CT02 Produrre contenuti di qualità di Paolo Latella

 

Embed or link this publication

Description

Riprogettiamo i contenuti di un sito

Popular Pages


p. 1

anno accademico 2012-13 ­ polimi dol ­ esame ct02 produrre contenuti di qualità ­ classe l3 paolo latella ct02 produrre contenuti di qualità riprogettiamo i contenuti di un sito classe l3 paolo latella lodi 11 maggio 2013

[close]

p. 2

anno accademico 2012-13 ­ polimi dol ­ esame ct02 produrre contenuti di qualità ­ classe l3 paolo latella indice premessa pag 3 analisi del sito http www.museoegizio.it pag 4 come cambierà il museo egizio di torino pag 7 il nuovo sito ­ la nuova home page la mia idea pag 11 il template museo egizio pag 12 conclusioni pag 17 sitografia e bibliografia pag 18 2

[close]

p. 3

anno accademico 2012-13 ­ polimi dol ­ esame ct02 produrre contenuti di qualità ­ classe l3 paolo latella premessa un sito web deve essere accattivante amichevole sicuro senza malware e virus software malevoli deve offrire quella fiducia quel senso di correttezza e affidabilità mettere a proprio agio il cliente-visitatore mentre ricerca le informazioni deve poter usufruire delle notizie dei dati che sta ricercando ma come possiamo stabilire se un sito è realizzato correttamente se è migliore di un altro per fare questo dobbiamo basarci su delle macro regole che a tutt oggi sono necessarie in fase di progetto nella realizzazione di un sito · · contenuti cioè tutte le informazioni che l utente deve poter individuare all interno di un sito la struttura del sito che può essere gerarchica cioè seguire un sistema ad albero sezioni e sotto sezioni e una parte definita ipertestuale reticolare su ogni pagina ci sono dei link o hotword che consentono di arrivare direttamente alla notizia ricercata o di un approfondimento l iterazione multimedia che in pratica mette a disposizione dell utente la possibilità di usufruire di contenuti video musicali ed interattivi individuare gli aspetti sostanziali della qualità di un sito scansionarlo rapidamente partendo dall angolo in alto a sinistra oppure dall ultimo punto in cui si stava guardando nella pagina precedente per poi cercare di individuare le aree o i testi che maggiormente interessano · · l obiettivo che normalmente si pone il navigatore è fondamentale per prevedere il modo in cui si muoverà nella pagina esiste però una variabile non controllabile che è il nostro interesse visivo spesso cambia ed è influenzato dagli stimoli che riceviamo attraverso l interfaccia grafica delle pagine web 3

[close]

p. 4

anno accademico 2012-13 ­ polimi dol ­ esame ct02 produrre contenuti di qualità ­ classe l3 paolo latella analisi del sito http www.museoegizio.it prima di intervenire nella riprogettazione della home page ho analizzato il sito partendo da un presupposto sociale-strutturale che è quello di immedesimarmi nell utente di tutti i giorni nello studente nell appassionato e nell esperto di storia antica dell antico egitto il sito deve rappresentare il museo i contenuti devono essere visibili direttamente dalla prima pagina un magazine utile per ogni categoria di visitatori bisogna soffermarsi sui contenuti e il sito analizzato contiene tantissime informazioni ma secondo il mio punto di vista non sono particolarmente evidenziate e pubblicizzate nella home page il sito museoegizio.it ha vinto il premio 2012 come miglior sito egizio per questo motivo sarà per me una sfida ancora più affascinante nel riprogettare rimodellare ridefinire la prima pagina del sito del museo egizio più famoso al mondo dopo quello del cairo anche se quello egiziano non è aggiornato dal 2003fonte wikipedia ho provato a visualizzare il sito a questo indirizzo http www.egyptianmuseum.gov.eg ma spesso non è visibile un vero peccato per il patrimonio culturale che rappresenta il web sappiamo che ragiona per parole chiave un utente quando esegue una ricerca sui motori utilizza quelle parole chiave per trovare un informazione ogni argomento è definito da una parola chiave principale e da una serie di altre parole chiavi che le ruotano attorno queste word concorrono a rendere un testo più completo lo approfondiscono il concetto di pertinenza va considerato ogni volta che si deve scrivere per il web anche all interno di uno stesso testo sviluppando quindi il tema del sito la parola chiave principale risulta rafforzata perché il sito contiene testi attinenti a quel tema lettori e motori di ricerca troveranno al suo interno un buon numero di informazioni se la pertinenza prevede un continuo lavoro di scrittura per produrre contenuti sempre più originali e approfondire l argomento del sito la rilevanza ­ caratteristica che si sviluppa col tempo ­ premia il sito approfondendo l argomento di un sito sviluppando quindi contenuti utilizzando non solo la parola chiave principale ma anche quelle secondarie attinenti quel sito diviene autorevole nel proprio settore l autorevolezza è un giudizio che viene dato sia dai lettori che avranno trovato in quel sito 4

