Cammino 39

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

guide e scouts san benedetto n cammino rivista di collegamento per capi scolte e rovers anno xi numero 39 speciale papa wojtyla lunedì 6 giugno 2005 10.09 composito specialepapa pagina 1

[close]

p. 2

speciale giovanni paolo ii associazione guide e scouts san benedetto costituita con atto notarile in palermo reg n 19997 27 dicembre 1990 c.f 97091710828 cammino rivista ufficiale dell associazione guide e scouts san benedetto http www.scoutsanbenedetto.it/cammino sede sociale c/o parr s giovanni dei tartari via maqueda 157 90133 palermo www.scoutsanbenedetto.it fax 0916825656 vi ho cercato e voi siete venuti a me e per questo vi ringrazio giovanni paolo ii anno xi n 39 speciale papa wojtyla direttore responsabile dott francesco paolo pasanisi capo redazione cristian guzzetta reg trib palermo n 03/95 del 01/02/1995 foto di copertina realizzata da enzo neto specialepapa pagina 2 lunedì 6 giugno 2005 10.09 composito

[close]

p. 3

redazionale un uomo mandato dal signore cari fratelli e sorelle scouts tutti quanti abbiamo sentito nei nostri cuori in quella prima settimana di aprile qualcosa di grande che ci ha unito cristiani e non al grande uomo e capo della chiesa giovanni paolo ii si è spento sicuramente tra le braccia della nostra amatissima madre dopo una vita dedicata a cristo e ai suoi fedeli e si è formato come esempio per ogni essere umano dal più piccolo al più grande cammino ha così voluto ricordare il nostro papa giovanni paolo ii con uno speciale vuole essere un breve excursus storico un promemoria per quando i nostri figli ci chiederanno ma tu c eri e noi risponderemo si guarda una piccola grande voce nel mondo per dire che la nostra associazione ha creduto in lui crederà nel suo successore benedetto xvi e porterà avanti quel vessillo che cristo ci ha affidati r+s cristian guzzetta redazionale specialepapa pagina 3 lunedì 6 giugno 2005 10.09 composito

[close]

p. 4

speciale papa karol wojtyla un polacco nella storia karol wojtyla nie polacy ktorzy tworza historie di francesco paolo pasanisi k arol woytyla nasce it 18 maggio 1920 al n 7 di via koszielna a wadowice cittadina polacca capoluogo di provincia a 50 km da cracovia figlio di karol e di emilia kaczorowska venne battezzato due giorni dopo in una piccola chiesa dedicata alla madonna a 9 anni rimase orfano di madre questa morì nel dare alla luce una bambina che non sopravvisse tre anni dopo il fratello di karol edmondo primogenito morì di scarlattina karol rimasto solo con il padre tenente dell esercito in pensione nel 1938 si trasferì a cracovia iscrivendosi all universita jagellonica per studiare la lingua e la letteratura polacca l anno successivo farà parte della legione militare accademica servizio ausiliare dell esercito quando la nazione verrà invasa dalle truppe tedesche e subito dopo sovietiche il patto di alleanza fra queste nazioni prevedeva la spartizione e la scomparsa della polonia in questo periodo si interessò anche di teatro nel 1940 con la chiusura dell universita karol andò a lavorare come operaio nella cava di pietra di zakowek coltivata dall industria chimica belga solvey nel 1941 morì il padre stroncato da un infarto così rimase solo al mondo una sera all uscita dalla fabbrica fu investito da un automobile l incidente gli causò una commozione celebrale che lo costrinse ad una degenza di tre mesi in ospedale in questo clima maturò la vocazione sacerdotale la chiamata di dio lo spinse ad entrare nel seminario clandestino nel 1942 due anni dopo appresso l insurrezione di varsavia la germania iniziò la sistematica deportazione di tutti gli uomini polacchi di età compresa fra i 15 e i 50 anni karol scampò a questa retata poichè il cardinale sapieha ottenne dal direttore dello stabilimento solvey la distruzione di tutti i documenti relativi a karol così quando i tedeschi si recarono ad arrestare gli operai di quella industria in qualche modo sospetti non trovarono traccia dell assente il 15 gennaio 1946 le truppe sovietiche entrarono a cracovia lo stesso anno karol si laureò in teologia ed il primo novembre 4 specialepapa pagina 4 lunedì 6 giugno 2005 10.09 composito

