mondorealenumero79

 

Embed or link this publication

Description

mondorealenumero79

Popular Pages


p. 1

anno iv numero 2 21 gennaio 2011 n.79 latina sergio sciaudone dopo il risultato delle primarie l unica sinistra siamo noi i comitati riuniti agricoltori scrivono a napolitano pronti ad ogni tipo di battaglia sezze in consiglio nasce il gruppo di responsabilità intanto il pdl continua a fare proseliti in vista delle elezioni del 2012 lidano lucidi spiega le nuove opportunità per le onlus editoriale di simone di giulio il calcio è un gioco semplice 22 uomini rincorrono un pallone per 90 minuti e alla fine vincono i tedeschi questa magnifica affermazione appartiene a gary lineker attaccante che fece sognare l inghilterra verso la fine degli anni 80 con un po di fantasia e con le dovute proporzioni si potrebbe associare questa frase al centrosinistra della provincia di latina affermando il centrosinistra di latina è un movimento progressista giovane pronto ad ogni sfida e alla fine vincono gli ex la margherita dopo l affermazione di mansutti qualche anno fa le beghe interne che tolsero dalla pisana prima titta giorgi poi domenico di resta anche questa volta i diellini hanno avuto la meglio sugli ex democratici di sinistra con moscardelli che lascia al palo giorgio de marchis un analisi superficiale farebbe pensare che la coalizione è indirizzata verso questa direzione ma se si osserva la cosa più da lontano si capisce che non è così agli ex margherita servono questo genere di prove di forza per imporsi mentre i reduci dal pci ricoprono cariche decisamente più importanti compagnia dei lepini astral presidenti o membri di importanti consigli di amministrazione specie alcune municipalizzate mentre in alcune situazioni gli esponenti dell ala più a sinistra della vecchia democrazia cristiana arrancano insomma potremo anche sbagliarci ma sembra che di tanto in tanto si trovi un bell agnello sacrificale e si getti allo sbaraglio per farne tacere le pretese alla fine decideranno le urne anche se considerata la tranquillità con la quale il pdl del capoluogo sta affrontando il post-zaccheo sembra che le cose siano già scritte e le elezioni di maggio solo una formalità attualitÀ priverno questione sanitaria ancora tutta da decifrare maenza psicosi per la serie di furti attualitÀ pontinia chi vigila sui vigili urbani sermoneta tarsu e pressione fiscale il pd lancia l allarme pulmino per i meno abbienti latina sta con moscardelli il consigliere regionale batte de marchis nelle primarie del pd e diventa il candidato del centrosinistra cultura il mese della memoria organizzato dall associazione araba fenice al palasport stoza sbarca morgan teatro doppio appuntamento il 22 gennaio a latina e ad aprilia

[close]

p. 2

latina di sabrina de filippis mondore@le numero 79 21 gennaio 2011 primarie a claudio moscardelli ennesima affermazione dell area ex la margherita il consigliere regionale si impone al primo turno su giorgio de marchis e diventa il candidato sindaco del centrosinistra oltre 5700 elettori hanno partecipato alle primarie di coalizione del centrosinistra di latina una grande soddisfazione per il partito democratico per l elevata affluenza per l elezione del candidato sindaco il centrosinistra ha ufficialmente il suo candidato sindaco per le prossime amministrative ed è claudio moscardelli una dura lotta quella tra il consigliere regionale e l ex segretario comunale giorgio de marchis ma alla fine moscardelli è risultato il più votato aggiudicandosi tutte le sezioni eccetto quella di latina scalo negli otto seggi infatti moscardelli ha ottenuto oltre 750 preferenze più del collega il conto finale è di oltre di oltre 5.500 voti totali divisi tra moscardelli e de marchis con un rapporto percentuale molto vicino al 60-40 l ex margherita ha battuto l ex ds con il 57,37 pari a 3279 voti su un totale di 5710 votanti mentre il suo avversario si è fermato al 42,53 per 2431 voti non sono solito nascondermi dietro ad un dito ha commentato a caldo giorgio de marchis quindi prendo atto d aver ottenuto una percentuale di preferenze più bassa rispetto a moscardelli da oggi si apre una fase estremamente delicata per il partito che ci vedrà tutti uniti nell obiettivo unico della coalizione che resta quello di dimostrare di saper rappresentare non la migliore alternativa al centrodestra ma il migliore progetto per questa città nel corso della campagna per le primarie sono emersi importanti punti programmatici da parte dei due candidati che serviranno per la definizione del progetto complessivo della coalizione il partito democratico ha dichiarato il suo impegno nello stare al fianco del candidato del centrosinistra sia nella costruzione della lista sia nello svolgere un profondo lavoro all interno della società che porti a sconfiggere la destra che a loro avviso ha mal governato latina negli ultimi diciassette anni il risultato delle primarie ha espresso una chiara indicazione sulla mia candidatura ha dichiarato moscardelli appena dopo essere venuto a conoscenza del risultato finale segno dell ottimo lavoro svolto in questi mesi intensi di campagna elettorale il popolo del centrosinistra non ha premiato solo una persona ma un idea di città diversa che io quanto giorgio de marchis abbiamo saputo offrire e un risultato che ci rende entrambi vincitori ha concluso moscardelli ma ora si apre una fase importante questo è solo il primo tempo di una partita che si chiuderà con il voto di maggio e dove sono certo latina volterà definitivamente pagina moscardelli centro q4 sabotino san michele podgora scalo b.go grappa piazza moro totale 2 de marchis voti 929 368 97 132 193 380 25 307 2.431 44,24 35,49 31,39 32,43 33,22 69,47 39,68 45,68 42,53 valide 2.100 1.037 309 407 581 547 63 672 5.716 voti 1.171 669 211 275 387 166 36 364 3.279 55,76 64,51 68,28 67,57 66,61 30,35 57,14 54,17 57,37

[close]

p. 3

latina di sabrina de filippis mondore@le numero 79 21 gennaio 2011 una campagna senza colpi bassi e con la convinzione condivisa di far rinascere la città le primarie sostiene moscardelli sono uno strumento indispensabile per riavvicinare i cittadini alla politica e coinvolgerli a pieno nella scelta del loro futuro claudio moscardelli proviene da la margherita ha già partecipato alle amministrative 2002 contro zaccheo ed è consigliere regionale al suo secondo mandato per lui latina sembra ingessata nel passato immobilizzata bisogna liberare sostiene il neocandidato sindaco del centrosinistra la forza che questa città possiede e che è rappresentata da talenti risorse e soprattutto dai suoi stessi cittadini che hanno fatto di latina la seconda città del lazio la città di oltre centomila abitanti la crescita di latina aggiunge è stata possibile quando la città ha guardato al futuro alla crescita e all innovazione per questo conclude occorre ripartire dall uso della tecnologia disponibile per dare risposte semplici ed efficaci ai problemi quotidiani delle persone occorre mettere mano alla macchina amministrativa comunale per renderla moderna e capace di dare in tempi brevi risposte efficaci ai cittadini e alle imprese claudio moscardelli dopo la vittoria alle primarie del centrosinistra è pronto per affrontare le prossime amministrative e riuscire a diventare il primo sindaco di centrosinistra di latina siamo soddisfatti ha dichiarato il neocandidato anche per la grande partecipazione che si è registrata alla consultazione ora però dobbiamo unirci e pensare alle elezioni e alla sfida con il centrodestra il manifesto di giorgio de marchis rimanda all immagine del presidente americano jfk il motto della sua campagna elettorale avvicinare liberare innovare rassicurare l ex dei democratici di sinistra è funzionario dell ater e consigliere comunale ho deciso ha dichiarato de marchis di candidarmi a sindaco passando per le primarie perché questo è sempre stato il mio sogno dopo tredici anni di battaglie e di vittorie per i latinensi al consiglio comunale credo che sia giunto il momento di restituire alla mia città tutto quello che mi ha dato in questi anni oggi latina è una città ferma immobile bloccata da un ceto politico vecchio e autoreferenziale che ha tradito la sua missione e arrivato il momento di restituire la città ai suoi abitanti di ascoltare e risolvere i problemi dei latinensi di portare una ventata di innovazione dopo questi anni di grigiore il suo commento a caldo dopo i risultati delle primarie È stata una campagna entusiasmante e coinvolgente la più bella della mia vita perché il mio obiettivo non era guadagnare una poltrona ma cambiare in meglio la nostra città perdere non piace a nessuno quindi niente ipocrisie ma sono felice di aver visto moltissimi giovani riavvicinarsi per la prima volta alla politica ed impegnarsi in maniera attiva senza chiedere niente in cambio sono felice di aver provato a sfatare tabù e paure tipiche della sinistra latinense sono felice di aver dato vita ad una campagna capace di mettere al centro i veri eroi di latina parole e programmi dei candidati 3

