Il Giornale d'Abruzzo - edizione SANGRO AVENTINO in stampa - dicembre 2013

 

Embed or link this publication

Description

Il Giornale d'Abruzzo - edizione SANGRO AVENTINO in stampa - dicembre 2013

Popular Pages


p. 1

Il Giornale d’Abruzzo Stampa quindicinale distribuzione gratuita edizione Sangro-Aventino w w w. i l g i o r n a l e d a b r u z z o . i t w w w. l a l u n a d i s e b . i t * E d i z i o n e S A N G R O - AV E N T I N O * A n n o I ° - D i c e m b r e 2 0 1 3 / n ° 0 5 * A s s o c i a z i o n e “ L a L u n a d i S e b ” e d i t r i c e d e I l G i o r n a l e d ’ A b r u z z o * editoriale “ Il senso del Natale La celebrazione del Natale inizia nel buio della notte più lunga dell'anno e nella stagione più fredda, per ricordarci che Gesù ha portato luce alle menti, come ci fa cantare un noto canto natalizio. di Il FATTO ” Perano di Barbara Del Fallo La Giunta rinuncia alle indennità di carica e investe nel sociale e nelle infrastrutture Gli amministratori responsabili I l sindaco: “Nel momento di massima criticità per la nostra nazione, abbiamo deciso di mettere in atto un’azione responsabile per territorio e i cittadini. Al contrario di coloro che non rinunciano a nessun tipo di privilegio e che dovrebbero prendere esempio dalla scelta di chi ha ancora a cuore i principi di carità e solidarietà”. segue a pagina 2 foto: gocciadacqua.wordpress.com Don Claudio Pellegrini Dir.Uff.di Pastorale Sociale e Lavoro della diocesi Chieti Vasto Celebrare il Natale è compiere ogni anno un atto di fede: nei tempi freddi e bui da attraversare, come quello che viviamo, Gesù porta luce alle menti. “Il popolo che camminava nelle tenebre ha visto una grande luce” (Is 9,1). Spiegava l'abate Guglielmo di Saint-Thierry (+1148): “Lo Spirito Santo dall'inizio della creazione aleggia sulle acque, ossia sulle menti fluttuanti dei figli degli uomini, donandosi a tutti, tutto a sé attirando, ispirando, favorendo, allontanando ciò che è nocivo, provvedendo ciò che è utile, unendo Dio a noi e noi a Dio”. Il testo sembra interpretare il tempo attuale. "Società liquida" infatti è la definizione che il sociologo Zygmunt Bauman ha dato al mondo in cui viviamo, nel quale pare non ci siano punti fermi; tutto cambia velocemente e tutto diventa subito inadeguato, obsoleto. Le nostre, sono diventate “menti fluttuanti”, che rincorrono i cambiamenti, preoccupate di uscire dalla crisi economica senza cercare la luce. In Natale ci insegna che in tutte le società liquide che si alterneranno nella storia, due cose rimarranno ferme: la presenza il peccato ed il bisogno di redenzione: Il Redentore nasce e muore per togliere il peccato. Luce alle menti è riconoscere che tutti abbiamo un peccato originale, che Gesù è venuto a togliere: la prepotenza, che fa soffrire in famiglia, al lavoro, sulle strade, nei luoghi pubblici, declinata, secondo le situazioni, nei moderni termini di bullismo, stalking, mobbing, massimo profitto a basso costo, plagio, sgarbatezza. Il prepotente si condanna ad essere solitario, incapace di amicizia: vede solo se stesso e gli altri per se stesso. Le nostre menti fluttuanti devono comprendere che una società solida nasce dalla “liquidazione” della prepotenza: