ISTITUTO COMPRENSIVO VERNOLE,CASTRI,CAPRARICA

 

Embed or link this publication

Description

PROGETTO DI ORIENTAMENTO SCOLASTICO 2013-2014

Popular Pages


p. 1

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI SCUOLA DELL’INFANZIA-PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO (VERNOLE, CASTRI E CAPRARICA) Via della Repubblica s.n.c - 73029 Tel.0832-892032 FAX 0832/269378 e-mail:LEEE067003@istruzione.it - LEIC85600E@istruzione .it Codice Fiscale 93025100756 - Cod. Mec. LEIC85600E “Dove c’è un punto, c’è un inizio” PROGETTO ORIENTAMENTO SCOLASTICO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 La scuola è una delle principali agenzie responsabili nella formazione di persone in grado di compiere scelte garantendo, nel migliore dei modi, alle generazioni future cultura, formazione e orientamento. La scuola interviene con un insieme di attività che mirano a sviluppare e a potenziare nei giovani capacità che permettano di partecipare attivamente alle scelte negli ambienti di studio e di lavoro e di pianificare in modo efficace il proprio futuro.

[close]

p. 2

Tali capacità riguardano, la conoscenza di se stessi e della realtà sociale ed economica, la progettualità, l’organizzazione del lavoro, il coordinamento dell’attività, la produzione e la gestione di innovazioni, le diverse forme di comunicazione e di relazioni interpersonali. Consapevolezza, responsabilità e autonomia costituiscono le linee direttrici comuni, in tutti e tre gli ordini di scuola, di interventi formativi che si avvalgono di strumenti didattici differenziati, attraverso iniziative che devono essere inserite all’interno delle attività curricolari valorizzando il ruolo della didattica orientativa e della continuità educativa. Si tratta di saper utilizzare le materie scolastiche e il sapere come strumenti di educazione. La dimensione progettuale assume un peso rilevante: qualsiasi attività, in qualsiasi disciplina, deve avere per fine la realizzazione di prodotti e prevedere tutte le fasi dalla teoria alla pratica in modo da sviluppare e rafforzare la capacità di ipotizzare e realizzare un progetto di vita in funzione delle proprie abilità, delle aspettative e dei vincoli esistenti. Nella scuola materna ed elementare è necessario offrire gli strumenti conoscitivi attraverso cui i bambini imparino a riconoscere la realtà e ad operare in essa cercando per quanto possibile di allentare i legami di dipendenza nei confronti degli adulti di riferimento per incamminarsi sulla strada dell’autonomia. Nella scuola media si darà al preadolescente la possibilità di potenziare i propri interessi e le proprie attitudini per fortificare, in questa delicata fase, l’impegno verso la costruzione di un futuro. Successivamente il progetto prevede di stabilire con la scuola di grado superiore un rapporto di collaborazione, da non intendersi come semplice illustrazione delle varie tipologie di scuole secondarie presenti nel territorio, ma con una programmazione didattica e educativa complementare. L’orientamento diventa, in questo modo un processo che ha come fine il superamento della condizione presente (la scuola) per entrare in una condizione futura (il lavoro). Nella sua globalità, l’attività di orientamento proposta più che assumere le caratteristiche di un intervento specifico, vuole porsi come elemento dinamico in cui la scuola si interroga e si promuove su una nuova cultura della salute e della vita, proponendosi in primo luogo, essa stessa il più possibile, come situazione di benessere. L’orientamento rappresenta un continuum, che si prolunga in tutto l’arco della vita attiva e si prefigura attraverso: - attività di sostegno allo sviluppo integrale della persona nella sua identità personale e sociale; - percorso di educazione al “diritto alla scelta”, quale strumento per l’esercizio di una cittadinanza matura e consapevole; - strumento di prevenzione contro la devianza ed il disagio sociale I singoli Consigli di Sezione, di Interclasse e di Classe, programmeranno quanto riterranno opportuno, adattando il progetto alle esigenze specifiche delle singole classi e adottando una articolata divisione dei compiti tra i docenti di tutte le discipline.

