FN_162_Maggio - Luglio 2013

 

Embed or link this publication

Description

Rivista dei Religiosi, delle Religiose e della Gente della Sacra Famiglia

Popular Pages


p. 1

rivista dei religiosi delle religiose e della gente della «sacra famiglia» rivista bimestrale anno 2013 poste italiane s.p.a spedizione in abbonamento postale d.l 353/2003 conv in l 27/02/2004 n 46 art 1 comma 2 dcb filiale di bergamo anno 94 numero 162 famiglia nostra 03 maggio luglio 2013 xix capitolo generale invito a vivere la `famiglia di dio educando tutti ad essa invito a vivere la `famiglia di dio educando tutti ad essa xix capitolo generale 1

[close]

p. 2

editoriale superiore generale p gianmarco paris calendario delle giornate pre-capitolari 13 17 maggio 2013 lunedì 13 maggio inizio dei lavori con una giornata di ascolto della parola cosa ha significato il xix capitolo generale nella vita della congregazione il xix capitolo generale che abbiamo celebrato a roma dal 20 al 31 maggio nell accogliente clima della `casa betania delle `pie discepole è stato un intensa esperienza familiare di fede e di riflessione per tutti i capitolari ha rappresentato un discernimento sereno sulla vita e missione della nostra famiglia religiosa i suoi frutti quelli sedimentati nel documento finale e quelli personali custoditi nel cuore da parte di ciascun confratello capitolare costituiscono il solco in cui come famiglia vogliamo camminare durante il prossimo sessennio 2013-2019 perché il capitolo è stato celebrato a roma e non come consuetudine nel contesto di casa generalizia a martinengo nell anno giubilare che fa memoria dei 150 anni di fondazione della nostra famiglia maschile la scelta di celebrare il capitolo a roma indica il legame con la chiesa la quale per volontà di papa benedetto con l anno della fede fa memoria del 50° anniversario dell apertura del concilio vaticano ii cosa arreca alla vita e alla missione della congregazione la memoria del vaticano ii tante volte mi sono chiesto cosa sarebbe la nostra vita e il nostro famiglianostra maggio luglio 2013 mercoledì 15 giovedì 16 maggio approccio ai temi principali la familiarità cerioliana e la riforma del governo venerdi 17 maggio sintesi dei lavori e stesura del programma delle giornate capitolari martedì 14 maggio lettura e dibattito delle relazioni di tutte le comunità preparate in vista del capitolo «un momento speciale di fraternità e di fede condivisa dono che dio ha concesso alla nostra congregazione perché tornasse ad ascoltare il vangelo della familiarità» la congregazione maschile della sacra famiglia ha celebrato nello scorso mese di maggio dal 20 al 31 il suo xix capitolo generale ordinario elettivo l assise preceduta da alcune giornate di preparazione 13-17 maggio è stata celebrata a roma sentendo nuovamente come decisivo il legame originario con tutto il popolo di dio che sta vivendo l anno della fede l entusiasmo dei confratelli capitolari ha contagiato tutti una freschezza nuova e semplice nata dall aver toccato con mano ancora una volta l amore di dio per la congregazione e la scommessa della familiarità tra confratelli da condividere con le consorelle con i laici e le famiglie incontrate la rivelazione della famiglia di dio cuore dell annuncio di santa paola elisabetta carisma è più che mai un orizzonte entusiasmante per continuare la storia di vangelo e carità educativa che la congregazione svolge da 150 anni 2

[close]

