Newsletter Siciliacque 1° quadrimestre 2012

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

numero 1 1 ° quadrimestre 2 0 1 2 fratello per il trattamento e la movimentazione delle acque dai luoghi di captazione a quelli di utilizzo è necessario l impiego di importanti quantità di energia elettrica i cui costi per la società ammontano alla rilevante cifra di circa 9 milioni di euro l anno gli impianti di potabilizzazione le centrali di pompaggio da falda i sistemi di accumulo i trattamenti di disinfezione e le stazioni di sollevamento lungo linea che ci consentono di produrre ed addurre ogni anno ben 90 milioni di acqua potabile dalle ottime caratteristiche organolettiche fisiche chimiche e microbiologiche assorbono mediamente 72 gwh di energia elettrica ad ogni gwh di energia elettrica prodotto e consumato corrispondono 530.000 kg di anidride carbonica emessi in atmosfera sin dal 2008 abbiamo pertanto cercato di pianificare e sviluppare delle iniziative di risparmio energetico e di riduzione delle emissioni inquinanti finalizzate alla produzione di energia elettrica da fonti energetiche rinnovabili sole il tema che trattiamo è quello della autoproduzione mediante impianti fotovoltaici un impianto fotovoltaico è essenzialmente un particolare tipo di impianto elettrico che sfrutta l energia solare per produrre energia elettrica cosiddetto effetto fotovoltaico l energia così prodotta può essere auto-consumata determinando un economia sulla bolletta pari al prezzo di acquisto dell energia che si risparmia dal momento che la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili è ritenuta un attività da valorizzare lo stato grazie al cosiddetto conto energia versa infine un forte incentivo sul totale dell energia prodotta l idea di fondo che ha orientato la selezione degli interventi da parte di siciliacque è stata quella di minimizzare quanto possibile l impatto ambientale e paesaggistico degli interventi e di non progettare alcuna opera che preveda la sottrazione di terreno agricolo nel febbraio 2011 è entrato in esercizio il primo impianto della potenza installata di 199,92 kwp e realizzato sulle coperture dell impianto di potabilizzazione di troina en l impianto totalmente integrato è installato presso l edificio che ospicontinua redazionale da questo mese cominciamo a pubblicare con il numero 1 noi siciliacque una newsletter quadrimestrale dedicata a tutti noi l obiettivo è una costante e diretta informazione sullo svolgimento delle attività più salienti ed interessanti e sulle innovazioni tecnico-amministrative con cui contribuiamo allo sviluppo del nostro lavoro e di conseguenza alla crescita della società stessa e un modo di diffondere tra colleghi le nostre sfide quotidiane il modo di operare ed i risultati che otteniamo i tre temi iniziali che ci hanno visto protagonisti negli ultimi mesi riguardano l installazione degli impianti fotovoltaici l emergenza idrica del trapanese e la rinegoziazione delle linee di credito attendiamo fin d ora spunti riflessioni e soprattutto eventi da raccontare e comunicare noterete infine due rubriche una riservata ai bambini di siciliacque ed una dedicata a notizie sui luoghi dove operiamo e che serviamo e che speriamo possano essere di vostro gradimento buona lettura a tutti 1

[close]

p. 2

fratello segue ta reattivi e laboratorio 47,6 kwp e presso il locale che ospita i gruppi di pompaggio e le camere di manovra 152,32 kwp su sovracoperture di nuova realizzazione utili sia ai fini dell impermeabilizzazione del tetto dei manufatti che all ottenimento di un notevole grado di integrazione i moduli in silicio policristallino sono orientati a sud ed hanno un inclinazione sull orizzontale di 4° l impianto consentirà di produrre a regime circa 290.000 kwh/anno a cui corrisponderà un risparmio sull acquisto di energia elettrica e soprattutto una riduzione dell emissione di anidride carbonica per di circa 160.000 kgco2/anno il prossimo obiettivo dell azienda è la realizzazione di un impianto fotovoltaico da 55,2 kwp sui lastrici solari dell impianto di potabilizzazione di sambuca di sicilia ag per il quale è stata conclusa la progettazione esecutiva e si è in attesa dell autorizzazione da parte della regione siciliana sole 2