[close]

p. 5

speciale papa venne ordinato sacerdote nel 1948 conseguì il dottorato presso la pontificia università romana di san tommaso angelicum con una dissertazione sulla fede in san giovanni della croce filosofia morale parroco in diverse chiese polacche fra il 1948 ed il 1951 insegnò etica sociale al seminario di cracovia dal 1952 al 1958 nel 1956 a lublino il sommo pontefice pio xii lo ordinò vescovo di ombi e di cracovia il 4 luglio 1958 nel 1960 karol tornò all università per laurearsi in filosofia successivamente paolo vi lo nominò arcivescovo il 30 dicembre 1963 per crearlo cardinale il 26 giugno 1967 finalmente il 16 ottobre 1978 k.woityla venne eletto papa dopo 455 anni uno straniero sedeva sul soglio di pietro il solenne annunzio venne dato alle ore 18,42 il 22 ottobre subito dopo la consecrazio giovanni paolo ii pronunciò la famosa frase aprite le porte a cristo era una forte esortazione a tutti gli stati laicisti ed in particolar modo a quelli che perseguivano una politica ateistica nell europa dell est in primo piano la reazione non si fece attendere i servizi segreti di questi paesi saranno presto coinvolti come organizzatori promotori depistatori reclutando anche il killer il 13 maggio 1981 giorno dedicato alla madonna di fatima il sommo pontefice alle ore 17,17 subiva 1 attentato durante l udienza generale in piazza s pietro il sicario estremista islamico apparteneva alla organizzazione nazionalsocialista turca i lupi grigi ai profani sembra strano ma organizzazioni come la polacca falaga hanno sempre unito per più di quaranta anni nazionalsocialismo e comunismo di tipo nazionale durante il pontificato di giovanni paolo ii sono stati celebrati due giubilei nel 1983 per il 1950° anniversario della morte del salvatore ed il grande giubileo del 2000 il papa ha caratterizzato il suo lungo pontificato con una serie innumerevole di viaggi toccando tutti i continenti portando la parola del vangelo a tutti i popoli risvegliando i cuori più assopiti ed esortando gli altri a conoscere la via della salvezza ha indirizzato quasi tutti i politici dell universo a riflettere sulla possibilità di poter cambiare le cose dando risposte pastorali e tenendo conto dei valori umani anche se spesse volte è stato inascoltato sui temi della pace sui genocidi sull aborto eutanasia pedofilia suicidio volontario etc il primo viaggio avvenne il 25 gennaio 1979 nella repubblica domenicana a santo domingo è stato accolto da 300.000 fedeli qui condannando la teologia della liberazione tanto viva in america latina e 5 specialepapa pagina 5 lunedì 6 giugno 2005 10.09 composito

[close]

p. 6

speciale papa portatrice di lotta di classe ha affermato 1990 centesimus annus 1991 ut unum che una teologia deve guardare all uo sint 1995 evangelium vitae 1995 fimo partendo da dio des et ratio 1998 sotto il suo pontificato è stato rivelato il terzo segreto di fatima maggio 2000 esso era costituito da due parti quella relativa alla lotta dei sistemi atei contro la chiesa e i cattolici e quella dell attentato al pontefice questo segreto era stato letto dai papi giovanni xxiii e paolo vi ma non era stato reso pubblico ha pubblicato numerose encicliche convocato tanti sinodi nominato quasi 200 cardinali ha beatificato e canonizzato migliaia di santi le principali encicliche del papa sono redemptor hominis 1979 dives in misericordia 1980 laborem exercens 1981 slavorum apostoli 1985 sollicitudo rei socialis 1988 redemptoris missio infine ricordiamo i due viaggi che il papa intraprese in sicilia nel 1982 e nel 1995 accolto da tantissimi fedeli che aspettavano le sue visite in momenti cosi tragici della nostra storia regionale tanto ci sarebbe ancora da dire e ricordare ma certamente questo pontefice passerà alla storia come karol il grande 6 specialepapa pagina 6 lunedì 6 giugno 2005 10.09 composito

