Catalogo TENTATION | Villa Contemporanea

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

elena aromando giancarlo marcali anja puntari eva reguzzoni elisa rossini laura santamaria maria lucrezia schiavarelli francesco sollazzo

[close]

p. 2

testo text monica villa traduzioni translations yvonne el masri catalogo e progetto grafico catalogue and graphics annalisa marchetti foto photos courtesy degli artisti courtesy of the artists stampa print quick printing monza grazie agli artisti per aver partecipato con entusiasmo al progetto thanks go to the artists who participated with enthusiasm to this project

[close]

p. 3

a mia madre to my mother

[close]

p. 4



[close]

p. 5

tentation elena aromando giancarlo marcali anja puntari eva reguzzoni elisa rossini laura santamaria maria lucrezia schiavarelli francesco sollazzo a cura di monica villa 22 febbraio 13 aprile 2013 villa contemporanea via bergamo 20 20900 mb

[close]

p. 6

tentation elena aromando giancarlo marcali anja puntari eva reguzzoni elisa rossini laura santamaria maria lucrezia schiavarelli francesco sollazzo a cura di monica villa l ultima locazione di questo spazio prima dell attuale uso espositivo era un sexy-shop che si chiamava proprio tentation il titolo mi ha suggerito l idea di una collettiva come spunto di riflessione sul concetto di tentazione e più in generale sul corpo e la corporalità che significato ha oggi la parola tentazione da una prima indagine etimologica del verbo tentare si evince un legame profondo con il senso del tatto tentare frequentativo o intensivo di tenere onde poi il senso toccare provare cercare col tatto esplorare tastando oppure frequentativo o intensivo di tendere stendere volgere cercare di raggiungere la tentazione è tale quando spinge oltre il senso della vista e della contemplazione ed è così potente da portare il tentato a toccare a provare a gustare non solo con gli occhi ma con tutto il corpo nella tradizione cristiana il diavolo è il tentatore per eccellenza perchè capace a forza di lusinghe di tentare il corpo la carne eva commise il primo peccato non nel momento del desiderio bensì nel momento in cui guardò e poi toccò e mangiò la mela disobbedendo ad un ordine divino ella osservò che l albero era buono per nutrirsi che era bello da vedere genesi 3:6 la tentazione é lusinga seduzione ma anche provocazione disobbedienza l oggetto del desiderio riveste sui nostri sensi un attrazione tale da annullare il pensiero razionale la ragione è vinta dal sentimento lo spirito dalla carne la pulsione verso ciò che alletta è tale quindi da annullare la nostra volontà?

[close]

p. 7

di fronte ad uno stimolo una motivazione il nostro cervello mette in atto un fitto scambio tra circuiti preposti a diverse funzioni parti più primitive del cervello si incaricheranno di attivare e disattivare la motivazione in base a stimoli interni ed esterni mentre parti più evolute regoleranno dall alto questo processo sulla base di precedenti esperienze emozioni associate significati attribuiti esiste un area del cervello chiamata circuito della ricompensa in questo circuito un neurotrasmettitore chiamato dopamina regola il desiderio e induce ai comportamenti appetitivi mentre un altro neurotrasmettitore chiamato serotonina regola il senso di appagamento e inibisce i comportamenti e singolare notare che secondo la morale cristiana la tentazione è sempre negativa moralmente riprovevole è l incitamento a peccare a lasciarsi andare ai propri impulsi ai propri desideri alla concupiscenza colui che cede alla tentazione commette peccato nella società moderna invece la tentazione riveste un valore differente è umana debolezza cedere alla tentazione viene considerato talvolta anche positivo quasi inevitabile l unico modo per liberarsi da una tentazione è cedervi oscar wilde gli artisti che qui espongono sviluppano in maniera del tutto personale e differente il concetto di tentazione ognuno di loro prende in considerazione diversi aspetti sensualità sessualità vulnerabilità forza generatrice ribellione forza distruttrice elena aromando genova 1984 attraverso la performance sperimenta con il corpo azioni rituali il suo corpo si concede al pubblico come nutrimento espressione di una metamorfosi e carne che si imbratta e che seduce per la sua sensualità in mostra una serie di foto della sua performance 47 kg che verrà presentata in galleria in occasione del finissage l 11 aprile 2013 giancarlo marcali svizzera 1963 riflette sul concetto di dolore e sulla vulnerabilità del corpo i suoi lavori su pellicola ci trasmettono una memoria del dolore raccontano il senso del trauma lo scheletro che simboleggia l umanità intera e la sua sofferenza è una versione nuova del memento mori emblema di morte che inneggia alla vita attraverso la consapevolezza della nostra fragilità riscopriamo la nostra identità anja puntari finlandese germania 1979 indaga la pratica sessuale nella sfera privata i suoi studies on body pleasure partono da una ricerca sul web di filmati pornografici spesso utilizzati in forma privata e successivamente condivisi in rete la carta da parati usata come sfondo ci restituisce la dimensione intima di ciò che avviene tra le mura domestiche.