[close]

p. 5

anno accademico 2012-13 ­ polimi dol ­ esame ct02 produrre contenuti di qualità ­ classe l3 paolo latella informazioni interessanti uniche originali aggiornate costanti sia dai motori di ricerca per gli stessi identici motivi quel sito viene a essere rilevante per una o più determinate parole chiave nella rilevanza rientrano anche altri concetti che da una parte esulano da questa trattazione sulla scrittura perché richiedono conoscenze più tecniche sulle dinamiche del web e della realizzazione di un sito qui mi limito a parlare di rilevanza in merito ai puri contenuti alla scrittura un sito che contiene informazioni pertinenti che affronta il suo tema principale andando a fondo nella materia trattata è un sito che acquisterà col tempo valore per le sue parole chiave e è un valore come detto sopra dato dai lettori e dai motori di ricerca non è assolutamente da trascurare il valore assegnato dai motori poiché chi scrive per il web deve far sì che ciò che scrive venga trovato nel web e per far trovare quei testi deve scrivere seguendo le regole del web la rilevanza è quindi una caratteristica del sito definita dai contenuti sono la quantità e la qualità delle informazioni che trasformano un sito in un autorità in un determinato settore scrivete per il web pensando al futuro di ciò che state scrivendo pianificate i vostri testi in modo da coprire interamente il tema del vostro sito scrivete per vincere la concorrenza più andrete a fondo nel tema trattato più il vostro sito risulterà pertinente per quell argomento e più è pertinente più sarà considerato rilevante la pertinenza e la rilevanza determinano il successo di un sito e sono processi a lungo termine io realizzerò in modo simulato ovviamente il restyling della homepage del museo egizio di torino http www.museoegizio.it e anche raggiungibile con dominio .org il sito originale ha una homepage statica nella testa troviamo questi link chi siamo contatti il museo studenti e scuole orari e visite percorsi news e photogallery press le collezioni 5

[close]

p. 6

anno accademico 2012-13 ­ polimi dol ­ esame ct02 produrre contenuti di qualità ­ classe l3 paolo latella nella home page il testo è molto diffuso la struttura ha tre colonne ma i link importanti sono inseriti solo sulla testa manca un motore di ricerca con campo libero nella prima pagina si fa fatica a comprendere che la ricerca si trova nella sezione percorsi anche se all interno di questa pagina la ricerca è sviluppata in modo professionale i progettisti del sito hanno privilegiato gli elementi statici rispetto ai dinamici scorrendo all interno del sito ogni galleria ha una sequenzialità di testi e foto ma è quasi del tutto assente la multimedialità sembra di sfogliare un ottimo libro di storia antica i contenuti storici didattici culturali sono di altissimo valore ma manca il giusto equilibrio tra le tre linee guide contenuti struttura e interazione-multimedia essendo un informatico ho voluto eseguire un controllo tecnico sul software utilizzato nella realizzazione del web site per analizzarlo ho utilizzato un add-on per mozilla firefox www.wappalyzer.com che consente di svelare le tecnologie utilizzate nei siti web rileva i sistemi cms ed e-commerce forum framework javascript pannelli di hosting strumenti di analisi ed il linguaggio di programmazione utilizzato per lo sviluppo del sito web dinamico in questo sito manca un elemento fondamentale l effetto curiosità scatenante in linea con la fine della ristrutturazione del museo che avverrà alla fine del 2013 e probabile che per quella data la fondazione chieda a dei professionisti di rifare il sito 6