[close]

p. 7

speciale papa chiesa il testamento del papa totus tuus tratto dal sito vaticano t otus tuus ego sum nel nome della santissima trinità amen inizia così il testo del testamento del papa giovanni paolo ii in data 6 marzo 1979 con le aggiunte successive vegliate perchè non sapete in quale giorno il signore vostro verrà cf mt 24 42 queste parole mi ricordano l ultima chiamata che avverrà nel momento in cui il signore vorrà desidero seguirlo e desidero che tutto ciò che fa parte della mia vita terrena mi prepari a questo momento non so quando esso verrà ma come tutto anche questo momento depongo nelle mani della madre del mio maestro totus tuus nelle stesse mani materne lascio tutto e tutti coloro con i quali mi ha collegato la mia vita e la mia vocazione in queste mani lascio soprattutto la chiesa e anche la mia nazione e tutta l umanità ringrazio tutti a tutti chiedo perdono chiedo anche la preghiera affinchè la misericordia di dio si mostri più grande della mia debolezza e indegnità durante gli esercizi spirituali ho riletto il testamento del santo padre paolo vi questa lettura mi ha spinto a scrivere il presente testamento non lascio dietro di me alcuna proprietà di cui sia necessario disporre quanto alle cose di uso quotidiano che mi servivano chiedo di distribuirle come apparirà opportuno gli appunti personali siano bruciati chiedo che su questo vigili don stanislao che ringrazio per la collaborazione e l aiuto così prolungato negli anni e così comprensivo tutti gli altri ringraziamenti invece li lascio nel cuore davanti a dio stesso perchè è difficile esprimerli per quanto riguarda il funerale ripeto le stesse disposizioni che ha dato il santo padre paolo vi qui nota al margine il sepolcro nella terra non in un sarcofago 13.3.92 apud dominum misericordia et copiosa apud eum redemptio segue la firma e la data e poi un aggiunta del 5 marzo 1990 dopo la morte chiedo sante messe e preghiere poi un foglio senza data esprimo la più profonda fiducia che malgrado tutta la mia debolezza il signore mi concederà ogni grazia necessaria per affrontare secondo la sua volontà qualsiasi compito prova e sofferenza che vorrà richiedere dal suo servo nel corso della vita ho anche fiducia che non permetterà mai che mediante qualche mio atteggiamento parole opere o omissioni possa tradire i miei obblighi in questa santa sede petrina 7 specialepapa pagina 7 lunedì 6 giugno 2005 10.09 composito

[close]

