MELTING - il mensile dei nuovi italiani 1 novembre 2010

 

Embed or link this publication

Description

MELTING is a general news free press monthly magazine, written in simplified italian and other languages as arabic, rumenian, tagalog chinese ecc.. Target are immigrants and foreigners in Italy

Popular Pages


p. 1

anno primo numero uno immigrazione e salute il diritto alla prevenzione free press

[close]

p. 2



[close]

p. 3



[close]

p. 4

anno i numero uno novembre 2010 sommario n uno 07 editoriale franz gustincich 08 immigrazione e barriere linguistiche franco ferrarotti 12 stranieri ma consumatori maria immacolata macioti 14 il diritto alla prevenzione franz gustincich 20 da campo de fiori a piazza vittorio fino a kashgar elisa mencarini 24 l afghanistan non È solo talebani franz gustincich 28 milano i problemi dei bambini immigrati e l aiuto dei servizi sociali claudia galal io ahmad amedeo per gli amici elisa mencarini 31 32 chi aiuta le vittime tina coseanu 34 incontro a stradun racconto andjela bukvi revenzione di franz gustincich 36 la costituzione italiana diritti per tutti pietro licciardi 38 sono tanti tantissimi non bastano massimo ribaudo 42 ariel il filippino piÚ famoso d italia paolo cordova 62 probash bangl cricket club ahmed rahid 75 l altra faccia di via di gradoli paolo cordova 4

[close]

p. 5

questo simbolo indica che l articolo è scaricabile in mp3 dal sito www.meltingweb.it rubriche 46 48 50 via salaria cultura fr alternativ a fetelor românce 54 58 philippine madrigal singers concert 60 61 ditelo a melting 67 recensioni ecco perche senza gli immigrati saremmo perduti il mensile dei nuovi italiani immigrazione e salute free press il diritto alla prevenzione 20/02/2010 0.53.41 cover012d.indd 1 68 burocrazia istruzioni per l uso il visto d ingresso 70 4000 immigrati nuovi imprenditori 73 agenda fiscale del mese di novembre 81 colophon 82 vignette stefano disegni melting da un idea di franz gustincich 5

[close]

p. 6

tim card international chiami il tuo paese a partire da 3 cent/min anno i numero uno novembre 2010 in più con 1 a settimana parli per 200 minuti con gli amici tim card international tariffe al minuto verso numeri fissi e mobili del proprio paese tim card international india bangladesh polonia egitto ecuador perÙ 3 8 8 8 8 8 call your country cent cent cent cent cent cent 10 5 10 15 15 15 one nation 10 cent cent cent vs fissi 18 cent vs mobili cent cent cent 10 10 10 10 10 10 cent cent cent cent cent cent per tim scatto alla risposta di 16 cent e tariffazione a scatti di 15 per wind scatto alla risposta di 15 cent e tariffazione a scatti di 60 per vodafone scatto alla risposta di 19 cent e tariffazione a scatti di 60 fonte i dati sulle offerte dei competitors fanno riferimento a quanto pubblicato sui relativi siti web ufficiali in data 31/03/2010 scopri le tariffe di tim card international dedicate agli altri paesi su www.tim.it o chiama il 119 con 8 cent/min parli con tutti i numeri fissi e mobili in italia l opzione amici per le chiamate verso tim card international non ha scatto alla risposta e si rinnova automaticamente ogni 7 giorni al costo di 1 superati i 200 min la tariffa è di 8 cent/min scatto alla risposta di 16 cent per le modalità di disattivazione dell opzione e per tutte le altre info chiama il 119 o vai su www.tim.it 6

