Informazioni Sindacali anno XXXVIII nr 1 del 18 marzo 2008

 

Embed or link this publication

Description

Periodico della Camera del Lavoro Territoriale di Pistoia - Spedizione abb. post. art. 2 comma 20/b L. 662/96 D.P.C.M. n294 - Filiale di Pistoia - Pubblicità inf. 45% - anno XXXVIII - n. 1 - marzo 2008

Popular Pages


p. 1

cgil pistoia consegnato all ufficio postale di pistoia il 18 marzo 2008 periodico della camera del lavoro territoriale di pistoia spedizione abb post art 2 comma 20/b l 662/96 d.p.c.m n294 filiale di pistoia pubblicità inf 45 anno xxxvii n 1 marzo 2008 il voto del prevalentemente con contratto a termine ad una disparità insopportabile tuttora ben presente tra uomini e donne in funzioni retribuzione ruolo e stabilità e necessario un complessivo ridisegno delle norme sul mercato del lavoro ma soprattutto e non ce ne è stato il tempo una profonda redistribuzione a favore di salari e pensioni utilizzando tutto l extragettito fiscale le imprese hanno avuto e molto ora è il tempo del lavoro il 15 febbraio in centinaia di piazze in italia abbiamo rilanciato la campagna per un fisco equo la crescita l aumento dei salari in calce a questa petizione raccoglieremo milioni di firme a pistoia sono già molte migliaia e con queste parole d ordine ci confronteremo con i partiti che si presentano alle elezioni a partire dall iniziativa del 31 marzo prossimo perché qualsiasi sia il segno del governo prossimo venturo il lavoro la giustizia sociale continuino ad essere al centro dell attenzione la destra ripropone il solito imbolsito progetto stesso leader da 5 elezioni non c è raffronto con nessun paese del mondo se non con qualche piccola repubblica centroamericana con annessi anche i soliti argomenti propagandistici fatti di revisione dello statuto dei lavoratori espulsione dei migranti e ricette demagogiche già sperimentate nel quinquennio 2001-2006 a cui si aggiunge stavolta e c è da rabbrividire la promessa di sacrifici e auspicabile che il vento che ha ripreso a spirare in europa dopo il trionfo di zapatero in spagna e le amministrative francesi arrivi a superare le alpi tuttavia pur in un quadro profondamente modificato sul piano della rappresentanza politica ed istituzionale come quello che si configura e che richiederà anche a noi di attrezzarsi per una inedita stagione di confronto il il lavoro sindacato italiano e la cgil in particolare sono in campo pronti a svolgere la propria funzione per quanto sempre più difficile in un paese che a volte sembra aver perso la speranza nel futuro lo facciamo forti dell orgoglio che ci deriva dal rappresentare milioni di donne e di uomini che mandano avanti il paese fanno funzionare spesso in condizioni difficilissime servizi essenziali dagli ospedali alle scuole dalle fabbriche ai supermercati un esercito di persone che spesso a rischio della propria vita e senza riconoscimento sociale manda avanti il paese e che deve essere risarcito non solo economicamente presto 13 e 14 aprile il 13 ed il 14 aprile gli italiani saranno chiamati a votare di nuovo per il parlamento ed il nuovo governo voteremo senza una nuova legge elettorale con il rischio che si ripropongano maggioranze diverse nelle due camere e che l infinita transizione italiana non abbia fine prodi è caduto per le defezioni centriste di mastella dini ed alcuni altri senatori riparati sotto l ombrello di berlusconi o come nel caso di mastella in via di scomparsa dalla scena politica nazionale senza alcun nostro rimpianto quanto è accaduto al di là del trasformismo della politica italiana ricordate il di gregorio che eletto con il centrosinistra è passato dopo 1 mese dalle elezioni a forza italia in cambio della presidenza della commissione difesa ha comunque dimostrato la fragilità del quadro politico emerso dal voto del 2006 eravamo consapevoli delle difficoltà che romano prodi avrebbe avuto nel tenere insieme una coalizione di 12 partiti sin dalla formazione di un governo che stabilì il record tra ministri e sottosegretari tuttavia per il sindacato il giudizio sull esecutivo uscente è un giudizio positivo non solo per il riequilibrio dei conti dissestati da 5 anni di tremontismo ma soprattutto per le misure antiprecarietà che hanno consentito di stabilizzare anche nella nostra provincia tante lavoratrici e tanti lavoratori c è stato sul tema del lavoro e del welfare qualsiasi sia il giudizio sul protocollo del 23 luglio scorso un diverso approccio in termini di cultura politica certo anche in questo campo molto resta da fare e non si è invertita la tendenza alla polverizzazione dell impresa alla creazione di lavoro povero specie nei servizi ai nuovi avviamenti al lavoro 15 febbraio 2008 il gazeebo di cgil cisl uil in piazza duomo a pistoia non solo sanzioni molta prevenzione una valutazione complessivamente positiva è quella espressa dalla segreteria della cgil di pistoia sullo schema di decreto legislativo approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri a partire dal metodo che sin dalla predisposizione della delega ha visto un serrato lavoro comune del ministero del lavoro e della salute con le parti sociali l impianto generale fa finalmente ordine nelle competenze e responsabilità ai vari livelli anche in direzione di una più efficace vigilanza sul rispetto delle norme nei luoghi di lavoro cresce complessivamente il grado di tutela dei lavoratori e delle lavoratrici con la previsione di una più puntuale valutazione dei rischi specifici con una maggiore attenzione alle problematiche degli appalti con il rafforzamento della informazione e della formazione dei lavoratori ed il potenziamento del ruolo delle loro figure di rappresentanza in materia di salute e sicurezza attuata anche attraverso la generalizzazione dei rappresentanti territoriali per la sicurezza figura già prevista dalla contrattazione dei settori artigiani ma fin ad oggi impossibilitata ad esercitare il suo ruolo per l opposizione delle associazioni di categoria ora non ci saranno più scusanti continua a pagina 7 sicurezza sul lavoro finalmente il decreto stop alle dimissioni in bianco dal 5 marzo 2008 le dimissioni volontarie si presentano solo per via telematica le dimissioni volontarie rappresentano un atto unilaterale con cui il lavoratore esprime la propria volontà di recedere dal contratto di lavoro previa l effettuazione di un periodo di preavviso la nuova norma introdotta con decreto interministeriale ­ è stata più volte sollecitata dal sindacato per stroncare una prassi in atto che imponeva ai lavoratori al momento dell assunzione di firmare una lettera di dimissioni in bianco i centri ad oggi abilitati all invio delle dimissioni sono la direzione provinciale del lavoro i centri per l impiego i comuni il lavoratore pubblico e privato che intende dimettersi deve recarsi ad un centro abilitato il centro provvederà all invio telematico delle dimissioni al ministero il quale darà un numero progressivo alla richiesta avanzata al lavoratore verrà consegnata la ricevuta dell invio del suo modulo di dimissioni ed una copia dello stesso la copia del modulo deve essere portata od inviata al datore di lavoro entro i quindici giorni dall invio al ministero altrimenti le dimissioni sono nulle come sono nulle se vengono presentate senza utilizzare il modello ministeriale in questi casi il datore di lavoro dovrà informare il lavoratore affinchè le dimissioni siano date in modo conforme alla legge per ulteriori informazioni puoi rivolgerti presso le sedi della cgil importante per i lavoratori stagionali ed a tempo determinato lunedì 31 marzo entro le ore 13,00 è l ultimo giorno utile per presentate le domande di disoccupazione agricola ed a requisiti ridotti per la compilazione rivolgersi alle sedi cgil

