Fideiussione Lettera al Comune 17 nov 2010

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

comune si borgo val dj taf:c 2 2 nov 2010 8t b :6 17 novembre zm o spettabile comune di borgo val di taro e p.c alla c.a egr.sig sindaco alla c.a spett.1etjfficio affari generali alla c.a spettje ufficio tecnico aiÌa spett.le polizia municioale c.a oggetto cava le predelle in localita di gorroroccamurata frazione del comune di borgo val di taro lunedì 08.11.20 l o abbiamo avuto accesso al fascicolo presente presso l ufficio affari generali di codesto comune l accesso è avvenuto anche se per il tramite di una vostra gentile interposta persona rag angela bicocchi durante t accesso abbiamo potuto rilevare che nessun ìncarìco è mai stato formalmente da voi dato al geologo dotto andrea bricoli per la sua relazione che ci avete trasmesso con vs nota datata 01.06.2010 prot 3199 risulta agli atti che quel geologo sia in conflitto di interessi essendo anche progetti sta della cava in questione sul punto che precede attendiamo vs precise informazioni riservandoci comunque ogni dovuta segnalazione alle competenti autorità con.ilprosieguo della presente ci riferiamo a l convenzione per l attività estrattiva nella cava le predelle firmata il giorno 23.042004 tra il comune di borzotaro e la soc scavi e strade s.n.c.i.vs rea 3 020 e registrata ali ufficio delle entrate di parma sez distaccata di borgo val di taro al n 8166 serie 3 2 autorizzazione alla coltivazione della cava le predelle del 01.072004 2 proroga autorizzazione datata 31.08.2009 fino alla data di scadenza del 09.06.2010 essendo quindi oramai scaduta pantorizzazione e la sua unica proroga possibile dovrebbero anche essere stati ultimati ilavori di ripristino in conformità agli atti di progetto allegati alla convenzione chiediamo di conoscere:

[close]

p. 2

3 se è stata presentata la data di fine lavori ai sensi dell art della convenzione 4 se è stata annualmente aggiornata la garanzia fideiussoria come previsto ai punto c art lo della convenzione 5 se la garanzia fideiussoria prevista dall art lo della convenzione sia ancora in essere 6 se il comune abbia già provveduto o meno al collaudo delle opere e degli interventi di sistemazione finale previsti nel progetto approvato ai sensi del punto d art i 1 della convenzione e con quale esito 7 se il sindaco abbiagià rilasciato o meno il certificato dì completa e regolare esecuzione dei lavori di ripristino finale ai sensi del punto a secondo comma dell art lldeha convenzione 8 se l ufficio t ecnico comunale abbia effettuato i lstruttoria di cui al punto al secondo comma dell art il della convenzione 9 se sia stata verificata la realizzazione delle opere di ripristino dei vari lotti prima dell mizio dell escavazione del lotto successivo in conformità al disposto dell art 22 della convenzione all autorizzazione dell atto di svincolo idrogeologico con prescrizione rilasciato dalla comunità montana delle valli del taro e del ceno prot 6738142 del1l072002 lo se siano già stati rimossi i manufatti e i eventuale pesa mobile che in conformità agli ultimi due commi dell art 28 avrebbero dovuto essere rimossi entro la data dì ultimazìone dei lavori la liberatoria della fideiussione è subordinata al positivo collaudo delle opere e degli interventi dì sistemazione finale da eseguirsi a cura del comune punto d art il convenzione in relazione a quanto sopra nulla abbiamo rinvenuto nel fascicolo consultato e pertanto ci troviamo costretti a chiedervi le relative infonnazioni corredate dalla copia degli eventuali documenti in vostro possesso e importante conoscere l esito di quanto sopra evidenziato al fine di sapere se gli obblighi convenzionali abbiano avuto concreta attuazione qualora invece non abbiate ancora provveduto al compimento della vostra attività sopra indicata vi chiediamo di intervenire immediatamente e senza indugio svolgendo i dovuti sopralluoghi così facendo potrete adempiere ai vs doveri convenzionali ed impedire che con una nuova richiesta di autorizzazione all attività di escavazione nella medesima cava che magari venisse anche accolta la ditta onerata possa evitare di compiere le dovute opere di sistemazione il disposto dell art 15 della l r n 17 del 18.07.1991 richiamato nell art 7 della convenzione fissa la durata massima in cinque anni ammettendo inderogabilmente una sola proroga che in ogni caso non può essere superiore ad un anno e evidente che una nuova attività di escavazione nella cava le predene non possa essere autorizzata se non dopo la verifica dì quanto sopra in ossequio alle previsioni convenzionali.

[close]

p. 3

diversamente verrebbe meno il principio della certezza giuridic.a,p iché nonostante siano trascorsi i termini fissati dalla legge perentoriamente e riportati nella convenzione .·nell autorizzazione e sua proroga se fosse possibile continuare senza soluzione dì continuità l attività dì escavazìone.senza che si costringa l obbligato ad eseguire le opere di ripristino previste alla ditta verrebbe comunque concessa di fatto una nuova proroga e quindi verrebbe concesso uno strumento per ap;girare la previsione normativa ad analoga conclusione si deve giungere anche se la nuova domanda di autorizzazione sia di un nuovo soggetto anche in tal caso ed a maggior ragione andrà verificato che il precedente operatore abbia eseguito tutti gli obblighi legislativi e convenzionali volendo ragionare in modo diverso si aprirebbe al primo operatore la via di fuga per non porre in essere le opere di sistemazione qualora da parte vostra non ci pervenissero le informazioni ed 5!ocumenti sopra richiesti e non venisse svolta l attività prevista si segnala che decorsi trenta giorni dal ricevimento della presente provvederemo a segnalare alla procura della repubblica il comportamento illecito ai sensi dell art 328 codice penale posto in essere rimaniamo pertanto neli attesa di vostre comunicazioni ed ulteriore documentazione che siamo anche disponibili a consultare nei termini di legge alla data ora e luogo che vorrete indicar-cinel contempo ci darete tempestiva comunicazione degli importi di rimborso dì spesa ed eventuali diritti e bolli con le rispettive modalità di pagamento che fossero dovuti per le copie e l accesso richiesto la presente viene sottoscritta dagli abitanti della località gorro e roccamurata in comune di borgo val di taro per tutti noi vorrete inviare copie comunicazioni avvisi e quant altro riteniate al sig valerio pescina frazione gorro via sottocbiesa n 41 borgo val di taro tanto si doveva distinti saluti.

[close]

Comments

no comments yet