[close]

p. 4

latina di luisa belardinelli mondore@le numero 79 21 gennaio 2011 sciaudone noi l unica sinistra dopo le primarie del partito democratico il leader di rifondazione comunista lancia l allarme disponibili a togliere il simbolo di rifondazione per un progetto concreto e di reale alternativa in questa città questo è quanto afferma in una lettera aperta sergio sciaudone segretario di rifondazione comunista a seguito della sconfitta di de marchis unico ponte così da lui definito tra il partito democratico e la sinistra il risultato delle primarie afferma il segretario segna la fine della sinistra interna al pd quello che si va delineando è uno scenario che vede la vecchia democrazia cristiana contrapporsi non più in guerre interne tra correnti ma tra partiti lo scontro infatti che vedrà da una parte l ex sindaco delio redi e dall altra claudio moscardelli ne è l esempio giorgio de marchis poteva rappresentare l ultimo punto di contatto tra il pd e la sinistra in questa situazione prosegue sciaudone il partito della rifondazione comunista visto anche l asservimento delle segreterie provinciali de l italia dei valori e sinistra ecologia e libertà al pd rimane l unica forza a sinistra e partendo da questa situazione che sciaudone propone una coalizione in questa tornata elettorale priva di simboli colori e che vada oltre gli steccati d appartenenza ad un partito facendo così appello ai militanti della sinistra pd e sel ma anche alle associazioni ed ai comitati cittadini una pura provocazione da parte di sciaudone o è giunto il momento del red carpet anche per rifondazione che sia un bene o un male lo scopriremo a breve nel frattempo ci piacerebbe che qualcuno pensasse seriamente alla collettività e meno ai ruoli e alle poltrone da riscaldare il cra scrive una lettera al presidente napolitano e si dice pronta a ogni tipo di battaglia di sabrina de filippis agricoltori sul piede di guerra entro il prossimo 26 gennaio in mancanza di risposte concrete ci sentiamo autorizzati a compiere ogni iniziativa di protesta sotto qualsiasi forma e senza preavviso siamo disperati ma determinati non avendo più nulla da perdere e questa la dura posizione del cra comitati riuniti agricoltori che nei giorni scorsi ha scritto una missiva indirizzata al presidente della repubblica giorgio napolitano al ministro degli interni roberto maroni e al prefetto di latina antonio d acunto nella missiva firmata dal presidente nazionale danilo calvani e dai vicepresidenti roberto reginaldi e mario peciarca si legge lo status quo sta portando sempre di più alla massima disperazione intere famiglie che dopo quattro anni di continue violazioni dei nostri diritti costituzionali non hanno più voglia di manifestare in maniera normale poiché iniziamo a capire che forse non è più tempo di parole di promesse di tavole rotonde comizi politici di tutti gli schieramenti che promettono l impossibile mentre noi chiediamo solo lavoro e rispetto dei sacrifici delle nostre famiglie salvare le nostre aziende la nostra terra la nostra storia sabato 8 gennaio si svolgeva l ultima manifestazione alla ricerca di un dialogo per la soluzione di una crisi che ha ucciso l agricoltura italiana madre di tutte le generazioni volano dell economia da sempre e di conseguenza dell intero indotto che vede il paese in ginocchio in occasione della manifestazione civile e nel pieno rispetto delle leggi il direttivo consegnava e affidavamo nelle mani della questura la missiva da quel giorno non abbiamo avuto nessuna notizia né ufficiosa né ufficiale noi siamo e ci sentiamo cittadini italiani e in nome della nostra grandissima costituzione ci sentiamo in dovere di difenderci e di difenderla in qualsiasi modo 4

[close]

p. 5

sezze di simone di giulio mondore@le numero 79 21 gennaio 2011 nasce il gruppo di responsabilitÀ 4 consiglieri di minoranza aprono la nuova stagione intanto il pdl si organizza in vista delle elezioni all indomani della conclusione della vicenda delle dimissioni poi rientrate di campoli il gruppo di responsabilità formato dai consiglieri di palma vitelli cerrone e reginaldi chiarisce la propria posizione sull intera vicenda e sulle prospettive future le dimissioni sono sembrate più una questione legata a chiarimenti politici interni al pd e alla maggioranza di centrosinistra per cui essendo noi minoranze non ci è sembrato opportuno dare alcun giudizio di merito tuttavia abbiamo apprezzato che il pd abbia voluto discutere della questione relativa al programma amministrativo e agli assetti istituzionali col nostro gruppo riconoscendo la validità delle nostre battaglie e il coraggio delle nostre scelte fatte alla luce del sole e in trasparenza nessuna richiesta di alcuna poltrona prosegue la nota firmata dai quattro consiglieri perché pensiamo che l onere e l onore di governare spetti esclusivamente al sindaco ed ai consiglieri di maggioranza eletti stabiliti dalle urne abbiamo però garantito una linearità di comportamento e sostegno all azione amministrativa legata fondamentalmente a 3 priorità sezze scalo ceriara e la pianura che devono diventare il perno dell azione amministrativa del prossimo anno e mezzo con i grandi interventi legati all acquisizione dei terreni dell area dell ex aeroporto e con l inizio dei lavori per la realizzazione della nuova piscina comunale discontinuità con la dondi ovvero continuare nella strada intrapresa dell elevazione delle penalità alla concessionaria affinché sia messa quanto prima nelle condizioni di andarsene e liberarci dalla sua gestione del servizio idrico regione delle province ovvero un nuovo assetto istituzionale che ci liberi dal peso insopportabile dei centri di potere romani che hanno fatto solo male a questo territorio su queste basi esclusivamente programmatiche continueremo con il nostro atteggiamento politico ed amministrativo che identifica nel sindaco campoli l elemento di sintesi capace di portare a termine quanto di buono si è fatto e intrapreso in questi 3 anni con la consapevolezza delle necessarie responsabilità da condividere affinché sezze e i suoi cittadini possano trovare sempre migliori risposte alle loro esigenze intanto da un punto di vista politico anche l altra anima del centrodestra setino sta muovendo i primi passi verso le elezioni del 2012 a il cantiere delle idee aggregazione composta da pdl udeur e psi si aggiungono altre forze politiche della città nuovo polo movimento di alleanza setina e l altra faccia della politica si sta costruendo un progetto nuovo si legge nella presentazione della coalizione che sappia trovare la sintesi dei tanti saperi mai coinvolti nella vita politica dei tanti movimenti politici civici ed associazionistici un progetto che sia non contro qualcosa ma per qualcosa nei prossimi incontri con le altre forze politiche verrà data vita alla nuova struttura che è aperta inclusiva e non esclusiva di qualcuno 5

