POF 2013 2014

 

Embed or link this publication

Description

POF 2013 2014

Popular Pages


p. 1



[close]

p. 2

Indice Indice pag. 2 - 3 Premessa Dati anagrafici Responsabilità e decisioni Organigramma FU.S. Analisi del territorio Risorse della scuola Finalità Patto scuola famiglia pag. 4 pag. 5 pag. 6 pag. 7 - 8 pag. 9 pag. 10 - 11 pag. 12 pag. 13 - 14 pag. 15 - 16 Tempo scuola Sperimentazione musicale Convenzione Internazionale sui diritti dell’infanzia Progetti interdisciplinari Ripartizione oraria Bisogni Educativi Speciali Valutazione pag. 17 pag. 18 pag. 19 - 20 pag. 21 pag. 22 pag. 23 - 24 pag. 25 2

[close]

p. 3

Tema conduttore P.O.F. Progetti curriculari, extracurriculari, in rete Sportello “ Amico” P.O.N. Formazione degli insegnanti Visite guidate Conclusioni pag. 26 pag. 27 - 28 29 - 30 pag. 31 pag. 32 pag. 33 pag. 34 -35 36 pag. 37 3 INDEX

[close]

p. 4

“Il Piano dell’Offerta Formativa è il documento fondamentale costitutivo dell'identità culturale e progettuale delle Istituzioni scolastiche ed esplicita la progettazione curricolare, extracurricolare, educativa ed organizzativa che le singole scuole adottano nell'ambito della loro autonomia”. D.P.R. 275/99 Il presente P.O.F. è stato elaborato coerentemente con le Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo d’istruzione (regolamento ministeriale del 16/11/2012). In esso si esplicita: la progettazione curricolare, la progettazione extracurricolare, l’organizzazione didattica che la scuola adotta nella sua autonomia, le condizioni e le modalità di attuazione dell’offerta formativa presentata. Il POF assume e contestualizza le esigenze emerse dall’ analisi del contesto culturale, sociale ed economico della realtà locale attraverso specifiche scelte relative a metodi, contenuti, organizzazione e valutazione coerenti con i traguardi formativi previsti dal documento nazionale. Compito della scuola sarà sostenere i bambini nella capacità di dare senso alla varietà delle loro esperienze, scolastiche ed extrascolastiche, ricomporre la frammentazione delle informazioni e unificare lo sviluppo della loro formazione personale, secondo quanto ribadito dalle Indicazioni nazionali su citate.     4 INDEX

[close]

p. 5

Dati anagrafici III CIRCOLO DIDATTICO STATALE “RONCALLI” Ordine e grado Ubicazione Città SCUOLA PRIMARIA E DELL’INFANZIA VIA MINNITI VIA CAMPOBASSO VIA NOLA ALTAMURA    @ sito web 080/3147369 (DIREZIONE) 080/3101251 (SEGRETERIA) 080/3101251 3circolodidatticostatale@tin.it http://www.roncallialtamura.it/ TELEFONI UTILI Scuola Primaria “Madre Teresa di Calcutta” 080/3101251 Scuola dell’Infanzia “K. Wojtyla” 080/3101251 Scuola Primaria “Roncalli” 080/3102998 Scuola dell’Infanzia “Piccinni” 080/3102564 Scuola dell’Infanzia “C. Tagliaferri” 080/3147383 Scuola dell’Infanzia “M. Calvat” 080/3144296 INDEX 5

[close]

p. 6

Il Dirigente scolastico definisce il piano annuale delle attività; riunisce periodicamente, in base alle necessità: -gli insegnanti collaboratori -gli insegnanti responsabili di plesso -gli insegnanti FU.S. -gli insegnanti impegnati in commissioni deliberate dal Collegio Docenti Il Consiglio di Circolo - definisce le modalità di funzionamento - ne garantisce la correttezza e la trasparenza L'Ufficio di Segreteria garantisce all'utenza servizi di informazione su: -normative -strutture -documenti in possesso 6 INDEX

[close]

p. 7

7

[close]

p. 8

DOCENTI ( 112 ) DELL’INFANZIA Totale: n. 40 Sostegno: n. 3 Religione: n.1 “Piccinni”: n. 14 “K. Wojtyla”: n. 8 “C. Tagliaferri”: n. 8 “M. Calvat”: n. 6 PRIMARIA Totale: n. 72 Sostegno: n. 4 Religione: n. 2 “Roncalli”: n. 32 “Madre Teresa”: n. 40 ALUNNI ( 1369) DELL’INFANZIA Totale: n. 417 Con handicap: n. 5 Altre confessioni: n. 1 Extracomunitari: n. 58 PRIMARIA Totale: n. 952 Con handicap: n. 19 Altre confessioni: n..40 Extracomunitari: n. 83 PERSONALE A.T.A. ( 25 ) DIRETTORE S.G.A.:dott. Moramarco Nicola Assistenti amministrativi: n. 9(2 in part-time) Collaboratori scolastici: n. 14 Bibliotecaria: n 1 (ex art. 113) 8 INDEX