p. 8

speciale papa chiesa anche durante questi esercizi spirituali si legge in data degli esercizi spirituali 24 febbraio-3 marzo 1980 ho riflettuto sulla verità del sacerdozio di cristo nella prospettiva di quel transito che per ognuno di noi è il momento della propria morte del congedo da questo mondo per nascere all altro al mondo futuro segno eloquente aggiunto sopra decisivo è per noi la risurrezione di cristo ho letto dunque la registrazione del mio testamento dell ultimo anno fatta anch essa durante gli esercizi spirituali l ho paragonata con il testamento del mio grande predecessore e padre paolo vi con quella sublime testimonianza sulla morte di un cristiano e di un papa e ho rinnovato in me la coscienza delle questioni alle quali si riferisce la registrazione del 6.iii 1979 preparata da me in modo piuttosto provvisorio oggi desidero aggiungere ad essa solo questo che ognuno deve tener presente la prospettiva della morte e deve esser pronto a presentarsi davanti al signore e al giudice e contemporaneamente redentore e padre allora anche io prendo in considerazione questo continuamente affidando quel momento decisivo alla madre di cristo e della chiesa alla madre della mia speranza i tempi nei quali viviamo sono indicibilmente difficili e inquieti difficile e tesa è diventata anche la via della chiesa prova caratteristica di questi tempi tanto per i fedeli quanto per i pastori in alcuni paesi come p.e in quello di cui ho letto durante gli esercizi spirituali la chiesa si trova in un periodo di persecuzione tale da non essere inferiore a quelle dei primi secoli anzi li supera per il grado della spietatezza e dell odio sanguis martyrum semen christianorum e oltre questo tante persone scompaiono innocentemente anche in questo paese in cui viviamo desidero ancora una volta totalmente affidarmi alla grazia del signore egli stesso deciderà quando e come devo finire la mia vita terrena e il ministero pastorale nella vita e nella morte totus tuus mediante l immacolata accettando già ora questa morte spero che il cristo mi dia la grazia per l ultimo passaggio cioè la [mia pasqua spero anche che la renda utile anche per questa più importante causa alla quale cerco di servire la salvezza degli uomini la salvaguardia della famiglia umana e in essa di tutte le 8 specialepapa pagina 8 lunedì 6 giugno 2005 10.09 composito

[close]

p. 9

speciale papa chiesa nazioni e dei popoli tra essi mi rivolgo anche in modo particolare alla mia patria terrena utile per le persone che in modo particolare mi ha affidato per la questione della chiesa per la gloria dello stesso dio non desidero aggiungere niente a quello che ho scritto un anno fa solo esprimere questa prontezza e contemporaneamente questa fiducia alla quale i presenti esercizi spirituali di nuovo mi hanno disposto dopo la firma segue totus tuus ego sum il 3 marzo 1982 si legge nel corso degli esercizi spirituali di quest anno ho letto più volte il testo del testamento del 6.iii.1979 malgrado che tuttora lo consideri come provvisorio non definitivo lo lascio nella forma nella quale esiste non cambio per ora niente e neppure aggiungo per quanto riguarda le disposizioni in esso contenute l attentato alla mia vita il 13.v.1981 in qualche modo ha confermato l esattezza delle parole scritte nel periodo degli esercizi spirituali del 1980 24.ii 1.iii tanto più profondamente sento che mi trovo totalmente nelle mani di dio e resto continuamente a disposizione del mio signore affidandomi a lui nella sua immacolata madre totus tuus e il 5 marzo 1982 aggiunge in connessione con l ultima frase del mio testamento del 6.iii 1979 sul luogo /il luogo cioè del funerale decida il collegio cardinalizio e i connazionali chiarisco che ho in mente il metropolita di cracovia o il consiglio generale dell episcopato della polonia al collegio cardinalizio chiedo intanto di soddisfare in quanto possibile le eventuali domande dei su elencati il 1 marzo 1985 nel corso degli esercizi spirituali si legge ancora per quanto riguarda l espressione collegio cardinalizio e i connazionali il collegio cardinalizio non ha nessun obbligo di interpellare su questo argomento i connazionali può tuttavia farlo se per qualche motivo lo riterrà giusto e la firma è una sigla jpii si salta poi agli esercizi spirituali dell anno giubilare 2000 che si svolgono dal 12 al 18 marzo quando nel giorno 16 ottobre 1978 il conclave dei cardinali scelse giovanni paolo ii vi si legge il primate della polonia card stefan wyszynski mi disse il compito del nuovo papa sarà di introdurre la chiesa nel terzo millennio non so se ripeto esattamente la frase ma almeno tale era il senso di ciò che allora sentii lo disse l uomo che è passato alla storia come primate del millennio un grande primate sono stato testimone della sua missione del suo totale affidamento delle sue lotte della sua vittoria la vittoria quando avverrà sarà una vittoria mediante maria queste parole del suo predecessore il card august hlond soleva ripetere il primate del millennio in questo modo sono stato in qualche maniera preparato al compito che il giorno 16 ottobre 1978 si è presentato davanti a me nel momento in cui scrivo queste parole l anno giubilare del 2000 è già una realtà in atto la notte del 24 dicembre 1999 è stata aperta la simbolica porta del grande giubileo nella basilica di san pietro in seguito quella di san giovanni in laterano poi di santa maria maggiore a capodanno e il 9 specialepapa pagina 9 lunedì 6 giugno 2005 10.09 composito