[close]

p. 6

sezze onirika edizioni presenta di simone di giulio mondore@le numero 79 21 gennaio 2011 opportunitÀ per le onlus a spiegarle è lidano lucidi del partito socialista italiano arrivano importanti opportunità per le onlus il no profit grazie alla riforma dei contratti di credito ai consumatori entra da protagonista nella disciplina del microcredito e le associazioni onlus potranno finanziare progetti di micro finanza facendo sì che si esca dal circuito bancario o dei fondi pubblici per arrivare ad una gestione diretta dell associazionismo a parlarne è lidano lucidi esponente del partito socialista che analizza l importante novità inserendola nella situazione setina associazioni e privati spiega lucidi come piccole banche che scommettono sulle idee che finanziano le famiglie in difficoltà e soprattutto i giovani potrebbero beneficiarne ragazzi che vorrebbero investire su se stessi o mettere su famiglia ma che non possono avere un finanziamento perché disoccupati o precari oppure pensiamo a quelle famiglie che devono sostenere spese impreviste come quelle sanitarie o spese periodiche come il salasso annuale dell acquisto dei libri di scuola potrebbe essere creata una onlus gestita direttamente dalle associazioni locali una sorta di associazione delle associazioni che faccia sintesi dei tanti progetti in circolazione e che sappia anche intervenire sulle sacche sociali in difficoltà economica dato da non sottovalutare prosegue lucidi è che possono essere presi finanziamenti anche dall esterno e non dai classici canali che man mano si stanno restringendo i cittadini residenti e non potrebbero destinare il 5 per mille delle proprie imposte su un onlus locale che vada a finanziare progetti per sezze spesso i privati o le aziende fanno delle donazioni o piccole sponsorizzazioni in questo modo è possibile detrarle/dedurre anche dall imposte con un duplice obiettivo finanziare il futuro del nostro paese e pagare meno tasse altro vantaggio di non poco conto è che il comune qualora non volesse partecipare direttamente ma dovrebbe e potrebbe farlo vedrà finanziate iniziative senza mettere in gioco un centesimo e senza intaccare il patto di stabilità tra l altro non intervenendo a favore di questa o quella attività economica non si avrebbero problemi legati alle norme europee di aiuti all imprese anzi tra le iniziative dell unione europea rientra il lancio di uno strumento europeo di microfinanziamento per l occupazione e l integrazione sociale il progress microfinance facility sintetizzando conclude lidano lucidi si potrebbe trattare di una scommessa di sezze per sezze direttore responsabile simone di giulio vicedirettore luca morazzano caporedattrice paola bernasconi redattori domiziana tosatti luisa belardinelli sabrina de filippis marco fanella roberto tartaglia mario giorgi responsabile web alessandra carconi progetto grafico e sito web sketch[idea stampato presso artegraf via marittima 75 priverno contatti www.onirikaedizioni.it www.myspace.com/mondoreale mondorealemagazine@gmail.com tel 3394966093 la redazione di mondore@le sede di onirika edizioni si trova in via casali iv tratto snc 04018 sezze lt testata registrata presso il tribunale di latina il 29 febbraio 2008 rg 128/08 vg cr.323 registrazione stampa n.892 iscritto al roc dal 7 marzo 2008 n° iscrizione 17028 ogni forma di collaborazione con onirika edizioni salvo accordi presi in precedenza È da ritenersi totalmente gratuita chiuso in redazione il 19 gennaio 2011 pubblicità primo piano 6

[close]

p. 7

da via costa potenziate le azioni di contrasto contro il fenomeno del bullismo salgono a 8 gli sportelli antibullismo e disagio istituiti dalla provincia dopo latina cisterna e sabaudia il progetto è stato esteso ai comuni di sezze e san felice circeo la terza annualità degli sportelli antibullismo e disagio promossi dalla provincia di latina negli istituti di istruzione superiore del territorio inizia dunque con una marcia in più forte dei risultati ottenuti lo scorso anno scolastico oltre 350 tra colloqui ed interventi in classe effettuati e dell apprezzamento ricevuto dagli studenti docenti direzioni scolastiche il progetto è stato ampliato ed esteso ai comuni di sezze e san felice circeo dove è stato ben accolto sin dall inizio con una notevole quantità di richieste attualmente gli 8 sportelli attivi sono così distribuiti uno al guglielmo marconi di sabaudia due a cisterna presso la media alfonso volpi e presso la sede distaccata di doganella di ninfa uno al sani salvemini di latina due a san felice circeo presso il leonardo da vinci e alla sede distaccata di borgo montenero due a sezze presso l istituto pacifici e presso l istituto de magistris il bullismo uno dei fenomeni dominanti della nostra epoca viene spesso sottovalutato e confuso con l aggressività del vivere sociale una classe dominante che tende a sottomettere fasce più deboli arrivando a vari tipi di violenza derisioni umiliazioni lesioni minacce rabbia botte È il mobbing dell età evolutiva la scuola palestra di apprendimento per la vita può nascondere all interno delle relazioni tra i vari coetanei una cultura di violenza sconosciuta agli adulti per questo la prevenzione del fenomeno comincia da essa un convincimento che ha spinto la provincia e l assessorato alle politiche della scuola a proseguire con profitto il progetto sportello antibullismo e disagio avviato nell anno scolastico 2008-2009 e giunto alla iii annualità dal 10 novembre 2009 al 15 giugno 2010 sono stati coinvolti circa 3.000 studenti con un indice di partecipazione diretta al progetto pari ad una media del 54,75 per cento hanno usufruito dei servizi offerti dagli sportelli antibullismo1.681 utenti tra studenti docenti genitori e personale ata prendendo in considerazione i 5 istituti in cui si sono svolti i 365 colloqui 61 al marconi 81 al salvemini 60 al darby 14 alla plinio e 20 alla volpi è emerso che il 22 degli studenti ha bisogni relazionali il 16 richiede un maggior rapporto con gli insegnanti mentre il 12 richiede un bisogno di dialogo/ascolto personale secondo i dati relativi agli incontri su 66 colloqui con i docenti il 18 manifesta bisogni relazionali su 42 colloqui con i genitori il mondore@le numero 79 21 gennaio 2011 potenziati gli investimenti per combatterlo gli sportelli nelle scuole in provincia salgono a 8 contro il fenomeno del bullismo 23 richiede un maggior rapporto con i figli su 23 colloqui col personale ata c è una richiesta relazionale del 26 per cento dai 77 interventi in classe è emerso che ben il 52 è stato sulla prevenzione del fenomeno bullismo secondo i dati del primo bimestre della iii annualità i numeri aumentano sensibilmente negli 8 istituti coinvolti sono stati effettuati 167 interventi di cui 125 colloqui individuali e di gruppo e 42 interventi in classe la tipologia colloqui è stata così distribuita 74 con gli studenti 27 con i docenti 2 con i genitori 13 con i personale ata 9 con la direzione scolastica gli interventi in classe sono stati per prevenire il fenomeno in 38 casi e per contrastarlo in 4 casi accertati gli sportelli di ascolto sono aperti dalle ore 9 alle ore 12 nei giorni che seguono il lunedì al marconi di sabaudia il martedì alla volpi di cisterna e al pacifici-de magistris di sezze il mercoledì al sani-salvemini di latina il giovedì al da vinci di s felice circeo il venerdì al pacificide magistris di sezze lo spirito collaborativo e sinergico degli istituti scolastici commenta il coordinatore del progetto paolo roccia nonché un rapporto di grande fiducia instauratosi con gli studenti ha permesso di combattere il bullismo in modo deciso e soprattutto efficace diventando gli sportelli un punto di riferimento e di ascolto concreto di strada ne è stata fatta dal primo sportello antibullismo del sani-salvemini nel 2008/09 si è passati ai 5 del 2009/10 sino ad arrivare agli 8 di oggi ma molta strada resta ancora da fare un fatto reale un impegno serio da parte di tutti che convince ad andare avanti con sempre maggiore determinazione e con obiettivi ben precisi senza mai abbassare la guardia e guardando lontano al futuro dei nostri giovani 7