[close]

p. 9

Per la realizzazione delle finalità istituzionali della scuola in regime di autonomia e, in particolare, per facilitare l’attuazione del Piano dell’Offerta Formativa, è prevista l’attribuzione ad alcuni insegnanti di funzioni specifiche; pertanto al nostro Istituto sono state assegnate, per il 2013/2014, risorse finanziarie da destinare alle Funzioni Strumentali, così come stabilito e individuato dal Collegio docenti:  Progettazione curriculare.  Autovalutazione e valutazione d’Istituto.  Progettazione organizzativa coerente e funzionale al P.O.F. d’Istituto.  Coinvolgimento e cooperazione dei genitori. AREA 1 Giuseppa CRAPUZZI AREA 2 Annunziata CORNACCHIA  Analisi dei bisogni formativi e organizzazione del piano di formazione.  Servizio per un utilizzo didattico delle tecnologie informatiche e multimediali.  Documentazione educativa e didattica.  Predisposizione di materiali e percorsi di supporto all’attività dei docenti.  Coordinamento e sostegno alle inss. del Circolo.  Accoglienza e sostegno ai nuovi docenti. AREA 3.a Scuola Primaria Maria ALBERGO Angela BERLOCO Maria D’ALESIO AREA 3.b Scuola Infanzia      Servizio socio-psicologico di scuola. Compensazione e recupero come progetti di scuola. Attività di tutoring. Servizio di orientamento. Coordinamento attività extracurriculari. AREA 4  Progettazione integrata (coordinamento della scuola con le Istituzioni).  Viaggi d’istruzione e visite guidate.  Coordinamento del gruppo H.  Raccordo tra ordini di scuole diverse per favorire il passaggio, l’accoglienza e la continuità degli interventi formativo - educativi mirati agli alunni diversabili.  Coordinamento di iniziative di formazione dei docenti curriculari e dei docenti specializzati nelle attività del sostegno in collaborazione con la Scuola Polo perl’Handicap.  Progettazione Aree a forte processo immigratorio.  Coordinamento di Progetti per alunni non comunitari.  Coordinamento delle attività del CRIT. AREA 5 Patrizia MAZZOLI 9 INDEX

[close]

p. 10

Altamura è situata nella parte nord-occidentale della Murgia barese, a 480 m. di altitudine, fra le pianure costiere della provincia di Bari e le alture appenniniche della Basilicata. Un tempo dedita all’agricoltura e alla pastorizia, oggi, è divenuta un centro imprenditoriale, commerciale e artigianale connotato da una notevole espansione edilizia verso le zone periferiche. Il Paese conta circa 70.000 abitanti; il suo grado di istruzione è in crescita, ma non mancano problemi socio-culturali ed economici. Inserito nel “Parco dell’Alta Murgia”, tende a difendere e valorizzare le risorse ambientali di cui gode. Il territorio usufruisce di servizi socio-economico-assistenziali, del museo archeologico e rurale, di biblioteche, di associazioni sportive e ricreative, di monumenti di interesse artistico-culturale (cattedrale federiciana, chiese, mura megalitiche, Pulo, masserie antiche,grotta di Lamalunga,cava dei dinosauri…). La nostra scuola è costituita da due plessi di scuola primaria: “Roncalli” e “Madre Teresa di Calcutta” e da quattro scuole dell’Infanzia, tutte dislocate nello stesso quartiere. 10

[close]

p. 11

E’ inserita in una zona il cui bacino d’utenza è eterogeneo, sia come attività lavorative che come livello culturale con una presenza dell’ 8.6 % di famiglie di origine etnica diversa, in prevalenza albanese. La maggior parte delle famiglie si mostra sempre più interessata dell’andamento scolastico, in quanto, in molti casi, rimane il principale punto di riferimento culturale. La scuola è in grado di assicurare, arricchire ed ampliare la preparazione di base con attività aggiuntive e stimolanti, grazie anche ai finanziamenti europei, rispondenti alle diversificate esigenze e bisogni dell’utenza scolastica. 11 INDEX