[close]

p. 10

speciale papa chiesa giorno 19 gennaio la porta della basilica di san paolo fuori le mura quest ultimo avvenimento per via del suo carattere ecumenico è restato impresso nella memoria in modo particolare 2 a misura che l anno giubilare 2000 va avanti di giorno in giorno si chiude dietro di noi il secolo ventesimo e si apre il secolo ventunesimo secondo i disegni della provvidenza mi è stato dato di vivere nel difficile secolo che se ne sta andando nel passato e ora nell anno in cui l età della mia vita giunge agli anni ottanta octogesima adveniens bisogna domandarsi se non sia il tempo di ripetere con il biblico simeone nunc dimittis nel giorno del 13 maggio 1981 il giorno dell attentato al papa durante l udienza generale in piazza san pietro la divina provvidenza mi ha salvato in modo miracoloso dalla morte colui che è unico signore della vita e della morte lui stesso mi ha prolungato questa vita in un certo modo me l ha donata di nuovo da questo momento essa ancora di più appartiene a lui spero che egli mi aiuterà a riconoscere fino a quando devo continuare questo servizio al quale mi ha chiamato nel giorno 16 ottobre 1978 gli chiedo di volermi richiamare quando egli stesso vorrà nella vita e nella morte apparteniamo al signore siamo del signore cf rm 14 8 spero anche che fino a quando mi sarà donato di compiere il servizio petrino nella chiesa la misericordia di dio voglia prestarmi le forze necessarie per questo servizio 3 come ogni anno durante gli esercizi spirituali ho letto il mio testamento del 6.iii.1979 continuo a mantenere le disposizioni contenute in esso quello che allora e anche durante i successivi esercizi spirituali è stato aggiunto costituisce un riflesso della difficile e tesa situazione generale che ha marcato gli anni ottanta dall autunno dell anno 1989 questa situazione è cambiata l ultimo decennio del secolo passato è stato libero dalle precedenti tensioni ciò non significa che non abbia portato con sè nuovi problemi e difficoltà in modo particolare sia lode alla provvidenza divina per questo che il periodo della così detta guerra fredda è finito senza il violento conflitto nucleare di cui pesava sul mondo il pericolo nel periodo precedente 4 stando sulla soglia del terzo millennio in medio ecclesiae desidero ancora una volta esprimere gratitudine allo spirito santo per il grande dono del concilio vaticano ii al quale insieme con l intera chiesa e soprattutto con l intero episcopato mi sento debitore sono convinto che ancora a lungo sarà dato alle nuove generazioni di attingere alle ricchezze che questo concilio del xx secolo ci ha elargito come vescovo che ha partecipato all evento conciliare dal primo all ultimo giorno desidero affidare questo grande patrimonio a tutti coloro che sono e saranno in futuro chiamati a realizzarlo per parte mia ringrazio l eterno pastore che mi ha permesso di servire questa grandissima causa nel corso di tutti gli anni del mio pontificato in medio ecclesiae dai primi anni del servizio vescovile appunto grazie al concilio mi è stato dato di sperimentare la fraterna comunione dell episcopato come sacerdote dell arcidiocesi di cracovia avevo sperimentato che cosa fosse la fraterna co 10 specialepapa pagina 10 lunedì 6 giugno 2005 10.09 composito