[close]

p. 8

sermoneta di domiziana tosatti mondore@le numero 79 21 gennaio 2011 aumentano tarsu e pressione fiscale allarme pd claudio cacciotti ancora una volta vengono colpite soprattutto le famiglie con reddito medio-basso stanno arrivando in questi giorni nelle case e nelle attività commerciali le bollette della tarsu i cui totali sono del 25 superiori all anno scorso nel bilancio di previsione 2010 approvato lo scorso marzo infatti la maggioranza deliberò il provvedimento con il parere contrario di tutta l opposizione ora le famiglie stanno pagando il conto contro il provvedimento si è schierato il circolo comunale del partito democratico per voce del coordinatore claudio cacciotti la pressione fiscale ha osservato cacciotti colpisce ancora una volta le famiglie soprattutto quelle dal reddito medio e basso che già soffrono della crisi economica in corso nonostante l aumento tuttavia rimangono aperte alcune problematiche prima di tutto la differenziata viene fatta dia cittadini con ottimi risultati ma non produce reddito per il comune che ha deciso di affidarla ad un privato inoltre il servizio nonostante l impegno degli operatori continua ad essere insufficiente dal bilancio risulta che parte delle spese generali che concorrono al calcolo della tariffa sono coperte dalle entrate degli oneri di urbanizzazione sempre in sede di bilancio sono state denunciate entrate minori dagli oneri di urbanizzazione per 85mila euro ci si chiede allora che cosa potrà accadere nel 2011 quando le entrate potranno essere ancor minori e le spese della differenziata dovranno essere comunque coperte e ora secondo il pd di mettere mano al bilancio 2011 e di affrontare il problema dell eccessivo peso fiscale delle famiglie e le attività produttive si deve agire a nostro avviso ha evidenziato cacciotti rimodulando la spesa e tagliando quella relativa al superfluo e alla cura dell immagine dell ente e necessario fare una scelta che introduca correttivi sulle tariffe sui rifiuti e sui servizi primari sarebbero opportuni interventi nel sociale con la previsione di nuovi interventi ed impinguamento dei capitoli riguardanti gli interventi a favore delle famiglie disagiate degli anziani e sulla disoccupazione il partito democratico ha concluso il neoeletto coordinatore è impegnato a livello nazionale a promuovere una nuova politica fiscale che diminuisca il peso sui soliti di questa stessa politica ci faremo portatori a sermoneta si atra la gente che in consiglio comunale attraverso proposte concrete un pulmino attrezzato per le persone in difficoltÀ e in arrivo grazie alla firma di un protocollo d intesa tra il comune e la società mlg latina di domiziana tosatti e di qualche giorno la firma di un protocollo d intesa tra l amministrazione comunale e la società mlg di latina grazie al quale presto verrà messo a disposizione delle persone in difficoltà un pulmino attrezzato la società infatti fornirà gratuitamente all ente un mezzo attrezzato con dispositivi per la salita e la discesa delle persone disabili un nuovo risultato raggiunto dall assessorato ai servizi sociali guidato dal alberto battisti si tratta di un opportunità importante a disposizione delle fasce sociali deboli del nostro territorio ha spiegato battisti e non appena il mezzo sarà nelle nostre disponibilità sarà redatto un regolamento per il suo utilizzo studiando la soluzione migliore per permettere a tutti coloro che hanno bisogno di usufruire di questo mezzo come ad esempio terapie o visite specialistiche e un progetto di livello ha aggiunto con un fine nobile che vogliamo concretizzare al più presto il mio sentito ringraziamento alla mlg ma soprattutto alle tante aziende locali che sposando l iniziativa ci consentiranno di migliorare il servizio in un settore importantissimo per molti cittadini un attenzione a 360 gradi quella riservata dall assessore alle esigenze della popolazione stiamo continuando a fornire alti standard di servizi a domanda individuale garantendo la copertura economica di tutti i servizi alla persona destinati a minori anziani disabili studenti famiglie in difficoltà borse di studio fornitura semigratuita dei libri i progetti estate d oro per gli anziani e vivi l estate per i ragazzi per favorire le esigenze dei disabili è stata avallata l apertura nel 2010 dello sportello anglat la casa di iside presso il centro civico un impegno ha dichiarato il sindaco giuseppina giovannoli per rispondere al meglio alle esigenze di ogni realtà sociale a dimostrazione di un lavoro proficuo portato avanti da questa amministrazione comunale per tutta la popolazione in pensione il comandante sergio florian e andato in pensione il tenente sergio florian comandante della polizia municipale di sermoneta dopo 32 anni di servizio continuato presso l ente i saluti e la consegna di una targa ricordo da parte del sindaco giovannoli e del delegato al personale luigi torelli sono avventi lo scorso 23 dicembre in occasione dello scambio di auguri per il natale assunto nel luglio del 78 florian ha svolto in maniera continuativa il suo onorato e proficuo operato all interno del corpo fino alla nomina a comandamte avvenuta un anno e mezzo fa la stesa giornata è stata l occasione per l amministrazione di fare il bilancio dell operato 2010 i dipendenti comunali rappresentano il braccio operativo dell amministrazione ha spiegato il sindaco giovannoli e per questo mi sento di ringraziarli per il lavoro che svolgono quotidianamente il 2010 è stato l anno della programmazione anche per la pianta organica comunale abbiamo rispettato gli impegni presi nel 2009 ovvero le progres8 sioni verticali per più della metà dei dipendenti sappiamo che l ente ha bisogno di personale per rispondere alle necessità di un comune che continua a crescere demograficamente già quest anno è stato fatto un concorso che ci ha permesso di assumere un nuovo dipendente comunale dal 2011 provvederemo a potenziare i settori maggiormente in affanno come i vigili urbani o il segretario generale il cui ruolo è stato svolto negli ultimi mesi in maniera egregia dal vice segretario umberta pepe a cui vanno i nostri ringraziamenti il prossimo 27 dicembre si riunirà la delegazione trattante per bandire nuovi concorsi abbiamo ricevuto i complimenti anche dai sindacati e dalle rsu ha spiegato torelli perché questa amministrazione lavora in squadra grazie ad una maggioranza coesa e pragmatica che sta operando nell esclusivo interesse della collettività ed i cui risultati si ripercuotono anche nel rapporto con i dipendenti comunali d.t

[close]