[close]

p. 7

editoriale sono le lingue che fanno i popoli non i popoli che fanno le lingue scriveva isidoro di siviglia nelle etimologiæ nel sesto secolo dopo cristo melting millecinquecento anni dopo nasce seguendo lo stesso principio in un periodo di dure polemiche su cittadinanza commercio e conoscenza della lingua italiana da parte degli immigrati ogni mese questo giornale aiuterà i cittadini stranieri a capire meglio la lingua che ha contribuito a fare l unità d italia attraverso il racconto di fatti spiegati senza dare mai nulla per scontato noi crediamo che il concetto di integrazione nella società che si sta formando sia superato da quello di società integrata quest ultima a differenza dell integrazione prevede uno scambio culturale trasversale a tutti i gruppi etnici nativi e immigrati in occidente marxismo e fordismo hanno chiuso la loro epoca e la globalizzazione sta trasformando il mondo in una società sempre più aperta la nuova società che si sta costruendo acquista valore dalle differenze dalle capacità che i cittadini saranno in grado di esprimere così come dalla valorizzazione delle esperienze dalle idee e dalla qualità gli immigrati rappresentano tutto questo perché sono portatori di culture e di esperienze diverse e quindi di grandi novità le politiche in materia di immigrazione purtroppo sono state sempre decise dall emergenza o dal populismo melting vorrebbe portare un piccolo contributo alla costruzione di una visione strategica ma senza entrare nelle polemiche non facciamo parte di coloro che vedono le frontiere come uno strumento per respingere ma nemmeno di chi le vorrebbe abolire racconteremo i fatti faremo cronaca daremo chiavi di lettura delle notizie e ospiteremo commenti riflessioni e opinioni di intellettuali e studiosi non polemizzare tuttavia non ci impedirà di indignarci per quei fatti che quando accadono fanno vergognare il nostro modo di fare politica è informare sui diritti e sui doveri di chi vorrà seguirci in questa avventura sempre ricordando che siamo in italia e che più di duemila anni di storia di arte e di scienza possono anzi devono diventare patrimonio comune di chiunque viva e lavori in questo paese franz gustincich foto remo casilli/sintesi 7

[close]

p. 8

anno i numero uno novembre 2010 la lingua madre costituisce solo lo strato superficiale di un sistema di comunicazione che ha al suo interno delle espressioni eterogenee necessarie al mantenimento dell identità dell immigrato ei numerosi pur pregevoli studi sull immigrazione extracomunitaria un aspetto problematico sembra trascurato o non sufficientemente approfondito la barriera linguistica ci si limita spesso a evocare l estraniamento reciproco e la confusione della torre di babele fonte di angoscia e terrore frutto di una maledizione divina accettando un interpretazione letterale del racconto biblico ma una diversa interpretazione è possibile stando a filone l ebreo la torre di babele e la confusione delle lingue non vanno intese in termini di punizione divina come si desume dal racconto nel libro della genesi nel trattato noto alla tradizione latina sotto il titolo de confusione linguarum filone rovescia l interpretazione tradizionalizzata del testo biblico nel de vulgari eloquentia dante sostiene che la molteplicità delle lingue non deriva da un castigo divino bensì dalla semplice dimenticanza della lingua originaria eccoci dunque riportati alla madrelingua non un pasticcio di più lingue ma il sostrato profondo che tutte le sottende che accompagna le differenti manifestazioni della vita da quelle intellettuali e raffinate dal punto di vista logico a quelle ludiche amorose puramente espressive gli immigrati sono costretti condannati a parlare in una lingua che si distacca e differenzia dalla loro madrelingua si nasconde qui una sofferenza profonda una specie di ferita aperta che continua a buttar sangue che non può rimarginarsi se non mettendo immigrazione e barriere linguistiche di franco ferrarotti n a rischio la memoria dell immigrato e la sua identità forse da questo punto di vista è possibile comprendere la situazione dell immigrato come quella di una persona essenzialmente marginale una situazione disperata quanto più abbandonata la cultura dei padri l immigrato si vede rifiutato dalla cultura del paese di accoglimento egli è ancora nel limbo sospeso tra una cultura propria che ha lasciato e che forse può anche oscuramente sentire di avere tradito e una nuova diversa che è restia ad accettarlo come cittadino pleno jure che chiedeva solo braccia nuovi schiavi macchine animate e piedi d uomo e che non può reprimere un moto di meraviglia quando vedi arrivare insieme a delle braccia da lavoro anche delle persone che vogliono semplicemente vivere procacciarsi per se e per la famiglia i mezzi di sussistenza nel profondo della coscienza dell immigrato continua a vivere la lingua madre che è più di una lingua riflessa formalmente definita in termini di grammatica e sintassi nei sostantivi soggettivi nei predicati verbali o nominali e nei complementi È una risorsa interiore dominata dall istinto pre-logico e ­ nello stesso tempo ­ necessario presupposto del pensiero riflesso non importa a quale livello di astrazione È quella misteriosa ricchezza di significati per cui io non posso mai veramente sapere se sono io che parlo o se invece vengo parlato se in un autobus affollato in un ora di punta mi si pesta inavvertitamente un piede posso esplodere in una maledizione o esclamazione o interiezione a parte gli intercalari abituali su cui non sembro in foto sandro rosi/sintesi 8

