Scrittura alla portata di tutti di Marco Guastavigna

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

scrittura alla portata di tutti di marco guastavigna esercitazioni per l elaborazione di testi su supporto flessibile

[close]

p. 2

indice e istruzioni per l uso il libro riproduce due precedenti pubblicazioni scrivere con il computer 1993 composto di guida per l insegnante e manuale per lo studente tasti e testi 1998 il primo testo è completato dagli esercizi scaricabili in www.noiosito.it/base.zip www.noiosito.it/modelli.zip www.noiosito.it/paragrafi.zip il secondo testo è completato dagli esercizi scaricabili in http www.noiosito.it/esel.zip http www.noiosito.it/esmb.zip marco guastavigna pino torinese luglio 2008

[close]

p. 3

scrivere con il computer di marco guastavigna edizioni formazione 80 torino 1993 guida per l insegnante1 si consiglia di stampare su carta 1 il materiale a stampa da cui deriva questa versione su supporto elettronico appartiene all insieme di unità multimediali realizzato nel 1994 da formazione 80 nell ambito del progetto cede-fopri formazione e reinserimento nel lavoro percorsi multimediali per la formazione di base degli adulti È tuttora acquistabile in forma cartacea presso l editrice 1

[close]

p. 4

introduzione il nostro obiettivo è favorire un introduzione mirata e consapevole dello strumento informatico e in particolare dei programmi di videoscrittura a supporto e potenziamento dei curricolo di insegnamento della scrittura intesa come produzione di testi la videoscrittura va infatti vista fondamentalmente come nuovo dispositivo di scrittura che variandone lo strumento e il supporto modifica in modo molto netto rispetto ai dispositivi tradizionali il processo di produzione di un testo dal punto di vista delle procedure operative e conseguentemente dei processi cognitivi l ipotesi generale è che l uso della logica operativa della videoscrittura muti fortemente il rapporto con il testo fungendo da facilitatore e permettendo quindi al docente una più semplice mediazione e rappresentazione dei problemi inerenti il processo di scrittura e simmetricamente al discente una loro più semplice identificazione e esplorazione euristica l ipotesi si fonda sui seguenti elementi il «testo elettronico» presenta caratteristiche di manipolabilità decisamente maggiori rispetto al testo tradizionale tali caratteristiche eliminano molti degli aspetti demotivami della riscrittura e quindi facilitano la correzione opportunità di estrema importanza dal punto di vista didattico un curricolo di scrittura che si appoggi alla videoscrittura potrà così centrarsi sulla revisione i programmi di videoscrittura inoltre sono corredati di funzioni specificamente dedicate a momenti definiti della scrittura dal correttore ortografico agli strumenti di progettazione dinamica che oltre a fornire un aiuto sul piano operativo permettono di distinguere e rappresentare fasi precise del processo questa prospettiva di lavoro può cambiare fortemente il rapporto tra allievo e insegnante gli interventi di revisione del secondo si collocheranno infatti non solo e non tanto come momenti di valutazione complessiva del testo prodotto dall allievo ma anche e soprattutto all interno del processo di scrittura in termini di indicazioni suggerimenti consigli giudizi di adeguatezza e pertinenza rispetto agli scopi sulla base di ciò l allievo potrà operare le modifiche necessarie si tratta esagerando un po ma neanche molto di mettere in atto un nuovo patto formativo che muta profondamente le condizioni dello scrivere a scuola l agire in modo collaborativo dell insegnante nel processo di scrittura dell allievo infine arricchisce il complesso del curricolo di forti potenzialità di individualizzazione 1.il modello di riferimento assumiamo che il destinatario dell intervento formativo sia uno «scrittore immaturo2» un soggetto cioè che a scrive molto di rado o quasi mai b utilizza una debole strategia di produzione scrivendo fino a quando e se ha qualcosa da dire c non fa ricorso a alcun tipo di piano-progetto d non esercita alcuna verifica né revisione su parametri consapevoli in questo contesto la finalità complessiva del curricolo di insegnamento della scrittura diventa far crescere dapprima la consapevolezza e successivamente il controllo dell allievo in merito da 2 cfr p boscolo linee di ricerca psicopedagogica nella composizione scritta in gruppo scuola e ricerca a cura di p boscolo ­ insegnare i processi di scrittura nella scuola elementare ­ la nuova italia firenze 1990 2