p. 3

congregazione diario del xix capitolo generale «il capitolo,un intensa esperienza familiare» padre gianmarco paris nuovo superiore generale della congregazione in un intervista fa emergere i temi essenziali del capitolo generale lavoro se l orizzonte della fede diventasse sbiadito fino al punto di non essere più visibile nel nostro cuore e nelle nostre opere come potremmo attualizzare e incarnare oggi il carisma `sacra famiglia senza sentirci parte viva del popolo di dio che in ogni chiesa particolare con passione e tenacia cerca nuovi modi di vivere e testimoniare la sua fede credo fermamente che il rinnovamento della nostra consacrazione e la testimonianza del nostro carisma cresceranno se ci manteniamo radicati all evento del concilio e se ci sentiamo uniti alle nostre chiese locali che in modi diversi e complementari in italia-svizzera brasile e mozambico adeguano la loro missione di annunciare il vangelo alle gente di oggi nella condizione in cui si trova a vivere durante quest anno e anche nei prossimi dovremmo tornare a chiederci come il concilio vede i religiosi e la loro identità nella chiesa qual è la missione della chiesa oggi nei confronti delle giovani generazioni e della famiglia dentro cui il nostro carisma può e deve esprimersi operativamente i criteri che il concilio offre per il rinnovamento della vita religiosa hanno già perso la loro efficacia o vale la pena riprenderli con pazienza e decisione perché possono ancora guidare il nostro rinnovamento calendario delle giornate capitolari 20 31 maggio 2013 lunedì 20 maggio il xix capitolo generale si è aperto come consuetudine con l invocazione del veni creator È seguita la relazione del superiore generale dimissionario p michelangelo moioli in ottemperanza al dovere di stilare a fine sessennio una valutazione generale sullo `stato di famiglia martedì 21 maggio l assemblea ha fatto il punto della situazione sul tema della riforma del governo ed ha ascoltato continua a pagina 6 padre gianmarco paris nuovo superiore generale nascita 11/04/1967 i professione religiosa 08/09/1987 professione perpetua 19/03/1992 ordinazione sacerdotale 12/06/1993 1993 1997 studente al pont istituto biblico 1993 1998 formatore in italia martinengo 1999 2003 formatore in brasile curitiba 2004 2013 formatore e superiore in mozambico marracuene 3 xix capitolo generale invito a vivere la `famiglia di dio educando tutti ad essa

[close]

p. 4

xix capitolo generale cosa dire invece del binomio anno giubilare e xix capitolo generale quale il legame tra i due eventi padre michelangelo moioli scrivendo alla congregazione prima del capitolo ricordava che «il cammino comune di preparazione e ­ aggiungo celebrazione del prossimo capitolo è il modo più vero di vivere lo spirito del giubileo» credo di poter dire che di fatto il xix capitolo generale è stato e può confermarsi l evento che segna l anno giubilare che stiamo vivendo la sua assimilazione e attuazione in funzione della quale nelle tre aree che compongono la congregazione prossimamente attiveremo diverse iniziative continuerà ad essere il modo più efficace di celebrare questo anniversario della vita di congregazione che ci impegna a incarnare oggi con stili e forme attuali e parlanti il dono evangelico che lo spirito santo ha fatto alla chiesa mediante la nostra fondatrice qual è il tema guida che il capitolo ha scelto e fatto proprio parole di augurio al nuovo superiore generale dai confratelli durante la celebrazione eucaristica di inizio mandato presso la casa generalizia martinengo 9 giugno 2013 obbedendo al dovere che un capitolo ha di «trattare dei problemi generali di vita religiosa organizzativa economica della congregazione» costituzioni 155.7 abbiamo preso decisioni significative relativamente al servizio del governo che hanno già orientato i lavori del capitolo all economia di congregazione e ad altre questioni che le comunità e i singoli religiosi hanno fatto giungere al capitolo in forma di proposte ma il capitolo ha soprattutto indicato nella familiarità cerioliana il fondamento spirituale a cui ritornare ancora una volta abbiamo toccato con mano che dio chiama la nostra con4 reverendissimo superiore generale e per tutti noi carissimo p gianmarco in questo giorno di preghiera e di festa per l inizio del tuo nuovo servizio di amore alla congregazione coadiuvato dalla leale ed intelligente partecipazione dei reverendi padri consiglieri alla presenza della cara mamma elisabetta e delle sorelle che salutiamo con sincero affetto dei familiari della madre generale suor gianfranca e delle consorelle di don sergio pargregazione in comunione con le consorelle di comonte e montes claros a essere segno parlante del suo sogno di fare di tutti gli uomini una famiglia di fede e di amore indipendentemente dall appartenenza civile sociale o religiosa di ogni figlio al capitolo ci siamo ripetuti che il primo passo di questo essere segno della nostra missione è vivere la comunione evangelica da questa comunione prende forza e senso il servizio alle famiglie e alle giovani generazioni che soffrono per mancanza di mezzi materiali e spirituali per la loro sussistenza e pienezza ci descriva uno dei ricordi più intensi delle giornate capitolari vorrei qui ricordare la sentita celebrazione di ringraziamento nelle grotte vaticane durante la quale ogni confratello capitolare ha condiviso con gli altri la grazia che è stata per sé il capitolo e l impegno che a partire da ciò intende assumere per la sua vita commovente è stata anche la professione di fede recitata famiglianostra maggio luglio 2013