[close]

p. 9

grado di esercitare neppure un parziale controllo razionale studi recenti confermano che la lingua madre non viene mai scordata È stato molto puntualmente osservato che quando un bambino impara a parlare non apprende soltanto ad associare un oggetto a un determinato suono ma collega questa forma sonora a tutto un complesso di informazioni le sensazioni che l oggetto gli procura alla vista o al tatto e le emozioni che gli suscita piacere paura repulsione una serie di contenuti normativi le proibizioni o le raccomandazioni degli adulti il cervello costruisce così le sue conoscenze del mondo e queste resteranno per sempre legate alla lingua dell infanzia crescendo il bambino imparerà altre lingue altri nomi con cui indicare lo stesso oggetto ma si tratterà di un apprendimento puramente fonetico e ortografico e per quanto possa approfondire lo studio di un idioma straniero fino a confondersi con i nativi il suo cervello sarà sempre pronto a tradire la sua vera origine ciò non va inteso come una sorta di determinismo linguistico da cui non si possa uscire sta invece a indicare l importanza e insieme l attualità di un nodo che tocca sponde problematiche diverse dalla sociolinguistica alla storia e alla psicologia e infine alla struttura della società globale e che per questo richiede un impostazione interdisciplinare della ricerca non vi è dubbio che una delle precondizioni essenziali per l instaurarsi di un genuino dialogo interculturale anche per l aspetto linguistico sarà per l europa occidentale il riconoscimento senza riserve dei debiti intellettuali che essa ha contratto nel corso dei secoli È un riconoscimento che ai cultori della supremazia europea torna singolarmente difficile usi come sono a rifarsi alla fonte greca classica come se questa nascesse dal nulla quasi ­ è il caso di dire ­ come una minerva armata di tutto punto ex capite jovis questo necessario riconoscimento non toglierebbe nulla alla matrice greco 9

[close]

p. 10

anno i numero zero giugno 2010 romana della civiltà europea equivarrebbe semplicemente a ristabilire una verità storica che da alcuni anni gli studiosi di storia delle scienze vengono laboriosamente scoprendo ancora una volta l europa occidentale si pone come un importante crocevia di culture intellettuali diverse che qui più che altrove godono di una straordinaria accelerazione e di nuovi originali sviluppi anche dal punto di vista applicativo ­ sviluppi che non possono far dimenticare gli stimoli le anticipazioni e i contributi delle grandi culture egiziane e babilonesi araba e cinese in questa prospettiva è forse possibile chiarire il duplice compito di alessandro aprire l ellenismo all oriente e nello stesso tempo far penetrare il lògos greco e il suo peculiare dinamismo nello statico mondo orientale nelle parole del giovane nietzsche «l ellenizzazione del mondo e per rendere possibile questa l orientalizzazione dell ellenicità rimane l ultimo grande avvenimento l antica questione se una civiltà straniera possa in genere essere trapiantata rimane il problema intorno al quale i moderni si affaticano È stato il ritmico gioco reciproco di questi due fattori ciò che fin qui ha precipuamente determinato il cammino della storia in esso per esempio il cristianesimo appare come un frammento di antichità orientale che fu dagli uomini pensato e agito fino in fondo con sistematicità smoderata una volta cessato il suo influsso la forza della civiltà ellenica è di nuovo aumentata» forse però contro la sua stessa mirabile intuizione nietzsche non si rende conto che non si tratta di far seguire a un epoca orientaleggiante una nuova epoca dominata dallo spirito ellenico bensì di congiungere riconnettere e in qualche modo per ora misterioso e in base a nessi logici ed esistenziali per ora enigmatici fondere in una sola unità vitale oriente e occidente il nodo di gordio non va tagliato bensì come nietzsche riconosce esplicitamente riannodato non come catena soffocante ma come reciproco arricchimento interscambio culturale condizione di riconoscimento positivo del diverso e di progresso civile foto fabio mazzarelli/sintesi 10