[close]

p. 5

una parte agli oggetti cognitivi che compongono il testo la sua manifestazione superficiale e la sua struttura e dall altra alle fasi di elaborazione ideazione progettazione stesura revisione l insieme di queste componenti costituisce una competenza di scrittura «matura» o per lo meno efficace non è certo un modello originale ma presenta alcuni vantaggi in primo luogo ha il pregio di essere ampiamente condiviso e di poter essere applicato in modo pragmatico a una ampia gamma di possibili produzioni testuali in secondo luogo usarlo come punto di riferimento chiarisce valorizzandolo il contributo dell introduzione dello strumento di videoscrittura l allievo deve imparare a utilizzare specifiche opzioni proprio a seconda dell oggetto e/o dell azione in gioco e ciò stimola in modo diretto la crescita della consapevolezza prima e del controllo poi in ordine alle componenti e alle caratteristiche della competenza di scrittura l insegnante dovrà rendere gli allievi padroni di un qualsiasi programma di videoscrittura infatti non sulla base dell uso astratto delle singole funzioni ma facendo corrispondere ciascuna procedura a precisi obiettivi di produzione trasformazione del testo se si segue questo metodo il «fuoco» dell apprendimento diventeranno ben presto i concreti obiettivi relativi al testo per cui la conoscenza del programma di videoscrittura sarà in realtà la conoscenza del modo con cui il programma stesso rappresenta e rende possibili le diverse attività di scrittura l allievo sarà così portato a chiarire le proprie esigenze di scrittura e a potenziare le proprie procedure proprio dal fatto di imparare a apprezzare e a sfruttare con sempre maggior abilità le caratteristiche della videoscrittura in funzione delle necessità di scrittura 2.struttura del materiale didattico l uso della videoscrittura come strumento didattico e non solo nel nostro paese ha origini molto recenti e di conseguenza si prospetta con una forte valenza di sperimentazione lungi da noi perciò la presunzione di voler dare al materiale un impostazione prescrittiva ci proponiamo piuttosto di fornire ai colleghi spunti operativi molto concreti all interno dei quali compiere scelte e sulla base dei quali dar vita a sviluppi del lavoro tali spunti sviluppano tre percorsi di acquisizione di a competenze testuali di base mediante gli strumenti di videoscrittura b tecniche di costruzione di paragrafi c capacità di redazione di testi in base a modelli di insieme il primo percorso è il momento fondamentale il secondo e il terzo sono da considerarsi occasioni di sviluppo del lavoro la decisione di articolare secondo tre filoni discende da una parte da un bisogno di chiarezza garantita in buona misura dalla distinzione e dall altra dalla già citata volontà di consentire agli insegnanti di adattare più semplicemente il materiale alle esigenze dei singoli contesti per ciascuno spunto operativo forniamo a materiale esplicativo e illustrativo per l insegnante rivolto essenzialmente a definire e esplicitare le tappe del lavoro e le procedure da seguire sulle esercitazioni al calcolatore b materiale esplicativo e illustrativo per l allievo e numerose esercitazioni-tipo su dischetto da usare in quanto tali ma anche come paradigma da riprodurre integrare sviluppare adattare al contesto tali esercitazioni sono tutte riprodotte su carta nel volume destinato agli allievi e in formato leggibile da qualsiasi calcolatore ms-dos compatibile3 [per i dettagli si veda sul disco il 3 il dischetto allegato alla versione a stampa contiene vari formati a questa versione elettronica abbiamo allegato solo il formato wordtm per windowstm 6.0 compatibile con le versioni successive e con wordpad per windows 95 e quello per writetm per windowstm 3