[close]

p. 2

2 www.cgilpistoia.it idee a confronto fra i rappresenti cgil dell asl pistoiese l azione del nostro sindacato ha portato ad un tavolo di concertazione regionale ed a maggiori risorse dalla regione toscana il funzionamento della sanità pubblica è una priorità irrinunciabile di ciò la cgil si fa coerentemente carico da sempre È proprio questa strada maestra che ha indotto il nostro sindacato ad intraprendere diverse azioni propositive e di lotta nei confronti della direzione dell azienda sanitaria pistoiese e di dare alle stesse una decisa accelerazione si è trattato processo naturale a difesa dei lavoratori dell azienda e dei cittadini utenti quasi sempre gli uni e gli altri sono parimenti penalizzati dalle scelte operate dal management basti dire solo per fare un esempio che i tagli al personale e la cattiva organizzazione ricadono sui lavoratori che faticano di più a garantire il servizio ma anche sugli utenti che quel servizio richiedono e proprio per raccogliere la testimonianza dei lavoratori abbiamo organizzato in redazione un forum cui hanno preso parte quattro rappresenti della rsu dell azienda eletti lo scorso novembre nella lista cgil che tra l altro in azienda si è confermata il sindacato più votato al forum hanno partecipato antonio del bagno infermiere del territorio daniele bongi infermiere del 118 tania fioravanti infermiera di chirurgia ovest al ceppo e marzio tarducci anche lui operante nell ospedale di pistoia È marzio tarducci a dare il là alla conversazione indicando le ragioni di una forte preoccupazione da parte della cgil il primo atto di scarafuggi è stato quello di presentare un piano di assunzioni con un saldo negativo di 32 o 34 persone addette all assistenza con il sindacato l azienda ha discusso il piano per una settimana poi la direzione ha tirato dritto deliberando così come aveva previsto il primo atto ha subito descritto quale sarebbe stata la linea della nuova direzione infatti il sindacato è rimasto successivamente inascoltato per altri atti fino a quello più clamoroso ovvero la riorganizzazione dell area chirurgica all ospedale di pescia una delibera da noi particolarmente contestata interloquisce del bagno la situazione è grave a tutti i livelli per quanto riguarda il territorio ad esempio non sono stati potenziati servizi come quelli riguardanti gli oss operatori socio sanitari ndr due unità devono dare copertura a tutta l area pistoiese un carico di lavoro impressionante con condizionamenti insopportabili sui turni di riposo riprende la parola tarducci il direttore generale è qui per governare col consenso l atteggiamento dei vertici aziendali è incomprensibile perché non coinvolge i lavoratori a danno della collettività quando si attuano processi imposti e non condivisi i guasti sono certi tania spiega i lavoratori svolgono un ruolo fondamentale non è possibile pensare di non ascoltare le loro ragioni ad esempio l area chirurgica in cui opero pone gli operatori in prima linea in una situazione molto difficile ognuno si occupa di coprire i buchi per sopperire a malattie gravidanze part-time sottraendo tempo alle proprie famiglie ed operando nel disagio fa rabbia pensare che l azienda ci abbia formato tutti con il primery nursing un assistenza avanzata a livello di diagnosi infermieristica e poi ci renda impossibile poterla mettere in pratica per problemi organizzativi e per scelte che non vanno in tale direzione tarducci chiarisce nei presidi e nel territorio il malcontento è diffuso fra gli operatori e l input che arriva dalla direzione ha fatto sì che anche i dirigenti di secondo livello si rapportino con il personale esercitando una sorte di terrorismo psicologico e talvolta a forme di pressione con connotati vagamente ricattatori cose mai viste prima daniele bongi non fa sconti il lavoro degli oss e degli infermieri è diventato insopportabile con l aggravante di surreali situazioni come ad esempio la mobilità d area che è millantato come un istituto su base volontaria ma è vero solo in teoria a fronte di una crescente richiesta da parte dei cittadini si danno risposte di tipo economico con nuovi modelli organizzativi che non garantiscono adeguato livello assistenziale tania esterna tutta la preoccupazione propria e dei colleghi con una frase che è un manifesto forum sulla sanità malata asl la lotta paga 123 stabilizzazioni di precari e 118 nuove assunzioni straordinarie per l emergenza questo vecchio slogan sindacale la lotta paga potrebbe riassumere meglio di ogni altro commento la vicenda della vertenza contro l asl che ha visto schierata tutta la confederazione con gli altri sindacati cisl uil autonomi e ugl in posizione di attesa quando non soprattutto la cisl anche ai suoi massimi livelli in una funzione di collateralismo all azienda e di polemica astiosa verso la cgil la dura vertenza legale il presidio lo scontro pubblico portato fino al confronto in regione sui servizi sul territorio sul funzionamento degli ospedali e sul personale ha prodotto risultati una serie di accordi sulle relazioni industriali le dotazioni organiche oltre 100 assunzioni nelle prossime settimane tra medici infermieri operatori socio sanitari assistenti sociali frutto di stabilizzazioni un nuovo protocollo con asl e conferenza dei sindaci e soprattutto oltre 100 nuovi posti straordinari per l emergenza e necessario a questo punto che la regione mantenga l impegno assunto anche con il sindacato per risorse aggiuntive e straordinarie nella nostra provincia in considerazione della situazione particolare in cui versa il settore soprattutto dal punto di vista logistico questi accordi testimoniano del rigore della cgil che individua nel conflitto uno strumento ma lo pratica senza problemi quando ritiene possa essere utile al raggiungimento di obbiettivi importanti e quando ai tavoli non si registrano risultati concreti sul personale per esempio se alla fine le parti hanno condiviso sulla necessità di queste assunzioni significa che la denuncia degli operatori il vero e proprio grido alzato da chi tutti i giorni è al lavoro in una trincea difficile era fondato ed è stato a lungo colpevolmente inascoltato dimostra anche che la cgil guardata