[close]

p. 3

FINALITA’ Il progetto di orientamento propone, un percorso educativo e formativo continuo, nei tre ordini di scuola finalizzato a: a) Acquisizione consapevole della propria identità. b) Sviluppo di conoscenze essenziali necessarie per osservare la realtà e coglierne gli aspetti più significativi rispetto ai propri fini. c) Acquisizione della fiducia in se stessi per poter gestire e realizzare un autonomo e responsabile progetto di vita. d) Acquisizione di una identità personale e sociale imperniata su conoscenze, valori e interessi. e) Acquisizione di abilità essenziali per inserirsi nel contesto sociale e lavorativo. Obiettivo generale del progetto Diventare, attraverso un percorso di autoconsapevolezza e conoscenza della propria identità, soggetto attivo e protagonista delle proprie scelte scolastiche e professionali, in relazione alla realtà sociale in cui vive, al fine di progettare in modo consapevole la propria vita. OBIETTIVI TRASVERSALI L’obiettivo del progetto è legato all’importanza di sviluppare capacità strategiche, metodologiche e procedurali dell’apprendere in un percorso trasversale alle discipline che si può sintetizzare con imparare ad imparare. A tale proposito è necessario rinforzare e conoscere il senso di realtà investendo nella centralità pedagogica dell’esperienza attraverso i seguenti obiettivi: Conoscenza dell’io individuale e dell’io sociale (consapevolezza del sé) Conoscenza della realtà esterna (elementi della situazione formativa) Saper impostare, analizzare e risolvere problemi Saper osservare, riconoscere, porre relazioni, valutare Acquisire capacità decisionali Acquisire capacità progettuali personali Acquisire capacità di adattamento e cambiamento

[close]

p. 4

ORIENTAMENTO Processo di personalizzazione (identità del sé) Arricchimento delle attività formative (strumenti operativi) Maturare la capacità di introspezione Conoscenza di se stesso (Caratteristiche fisiche, intellettuali, affettive e sociali) Discipline come strumento di conoscenza (Attività didattiche mirate a far acquisire conoscenze, abilità e competenze) Formare una identità personale e sociale Capacità di trasferire le competenze Saper operare scelte formative e/o lavorative Inserimento nella vita sociale e lavorativa UOMO AUTONOMO E SOCIALE RESPONSABILE DELLE PROPRIE SCELTE

[close]

p. 5

DI SE’ DELLA REALTA’ ORIENTAMENTO COME PROCESSO SVILUPPO DELLA CONOSCENZA MONDO DEL LAVORO POSSIBILITA’ FORMATIVE

[close]

p. 6

IL BAMBINO Scuola dell’Infanzia OBIETTIVI  rafforzare l’autonomia, la stima di sé, l’identità  imparare a stare con gli altri superando tensioni e aggressività  acquisire semplici norme di comportamento  conoscere la propria realtà territoriale Scuola Primaria OBIETTIVI  superare l’egocentrismo maturando consapevolezza di sé e dell’altro.  maturare autonomia personale, senso di iniziativa e di responsabilità  stimolare la curiosità e la disponibilità nei riguardi di situazione, persone e compiti nuovi  sviluppare il rapporto e la conoscenza della realtà esterna Percezione del sé fisico: CHI SONO  conoscere se stessi  ricostruire il proprio passato  analizzare la propria immagine  conoscere il proprio carattere Percezione del sé affettivo: CON CHI SONO  le relazioni interpersonali  il rispetto di sé  il rispetto delle proprie cose  il rispetto degli altri  i bisogni e le aspettative  scoprire il gruppo 5

[close]

p. 7

Percezione del sé sociale: DOVE SONO  i miei spazi  il percorso casa-scuola  gli spazi pubblici  il comune  il “ valore” del lavoro Avviamento all’autovalutazione COSA FACCIO  le mie capacità  le mie competenze 1° FASE: Con chi sono (classe 3^) OBIETTIVI: valorizzare il proprio io in rapporto agli altri. Conoscere se stessi ricostruendo il proprio passato, riconoscendo il carattere attraverso l’analisi della propria immagine. ATTIVITA’: - Conversazioni di gruppo. - Testi descrittivi. - Ascolto di brani musicali. - Lettura di immagini. - Questionari, sondaggi. - Giochi di squadra. - Realizzazione di mappe. 2°FASE: Io insieme agli altri (classe 4^) OBIETTIVI: gli altri mi aiutano a conoscere e io mi manifesto agli altri. 3°FASE Io nel contesto sociale (classe 5^) OBIETTIVI: dare valenza storica al proprio io. Conoscenza del mondo del lavoro a vari livelli Percepire il sé affettivo Avviamento attraverso le relazioni all’autovalutazione interpersonali, il rispetto degli attraverso la altri, i bisogni e le aspettative. consapevolezza delle proprie capacità e competenze. ATTIVITA’: ATTIVITA’: - Costruire storie di amicizia. - Osservare. - Far rilevare come l’esperienza - Ascoltare. dell’amicizia caratterizza la vita - Ricercare. sociale dei bambini. - Confrontare. - Definire cos’è l’amicizia. - Approfondire. - Pensare al futuro. - Scrivere una pagina autobiografica. Letture consigliate: “Il punto” di Reynolds Peter H.- Ed. Ape Junior 6