[close]

p. 6

file leggimi.txt nel realizzare le esercitazioni e le proposte di lavoro abbiamo accuratamente evitato di «legarci» a un software specifico anzi abbiamo agito nella logica di produrre materiale utilizzabile con qualsiasi programma di videoscrittura nel seguito delle dispense faremo perciò riferimento soltanto al nome del file di esempio o di esercitazione utilizzando l estensione jolly analogamente nel volume destinato agli allievi abbiamo considerato solo il nome del file-esercizio omettendo l`estensione per gli aspetti di addestramento all uso della videoscrittura rimandiamo comunque alla manualistica dei vari «pacchetti» 3 strumenti di uso generale le linee operative accennate nel paragrafo precedente sono da considerarsi distinte ma hanno rilevanti intrecci tra di loro per questa ragione facciamo precedere il materiale che specificamente si riferisce a ognuna di esse da alcuni strumenti di valore e utilità generale trasversali rispetto a tutte le attività una sommaria classificazione dei programmi di videoscrittura in funzione delle loro caratteristiche operative generali strumento che ci sembra importante perla valutazione delle risorse disponibili presso le scuole strumento 1 riferimenti descrittivi e operativi in ordine alle operazioni di base di videoscrittura strumento utile per dare omogeneità di linguaggio alle attività e per renderle quanto più possibile utilizzabili qualsiasi sia il programma in uso nella singola situazione concreta strumenti 2,2 bis 2 ter una classificazione delle unità di lavoro testuali sulle quali ci si trova a operare concretamente in ambiente di videoscrittura e che contribuiscono in modo fondamentale a dare al testo elettronico la connotazione di plasticità sovracitata strumento 3 un esempio di testo sul quale è possibile operare una revisione a più passaggi secondo un modello procedurale che richiede distinte prestazioni di correzione strumento 4 una scheda per l osservazione e la valutazione degli apprendimenti operativi degli allievi relativamente al percorso di acquisizione di competenze testuali di base da riprodurre in fotocopia per ciascun allievo strumento 54 strumento 1 programmi di videoscrittura caratteristiche generali5 tipologia caratteristiche operative esempi videoscrittura di base presenza delle funzioni di base wordstar 3.x write di windows videoscrittura 4 writig assistant videoscrivo 4 tali materiali sono presenti solo nella versione a stampa 5 gli esempi sono da considerarsi puramente indicativi non c è intento valutativo anche perché la tabella se letta in verticale riporta l evoluzione del software di videoscrittura sottesa alla logica di insieme di questo materiale c è anzi l idea che la gran parte delle attività didattiche realizzabili con la videoscrittura siano fattibili con tutti i programmi di videoscrittura purché dotati delle funzioni di base e dell outliner strumento per la gestione della progettazione del testo diverso è ovviamente il discorso per ciò che concerne l interfaccia e i tempi i cui ragionevolmente si piò prevedere che un insegnante medio si renda autonomo da questo punto di vista va detto con chiarezza che ciò passa per l interfacciamento tra computer e utente cioè per il meccanismo di comunicazione tra i due e che allo stato attuale dello sviluppo tecnologico l ìnterfaccia analogico-iconica basata su immagini sulle quali si agisce con il mouse e su menu a tendina all interno dei quali si scelgono le operazioni è quella più semplice e immediata va detto anche che questa possibilità implica la presenza di calcolatori di fascia medio alta 4

[close]

p. 7

videoscrittura accessoriata funzioni di base funzioni ag wordstar 4 e succ modulo di giuntive controllo ortografico wp di works sillabazione automatica outline processors6 funzioni di base e aggiuntive modulo di wp di framework pc outliner outliner word per dos letter perfect 1.0 document processors funzioni di base e aggiuntive funzioni di impaginazione e di gestione di vari tipi di carattere quasi sempre l outliner word per windows 1 e succ word 6.0 per dos lotus ami pro word perfect 6.0 wordstar per windows word processors personalizzabili possibilità di adattare l ambiente a word per windows 1 e succ esigenze specifiche linguaggio lotus ami pro word perfect 6.0 macro di base di videoscrittura caratteristiche strumento 2 operazioni generali operazione scrivere editing muoversi sul testo cioè per leggere muoversi nel testo cioè per agire cancellare dividere testo riunire testo selezionare testo spostare testo copiare testo inserire testo ricercare e sostituire testo comandare la stampante descrizione sommaria inserire caratteri scorrere il testo che si presenta sotto forma di videate di circa 25 righe muoversi nel testo allo scopo di operare su di esso nei modi sottodescritti cancellare unità di lavoro testuali segmentare un testo ricompattare segmenti di testo in un testo unico evidenziare il testo sul quale si intende agire spostare testo da un punto a un altro di un documento copiare testo da un punto a un altro di un documento inserire nuovo testo ricercare e sostituire in modo automatizzato e controllato porzioni di testo con altro testo avviare le operazioni di trasferimento del documento su carta gli outliner processor la traduzione in italiano potrebbe essere elaboratori di scalette permettono di costruire un documento a partire dal sommario dei suoi argomenti associando man mano a ciascun titolo o sottotitolo un blocco di testo la manipolazione del testo può avvenire così non solo direttamente ma anche attraverso i titoli in fase di revisione per esempio se si sposta il titolo di una sezione da una parte all altra del documento viene contemporaneamente spostato anche il testo che ad esso è associato in altre parole questo tipo di programma permette una rappresentazione e una gestione del testo in quanto struttura gerarchica formata da diverse parti [in d scavetta le metamorfosi della scrittura firenze la nuova italia 1992 pag 130 6 5

