Preview Rassegna Stampa Open Canottieri Adda Lodi 2013

 

Embed or link this publication

Description

La preview sfogliabile dell'edizione 2013 dell'Open nazionale organizzato dalla Canottieri Adda 1891. Il volume cartaceo conta 80 pagine.

Popular Pages


p. 1

RASSEGNA STAMPA 22 GIUGNO - 7 LUGLIO OPEN NAZIONALE FIT 8.000 € DI MONTEPREMI SECONDA EDIZIONE CANOTTIERI ADDA 1891 LODI OPEN NAZIONALE 2013

[close]

p. 2

Enrico BURZI Una finale Challenger, 5 titoli Futures e un best ranking da numero 256 Atp: è questo il curriculum del vincitore del secondo Open della Canottieri Lodi. Gambe veloci, tanta corsa e una solidità davvero invidiabile. Nonostante i 32 anni, sulla terra resta un osso duro anche per i migliori. IL VINCITORE

[close]

p. 3

2013 Replay: il torneo in un’immagine Il vincitore: Enrico Burzi La rassegna stampa Lodi parte in seconda Parte il tabellone finale La rivista più antica del mondo Tutti i tabelloni Visibilità e riscontri diretti L’album 04 06 07 24 35 74 76 78 80 SOMMARIO

[close]

p. 4

REPLAY

[close]

p. 5



[close]

p. 6

La seconda edizione a Burzi RASSEGNA STAMPA

[close]

p. 7



[close]

p. 8

RASSEGNA STAMPA

[close]

p. 9



[close]

p. 10

LUNEDÌ 8 LUGLIO 2013 23 il Cittadino SPORTdelLUNEDÌ RASSEGNA STAMPA HOCKEY ILLUZZI STUDIA DA LEADER: «PAZIENZA CON QUESTO AMATORI» a pagina 25 CALCIO ARRIVA FARINA AL FANFULLA: L’ANNUNCIO VIAGGIA SU FACEBOOK a pagina 29 TENNIS MURRAY E IL “BABY” QUINZI: SUCCESSI STORICI A WIMBLEDON a pagina 38 TENNIS ■ SORPRESA IERI IN FINALE: IL FAVORITO VANNI PIEGATO DAL BOLOGNESE BURZI Che spettacolo l’Open Canottieri, ben 600 spettatori per l’epilogo a pagina 24

[close]

