Please Add a Title

 

Embed or link this publication

Description

Il Marconi dicembre 2010 - I parte

Popular Pages


p. 1

informazioni dall istituto vescovile g marconi in portogruaro anno x numero 3 dicembre 2010 pubbl trimestrale poste italiane s.p.a sped in abb post d l 353/2003 conv in l 27/02/2004 n°46 art.1 comma 2 dcb venezia festa del marconi domenica ottobre all integrazione È una scelta impegnativa per gli insegnanti di classe e di sostegno e quindi anche sul piano economico perché tutto sempre è a carico della scuola abbiamo cercato e cercheremo di mantenere le rette al livello più basso senza rinunciare a investimenti sul piano didattico e formativo ci teniamo altrettanto a lavorare sodo e a far lavorare sodo gli studenti i risultati non mancano soprattutto nella continuazione degli studi universitari il merito scolastico va promosso riconosciuto e valorizzato in questo modo la scuola lavora per la giustizia e la democrazia creando opportunità di mobilità sociale una scuola dunque che promuove capacità e merito fa parte integrante della nostra proposta educativa e culturale l attenzione alla globalità della persona e senz altro in maniera specifica alla dimensione religiosa e alla proposta cristiana la scuola è aperta a tutti e a tutti cerchiamo di offrire esperienze e testimonianze che suscitino attrazione verso la vita buona del vangelo quest impresa è sostenuta in grandissima parte dalle famiglie si può dire quasi totalmente i contributi pubblici rimangono minimi in continua diminuzione con assoluta incertezza sui tempi di erogazione e riguardano praticamente solo la scuola primaria senza tema di smentita in ogni caso va detto e ribadito che le scuole paritarie sono un risparmio per lo stato rispetto ai costi del sistema scolastico e per i comuni ad esempio rispetto all edilizia scolastica sfido chiunque a provare il contrario lancio una sfida pubblica in qualsiasi luogo e circostanza un duello non violento di dati e informazioni perché le falsità che si continuano a ripetere contro l evidenza sono peggiori dei pugni non abbiamo niente da nascondere mi chiedo pure perché la disinformazione regna sovrana quasi invincibile don orioldo marson continua il collegio marconi dati e riflessioni che cosa o meglio chi siamo l anno scorso come quest anno rispondevo e rispondo una scuola un centro di proposta culturale un luogo d incontro questo cerchiamo di essere siamo una scuola innanzitutto È il dna originario e fondamentale del collegio marconi istruzione superiore liceo classico istruzione secondaria di primo grado o scuola media istruzione primaria o scuola elementare ecco oggi l offerta scolastica del marconi siamo una scuola pubblica anzi pubblicissima perché perché siamo una scuola delle famiglie della società civile della comunità ecclesiale più pubblica di così una scuola paritaria della repubblica italiana cioè parte del sistema educativo nazionale di istruzione e di formazione scuola non statale cioè non gestita direttamente dallo stato però non siamo un impresa privata tanto meno a scopo di lucro sventolano oggi le tre bandiere che per la prima volta ci ha regalato il sindaco era ora È iniziato il nuovo anno scolastico e la situazione è confortante e promettente ma difficile il numero degli iscritti 320 alunni circa con 35 insegnanti stabili testimonia quanto il marconi costituisca per portogruaro e per il territorio un alternativa credibile e affidabile alla pur articolata e valida offerta statale di istruzione dal punto di vista logistico e organizzativo e per quanto riguarda la strumentazione didattica informatica e scientifica la situazione è senz altro buona che cosa ci sta maggiormente a cuore desideriamo essere scuola inclusiva e popolare ed insieme scuola di qualità educativa e culturale inclusiva attenta a famiglie in difficoltà a ragazzi in cammino anche faticoso di crescita a situazioni di disagio questa scelta ci è richiesta dal vangelo ma è anche esigenza di una valida opera educativa che non può essere esclusiva o escludente ma sempre attenta questo potrebbe essere l ultimo numero de il marconi i costi della stampa e soprattutto della spedizione sono troppo elevati per le nostre possibilità la continuazione dipende da voi lettori e amici del marconi e buonfencatal e li e ovo anno nu auguri di