[close]

p. 8

avviare le operazioni di trasferimento del documento su memoria magnetica richiamare nell area di lavoro recuperare un documento da disco nell area di elaborazione uso delle risorse di formatta giustificare centrare allineare a dx o a sx il documento o sue parzione del testo ti uso delle risorse tipografiche inserire sottolineature neretti corsivi uso delle risorse di stampa copie multiple stampa in bozza strumento 2bis operazioni riferimenti operativi 7 memorizzare di base di videoscrittura in ambiente analogico operazione procedura/e inserire digitare il testo nella posizione utile dividere invio all inizio della parte di testo che si intende staccare backspace il tasto sopra invio all inizio del testo che si intende riunire al precedente oppure canc al termine del testo a cui si intende riunire il successivo in avanti canc se si intende cancellare ciò su cui si è o che è posto a destra in avanti oppure backspace se si intende cancellare ciò che è posto a sinistra all indietro tenere premuto shift tasto delle maiuscole e usare le frecce per evidenziare la porzione di testo che interessa oppure pennellare con il mouse il testo tenendo schiacciato il tasto sotto l indice dopo aver selezionato icona movimento con le frecce fino alla nuova riunire cancellare selezionare spostare posizione icona oppure menu modifica/taglia movimento menu modifica/incolla copiare dopo aver selezionato icona posizione icona movimento con le frecce fino alla nuova oppure menu modifica/copia movimento menu modifica/incolla 7 tali strumenti sono presenti nella versione a stampa per una vasta gamma di word processors qui ci limitiamo alle indicazioni utili per i programmi di videoscrittura di tipo windowstm 6

[close]

p. 9

strumento 2ter operazioni di gestione dei documenti in ambiente analogico 8 operazione procedura icona oppure file/salva salvataggio salvataggio con diverso nome e/o diversa posizione file/salva con nome e/o diverso formato richiamo nella memoria di lavoro stampa diretta9 icona oppure file/apri icona oppure file/stampa stampa con condizioni10 file/stampa creazione di un nuovo documento icona oppure file/nuovo file/chiudi chiusura di un documento utilizzando le tecnologie di scrittura tradizionali ci siamo abituati per più inconsciamente a una classificazione degli oggetti testuali di questo genere caratteri parole frasi paragrafi documento nel suo insieme con la videoscrittura si deve imparare a individuare e utilizzare una nuova gamma di oggetti a quelli sopracitati vediamo il dettaglio cfr nota precedente una sola copia tutte le pagine con le impostazioni standard sulla stampante predefinita 10 È possibile intervenire sul numero di copie su quali pagine stampare e su varie altre impostazioni segnalo in particolare che attraverso questa operazione è possibile impostare il modem/fax ­se presente e riconosciuto quale stampante simulata e quindi inviare fax 9 8 7