con scetticismo da più parti all inizio della vertenza non è guidata da un pugno di visionari ma da persone che conoscono bene le materie oggetto di discussione per il semplice fatto che non si limitano a parlare col palazzo ma anche con i lavoratori in carne ed ossa abbiamo costruito una vertenza non su qualche rivendicazione corporativa ma per il territorio per servizi più efficienti per restituire universalità al diritto alla salute liste di attesa che si allungano o fughe in aumento verso altri ospedali più o meno lontani anche per patologie lievi per l impossibilità di avere risposta sul territorio infatti rappresentano di per sé un elemento di insopportabile selezione classista nella risposta ad un bisogno primario che va affrontato e risolto non tutti i problemi sono a soluzione anzi a nostro giudizio vi è un punto di grave difficoltà costituito dalla sperimentazione di nuovi modelli organizzativi in una fase emergenziale c è il tema insopprimibile delle risorse in funzione di quale modello un dibattito che investe la toscana oltre che la nostra provincia ma continueremo ad essere in campo una morale si se ci fosse stata maggiore sensibilità da parte di chi anche istituzionalmente ha responsabilità si poteva fare di più e meglio ma soprattutto prima comunque siamo soddisfatti di questo punto di partenza 24.01.2008 presidio cgil alla direzione asl mi non sono solo in ospedale ni che la cgil ha denunciato in la vita al 118 è durissima far un dossier presentato in requesto lavoro in modo fisso e gione il 29 gennaio scorso continuativo porta ad uno l assessore rossi ha ricevuto stress fortissimo nell operato il sindacati e c era anche il re che può ripercuotersi sui direttore generale il nostro pazienti lucidità è qualità sindacato è dunque riuscito a tanto più in un settore delicato far emergere la situazione in come quello del 118 ci vuole tutta la sua gravità conclude un intervallo ma questo non è tarducci la regione ha fatto garantito irrompe nella di proprie tutte le nostre ragioni scussione del bagno proprio ed anche il direttore scarafugprendendo spunto dalla diffi gi ha condiviso l impostaziocoltà di garantirsi le ore di ri ne gli altri sindacati rimasti poso tanti operatori anche prima alla finestra sono venusul territorio accumulano ore ti a ruota ciò che più conta è e non c è modo di recuperarle che grazie alla nostra azione alla fine chiedono il pagamen ed alla spinta che ci hanno dato to delle ore ma ne avrebbero i lavoratori ha garantito più anche fatto a meno se fosse risorse all usl di pistoia e stato possibile esempi solo stabilito che gli incontri al taesempi di una macchina che volo regionale avranno una cammina in modo inadeguato cadenza regolare per monitotante sono infatti le disfunzio rare i progressi compiuti valiero boccaccini una vita per la libertà e la giustizia sociale valiero boccaccini ci ha lasciati lo scorso 14 ottobre il suo nome poco o nulla può dire ai giovani eppure questo ragazzo del 19 avrebbe compiuto 88 anni di lì ad un mese ovvero il 14 novembre ha vissuto una vicenda molto significativa per la storia del movimento operaio pistoiese nell esprimere le nostre condoglianze alla famiglia vogliamo ricordare valiero perché oltre ad aver mantenuto per tutta la vita un profondo legame con la cgil ha ricoperto un importante incarico di direzione della nostra camera del lavoro essendo stato dal 1954 al 1956 membro della valiero boccaccini segreteria provinciale della cgil di in una foto dell epoca pistoia nel 1952 boccaccini allora segretario della commissione interna delle officine meccaniche san giorgio fu prima sospeso e poi licenziato dalla direzione aziendale per il solo fatto di essersi dichiarato d accordo dietro interpellanza esplicita dei dirigenti della fabbrica con un ordine del giorno approvato dai lavoratori contrario alla visita in italia del generale americano ridgway noto come il generale peste per aver fatto uso ­ nella guerra in corea di armi batteriologiche ed aver diffuso i microbi della peste del colera del tifo la voce il periodico della federazione comunista pistoiese del 29 giugno 1952 in edizione straordinaria titolava così l artico di apertura che riferiva del licenziamento di boccaccini la rappresaglia fascista non riuscirà mai a piegare la classe operaia analizzando i fatti con gli occhi di oggi si capisce che il nostro paese era ancora in preda ai rigurgiti nostalgici del regime fascista ciò che interessava davvero alla classe dominante dell epoca era di reprimere le voci del dissenso in larga parte rappresentato dagli aderenti e simpatizzanti del partito comunista italiano e della cgil il licenziamento di boccaccini fu figlio di quel clima erano anni duri la repressione delle lotte operaie era la costante ed è proprio grazie ai tanti lavoratori come valiero che per le loro convinzioni e la loro coerenza non hanno mai abbassato la testa se nel nostro paese e nelle fabbriche è andato avanti il processo di democratizzazione che ci ha accompagnati fino ad oggi sede via puccini 104 51100 pistoia tel 0573.3781 aut trib pistoia n 150 del 19/11/1970 iscr r.o.c già richiesta direttore responsabile stefano baccelli coordinatore editoriale sergio frosini fotocomposizione il micco s.r.l stampa nuova cesat fi tiratura 38.500 copie i partecipanti al forum daniele bongi antonio del bagno marzio tarducci tania fioravanti sono entrata nella rsu per regione toscana si è semplivigilare la riorganizzazione cemente tagliato in modo indell area chirurgica a pistoia discriminato come al solito l azienda in merito non si è facendo delle previsioni che espressa ma vi sono molti nel pratico si sono rivelate elementi di preoccupazione fallimentari qualcosa di simiinterviene tarducci ha ben le si era già visto a pistoia con ragione tania ad essere preoc l unità operativa multidiscicupata basti pensare cosa si è plinare di otorino ­ vascolare fatto a pescia tale riorganiz ­ urologia È stata un fallizazione non risponde ai mo mento totale oggi si assiste delli per intensità di cura come ad una accozzaglia di reparto prevede la mission dell ospe entra di nuovo nella discussiodale pesciatino indicata dalla ne daniele bongi e i proble-