[close]

p. 11

il futuro è meno imprevedibile se scegli consapevolmente bnl presenta avevano un sogno messaggio pubblicitario condizioni per l ammissione e fogli informativi in filiale importo massimo finanziabile 80 del valore dell immobile per i mutui superiori ai 30 anni importo massimo erogabile 250.000 euro e solo per acquisto prima casa lo trasformarono in realtà con il partner giusto 2 1 tasso fisso fino a 40 anni bloccato da subito tasso variabile per i primi 2 anni dei tuoi progetti parlane con noi vieni a trovarci presso agenzia bari 9 piazza europa 34 tel 080 5857607 bari numero verde 800 900 900 2in1.bnl.it

[close]

p. 12

stranieri ma consumatori case alimenti pensioni banche i lavoratori stranieri sono anche consumatori e per le banche hanno un alto indice di affidabilità anno i numero uno novembre 2010 n di maria immacolata macioti calcolate tra 90 e 120mila euro d altronde si tratta di un universo piuttosto affidabile secondo tutte le ricerche note inaffidabilità 2 a fronte delle difficoltà a ottenere un mutuo bancario vi è poi la tendenza ad affidarsi a trattative private il che permette di evitare i costi dell intermediazione dell agenzia e a prestiti privati con il rischio di incorrere in forme di usura el 2007 le ricerche condotte in italia sugli immigrati parlavano di ampi consumi di tendenze al meticciato dei consumi tendenze in buona parte in calo nel 2008-2009 a causa della crisi e delle difficoltà lavorative di molti prima il consumo sembrava riguardare la maggior parte con l eccezione di alcuni i più precari i più anziani donne più legate a schemi tradizionali alla vita all interno della casa si è ad esempio notevolmente abbassato il trend dell acquisto di case che complessivamente nel periodo 20042008 era stato notevole restano tuttavia da fare alcune notazioni la domanda di case esiste ed è ancora consistente nono-stante la diminuzione dovuta alla crisi negli ultimi 5 anni gli immigrati hanno acquistato circa 600.000 alloggi per una cifra complessiva di 70 miliardi di euro circa se la tendenza sarà verso il superamento della crisi potrà allargarsi ancora l area del fabbisogno secondo un indagine condotta da scenari immobiliari istituto indipendente di studi e ricerche osservatorio nazionale immigrati e casa tra 400 agenti immobiliari gli acquisti di case da parte degli immigrati sono crollati del 24,3 nel 2009 prevedibilmente gli acquisti potranno scendere sui 53.000 nel 2010 la metà della media degli ultimi anni se le banche non riusciranno o non vorranno dare mutui adeguati gli immigrati infatti avrebbero bisogno di servizi bancari particolari mutui cioè che coprano circa l 80 della spesa tra chi lavora regolarmente la tendenza al risparmio è forte la possibilità di pagare intorno ai 500 600 e in qualche caso 700 euro circa al mese piuttosto realistica ma essi non hanno di regola capitali da parte o se li hanno si tratta in genere di cifre limitate i principali gruppi di utenti di case individuati sono quelli giunti dall est-europa dall asia centro-meridionale dalla cina le città più interessate ad oggi prato 23 del tot degli acquisti roma 16,5 torino 11,5 venezia 9,2 milano 8 e bologna 6 sarebbe quindi importante che le agenzie potessero sviluppare campagne informative intese a questo pubblico di possibili compratori con proposte ragionevoli e con bassi costi per l intermediazione se si avesse un adeguato sostegno bancario si stima che la potenziale domanda di abitazioni potrebbe essere di circa mezzo milione di persone sarà importante per lo sviluppo del settore il ruolo delle banche e delle società di assicurazione dati abi ci dicono che a fine 2009 il 4,4 dei correntisti era straniero percentuale che potrebbe aumentare con adeguate politiche informative con una specifica formazione e attenzione da parte degli operatori del personale il rapporto di fiducia interpersonale è di particolare rilievo in questi ambiti si potrebbe inoltre per agevolare ulteriormente piuttosto affidabile secondo tutte le ricerche note si tratta di un universo 12