[close]

p. 2

siamo tifosi della scuola di tutta le scuola e di tutte le scuole w la scuola w gli insegnanti tutte le scuole e tutti gli insegnanti questo è tempo di alleanze fra istituzioni scolastiche statali e paritarie non di inutili stupide contrapposizioni solo insieme si può cercare di affrontare le complesse sfide della formazione il sistema scolastico italiano rimarrà bloccato fino a che non troverà un nuovo reale equilibrio fra scuole statali e scuole non statali vogliamo essere un luogo di libertà di libertà creativa e responsabile di libertà personale e pubblica di libertà culturale ed educativa di libertà cristianamente ispirata e aperta al mondo di libertà esigente speriamo che questa fatica venga sempre più capita speriamo che sempre più ragazzi volonterosi e studiosi possano accedere alla nostra scuola italiani e stranieri le necessità sono grandi personalmente sono convinto che sia arrivato il momento di aprire un secondo indirizzo di istruzione superiore ma non abbiamo spazi neanche una stanza il futuro vedrà e deciderà siamo un centro di iniziativa culturale il lavoro degli ultimi lustri è stato fortemente orientato a dar vita o a sostenere in maniera diretta o indiretta una rete articolata e convergente di opere qui siamo ospiti del polo universitario che abbiamo contribuito a generare e che contribuiamo a tenere vivo quanto mai importante per portogruaro molti hanno visitato questa mattina la mostra sul rinascimento tra veneto e friuli iniziativa prestigiosa e indovinata abbiamo cercato di fare la nostra parte senza scopo di lucro anzi è per noi un costo non un guadagno lo facciamo volentieri e ne siamo fieri speriamo fra due anni di realizzarne una simile l ultima creatura nata arte al marconi sta disegnando un proprio spazio bene caratterizzato le arti figurative nel dibattito culturale arte e spiritualità con attenzione alla dimensione pedagogica e didattica il mese dell educazione marzo sta diventando a portogruaro un appuntamento importante mi pare lo possiamo confermare insieme che siamo un luogo d incontro incontro con le altre istituzioni scolastiche e le istituzioni accademiche incontro con le istituzioni civili incontro fra persone con sensibilità diverse incontro e ponte fra storie e territori veneto orientale e pordenonese abbiamo bisogno di volontari e di risorse abbiamo bisogno di sinergie educative sono convinto e lo ripeto questo è tempo di alleanze educative la festa del marconi di oggi è l occasione per condividere un cammino l incontro di chi vive oggi il marconi con quanti l hanno vissuto ieri ma anche un appuntamento con il territorio e le realtà ecclesiali grazie e buona festa a tutti don orioldo marson il rinascimento tra veneto e friuli 1450-1550 pubblichiamo molto volentieri l intervento della prof.ssa anna maria spiazzi soprintendente per il patrimonio storico artistico e etnoantropologico delle province di venezia belluno padova e treviso presidente del comitato scientifico della mostra all incontro di presentazione-inaugurazione nella chiesa dei santi cristoforo e luigi il 6 agosto a lei in primo luogo unitamente al dott luca majoli la riconoscenza della città di portogruaro e del collegio marconi la mostra ha avuto un lusinghiero successo di pubblico e di critica la cultura figurativa del rinascimento in area veneta presenta connotazioni distinte ma entro un sistema di riferimento forte e centrale che ha nella città di venezia la fonte primaria la serenissima è linfa vitale per tutti gli artisti che in essa convergono e che poi dalla capitale politica e culturale si muovono lungo percorsi diversificati e peculiari tanto da ridefinire una geografia culturale nella terraferma veneta a volte lineare quasi scontata nell assialità con venezia ma nella gran parte dei casi invece in collegio marconi portogruaro ve linea discontinua dando luogo ad accezioni nuove e inedite del rinascimento nel rapporto centro e periferia portogruaro tra quattrocento e cinquecento assume una centralità del tutto peculiare da leggersi nelle opere d arte realizzate da andrea bellunello gianfrancesco da tolmezzo cima da 2