[close]

p. 10

strumento 3 unitÀ di lavoro oggetti testuali in ambiente di videoscrittura singoli caratteri pezzi di parola insiemi di caratteri parole blocchi di testo informali insiemi di parole di vario tipo blocchi di testo formalizzati pagine paragrafi capoversi periodi frasi testi documenti finiti o per lo meno globalmente strutturati insiemi di testi a una prima lettura la tabella potrà sembrare una forma un po leziosa di introdurre distinzioni non è così soltanto la piena consapevolezza delle varie possibilità di elaborare il testo che sono la risultanza della combinazione tra le prime 11 operazioni illustrate in strumento 2 ovvero quelle che maggiormente influenzano il processo di scrittura e gli oggetti in strumento 3 consente un uso adeguato della videoscrittura che ne dispieghi completamente plasticità e dinamicità tale uso adeguato si tradurrà dal punto di vista didattico nel pieno possesso degli strumenti di mediazione e di intervento sul testo che la videoscrittura mette a disposizione dell insegnante che la conosca in modo approfondito un esempio banale nella frase «cade la pioggia e la neve» c è un errore di concordanza tra verbo singolare e soggetto doppio e quindi plurale È la frequentazione assidua di un programma di videoscrittura che ci ha abituato a correggere tale errore sul computer andando a cancellare la e di cade e sostituendola con ono sfruttando il segmento parola «cad» la coincidenza con gli aspetti di flessione del verbo è casuale sotto questo aspetto suggeriamo di vedere l esempio di testo su cui compiere una revisione a più passaggi secondo un modello procedurale che riportiamo nel prossimo capitolo come un occasione non soltanto per riflettere in concreto sulla correzione del «testo elettronico» ma anche per comprendere la necessità di una buona padronanza delle caratteristiche della videoscrittura per progettare e governare in concreto gli interventi sul testo strumento 4 procedura di revisione/correzione su di un testo-esempio vediamo ora correggi testo prodotto a fronte della consegna «presentati» da un tipico esempio di scrittore immaturo io mi chiamo e arrivo da un altra città e ho frequentato lì le elementari sono nato il è il mio hobbie preferito è andare alla partita ho moglie e due figli i miei figli si chiamano e mio padre quano ero ancora piccolo mi faceva dei ritratti e mi dedicava delle bellissime poesie dopo aver mangiato porto quasi sempre i miei figli a fare dei giri in bicicletta per via dove ora abito e qualche volta incontro qualcuno che conosco la scuola mi piaceva poco i miei ricordi scolastici più belli sono stati il museo egizio e il museo della montagna mi piacevano molto anche il lavori di gruppo e sopprattutto mi piaceva fare le ricerche di una regione d italia poi mi piaceva anche studiare la geografia particolarmente l europa di hobby mi piace anche il pocher e il ping-pong nel primo sono poco capace di bleffare 8

[close]

