... Litania lauretana Signore, pietà — Signore, pietà Cristo, pietà — Cristo, pietà Signore, pietà — Signore, pietà Cristo, ascoltaci — Cristo, ascoltaci Cristo, esaudiscici — Cristo, esaudiscici Padre che sei nei Cieli — abbi pietà di noi Figlio, Redentore del mondo — abbi pietà di noi Spirito Santo Paraclito — abbi pietà di noi Santa Trinità, unico Dio — abbi pietà di noi. Santa Maria, prega per noi Santa Madre di Dio, Misteri luminosi (o della luce) (da recitarsi il giovedì) Il battesimo di Gesù al fiume Giordano Le nozze di Cana L’annuncio del Regno di Dio La trasfigurazione di Gesù L’istituzione dell’Eucaristia Misteri dolorosi (o del dolore) (da recitarsi il martedì e il venerdì) L’agonia di Gesù nell’orto degli ulivi La flagellazione di Gesù alla colonna L’incoronazione di spine Gesù è caricato della Croce La crocifissione e morte di Gesù 58

[close]

p. 13

Santa Vergine delle vergini, Madre di Cristo, Madre della Chiesa, Madre della divina grazia, Madre purissima, Madre castissima, Madre sempre vergine, Madre immacolata, Madre degna d’amore, Madre ammirevole per virtù, Madre del buon Consiglio, Madre del Creatore, Madre del Salvatore, Vergine prudentissima, Vergine degna di onore, Vergine degna di lode, Vergine potente, Vergine clemente, Vergine fedele, Specchio di perfezione, Sede della Sapienza, Fonte della nostra gioia, Tempio dello Spirito Santo, Tabernacolo dell’eterna gloria, Dimora consacrata a Dio, Rosa mistica, Torre della santa città di Davide, Fortezza inespugnabile, Santuario della divina presenza, Arca dell’alleanza, Porta del Cielo, Stella del mattino, Salute degli infermi, Rifugio dei peccatori, Consolatrice degli afflitti, Aiuto dei cristiani, Regina degli angeli, Regina dei patriarchi, Regina dei profeti, Regina degli apostoli, Regina dei martiri, Regina dei testimoni della fede, Regina delle vergini, Regina di tutti i santi, Regina concepita senza peccato, Regina assunta in Cielo, Regina del santo Rosario, Regina della famiglia, Regina della pace,   Agnello di Dio che togli i peccati del mondo — perdonaci, o Signore. Agnello di Dio che togli i peccati del mondo — ascoltaci, o Signore. Agnello di Dio che togli i peccati del mondo — abbi pietà di noi. Prega per noi, santa Madre di Dio. — Rendici degni delle promesse di Cristo. Preghiamo: O Dio, che nell’annunzio dell’Angelo hai voluto che il tuo Verbo si facesse uomo nel grembo verginale di Maria, concedi al tuo popolo, che la onora come vera Madre di Dio, di godere sempre della sua materna intercessione. Per Cristo nostro Signore. Amen. 59

[close]

p. 14

'21$&,/$*5$=,$',$0$5&, O Padre, donaci la grazia di amarci gli uni gli altri affinché nell’unità dello Spirito professiamo la nostra fede vivendo in concordia e santa pace, testimoni del Vangelo di salvezza dell’unico Signore del cielo e della terra, Gesù Cristo, tuo Figlio, che vive e regna nei secoli dei secoli. Amen. San Giovanni Paolo II *(6Õ&8672',6&,48(67,*,29$1, Signore Gesù Cristo, custodisci questi giovani nel tuo amore. Fa’ che odano la tua voce e credano a ciò che tu dici, poiché tu solo hai parole di vita eterna. Insegna loro come professare la propria fede, come donare il proprio amore, come comunicare la propria speranza agli altri. Rendili testimoni convincenti del tuo Vangelo, in un mondo che ha tanto bisogno della tua grazia che salva. Fa’ di loro il nuovo popolo delle Beatitudini, perché siano sale della terra e luce del mondo all’inizio del terzo millennio cristiano. Maria, Madre della Chiesa, proteggi e guida questi giovani uomini e giovani donne del ventunesimo secolo. Tienili tutti stretti al tuo materno cuore. Amen. San Giovanni Paolo II Toronto, GMG 2002 5,0$1,&2112,6,*125( Come i due discepoli del Vangelo, ti imploriamo, Signore Gesù: rimani con noi! Tu, divino Viandante, esperto delle nostre strade e conoscitore del nostro cuore, non lasciarci prigionieri delle ombre della sera. Sostienici nella stanchezza, perdona i nostri peccati, orienta i nostri passi sulla via del bene. Benedici i bambini, i giovani, gli anziani, le famiglie, in particolare i malati. Benedici i sacerdoti e le persone consacrate. Benedici tutta l’umanità. Nell’Eucaristia ti sei fatto “farmaco “far “f arma maco co d’immortalità”: d’i ’imm mmorta tali li ità à”: : 62

[close]

p. 15

dacci il gusto di una vita piena, che ci faccia camminare su questa terra come pellegrini fiduciosi e gioiosi, guardando sempre al traguardo della vita che non ha fine. Rimani con noi, Signore! Rimani con noi! Amen. San Giovanni Paolo II 35(*+,(5$ 3(5,03/25$5(*5$=,( PER L’INTERCESSIONE '(/6$172*,29$11,3$2/2,, O Trinità Santa, ti ringraziamo per aver donato alla Chiesa il Santo Giovanni Paolo II e per aver fatto risplendere in lui la tenerezza della tua paternità, la gloria della Croce di Cristo e lo splendore dello Spirito d’amore. Egli, confidando totalmente nella tua infinita misericordia e nella materna intercessione di Maria, ci ha dato un’immagine viva di Gesù Buon Pastore e ci ha indicato la santità come misura alta della vita cristiana ordinaria quale strada per raggiungere la comunione eterna con Te. Concedici, per sua intercessione, secondo la tua volontà, s la grazia che imploriamo. l Amen. A 35(*+,(5$ $*,29$11,3$2/2,, O nostro amatissimo padre Giovanni Paolo II aiutaci ad amare la Chiesa con la stessa gioia e intensità con cui tu l’amasti in vita. Fortificati dall’esempio di vita cristiana che ci hai donato guidando la Santa Chiesa quale successore di Pietro fa’ che possiamo anche noi rinnovare il nostro “totus tuus” a Maria la quale amorevolmente ci condurrà al suo diletto Figlio Gesù. Amen. 63

[close]

Comments

no comments yet