Newsletter Siciliacque 1° e 2° quadrimestre 2013

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

numero 1/2 1 ° e 2 ° quadrimestre 2 0 1 3 2013 giornata internazionale venerdì 22 marzo 2013 nei nostri impianti di potabilizzazione si è celebrata la giornata internazionale dell acqua evento raccomandato nel 1992 alla conferenza delle nazioni unite sull ambiente e lo sviluppo unced e accolto dall assemblea generale delle nazioni unite che a partire dal 1993 ha fissato al 22 marzo di ogni anno la giornata internazionale dell acqua quest anno il tema è stato quello della cooperazione la giornata nell impianto fanaco alla presenza del sindaco di cammarata vito diego mangiapane ha visto la partecipazione di due classi del liceo scientifico madre teresa di calcutta di cammarata e dell istituto professionale archimede anch esso di cammarata oltre alla presenza della laureanda in ingegneria idraulica alessandra la greca che nel corso dell incontro ha presentato la tesi di laurea proprio sul potabilizzatore fanaco dopo una mia breve presentazione della giornata e dell impianto ed alla visione del video prodotto da siciliacque è dell acqua intervenuto il sindaco di cammarata che nel corso del suo intervento ha elogiato l onu ed in particolare l unesco invitato a guidare tutte le iniziative mondiali proprio per il suo approccio multidisciplinare che unisce scienze naturali e sociali istruzione cultura e comunicazione che ben si coniuga con la natura intrinseca dell acqua risorsa universale che ha molteplici aspetti culturali educativi scientifici religiosi politici istituzionali ed economici un ruolo importante diceva il sindaco lo può e deve svolgere ciascun cittadino attraverso l attenzione ad alcuni semplici gesti quotidiani che possono e devono cambiare oggi in tempo di crisi economica la nostra mentalità è spesso sollecitata a cambiare e anche per il risparmio dell acqua la nostra testa deve cominciare a pensare in modo diverso perché risparmiare acqua vuol dire non solo risparmiare economicamente e far bene all ambiente ed al pianeta ma soprattutto significa poter dare diritto a tutti di avere l acqua e anche rispettare i diritti delle generazioni future particolare attenzione ha avuto la presentazione della tesi di alessandra la greca da parte dei ragazzi e dei professori che accompagnavano le classi la tesi che ha avuto per oggetto l automazione dell impianto proprio per il carattere innovativo e tecnologico ha continua il sindaco si è soffermato proprio su quest ultimi aspetti portando la propria esperienza come amministratore locale cercando di sensibilizzare i presenti all uso razionale di questa importante risorsa il sindaco ha inoltre elogiato lo sforzo della nostra società impegnata ad individuare soluzioni alle diverse problematiche ma anche tesa a mantenere un buon standard nell erogazione dell acqua 1

[close]

p. 2

2013 giornata internazionale dell acqua segue suscitato enorme interesse tra i giovani presenti è stato inoltre evidenziato che lo sforzo economico fatto da siciliacque realizzando l ammodernamento dell impianto è in funzione del miglioramento della qualità dell acqua del servizio e non ultimo delle condizioni di lavoro e di sicurezza del personale addetto le domande e le curiosità da parte degli studenti non sono state tantissime ma quelle poche che sono state espresse hanno evidenziato il diverso approccio che le due classi hanno avuto riguardo al tema dalla visita i ragazzi del liceo si sono soffermati più che altro sulle molteplici sfaccettature implicite nell uso e nella disponibilità di questa risorsa in un ottica olistica mentre gli studenti dell istituto professionale hanno puntato l attenzione sul processo di potabilizzazione e quindi su un aspetto più scientifico È stata una giornata estremamente positiva l attenzione e l interesse dei ragazzi sono stati all altezza dell importanza dei temi ed avere l attenzione dei giovani presenti è stato motivo di soddisfazione personale queste iniziative spesso sono state intese come tempo libero nelle quali impegnare i ragazzi mere politiche della ricreazione con un universo giovanile sempre in pausa in ricreazione e mai dentro i processi durante questa visita ho avuto una netta sensazione che questo è semplicemente un luogo comune occasioni come queste se organizzate bene possono essere occasione di crescita questa giornata mi ha permesso di comprendere come sia importante il dialogo tra scuola e mondo delle imprese un dialogo che manca o se c è è del tutto insufficiente si dovrebbe puntare su un rapporto continuo tra aziende e scuola le conoscenze teoriche potrebbero dare il loro miglior frutto se coadiuvate dalle conoscenze pratiche un connubio che potrebbe aprire le porte al mondo del lavoro giovanile un modus operandi che ripetuto nel tempo potrebbe creare un interscambio di conoscenze importanti arricchendo sia i ragazzi che le imprese renato loria 2

