Educazione sentimentale: sintesi della proposta di legge

 

Embed or link this publication

Description

d’iniziativa dei Deputati: Costantino, Di Salvo, Nicchi, Pellegrino, Melilla, Pannarale, Piazzoni, Duranti, Ricciatti

Popular Pages


p. 1

EDUCAZIONE SENTIMENTALE PARTIAMO DALLA FORMAZIONE Proposta di legge per l’introduzione dell’insegnamento dell’educazione sentimentale nelle scuole del primo e del secondo ciclo dell’istruzione _costantino_di salvo_nicchi_pellegrino_melilla_ pannarale_piazzoni_duranti_ricciatti #1oradamore www.celestecostantino.it/1oradamore

[close]

p. 2

EDUCAZIONE SENTIMENTALE Premessa: la Convenzione di Istanbul La Ratifica della Convenzione di Istanbul sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica da parte dell’Italia, ai sensi della legge n. 77 del 2013, ha riaperto nelle sedi istituzionali il dibattito sul fenomeno della violenza sulle donne. La convenzione ripone particolare attenzione al ruolo fondamentale che potrà essere svolto da progetti di formazione culturale che accompagnino i percorsi scolastici dei ragazzi, a partire dal ciclo della scuola secondaria di primo grado, fornendo adeguati strumenti di comprensione e di decostruzione critica dei modelli dominanti tuttora alla base delle relazioni tra i sessi. In particolare, il Capitolo III della Convenzione si esprime sufficientemente nel merito delle politiche di prevenzione da adottare Art. 12 – adozione delle misure necessarie a: » Promuovere i cambiamenti di comportamenti socioculturali delle donne e degli uomini al fine di eliminare pregiudizi, costumi, tradizioni e pratiche basati sull’idea dell’inferiorità della donna » Prevenire ogni forma di violenza, incoraggiando soprattutto uomini e ragazzi » Promuovere programmi e attività per l’empowerment delle donne. Art. 13 – Garantire massima diffusione alle informazioni relative alle misure disponibili per la prevenzione della violenza di genere. Art. 14 – Definire sul piano dell’istruzione le attività dei Governi rispetto agli atti di violenza che rientrano nel campo della Convenzione, in riferimento: » Ai programmi scolastici » alle strutture di istruzione non formale, nonché nei centri sportivi, culturali e di svago e nei mass media #1oradamore www.celestecostantino.it/1oradamore 2

[close]

p. 3

EDUCAZIONE SENTIMENTALE Obiettivi della proposta L’impianto e le indicazioni della Convenzione di Istanbul rendono evidente la necessità di affiancare alla formazione culturale (saperi storico-sociali, antropologici, religiosi e altri) percorsi formativi scolastici con specifici contenuti e finalità PRESUPPOSTI DELLA PROPOSTA » Necessità di percorsi tesi a stimolare nei ragazzi e nelle ragazze la capacità di riflettere e ragionare sull’emotività, sui sentimenti, sull’affettività, attraverso una formazione che si misuri criticamente con la complessa sfera dei sentimenti » Necessità per i ragazzi di avere gli strumenti per gestire i conflitti, i fallimenti, i rifiuti e le complesse fasi dell’adolescenza » Esistenza di esperimenti didattici, favoriti dall’autonomia scolastica, incentrati, oltre che sull’educazione sessuale, sulla scoperta e sulla consapevolezza del proprio corpo, nonché sull’educazione sentimentale degli studenti. OBIETTIVI » Sistematizzare gli esperimenti didattici in un modello nazionale, inserendo nei programmi scolastici l’insegnamento dell’educazione sentimentale » Valorizzazione del fondamentale contributo che le donne hanno dato alla civilizzazione delle società, all’avanzamento del diritto e dei diritti, al miglioramento delle condizioni di vita della società » Rimuovere la rigidità degli stereotipi maschili e femminili (svilimento del ruolo della donna, esasperazione del ruolo maschile, mercificazione del corpo femminile) che conduce ad una visione inflessibile dei ruoli sessuali che implica la forte discriminazione di identità di genere che sfugga a questa (di)visione, ad esempio mediante atti di bullismo tra adolescenti e giovani FATTORI ABILITANTI » Coinvolgimento delle istituzioni scolastiche (centrali e territoriali), dei docenti e delle famiglie degli studenti #1oradamore www.celestecostantino.it/1oradamore

[close]

p. 4

EDUCAZIONE SENTIMENTALE Sintesi della proposta (1/3) 1. Introduzione nelle scuole del primo e del secondo ciclo dell’insegnamento Art. 1 – Obiettivi dell’educazione sentimentale, finalizzato alla crescita educativa, culturale e emotiva dei giovani in materia di parità e di solidarietà tra uomini e donne. 2. La scuola, anche attraverso l’educazione sentimentale, promuove il cambiamento nei modelli di comportamento socio-culturali delle donne e degli uomini al fine di rimuovere i pregiudizi, i costumi, le tradizioni e le altre pratiche basate sull’idea di una distinzione delle persone in ragione del genere di appartenenza o su ruoli stereotipati per le donne e per gli uomini, in grado di alimentare, giustificare o motivare la discriminazione o la violenza di un genere sull’altro. 1. Modifica ed integrazione dei piani di studio e dei programmi al fine di garantire in Art. 2 – Strumenti ogni materia l’acquisizione delle conoscenze e delle competenze relative all’insegnamento dell’educazione sentimentale 2. Aggiunta di un’ora dell’orario settimanale per l’introduzione dell’insegnamento 3. Ridefinizione in aumento degli organici del personale docente #1oradamore www.celestecostantino.it/1oradamore