p. 9

norma di domiziana tosatti mondore@le numero 79 21 gennaio 2011 il pd critica l operato della maggioranza spesi soldi per varchi elettronici e tabelloni luminosi ma manca l illuminazione venticinquemila euro spesi per l installazione di quattro varchi elettronici ed utilizzati per comunicazioni di vario tipo come orari di isole pedonali e raccolte rifiuti straordinari ma che per la maggior parte del tempo servono a comunicare semplicemente data orario e temperatura questa una delle ultime fatiche di cui l amministrazione comunale va particolarmente orgogliosa mentre però diverse strade e zone del paese come ad esempio via circonvallazione antica norma o via polverino sono ormai giorni che restano completamente al buio a farlo notare è luigi mazzoli neoeletto coordinatore del circolo comunale del partito democratico enrico berlinguer quanta desolazione e che vergogna vedere il sindaco di un paese vantarsi dell istallazione di quattro inutili varchi luminosi le cui spese sono a totale carico del bilancio comunale e non curarsi ha osservato di intere zone che rimangono al buio a causa del non funzionamento della pubblica illuminazione l ennesima dimostrazione della superficialità e dell ipocrisia di amministratori che hanno ridotto il nostro paese in condizioni di trascuratezza mai conosciute prima sergio mancini farebbe bene a rendersi consapevole che in tutti quegli anni in cui lui è stato in minoranza norma ha conosciuto uno sviluppo ed un progresso economico sociale e civile che oggi è diventato solo un ricordo lontano e sbiadito e palese come al nostro sindaco e alla sua giunta manchi il giusto senso di responsabilità per ammettere di aver messo un paese in ginocchio un intero sistema produttivo è rimasto al palo per l incapacità di sostenere e promuovere politiche volte allo sviluppo del territorio le elezioni amministrative si avvicinano e da ambo le parti sono già in moto i meccanismi che porteranno alle candidature per il nuovo consiglio comunale da una parte quasi sicuramente sergio mancini riconfermato per la candidatura al secondo mandato dall altro un centrosinistra e in particolare il partito democratico che sta ancora decidendo il proprio candidato alla carica di primo cittadino ancora non seriamente presa in considerazione ma sembra ancora presto per escludere definitivamente l eventualità di una terza lista di disturbo bassiano un convegno per presentare il progetto scitad il servizio comunale integrato telematico a domicilio è il vanto dell amministrazione e ormai da anni intenzione e tra le punte di diamante dell amministrazione comunale di bassiano che ha affidato i servizi sociali prima a costantino cacciotti oggi sindaco ed ora al giovane giovanbattista onori realizzare una serie di servizi a domicilio per i cittadini in difficoltà finalmente grazie al progetto scitad che sta per servizio comunale integrato telematico a domicilio sarà possibile sostenere le persone con maggiori disagi ed offrir loro una serie di opportunità quali la spesa a domicilio l emissione di certificati attraverso internet il pagamento delle cartelle esattoriali la consegna ed il ritiro dei libri presso la biblioteca comunale e molto altro tutto questo sarà reso possibile grazie alla collaborazione della euroservice consulting una società leader per i servizi e le soluzioni informatiche nella pubblica amministrazione che ha realizzato il progetto con la collaborazione della regione lazio scitad permette a persone svantaggiate per problemi di età abilità mobilità sia fisica che ambientale di comunicare con il mondo esterno rimanendo nella propria abitazione e ottenere prestazioni da strutture pubbliche e private una gamma di servizi che il comune mette a disposizione del cittadino per assisterlo di fronte alle difficoltà ma anche per offrire nuove ed ulteriori possibilità volte al miglioramento della qualità della vita nei piccoli comuni questa mattina a partire dalle 9.30 presso l auditorium comunale si terrà un workshop di presentazione del progetto al quale prenderanno parte il sindaco costantino cacciotti l assessore comunale ai servizi sociali giovanbattista onori il coordinatore del progetto mariano de gregorio ed il project manager roberto bergamo un progetto che deve rappresentare solo un primo ma deciso primo passo ha detto onoriverso un ulteriore cambiamento di rotta nell approccio alle politiche di sostegno alla famiglia uniti per sermoneta interviene su pettinicchio come il gruppo misto anche l altra opposizione consiliare contraria alla vendita del sito di domiziana tosatti dopo il capogruppo consiliare del gruppo misto anche l altro gruppo di opposizione uniti per sermoneta si dice del tutto contrario all eventualità che il sito dell ex pettinicchio oggi di proprietà della granarolo sia venduto compromettendo in maniera definitiva l opportunità di rilancio e riconversione produttivi in questi giorni attraverso fonti sindcali ha dichiarato nicola minniti per il gruppo uniti per sermoneta siamo venuti a conoscenza del fatto che lo stabilimento pettinicchio è stato venduto dalla granarolo alla società immobiliare cosma il sindaco giuseppina giovannoli ha dichiarato che la società in questione è a tutt oggi impegnata all interno del sito con una propria attività di lavorazione del siero attraverso la società risorse naturali e che l ammini starzione comunale è da tempo impegnata nella ricerca di imprenditori affidabili e capaci di riconvertire il sito a scopi produttivi e netto il no di uniti per sermoneta all eventuale smantellamento del sito da parte del nuovo acquirente a soli fini speculativi e si augura che il ministero proroghi la cassa integrazione per i circa 120 lavoratori interessati invitiamo il primo cittadino ha sollecitato minniti a spendersi personalmente in tutte le sedi opportune per fare in modo che il sito ex pettinicchio resti un sito industriale anche in questo caso come accaduto nella vicenda bristol non mancherà l appoggio di uniti per sermoneta nell affermazione di azioni comuni da perseguire nell ottica del bene del territorio 9

[close]

p. 10

pontinia di roberto tartaglia mondore@le numero 79 21 gennaio 2011 sorge un dubbio chi vigila sui vigili urbani dal concorso per un posto poi saltato alle multe sparite e qualche stelletta in più questa è la domanda che molti degli abitanti dovrebbero porsi sì perché alcune situazioni che ruotano attorno alla polizia municipale di pontinia sono alquanto ambigue partiamo ovviamente dall ormai famoso concorso per un posto vagante da vigile urbano molti giovani speranzosi in un nuovo posto di lavoro hanno visto i loro sogni andare in fumo ma oltre il danno anche la beffa infatti i ragazzi hanno saputo che la data prefissata per il compito scritto era stata annullata solo all ultimo momento attraverso un semplice foglio di carta affisso sulla porta del palazzetto dello sport la mattina stessa del test il tutto per permettere alcuni tentativi di ricerca presso altre pubbliche amministrazioni di personale da impiegare ora che non vi sono state risposte e che il tentativo è andato a vuoto il bando verrà riaperto ma dove sono finiti i valori di trasparenza e meritocrazia in tutto ciò eppure nonostante l assurdità di tale vicenda questa non è che la punta dell iceberg sono ben altre le difformità che coinvolgono alcune figure interne al corpo di polizia municipale di pontinia partiamo dalla definizione del ruolo degli ausiliari del traffico fornita dalla corte di cassazione il 9 marzo 2009 con sentenza n 5621/09 la suprema corte stabilisce che le violazioni in materia di sosta che non riguardino le aree contrassegnate con le strisce blu e/o da segnaletica orizzontale e non comportanti pregiudizio alla funzionalità delle aree distinte come sopra precisato non possono essere legittimamente rilevate da personale dipendente delle società concessionarie di aree adibite a parcheggio a pagamento seppure commesse nell area oggetto di concessione ma solo limitatamente agli spazi distinti con strisce blu cosa c entra questo con pontinia c entra poiché a pontinia è impiegata un ausiliare del traffico nonostante in tutto il territorio comunale non esistano parcheggi a pagamento con strisce blu ergo questa figura non dovrebbe affatto esistere ma il problema vero è un altro tutte le multe finora rilasciate da questa ausiliare che tra l altro esce in servizio con la divisa da vigile urbano sono dunque tutte da annullare a sentire la suprema corte sì e di multe ce ne sono diverse anche perché l inquadramento professionale dell ausiliare prevede un compenso maggiore tanto più numerose sono le multe firmate salendo di grado però troviamo un altra problematica che pare oscurare l autorità della polizia municipale di pontinia stavolta è coinvolta di persona la nuova comandante del corpo dei vigili la vigilessa insignita da qualche tempo del ruolo di comandante quotidianamente esibito attraverso le due stellette da tenente sulla divisa indossata in realtà è ancora maresciallo e come tale retribuita solo una questione di immagine dunque ma anche di un ruolo dal dubbio profilo giuridico il suo attuale inquadramento amministrativo infatti è c5 corrispondente al maresciallo eppure per essere un ufficiale dovrebbe ricevere un inquadramento di classe d d1 nello specifico ma per ottenere tale aumento di qualifica occorre sostenere un concorso interno o disporre di una laurea cosa che la neotenente sta tentando di ottenere fatto sta che finché la laurea non verrà conseguita il suo ruolo è e rimane giuridicamente dubbio a questo punto sia il presidente della commissione consiliare trasparenza giuseppe silvio belli che il sindaco e il delegato sellacci hanno il dovere di chiarire i dubbi dei cittadini di roberto tartaglia nuovo coordinatore pd e antonio magnarelli il nuovo coordinatore del pd antonio magnarelli è seriamente intenzionato a caratterizzare il suo nuovo mandato con una significativa mobilitazione interna al gruppo dirigente quale volano dell azione politica e dei progetti di collegialità lo fa sapere attraverso una nota il coordinatore stesso nella quale definisce questo nuovo corso una sorta di strategia operativa per acquisire una identità circolare di vedute e finalità nonché un punto di vista condivisibile e propositivo la mia funzione di coordinatore sarà all insegna del confronto collegiale e di scelte condivise afferma magnarelli tutto deve scaturire dalla costante dialettica collegiale pur nel rispetto dei ruoli e delle competenze il neocoordinatore intende promuovere un nuovo servizio improntato sulla concretezza alienando ogni idea di sovrapposizione e pura criticità il nuovo direttivo vuole caratterizzarsi per il proprio punto di vista non contrastando acriticamente ma offrendo spunti e vedute con idee e azioni da definire condividere utilizzare aver aperto l agenda con l incontro con il sindaco e i suoi amministratori ha voluto significare che è possibile cantierare proposte in sinergia e condivisione conclude magnarelli ci si attende molto sul piano della qualità progettuale anche dall apporto delle donne del direttivo il loro buon senso la prudenza e la concretezza sono una sicura garanzia al dialogo una simile esposizione prevede senza dubbio un susseguirsi di fatti che vadano a confermare quanto affermato e quale migliore occasione delle prossime elezioni comunali 10