[close]

p. 11

speciale papa chiesa munione del presbiterio il concilio ha aperto una nuova dimensione di questa esperienza 5 quante persone dovrei qui elencare probabilmente il signore dio ha chiamato a sè la maggioranza di esse quanto a coloro che ancora si trovano da questa parte le parole di questo testamento li ricordino tutti e dappertutto dovunque si trovino nel corso di più di vent anni da cui svolgo il servizio petrino in medio ecclesiae ho sperimentato la benevola e quanto mai feconda collaborazione di tanti cardinali arcivescovi e vescovi tanti sacerdoti tante persone consacrate fratelli e sorelle infine di tantissime persone laiche nell ambiente curiale nel vicariato della diocesi di roma nonchè fuori di questi ambienti come non abbracciare con grata memoria tutti gli episcopati nel mondo con i quali mi sono incontrato nel succedersi delle visite ad limina apostolorum come non ricordare anche tanti fratelli cristiani non cattolici e il rabbino di roma e così numerosi rappresentanti delle religioni non cristiane e quanti rappresentanti del mondo della cultura della scienza della politica dei mezzi di comunicazione sociale 6 a misura che si avvicina il limite della mia vita terrena ritorno con la memoria all inizio ai miei genitori al fratello e alla sorella che non ho conosciuto perchè morì prima della mia nascita alla parrocchia di wadowice dove sono stato battezzato a quella città del mio amore ai coetanei compagne e compagni della scuola elementare del ginnasio dell università fino ai tempi dell occupazione quando lavorai come operaio e in seguito alla parrocchia di niegowic a quella cracoviana di s floriano alla pastorale degli accademici all ambiente a tutti gli ambienti a cracovia e a roma alle persone che in modo speciale mi sono state affidate dal signore a tutti voglio dire uno sola cosa dio vi ricompensi in manus tuas domine commendo spiritum meum la data è del 17 marzo 2000 11 specialepapa pagina 11 lunedì 6 giugno 2005 10.09 composito

[close]

p. 12

speciale papa chiesa omelia del cardinal ratzinger ora papa benedetto xvi ai funerali di giovanni paolo ii 08 aprile 2005 s eguimì dice il signore risorto a pietro come sua ultima parola a questo discepolo scelto per pascere le sue pecore così inizia l omelia dei funerli di giovanni paolo ii letta dal card joseph ratzinger decano del collegio cardinalizio ecco il testo completo seguimì questa parola lapidaria di cristo può essere considerata la chiave per comprendere il messaggio che viene dalla vita del nostro compianto ed amato papa giovanni paolo ii le cui spoglie deponiamo oggi nella terra come seme di immortalità il cuore pieno di tristezza ma anche di gioiosa speranza e di profonda gratitudine questi sono i sentimenti del nostro animo fratelli e sorelle in cristo presenti in piazza s pietro nelle strade adiacenti e in diversi altri luoghi della città di roma popolata in questi giorni da un immensa folla silenziosa ed orante tutti saluto cordialmente a nome anche del collegio dei cardinali desidero rivolgere il mio deferente pensiero ai capi di stato di governo e alle delegazioni dei vari paesi saluto le autorità e i rappresentanti delle chiese e comunità cristiane come pure delle diverse religioni saluto poi gli arcivescovi i vescovi i sacerdoti i religiosi le religiose e i fedeli tutti giunti da ogni continente in modo speciale i giovani che giovanni paolo ii amava definire futuro e speranza della chiesa il mio saluto raggiunge inoltre quanti in ogni parte del mondo sono a noi uniti attraverso la radio e la televisione in questa corale partecipazione al solenne rito di commiato dall amato pontefice seguimi da giovane studente karol wojtyla era entusiasta della letteratura del teatro della poesia lavorando in una fabbrica chimica circondato e minacciato dal terrore nazista ha sentito la voce del signore seguimi in questo contesto molto particolare cominciò a leggere libri di filosofia e di teologia entrò poi nel seminario clandestino creato dal cardinale sapieha e dopo la guerra potè completare i suoi studi 12 specialepapa pagina 12 lunedì 6 giugno 2005 10.09 composito