[close]

p. 5

diario di un esperienza roco di redona di mons assolari vicario episcopale per la vita religiosa e degli altri sacerdoti che fanno da corona a questo avvenimento desideriamo esprimere innanzitutto l accoglienza e la comunione familiare delle nostre comunità di martinengo e di orzinuovi e con esse di tutta la congregazione stringendoci attorno a te con affetto e per te invocare dal signore tenerezza di madre fermezza di padre sollecitudine di fratello capacità di comunione profonda e divino discernimento nelle scelte che sarai chiamato ad operare durante tutto il tuo mandato il capitolo appena concluso dove sono state chiamate a confrontarsi la ricchezza e la diversità delle esperienze delle culture e delle attese dei religiosi della sf desiderosi che il carisma della fondatrice si esprima con attuale fecondità anche oggi per l edificazione del regno ha indicato nella familiarità cerioliana l elemento carismatico con cui tingere il cammino di rinnovamento dei nostri cuori e l evangelizzazione che la congregazione promuove attraverso l apostolato educativo-parrocchiale siamo certi caro superiore che la tua persona innamorata del carisma di santa paola dotata spiritualmente e umanamente saprà con l ausilio del consiglio generale accompagnare con la riflessione e stimolare iniziative affinché il segno profetico della familiarità cerioliana vinca tiepidezze susciti responsabilità condivise ci dalla comunità capitolare sulla tomba di pietro in rappresentanza di tutti i confratelli le consorelle e laici della congregazione lì abbiamo voluto rinnovare a dio la nostra risposta di consacrati e inviati ad annunciare il vangelo della familiarità cerioliana per la vita del mondo come si sente ad essere superiore generale guida `padre e fratello di tutti i religiosi della congregazione sento anzitutto gratitudine per la aiuti a comprendere i segni dei tempi e ci inviti a rispondere alle istanze della evangelizzazione con la generosità propria dell amore carissimo p gianmarco vorremmo dirti anche una cosa molto semplice lo spunto ci è dato dal saluto con il quale ieri chiudevi il tuo comunicato alla congregazione ci è parso di cogliere un po di timore nell uso della parola padre sappiamo che essere padre non si comprende a parole si vive quando hai generato dei figli tu sei padre per elezione ti diciamo di sentirti padre già da ora perché conosciamo il tuo impegno a generare amore e speranza in coloro cui sei mandato i religiosi della sacra famiglia e le loro comunità allargate educanti e parrocchiali i giovani in formazione tutte le persone che sono raggiunte dal carisma di santa cerioli le sorelle della sacra famiglia e in nome di questa paternità generata dallo spirito santo di accogliere di farti carico avere cura non stancarti di andare là dove c è una vita da accendere un barlume di speranza da attivare un briciolo d amore da seminare la fondatrice ti prenda per mano per accompagnarti in questo bello ed esigente servizio alla congregazione indicandoti nell amabile e semplice dignità della quale gesù cristo ce ne diede esempio lo stile inconfondibile che ha voluto per i suoi superiori buon cammino fiducia dimostrata in me da parte di tutti i confratelli è stato un segno che ho letto come manifestazione della volontà di dio sulla mia vita come ribadii il giorno dell accettazione ho detto sì al capitolo che è il mio superiore e attraverso il quale accolgo la volontà di dio come altre volte dissi sì ai miei superiori ho accettato non senza una viva coscienza dei miei limiti che sono tanti confortato tuttavia dalle parole della fondatrice quelle che ricordano come i superiori sono persone come tutti con i loro limiti e difficoltà che messaggio vorrebbe lasciare a tutti i suoi confratelli all inizio di questo nuovo sessennio invito tutti ad essere orgogliosi di questa famiglia religiosa che ci ha generati alla consacrazione e missione come siamo orgogliosi dei genitori che ci hanno generato alla vita e alla fede tutti ringrazio di cuore e auguro un buon cammino 5 xix capitolo generale invito a vivere la `famiglia di dio educando tutti ad essa