ogni tuo diritto è anche un tuo dovere, e che una persona per cambiare ha bisogno prima di capire Luce alle menti è accogliere e accettare Gesù, la sostanza del Natale. Ricordare la nascita del Bambino è chiederci se abbiamo accettato oggi il Risorto. Gesù deve ancora nascere in coloro che non lo conoscono, ma deve anche rinascere in quelli che pur conoscendolo, non lo amano. E' natale quando ami di più Gesù. In ebraico il termine usato per “fede” è Aman (da cui “Amen”), che significa “essere sicuri, fermi, fedeli”. La fede è Dio che si propone come punto fermo, fedele nell'amore, che non cambia idea sui suoi figli. Per noi credere è cor-dare, “dare il cuore” a Dio in un rapporto di fiducia, di ascolto, di cambiamento. di Red.IlGd’A all’INTERNO Perano Casoli: il Presidente del Senato Grasso omaggia la Brigata Maiella partigiani superstiti della Brigata Maiella presenti nella sala del Castello Ducale di Casoli. La Brigata Maiella fu fondata a Casoli dall'avvocato Ettore Troilo il 5 dicembre 1943. APietro Grasso e' stata consegnata la tessera numero 2 della Brigata Maiella: la numero 1 e' stata consegnata il 4 novembre scorso al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. E’ arrivato il Presidente del Senato Pietro Grasso a Casoli per celebrare i 70 anni della gloriosa Brigata Maiella. Un avvenimento che la città ha voluto festeggiare per ben tre giorni. La Brigata Maiella è l’unica formazione della resistenza italiana ad essere insignita della Medaglia d’Oro al valor militare. "L'esempio dei volontari della liberta' della Brigata Maiella e' un patrimonio del nostro Paese, una delle pagine piu' importanti della Resistenza abruzzese e italiana" ha detto il Presidente Grasso. "Grazie, avete scritto una pagina importante della liberazione del nostro Paese e non lo avete fatto per i vostri interessi particolari, ma nell'interesse di tutti", ha aggiunto rivolgendosi a due dei MALTEMPO Walter Ferrazza per la giornata dell’Unità Nazionale pagina 2 Fondovalle Sangro Apre a fine anno la bretella di Quadri di Angelo Lannutti pagina 3 DISAGI E PROBLEMATICHE IN VAL DI SANGRO Come annunciato da tutte le stazioni meteorologiche puntuale è arrivato il maltempo anche in Val di Sangro. La fine del mese di Novembre è stata caratterizzata da una copiosa nevicata sino a quote molto basse. Praticamente tutti i comuni che si affacciano sul Sangro sono stati interessati e ricoperti anche da diversi centimetri di coltre bianca, che oltre al consueto fascino, regala non pochi disagi. Ma subito dopo sugli stessi territori si è registrata, anche questa come da previsione meteorologica, due giorni ed oltre di intensa pioggia. Il primo effetto è stato quello di azzerare il manto nevoso, ma logica conseguenza, tanta acqua in discesa a valle su fossi, torrenti, cunette e terreni. Diversi i movimenti franosi che hanno portato terriccio e fango sulle sedi stradali ed altrettanto gli interventi con mezzi adeguati; tante le cunette ormai prive di ogni manutenzione che hanno riversato tanta acqua e fango soprattutto sulle disastrate strade provinciali già oggetto di nostra attenzione sulle pagine di questo giornale. Altre buche e tanta pericolosità per il traffico. segue a pagina 2