[close]

p. 13

l ingresso di quegli immigrati che ancora non utilizzano i sistemi bancari prevedere specifici pacchetti ad hoc vedi ad esempio le carte prepagate già piuttosto usate e in crescita 10 rispetto al 2008 ma anche assicurazioni per la salute e contro danni 7 o ancora piccoli prestiti occasionali 6,5 oggi le rimesse prendono spesso vie diverse da quelle bancarie si potrebbe studiare una campagna di sensibilizzazione forse incentrata su tempi brevi e sicurezza che potrebbero bilanciare i costi contenuti dei trasferimenti affidati a parenti o amici circolano anche storie di brutte avventure occorse un altro settore sarà presumibilmente chiamato in causa in futuro riguarda le as gio da piccoli locali etnici diffusi o da una distribuzione che consenta una più ampia offerta di prodotti stranieri nei supermercati italiani nei negozi italiani attualmente quelli con prodotti stranieri non sempre sono vicini alle abitazioni e risultano quindi difficile da raggiungere quotidianamente un esempio in tal senso viene dalla ipercoop di roma via casilina con la vendita di carni halal certificate da un imam a buon prezzo re-clamizzate anche da tabelloni bilingue in cui si spiega la vicinanza alla cucina kosher i dati unioncamere con riguardo alle imprese immigrate sono incoraggianti nei primi 9 mesi del 2009 si sono aperte 28.622 ditte individuali straniere se ne sono chi sicurazioni pensionistiche aggiuntive molti datori di lavoro italiani denunciano infatti oggi nei contratti cifre minori di quelle davvero erogate fenomeno noto per le badanti e non solo con il risultato che le pensioni saranno insufficienti e misere ma questo problema andrebbe fatto conoscere spiegato agli stessi interessati che per ora non sembrano rendersi conto dei futuri rischi e difficoltà il cibo poi non ha denunciato grandi flessioni salvo generi più difficili da reperire o più cari quindi è ipotizzabile una compresenza delle due cucine italiana e straniera che trarrebbe vantag use 19.485 3.238 rispetto al 2008 eppure il saldo è in attivo pari a 9.137 unità specie a milano con 2239 a roma con 1.905 torino con 1.372 cioè allo 0,2 in più rispetto ai primi nove mesi del 2008 inoltre già esistono associazioni e cooperative che si mobilitano preparando pasti in occasioni di matrimoni o convegni con iniziative di micro-credito si potrebbero incoraggiare attività di catering più costanti sia per le comunità straniere che per gli ita-liani pasti pronti con cibi genuini e magari non così usuali potrebbero avere una certa richiesta foto matteo biatta/sintesi 13

[close]

p. 14

anno i numero uno novembre 2010 il diritto alla la sanità è uguale per tutti italiani e stranieri ma testo e foto di franz gustincich 14

[close]

p. 15

spesso si dimentica che prevenire è meglio di curare 15 prevenzione

[close]

Comments

no comments yet