[close]

p. 11

priverno di mario giorgi mondore@le numero 79 21 gennaio 2011 che fine ha fatto la sanitÀ privernate protesta del centrosinistra contro le bugie della polverini e presidio al poliambulatorio si sono dati appuntamento di buon ora sabato mattina davanti ai cancelli della asl in via madonna delle grazie alla periferia della città l obiettivo era quello di richiamare l attenzione sullo stato della sanità nel comprensorio collinare lepino e a priverno in particolare dopo il blocco dei lavori nella struttura che un tempo fu la sede della usl lt/4 e che nelle promesse dell azienda avrebbe dovuto ospitare la tac e la risonanza magnetica articolare ma anche quello di mettere in piazza quelle che hanno definito le bugie della polverini c erano responsabili e militanti del partito democratico di sinistra ecologia e libertà dell italia dei valori dei comunisti italiani dei liberali libertari e liberisti cui si è aggiunto anche qualche esponente dei carc prima delle elezioni hanno scritto su un manifesto renata polverini aveva detto riapriremo l ospedale di priverno realizzeremo il pronto soccorso salvavita a madonna delle grazie dopo le elezioni non riapre l ospedale di priverno anzi chiude anche quello di sezze blocca i lavori del poliambulatorio a madonna delle grazie con i lavori fermi ormai da mesi i cittadini di questo territorio hanno sottolineato gli esponenti dei partiti coinvolti nella manifestazione di protesta oltre ad aver già perso l ospedale e il pronto soccorso con gli enormi rischi e disagi che ciò comporta perdono anche la possibilità di usufruire di servizi di prevenzione e di cura essenziali di qui la richiesta urlata alla governatrice del lazio di garantirci quel poco che resta dell assistenza sanitaria nel nostro territorio fin qui la manifestazione di protesta peraltro tranquilla ancorché vigilata da polizia carabinieri e polizia municipale ma una corretta analisi della situazione sanitaria nella città di priverno e nel suo comprensorio porta inevitabilmente a guardare indietro nel tempo da quando è iniziato un lento ma continuo e purtroppo efficace smantellamento del regina elena cioè di quello che fino a qualche anno fa era stato un eccellente presidio generale di zona con punte di autentica eccellenza fino alle elezioni comunali del 2008 e regionali del 2010 si cominciò con la sottrazione di personale infermieristico prima e medico poi dalla struttura di piazzale san marco fino ad arrivare a cercare di convincere la gente che in fondo due ospedali sezze e priverno a pochi chilometri di distanza non erano altro che un doppione con sprechi di risorse ed energie ed allora si chiuse chirurgia al san carlo di sezze e medicina al regina elena di priverno ma poi pian piano il processo di smantellamento è continuato fino alla chiusura del reparto di ostetricia e ginecologia l ultimo ad ammainare la bandiera della sanità ospedaliera pubblica a priverno si diceva delle elezioni del 2008 e del 2010 sono due momenti importanti per capire la fine non solo dell ospedale ma anche dei servizi essenziali tutti i partiti in verità più quelli del centrodestra si sono affannati a dire che in fondo il regina elena non era stato chiuso ma solo riconvertito non solo ma ci si sbracciava a promettere la riapertura dell ospedale o quanto meno l attivazione del cosiddetto pronto soccorso salvavita e di una decina di posti letto di medicina niente di tutto questo è accaduto finora allora il cittadino medio che crede ancora nella politica ha voluto ingenuamente illudersi che fosse vera la promessa aziendale di installare la tac e la risonanza magnetica a madonna delle grazie con la realizzazione di un pronto soccorso vero ancora niente anzi una certezza è arrivata il blocco dei lavori ora la protesta dei partiti del centrosinistra a che potrà servire ormai è cosa difficile da capire politica tra nuove scelte e vecchie certezze di mario giorgi politica in movimento negli ultimi tempi a priverno già era nota la nascita di aggregazioni nel centrodestra quali orizzonti diversi di angelo grenga e generazione italia di antonio dini ora si registrano scelte di esponenti della maggioranza che sostiene la giunta del sindaco umberto macci e così accade che improvvisamente tra i consiglieri di maggioranza siano stati ben tre a fare una scelta precisa l assessore alle attività produttive claudio giorgi e i consiglieri delegati angelo galli e vincenzo de santis tutti e tre hanno aderito alla federazione dei cristiani popolari di latina movimento che fa riferimento all on mario baccini e a vincenzo coviello non si sa se i tre abbiano fatto scelte individuali o di gruppo o se abbiano agito da apripista ad un eventuale ingresso nel movimento di altri consiglieri o dello stesso sindaco in ogni caso giorgi galli e de santis con la loro adesione alla federazione dei cristiani popolari costituiscono un consistente gruppo all interno non solo della maggioranza ma dell intero consiglio comunale privernate e poi c è la svolta di priverno un movimento di centrodestra che è uscito allo scoperto a due anni dal rinnovo del consiglio comunale candidando a sindaco agostino sanna esponente storico della destra privernate movimento sociale prima e alleanza nazionale poi la svolta per la seconda volta in un paio di mesi si è fatta sentire emettendo dapprima un comunicato fortemente critico nei confronti di chi ha ricoperto la carica di primo cittadino negli ultimi quindici anni e in questi giorni criticando in maniera decisa opposizione e amministrazione comunale la prima è stata definita muta e imbalsamata come una mummia la seconda un fantasma anzi le critiche maggiori sono venute proprio nei confronti della maggioranza il comune si dice che sia in crisi economica però si permette di riassumere un dipendente in pensione e pagarlo profumatamente mentre ci sono fior di laureati disoccupati il caotico traffico cittadino e la realizzazione delle cosiddette isole ecologiche che hanno devastato parte del centro storico sono stati annunciati come temi che saranno affrontati in una sorta di campagna elettorale che la svolta ha iniziato con due anni di anticipo 11

[close]