[close]

p. 7

anno accademico 2012-13 ­ polimi dol ­ esame ct02 produrre contenuti di qualità ­ classe l3 paolo latella come cambierà il museo egizio di torino le immagini sono copyright http www.archiportale.com/news/2009/12/architettura/il-nuovomuseo-egizio-di-torino-di-isolarchitetti_17213_3.html le immagini sono copyright http www.archiportale.com/news/2009/12/architettura/il-nuovomuseo-egizio-di-torino-di-isolarchitetti_17213_3.html come già evidenziato ho scelto di analizzare il sito del museo egizio di torino sito web http www.museoegizio.it e con dominio org dal punto di vista strutturale dal 2007 il museo è in via di ristrutturazione e rifunzionalizzazione proprio per questo ho scelto il restyling del sito in linea con il nuovo progetto questo progetto è sotto la guida di isolarchitetti vincitore del bando di gara internazionale pubblicato a giugno 2007 si concluderanno nel 2013 e saranno strutturati in due fasi che consentiranno di non chiudere mai completamente il museo 7

[close]

p. 8

anno accademico 2012-13 ­ polimi dol ­ esame ct02 produrre contenuti di qualità ­ classe l3 paolo latella il primo museo nella storia interamente dedicato all arte e alla cultura dell antico egitto va incontro ad uno straordinario e radicale rilancio che lo porterà a valorizzare e rendere pienamente fruibili i grandi tesori della sua collezione in linea con i parametri internazionali più attuali il cambiamento del museo egizio è stato avviato nel 2004 con l istituzione della fondazione museo delle antichità egizie di torino primo esempio in italia di gestione a partecipazione pubblico-privata che ha reso possibile il conferimento delle collezioni da parte del ministero per i beni e le attività culturali e lo stanziamento dei fondi necessari da parte degli altri soci fondatori quali città di torino provincia di torino regione piemonte compagnia di san paolo e fondazione crt http www.archilovers.com/p24713/museo-egizio-di-torino#images il progetto prevede un profondo rinnovamento del museo dalla struttura architettonica interna ai servizi al pubblico dai principi su cui si basa l allestimento delle sale al numero e alla varietà degli oggetti esposti per riportare uno dei gioielli dell offerta culturale italiana in linea con gli standard richiesti a un museo d avanguardia il progetto assegna al nuovo museo oltre 10.000 mq di spazi nuovi e restaurati oltre mille metri lineari di nuove vetrine ad alta tecnologia pronte a ospitare esporre e valorizzare circa 6.500 pezzi scelti tra gli oltre 26.000 conservati dal museo il disegno in coerenza con le indicazioni della fondazione oltre a raddoppiare lo spazio del museo risolve tutte le questioni fondamentali poste tra le quali i collegamenti verticali ed orizzontali gli accessi e la sintassi dei flussi il recupero dell immagine dell edificio la rifunzionalizzazione degli spazi esistenti e l invenzione di nuove superfici per il museo il rapporto con l accademia delle scienze e la città l individuazione delle aree corrispondenti alle diverse e complesse funzioni e all ottimizzazione delle loro relazioni di uso e gestione l impostazione di uno schema di allestimento che preserva e valorizza l edificio restituendo dignità spettacolarità e ove necessario senso del sacro alla collezione l impiego di tecnologie integrate con l allestimento per la conservazione dei reperti e la 8