[close]

p. 5

EDUCAZIONE SENTIMENTALE Sintesi della proposta (2/3) 1. Le università provvedono a inserire nella propria offerta formativa corsi di studi Art. 3 – Università di genere o a potenziare i corsi di studi di genere già esistenti, anche al fine di formare le competenze per l’insegnamento dell’educazione sentimentale 1. Mediante decreto del MIUR, di concerto con Dip. Pari Opportunità ed autonomie locali Art. 4 – Programmi verranno definiti i programmi e le linee guida dell’insegnamento 2. Le linee guida forniscono indicazioni per includere nei programmi scolastici temi della parità tra i sessi, dei ruoli di genere non stereotipati, del reciproco rispetto, della soluzione non violenta dei conflitti nei rapporti interpersonali , della violenza contro le donne e del diritto all’integrità personale, appropriati al livello cognitivo degli allievi #1oradamore www.celestecostantino.it/1oradamore

[close]

p. 6

EDUCAZIONE SENTIMENTALE Sintesi della proposta (3/3) 1. MIUR e istituzioni scolastiche attivano corsi di formazione obbligatoria o Art. 5 – Formazione integrano i programmi di quelli esistenti, per il personale scolastico, incluso quello delle scuole dell’infanzia, al fine di garantire l’acquisizione delle conoscenze e competenze per l’insegnamento dell’educazione sentimentale 1. Adozione in ambito scolastico unicamente di libri di testo e materiali didattici corredati Art. 6 – Libri di testo dalla autodichiarazione delle case editrici che attestino il rispetto delle indicazioni contenute nel codice di autoregolamentazione POLITE (pari opportunità nei libri di testo), redatto con il contributo della Commissione europea e del Governo italiano 1. Copertura degli oneri derivanti dal provvedimento (valutati in 2 Mld €) mediante Art. 7 – Copertura corrispondente riduzione complessiva dei regimi di esenzione, esclusione e favore fiscale , con l’esclusione della tutela dei redditi di lavoro dipendente e autonomo, dei redditi da pensione, della famiglia, della salute, delle persone economicamente o socialmente svantaggiate, del patrimonio artistico e culturale, della ricerca e dell’ambiente #1oradamore www.celestecostantino.it/1oradamore

[close]

p. 7

EDUCAZIONE SENTIMENTALE Esperienza internazionale Lo scenario internazionale mostra una grande varietà di esperienze in merito alla presenza nei percorsi scolastici dell’educazione sessuale che, in diversi casi nazionali, comprende - e si affianca a - la focalizzazione sugli aspetti psicologici ed emotivi, centrali nella presente proposta di introduzione dell’educazione sentimentale. FRANCIA Fa parte dei programmi scolastici fin dal 1973. Le Scuole sono tenute a impartire 30-40 ore di educazione sessuale e distribuire profilattici agli studenti di terza media e prima superiore GERMANIA Fa parte dei programmi scolastici fin dal 1970. Affronta il processo di maturazione dal punto di vista biologico, psicologico e sociale: i cambiamenti nel corpo, la riproduzione, le emozioni, l'atto sessuale, la vita di coppia, l'omosessualità, le gravidanze non volute, le complicazioni dell'aborto, i danni della violenza sessuale, compresa quella sui minori e le malattie. REGNO UNITO Nelle scuole pubbliche non è obbligatoria e i genitori possono non permettere ai loro figli di partecipare alle lezioni. Il programma si focalizza sugli organi di riproduzione, lo sviluppo del feto e i cambiamenti fisici e psicologici della pubertà. Le informazioni circa i contraccettivi e la prevenzione delle malattie sono a discrezione delle scuole locali. OLANDA Dal 1980 il Governo sponsorizza programmi in materia di salute e sessualità. Nelle Scuole Medie inferiori e superiori l’educazione sessuale si tiene nei corsi di biologia, riguardando tanto gli aspetti biologici che quelli morali e psicologici, come ad esempio l'importanza di capacità comunicative e di compromesso all'interno della coppia. STATI UNITI Quasi tutti gli studenti ricevono qualche forma di educazione sessuale almeno una volta nella Scuola Media inferiore o superiore. Il contenuto dei corsi varia molto da scuola a scuola perché le decisioni sul curriculum sono decentralizzate. Molti Stati lasciano decidere ai genitori se permettere ai figli di seguirle SVEZIA Fa parte integrante dei programmi scolastici fin dal 1956. Si comincia a trattare gli argomenti dalle prime classi elementari e si continua per tutti gli anni, all'interno di argomenti disparati quali la biologia e la storia. #1oradamore www.celestecostantino.it/1oradamore 7

[close]

p. 8

#1oradamore www.celestecostantino.it/1oradamore 8

[close]

Comments

no comments yet