[close]

p. 3

www.cgilpistoia.it 3 progetto per pistoia il senso dell importante protocollo tra sindacato e associazione degli industriali per rimettere in moto l economia della nostra provincia ormai da alcuni anni a questa parte ogni indagine che riguardi l economia il reddito e talvolta la qualità della vita assegna a pistoia un posto tra gli ultimi del panorama nazionale e regionale spesso queste classifiche compilate anche da autorevoli testate nazionali fanno riferimento a parametri di valore dubbio lasciando tutti perplessi sull attendibilità della posizione assegnata o sulla malevolenza dell autore della classifica resta però da capire perché ci debba essere un simile accanimento verso una provincia piccola e che non dovrebbe fare ombra a nessuno escono anche però indagini puntuali di difficile contestazione che riguardano la nostra capacità di esportare prodotti di attirare investimenti dall esterno sulla qualità della nostra occupazione ecc e anche tutti questi ci assegnano i peggiori posti nella graduatoria delle province toscane e spesso nazionali siamo tra le province con maggiore precarietà del lavoro che occupano meno laureati e questo spiega perché contemporaneamente diminuiscono i rita in un area metropolitana importante la vicinanza con due poli universitari prestigiosi come firenze e pisa due aeroporti nell arco di 50 km il collegamento con la rete autostradale qualità della vita e coesione sociale una vocazione storica al lavoro e alla produzione ma anche un territorio ricco di storia di cultura di bellezze naturali e di attrazioni turistiche di questo tratta il protocollo firmato dal sindacato e dalla associazione industriali il 29 novembre scorso individuando progetti e azioni per realizzare questa scommessa decisiva rendere pistoia visibile e attraente agli occhi del mondo come si è fatto in altre parti in europa rilanciando città che avevano esaurito la proprie produzioni tradizionali scommettendo sull innovazione e sull attrazione degli investimenti il sindacato e assindustria non pensano di essere autosufficienti e di poter vincere la scommessa da soli anzi occorre coinvolgere l insieme della società pistoiese in un progetto generale condiviso per il progetto è stato presentato alle istituzioni locali e ali altri attori del territorio trovando consensi ed incoraggiamenti a partire dalla regione che ha promesso il finanziamento su un progetto di semplificazione amministrativa per favorire la nascita di nuove imprese bisogna lavorare sulla programmazione del territorio finora spesso lasciata al caso o assecondata alla speculazione del mattone superare l attuale conflittualità tra le categorie economiche o sballate idee di riduzione delle tutele sul lavoro per competere sul prezzo di prodotti maturi che ormai si producono in qualunque parte del mondo questa la sfida lanciata proporre pistoia per produzioni innovative ad alto contenuto tecnologico per centri direzionali o centri di ricerca per rilanciare l economia ma anche la qualità del lavoro come si vede si può progettare insieme anche mantenendo ognuno le proprie funzioni e promuovendo ognuno gli interessi di chi rappresenta senza per questo dover mischiare tutto in un buglione indefinito disoccupati ma anche i redditi da lavoro fino a pochi anni fa eravamo bravi ad esportare ed oggi non lo siamo più e chi decide di fare investimenti in italia li fa altrove anche in toscana ma non qui già da alcuni anni come sindacato avevamo denunciato un declino del nostro territorio trovando il consenso di alcune categorie economiche e con le istituzioni l osservatorio per la programmazione strategica promosso con tutti questi soggetti è nato per questo per studiare la realtà pistoiese e proporre nuove soluzioni i primi studi completati che riguardano i settori economici più importanti la moda il ferroviario il turismo termale insieme all andamento demografico confermano che questo territorio non può più limitarsi a fare meglio quanto sa fare da tempo o quanto sapeva fare bene prima della globalizzazione prima dell euro ecc serve una scossa individuare nuovi settori nuove attività nuove imprese anche nel senso di avventure da intraprendere tutto ciò che non si è realizzato ormai da molti anni e che forse non sapremo realizzare da soli per questo è fondamentale rendere attrattivo questo territorio e ricercare anche fuori dai confini territoriali o nazionali chi può dare nuovi impulsi all economia con l industria e non solo e insieme far conoscere ciò che pistoia può offrire eppure questa provincia avrebbe tante opportunità da offrire e inse conferenza provinciale di organizzazione 2008 cgil i nostri valori al lavoro dobbiamo ammetterlo con onestà con il governo prodi il dialogo è stato più produttivo per gli interessi dei lavoratori che rappresentiamo il protocollo sul welfare ha segnato una tappa importante ma era un primo passo che andava completato e non a caso il 24 novembre 2007 era stata varata la piattaforma unitaria per iniziare un percorso mirato all aumento del potere d acquisto dei salari e delle pensioni con la successiva indizione di una giornata di mobilitazione per il 15 febbraio u.s trasformata poi a seguito degli eventi in una raccolta di firme nei gazebo noi chiediamo che avvenga da subito anche in un regime di gestione transitoria la redistribuzione dell extra gettito dovuto ai buoni risultati della battaglia contro l evasione fiscale ma è certo che comunque vada ad aprile i contenuti della piattaforma rimangono per noi prioritari e continueremo a perseguirli ed a tenerli comunque al centro di tutte le nostre prossime iniziative sono molti anni che non si svolgeva una conferenza di organizzazione quali sono i temi principali che avete affrontato e vero troppo tempo è passato dall ultimo appuntamento che si tenne nel 1979 in questi anni sono avvenuti dei cambiamenti importanti sia sociali non ci dimentichiamo la necessità di creare sinergie europee sia economici dettati dalla globalizzazione e la destrutturazione del mercato del lavoro e di conseguenza la discussione si è incentrata su come cambiare l organizzazione della cgil per essere in grado di fronteggiare questi mutamenti non solo ci siamo confrontati anche sulle scelte da compiere per rendere centralità ai temi del lavoro ed avanzato proposte da sottoporre ai livelli superiori della discussione mirate a seguire la strada del rafforzamento dell attività sul territorio e del potenziamento delle camere del lavoro e dei presidi periferici con quale stato di salute vi siete presentati e stato presentato un rapporto di attività che fotografa la situazione della cgil di pistoia negli anni esprimiamo una certa soddisfazione perché aldilà di tutte le difficoltà abbiamo dimostrato un buon grado di adattamento testimoniato dal livello di rappresentanza ottenuto siamo collocati stabilmente sopra i 36.000 iscritti da qualche anno e per quanto riguarda i lavoratori attivi la crescita si aggira intorno ai 15 punti percentuali dal 2000 ad oggi sono aumentate anche le adesioni dei lavoratori migranti che rappresentano ormai il 9 degli iscritti e in qualche cate si è svolta martedì 26 febbraio presso l hotel grotta giusti di monsummano terme la conferenza provinciale di organizzazione della cgil pistoiese sull importante appuntamento abbiamo rivolto alcune domande al segretario organizzativo della camera del lavoro alessandro corrias in che contesto si svolge questa conferenza di organizzazione quando era stata programmata la conferenza di organizzazione il contesto esterno era completamente diverso da adesso la crisi di governo e la sua successiva caduta ridisegnano gli scenari ma nonostante questo è stato deciso opportunamente di non mettere in discussione il percorso che a causa delle elezioni politiche alessandro corrias di aprile subirà solo uno slittamento per i livelli nazionali e si concluderà alla fine di maggio con la conferenza nazionale avere confermato questo impegno ha assunto un significato particolare tutto ciò ha rimarcato con forza se ce ne fosse ancora bisogno la nostra autonomia verso i governi anche se emanuele berretti daniele quiriconi achille passoni goria raggiungono il 36 sono iscritti alla cgil lavoratori di oltre 40 nazionalità diverse c è anche una discreta tenuta del sindacato pensionati da apprezzare in particolar modo tenendo conto degli slittamenti dei pensionamenti registriamo inoltre una espansione delle attività del nostro sistema servizi che sia come patronato sia come ufficio fiscale sia come ufficio vertenze ha offerto servizi sempre più qualificati basti pensare che solo nel 2007 ai nostri sportelli sono state svolte più di 60.000 pratiche quindi tutto bene si siamo soddisfatti ma proprio per questo riteniamo sia il momento giusto per operare quei mutamenti necessari a stabilire le basi per un ulteriore miglioramento e per creare le condizioni ideali per l inse rimento di giovani quadri e delegati nella nostra organizzazione e progettare per questa via il futuro ai lavori era presente achille passoni della segreteria nazionale ha condiviso la vostra impostazione si achille ha espresso un giudizio molto positivo sul dibattito svolto apprezzando anche il contributo che più giovani hanno portato alla discussione c è stata da parte sua anche la condivisione su larga parte delle proposte da noi avanzate e questo ci conforta per il proseguo del percorso che ci vedrà protagonisti ai livelli superiori della discussione crediamo infatti che ci siano le condizioni per operare qualche cambiamento e come camera del lavoro di pistoia siamo convinti di poter dare un contributo costruttivo.

