La favola della vita

 

Embed or link this publication

Description

Quanto dura la vita? Alcuni credono che continua per sempre. Altri pensano che sia effimera e passeggera. Perché tanta preoccupazione? Visto che l’abbiamo gratuitamente ricevuta, gratuitamente dobbiamo darla. O non?

Popular Pages


p. 1



[close]

p. 2

DELLA STESSA COLLANA: Natale a Milano Pepe Pepe Il giro del mondo attraverso la fiaba Caterina fata Zanzarina, Natale allo specchio www.mimepjunior.it A cura di: Ada Toure Suor Teresilla Krefta Jean Claude Mugabo Ilustrazioni: Umberto Garipoli Elisa Minetti Voce: Francesca Zucchero Tecnico audio: Andrea Marinelli Impaginazione: Mimep-Docete ISBN 978-88-8424-247-1 © Mimep-Docete via Papa Giovanni XXIII, 2 20060 Pessano con Bornago (MI) tel. 02 95741935; fax 02 95744647 info@mimep.it; www.mimep.it

[close]

p. 3

7

[close]

p. 4



[close]

p. 5

7

[close]

p. 6

C’era una volta la Vita, c’è ancora e ci sarà sempre… In origine abitava nelle montagne più alte del mondo, vicino al cielo. Faceva il giro del mondo ogni giorno, e la sera rincasava sui monti. Passava come un vento, soffiava dove voleva, ne sentivano la voce, ma non sapevano da dove veniva e dove sarebbe andata. Osservava tutto e tutti dalle sue residenze. Viveva da sola e abitava da sola.

[close]

p. 7

Viaggiava da sola. Mangiava da sola e parlava da sola. Non aveva bisogno di niente e di nessuno. Era autosufficiente in tutto e rispondeva solo a se stessa. 13 13

[close]

p. 8

Con la prima luce, incontrò tre pastori addormentati sotto un terebinto. Le loro mandrie avevano trovato rifugio attorno ad un’acacia. L’albero offriva sollievo ad un centinaio di animali. Principalmente vacche, pecore, capre, asini e cavalli. La vita regalò ai tre, una porzione della sua sostanza a parti uguali. Iniziò a vivere ed a viaggiare con loro alla ricerca del pascolo.

[close]

p. 9

33

[close]

p. 10

Il primo pastore, ravvivato, corse a casa sua per festeggiare. Il secondo rinforzato, andò a caccia per aumentare il suo gregge. Il terzo e più anziano, rimase sotto il terebinto a dialogare con la vita.

[close]

p. 11

35

[close]

p. 12

– Chi vuole salvare la sua vita, la perderà, chi la mette a disposizione, la salverà e vivrà per sempre – rispose l’anziano.

[close]

p. 13

47

[close]

p. 14

Oggi la vita vive in mezzo a noi e con noi. Eppure, tanta gente continua a morire ogni secondo, ogni minuto, ogni ora, ogni giorno, di povertà, di opulenza e di solitudine. Perché non se la sente di offrire la vita a nessuno. Perché non ascolta la melodia della creazione.

[close]

p. 15

Oggi la vita vive in mezzo a noi e con noi. Eppure, molte persone continuano a soffrire. Perché non vedono la coreografia della creazione. Perché non vogliono danzare la vita. Perché vogliono ballare da soli. 51

[close]

Comments

no comments yet