[close]

p. 3

conegliano giovanni martini portogruaro e il suo territorio sono strategici per la dominante in quanto città ubicata tra terra e mare tra i fiumi livenza e tagliamento e il mare adriatico o meglio golfo di venezia come allora era la denominazione nella cartografia veneziana la città veneziana dal 1420 si rinvigorisce economicamente e si ristruttura con l approvazione dei nuovi statuti nel 1434 gli ordini monastici francescani e domenicani e le confraternite sono centri di spiritualità rinnovata ma nel contempo di promozione delle arti nella sede episcopale di concordia i vescovi indirizzano i programmi di rinnovamento cosicché vita civile e religiosa partecipano ad un respiro culturale più ampio fertile e aperto dinamico nell evoluzione così tanto accelerata tra quattrocento e cinquecento non stupisce in ragione di quanto sinteticamente ricordato che nel 1504 venga realizzata da cima da conegliano l incredulità di tommaso per l altare di confraternita di san tommaso dei battuti nella chiesa di san francesco e che nel 1512-13 sia affidata a giovanni martini per il duomo la presentazione di gesù al tempio sono due opere emblematiche che testimoniano la peculiarità di portogruaro quale centro di convergenza di personalità artistiche che per formazione e scelta di cifra stilistica sono disgiunte ma ugualmente apprezzate e stimate in città da committenti colti e aggiornati ad un analisi più ravvicinata delle opere d arte presenti nel territorio si scopre che la situazione di fatto risulta più complessa andrea bellunello nato a belluno dal 1455 risiede stabilmente in friuli e in lui cultura classe 1a veneziana e cultura nordica sono compresenti inoltre come bene evidenziato nelle opere esposte realizza opere scultoree ma è anche pittore connotazione affine a quella dei tolmezzini domenico e gianfrancesco da tolmezzo si apre uno scenario nuovo rivolto al friuli nell arco alpino orientale a modelli e forme che si prolungano sino all istria e alla slovenia opere scultoree e pittoriche presenti in mostra sono testimonianze presenti nel territorio unitamente ad altre di diversa provenienza qui riunite per ricostruire filologicamente il corpus di opere degli artisti che furono i protagonisti del rinascimento tra veneto e friuli negli anni dal 1450 al 1550 sono inoltre presenti alcune opere di oreficeria sacra e di paramenti sacri per le strette correlazioni nel dialogo tra le arti le cosiddette arti maggiori e arti applicate comprese le ceramiche graffite ricostruire il tessuto connettivo tra le diverse espressioni artistiche muove dalla necessità di far emergere con un esposizione temporanea quanto sia complesso il sistema culturale soprattutto nei momenti in cui si raggiunge quel difficile equilibrio tra pensiero ed espressione artistica questa è stata la motivazione che ha dato la forza al progetto i cui prodromi sono da individuare nei restauri effettuati e negli studi rinnovatisi recentemente con il convegno tenutosi in portogruaro in preparazione alla mostra in questo lungo percorso che giunge a compimento il comune di portogruaro la diocesi di concordiapordenone la regione veneto unitamente alla soprintendenza hanno operato con l obiettivo fortemente condiviso di offrire un contributo alla rilettura della storia di portogruaro rivisitandola attraverso le arti figurative quale presidente del comitato scientifico pur dovendo tenere conto della difficoltà delle autorizzazioni per i prestiti di opere in gran parte di proprietà ecclesiastica ho avuto modo di registrare che le ragioni scientifiche della mostra sono state comprese e condivise il mio più sentito ringraziamento è rivolto alla diocesi di concordia-pordenone al museo diocesano d arte di pordenone alla fondazione collegio marconi che con tanta generosità ospita l esposizione nella sua sede la collaborazione della soprintendenza per i beni artistici e storici del friuli venezia giulia è stata continua e generosa condividendo con la soprintendenza del veneto orientale la missione istituzionale della tutela e della valorizzazione così strettamente connesse e di fatto inscindibili sono stata sensibilizzata alla comprensione di questo splendido territorio di portogruaro tra terra e acqua dal funzionario di zona della soprintendenza luca majoli storico dell arte che nell attività rivolta alla tutela ha maturato una conoscenza scientifica d eccellenza e nel contempo un affettuosa comprensione delle comunità religiose e civili che vi dimorano tramite le sue parole i frequenti sopralluoghi gli incontri ho anch io maturato un affetto tutto particolare per le tante persone cha ho avuto modo di conoscere apprezzare stimare ringrazio tutti ma in particolare roberto sandron che con luca majoli ha condiviso e condivide tanta parte di questo impegno la validità di questa mostra sarà verificabile al consuntivo finale ma fin da ora il mio auspicio è che attraverso gli itinerari permanenti possa proseguire quanto abbiamo avviato e che nuovi approfondimenti abbiano a seguire lo studio e la ricerca i restauri e l attività didattica aprono sempre nuovi orizzonti e ci rinnovano di continuo diventare protagonisti del proprio tempo e della propria identità è un cammino in fieri e di fatto una grande speranza anna maria spiazzi classe 1b 3