p. 12

maenza di luca morazzano mondore@le numero 79 21 gennaio 2011 tra dicembre dello scorso anno e questi primi giorni di gennaio tanti i furti nelle case questo primo scorcio di 2011 e a dire il vero anche la fine dello scorso anno per maenza si è aperto con una serie di furti nelle case da far nascere una sorta di fobia la metodicità e l assiduità delle gesta di fantomatici topi di appartamento infatti ha messo in allarme la cittadinanza ognuno teme ora di poter essere il prossimo tanto da dare vita ad una sorta di psicosi che sta facendo la fortuna di installatori di sistemi di allarme c è chi ha provato ad organizzare ronde private chi si è rivolto alle forze dell ordine e chi ha messo dei cartelli con delle taglie speriamo davvero l affissione davanti alla porta della pro loco sia di carattere goliardico visto che riporta un wanted dead or alive con tanto di taglia ma i furti continuano veloci ripetuti implacabili entrano in casa per rapidissimi blitz alla ricerca di gioielli e contanti pochi minuti e sono fuori prova ad analizzare la situazione l avvocato pucci che sottolinea siamo tutti preoccupati ogni sera ci si interroga preoccupati sul da farsi conoscendo le difficoltà in questo tipo di indagini siamo convinti però che se ne verrà ad una conclusione i carabinieri stanno lavorando su molti indizi ma si aspettano anche la collaborazione da parte di chi può avere notizie utili per acciuffare questi ignoti autori di simili razzie ci stanno provando continuamente e cercano,al momento,di forzare gli obiettivi preferiti paiono essere abitazioni e locali commerciali posti nelle vicinanze della 12 topi d appartamento adesso È psicosi strada per cercare di avere sempre a portata di mano una via di fuga continua lo stesso pucci che ha raccolto delle testimonianze nei giorni scorsi in pieno giorno sono penetrati all interno dell abitazione di un nostro concittadino passando sul retro della finestra si sono chiusi in camera hanno fatto razzia dell oro di famiglia e sono spariti i nostri paesani si sono accorti solo in seguito dell accaduto altro episodio in cui sono stati visti dopo una precedente razzia in una abitazione mentre si aggrappavano ai discendenti attaccati alle pareti e si sono dileguati e certo che alle continue razzie che avvengono nelle campagne ora si deve fare molta attenzione nel paese visto che molti sono anziani e possono essere colpiti in ogni momento della giornata bisogna fare in fretta anche perché l esasperazione e la tensione crescono e in questi casi potrebbe accadere l irreparabile sarebbe anche il caso di coinvolgere la prefettura la favola del paese tranquillo pare quindi finita anche se negli ultimi giorni le performance dei ladri paiono essere scemate.

[close]

p. 13

cultura di paola bernasconi mondore@le numero 79 21 gennaio 2011 a sezze un mese dedicato alla memoria l associazione araba fenice protagonista di conferenze dibattiti e spettacoli dedicati dall otto al trenta gennaio tanto dura la manifestazione ideata e organizzata dall associazione no-profit araba fenice in onore della giornata della memoria una programmazione vasta ed articolata in nome come recita il loro stesso statuto della lotta ad ogni forma di razzismo e di oppressione per lo sviluppo del lavoro dell amicizia della solidarietà della pace della conoscenza quattordici incontri sei già passati nei quali si è discusso di razza biologia e diritto nel iii reich degli inglesi e l olocausto alberto moravia fino al caso francese dello sterminio sotto il governo vichy il prossimo appuntamento è previsto per venerdì 21 alle ore 18 presso la sede dell associazione in via garibaldi 9 a sezze interverrà la dott.ssa e psicoterapeuta anna segre che terrà una conferenza dal titolo judenrampe gli ultimi testimoni il giorno successivo sempre con inizio alle ore 18 sarà la volta del prof alberto burgio ordinario di storia della filosofia e direttore del dipartimento di filosofia dell università di bologna che parlerà di razzismo in europa e delle sue radici per lunedì 24 saranno invece previsti due appuntamenti la mattina alle ore 10,30 presso l i.s.i.s.s pacifici e de magistris in viale dei cappuccini e il pomeriggio presso la sede in via garibaldi protagonisti stavolta gli italiani in africa e a parlarne ci sarà il giornalista emilio drudi martedì 25 si terrà la conferenza dal titolo stanchi di essere vento dal porrajmos a oggi tenuta dal dott marco anselmi mentre il giorno successivo sarà la volta del regista e attore nanny schifino che affronterà il tema dell olocausto dimenticato degli omosessuali si arriva a venerdì 28 gennaio con un appuntamento dal forte valore sociale presso l auditorium mario costa alle ore 10,30 gli alunni delle scuole superiori e la cittadinanza è invitata all incontro con nando tagliacozzo uno degli sfortunati testimoni che hanno subito la deportazione degli ebrei dal ghetto di roma il 16 ottobre del 1943 a conclusione di questo lungo e variegato programma due spettacoli teatrali il primo si terrà presso il mat spazio teatro in via san carlo in collaborazione con la compagna teatrale matutateatro sabato 29 gennaio alle ore 21 si potrà assistere qui allo spettacolo le rose di jürgen di giacomo fanfani domenica 30 alle ore 18 presso l auditorium mario costa sarà invece la volta dello spettacolo di giancarlo loffarelli intitolato etty hillesum interpretato dalla compagnia le colonne venerdì 21 ore 18 presso la sede in via garibaldi n° 9 la dott.ssa e psicoterapeuta anna segre terrà una conferenza dal titolo judenrampe gli ultimi testimoni sabato 22 ore 18 presso la sede dell associazione in via garibaldi n° 9 il prof alberto burgio ordinario di storia della filosofia e direttore del dip di filosofia dell università di bologna terrà una conferenza al titolo le profonde radici del razzismo in europa lunedì 24 gennaio 2011 ore 10,30 presso l isiss pacifici e de magistris viale dei cappuccini sezze ore 18 presso sede associazione via garibaldi n° 9 il giornalista emilio drudi terrà una conferenza gli italiani in africa il razzismo nascosto martedì 25 ore 18 presso la sede dell associazione in via garibaldi n° 9 il dott marco anselmi terrà una conferenza dal titolo stanchi di essere vento dal porrajmos a oggi venerdì 28 gennaio ore 10,30 auditorium costa nando tagliacozzo testimone della deportazione degli ebrei dal ghetto di roma incontra gli alunni e la cittadinanza sabato 29 gennaio ore 21 matuta teatro e araba fenice presso il mat via s carlo 160 sezze lt spettacolo teatrale le rose di jürgen di g fanfani domenica 30 gennaio ore 18 auditorium m costa la compagnia teatrale le colonne etty hillesum di giancarlo loffarelli un esabato all latina la bisbetica domata all europa di aprilia insegna del teatro covatta iacchetti al d annunzio di di luisa belardinelli giornata intensa il 22 gennaio per il teatro in provincia al d annunzio di latina un nuovo spettacolo con due interpreti sopra le righe giobbe covatta e enzo iacchetti insieme con la commedia niente progetti per il futuro testo e regia francesco brandi la curiosa storia racconta le angosce di due uomini dalle diverse abitudini e stili di vita con solo una cosa in comune porre fine alla loro esistenza si incontrano percaso la stessa sera nello stesso posto alla stessa ora su un ponte della periferia di una grande città entrambi sono lì per il medesimo gesto suicidarsi gettandosi dal ponte il primo tobia è un vip della televisione psicologo di nascita ma opinionista-tuttologo di adozione caduto in disgrazia che vede sgretolarsi nelle sue mani oltre che la sua popolarità anche la sua vita privata ivan invece è un garagista uomo concreto religioso praticante con una cultura non certo ricca ma nutrita da una spiccata curiosità spinto anche lui al suicido a causa di una cocente delusione d amore decide di fare un ultima buona azione salvare tobia ne scaturisce un dramma sottile e coinvolgente spesso imprevedibile che imprime il ritratto di una società intera di cui tutti siamo parte priva di valori e piena di contraddizioni al teatro europa di aprilia invece c è una rivisitazione della celebre commedia di william shakespeare classico della letteratura inglese la bisbetica domata con le musiche di goran bregovic e la regia di armando pugliese verrà portato in scena dall affascinante vanessa gravina e dall eclettico edoardo siravo e con il supporto dei bravi attori giulio farnese carlo di maio,vito facciolla daniele gonciaruk elisabetta alma emanuela trovato marco trebian valentina d andrea maurizio tomaciello marco zingaro vanessa gravina interpreterà la bisbetica shakespeariana la particolarità della commedia è data dalle trame incrociate dagli scambi d identità dalle manipolazioni linguistiche in una padova totalmente reinventata dall autore petruccio interpretato da edoardo siravo compagno anche nella vita di vanessa gravina è il coraggioso e vigoroso avventuriero veronese impegnato nella conquista dell irrequieta caterina sposerà e soggiogherà l intrattabile fanciulla perché attirato dalle sue ricchezze la regia di armando pugliese individua tre mondi nell universo della commedia 13