[close]

p. 13

speciale papa chiesa nella facoltà teologica dell università jagellonica di cracovia tante volte nelle sue lettere ai sacerdoti e nei suoi libri autobiografici ci ha parlato del suo sacerdozio al quale fu ordinato il primo novembre 1946 in questi testi interpreta il suo sacerdozio in particolare a partire da tre parole del signore innanzitutto questa non voi avete scelto me ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perchè andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga gv 15 16 la seconda parola è il buon pastore offre la vita per le pecore gv 10 11 e finalmente come il padre ha amato me così anch io ho amato voi rimanete nel mio amore gv 15 9 in queste tre parole vediamo tutta l anima del nostro santo padre È realmente andato ovunque ed instancabilmente per portare frutto un frutto che rimane alzatevi andiamo è il titolo del suo penultimo libro alzatevi andiamo con queste parole ci ha risvegliato da una fede stanca dal sonno dei discepoli di ieri e di oggi alzatevi andiamo dice anche oggi a noi il santo padre è stato poi sacerdote fino in fondo perchè ha offerto la sua vita a dio per le sue pecore e per l intera famiglia umana in una donazione quotidiana al servizio della chiesa e soprattutto nelle difficili prove degli ultimi mesi così è diventato una sola cosa con cristo il buon pastore che ama le sue pecore e infine rimanete nel mio amore il papa che ha cercato l incontro con tutti che ha avuto una capacità di perdono e di apertura del cuore per tutti ci dice anche oggi con queste parole del signore dimorando nell amore di cristo impariamo alla scuola di cristo l arte del vero amore giovane sacerdote karol wojtyla una nuova tappa nel cammino con il signore e dietro il signore karol si era recato come di solito con un gruppo di giovani appassionati di canoa ai laghi masuri per una vacanza da vivere insieme ma portava con sè una lettera che lo invitava a presentarsi al primate di polonia cardinale wyszynski e poteva indovinare lo scopo dell incontro la sua nomina a vescovo ausiliare di cracovia lasciare l insegnamento accademico lasciare questa stimolante comunione con i giovani lasciare il grande agone intellettuale per conoscere ed interpretare il mistero della creatura uomo per rendere presente nel mondo di oggi l interpretazione cristiana del nostro essere tutto ciò doveva apparirgli come un perdere se stesso perdere proprio quanto era divenuto l identità umana di questo giovane sacerdote seguimi karol wojty/a accettò sentendo nella chiamata della chiesa la voce di cristo e si è poi reso conto di come è vera la parola del signore chi cercherà di salvare la propria vita la perderà chi invece l avrà perduta la salverà il nostro papa lo sappiamo tutti non ha mai voluto salvare la propria vita tenerla per sè ha voluto dare se stesso senza riserve fino all ultimo momento per cristo e così anche per noi proprio in tal modo ha potuto sperimentare come tutto quanto aveva consegnato nelle mani del signore è ritornato in modo nuovo l amore alla parola alla poesia alle lettere fu una parte essenziale della sua missione pastorale e ha dato nuova freschezza nuova attualità nuova attrazione all annuncio del vangelo proprio anche quando esso è segno di contraddizione seguimi nel luglio 1958 comincia per il seguimi nell ottobre 1978 prosegue 13 specialepapa pagina 13 lunedì 6 giugno 2005 10.09 composito

[close]

