MAGNIFICAT n°10

 

Embed or link this publication

Description

Parrocchia Cuore Immacolato di Maria - Cerretti

Popular Pages


p. 1

n° 10 del 07 luglio 2013 Notiziario della Parrocchia CUORE IMMACOLATO di MARIA - Loc. Cerretti di S. Maria a Monte (PI) - 0587.473021 - 333.1926936 - www.parrocchiacerretti.com www.parrocchiacerretti.com Carissimi amici, anche se la “crisi” di questi tempi si fa sentire, questa non interrompe il nostro “staccare la spina” dalle attività solite. Probabilmente le ferie saranno piu brevi, oppure solo il fine settimana a mò di “pendolari delle vacanze” ...comunque cerchiamo di vivere le ferie e le vacanze in modo che siano proficue per la nostra crescita umana e spirituale, convinti che nemmeno in questo tempo possiamo dimenticare Dio, che mai si dimentica di noi. Approfittiamo delle vacanze per cercare di incontrare noi stessi e vincere la superficialità che produce il trambusto della vita ordinaria. Per questo, non dimentichiamoci di mettere nella valigia i Vangeli, che ci saranno di molto aiuto. Se abbiamo scelto il mare, ricordiamoci che anche in spiaggia, Gesù può cambiare la nostra vita! La spiaggia è il luogo per eccellenza dove Gesù ha predicato, ha raccontato le parabole ed ha compiuto miracoli eclatanti. Fu lungo una spiaggia, quella del mare di Galilea, che Gesù incontrò e coinvolse i suoi primissimi discepoli ed è sempre lungo qualche spiaggia che, anche oggi, i cristiani (tutti noi!) possono diventare nuovi evangelizzatori•per diffondere il Vangelo e riportare a Cristo i così detti lontani. Proprio per essere i nuovi evangelizzatori riserviamo, anche sotto l’ombrellone, un tempo da dedicare alla meditazione e a una lettura edificante, che riaccenda in noi e in chi ci sta vicino il fervore della vita spirituale. Le vacanze ci aiutino a rimettere al centro la nostra famiglia, a stringere molto i legami familiari, ad aumentare la comunicazione tra genitori e figli, ad aiutare le persone che amiamo che hanno più bisogno. Dedichiamo qualche giorno delle nostre vacanze per la visita a un Santuario, dove confessarci e partecipare alla Santa Messa. Ogni Santuario ha una grazia speciale a cui attingere. Ricordiamoci che il vero riposo è quello dell'anima che rinnova e ringiovanisce tutta la persona. Buone vacanze cristiane. Padre Ennio "LUMEN FIDEI” LA PRIMA ENCICLICA DI PAPA FRANCESCO E BENEDETTO XVI SULLA FEDE La nuova Enciclica sulla Fede scritta a quattro mani da due Papi. L'attesa prima storica Enciclica scritta da due papi tuttora viventi, Benedetto XVI e Francesco. Un "documento forte", come ha detto lo stesso Francesco, dedicato alla fede. Bergoglio, Jorge - Papa Francesco Jorge Mario Bergoglio è nato a Buenos Aires il 17 dicembre 1936, figlio di un ferroviere piemontese. Perito chimico, nel 1958 è entrato come novizio nella compagnia di Gesù. Laureato in filosofia, ordinato sacerdote nel 1969, vescovo di Auca nel 1992, arcivescovo di Buenos Aires nel 1998, creato cardinale nel 2001, è stato eletto Papa il 13 marzo 2013 con il nome di Francesco. Ratzinger, Joseph - Papa Benedetto XVI Nasce nel 1927 a Marktl am Inn, in Baviera. Dopo gli studi tologici e l'ordinazione sacerdotale insegna teologia nelle università di Monaco, Bonn, Munster, Tubinga e Ratisbona. E' consigliere del cardinale Frings durante il Concilio Vaticano II. Arcivescovo di Monaco di Baviera dal 1977, nel 1981 è nominato prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede. Ampia è la sua produzione teologica, tradotta in numerose lingue. Il 19 aprile 2005 viene eletto papa e assume il nome di Benedetto XVI. Nei prossimi giorni sarà possibile trovare l’Enciclica in parrocchia.