[close]

p. 3

una nuova emergenza si parte la drastica riduzione della capacità produttiva del dissalatore di trapani dovuto alle obsolete condizioni della caldaia a e dei due evaporatori ha determinato l inizio dell emergenza idrica nei territori ericino-trapanesi sette comuni che dovranno sopravvivere con 150 l/s di acqua in meno alcamo buseto palizzolo custonaci erice paceco trapani e valderice 180.000 abitanti ed un territorio ad altissima vocazione turistica come al solito ci rimbocchiamo le maniche e iniziamo a pensare ci sono tre problemi 1 riqualificare l impianto di dissalazione 2 trovare soluzioni alternative all acqua dissalata che manca 3 coprire il periodo di crisi con architetture gestionali innovative il servizio di erogazione idropotabile è il nostro dovere risolvere le emergenze è la nostra migliore peculiarità ci siamo stati sempre frane alluvioni rotture in luoghi impossibili contaminazioni nel tempo che gli altri pensavano noi agivamo per risolvere il problema ma adesso è molto più difficile non tutto dipende da noi l impianto di trapani è in gestione a tempo e le manutenzioni straordinarie devono essere autorizzate dal dipartimento delle acque e dei rifiuti il gestore di tutte le reti di distribuzione dei comuni serviti eccetto che per il comune di trapani è l eas i motori si riscaldano e partiamo le aree investimenti e gestione reti sotto la guida attenta e consigliera della direzione generale operativa iniziano a studiare punto 1 si redige il progetto di ritubaggio della caldaia e degli evaporatori insieme a una serie di piccoli interventi che riporteranno l impianto alla piena produzione poi la condotta acqua-mare una bestia in p.r.f.v del diametro di 1.200 mm e situata all interno della riserva naturale integrata delle saline di trapani e paceco e per i primi 2.500 ml corre parallelamente all argine del fiume lenzi-baiata in parte all interno delle vasche delle saline sotto acqua ed in parte interrata in una zona di saline oggi prosciugata sotto il piano campagna punto 2 grazie alle conoscenze del territorio ed ai formidabili rapporti con le amministrazioni locali analizziamo ogni idea proposta dai tecnici e dagli amministratori del territorio in ufficio le idee diventano progetti esecutivi sorgenti e pozzi abbandonati impianti ad osmosi fuori uso collegamenti strategici tra serbatoi e così si progettano iniziative per quasi 50 l/s poi la grande idea un lago che sta proprio sotto i nostri piedi e tagliato in due da un lunghissimo ponte dove passa la condotta del montescuro ovest il lago rubino ottenuto dallo sbarramento artificiale del fiume fastaia ha un acqua ottima e via con il progetto presa con zattere galleggianti trattamento con actiflo ed ultrafiltrazione condotta di collegamento e centrale sollevamento 50 l/s in una prima fase e poi 100 l/s in una seconda punto 3 bisognava trovare un modo per aumentare la capacità di vettoriamento del montescuro ovest sul territorio trapanese senza penalizzare però il servizio nella valle del belice ed allora si pensa a mettere in servizio un opera realizzata da eas 20 anni fa e mai fatta funzionare la diretta per trapani iniziamo subito ma tra santa ninfa e salemi proprio sotto la a29 la condotta inizia a rompersi in continuazione due tre nove interventi ma siamo sempre lì ed allora studiamo le carte guardiamo i profili e realizziamo tra un sabato ed una domenica un collegamento prima di salemi riapriamo l acqua e tutto funziona un idrovalvola gli sfiati giusti manometri ed un misuratore e recuperiamo quasi 60 l/s dove ci serve arriva l ok del dipartimento dell acqua e dei rifiuti e in due mesi avremo nuove fonti che consentiranno non solo di risolvere l emergenza contingente ma di avere alla fine della riqualificazione dell impianto 3 mmc di acqua in più per soddisfare il fabbisogno di un territorio da sempre a assetato 3