[close]

p. 9

anno accademico 2012-13 ­ polimi dol ­ esame ct02 produrre contenuti di qualità ­ classe l3 paolo latella climatizzazione degli ambienti la realizzazione del nuovo museo attraverso inaugurazioni-evento progressive nel tempo la continuità di apertura del museo in tutte le fasi di realizzazione attraversato incessantemente da flussi di visitatori il museo è movimento e come tale è stato pensato il nuovo museo egizio sarà mutevole e flessibile e costantemente aggiornabile il progetto nasce anche dall intuizione di liberare il piano terra dalle funzioni ad alta frequentazione portare gli ospiti attraverso la manica schiaparelli nel ventre del museo e da lì accompagnarli con un esperienza emozionale e culturale velocemente verso l alto delle gallerie restaurate la gestione dei flussi e degli ingressi è un importante traguardo ci sarà la possibilità di fare entrare le scolaresche da via eleonora duse mentre i visitatori accederanno al museo attraversando la spettacolare corte da via accademia delle scienze già dalla galleria attraverso la corte trasparente saranno anticipate al visitatore prospettive sulla collezione una grande sala ricavata all interno manica schiaparelli restaurata accoglierà i visitatori nel nuovo ingresso da qui con una rampa e con collegamenti verticali i visitatori saranno condotti alla nuova grande sala ipogea progettata sotto la corte questo nuovo spazio flessibile conterrà le aree destinate all accoglienza informazioni biglietteria bookshop laboratori didattici servizi poi un veloce collegamento verticale ascensori e scale mobili permetterà ai visitatori di salire al secondo piano ed entrare nella grande sala a tre livelli lunga sessanta metri dove inizia il percorso dagli ultimi piani i visitatori attraverseranno le sale e scenderanno verso il basso seguendo il percorso delle scale storiche dell edificio in questo modo si instaurerà un movimento circolare senza incroci di flussi pur conservando la possibilità di personalizzazione della visita parallelo al movimento verticale ed orizzontale del pubblico gli spazi necessari al management del museo verranno dotati di accesso indipendente e occuperanno gli ultimi livelli della manica su piazza carignano gli uffici saranno direttamente collegati ai laboratori alle sale e ai depositi la manica schiaparelli accoglierà anche la nuova biblioteca e una grande caffetteria con roof garden i depositi del museo saranno accessibili dai tre lati dell edificio l allestimento l architettura e la tecnologia concorrono a rappresentare mettere in scena storia cultura e fascino della civiltà egizia il disegno degli spazi è studiato per ottenere un sapiente allontanamento dalla città e dal presente il racconto dei reperti la coralità delle collezioni finalmente esposte per intero il lavoro di generazioni di archeologi sono accompagnati da profonde suggestioni sensoriali lo sguardo del visitatore è accompagnato dalla luce al buio e ancora alla luce in un movimento circolare lo spettatore dagli spazi scuri e misteriosi della corte ipogea viene portato alla luce che gradualmente cambia ai livelli superiori e ancora alla penombra delle tombe in un percorso ciclico come la rotazione della notte sul giorno della vita sulla morte del silenzio sulla festa da sacri luoghi sotterranei alle sale calde di colori e infinite come i deserti della storia allo spazio verde dell oasi di riposo la scenografia in costante mutamento ci porta a sentire i luoghi per potere dalla loro storia trarne vantaggio 9

[close]

p. 10

anno accademico 2012-13 ­ polimi dol ­ esame ct02 produrre contenuti di qualità ­ classe l3 paolo latella l allestimento permette sempre con luce e trasparenza la percezione del contesto architettonico di cui il museo è ospite la visione d insieme delle collezioni nella loro esposizione corale si alterna con la possibilità di uno studio attento e ravvicinato del singolo reperto un museo per la città che alla città regala squarci segreti attraverso la corte-piazza che come fata morgana attira l attenzione verso uno spazio reale e vivo il progetto architettonico è firmato isolarchitetti s.r.l i.c.i.s s.r.l prof arch carlo aymonino prof arch paolo marconi e dall arch gabriella barbini il progetto del restauro architettonico porta la firma del prof arch paolo marconi arch giancarlo battista e dell arch marco grimaldi mentre quello del restauro artistico della dott.ssa maria gabriella de monte il progetto degli allestimenti è firmato dall arch dante ferretti due volte premio oscar da isolarchitetti e da i.c.i.s 10