p. 14

speciale papa l omelia del card ratzinger il cardinale wojtyla ode di nuovo la voce del signore si rinnova il dialogo con pietro riportato nel vangelo di questa celebrazione simone di giovanni mi ami pasci le mie pecorelle alla domanda del signore karol mi ami l arcivescovo di cracovia rispose dal profondo del suo cuore signore tu sai tutto tu sai che ti amo l amore di cristo fu la forza dominante nel nostro amato santo padre chi lo ha visto pregare chi lo ha sentito predicare lo sa e così grazie a questo profondo radicamento in cristo ha potuto portare un peso che va oltre le forze puramente umane essere pastore del gregge di cristo della sua chiesa universale non è qui il momento di parlare dei singoli contenuti di questo pontificato così ricco vorrei solo leggere due passi della liturgia di oggi nei quali appaiono elementi centrali del suo annuncio nella prima lettura dice san pietro e dice il papa con san pietro a noi in verità sto rendendomi conto che dio non fa preferenza di persone ma chi lo teme e pratica la giustizia a qualunque popolo appartenga è a lui accetto questa è la parola che egli ha inviato ai figli d israele recando la buona novella della pace per mezzo di gesù cristo che è signore di tutti e nella seconda lettura san paolo e con san paolo il nostro papa defunto ci esorta ad alta voce fratelli miei carissimi e tanto desiderati mia gioia e mia corona rimanete chiesa saldi nel signore così come avete imparato carissimi seguimi insieme al mandato di pascere il suo gregge cristo annunciò a pietro il suo martirio con questa parola conclusiva e riassuntiva del dialogo sull amore e sul mandato di pastore universale il signore richiama un altro dialogo tenuto nel contesto dell ultima cena qui gesù aveva detto dove vado io voi non potete venire disse pietro signore dove vai gli rispose gesù dove io vado per ora tu non puoi seguirmi mi seguirai più tardi gesù dalla cena va alla croce va alla risurrezione entra nel mistero pasquale pietro ancora non lo può seguire adesso dopo la risurrezione è venuto questo momento questo più tardi pascendo il gregge di cristo pietro entra nel mistero pasquale va verso la croce e la risurrezione il signore lo dice con queste parole quando eri più giovane andavi dove volevi ma quando sarai vecchio tenderai le tue mani e un altro ti cingerà la veste e ti porterà dove tu non vuoi nel primo periodo del suo pontificato il santo padre ancora giovane e pieno di forze sotto la guida di cristo andava fino ai confini del mondo ma poi sempre più è entrato nella comunione delle sofferenze di cristo sempre più ha compreso la verità delle parole un altro ti cingerà e proprio in questa comunione col signore sofferente ha instancabilmente e con rinnovata in 14 specialepapa pagina 14 lunedì 6 giugno 2005 10.09 composito

[close]

p. 15

speciale papa tensità annunciato il vangelo il mistero mo la tua cara anima alla madre di dio dell amore che va fino alla fine tua madre che ti ha guidato ogni giorno e ti guiderà adesso alla gloria eterna del suo egli ha interpretato per noi il mistero pa figlio gesù cristo nostro signore asquale come mistero della divina miseri men cordia scrive nel suo ultimo libro il limite imposto al male è in definitiva la divi8 aprile 2005 na misericordia memoria e identità omaggio alla salma del pontefice pag 70 e riflettendo sull attentato dice cristo soffrendo per tutti noi ha conferito un nuovo senso alla sofferenza l ha introdotta in una nuova dimensione in un nuovo ordine quello dell amore È la sofferenza che brucia e consuma il male con la fiamma dell amore e trae anche dal peccato una multiforme fioritura di bene pag 199 animato da questa visione il papa ha sofferto ed amato in comunione con cristo e perciò il messaggio della sua sofferenza e del suo silenzio è stato così eloquente e fecondo divina misericordia il santo padre ha trovato il riflesso più puro della misericordia di dio nella madre di dio lui che aveva perso in tenera età la mamma tanto più ha amato la madre divina ha sentito le parole del signore crocifisso come dette proprio a lui personalmente ecco tua madre ed ha fatto come il discepolo prediletto l ha accolta nell intimo del suo essere totus tuus e dalla madre ha imparato a conformarsi a cristo per tutti noi rimane indimenticabile come in questa ultima domenica di pasqua della sua vita il santo padre segnato dalla sofferenza si è affacciato ancora una volta alla finestra del palazzo apostolico ed un ultima volta ha dato la benedizione urbi et orbi possiamo essere sicuri che il nostro amato papa sta adesso alla finestra della casa del padre ci vede e ci benedice sì ci benedica santo padre noi affidia 15 specialepapa pagina 15 lunedì 6 giugno 2005 10.09 composito

[close]

Comments

no comments yet