[close]

p. 14

cultura di paola bernasconi mondore@le numero 79 21 gennaio 2011 un riconoscimento per la corale di s.carlo definito durante il consiglio del 18 gennaio in occasione dei 150 anni dell unità d italia la corale san carlo da sezze è ufficialmente gruppo di musica popolare e amatoriale di interesse comunale così è stato definito durante il consiglio comunale tenutosi martedì 18 gennaio in occasione dei 150 anni dell unità d italia l iniziativa si è svolta contemporaneamente a quella degli altri comuni italiani che hanno aderito all iniziativa proposta dal ministero dei beni e le attività culturali sul tema la musica popolare e amatoriale dal 1861 ad oggi il passo successivo consisterà appunto nell essere riconosciuto di interesse nazionale con la possibilità di allestire uno spazio presso il museo delle arti e tradizioni popolari di roma grande soddisfazione da parte del presidente del centro studi antonella bruschi del maestro monica di maria e di tutti i componenti della corale quanto si sta per deliberare dà merito ad un impegno costante dell associazione che mi onoro di presiedere che si è consolidato nel corso degli anni attraverso una intensa attività culturale che oltre alla valorizzazione della figura e dell insegnamento di san carlo ha promosso anche la conoscenza la tutela e la custodia del grande patrimonio sociale religioso e culturale della nostra città così il presidente del centro studi durante il consiglio comunale un occasione importante che riconosce l impegno profuso da tutti i partecipanti che nel corso degli anni hanno formato una corale apprezzata anche a livello extraterritoriale una serata per ricordare un amico the backstreets si esibiranno all auditorium costa in memoria di luciano colabattista di paola bernasconi ricordando un amico aiutiamone tanti giunge alla sua decima edizione concerto di beneficenza nato in memoria di luciano colabattista amico nonché produttore di tutti i supporti video e audio della band vede quest anno i the backstreets esibirsi venerdì 28 gennaio alle ore 20,30 sul palco dell auditorium mario costa di sezze l ingresso sarà di 10 euro e l intero incasso sarà devoluto in beneficenza alla croce rossa italiana sezione di latina lo spettacolo presentato da dina tomezzoli vedrà esibirsi la storica formazione composta da tony montecalvo alla voce e chitarra andrea montecalvo al basso mario crescenzo alla batteria pierluigi carnemolla alla chitarra elettrica antonio zirilli alle tastiere e lorenzo perracini al sax il gruppo nato nel 1994 si ispira al rock americano di bruce springsteen senza tralasciare influenze diverse da bob dylan ai creedance passando per i rolling stones neil young fino al rock n roll degli anni cinquanta e sessanta due le ore di repertorio che verranno proposte cariche di energia rock allo stato puro non mancheranno le sorprese tra le quali l intervento di joe d urso il rocker italo-statunitense che suonerà brani dal suo ultimo cd intitolato down here by the river con oltre dieci anni di carriera alle spalle d urso si esibirà al costa per la gioia dei suoi numerosi fan in tournèe in giro per il mondo per presentare questo suo ultimo lavoro dal 2005 ha scelto proprio i the backstreets di latina come band ufficiale per i tour italiani ed europei uno spettacolo certo da non perdere che si ripete ogni anno intorno alla data di compleanno del grande amico colabattista tra le tante sorprese che la band dice di avere in serbo anche la mostra satirica con le vignette di giacap che sarà allestita nel foyer dell auditorium per avere altre informazioni sul gruppo potete visitare il loro sito ufficiale all indirizzo www.thebackstrets.net È invece possibile comprare i biglietti in prevendita presso il negozio di musica freak out corso matteotti o presso l irish pub doolin via adua a latina mondore@le lo trovi anche online da sfogliare sul sito www.onirikaedizioni.it 14

[close]

p. 15

musica si rockeggia con i twisted sister mondore@le numero 79 21 gennaio 2011 di marco fanella salve a tutti gli amici musicofili e bentornati dopo un po di sana e godereccia pausa natalizia le vacanze hanno portato ciccia sui già nutriti cuscinetti adiposi il vino ha fatto un brutto effetto al vostro fegato e lui non vi rivolge più la parola il cosciotto d agnello era talmente grosso che per finirlo avete chiamato anche i parenti dall america bene se avete avuto almeno uno dei sintomi sopra menzionati allora non dovete far altro che ascoltare un po di musica veramente tosta di quella con gli attributi per intenderci siamo nel bel mezzo degli anni ottanta siamo in piena era glam-metal con tutte le band parruccone e cotonate con le chitarre sgargianti i palchi colossali gli eccessi di ogni tipo insomma ci sono tutti gli ingredienti per creare un disco lurido e potente basta avere la band giusta una delle band giuste del momento sono i twisted sister capitanate dal capelluto e truccatissimo frontman dee snider singer potente e indiscutibile trascinatore del pubblico grazie alle sue doti sul palcoscenico la band all apice della carriera pubblica stay hungry precisamente nel 1984 ed è subito successo il disco è più potente dei precedenti ma ha anche episodi melodici che saranno poi la marcia in più per la carriera della band prime fra tutte le loro due inossidabili hit we re gonna take it e i wanna rock quest ultima dal titolo più che mai esplicito nello stesso anno iniziano anche i problemi con la legge in particolare con il p.m.r.c associazione che controlla il profilo morale delle produzioni musicali che giudica i testi violenti e dissacranti tutto ciò non fa che amplificare il successo della band d altronde siamo in un periodo in cui tutto ciò che è eccesso piace da morire la produzione del disco è soddisfacente chitarre in primo piano batteria pestona basso dritto e martellante ed un frontman che canta in maniera veramente irriverente ma convince eccome se convince il disco è pieno di pezzi vigorosi ad esempio la cadenzata the beast pezzo che fa pensare ai black sabbath ed una suite di tre pezzi dal titolo horror-teria insomma sti sister non si fanno mancare proprio nulla allora forza dopo le scorpacciate natalizie che vi hanno gonfiato come palloni aerostatici andate ad ascoltare stay hungry e poi non dite che avete ancora fame morgan sbarca al palasport stoza di paola bernasconi dai bluvertigo alla popolarità come giurato nel talent show televisivo x factor fino alla cacciata da sanremo in seguito a scomode dichiarazioni a proposito di un suo uso di sostanze stupefacenti con un background così è difficile resistere alla tentazione di assistere ad un concerto di marco castoldi in arte morgan per la provincia di latina l occasione sarà sabato 22 gennaio presso il palasport stoza in via madonna delle grazie a cori biglietto d ingresso 22 in prevendita presso la cantinaccia guinness pub in via della cantinaccia a giulianello e il biglietto in corso della repubblica a velletri un evento che segna l apertura di una stagione di concerti che si terranno in questa struttura da poco rinnovata ad organizzare la serata che vedrà inizio alle ore 22 apertura cancelli ore 20 la cantinaccia guinness pub in collaborazione con alterazioni factory un concerto camaleontico quello che proporrà morgan dopo un periodo di silenzio nel quale si è dedicato ai suoi nuovi impegni televisivi piano solo questo il titolo di uno spettacolo voce e pianoforte dalle evidenti caratteristiche intimistiche che permetteranno a questo eclettico artista di proporre ogni volta una nuova performance che subisce scelte in itinere brani dei bluvertigo sue canzoni come altrove o la sera quella mai cantata sul palco dell ariston pezzi di cantautori come de andré battiato david bowie o lou reed durante il concerto si volteggerà tra i classici voli pindarici alla morgan in uno spettacolo minimalista e decisamente poco canonico ulteriore novità sul palco sarà l uso dell ipad la tavoletta della apple che non è un pc vero e proprio né un telefono eppure morgan ha intuito la sua potenzialità in ambito musicale e da pioniere qual è non poteva non sperimentarlo durante le sue esibizioni una serata d inaugurazione di forte impatto per questo palasport ristrutturato proprio per permetter e ad un vasto pubblico di poter apprezzare artisti di un certo livello per poter essere sempre aggiornati sul concerto del pirata morgan e sulle future iniziative potete iscrivervi alle pagine facebook amici della cantinaccia e alterazioni factory 15

[close]

Comments

no comments yet