[close]

p. 11

anno accademico 2012-13 ­ polimi dol ­ esame ct02 produrre contenuti di qualità ­ classe l3 paolo latella il nuovo sito ­ la nuova home page la mia idea il contenuto della nuova home page tutte le immagini i link presenti nel template che ho creato sono realmente presenti all interno del sito www.museoegizio.it ho semplicemente evidenziato il contenuto che purtroppo nel sito originale devono essere cercati e spesso i visitatori non hanno la percezione o l immediatezza di individuare ciò che cercano la tendenza ma soprattutto l esperienza ha spinto i progettisti dei siti web ad inserire nella home page gran parte dei contenuti e trasformarlo in formato magazine ed è quello che ho fatto io considerato che oltre il 90 degli utenti ha ormai schermi con risoluzione minima 1024x768px e che nei browser esiste sempre qualche barra di menù orizzontale si può contare su circa 600px di visibilità verticale relativamente certi a parte alcuni dispositivi mobili ovviamente nel nuovo sito troviamo contenuti con testo esteso in cui si propone direttamente tutto il contenuto magari evidenziando le frasi chiave testi di sintesi con link di approfondimento in cui si propone una breve introduzione che punta a una pagina interna voce di menu o link testuale link grafico collegamento con immagine o mappa di immagini o con altri elementi grafici principalmente box animati o statici banner e icone box interattivo con video o contenuti multimediali ed è caratterizzato da segni grafici che identificano il player sostanzialmente il triangolo di play e la barra di scorrimento in basso si differenzia dai precedenti link grafici perché gli utenti sanno che cliccandoci sopra vedranno o sentiranno qualcosa rimanendo nella stessa pagina il tempo e le analisi di usabilità hanno dimostrato che tutti questi elementi trovano di solito collocazione ottimale in strutture a 3 colonne come appunto è la nuova home page che ho progettato del sito www.museoegizio.it il template che ho realizzato che è una semplice simulazione di come dovrebbe essere la prima pagina si trova all indirizzo http www.webalice.it/paolo.latella/template%20museo%20versione%2013.jpg prima di addentrarmi nell analisi del template do alcune informazioni sui sofware che si potrebbero usare se dovessi realizzare realmente questo sito programmi come il web framework microsoft asp.net con il server web iis con ambiente database jquery e gli script in javascript swfobject in alternativa si potrebbe comunque utilizzare anche il linguaggio php per le pagine dinamiche lato server il server web apache e mysql e java naturalmente spazio alla fantasia nella progettazione di filmati e animazioni in flash mettendo in evidenza spettacolari proiezioni dei reperti archeologici sarcofaghi mummie statue libri antichi trasformati in e-book text sfogliabili 11

[close]

p. 12

anno accademico 2012-13 ­ polimi dol ­ esame ct02 produrre contenuti di qualità ­ classe l3 paolo latella il template museo egizio la testata è completamente rinnovata troviamo il sistema traslate il link per visualizzare lo stato dei lavori del nuovo museo egizio il motore di ricerca e una sequenza di foto da visualizzare in modo dinamico oppure semplicemente cliccando la freccia avanti o indietro i link sono gli stessi presenti sul sito originale come ho già evidenziato questo è un sito dinamico e personalizzabile ogni utente può spostare i riquadri secondo le proprie necessità si clicca su personalizza homepage ei riquadri diventano dinamici tecnica usata anche su facebook per alcuni mesi se invece l utente vuole rimettere tutto come prima basta cliccare ripristina homepage i contenuti considerati più importanti ed interessanti per il visitatore sono posizionati nella zona di massima visibilità evidenziandoli rispetto a ciò che li circonda alla domanda del visitatore cos è dove è ecco che sul sito le risposte appaiono naturali e anche i link posti in alto e in basso alla pagina svolgono da questo punto di vista un insostituibile azione chiarificatrice e di orientamento e per questo dovrebbe sempre essere in una posizione di massima visibilità e prominenza compatibilmente con l impostazione grafica del resto del sito nel corpo centrale ho inserito il museo egizio link che richiamano i capolavori del museo i restauri la storia del museo le mostre le conferenze la biblioteca e il museumshop adeguatamente evidenziati le parole evidenziate e eventuali immagini o altri elementi prominenti inseriti in quest area sono le cose su cui si appunterà immediatamente la loro attenzione ovviamente i meccanismi di evidenziazione e prominenza funzionano però se non se ne abusa e se ci sono gli indispensabili spazi vuoti di compensazione e respiro tra le varie aree che compongono la pagina sempre nella parte centrale troviamo l evento più importante del fine 12