[close]

p. 4

marconi scuola marconi scuola · liceo un ricco carnet d appuntamenti il marconi continua ad offrire ai suoi allievi proposte formative di alto livello scuola e centro culturale è la combinazione più proficua per far vivere la cultura e le arti una scuola che non produce e non vive la cultura è qualcosa di vuoto scollegato dalla realtà di cui vorrebbe farsi portavoce ma bisogna ammettere anche che molte arti vivono e si evolvono proprio intorno e grazie alle scuole basti pensare alle accademie di belle arti e ai conservatori di musica la letteratura trova la sua casa naturale quando è arte e non commercio proprio tra scuole ed università il marconi fin dalla sua origine settecentesca ha coniugato le quotidiane esigenze dell istruzione di base e l esperienza di grandi uomini di cultura l da ponte a.l moro m belli p.l zovatto e molti altri in questi primi tre mesi di scuola i nostri allievi hanno potuto confrontarsi con varie proposte artistiche di alto livello la mostra sul rinascimento tra veneto e friuli oltre le previsioni successo con oltre 6000 visitatori oggetto di visita e di studio per tutte le classi un incontro con l architetto di fama mondiale mario botta che ha presentato un suo libro e ha illustrato il pensiero che ha ispirato alcune sue realizzazioni una lezione sulla poetessa ada negri tenuta da un docente dell università di trieste il prof don pietro zovatto storico e poeta egli stesso la mostra del pittore edoardo fraquelli allestita in sala delle colonne la presentazione del nuovo libro sulla sua lunga attività di sacerdote ed insegnante scritto dal rettore emerito mons primo paties di sicuro il susseguirsi di appuntamenti continuerà anche nei prossimi mesi il rischio per i nostri allievi e per tutti noi del marconi è di abituarci a tante proposte ritenendo tutto ciò normale perdendo così di vista questa grande opportunità di arricchimento della propria cultura e della propria persona È compito di tutti famiglie genitori docenti educatori stimolare e tener viva la curiosità dei nostri giovani perché solo sulla solidità e sull ampiezza della loro formazione culturale e morale si potrà fondare una società futura più consapevole e attenta ai valori e alle necessità di ogni uomo regole e corresponsabilitÀ le norme o regole della vita sociale dovrebbero discendere sempre da una condivisa ricerca di ciò che è meglio per tutti e ciò vale per ogni buona legge anche nella scuola ci devono essere delle regole come in ogni luogo in cui si svolge vita sociale queste regole tanto più hanno valenza educativa e si rivelano efficaci quanto più si fanno espressione codificata di una comune idea di bene animata da questi sommi principi e dotata di una sana dose di buon senso per alcuni mesi tra le mura del liceo è stata attiva una piccola commissione duoviri legibus scribundis li avrebbero chiamati nell antica roma che ha lavorato per elaborare il nuovo regolamento scolastico che riunisse ed esplicitasse con organicità le buone consuetudini della vita scolastica le nuove tavole della legge intendono essere la traduzione in atti di vita quotidiana di quel patto di corresponsabilità educativa che lega docenti studenti genitori nessuno può delegare ad altri la propria funzione solo con la responsabile partecipazione di chi deve educare e di chi deve trarre giovamento dalla propria educazione si potrà arrivare ad una scuola davvero utilmente formativa per i nostri ragazzi salutiamo dunque il nuovo regolamento con la speranza che possa svolgere nei prossimi anni la sua funzione di strumento volto a tener desto l impegno quotidiano di chi vive il mondo del marconi il vicepreside del liceo prof federico fontanella ultim ora venerdì 26 novembre incontro con il prof cesare mirabelli già vice presidente del consiglio superiore dela magistratura e presidente della corte costituzionale organizzato dagli amici del marconi dallo statuto albertino alla costituzione italiana 4