[close]

p. 4

4 www.cgilpistoia.it 1908/2008 centenario della giornata internazionale della donna 8 marzo manifestazione nazionale a roma 11 marzo a pistoia in difesa della legge 194 stare un tentativo di rimessa in discussione della legge stessa questa volta l ha fatto giuliano ferrara all indomani della grande conquista sulla moratoria onu per la pena di morte si è sentito in dovere arrogandosi il diritto di grande predicatore dalle mille verità di paragonare le questioni come se le donne che ricorrono all interruzione di gravidanza fossero da ritenersi delle assassine da ciò la proposta di una moratoria anche sull aborto una vergogna un tentativo di togliere alle donne quel diritto di scelta che spetta solo ed unicamente a loro nel ribadire quanto saggia e lungimirante sia da ritenersi la legge 194 le nostre ospiti hanno ognuna per il proprio ruolo confermato l impegno ad una assoluta indisponibilità di rimessa in discussione il pubblico presente ha chiesto espressamente alla politica di farsi carico di rafforzare quelle scelte che riducono notevolmente il ricorso alla legge stessa maggiori risorse per i consultori e per tutti quei servizi che sono di supporto alle donne nel momento in cui devono scegliere maggiori interventi a favore dell informazione e la prevenzione sopratutto per le giovani e per le donne immigrate il vero problema per molti è il potere che le donne hanno nella loro autodeterminazione questo probabilmente è quanto si tenta di indebolire ebbene le donne non ci stanno le battaglie che ci hanno distinto in 100 anni lo hanno ampliamente dimostrato il punto su tessile abbigliamento calzaturiero artigianato rinnovato il 10/1/2008 aumento retributivo medio 100mensili una tantum di 400 altre importanti novità maternità 100 alle lavoratrici normativa malattia e part-time apprendistato permessi e aspettativa enti locali rinnovato il 28/2 2008 aumento retributivo medio 91 mensili 10 salario accessorio altre importanti novità norme più restrittive sui provvedimenti disciplinari nuove modalità per la progressione orizzontale solo titoli gomma plastica industria scaduto 31 dicembre 2007 rottura trattativa per richiesta della controparte di aumento unilaterale dell orario di lavoro sciopero nazionale di 8 ore venerdì 14 marzo 2008 richiesto un aumento retributivo medio di 105 euro mensili da pistoia un pullman con 50 compagne e compagni ha partecipato sabato 8 marzo a quella che è stata una grande manifestazione colorata e gioiosa come solo le donne sanno fare slogan e striscioni hanno ricordato le tante battaglie delle donne di tutto il mondo per conquistare diritti e ribadire la loro indiscutibile libertà di scelta e rivendicare le tappe incompiute di questo lungo cammino si è parlato di sviluppo per la realizzazione degli obiettivi di lisbona concretizzabili solo attraverso un incremento consistente dell occupazione femminile e del riconoscimento del lavoro di cura dell intreccio fra organizzazione del lavoro tempi e orari delle città la scelta irrinunciabile ad una maternità consapevole e contro ogni tipo di violenza dentro e fuori le mura domestiche si è parlato di ambiente salute formazione e sicurezza dei luoghi di lavoro rivendicando una migliore qualità della vita tutto ciò in una bella giornata mite dove donne di tutta l italia si sono ritrovate per cantare ridere e riaffermare il grande e irrinunciabile valore della differenza sempre nell ambito delle iniziative per la celebrazione del centenario della giornata internazionale della donna martedì 11marzo presso la sala conferenze della cgil di pistoia si è svolto un incontro pubblico in difesa della legge 194 presenti all iniziativa introdotta da simonetta bartoletti della segreteria cgil di pistoia marigia maulucci della segreteria nazionalecgil la senatrice vittoria franco e il magistrato maria giuliana civinini gli anni che ci separano dal 1978 quando la 194 fu approvata ci hanno più volte viste impegnate nel contra turismo rinnovato il 27/07/2007 aumento retributivo 145,00 mensili al 4° livello altre importanti novità classificazione del personale apprendistato part-time orario di lavoro e riposi straordinario immigrati diritto allo studio igiene ambientale scaduto il 31/12/2006 trattativa interrotta sia sulla parte economica che sulla gestione del servizio le aziende vorrebbero mano libera sulle esternalizzazioni e sul costo del lavoro per l 11 marzo è stata indetta un altra giornata di sciopero nazionale con manifestazione a roma chimica ­ gomma ­ plastica vetro artigianato rinnovato il 19/2/2008 aumento retributivo medio 100 mensili una tantum 420 altre importanti novità apprendistato professionalizzante trattamento malattia mercato del lavoro ferrovieri autoferrotranvieri scaduto il 31/12 2007 piattaforma in via di definizione obbiettivo prioritario:unificazione delle due categorie in un unico contratto sopra manifestazione nazionale a roma l 8 marzo 2008 sotto in difesa della legge 194 pistoia 11 marzo 2008 pulizie servizi integrati multiservizi rinnovato il 19/12/2007 aumento retributivo medio 95,00 mensili 20,00 come edar altre importanti novità profili professionali valorizzazione attività ausiliare in ambito scolastico e sanitario apprendistato part-time tempo determinato orario di lavoro immigrati pari opportunità incremento retributivo biennale automatico scuola rinnovato il 29/11/2007 parte normativa e primo biennio economico aumento retributivo medio 100 mensili altre importanti novità maggiori riconoscimenti per i precari permessi per lutto anche per i conviventi operai agricoli e florovivaisti contratto provinciale scaduto il 31/12/2007 ­ trattativa in corso i primi incontri hanno evidenziato distanze fra le richieste sindacali e le posizioni delle organizzazioni imprenditoriali presso le sedi della cgil previo appuntam centralino cgil pis informazioni dettaglia