[close]

p. 8

L’ADOLESCENTE Scuola secondaria di I grado Classe prima  Conoscere se stessi – descrizione fisica, del carattere, del proprio mondo (famiglia amicizie - tempo libero )  Conoscere l’ambiente: la scuola come struttura e come funzionamento, l’ambiente circostante - il quartiere  Organizzare in modo autonomo lavori semplici  Riflettere sulle abitudini di studio a casa e a scuola 1° FASE: MI PRESENTO OBIETTIVI Conoscenza di se stessi ATTIVITA’: Compilazione del Libretto relativo all’attività di accoglienza 2°FASE: COME LAVORO A SCUOLA COME LAVORO A CASA OBIETTIVI Imparare a valutare il proprio metodo di studio ATTIVITA’: Attività di conoscenza di sé: individuazione di risorse, limiti, interessi, attitudini. Confrontare l’idea di sé con gli altri Compilazione questionari (Come lavoro a casa/Come lavoro a scuola) ALL.1-2 Discussione su strategie e tecniche d’intervento per migliorare il proprio metodo di studio 3°FASE IO E GLI ALTRI OBIETTIVI Saper pianificare il proprio lavoro scolastico ATTIVITA’: Elaborazione di regole per una buona convivenza Approfondimenti disciplinari attraverso la composizione di gruppi di lavoro 7

[close]

p. 9

Classe seconda  Diventare consapevoli della propria identità personale  Raggiungere la consapevolezza del proprio atteggiamento verso lo studio ( motivazione e metodo)  Diventare consapevoli del proprio stile di apprendimento  Saper raccogliere ed elaborare informazioni relative al contesto sociale in cui si vive 1° FASE IO… OBIETTIVI Prendere coscienza di alcune caratteristiche della propria personalità Conoscere ed imparare a gestire le diverse fasi del processo decisionale 2°FASE: …E GLI ALTRI OBIETTIVI Valutare il proprio modo di essere attraverso le osservazioni degli altri ATTIVITA’ Attività per il consolidamento delle abilità di organizzazione tempo/spazio/contenuti relativi al lavoro scolastico. Discussione sulle motivazioni all’impegno ATTIVITA’ Consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti Riflessioni sul valore degli affetti e della solidarietà 3°FASE: VERSO IL FUTURO OBIETTIVI Riflettere su quanto le aspettative e le convinzioni degli altri creino dei condizionamenti promuovere una riflessione sulla realizzazione del personale progetto di vita. Educare a stili di vita corretti (Life skill) ATTIVITA’ Individuazione delle proprie caratteristiche: dinamismo, socievolezza, responsabilità,autonomia, organizzazione Ridefinizione della propria immagine Riflessione sui cambiamenti legati alla crescita Discussione sul condizionamento degli amici Riflessione sulla ricaduta delle proprie scelte attraverso attività di prevenzione delle dipendenze/droghe, alcool, fumo, gioco)  Progetto”Nuovi Orizzonti”  Progetto “EduLife”  Progetto “Carabinieri con noi!”  Letture consigliate: - “Non aver paura”-W. Rupert-De Agostini - “L’inverno non è per sempre” (Feltrinelli) - “Io sono un taxi” (Fabbri) 8

[close]

p. 10

Classe terza  Educare al dibattito, al confronto, al dialogo aperto e rispettoso delle idee altrui  Sensibilizzare all’esigenza di approfondire le motivazioni delle proprie scelte affettive e professionali  Individuare e valutare le proprie abilità scolastiche generali ed il proprio rapporto con la scuola Individuare e valutare interessi e attitudini  Sviluppare la consapevolezza del rapporto esistente tra scelte scolastiche e professionali e progetto di vita 1° FASE: OBIETTIVI Riflettere su motivazione e interessi verso la scuola. Incontrare rappresentanti del mondo del lavoro 2°FASE: OBIETTIVI Conoscere il sistema scolastico superiore e le opportunità scolastiche e formative del territorio 3°FASE OBIETTIVI Ricostruire il proprio percorso orientativo ATTIVITA’ Compilazione di test di autovalutazione (interessi, abilità, profitto scolastico) Compilazione di test di valutazione dell’alunno ATTIVITA’ Consultazione di testi e fascicoli informativi sui percorsi scolastici dopo la scuola secondaria di I grado Visita alle scuole e partecipazione a laboratori orientativi Incontro con le scuole secondarie di II grado del territorio Incontro con rappresentanti del mondo del lavoro Progetto GeoOrientiamoci ATTIVITA’ Interviste a persone significative Consegna consiglio orientativo Libri consigliati: - Viaggio di maturità” (Gambetta Deborah) - Un lungo cammino per l’acqua (Park Linda S.)- Mondadori Le docenti incaricate Funzioni Strumentali AREA 3 e AREA 4 Roberta Bertilaccio Gabriella Martina 9

[close]

Comments

no comments yet