[close]

p. 4

tre cose ci sono rimaste del paradiso le stelle i fiori e i bambini dante alighieri diamo il benvenuto a ferdinando antonio bruno semano francesco cristian rebecca agnese davide calogero rebecca emmanuel federica maria cristina mirko 8 anni marco 5 anni mamma mamma ho capito cosa significa siciliacque s.p.a siciliacque spada pizzarello albani strappiamo un sorriso 4

[close]

p. 5

per gli amici project certamente ognuno di noi da quando lavora in società avrà sentito almeno una volta due strane parole project finance era il 7 dicembre del 2005 quando alle ore 5,00 del mattino presso un notaio di milano giungevamo finalmente dopo quasi due anni di trattative alla firma del contratto di finanziamento in project finance mi riferisco al contratto di finanziamento che ha permesso e continua a permettere alla nostra società la realizzazione degli investimenti previsti nel piano industriale da allora l importanza di detto contratto di finanziamento lo ha reso quasi una entità astratta da noi spesso identificata come il project quasi fosse un amico o un collega con cui confrontarsi che ha regolato in qualche modo le principali attività della nostra società credo sia arrivato il momento di presentare per chi non lo conoscesse ancora il nostro amico project in poche parole il contratto di finanziamento in project finance è un particolare contratto con il quale una banca o un gruppo di banche si impegna a finanziare un progetto di impresa attivando sulla base del medesimo contratto una serie di linee di credito garantite prevalentemente dai proventi che si prevede saranno generati dal progetto tipicamente le banche non hanno altre garanzie se non l attivo della società di progetto se per spiegare in modo semplice il project finance volessi spingermi fino al punto di effettuare un confronto parallelo certamente folle con la vita familiare potrei dire che stipulare un contratto in project finance potrebbe essere equivalente ad una coppia che prima di sposarsi decida di elaborare una previsione diciamo per i primi 10 anni di vita familiare ­ su quanto guadagnerà e spenderà ogni anno quando deciderà di comprare la casa quando e come crescerà il numero dei componenti la famiglia e sulla base di dette previsioni formalizzate in un documento chiamato piano economico finanziario prima di sposarsi provveda a stipulare con una banca un piccolo prestito per il viaggio di nozze da attivare subito dopo il matrimonio il mutuo per comprare la casa ­ da attivare quando avrà accumulato il risparmio per l anticipo lo scoperto di conto corrente da utilizzare nei mesi che cresciuto il nucleo familiare le uscite saranno maggiori delle entrate e infine un piano di rimborso del debito che parta dal momento in cui si prevedono per la famiglia guadagni maggiori alle spese il tutto garantito dalla serietà professionalità e capacità di reddito dei futuri sposi tranquilli non sto delirando sto semplicemente cercando di semplificare e spero chiarire il seguente concetto punti essenziali nel project finance sono il progetto cioè l oggetto delle attività di gestione ed investimento effettuate dalla nostra società l affidabilità delle previsioni sintetizzate nel piano economico e finanziario ­ e infine l organizzazione e la capacità gestionale della società di progetto ­ la nostra società ­ che in ultima istanza coincide con la qualità del lavoro svolto ogni giorno da noi tutti concludo evidenziando che tutte le previsioni e pertanto anche quelle poste alla base di un progetto finanziato in project finance per quanto continua 5

[close]

p. 6

per gli amici project segue accurate non possono essere precise pertanto ad un certo punto della vita del progetto generalmente dopo 5/7 anni è necessario verificare lo stato dell arte e rivedere se in base all avanzamento reale la struttura delle linee di credito disponibili è ancora adeguata per supportare lo sviluppo futuro della società ecco noi siamo proprio in questo punto della vita del progetto siciliacque lo scorso 5 ottobre 2011 abbiamo ottenuto un importate risultato è stato rinegoziato il contratto di finanziamento in essere con la conseguente revisione e proroga di tutte le linee di credito e dunque il nostro amico project continuerà a farci compagnia ancora per un bel po 6