[close]

p. 3

2013 giornata internazionale fanaco potabilizzatore dell acqua 3

[close]

p. 4

fanaco potabilizzatore 4

[close]

p. 5

i vostri figli non sono figli vostri sono figli e figlie della sete che la vita ha di sé stessa essi vengono attraverso di voi ma non da voi e benché vivano con voi non vi appartengono potete donare loro amore ma non i vostri pensieri essi hanno i loro pensieri potete offrire rifugio ai loro corpi ma non alle loro anime esse abitano la casa del domani che non vi sarà concesso visitare neppure in sogno potete tentare di essere simili a loro ma non farli simili a voi la vita procede e non s attarda sul passato voi siete gli archi da cui i figli come frecce vive sono scoccate in avanti l arciere vede il bersaglio sul sentiero dell infinito e vi tende con forza affinché le sue frecce vadano rapide e lontane affidatevi con gioia alla mano dell arciere poiché come ama il volo della freccia così ama la fermezza dell arco gibran diamo il benvenuto a antonella levatino ermes reina francesco scaletta andrea buttitta vittorio castronovo gabriele la barbera andrea sophìe boccadutri 5

[close]

p. 6

2013 giornata internazionale ancipa potabilizzatore l impegno sostenuto per la preparazione di quanto necessario in impianto per la miglior riuscita possibile dell iniziativa è stato abbondantemente ripagato dal vivo dal tangibile interesse riscontrato negli studenti e nei loro docenti con il fondamentale ausilio di una bellissima e soleggiata giornata grazie anche all intenso scambio di informazioni trasmesse da chi faceva da guida alla visita l interesse è stato alto e costante riscontrabile con le numerose e decisamente pertinenti domande che gli studenti ponevano la loro attenzione mi ha un po stupito normalmente dopo i primi dieci minuti i ragazzi si defilano questa volta sono stati attenti fino alla fine commenti di vivo apprezzamento sono stati fatti anche se non sopratutto dal personale docente che accompagnava gli studenti tra cui quello del vicesindaco del comune di troina presente comunque in veste di insegnante chi scrive non nasconde una punta di orgoglio e di soddisfazione perchè finalmente anche al di fuori dei nostri recinti qualcuno comincia a capire l intensità dell impegno profuso nel nostro bellissimo lavoro un altra cosa importante che voglio puntualizzare è la partecipazione ai lavori di preparazione per la riuscita della giornata da parte di tutto il personale addetto al potabilizzatore che ha ricevuto da parte degli insegnanti i complimenti per come è tenuto in ordine e pulito il che evidenzia l attaccamento e l importanza che danno al lavoro che svolgono carmelo marino dell acqua 6

[close]

p. 7

ancipa potabilizzatore 7

[close]

p. 8

ancipa potabilizzatore 8

[close]

p. 9

2013 giornata internazionale sambuca potabilizzatore anche quest anno dopo il successo del 2012 siciliacque ha voluto rendersi protagonista della giornata mondiale dell acqua non a caso parlo di protagonismo in quanto i visitatori sia studenti che docenti che abbiamo avuto il piacere di ospitare hanno mostrato grande interesse e apprezzamento per l impianto quella di oggi per alcuni studenti oltre alla giornata mondiale dell acqua è stata la giornata della tanto desiderata gita a sambuca di sicilia che li ha tenuti lontani dalla solita noia della scuola e dalla pesante sedentarietà del banco sono venuti a visitare un impianto di potabilizzazione di siciliacque in realtà non hanno previsto che avrebbero trovato un degno avversario che è stato in grado di coinvolgerli e stimolare la loro curiosità ed i loro interessi didattici costringendoli a fare scuola ugualmente sul posto certamente in condizioni meno sedentarie ma che hanno offerto loro l occasione di conoscere realtà locali a volte sconosciute già dall inizio della visita infatti gli ospiti sono stati visibilmente interessati alla struttura e si adoperavano con le proprie apparecchiature per procurarsi una buona documentazione fotografica le spiegazioni sul processo supportate an dell acqua che da prove dimostrative in campo nonché le risposte puntuali alle molteplici domande di dettaglio formulate dai ragazzi hanno generato un senso di coinvolgimento totale ultima ma non meno importante la parentesi dedicata ai controlli di qualità eseguiti in loco sia da siciliacque che dai preposti organi di vigilanza esterni che ha suscitato grande entusiasmo ed ha convinto i ragazzi che l acqua che bevono è semplicemente buona e sostanzialmente sicura angelo fasano 9