[close]

p. 2

Parrocchia “Cuore Immacolato di Maria” Chiesa di Santa Cristina a “Le Pianore” Ripartire dalla Famiglia  Casa e Famiglia: confusione da non fare! Sovente, nel parlare comune, si identificano “casa” e “famiglia”. In realtà altro è dire “casa”, altro è dire “famiglia”. Identificarle può essere pericoloso: può portare, ad esempio, a pensare che quanto più bello è la casa, tanto più riuscita è la famiglia. Sarebbe troppo comodo, se così fosse! Mai come oggi le nostre case hanno goduto di tanta attenzione e di tanta considerazione, la famiglia invece.... E’ necessario, dunque, conoscere la differenza tra “casa” e “famiglia”. La “casa” La casa è un luogo di abitazione. A fare la casa sono le cose: le pareti, i termosifoni, i mobili, la lavatrice, il mangiadischi, le tendine, i letti, il frullatore, le tapparelle, la televisione, le forbici.... E’ giusto un noto spot che dice: “Dove c’è Barilla c’è casa”. Sì, Barilla fa casa, ma non è detto che faccia la famiglia! La “famiglia” La famiglia è un’atmosfera, un clima, un nido fatto per persone che si vogliono bene e che si aiutano. La famiglia è essere accolto quando ritorni a casa, è qualcuno che si prende cura di te quando se ammalato, è una sorpresa: ad esempio, un pranzetto speciale per il compleanno, è mangiare “insieme” e non solo “accanto” gli uni agli altri, è qualcuno che ti perdona se sbatti la testa e sbandi, è il luogo dove si può ridere quando si ha voglia, è sentire che si può contare su qualcuno, è il luogo dove si è accolti per quello che si è, e non per quello che si sa, come a scuola, o per quello che si fa, come al lavoro. Ecco la famiglia!    Forse mai come in questi ultimi tempi si scrive e si parla della famiglia. C’è chi la considera un malato grave al cui capezzale si affollano psicologi, sociologi, politici, dacerdoti... c’è chi la vede arrivata, oramai al capolinea... ormai distrutta, non esiste più... è inutile! E, certo, le notizie di cronaca che quotidianamente leggiamo dul giornale non lasciano bene sperare sul futuro della famiglia!. Quante violenze, all’interno delle famiglie! Quanti disordini!  Lutero affermava che “la prima forma di governo, quella da cui prendono origine tutte le altre forme di governo, è la famiglia”. E’ vero! Se la famiglia si sfalda e degenera anche la società si deforma e si inquina. Anche Giovanni Paolo II ha detto: “Quanto più la famiglia è sana e unita, tanto più lo sarà la società. Al contrario, lo sfacelo della società ha inizio con lo sfacielo dellafamiglia”.  Certo è che dipende molto da ciascuno di noi, padre o madre o figlio, se la famiglia da fiore si traforma in una pianta carnivora, da castello diventa prigione, da luogo dialogo si cambia in ring di scontri.  Un celebre moralista francese dichiarava che “governare una famiglia è poco meno difficile che governare uno stato” (Montaigne). E’ per questo che bisogna ripensare seriamente al matrimonio come a una delle scelte più ardue, decisive e fondamentali della vita, e non come a una decisione scontata e banale. E’ per questo che è urgente riscoprire quelle virtù che tengono in piedi una famiglia: l’amore scambievole, la comprensione, la pazienza, la fedeltà, l’educazione, il rispetto, il silenzio, la preghiera comune. “Quando non si minaccia, ma si ragiona; quando non si ha paura, ma ci si vuol bene; quando Dio è il padrone di casa, allora nasce la famiglia!” (San Giovanni Bosco)

[close]