[close]

p. 7

gibilemme un sogno siciliano a se lavorassi per tuo conto a incatramare le strade per esempio o a costruire la diga di troìna allora il denaro che guadagneresti saresti tu a disporne e a cottimo ne guadagneresti mica poco forte e robusto come sei io ho una zolfara a gibilemme questo colloquio ripreso dal libro le città del mondo dello scrittore siciliano elio vittorini affiorava nella memoria percorrendo l itinerario che lasciata l autostrada a dittaino porta all impianto di potabilizzazione di troìna e più l impianto si faceva vicino e più cresceva il ricordo di quelle pagine e di quella storia siciliana un viaggio nei paesi della sicilia di due padri e due figli del secolo scorso un mondo tramontato che si rendeva visibile nel paesaggio nei luoghi di quel viaggio paesi visti dalle strade che percorrevamo o appena immaginati dietro il mutevole paesaggio che l auto faceva danzare all orizzonte enna calascibetta leonforte assoro nissoria agira e poi gagliano castelferrato incastonato nella sua rocca e poi troìna arroccatra tra due monti con la chiesa madre che si staglia netta contro il cielo azzurro sorretta potentemente dai resti murari di quel castello da dove l aquila normanna di ruggero dominava il territorio fino alla montagna di fuoco dell etna oltre i mon piccole storie troìna ti e fino alla città ideale di gibilemme meta del viaggio dei personaggi di vittorini troìna leggendaria e antichissima città costruita dalla mitica popolazione dei giganti che scavarono la roccia e ne fecero un fortezza questi i pensieri che mi accompagnavano insieme alla sensazione che nel viaggio immaginario che elio vittorini fa in quel suo ultimo libro in questa nostra terra di sicilia i paesi e i paesaggi insieme agli uomini rimangono impressi a testimonianza di un futuro di benessere sempre cercato e di un passato pesante di bisogno e inquietudine terra che fu di giganti questa sicilia dove elio vittorini siracusano con la fede negli uomini offesi dall arretratezza ne faceva metafora universale in quel colloquio per affermare una volontà di cambiamento che la costruzione della diga rendeva concreta la sicilia è nel racconto di vittorini il mondo del dopoguerra animato da lotte cruente dove si svolge un viaggio collettivo di una umanità offesa che vuole uscire dalle profondità della storia per riscattarsi nel lavoro e questo il senso dell esortazione del personaggio dello scrittore siciliano verso una liberazione totale che solo l onesta fatica del lavoro può rendere e ci fu un periodo subito dopo la guerra e la liberazione che si affermò nella parte più povera e sofferente della sicilia zolfatari e soprattutto contadini una grande voglia di riscatto quasi eccezionale in una sicilia in cui si pensava che il riscatto non fosse possibile e fu così che la costruzione della diga dell ancipa rappresentò un grande avvenimento di progresso e di modernizzazione per fare della sicilia una regione moderna e civile la sua realizzazione diventò una occasione di crescita per troìna stessa e i comuni vicini ma comportò un alto costo di vite umane per cui troìna ha ricevuto la medaglia d oro al merito civile dal nostro presidente della repubblica raggiunto l impianto di potabilizzazione in contrada calamaro che alimenta gran parte della sicilia interna realizzato dall eas a valle della diga che fa imponente mostra di sé con lo sbarramento incardinato alle placche rocciose laterali lo sguardo ci offre una vista straordinaria dell etna che con un sbuffo lieve di fumo si staglia ferma e potente all orizzonte 7

[close]

p. 8

redazione dario cera franco boccadutri cristina monastero hanno collaborato maurizio sorce massimo burruano giuseppe alesso aldo la monica ed il piccolo mirko per le foto di troìna si ringrazia lo storico basilio arona progetto grafico aldo la monica stampa tipografia pecoraro palermo stampato su carta ecologica fedrigoni certificata fsc mixed sources coc-000010 via gioacchino di marzo 35 90144 palermo tel 091 280801 8 siciliacque www.siciliacquespa.it

[close]

Comments

no comments yet