[close]

p. 10

sambuca potabilizzatore 10

[close]

p. 11

sambuca potabilizzatore 11

[close]

p. 12

12

[close]

p. 13

2013 giornata internazionale potabilizzatore gela dell acqua 13

[close]

p. 14

potabilizzatore gela 14

[close]

p. 15

cercando di scrivere questa piccola storia su gela che di piccola ha solo la brevità così come le altre storie di questo nostro giornalino e pensando a come le città in generale si evolvono nel corso dei secoli se non dei millenni mi tornavano in mente i versi di un grande poeta nazionale che mi faceva pensare alla storia degli uomini e delle città da loro abitate come uno scorrere ininterrotto di conflitti nulla che valga può uscirci dalla penna e dalle mani se non per attrito per urto con le cose del mondo e con gli uomini e ne ho compreso il senso e la connessione nel fatto che uomini e città nascono e si sviluppano in un moto circolare in un continuo dialogo o scontro che li tiene insieme inesorabilmente la storia di gela l antica lindioi fondata da uomini mitici provenienti da rodi e creta è un lungo viaggio nel tempo in cui uomini di qua e di la del mediterraneo il mare di mezzo direbbe un poeta arabo hanno scritto pagine epiche che appaiono oggi ancora più grandiose si scopre così che gela dopo la fase preistorica visse un lungo periodo aureo grazie all intelligente azione dei suoi tiranni i dinomenidi fu vittoriosa protagonista nello scontro della piana dell imera contro i cartaginesi che volevano soggiogare le città elleniche dell oriente dell isola alla vittoria seguì ancora un lungo periodo di splendore con la costruzione di templi dedicati al culto delle divinità demetra e kore gela conobbe poi alterne vicende di sconfitte vittorie e rinascite sempre caratterizzate da uno straordinario fiorire oggi si direbbe di eccellenze nel campo delle arti e della cultura e gela diventò l ultima dimora di eschilo padre della tragedia greca e grande innovatore del teatro che mise al centro della rappresentazione il conflitto tra le idee come segno del dialogo tra gli uomini sostituendo il monologo dell attore con il dialogo tra due attori ma i conflitti e dunque la storia si animano anche di prove di forza e gela venne distrutta e rasa al suolo nel corso di una guerra contro i cartaginesi nel 282 a.c da allora gela non rinacque più né riconquistò gli antichi splendori sopravvisse come un grosso borgo massa gela che dopo la conquista romana della sicilia pervenne al tempo di costantino alla chiesa di roma che ne fece un feudo con la conquista degli arabi nell 837 d.c il nome del borgo subì diversi cambiamenti per la presenza di numerose colonne materiale testimonianza degli antichi splendori gela divenne per gli arabi città delle colonne e siccome le colonne rimandavano a ercole la città venne successivamente chiamata anche heraclea gli arabi come nel resto della sicilia lasciarono i segni della loro civiltà introdussero infatti come in tanti paesi della sicilia forme moderne di irrigazione che consentivano una agricoltura ricca e fiorente e in particolare la coltivazione del cotone con l avvento del periodo normanno nel 1200 federico ii di svevia volle che sulle rovine dell antica gela venisse costruita una nuova città che chiamò terranova nome questo che accompagnò la città gela piccole storie fino al 16 dicembre 1927 quando con un regio decreto firmato da vittorio emanuele iii terranova fu autorizzata a mutare la propria denominazione in quella di gela alla fine del 1700 la città venne scossa dalle lotte tra conservatori e rivoluzionari mentre alla fine del 1800 si diffusero le idee socialiste con la costituzione del fascio dei lavoratori che raccolse grandi consensi tra il popolo fino a quando il fascio fu sciolto e i suoi rappresentanti imprigionati ma la volontà dei gelesi di progredire si manifestarono dapprima con le grandi lotte contadine che permisero tra l altro la realizzazione della diga disueri da utilizzare a servizio di una agricoltura moderna e successivamente sembrò trovare occasione nella scoperta del petrolio nel 1956 che aprì alle speranze di tutto un territorio la possibilità di un riscatto che facesse rivivere la grandezza della antica gela ma dopo un periodo di speranze alimentate da una forte presenza industriale si sono manifestate tutte le contraddizioni di una scelta rimasta isolata nel contesto regionale tuttavia per parte nostra siciliacque abbiamo sentito forte l impegno nei confronti di questa città dalla non piccola storia quando abbiamo deciso di intervenire realizzando il polo di potabilizzazione di gela affidato alle cure esperte dei nostri colleghi tutti consapevoli di adempiere ad un impegno importante nei confronti della città e dei suoi cittadini 15

[close]

Comments

no comments yet