[close]

p. 2

2 approfondimenti dicembre 2013 edizione Sangro-Aventino Il Giornale d’Abruzzo Il Sottosegretario di Stato Walter Ferrazza a Perano per la giornata dell’Unità Nazionale “ Non gettiamo nel dimenticatoio la parola pace”. Il sindaco Bellisario: “L’on. Ferrazza è l’esempio tangibile di come le istituzioni debbano essere vicine ai cittadini ” di Red.IlGd’A “E’ necessario di questi tempi ricordare e onorare gli oltre 700mila caduti del primo conflitto mondiale affinchè tragedie come queste servano ad evitare che tali episodi possano accadere ancora, gettando nel dimenticatoio la parola pace”. C osì il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del segue dalla prima pagina Consiglio dei Ministri con delega agli Affari Regionali ed Autonomie Walter Ferrazza ha aperto il suo intervento alla manifestazione del 9 novembre che si è tenuta a Perano in ricordo della Giornata dell’Unità nazionale aggiungendo che “purtroppo la parola guerra è ancora una triste realtà in molte parti del mondo”. “Ma saranno le nuove generazioni – ha poi aggiunto - a sconfiggere questo male che è deleterio per la crescita dell’intera umanità”. L’evento ha avuto un programma corposo, dall’inaugurazione della mostra fotografica Il FATTO di Barbara del Fallo sulla grande guerra “41 mesi all’alba” a cura del noto scrittore Mario Salvitti alla riapertura di corso Duca degli Abruzzi dopo i lavori di riqualificazione. “Siamo onorati – ha dichiarato il sindaco Gianni Bellisario - di ospitare un personaggio politico di spicco come l’on. Ferrazza che è l’esempio tangibile di come le istituzioni debbano essere vicine ai cittadini. Non a caso l’on. Ferrazza è anche un sindaco e chi meglio di lui può comprendere il difficilissimo periodo che i piccoli comuni stanno vivendo”. La rievocazione il 95° anniversario dalla fine del primo conflitto mondiale è stata anche l’occasione per festeggiare la riapertura del corso cittadino che, come ricorda il sindaco Bellisario, “è stata possibile grazie alla rinuncia delle indennità da parte di tutti gli amministratori peranesi che dall’inizio del proprio mandato hanno deciso di non percepire alcuno stipendio o rimborso spese per permettere la realizzazione di opere come questa che altrimenti non si sarebbe potuta realizzare”. MALTEMPO di Angelo Lannutti La Giunta rinuncia alle indennità di carica e investe nel sociale e nelle infrastrutture Perano: gli amministratori responsabili DISAGI E PROBLEMATICHE IN VAL DI SANGRO Come annunciato da tutte le stazioni meteorologiche puntuale è arrivato il maltempo anche in Val di Sangro. segue dalla prima pagina - A creare ancora più allarme è stata la notizia della necessità di provvedere ad uno svuotamento controllato del lago di Bomba. Forse non tutti sanno che il lago di Bomba è un bacino artificiale utilizzato dall’ACEA, che rifornisce Roma di energia elettrica. L’acqua dal bacino viene convogliata sulle colline di Altino e quindi fatta cadere per alimentare le turbine della centrale ubicata a Selva di Altino. L’Acqua viene poi rimessa nel fiume Sangro ancora più a valle , in prossimità dell’oasi di Serranella poco dopo la confluenza dell’Aventino sullo stesso Sangro. Pertanto dall’invaso dio Bomba sino al punto di ritorno del flusso sfruttato per la produzione di energia elettrica il letto del fiume si è ridotto a qualche rigagnolo con conseguente sviluppo di una