p. 11

24 LUNEDÌ 8 LUGLIO 2013 TENNIS E PALLAVOLO il Cittadino TENNIS ■ SULLA TERRA ROSSA TRIONFA IN TRE SET IL BOLOGNESE BURZI, PIÙ FRESCO E SOLIDO DA FONDO CAMPO: PROVA SUPERATA PER GLI ORGANIZZATORI, FORTI DI UN MONTEPREMI DI 8MILA EURO, APPUNTAMENTO ALL’EDIZIONE 2014 L’Open Canottieri chiude con il botto Circa seicento presenze al circolo lodigiano per la finalissima: il favorito Vanni deve arrendersi in tre set CESARE RIZZI LODI È Enrico Burzi il nuovo re in riva al fiume. Nell’attesa sfida tra tennisti di Prima categoria il secondo Open Canottieri Adda consegna il trofeo al giocatore sfavorito dalle classifiche mondiali, ma probabilmente più “terraiolo” e sicuramente più fresco. Burzi, bolognese classe ’81 terza testa di serie del torneo e numero 597 Atp, era arrivato in finale battendo 2-6/6-4/6-1 Marco Simoni in semifinale. Il suo rivale Luca Vanni, primo favorito dell’Open lodigiano e 475esimo giocatore del mondo, in semifinale si era invece imposto contro il simpatico laziale Giulio Di Meo per 7-6/6-3, ma venerdì notte aveva impiegato 3 ore e mezza per avere la meglio su Alessandro Petrone (Tc Sancolombano) nei quarti (6-7/7-6/6-4) nella partita più bella del torneo. DIRITTO CONTRO ROVESCIO Servizio e dritto le armi principali di Vanni, cui fanno da contraltare smorzate, rovescio e una maggiore solidità da fondo da parte di Burzi, che gioca per il Foro Italico Roma: la partita vive su questo confronto di stili. Il primo a strappare il servizio all’avversario sulla terra battuta della Canottieri è Vanni, che si prende il break del 2-1 con un rovescio vincente. Il primo set del 28enne toscano finisce però qui: Burzi impatta subito sul 2-2 con una pregevole contro smorzata, poi Vanni fa harakiri commettendo solo errori non forzati nei successivi due turni di battuta. Il numero 475 Atp, tesserato per l’Ata Trento, pare faticare a muoversi e anche in avvio di secondo set si trova sotto 0-1 e 15-40: con una palla corta e con un ritrovato servizio cancella però le due occasioni per il break e pareggia (1-1). L’occasione per il toscano arriva nel quinto gioco successivo: Burzi, avanti 30-0, commette tre errori e consegna il break. Vanni prende fiducia e si invola nella seconda partita: il suo servizio inizia a proOPEN CANOTTIERI A sinistra Burzi che mette l’ultimo punto e il pubblico; sotto Vanni durante una pausa, Carabelli con il giudice Civardi, gli organizzatori e i ragazzi alle premiazioni (foto Roby) Guarda la fotogallery su: www.ilcittadino.it da Burzi, Vanni si trova a servire sul 40-15, subisce un rovescio vincente dall’avversario e poi commette tre errori. La partita finisce qui: Burzi si invola indisturbato verso il 6-2/2-6/6-0 in 1 ora 35’. «Per fortuna nel terzo set sono riuscito a giocare come dovevo», commenta a caldo il vincitore, che con il successo si intasca 2000 degli 8000 euro di montepremi. Tra una gag e una simpatica premiazione dei “ball boys” (i raccattapalle) nel postpartita entrambi i giocatori hanno riconosciuto l’eccellente lavoro organizzativo della Canottieri: «Complimenti al direttore del torneo “Mamo” Garati - il pensiero di Luca Vanni -, l’accoglienza che ci ha riservato la Canottieri vale un Challenger Atp». Parole che danno il migliore arrivederci all’edizione 2014. durre anche ace (tre fra il sesto e l’ottavo game) e il secondo set si chiude con uno speculare 6-2. «TORNEO DA CHALLENGER ATP» Il bel pubblico della Canottieri (quasi in 600 hanno assistito almeno a una parte del match nel pomeriggio di ieri) spera in un terzo set pieno d’equilibrio, invece è proprio il pathos a mancare. Dopo un primo turno di servizio tenuto PALLAVOLO ■ IL 16ENNE LODIGIANO HA TRIONFATO CON LA LOMBARDIA AL “REGIONI” Piccinelli si alza sul trono d’Italia LODI La rivincita perfetta. L’8 luglio di un anno fa Alessandro Piccinelli chiuse la sua prima esperienza al “Trofeo delle Regioni” Under 16 con la Lombardia al quarto posto e un po’ deluso dopo una semifinale persa di misura contro le Marche e la finalina ceduta più nettamente al Veneto. «Quest’anno in partenza volevamo migliorare il risultato del 2012», ammette il 16enne pallavolista lodigiano durante il viaggio di ritorno. In realtà Alessandro e i suoi compagni hanno ottenuto ben di più nel “Regioni” 2013 ospitato dalle Marche: sette partite giocate e sette vittorie, 21 set disputati e nessuno perso. In più la perla finale della vittoria nella gara per l’oro proprio contro i marchigiani che nel 2012 stopparono la Lombardia. Nella finale disputata sabato a Loreto la Lombardia lascia davvero poco spazio a emozione e timori reverenziali: le Marche mettono il naso avanti solo nel secondo set quando la selezione allenata da Oreste Vacondio si trova sotto 1-6 prima di pareggiare i conti sul 1010 e intascarsi il parziale sulla via del definitivo (e perentorio) 3-0 con singole frazioni da 21-13, 21-19 e 21-16 e quattro palloni messi a terra dal lodigiano, in campo da opposto. «È un risultato oltre le più rosee aspettative - il commento del 16enne studente al “Bassi”, 191 centimetri di altezza -. Il segreto del successo contro le Marche è stato giocare liberi da pressioni: contro il Piemonte in semifinale eravamo tesi e non ci siamo espressi al meglio; contro le Marche invece siamo stati più tranquilli perché anche il secondo posto sarebbe stato accolto come un risultato eccellente». Per Alessan- dro la gara conclusiva disputata a Loreto (affrontata sotto gli occhi del nonno, Luigi Tosarello, ex presidente provinciale del Coni) ha consegnato agli archivi anche una gradita sorpresa come il premio come miglior battitore: «Non me l’aspettavo, non è il mio ruolo, quest’anno mi sono allenato soprattutto da libero». E non più di tre settimane fa aveva vinto il titolo di miglior libero nella fase finale dei campionati italiani Under 17 di club con la maglia del Segrate vincitore del torneo. Un inizio estate costellato da un doppio tricolore che non è però ancora il preambolo per le vacanze: da lunedì prossimo fino a fine mese infatti Piccinelli sarà a Vigna di Valle per un collegiale con la Nazionale Allievi. Il “riposo del guerriero” può attendere. Ce. Ri. MIGLIOR BATTITORE Alessandro Piccinelli, a destra con il premio speciale

[close]

p. 12

RISCONTRI & VISIBILITA’ Siti Internet, giornali, quotidiani, riviste specializzate, tv e radio. Ecco a quante persone abbiamo raccontato, con i testi e con le foto, questa edizione del torneo... AUDITEN IL WEB Gazzetta.it Livetennis.it Tennis.it Tennisbest.com Ubitennis.it Federtennis.it Dottennis.it Tennisteen.it Tennisworlditalia.com Pianetatennis.com Spaziotennis.com Tennisjournal.it Officinadeltennis.it OLTRE 1.000.000 (utenti unici settimanali) + Siti web generalisti locali Tennisitaliano.it dati tratti da Audipress, Auditel, Ordine Regionale dei Giornalisti della Lombardia al giugno 2013

[close]

p. 13

NIS LA CARTA QUOTIDIANI La Gazzetta dello Sport oltre 200.000 lettori al giorno TV & RADIO + Tv generaliste locali Supertennis tv (pacchetto Sky) Oltre 35.000 PERIODICI Il Tennis Italiano MatchPoint Magazine TennisBest Magazine Tennis Oggi oltre 250.000 totale lettori al mese I “LOCALI” LODI Il Cittadino di Lodi circa 17.000 lettori al giorno Il Giorno - Lombardia oltre 30.000 copie al giorno

[close]

p. 14



[close]

Comments

no comments yet