[close]

p. 12

-Pro-loco -Associazioni culturali e sportive -Associazioni sindacali e di categoria -Caritas -Lega ambiente -A.B.M.C. -Radio e Tv locali -Auxilium -UNICEF -Conservatorio di Musica “E. DUNI” di Matera -Centro studi “San Severino Gramegna” -Associazione Musicale “D. SARRO” Trani -Associazione musicale “Orchestra Saverio Mercadante” -Comando di Polizia Municipale -Autoscuola “Sant’Antonio” -Associazione culturale”Passi in avanti” -Croce Rossa Italiana -Associazione culturale “Molino d’arte” -Consorzio Universitario per la formazione e l’innovazione (UNIVERSUS-CSEI) Associazione Slow Food-”Condotta delle Murge” Associazione culturale DUGONGO Territoriali Professionali della scuola -Bibliotecaria -Laureate e/o abilitate in lingua straniera -Laureate in : -Lettere -Pedagogia -Giurisprudenza -Scienze della Formazione -Scienze Biologiche -Diplomate al Conservatorio -Assistente Sociale -Insegnanti di sostegno specializzati -Educatrici per l’assistenza specialistica -Counselor -Volontari qualificati per il sostegno pedagogico -Insegnanti di religione cattolica specializzate Esterne Esperti disponibili ad offrire le proprie competenze per arricchire l’offerta formativa. - Strutturali Laboratorio linguistico Laboratorio scientifico Laboratorio multimediale Laboratorio fotografico Laboratorio musicale (in fase di allestimento) Biblioteche Palestre Sala proiezioni Area verde adiacente il plesso “M.T. di Calcutta” Strumentali Sono indicate nelle Progettazioni Annuali 12 INDEX

[close]

p. 13

Al fine di favorire la crescita e la valorizzazione della persona umana, nel rispetto dei ritmi dell’età evolutiva, delle differenze e dell’identità di ciascuno e delle scelte educative della famiglia, in coerenza con il principio di autonomia delle istituzioni scolastiche, la scuola concorre e promuove in prima persona: Scuola dell’Infanzia Consolidamento e maturazione dell’identità Conquista dell’autonomia Riconoscimento e sviluppo della competenza Acquisizione delle prime forme di educazione alla cittadinanza Scuola Primaria -Valorizzazione dell’unicità e della singolarità dell’identità culturale di ogni alunno -Educazione ad una cittadinanza unitaria e plurale attraverso la conoscenza e la trasmissione delle nostre tradizioni e memorie nazionali e locali -Formazione di cittadini italiani che siano nello stesso tempo cittadini dell’Europa e del mondo -Ricomposizione dei grandi oggetti della conoscenza volta a superare la frammentazione delle discipline e a reintegrarle in nuovi quadri d’insieme 13

[close]

p. 14

-Promozione di un nuovo umanesimo, integrando i saperi di scienza, storia, discipline umanistiche, arte e tecnologia, ricomponendo i grandi oggetti della conoscenza. -Sviluppo delle conoscenze e delle abilità di base -Acquisizione delle basi indispensabili per migliorare i livelli di conoscenze e competenze degli alunni in ambito matematico -Apprendimento dei mezzi espressivi della lingua italiana, con particolare attenzione alla grammatica e alla sintassi, alfabetizzazione delle lingue comunitarie -Acquisizione di metodologie scientifiche per lo studio del mondo naturale, dei suoi fenomeni e delle sue leggi -Valorizzazione delle capacità relazionali e di orientamento spazio-temporale -Educazione ai principi fondamentali della convivenza civile -Accoglienza, inserimento e integrazione degli alunni - Creatività dell’alunno come consapevolezza delle sue potenzialità e capacità autonoma di utilizzarle. 14 INDEX

[close]

p. 15

La scuola si impegna a:  Controllare lo sviluppo delle conoscenze, delle abilità e delle competenze acquisite e da acquisire (processo di apprendimento);  Elaborare un curricolo adeguato con compiti adatti a soddisfare i bisogni personali di vostro figlio; Raggiungere standard elevati di lavoro e di comportamento instaurando relazioni positive e sviluppando il senso di responsabilità;    Fornire a vostro figlio un ambiente sicuro e sereno; Assicurare che vostro figlio raggiunga il massimo del suo potenziamento all'interno della comunità scolastica. FIRMA………………….. Noi genitori ci impegniamo a:  Controllare che nostro figlio frequenti la scuola regolarmente, arrivi in orario, indossi la divisa/grembiule e porti il materiale necessario; Presentare regolare certificazione medica in caso di assenza della durata di 5 gg. consecutivi; Aiutare nostro figlio nei compiti e fornirgli altre opportunità per lo studio a casa; 15  

[close]

Comments

no comments yet