p. 11

sul testo ci sono vari errori di cui proponiamo una classificazione dallo spirito decisamente pragmatico a errori ortografici cioè determinati da una cattiva scrittura della parola es quano b errori morfologici-lessicali cioè determinati i dalla relazione di una parola con il contesto es il lavori11 e errori logici cioè nell organizzazione degli argomenti d errori di punteggiatura ed impaginazione in particolare gli a capo per correggere tali errori utilizzeremo una procedura in 4 fasi prescindendo dal testo-modello e pensando in termini generali alla revisione e correzione di testi prodotti dagli allievi nelle varie situazioni possiamo pensare sia a un lavoro individualizzato in affiancamento al soggetto produttore del testo sia a un lavoro collettivo magari utilizzando le possibilità date dal collegamento tra pc e lavagna luminosa a in primo luogo leggeremo magari dal basso verso l alto al contrario il testo una parola alla volta alla ricerca degli errori ortografici che correggeremo utilizzando le possibilità offerte dalla videoscrittura di cancellazione editing e inserimento b fatto questo opereremo un secondo controllo sui rapporti tra le parole passando ancora una volta sul testo e correggeremo i problemi morfologici e lessicali sempre con l aiuto delle medesime operazioni di base c leggendo più volte il testo ci si accorgerà che l autore ha usato 4 punti di riferimento per la produzione delle idee se stesso la famiglia la scuola il tempo libero e che ha scritto riferendosi casualmente a ciascuno di essi man mano che le cose gli venivano in mente potremo allora procedere in questo modo in primo o luogo inseriremo una o due righe vuote a fine testo e di seguito «se stesso» «la famiglia» «la scuola» «il tempo libero» uno per riga andando ogni volta a capo in secondo luogo copieremo i pezzi di testo che ci sembra si riferiscano all uno o all altro punto della scaletta perché si tratta di questo cioè di una possibile elementare strutturazione del testo sotto ciascun punto avremo così ottenuto un testo più ragionato del precedente ma con ogni probabilità privo di coesione sintattica e testuale d interverremo allora a dare tale coesione mediante nuove trasformazioni del testo ottenibili sempre combinando opportunamente le varie operazioni di videoscrittura di base al termine della procedura avremo apprezzato almeno due cose non aver dovuto mai riscrivere le cose non corrette e/o modificate il fatto che in tutte le situazioni il testo si sia disposto e ridisposto senza darci problemi spaziali adattandosi in modo automatico alle nostre manipolazioni suggeriamo quindi di applicare in modo guidato una procedura di questo genere alla revisione dei testi degli allievi tutte le volte che sia possibile e soprattutto nelle fasi iniziali del lavoro quando sia necessario «scindere» e portare alla consapevolezza i diversi aspetti in cui si concreta la «correttezza» di un testo in seguito potrà essere l allievo medesimo a utilizzare modalità di correzione come queste o analoghe in modo via via più autonomo parallelamente alla crescita della sua padronanza della videoscrittura a proposito di questa impostazione va ancora aggiunta qualche considerazione ci saremo sicuramente scontrati e altrettanto sarà successo probabilmente ai nostri allievi con il fatto che soprattutto in fase c ci sarà sembrato di lasciare le cose a metà a si deve infatti abituare lavorando ci rendiamo conto di come sia possibile mettere in discussione questa classificazione in particolare risulta ostico anche a noi non considerare errore ortografico è il mio hobbie preferito la distinzione che abbiamo operato ci serve proceduralmente e anche perché è coerente con il modo di operare del «controllo» ortografico del computer che individua quano sopprattutto e hobbie ma non è in grado di fare un controllo contestuale nulla ci vieta tra l altro se è disponibile il modulo necessario di far compiere questo controllo al programma che se incontra un parola che non ha riscontro nel suo dizionario di riferimento non solo la considera errata ma propone possibili correzioni 11 9

[close]

p. 12

con la videoscrittura al fatto di procedere per affinamenti e elaborazioni successive questa risorsa fondamentale che è essenziale sotto il profilo didattico perché permette di scindere operazioni complesse in operazioni semplici di utilizzare quindi procedure che riducono e semplificano i problemi può nelle fasi iniziati cioè entrare in conflitto con l atteggiamento medio rispetto al testo un atteggiamento «statico» determinato dalla fatica che ne determina ogni trasformazione per cui si preferisce far precedere la scrittura mentale alla traduzione sul supporto con il supporto flessibile ciò non è necessario e in questo sostanzialmente consiste l aspetto più ricco e promettente dell uso della videoscrittura in campo didattico 10

[close]