imponente vegetazione, compresa la crescita di alberi di alto fusto. La foto a corredo di queste righe è presa dalle colline di Altino e mostra chiaramente come il tratto immediatamente a valle dello sbarramento di Bomba, interessante lo stesso comune di Bomba nonché quello di Roccascalegna , Archi ed Altino, sia poco riconoscibile come letto di un fiume. Per evitare questo “furto ecologico” sarebbe stato sufficiente restituire l’acqua alla base della diga garantendo anche un flusso di senso contrario a quello di uscita. Le conseguenze gravi che potrebbero verificarsi sono facilmente individuabili. Se arrivano perturbazioni da imporre un massiccio svuotamento della diga la forza delle acque, lo abbiamo già visto in altre occasioni, porterebbe con se tutta la vegetazione spontaneamente cresciuta su quello che era il letto naturale del fiume. La tracimazione sulle campagne sarebbe un problema minimo rispetto a quello che potrebbe succedere alla fondovalle Sangro che insiste proprio a ridosso del fiume, e all’abitato di Piane d’Archi e frazioni limitrofe visto che il ponte che lo collega a Selva di Altino farebbe da tappo a tutto ciò che il fiume potrebbe portare con se a valle. Risparmiati 400mila euro dal 2009 Porta la data del 22 giugno 2009 la delibera di Giunta con la quale l’intera amministrazione comunale di Perano, guidata dal sindaco Gianni Bellisario, ha deciso di rinunciare a ogni indennità di carica. Una decisione ferma e responsabile che il primo cittadino peranese così commenta: “In questo momento storico in cui la nostra nazione soffre in modo palese e preoccupante, abbiamo deciso di mettere in atto un’azione responsabile per il nostro territorio e per tutti i cittadini. Al contrario di coloro che non rinunciano a nessun tipo di privilegio e che dovrebbero prendere esempio dalla nostra scelta e da tutte quelle realtà, come la nostra, che hanno ancora a cuore i principi di carità e solidarietà”. “in cinque anni di attività amministrativa – spiega il sindaco Bellisario – grazie alla strada intrapresa all’inizio del nostro mandato, siamo riusciti a evitare il drammatico taglio alle spese sociali effettuato invece dalle altre realtà del nostro comprensorio. Particolare attenzione è stata rivolta alle fasce più deboli della cittadinanza, soprattutto ai portatori di handicap e ai loro familiari garantendo servizi importanti come l’esenzione dalla tassa dei rifiuti per tutti i Sindaco di Perano Gianni Bellisario nuclei familiari con disabili, fino ad arrivare all’organizzazione della colonia marina per i portatori di handicap”. 140mila euro la cifra totale risparmiata dalla decisio“Tante sono state le opere pubbliche realizzate – aggiunge ne della Giunta cittadina, ai quali vanno sommati i - dall’asilo nido alla fontana del Sindaco, dal rifacimento 350mila euro serbati dall’attribuzione ai componenti del corso alla messa in sicurezza della scuola dell’infandell’organo esecutivo, ovvero sindaco e assessori, zia”. “Un dono – conclude l’avv. Bellisario – che gli delle responsabilità di uffici e servizi che in genere amministratori peranesi hanno voluto fare al pese e ai vengono affidati ai dipendenti comunali. Per un totapropri concittadini”. le di circa 400mila euro risparmiati e utilizzati per il sociale, per le infrastrutture e altri interventi di pubblica utilità che altrimenti non avrebbero mai visto la luce.