[close]

p. 6

xix capitolo generale 6 famiglianostra maggio luglio 2013

[close]

p. 7

diario di un esperienza riprende da pagina 3 mercoledì 22 maggio partecipazione all udienza papale in piazza san pietro i confratelli sono stati salutati da papa francescesco giovedì 23 maggio la giornata si è aperta con le votazioni che hanno portano all elezione del nuovo superiore generale il candidato scelto ha chiesto un giorno di preghiera riflessione e conversazione con i presenti la relazione sessennale dell economo generale anch esso invitato dal diritto interno a fare una lettura sintetica circa lo stato amministrativo generale dell istituto venerdì 24 maggio il nuovo superiore generale p gianmarco paris ha accolto pubblicamente la sua candidatura sono seguite le votazioni per l elezione dei quattro membri del consiglio generale giorni dal 25 al 30 maggio giorni di inteso lavoro e dibattito per la formulazione del documento finale venerdì 31 maggio celebrazione del `mandato presso le grotte vaticane e riti di chiusura del xix capitolo generale memoria del 19° capitolo generale 2o-31 maggio 2013 «il vangelo della familiarità cerioliana a servizio della chiesa e del mondo» celebrato a roma presso la `casa betania delle `pie discepole il capitolo ha assunto il signif icato di `pellegrinaggio che i confratelli a nome dell intera congregazione maschile hanno compiuto nel cuore della cristianità d occidente la congregazione della sacra famiglia vive ed opera nella chiesa e partecipa con il suo specif ico dono alla sua missione evangelizzatrice un gesto simbolicamente evocativo nell anno della fede 50º del vaticano ii e nell anno giubilare 150° di fondazione xix capitolo generale invito a vivere la `famiglia di dio educando tutti ad essa 7

[close]

p. 8

xix capitolo generale i quattro consiglieri che coadiuvano il superiore generale nella guida della congregazione È superiore del brasi le padre roberto maver primo consigliere e vicario generale regionale padre cezar ernandes fernandes terzo consigliere brasiliano anni 41 italiano anni 46 È sup eriore regionale del mozambico padre luca pelis secondo consigliere padre gianluca rossi quarto consigliere italiano anni 42 italiano anni 45 8 famiglianostra maggio luglio 2013

[close]

p. 9

diario di un esperienza in questa pagina troviamo scene della vita quotidiana del capitolo che sostanzialmente prevedeva tre dimensioni preghiera serena e pacata in comune ore intense di dibattito e riflessione sui temi all ordine del giorno visite e spazi di relax per coltivare l amicizia e la fraternità xix capitolo generale invito a vivere la `famiglia di dio educando tutti ad essa 9

[close]

p. 10

xix capitolo generale le foto testimoniano le due principali attività di venerdì 31 maggio 2013 ultimo giorno del capitolo la giornata è iniziata con una familiare celebrazione eucaristica presso la cappella lituana della beata vergine della misericordia basilica di san pietro in essa ogni confratello ha fatto risuonare i propri desideri e sentimenti sedimentati lungo le settimane capitolari È seguita la processione alla tomba di san pietro e la `professione di fede a nome di tutti i confratelli delle consorelle edei laici nel pomeriggio il secondo atto di natura formale l accetazione mediante firma dei documenti prodotti dal capitolo con l impegno di farsi tutti animatori primi delle decisioni assunte all interno della vita feriale delle comunità di appartenenza 10 famiglianostra maggio luglio 2013