[close]

p. 5

marconi scuola · liceo gemellaggio marconi sirima 15 -28 luglio 2010 studenti partecipanti amedeo ziroldo liviana fontanel luna cecotto irene salgarella valentina rossi massimiliano chimento accompagnatori francesca dazzan emma zamburlini sabato 24 luglio 2010 assegnazione delle borse di studio e inaugurazione del nuovo laboratorio di chimica donato dagli studenti del collegio marconi sirima 5

[close]

p. 6

marconi scuola · liceo i gruppi di animazione e di servizio al marconi il collegio marconi non è solo una realtà raccontata nei libri di storia non è solo un passato ricco e importante ma è anche un oggi vivace scuola e formazione confronto e dialogo ricco e costruttivo tra generazioni È un ambiente significativo di crescita e di relazioni attraverso la proposta e l esperienza dei valori cristiani l anima del marconi è resa vitale anche da tutte le moltissime attività che i ragazzi stessi realizzano una componente di grande valore nella complessità del marconi è il poligono una compagnia di studenti convinti degli ideali marconiani che si danno una mano per maturare in essi e hanno voglia di tentare di vivere da protagonisti e testimoni in mezzo agli altri un gruppo che ha deciso di impegnarsi in prima persona di gustare la possibilità di crescere insieme il poligono si ritrova per promuovere organizzare e coordinare le attività libere del pomeriggio le proposte sono numerose e si suddividono in maniera articolata la rete di solidarietà è costituita da due gruppi di studenti che hanno deciso di incontrare persone con diverse abilità fisiche e passare con loro un pomeriggio a settimana si tratta di parlare lavorare cantare con loro vivere anche solo poche ore con persone così ricche di umanità ci permette di essere persone migliori il giornalino svegliarino si regge sul lavoro di una piccola ma attiva squadra che ne costituisce la redazione cercando tra gli studenti gli autori per i singoli pezzi la redazione struttura i vari numeri le copie del giornale vengono distribuite nelle classi il gemellaggio con sirima kenya è il ponte costruito con i nostri fratelli e sorelle in africa per uno scambio umano e culturale il gruppo di studenti coinvolto vuole mantenere vivi i legami con i ragazzi di sirima attraverso lettere ed e-mail e creare sensibilità attraverso il coinvolgimento degli altri studenti del marconi il cineforum è organizzato da un altra équipe di volontari dopo la visione e un tempo di dibattito-discussione sui temi della pellicola ci si siede intorno ad un tavolo imbandito con pizza e bibite per riempire in allegria anche lo stomaco un cuore che pulsa una realtà quella del marconi che rende possibile crescere insieme in tutti gli ambiti della vita agli studenti del ginnasio-liceo abbiamo scritto una lettera per continuare per fare in modo che tutto questo non finisca perché la storia non si interrompa perché tu possa godere di queste opportunità c è bisogno anche di te c è bisogno del tuo contributo delle capacità che hai e che puoi mettere a disposizione del tempo che riesci a mettere in gioco per te e per gli altri non chiederti solo cosa possono fare gli altri per me quanto piuttosto cosa posso fare io per gli altri luca nicolosi il nuovo consolidato liceo classico del marconi a partire dall anno in corso 2010-2011 il corso di liceo classico sta attuando progressivamente il nuovo ordinamento degli studi previsto dalle norme sul riordino dei cicli quali le scelte l orario settimanale minimo di 27 ore viene esteso a 30 ore obbligatorie con lo svolgimento di tre ore di potenziamento di discipline già previste in particolare nel biennio ginnasiale si propone un ora in più di matematica e un ora in più di scienze un ora di ampliamento della nuova disciplina storia-geografia permetterà di inserire al suo interno moduli di storia dell arte classica al liceo stiamo continuando con il potenziamento orario di matematica e storia dell arte prosegue l insegnamento della lingua inglese lettrice inglese e certificazione trinity il nuovo ordinamento degli studi in realtà non si discosta molto da quello che ormai da tempo il liceo classico marconi proponeva ai suoi studenti e che prevedeva già una particolare attenzione anche per le discipline scientifiche fin dai primi anni È una conferma che la nostra proposta di concentrare le forze su una solida formazione di base senza disperderci in sperimentazioni didattiche dall esito incerto rimane quella più sicura ricordiamo anche uso dei laboratori di informatica scienze e arte con strumentazione multimediale e collegamento satellitare attività di orientamento viaggi di istruzione in italia e all estero attività pomeridiane di recupero sostegno e potenziamento qualitativo con gli insegnanti del mattino studio assistito È a disposizione la mensa universitaria le rette dei tre ordini di scuola tutto compreso per l anno scolastico 2010-2011 sono scuola primaria elementari 2.100,00 scuola secondaria di primo grado medie 2.900,00 scuola secondaria di secondo grado liceo 3.250,00 in quattro rate trimestrali sono a disposizione n 10 borse di studio non abbiamo mai rifiutato le richieste di famiglie convinte di iscrivere i propri figli alla nostra scuola in caso di difficoltà si venga a parlare con il rettore si tratta di una realtà del terzo settore di quel privato-sociale che costituisce un fattore di dinamismo e sviluppo per l intera società 6