[close]

p. 3

Il Giornale d’Abruzzo edizione Sangro-Aventino dicembre 2013 3 Perano Oltre mille visitatori hanno gustato le prelibatezze I dolci di Natale a cura di Adele Cicchitti TORRONI accostano i torroni alle puls o creme di farro, acqua, miele e uova consumate dalle popolazioni p r e r o m a n e dell’Irpinia, altre ancora ne localizzano la patria a Cremona fin dal XIII secolo. Significativa anche l’etimologia dal latino torrere, tostare, che individua l’anima dei torroni nelle mandorle, frutto simbolico della vita che si rinnova, in genere amalgamate con miele, canditi, cioccolato, uova ed altri ingredienti . enogastronomiche della tradizione locale Il borgo diventa…“diVino” di red. IlGd’A I torroni, ghiotta prelibatezza del periodo natalizio, ma delizia superlativa dei palati in ogni stagione, sono ricchi di significati allegorici e di rimandi culturali. Alcune ipotesi accattivanti ne ricollegano l’origine ai dolci al miele che Egizi, Greci e Romani offrivano alle divinità, altre ne attribuiscono la primitiva produzione alla Cina e la successiva diffusione agli Arabi, altre per la T aglio del nastro “Borgo prima edizione di diVino” tenutasi in pieno centro storico il 15 e 16 novembre, evento che ha avuto la nobile finalità di celebrare l’arte del vino e di mostrare alle giovani generazioni tutto il sapere, le tecniche e i piaceri che questa bevanda porta con sé. L’iniziativa, organizzata da tutte le associazioni cittadine e patrocinata dal Comune di Perano, ha contato oltre mille visitatori che hanno degustato le prelibatezze culinarie della tradizione locale: pizze e foje, polenta, pasta e fagioli, pallotte cace o ove, arrosticini, crespelle e tanto altro. Il tutto accompagnato dai numerosi vini novelli esposti nelle antiche cantine del CERVONE La tavola natalizia nei centri delle zone sangrine è un trionfo di dolci tipici e di prelibatezze che ne declinano la tradizione e la memoria culinaria. Fra tutti si impone il cervone, o capitone o serpentone, come denominato nelle varianti locali, ovvero un dolce a forma di serpente attorcigliato, a base di pasta di mandorle, farcita con cioccolato, cedro, liquore, spezie ed aromi, che avvolge una morbida anima di mandorle bianche. Nella mandorla, allegoria della vita che si rigenera e si rinnova, si inscrive lo spazio simbolico che racchiude le figure della Vergine e di Cristo, la madre e il figlio, mistero, gioia e speranza del Natale per tutti gli uomini di buona volontà. Il preparato conserva, inoltre, la valenza degli antichi riti agrari e sprigiona fascinosi rimandi ai culti ctonii ed al mondo ultraterreno, simbolo del serpente circolare che si morde la coda, ovvero l’anno vecchio prossimo a morire, ben presto sostituito dall’anno nuovo, in un eterno avvicendarsi di cicli e di ritmi. paese e sapientemente serviti dai ragazzi dell’Istituto Alberghiero di Villa Santa Maria, guidati dal prof. Domenico Di Nardo. La manifestazione è stata anche un modo per celebrare i vitigni di origine autoctona, come Montepulciano e Sangiovese, presenti sul territorio che la maestria dei contadini del luogo trasformano in un ottimo vino di produzione artigianale. “Presepiando” per riscoprire il centro storico Tra le tante iniziative organizzate in vista del Natale c’è “Presepiando”, un percorso nel centro storico con presepi realizzati in diversi luoghi, androni, chiese, piazzette. L’iniziativa nata dalla Fondazione Museate con il coinvolgimento dell’Associazione Amici del Presepe si è poi allargata a diverse associazioni della città. Fino al 6 gennaio Presepiando offrirà ai visitatori l’opportunità di ammirare bellissimi presepi ma soprattutto di conoscere il bellissimo centro storico. Fondovalle Sangro: apre a fine anno la bretella di Quadri - SS652 il Presidente riguarda A d annunciarlo èChieti, Enricodella Per quantocostruzionei Provincia di Di lavori di Giuseppantonio, il quale ha ricevuto la risposta del Presidente di Anas SpA, Pietro Ciucci, alla sua recente lettera con la quale chiedeva informazioni sullo stato dei lavori di un’infrastruttura strategica per l’Abruzzo e il Molise. L’intervento riguarda un tratto della Fondovalle di circa 2,2 km e, specificamente, quello compreso tra gli abitati di Bomba e Quadri, quest’ultimo attualmente attraversato quotidianamente da centinaia di mezzi pesanti: il completamento dell’opera, quindi, oltre a rendere più scorrevole la circolazione, apporterà notevoli benefici anche per la comunità di Quadri. “Constatata la rilevanza strategica per il collegamento tra il Tirreno e l'Adriatico l’apertura rappresenterà una boccata di ossigeno anche per il sistema industriale della Val di Sangro”. del tratto compreso tra la stazione di Gamberale e quella di Civitaluparella, in prosecuzione della variante di Quadri, si legge nella nota che l'Anas ha avviato una nuova fase progettuale, conclusasi con uno studio di fattibilità per trovare alternative meno onerose. Gli esiti dello studio di fattibilità saranno condivisi nel corso di un incontro che si terrà a Chieti il 20 dicembre prossimo, durante il quale sarà sottoscritto un protocollo d'intesa con una serie di partner del territorio, tra cui la Provincia di Chieti. “Dobbiamo rendere più forti i legami tra i territori a confine di Abruzzo e Molise per dare loro la giusta voce. Possiamo contare – ha concluso il Presidente Di Giuseppantonio – sulla costante attenzione dell’Anas verso questa infrastruttura, evidenziata anche dal Presidente Ciucci, il quale ha confermato che per quanto riguarda il viadotto Barche nei pressi di Bomba, crollato prima dell’ultimazione dei lavori nei decenni scorsi, sono in corso attività propedeutiche per l’avvio della progettazione esecutiva”.

