Il giro del mondo attraverso la fiaba

 

Embed or link this publication

Description

Una favola per bambini della scuola primaria. Ha l’obiettivo di riconsegnare il mondo ai bambini, facendo scoprire loro la bellezza del creato in armonia con il Creatore.

Popular Pages


p. 1



[close]

p. 2

DELLA STESSA COLLANA: Natale a Milano Pepe Pepe La favola della vita Caterina fata Zanzarina, Natale allo specchio www.mimepjunor.it A cura di: Ada Toure Suor Teresilla Krefta Jean Claude Mugabo Ilustrazioni: Umberto Garipoli Francesco Ferraioli Elisa Minetti Voce: Francesca Zucchero Tecnico audio: Andrea Marinelli Impaginazione: Mimep-Docete ISBN 978-88-8424-246-4 © Mimep-Docete via Papa Giovanni XXIII, 2 20060 Pessano con Bornago (MI) tel. 02 95741935; fax 02 95744647 info@mimep.it; www.mimep.it

[close]

p. 3

7

[close]

p. 4



[close]

p. 5

7

[close]

p. 6

C ’era una volta un’isola con un grande albero nel mezzo.

[close]

p. 7

Disegno – Francesco, 9 anni 11

[close]

p. 8

S i stava svolgendo una riunione di cinque amici: il pappagallo verde Arara, il colibrì, il canguro, l’aquila, e il drago. Gli animali di ovunque avevano delegato i loro rappresentanti al congresso mondiale. Era il primo raduno intercontinentale degli animali.

[close]

p. 9

I niziarono a brontolare, a lamentarsi ed a lagnarsi perchè gli esseri umani non facevano altro che approfittare di loro. Dichiaravano con dispiacere: «Ci danno la caccia, mangiano la nostra carne, ci addossano pesi di ogni tipo e specie, ci mungono, ne combinano di ogni, come se il mondo fosse solo loro e infine ci appioppano nomi bizzarri, strampalati, stravaganti – a volte strambi.» 13

[close]

p. 10

Allora la pallina tutta nera saltò sulla schiena del pappagallo e assieme cominciarono il loro viaggio. Arrivarono in una foresta tutta verde, grandissima, attraversata da un fiume lunghissimo, bellissimo e pieno d’acqua. La sfera rimase senza fiato.

[close]

p. 11

In quel momento il volatile esclamò: – Guarda! Quanti colori che si mischiano al verde della foresta! Senti che aria profumata! Che natura splendente! – Questo è il polmone del mondo. La sfera era cullata e coccolata dall’erba verde dei prati e delle piante. Era diventata tutta verde e sembrava che tutta la sua vita dipendesse dalla foresta. 19

[close]

p. 12

Vide uno strano liquido blu che scorreva tra i prati della foresta. Curiosa di scoprire altri colori ci si tuffò e diventò tutta azzurra. – Che fresco! Ma dove sono? Galleggio, non tocco mai il fondo!

[close]

p. 13

– Ti sei immersa in un fiume! – le disse un delfino che abitava lì. – Questa è l’acqua. Ti protegge, ti sostiene, ti lava e ti dà vita. – Che bello questo colore. – pensava la pallina. – Che cos’è? – E’ l’azzurro del mare e del cielo. – Rispose il delfino. 23

[close]

p. 14

La palla osservò la bestia tremando. Il drago la rassicurò e promise di farle conoscere altri colori. La sfera tutta contenta si lasciò guidare. Volarono assieme tutto il giorno. La mattina, al sol levante, arrivarono sopra un campo di girasoli. Era pieno di gente e tutti avevano in testa un simpatico cappello di paglia.

[close]

p. 15

Tutto era giallo, anche la pallina. La sfera chiese al drago: – Che cos’è questo colore? È così splendente! – È il giallo! È la luce, è il colore del mio paese, il colore della mia gente – concluse il drago. 33

[close]

Comments

no comments yet