p. 13

imparare a scrivere correttamente mediante gli strumenti di videoscrittura 1 un rapporto «dinamico» con il testo scritto abbiamo già accennato in precedenza nel ragionare sulle possibilità offerte alla connessione e revisione di un testo e qui ribadiamo che per usare la videoscrittura bene e nel pieno delle sue potenzialità è necessaria in primo luogo la modificazione dell atteggiamento medio che l uso delle tecnologie di scrittura tradizionali accanto spesso a disabitudine e mancanza di motivazione a scrivere ha sedimentato nella gran pane di noi abbiamo definito tale atteggiamento come «statico» e ne abbiamo colto la caratteristica fondamentale nel fatto di tendere a far precedere qualsiasi operazione di scrittura sul supporto in genere la carta da una fase di «scrittura mentale» questo modo di procedere di questo tipo è decisamente costoso in termini cognitivi perché pretende di fatto che ogni operazione di elaborazione dall ideazione alla pre-scrittura al controllo-verifica quando è esercitato avvenga appunto nella mente mentre sul supporto si compiono di fatto solo trascrizioni di operazioni già compiute questo atteggiamento dipende in buona parte dal fatto che sbagliare è costoso si deve correggere e rifare e che ogni correzione o riduce la leggibilità o costringe alla riscrittura ebbene come già dello più di una volta questo pre/giudizio in ambiente di videoscrittura non ha più ragion d essere si può tranquillamente operare direttamente sul/nel testo elaborando trasformando cancellando inserendo a posteriori senza che ciò costringa mai a riscrivere ciò che si consideri utile e/o corretto in ambiente di videoscrittura si può addirittura volendo lavorare alla confezione di un testo per prova ed errore non è più necessario utilizzando una tecnologia di scrittura flessibile distinguere il momento della scrittura mentale da quello &ìr elaborazione sul supporto ci si può deve abituare a un modo di procedere diverso più economico e semplice tale modo di procedere sostanzia un nuovo rapporto con il testo scritto di tipo «dinamico» che più facilmente controlla verifica rivede corregge anche in termini di ristrutturazioni complessive della disposizione delle idee acquisire e consolidare un «rapporto dinamico con il testo» è il primo obiettivo fondamentale del lavoro con la videoscrittura È infatti il prerequisito essenziale di qualsiasi altra tappa di uso dell elaborazione elettronica del testo anzi se questa modificazione essenziale non avviene è molto poco probabile che ci sia un autentico guadagno cognitivo da parte dell utente che si limiterà a utilizzare il calcolatore come una sofisticata macchina per trascrivere simmetricamente esso è la risorsa euristica fondamentale su cui l allievo può costruire una competenza più matura di scrittura e che quindi deve possedere dedicheremo quindi la prima tappa 1.1 1.2 di questo percorso didattico a esercizi atti a far crescere questa modificazione ci pare perciò che questa prima parte del lavoro debba essere sviluppata con particolare cura gli esercizi consistono infatti in operazioni i di manipolazione del testo in funzione di uno scopo in ogni caso è possibile procedere come detto sopra anche con una strategia per prova ed errore nel primo gruppo di esercizi verranno presentate una alla volta all allievo le operazioni fondamentali di videoscrittura che nel secondo gruppo egli dovrà poi impiegare in modo integrato in nessun caso l errore costituisce pregiudizio assoluto perché sarà sempre possibile annullare 11

[close]

p. 14

gli effetti delle azioni inesatte ricorrendo all operazione opposta a quella attuata se ho diviso in modo inesatto il testo potrò sempre riunirlo immediatamente o anche in un altro momento oppure manipolando ulteriormente il testo se ho spostato un segmento in una posizione che non mi convince potrò sempre spostando nuovamente in quella corretta o al limite in quella originale e ragionare ancora dal punto di vista dell uso in laboratorio l insegnante potrà pensare a procedere in modo diverso a seconda del contesto affiancando i singoli allievi nell intero percorso lasciando che ciascuno si muova secondo i suoi tempi lavorando in modo più collettivo mediante discussione delle proposte di modificazione sostenute dai diversi allievi in questo caso attuabile con gruppi di lavoro omogenei per capacità e voglia di partecipare e di confrontarsi si apprezzerà molto la possibilità di verificare l adeguatezza delle soluzioni proposte e di poter eventualmente rifare a costo molto basso alternando momenti di lavoro collettivo a momenti di lavoro individuale e individualizzato ciascun insegnante saprà valutare tempi e modalità di organizzazione dell orario in funzione delle capacità di base verificate negli allievi nonché dell interesse e della risposta che essi daranno all attività allo stesso modo saprà decidere se proporre tutti gli esercizi e se eventualmente replicarli con altri del medesimo impianto nella scelta dei tesa e delle proposte qui come negli altri spunti abbiamo cercato di fare in modo che essi fossero sufficientemente interessanti e stimolanti poiché però quel che conta per una piena e soprattutto consapevole acquisizione delle competenze di scrittura sono la logica operativa della videoscrittura e la capacità di mediazione dell insegnante rispetto ai processi nulla vieta di sostituirli con altri giudicati più validi nel contesto si tratta sempre di esercizi riguardanti testi «complessi» fatti cioè da più enunciati alcune delle manipolazioni richieste dalle consegne di lavoro possono però di fatto mettere in gioco anche microcompetenze di scrittura ad esempio trasformazioni morfologiche relative alle concordanze se necessarie colgo questa occasione per sottolineare anche un elemento di ordine cognitivo che ha valore per l insieme delle esercitazioni ci pare che la flessibilità che i dispositivi di scrittura elettronici conferiscono al testo compensino abbondantemente il fatto che il testo assuma in tale ambiente un aspetto diverso rispetto a quello su supporto cartaceo perdendo alcune delle differenziazioni forti che possono essere offerte al lettore dal suo essere articolo di giornale odi rivista piuttosto che lettera personale o manifesto murale allo stato attuale dello sviluppo delle tecnologie informatiche per personal computer una riproduzione di testi autentici comporta una loro acquisizione come immagini sulle quali è possibile intervenire con strumenti di disegno e non di videoscrittura vera e propria va aggiunto del resto che l aspetto che i testi elettronici assumeranno sui monitor degli allievi non sarà un surrogato-di-realtà ma una fedele-riproduzione-della-realtàdel-testo-elettronico gli esercizi sono come già detto più volte fattibili con qualsiasi programma di videoscrittura e altri simili se ne possono produrre inoltre con estrema facilità in tutti i casi a cominciare dal titolo dell esercizio purtroppo limitato agli 8 caratteri permessi dal sistema operativo del computer si è cercato di usare nomi di file che richiamassero la prestazione richiesta in particolare per gli esercizi del primo gruppo si usa una terminologia uguale a quella usata e impiegata in precedenza nella tabella 2 questo non tanto e non solo per non legarsi a un programma specifico in alcuni casi ad esempio a spostare corrisponde la sequenza taglia/incolla quanto e soprattutto per mettere fin da subito in chiaro che ciò che interessa sono i risultati sul testo gli effetti delle operazioni e non le sequenze di pressioni di tasti/selezioni da menu che sono necessarie nell uno o nell altro pacchetto di videoscrittura È ovviamente necessario che l insegnante sia pienamente autonomo rispetto a questi aspetti operativi più «tecnici» il nostro contributo a una parziale soluzione di questo problema è conte12