[close]

p. 5

www.cgilpistoia.it 5 ui contratti terziario distribuzione scaduto il 31/12/2006 trattativa interrotta per l abbandono del tavolo da parte di confcommercio effettuate numerose iniziative di protesta il 21 marzo sciopero nazionale per l intera giornata contro la mafia e per la legalità nelle settimane scorse una delegazione pistoiese di cui facevano parte per la cgil il segretario della camera del lavoro daniele quiriconi e il coordinatore organizzativo sergio frosini marcello magrini dell arci l assessore provinciale daniela gai i sindaci di uzzano e chiesina uzzanese rossella pappalardo e giovanni giannini si è recata a corleone pa per riaffermare il proprio impegno a sostegno della battaglia contro le mafie e per la legalità la delegazione dopo essere stata ricevuta nella mattinata del primo giorno dall ex sindaco di corleone pippo cipriani ­ noto per la spinta che ha saputo imprimere alla lotta contro la criminalità mafiosa e per aver confiscato nel 1999 una villa al boss totò riina oggi sede dell istituto tecnico agrario di corleone ­ ha incontrato i giovani pistoiesi che in questo periodo stanno lavorando volontariamente con le cooperative siciliane nei terreni confiscati alla mafia successivamente dopo aver visitato alcune strutture confiscate ai capi mafia corleonesi riina brusca provenzano ha fatto visita al covo dove è stato recentemente arrestato ­ dopo oltre 40 anni di latitanza ­ bernardo provenzano nel pomeriggio dopo aver pranzato con i giovani volontari a casa provenzano edificio posto nel centro di corleone di recente confiscato al boss mafioso ed oggi utilizzato come ostello per i partecipanti ai campi di lavoro si è tenuto un incontro con i presidenti delle cooperative lavoro e non solo e placido rizzotto a cui hanno partecipato oltre alla delegazione pistoiese la direttrice nazionale di libera gabriella stramaccioni il consigliere della regione toscana diego ciulli il portavoce del progetto liberarci dalle spine maurizio pascucci e i volontari dei campi di lavoro successivamente si è tenuto un incontro presso la camera del lavoro di corleone con il segretario dino paternostro una giornata intensa ma davvero interessante ed anche gratificante dal momento che ha consentito di fare un punto molto preciso della situazione di mettere a fuoco gli ottimi risultati fin qui conseguiti i problemi tutt ora esistenti e di individuare gli obbiettivi prioritari da perseguire per consolidare e sviluppare le importanti esperienze delle cooperative sociali antimafia primo fra tutti moltiplicare le opportunità di sviluppo e di lavoro legale per dimostrare ai siciliani che anche in questi territori si può e si deve fare a meno della necessità della mafia in particolare nell incontro con il segretario della cgil corleonese sono emerse alcune priorità l allestimento di stage formativi di agricoltura biologica per i soci delle cooperative e l individuazione di imprenditori interessati a partecipare ad attività in grado di realizzare la filiera completa in loco per alcune importanti produzioni come ad esempio la produzione della pasta con il grano delle cooperative siciliane per la realizzazione di questi obbiettivi la delegazione pistoiese ha dichiarato la massima disponibilità a collaborare il giorno seguente prima di ripartire per pistoia la delegazione ­ insieme ai volontari ­ si è recata a rendere omaggio alle vittime da pistoia a corleone vigilanza privata rinnovato il 06/12/2006 aumento retributivo medio 103,00 mensili altre importanti novità apprendistato part-time tempo determinato cambi appalto assistenza legale provvedimenti disciplinari assistenza sanitaria e previdenza complementari chimica farmaceutica industria rinnovato il 7/12/2007 aumento retributivo medio 103 a regime altre importanti novità fondo assistenza sanitaria integrativa la delegazione pistoiese alla camera del lavoro di corleone coibentazione rinnovato il 18/2/2008 aumento retributivo medio 86 mensili altre importanti novità assistenza sanitaria integrativa gratuita per un anno metalmeccanici artigianato rinnovato il 27/2/2008 aumento retributivo 108 euro mensili al 5° livello altre importanti novità impegno ad unificare in un unico contratto tutti i comparti del settore metalmeccanici industria rinnovato il 20/1 2008 aumento retributivo 127 mensili al 5° livello altre importanti novità redistribuzione automatica della produttività 260 annuali con la retribuzione di giugno per i lavoratori delle aziende che non fanno contrattazione aziendale superamento delle normative operai e impiegati e trasformazione dal 2009 in unica normativa per lavoratori metalmeccanici giovani pistoiesi al lavoro nelle terre confiscate alla mafia gas acqua rinnovato il 15/1/2008 biennio economico aumento retributivo 113 mensili sul 5°livello la delegazione al covo del boss bernardo provenzano elettrici rinnovato il 18/12/2007 aumento retributivo medio 116 mensili altre importanti novità rafforzamento welfare contrattuale con un aumento del contributo equivalente a 3 euro della quota erogata dalle imprese ai fondi di previdenza complementare legno artigianato rinnovato il 11/10/2007 aumento retributivo 102 mensili al livello d altre importanti novità contrattazione regionale part-time permessi per formazione sistema inquadramento della strage di portella della ginestra molto toccante ed a tratti fortemente emozionante è stata l accoglienza e la testimonianza di due partecipanti a quella tragica manifestazione del 1° maggio 1947 al termine della cerimonia quiriconi e frosini alfine di consolidare ed ar ricchire il rapporto di amicizia e di collaborazione instaurato con la cgil di quel territorio hanno invitato i due testimoni a partecipare ad una iniziativa sulla memoria che potrebbe tenersi nell ambito della prossima edizione di cgil incontri a serravalle pistoiese agenzie fiscali ipotesi di accordo per rinnovo contratto siglata il 26 02/2008 aumento retributivo medio 110 mensili con decorrenza febbraio 2007 altre novità inasprimento sanzioni disciplinari con licenziamento in caso di flagranza di reato per concussione corruzione peculato ed arresto convalidato dal gip lo spi-cgil di pistoia on-line da oltre un anno lo spi-cgil pubblica un notiziario on line di informazione sull attività del sindacato e sulle questioni di carattere previdenziale il notiziario viene inviato gratuitamente via e-mail a tutte le strutture della cgil provinciale a quelle dello spi regionale ed agli iscritti che ne hanno fatto o ne faranno richiesta chi desiderasse ricevere gratuitamente il notiziario deve comunicare allo spi provinciale di pistoia il recapito di posta elettronica a cui effettuare l invio mento telefonico con i sindacati di categoria stoia tel 0573 3781 ate sui singoli contratti omaggio alle vittime della strage di portella della ginestra del 1° maggio 1947