p. 3

Parrocchia “Cuore Immacolato di Maria” Chiesa di Santa Cristina a “Le Pianore” Domenica 14 Luglio 7:30 + Def.ti Gino e Lina NENCETTI 9:30 (le Pianore) + Def. TOTI Ardelia e Vittorio 11:00 - Pro popolo Lunedì 15 Luglio 21:30 + Def. NUTI Gianfranco e Anime Sante del Purgatorio Martedì 16 Luglio 19:00 + Def. PELLEGRINI Adriano Domenica 07 Luglio 7:30 + Def. Sauro, Maria e Gaspero 9:30 (le Pianore) + Def. TOTI Roberta 11:00 - Pro popolo Lunedì 08 Luglio 21:30 + secondo intenzione offerente Martedì 09 Luglio 19:00 + Def. PERI Luigi e PEPORI Elia Mercoledì 10 Luglio 19:00 + Def. MASSETANI Enzo Giovedì 11 Luglio 19:00 + Def. TOCI Giovanni Venerdì 12 Luglio 19:00 + Def.ti Fam. NARDI e NENCETTI Sabato 13 Luglio 19:00 + Def. FANTERIA Rolando e DAL CANTO Valentino Mercoledì 17 Luglio 19:00 + Def. NOVELLI Marco Giovedì 18 Luglio 19:00 + Def. Fam. CAPANTINI e MORONI Venerdì 19 Luglio 19:00 + Def. Francesco e Maria Sabato 20 Luglio 19:00 + Def. Fam. FALCHETTI e FONTANA Domenica 21 Luglio 7:30 + Def. Fam. GIUSTI (Gino, Ada, Marino, Mario e Dino) 9:30 (le Pianore) + Def.ti TOTI Federico e Assunta 11:00 - Pro popolo * Il Libro dal quale si leggono le letture della Messa si chiamo Lezionario. * Non si leggono le letture dal foglietto, per rispetto della Parola di Dio, ma solo dal Libro e dal luogo stabilito, cioè l’ambone. * Le letture della Messa domenicale sono: prima lettura (dall’Antico Testamento); Salmo responsoriale (parte di un salmo intercalato da un ritornello); seconda lettura (dal Nuovo Testamento); Vangelo. * I Lettori sono coloro che proclamano le letture nella liturgia e si preparano bene a compiere questo servizio alla comunità. Possono essere lettori istituiti (ai quali è dato questo incarico in forma ufficiale) o lettori di fatto, (cioè scelti di volta in volta). * Nella Messa domenicale occorrono due lettori e un salmista; il Vangelo è proclamato dal sacerdote o dal diacono. * Quando il lettore sale all’ambone non dice mai prima “lettura” ma solo annuncia da quale libro della scrittura è presa la lettura (es. Dal libro del profeta Isaia). Non legge nemmeno il titoletto in corsivo che si trova nel Lezionario. Al termine della proclamazione non dice mai “è Parola di Dio” ma “Parola di Dio”, poichè si tratta di un atto di fede e di adesione. * Il lettore legge sempre prima il brano che dovrà proclamare, senza fretta, rispettando accenti, punteggiatura, paura... per rispetto alla comunità che ascolta. Egli presta la voce alla Chiesa. Deve accertarsi prima che anche il microfono funzioni bene. * Il lettore assume un contegno semplice e dignitoso nel modo di vestire, poichè non è su di sè che deve attirare l’attenzione ma sulla Parola di Dio. * L’ascolto è un grande atto liturgico: quando nella Chiesa si leggono le Divine scrittute è il Signore che parla. Se una lettura è fatta bene invita i fedeli all’ascolto senza leggere dal foglietto. * A leggere la Parola di Dio s’impara leggendo ad alta voce e facendosi dire da altri i difetti e gli errori da evitare.

[close]

p. 4

Parrocchia “Cuore Immacolato di Maria” Chiesa di Santa Cristina a “Le Pianore” Lunedì, ore 21.30: S. Messa e Adorazione Eucaristica. Martedì - Sabato, ore 19.00: S. Messa (il venerdì con Liturgia del Vespro) Domenica e Festivi: 7.30 - 9.30 (Le Pianore) - 11.00 Tutti i giorni (eccetto il lunedì e la domenica), ore 18.30: S. Rosario Primo Sabato del Mese (secondo la spirituale di Fatima), ore 18.30: S. Rosario, Adorazione Eucaristica e S. Messa Via p.le Francesca sud, 112 d/e - Castelfranco di Sotto (PI) tel. 0571.489522 - idroduesse@alice.it FUSARO ANDREA Questo spazio è gratuitamente a disposizione di tutti i parrocchiani che nelle prossime settimane vorranno far gli auguri a parenti e amici per compleanni, anniversari, etc. oppure ricordare qualche ricorrenza particolare. CONTATTATE PADRE ENNIO E SEGNALATE L’EVENTO DA RICORDARE ALIMENTARI Via Cerretti, 37/39 0587.473015 APERTE LE ISCRIZIONI PER IL PELLEGRINAGGIO DIOCESANO A ROMA NEL “L’ANNO DELLA FEDE” 03 e 04 settembre 2013 Rivolgersi in ufficio parrocchiale Si ringrazia per la collaborazione gratuita nell’attività di progettazione, realizzazione grafica ed impaginazione: Grafica e stampa Pubblicità e Comunicazione Siti Internet Social Marketing Organizzazione Eventi Santa Maria a Monte - www.visividea.it - 0587.365190 Periodico a diffusione interna - Composizione e stampa in proprio Attività editoriale a carattere non commerciale ai sensi previsti dall’art. 4 DPR 16/10/1972 n. 633 e successive modifiche e-mail: parrocchiacerretti@gmail.com Redazione: Frazione Cerretti 46 - 56020 S. Maria a Monte (PI) - 0587.473021 visividea Vuoi far del bene alla tua Parrocchia ed hai un’attività commerciale? Mettiamo a disposizione questo spazio (anche in differenti forme e misure) per la pubblicità della tua ditta o impresa, così grazie alla tua gentile offerta possiamo aiutare la Parrocchia a sostenere le spese necessarie e tu potrai far conoscere il tuo lavoro da tutti coloro che leggono il nostro giornalino... Un’ottima opportunità per sviluppare nuovi clienti e fidelizzare quelli attuali! AIUTARE... TI AIUTA! Fatti vedere e fatti trovare sul nostro giornalino parrocchiale!!!

[close]

Comments

no comments yet