[close]

p. 11

diario di un esperienza il percorso del discernimento e del rinnovamento quinta lettera del superiore generale p michelangelo moioli verso il capitolo del giubileo gennaio 2012 nell ultima lettera del suo mandato il superiore generale facendo memoria delle decisioni assunte dalla consulta pre-capitolare ha ricordato a tutti i religiosi la metodologia di lavoro e soprattutto ha paternamente indicato l atteggiamento del cuore da assumere in preparazione al capitolo novembre 2012 lineamenta ha indicato il tema generale del capitolo e sottoposto a tutta la congregazione i testi fondamentali per l approfondimento il documento contiene un dettagliato questionario rivolto a tutti i religiosi e comunità maggio 2013 instrumentum laboris È stato il manuale con cui i capitolari hanno lavorato contenente le risposte date al questionario dei linementa le proposte di miglioramento fatte pervenire dai religiosi il parere di esperti esterni sui temi maggio 2013 relazione di fine sessennio a partire dalla propria esperienza di governo il superiore generale dimissionario ha tracciato un ampia valutazione sul sessennio appena concluso priorità ed azioni atti e decisioni documento finale raccoglie l abbondantissimo materiale elaborato in tutto il percorso di discernimento e lo fa diventare decisione formale per il sessennio nuovo che si apre i compiti che attendono ora la congregazione `progetto apostolico di congregazione di area italia-svizzera brasile mozambico di comunità `manifesto del religioso `sacra famiglia sua identità e missione «vedere giudicare agire» un trinomio per il rinnovamento della missione lo schema grafico della `libreria ci fa intuire immediatamente il lungo e articolato percorso seguito nella preparazione e celebrazione dell esperienza capitolare il riferimento ai testi che segnano le tappe di avvicinamento all assise non indicano una dimensione `teorica al contrario la congregazione ha cercato sempre più negli ultimi anni di coinvolgere tutti i confratelli nel discernimento della realtà concreta e locale in cui vivono e nell attiva partecipazione ai temi generali di famiglia la triade «vedere giudicare agire» che ha costituito la metodologia di lavoro è stata garante del realismo invocato essa riguarda i seguenti significati vedere cioè ascoltare la vita delle comunità giudicare cioè ritornare alle fonti del vangelo e della spiritualità della fondatrice per valutare ciò che si è visto agire cioè operare scelte concrete di rinnovamento xix capitolo generale invito a vivere la `famiglia di dio educando tutti ad essa 11

[close]

p. 12

xix capitolo generale d all assemblea capitolare sono stati preparati due `messaggi che esprimono il rinnovato desiderio di condivisione e collaborazione con coloro che formano la `famiglia allargata della congregazione le consorelle della sacra famiglia ed i laici nel loro ruolo sia di destinatari dell apostolato bambini ragazzi giovani con le loro famiglie parrocchiani sia di collaboratori sostenitori volontari operatori pastorali insegnanti volontari missionari conclusi i lavori del xix capitolo generale celebrato a roma dal 13 al 31 maggio nell anno in cui ringraziamo il signore per i 150 anni di vita della congregazione maschile della sacra famiglia fondata da santa paola elisabetta il 4 novembre 1963 vi inviamo con animo grato e fiducioso queste parole di saluto e di condivisione dell esperienza vissuta a differenza di altri anni non vi abbiamo invitate ai lavori del capitolo il nostro intento non è stato di diminuire la comunione ma di creare condizioni migliori rispetto a quelle dei giorni intensi del capitolo per riprendere con voi nella preghiera e nella riflessione l esperienza del capitolo e i suoi frutti il cammino di preparazione all appuntamento capitolare ci ha portati a scegliere come terreno di fondo per l analisi e la progettazione della vita di congregazione il seguente tema il vangelo della familiarità cerioliana a servizio della chiesa e del mondo ci siamo preparati mediante un analisi del mondo in cui viviamo e della risposta che diamo alla chiamata del signore consacrazione fraternità missione `sacra famiglia al capitolo abbiamo condiviso le letture fatte in ogni comunità e le proposte che ne venivano illuminandole e confrontandole con la parola del signore e l esperienza singolare della fondatrice m essaggio del capitolo generale alle sorelle della sacra famiglia di comonte e di montes claros 1 carissime consorelle abbiamo fatto ancora una volta l esperienza della benevolenza di dio che nel suo progetto di amore per il mondo affidato alla mediazione umana e divina della chiesa ha suscitato in santa paola elisabetta il desiderio di dare vita alle nostre congregazioni «per la gloria di dio e a vantaggio dei prossimi» contemplando il piano di salvezza rivelato in gesù attestato nella scrittura e attualizzato in ogni ogni epoca dall opera dello spirito che suscita i santi abbiamo riconosciuto che l esperienza di santa paola elisabetta illumina in modo unico e universale la rivelazione evangelica della «nuova famiglia di gesù» istituita mediante la sua pasqua e radicata nella fede che si fa obbedienza alla volontà del padre per accogliere e soccorrere coloro che soffrono per mancanza di amore educazione fede care consorelle in questo cammino di fede e di chiesa abbiamo ancora una volta toccato con mano che dio chiama le nostre congregazioni a essere oggi segno parlante del suo sogno di fare di tutti gli uomini una famiglia di fede e di amore indipendentemente dall appartenenza civile sociale o religiosa di ogni figlio al capitolo ci siamo ripetuti che il primo passo di questo essere segno della nostra missione è vivere la comunione evangelica oltre che tra noi religiosi anche con voi consorelle nelle comunità e nelle regioni del mondo dove siete da questa comunione prende forza e senso il servizio alle famiglie e alle 12 famiglianostra maggio luglio 2013