[close]

p. 6

6 www.cgilpistoia.it la carta dei servizi per gli iscritti cgil sconti e agevolazioni praticate dalle aziende convenzionate su presentazione della tessera di iscrizione alla cgil per eventuali ulteriori informazioni sulle singole convenzioni riportate in pagina camera del lavoro territoriale di pistoia via puccini 104 tel 0573 3781 informazione ai soci non finalizzata a pubblicizzare un prodotto o procurare vantaggi a terzi.

[close]

p. 7

www.cgilpistoia.it 7 dall ufficio fiscale le principali scadenze del 2008 dichiarazione redditi mod un lavoro sicuro per i nostri genitori un carnevale speciale al circolo garibaldi di pistoia interessante iniziativa dei bambini del circolo garibaldi che in occasione della festa di carnevale colpiti dalla tragedia degli operai torinesi della thyssen krupp hanno voluto scrivere una lettera di speranza ai sindaci di torino e pistoia chiedendo fate insieme agli altri tutto quello che potete affinchè i nostri genitori fratelli maggiori nonni zii quando sono al lavoro per noi e per l italia tutta non debbano mai più rischiare la vita così come ha detto il presidente napolitano noi crediamo lo farete preparando così un futuro migliore anche per noi nell occasione i bambini hanno effettuato una sottoscrizione il cui ricavato è stato inviato al fondo di solidarietà per le famiglie dei lavoratori morti sul lavoro 730/2008 31 maggio ultima data per la presentazione della dichiarazione al caf 25 giugno invio delle dichiarazioni all amministrazione finanziaria e ai sostituti d imposta da luglio il sostituto d imposta deve effettuari i rimborsi o trattenere le somme a debito da agosto/settembre gli enti pensionistici cominciano le operazioni di conguaglio 30 settembre ultimo giorno utile per inviare comunicazione scritta al sostituto d imposta la richiesta di annullamento dell acconto di novembre 25 ottobre ultimo giorno per la presentazione della dichiarazione integrativa da inviare all amministrazione finanziaria entro il 10 novembre ici 16 giugno pagamento della prima rata o dell unica a saldo 16 dicembre pagamento della seconda rata caript la fisac -cgil in difesa delle mamme lavoratrici una recente sentenza accoglie le domande di alcune donne dipendenti di un istituto di credito toscano tese al riconoscimento degli automatismi di carriera e degli istituti contrattuali previsti compreso il tfr del periodo di astensione facoltativo goduto all epoca della maternità ai sensi della legge 125/91 la fisac cgil della caript insieme all ufficio vertenze della cgil promuove una iniziativa per veder riconosciuto il diritto a ricostituire gli automatismi di carriera e l integrazione del tfr per le donne interessate a partire dal 1991 siamo a disposizione per ogni chiarimento ai seguenti recapiti e.mail fisac@pistoia.tosc.cgil.it lorella capecchi 349 1999697 cristina tuci 349 5530734 cristina polverosi 328 1292055 sicurezza sul lavoro finalmente il decreto segue dalla prima pagina quindi non solo sanzioni nella legge pur necessarie per garantire l effettività delle norme ma molta prevenzione per questo dispiacciono i pareri espressi dalle imprese non ci meravigliamo tanto degli artigiani con i quali come anche sopra evidenziato è in atto da tempo un contenzioso provinciale che vede ancora oggi forti differenze tra le parti quanto piuttosto di confindustria con cui abbiamo sul territorio condiviso molte azioni in particolare di formazione con l opinione comune che quando è in gioco direttamente la vita delle persone ed indirettamente la sostenibilità delle imprese le divergenze non possano che essere superate adesso la parola passa alle commissioni parlamentari ed alla conferenza statoregioni per i pareri necessari è fondamentale che questi organi si esprimano con rapidità perché il decreto possa essere emanato entro la corrente legislatura scongiurando il decadere della delega siamo convinti che questa legge possa dare un sensibile contributo a tutelare l integrità e la vita di chi lavora consapevoli però che occorra sempre più un impegno anche sul territorio nei luoghi di lavoro perché naturalmente l approvazione della legge da sola non può risolvere tutti i problemi e per far questo ci sarà bisogno della volontà della responsabilità dell impegno di tutti i soggetti sociali ed istituzionali unico 31 luglio ultima data per la presentazione della dichiarazione al caf 16 giugno ultimo giorno utile per effettuare i versamenti senza alcun tipo di maggiorazione dal 17 giugno al 16 luglio sugli importi da versare deve essere calcolato lo 0.40 a titolo di interesse corrispettivo dal 17 luglio per ogni giorno di ritardo nel pagamento vengono calcolati interessi e sanzioni fp cgil e orientamento al lavoro nuovo sportello a san marcello dal mese di marzo la funzione pubblica potenzierà la sua presenza presso la camera del lavoro di san marcello prevedendo una apertura dello sportello di consulenza per tre giovedì al mese oltre a ciò vista la buona riuscita in termini di affluenza e di risultati dello sportello di orientamento al lavoro operativo presso la sede della cgil di pistoia da circa un anno e mezzo il servizio sarà presente anche a san marcello e fornirà informazioni sulle opportunità professionali e formative presenti sul territorio della nostra provincia questi gli orari di apertura degli sportelli sportello funzione pubblica 1° 2° 4° giovedì di ogni mese dalle ore 15.00 alle ore 18.30 sportello di orientamento al lavoro 1° e 4° giovedì di ogni mese dalle ore 15.00 alle ore 18.30 le novità fiscali della finanziaria 2007 agevolazioni fiscali per l