[close]

p. 15

nuto sempre nella tabella 2 nelle colonne relative a alcuni ambienti di videoscrittura per il resto si faccia riferimento alla manualistica ufficiale nulla vieta del resto di preparare materiale come cartelli sul muro o strisce di carta di misura da appoggiare sulla tastiera per richiamare alla mente le varie sequenze operative diremo di più non è necessario che tutti gli allievi imparino subitogli aspetti del lavoro maggiormente tecnici p.e il salvataggio e il richiamo dei file anzi ci sono operazioni come la riproduzione dei dischetti e dei file in numero utile per tutti delle quali in astratto possono restare del tutto digiuni sarà l insegnante a mediare queste questioni o a farsene carico in modo completo a seconda dei casi È nostra esperienza però anche il fatto che ben presto alcuni allievi sviluppano particolare curiosità per queste cose e un rapido apprendimento delle medesime per cui possono funzionare rispetto ad esse da assistenti per i colleghi spesso questo aspetto è gratificante sul piano personale successivamente parte 2 il percorso prosegue con esercizi rivolti all acquisizione di competenze di strutturazione e progettazione del testo con modalità prima sequenziale 2.1,2.2,2.3 e poi gerarchica 2.4 un avvertenza evitare di salvare le elaborazioni dell allievo sul disco con il medesimo nome dell esercizio di partenza se non se ne sono fatte su di un altro disco copie di sicurezza pena la distruzione dell esercizio matrice in mancanza di copie di sicurezza salvare il file con un nome diverso da quello iniziale È sufficiente farlo la prima volta più semplice è comunque riprodurre tanti dischetti quanti sono gli allievi 1.1 costruzione di un rapporto dinamico con il testo operazioni fondamentali di videoscrittura le proponiamo una prima serie di 8 esercitazioni di manipolazione de testo esse fanno riferimento alle operazioni fondamentali di videoscriuura1 che vanno affrontate una alla volta si intitolano infatti dividere inserire cancella tacasta «attacca-e-stacca» fatacast «fai-tu-un-esercizio-di-attacca~stacca» copiare spostare cambiare in ogni esercizio viene richiesto il ricorso a un operazione e se esiste all operazione opposta es dividere/riunire testo la scopo è da una parte un primo allenamento all uso di tali operazioni visitandole appunto una per volta dall altra e soprattutto dar conto concretamente e in modo inizialmente semplice di come il loro uso renda dinamico il rapporto con il testo che diviene un oggetto a alto tasso di manipolabilità 13

[close]

Comments

no comments yet