[close]

p. 4

4 dicembre 2013 edizione Sangro-Aventino Il Giornale d’Abruzzo Brevi di red.IlGdA La Provincia di Chieti consegna un premio a Toni Belfatto “A Toni Belfatto giovane talento della nostra terra per portare alto il nome della provincia di Chieti e dell’intero Abruzzo nel mondo”, così recita la motivazione con la quale il presidente Enrico Di Giuseppantonio, in rappresentanza dell’intera amministrazione provinciale, ha deciso di riconoscere l’operato del professionista abruzzese. Reduce, non a caso, dal convegno medico-scientifico di Città del Messico di ottobre scorso sulle novità nel campo della dermopigmentazione estetica, il rappresentante italiano dell’estetica nel mondo con queste parole commenta il riconoscimento della Giunta provinciale: “Questo premio mi rende ancora più orgoglioso di essere abruzzese in quanto mostra l’attenzione che i nostri organi istituzionali prestano a tutti quei professionisti che si impegnano quotidianamente nella ricerca, nella formazione e nella sperimentazione nel campo dell’estetica e non solo”. Guardiagrele si prepara ad un Natale di grandi eventi Seconda edizione quest’anno di una iniziativa all’insegna dell’arte e della creatività. Profumi, sapori ed emozioni date dalla cornice del centro storico. Il Mercatino di Natale ricco di oggetti d'artigianato, decorazioni, prodotti tipici e idee regalo. Le giornate, organizzate con la partecipazione del Circolo didattico "Modesto della Porta" di Guardiagrele, seguiranno il seguente programma: Sabato 14 Dicembre: Dalle ore 9.00 alle ore 20.00 Mercatino di Natale Dalle ore 9.00 alle ore 13.00 Partecipazione al Mercatino degli alunni del Circolo Didattico "Modesto della Porta" di Guardiagrele con i lavori dei laboratori creativi realizzati a scuola. Dalle ore 15.00 - Laboratori creativi in piazza. Chieti a E’ la Provinciaundipremio di consegnare riconoscimento a Toni Belfatto, dermopigmentista sperimentale nonché insegnante di dermopigmentazione da anni impegnato nella sperimentazione e nella ricerca in materia di tricopigmentazione, specializzazione brevettata dallo stesso Belfatto e dal suo collega Ennio Orsini, considerata un prezioso strumento per il benessere psicofisico di tutti quanti vi ricorrono, trattandosi di un tatuaggio paramedicale che ha lo scopo di nascondere gli inestetismi provocati da calvizie o da cicatrici di ogni genere. Paglieta si prepara a festeggiare il 2014 in Piazza Dopo il grande successo delle edizioni precedenti, l'Amministrazione Comunale anche quest’anno sta organizzando una festa con cena per un Capodanno in Piazza. L'evento si terrà martedì 31 dicembre 2013 a partire dalle ore 19.30 in Piazza Roma. Cena,musica dal vivo con orchestra spettacolo “Arcobaleno” i “Global Effect” e dopo la mezzanotte Discodance. Domenica 22 Dicembre: Dalle ore 9.00 alle ore 20.00 Mercatino di Natale Dalle ore 16.00 - "Arriva Babbo Natale" con tanti regali da distribuire ai presenti. 0872.897721 Pizzoferrato: un premio allo Chef Massimo Pasquarelli ari C natalettori, va concludendosi un anno ricco di attività per l’Associazione La Luna di Seb, Nino Salvatore, per portare avanti Il Giornale d’Abruzzo e le iniziative ideate ed avviate da Sebastian scomparso nel febbraio 2012. Abbiamo raccolto la sua creatività ed il suo entusiasmo. La Luna di Seb cura l’informazione quotidiana sul web sul sito www.ilgiornaledabruzzo.it e la pubblicazione del quindicinale, in edizione dedicata alla Val di Sangro. Siamo impegnati nel sociale, infatti continua la collaborazione con l’Agape Onlus di Lanciano per la “gestione” dello sportello gratuito di mediazione familiare con due professioniste, la psicopedagogista Simona Foschini e l’avvocato Delia Verna. Sempre quest’anno abbiamo realizzato la prima edizione del PREMIO DONNA BONTA’ per mettere in risalto donne che, in silenzio, lavorano nel sociale e sempre le donne sono state al centro del convegno “DALLO STALKING AL FEMMINICIDIO: QUANDO L’AMORE FA MALE”, organizzato in occasione della giornata contro la violenza sulle donne. Abbiamo gettato le basi per altri importanti progetti che verranno avviati il prossimo anno. Nell’augurarvi Buone Feste colgo l’occasione per ringraziare i lettori e gli sponsor che ci sostengono e ci permettono di andare avanti. Gioia Salvatore Pres.Ass.La Luna di Seb N ato e cresciuto nel piccolo centro del Chietino, Massimo Pasquarelli è diventato uno chef di fama internazionale e lavora come executive chef presso il Ritz-Carlton Millenia di Singapore, il più lussuoso hotel dello stato asiatico. Pasquarelli è stato insignito dal Comune quale cittadino benemerito. Il Giornale d’Abruzzo Periodico in stampa e quotidiano online Associazione La Luna di Seb editrice de “Il Giornale d’Abruzzo” Testata giornalistica Reg.Trib.di Lanciano n° 01/2012 www.ilgiornaledabruzzo.it redazione@giornaledabruzzo.net Edizione SANGRO AVENTINO sangroaventino@ilgiornaledabruzzo.it Redazione Sangro Aventino C.da San Tommaso - 66040 Perano (Ch) tel.320.8186340 Direttore responsabile Gioia Salvatore Associazione culturale “La Luna di Seb” editrice de “Il Giornale d’Abruzzo” fondatrice del “Premio DONNA Bontà ” Via Ferro di Cavallo, 29 - 66034 Lanciano (Ch) tel. 0872.632490 - P.I. 02394730697 www.lalunadiseb.it - info@lalunadiseb.it

[close]

Comments

no comments yet