[close]

p. 13

diario di un esperienza giovani generazioni che soffrono per mancanza di mezzi materiali e spirituali per la loro sussistenza e pienezza al di là di come riusciremo a concretizzare questo siamo certi che non possiamo vivere la familiarità cerioliana oggi senza una relazione viva aperta e collaborativa con voi che siete le nostre sorelle non ci illudiamo che basti dirci queste cose perché diventino subito vita per noi e per i nostri destinatari varie volte abbiamo detto e scritto senza che la vita ne venisse rinnovata vogliamo invece rimanere con i piedi ben fissi nella nostra storia di famiglia passata e recente che ci offre esperienze commoventi di comunione e collaborazione evangelica e al tempo stesso non ci fa dimenticare il peso dei nostri limiti e peccati vogliamo guardare insieme il nostro mondo che ci confronta con sfide molto serie in relazione al ricambio generazionale e alla testimonianza ecclesiale e sociale del nostro carisma vogliamo camminare insieme con voi come famiglia unita secondo il genio e le possibilità di ogni sua parte per offrire alle chiese e alle persone con cui viviamo la testimonianza bella del tesoro del nostro carisma ci piacerebbe fare quello che a noi è possibile per continuare la storia di vangelo e di carità educativa che la congregazione svolge da un secolo e mezzo e che da tempo si è diffusa su tre continenti vorremmo continuare a unire le nostre non numerose forze per studiare sempre meglio e rendere conosciuta la vita della nostra fondatrice per approfondire i tratti della nostra spiritualità viverla sempre più apertamente nelle nostre fraternità e condividerla sempre di più con tutti i battezzati ci piacerebbe continuare a spargere insieme il seme della vocazione `sacra famiglia che non è piena se non presenta insieme il suo volto femminile e maschile ci piacerebbe infine continuare a educare insieme le famiglie e i bambini rafforzando le esperienze di collaborazione in atto anche se fosse possibile con una presenza opera che rivitalizzi la profezia delle origini care consorelle entro breve vi invieremo copie del `documento finale elaborato dal capitolo che raccoglie gli orientamenti che la congregazione intende perseguire nel cammino di questi sei anni come capitolari chiediamo al superiore generale ai superiori regionali e locali di creare occasioni e modalità per condividere l esperienza e i frutti di questo capitolo che per noi rappresenta uno degli eventi più importanti dell anno giubilare e non possiamo non farvi conoscere nell attesa di poterci incontrare nelle aree e nelle comunità vicine vi salutiamo invocando l intercessione della fondatrice sul nostro cammino e la nostra comunione i confratelli capitolari xix capitolo generale invito a vivere la `famiglia di dio educando tutti ad essa 13