[close]

p. 8

eva reguzzoni gallarate 1965 orienta la sua ricerca sulla fragilità e sulla trasparenza il ricamo racconta in forma poetica e intimista la sessualità femminile alla leggerezza del materiale si contrappone la forza generatrice dell organo sessuale elisa rossini busto arsizio 1986 riflette sul tema dell anoressia ricerca estrema di un corpo controllato ossessivamente fino alla sua negazione un corpo costretto ad un rituale di purificazione non solo dal cibo ma anche dai sensi di colpa e il paradosso dell auto-distruzione alla ricerca dell affermazione della propria identità laura santamaria monza 1976 attraverso l utilizzo dei pigmenti madreperla e nerofumo crea una tensione tra gli opposti che si misurano sulla superficie ovale luce ed oscurità bianco e nero femminile e maschile la materia per sua natura volatile ed impermanente crea una guerra tra sposi i due elementi si fondono insieme in un abbraccio sensuale maria lucrezia schiavarelli santeramo in colle 1979 disegna a terra con le mele secche l orbita ellittica che la luna compie intorno alla terra e che viene utilizzata in astrologia per individuare il transito della luna nera fase in cui l emisfero visibile della luna risulta completamente in ombra in questa fase la luna si congiunge con il sole celebrando il matrimonio simbolico tra maschile e femminile nell astrologia la luna nera/lilith viene utilizzata per interpretare quegli aspetti della personalità di un individuo legati al rapporto con il suo lato oscuro la sessualità e la trasgressione in generale lilith è infatti una figura mitologica simbolo della donna tentatrice che liberamente sceglie di rinunciare al paradiso per sedere accanto ai demoni simbolo del femminile che non si assoggetta al maschile per gli antichi ebrei lilith era la prima moglie di adamo quindi precedente ad eva che fu ripudiata e cacciata via perché si rifiutò di obbedire al marito scelse la compagnia dei demoni da donna libera piuttosto che l idillio del paradiso da donna schiava francesco sollazzo melzo 1987 riflette attraverso una pratica concettuale su temi relativi a dio e alla santità riprendendo uno scritto di giulio paolini del 1969 in cui l artista dichiara di aver aperto un processo di beatificazione su lucio fontana porta avanti l azione scrivendo a sua volta alla diocesi di milano e ottenendo una risposta la chiesa che per secoli è stata uno dei principali mecenati dell arte viene coinvolta in un azione concettuale l artista inverte i ruoli si fa lui stesso committente dell opera e la chiesa diventa complice involontario della sua creazione.

[close]

p. 9

elenco opera in mostra list of works elena aromando 47kg 2012 azione performativa e foto performing action and photos giancarlo marcali doppelgänger avanzamento 2012 installazione fotoincisioni su pellicola agfa installation engraved photographs on agfa film cm 200x200x20 anja puntari studies on body pleasure 2009 inchiostro su carta da parati ink on wall paper cm 40x30 ciascuno each eva reguzzoni pregiudizio l organo della sensualità 2012 garza stampata inchiostro nero e filo ricamato printed gauze black ink and embroidered thread cm 45x35 ciascuno each elisa rossini racconto di una anoressica il mio bicchiere di latte il mio bicchiere di coca-cola il mio bicchiere di aceto 2009 una stampa colori una stampa b/n su forex a coloured print a print in b/w on forex cm 70x40 ciascuna each laura santamaria l umida regina e il secco re 2011 madreperla e nerofumo su mdf mother of pearl and grey black on mdf cm 71x51 ciascuno each maria lucrezia schiavarelli lilith 2013 installazione di mele secche installation of dry apples cm 250x120 francesco sollazzo senza titolo io sono un santo 2012 due lettere firmate two signed letters cm 29,7x21 ciascuna each

[close]

p. 10

villa contemporanea elena aromando 47 kg 2012 azione performativa e foto attraverso il corpo transitano eventi interiori sedimentano memorie e passaggi di tempo registro quello che accade quello che il corpo sperimenta e assume nel suo continuo rimescolarsi fra le cose 47 kg è il peso del mio corpo l azione è quella di impanarmi seguendo il consueto procedimento prima nell uovo e poi nel pane l azione è un rito compiuto insieme alla presenza del pubblico.

[close]

p. 11



[close]

p. 12

villa contemporanea giancarlo marcali doppelgaenger avanzamento 2012 installazione fotoincisioni su pellicola agfa cm 200x200x20 questi lavori fanno parte della nuova serie che ho chiamato doppelgängers un doppelgänger è una copia spettrale o anche reale sosia di una persona vivente È generato dalla fobia ovvero dalla paura degli esseri umani ed è una presenza che non può morire o sparire mai cerco di indagare all interno dell essere umano per scoprirne il lato più spirituale per tirare fuori da noi quelle che sono le paure più nascoste ma anche i legami più veri si tratta di foto incisioni su pellicola agfa ed ogni lavoro è composto da 2 foto incisioni sovrapposte l immagine che ottengo è la somma delle due e la trasparenza del supporto ci porta in uno stato di confusione onirica che ci fa perdere in questo mondo dove il reale e il surreale il vero e il falso tutto si mischia.

[close]

p. 13



[close]

p. 14

villa contemporanea anja puntari studies on body pleasure 2009 inchiostro su carta da parati cm 40x30 ciascuno studies on body pleasure partono da una ricerca sul web di filmati pornografici spesso utilizzati in forma privata e successivamente condivisi in rete indago la pratica sessuale nella sfera privata la carta da parati usata come sfondo ci restituisce la dimensione intima di ciò che avviene tra le mura domestiche.

[close]

p. 15



[close]

Comments

no comments yet