[close]

p. 7

marconi scuola · secondaria di primo grado classi 1aa e 1ab una settimana biodiversa a cura dell associazione le pleiadi classe 1aa e 1ab ecco gli strumenti del mestiere camice microscopio capsule vetri un giorno biodiverso il 2010 è stato proclamato dall o.n.u l anno internazionale della biodiversità in questo contesto anche noi ragazzi di 1aa e 1ab della scuola secondaria di i grado insieme alle insegnanti macor michelutto tamiazzo e vendrametto abbiamo partecipato inserendoci in un progetto organizzato da il gruppo pleiadi lo scopo è quello di comprendere l importanza della conservazione della diversità biologica soprattutto in un ecosistema peculiare come quello della laguna veneta e per un giorno ci siamo scoperti biologi esperimenti biodiversi piante carnivore metallo liquido 7

[close]

p. 8

marconi scuola · primaria il nuovo anno scolastico l anno scolastico 2010-2011 è iniziato nel migliore dei modi nelle classi terza e quarta sono arrivati anche tre nuovi alunni oltre alle attività didattiche ordinarie le cinque classi della scuola primaria hanno intrapreso un percorso di teatro con l esperto marco sorzio attraverso giochi e attività mutuate da diversi linguaggi e tecniche corporee danza creativa piccolo circo yoga si vogliono favorire la concentrazione il rilassamento e la consapevolezza del proprio corpo per il mese missionario anche quest anno sono stati venduti dolci e ciclamini per raccogliere fondi per la romania e il kenia il ricavato della tombola della castagnata e delle vendite del mercatino di sant andrea ha permesso di autofinanziarci alcuni laboratori didattici nel mese di ottobre le classi seconda terza quarta e quinta sono state impegnate in un interessante caccia al tesoro per portogruaro nello stesso mese le classi terza quarta e quinta hanno svolto l uscita didattica il percorso del fiume lemene le classi seconda e terza hanno iniziato l attività d informatica e il progetto alla scoperta delle emozioni meraviglia paura rabbia felicità e tristezza ascolto di storie brani musicali giochi attività motorie e manipolative per aiutare gli alunni ad esprimere le proprie emozioni e imparare a controllarle nel mese di novembre la classe seconda ha effettuato l uscita didattica al mulino di belfiore e la visita guidata al museo etnografico inoltre ha svolto il laboratorio dal grano al pane la classe quinta ha partecipato ad un laboratorio di analisi di un quotidiano e alla realizzazione di un giornalino di classe con il giornalista della nuova venezia stefano zadro le ultime due classi sono inoltre impegnate in un laboratorio di patchwark gli insegnanti 8

[close]

Comments

no comments yet