acquisto di veicoli utilizzati da disabili le agevolazioni fiscali per l acquisto di veicoli utilizzati da disabili sono riconosciute a patto che gli autoveicoli siano utilizzati in via esclusiva o prevalentemente a beneficio dei disabili detraibilità delle spese sportive per i minori detrazione del 19 dell imposta lorda per l iscrizione annuale o abbonamento ad associazioni sportive palestre piscine per i ragazzi fra i 5 e i 18 anni per un massimo di 210 euro detraibilità delle spese di locazione degli universitari fuori sede detrazione del 19 dell imposta lorda per canoni di locazione per contratti stipulati o rinnovati da studenti universitari fuori sede distanti almeno 100 chilometri da casa e l importo su cui calcolare la detrazione non può essere superiore a 2633 euro annui detraibilità delle spese per le badanti detrazione del 19 dell imposta lorda per le spese sostenute per badanti nei casi di non autosufficienza nel compimento degli atti della vita quotidiana se il reddito non supera i 40.000 euro e l importo delle spese su cui calcolare la detrazione non possono superare i 2100 euro detrazione per il recupero del patrimonio edilizio è prorogata anche per il 2007 nella misura del 36 la detrazione irpef per le spese di recupero del patrimonio edilizio sostenute nel 2007 il limite della spesa agevolabile è di 48.000 per unità immobiliare riqualificazione energetica degli edifici agevolazioni fiscali sotto forma di detrazione dell imposta lorda nella misura del 55 per interventi di adeguamento degli edifici volti a garantire migliori risultati in termini di risparmio energetico per le spese sostenute dal 01/01/2007 ed entro il 31/12/2007 scontrino parlante per i medicinali per la detraibilità deducibilità delle spese per i medicinali lo scontrino dal 01/07/2007 dovrà contenere la specificazione di natura qualità e quantità dei beni e l indicazione del codice fiscale del destinatario irpef dal 01/01/2007 sono stati rimodulati gli scaglioni di reddito e le corrispondenti aliquote di tassazione inoltre sono state reintrodotte le detrazioni in luogo delle deduzioni per carichi di famiglia e di lavoro dipendente pensione lavoro autonomo e altri redditi reddito per scaglioni aliquota fino a 15.000 23 oltre 15.000 fino a 28.000 27 oltre 28.000 fino a 55.000 38 oltre 55.000 fino a 75.000 41 oltre 75.000 43 tutti i pensionati pubblici enti locali stato scuola poste ferrovieri collocati in pensione fra il 29/01/1983 ed il 31/12/1994 con l indennità integrativa speciale in quarantesimi al compimento dei 60 anni se donne e dei 65 anni se uomini possono presentare domanda presso l inpdap di competenza per ottenere la perequazione automatica annua calcolata sulla misura intera della indennità integrativa anziché sui quarantesimi di competenza tutti coloro,quindi che hanno raggiunto o che raggiungeranno il requisito richiesto,sono invitati a presentarsi presso tutte le sedi dello spi cgil con il decreto di pensione e l ultima cedola di riscossione della pensione per presentare la richiesta all inpdap o per maggiori informazioni per i pensionati pubblici novità per i lavoratori atipici la legge 247/2007 prevede alcune importanti novità che hanno l obiettivo di finanziare in modo più adeguato le pensioni di coloro che lavorano con carriere discontinue cumulare in un unica pensione tutti i contributi versati in fondi diversi attraverso la totalizzazione dei contributi i lavoratori che si trovano nel sistema contributivo potranno utilizzare tutti i contributi versati in qualsiasi fondo per costruire un unica pensione per i lavoratori nel sistema retributivo o misto il limite minimo di anzianità contributiva richiesto per cumulare i contributi nelle diverse gestioni pensionistiche si ridurrà dagli attuali 6 a 3 anni estensione della contribuzione figurativa per colmare i vuoti contributivi e stata potenziata la copertura con contributi figurativi a carico dello stato per particolari periodi di non lavoro malattia e maternità dei collaboratori e di disoccupazione parasubordinati nuove tutele previdenziali e per la maternità a partire dal 1° gennaio 2008 l aliquota contributiva pensionistica aumenta di un punto percentuale per tutti gli iscritti alla gestione separata inps 24,72 per i soggetti non iscritti ad altre forme pensionistiche 17 per i soggetti già assicurati o titolari di trattamento di pensione importanti novità anche per le lavoratrici in maternità con l uscita della circolare inps n° 137 del 21 dicembre scorso sono divenute esigibili le disposizioni della legge finanziaria 2007 relative alla astensione obbligatoria alla maternità a rischio ed alla possibilità di usufruire dei congedi parentali piÙ conveniente il riscatto della laurea dal 1° gennaio di quest anno è possibile pagare l onere del riscatto della laurea a fini pensionistici in un unica soluzione ovvero ratealmente in dieci anni rispetto ai cinque previsti in precedenza e senza alcun addebito di interessi in precedenza previsti nella misura del tasso legale ad oggi pari al 3 annuo i giovani che si trovano nel sistema contributivo potranno chiedere il riscatto del corso legale di studi universitari ancor prima di iniziare l attività lavorativa pagando un importo fisso e prevista la deducibilità dal reddito dell interessato o la detraibilità dal reddito dei soggetti a cui l interessato risulti fiscalmente a carico es genitori nella misura del 19 dell importo stesso per maggiori informazioni nidil cgil via pucini 104 ­ pistoia tel.0573 3781 martedì e giovedì dalle 9.00 alle 12.30

[close]

p. 8



[close]

Comments

no comments yet