[close]

p. 14

xix capitolo generale m c essaggio del capitolo generale ai laici e alle famiglie 2 ari papà e mamme cari bambini ragazzi e giovani cari amici collaboratori e benefattori tutti voi che fate parte della nostra famiglia vi scriviamo questa lettera perché da qualche settimana come religiosi della congregazione della `sacra famiglia abbiamo vissuto un passaggio importante del nostro cammino come quando nelle vostre famiglie celebrate un anniversario importante quando vi riunite per decidere come costruire la vostra casa in quale paese abitare a chi aprire le porte della vostra famiglia abbiamo celebrato il capitolo generale a roma dal 13 al 31 maggio e visto che è la riunione più importante della famiglia dove si scelgono i fratelli che devono guidarci e si decidono le linee che insieme dobbiamo seguire non possiamo non condividere con voi quello che insieme abbiamo fatto e abbiamo deciso per il futuro perché vi riguarda da vicino infatti lasciando parlare la fede abbiamo ancora una volta sentito la bontà di dio che nel suo progetto di amore per il mondo affidato alla mediazione umana e divina della chiesa ha suscitato in santa paola elisabetta il desiderio di dare vita alla nostra congregazione per continuare a far risuonare oggi l invito a entrare a far parte della «nuova famiglia di gesù» egli l ha creata quando si è offerto all umanità con la sua morte e risurrezione ne fanno parte tutti coloro che obbediscono alla volontà di dio e ha come fine quello di far sperimentare a tutti che dio è famiglia e dà a tutti una famiglia in particolare a coloro che soffrono per mancanza di amore educazione e di fede 14 famiglianostra maggio luglio 2013

[close]

p. 15

diario di un esperienza il concilio vaticano ii che l anno della fede vuole rinnovare nel suo spirito e nei suoi obiettivi ci ha insegnato che la chiesa è il popolo di dio che cammina nel mondo e nel tempo composto da tutti i battezzati alcuni rispondono all invito del signore creando la loro famiglia e collaborando con il loro lavoro alla costruzione del regno i laici altri dedicano tutto se stessi alla testimonianza e all annuncio del regno laici religiosi e preti il vangelo è il tesoro di tutti i battezzati e cresce con la testimonianza di tutti ciò vale anche per ogni carisma che lo spirito santo suscita per aiutare il cammino del vangelo cari amici come potremmo noi religiosi e religiose della `sacra famiglia svolgere la nostra missione di vivere la famiglia di dio educare tutti ad essa e accogliere in essa chi fa più fatica a sentire il bene che viene dalla famiglia senza sentirci profondamente uniti a voi senza condividere con voi la nostra fede e le nostre opere non è questione di fare di più con voi e di meno senza è che da soli non possiamo fare davvero nulla che parli di vangelo e faccia giungere il vangelo alla gente abbiamo bisogno della vostra esperienza di famiglia abbiamo bisogno della vostra testimonianza di fede abbiamo bisogno della vostra creativa collaborazione nella missione siamo consapevoli che tutto ciò non comincia oggi nei 150 anni della nostra storia e nella vita quotidiana di ogni nostra comunità conserviamo ricordi e esperienze di comunione e collaborazione che danno vita e forza a noi e a voi oggi vorremmo solo dirvi che abbiamo un grande desiderio di crescere in questa comunione e collaborazione perché il signore ce lo chiede perché sentiamo che ciò ci fa crescere come cristiani e come missionari non sappiamo né possiamo fare grandiosi progetti e forse neppure ce n è bisogno perché conosciamo i nostri limiti e difficoltà ma vi invitiamo familiarmente a sentirci vicini e a sentirvi vicini a noi in questo anno giubilare rinnoviamo l invito a partecipare insieme ad un pellegrinaggio nella terra di gesù in dicembre o in gennaio per toccare con mano che anche lui è nato e cresciuto in una terra una cultura un paese e una famiglia concrete e da lì ha scoperto e annunciato la `famiglia di dio nell attesa di poterci incontrare nelle nostre comunità e nelle vostre famiglie vi salutiamo invocando l intercessione della fondatrice sul nostro cammino di famiglia i religiosi capitolari xix capitolo generale invito a vivere la `famiglia di dio educando tutti ad essa i religiosi di ogni area e comunità della nostra congregazione in modi diversi e creativi vi racconteranno meglio cosa è stato il capitolo e vi illustreranno quali cammini ci chiama a dare insieme a voi nei prossimi anni continuiamo a ringraziare il signore per il dono della fede e a chiedergli luci per viverla continuiamo a conoscere santa paola elisabetta che ci aiuta a vivere la fede nella vita di famiglia continuiamo a educare insieme le giovani generazioni e le famiglie 15

[close]

Comments

no comments yet