[close]

p. 13

anno accademico 2012-13 ­ polimi dol ­ esame ct02 produrre contenuti di qualità ­ classe l3 paolo latella settimana di maggio 2013 mamme nell antico egitto segue il box percorsi dove sono evidenziati i link ai percorsi da scegliere da visitare e possibile visualizzare ed ingrandire la mappa del museo individuando il percorso desiderato proseguendo nella zona centrale della nuova home page arriviamo nel riquadro fondamentale per la vita del web site e dell intero museo ho pensato di creare la museo card che consente di avere agevolazioni come sconti per ingressi attività didattiche acquisti nel museumshop partecipazione ad eventi culturali spettacoli tutti realizzati ed organizzati all interno del museo egizio di torino nella realtà non esiste avevo pensato di realizzare anche un area dedicata al contatto on line con sistema voip tipo skype ma per definire questa piattaforma il museo dovrebbe avere degli introiti tali da poter garantire gli stipendi al personale di segreteria ma purtroppo credo sia complesso e forse troppo costoso quindi ho optato per dei link che consentono di visualizzare tutte le informazioni e le prenotazioni naturalmente il museo egizio di torino usufruisce del servizio ticket on line ­ i visitatori possono acquistare i biglietti tramite il link è ancora più facile basta collegarsi all indirizzo http biglietteria.museitorino.it per comperare direttamente i biglietti da casa ed evitare la fila 13

[close]

p. 14

anno accademico 2012-13 ­ polimi dol ­ esame ct02 produrre contenuti di qualità ­ classe l3 paolo latella dopo il riquadro di prenotazione troviamo l area degli approfondimenti il visitatore appassionato lo studente l esperto deve poter entrare nel merito degli argomenti direttamente dalla prima pagina senza perdere tempo nella colonna di sinistra troviamo il riquadro programma weekend e festivi dove vengono evidenziati gli avvenimenti particolari come in questo caso il fine settimana a casa dell architetto kha il successo di un web site è il continuo aggiornamento e deve contenere nuove informazioni per questo motivo a sinistra ho inserito l area news con tutte le notizie curiosità idee attività l idea è quella di far diventare il museo egizio di torino un punto di riferimento un area di cultura di didattica di curiosità far avvicinare i giovani gli studenti alla bellezza artistica alla storia al fascino dell antico egitto dopo le news ho inserito il box dedicato agli studenti e alle scuole percorsi didattici predisposti per le scuole dell infanzia primaria secondaria di primo grado e secondaria di secondo grado attività pratiche lezioni teoriche simulazioni presentazioni manifestazioni tutto rigorosamente collegato con l antico egitto e realizzate all interno del museo egizio di torino naturalmente non possono mancare i social network come facebook e twitter filmati su youtube e una newsletter per essere sempre aggiornati sulle novità del museo egizio di torino 14

[close]

p. 15

anno accademico 2012-13 ­ polimi dol ­ esame ct02 produrre contenuti di qualità ­ classe l3 paolo latella la colonna di sinistra termina con il riquadro multimedia un area piena di immagini e di filmati le animazioni e le immagini tramite i link video foto audio attirano bene l attenzione anche se inserite nella parte bassa a sinistra nella colonna di destra ho inserito un area dinamica con una visita virtuale un viaggio indietro nel tempo nell antico egitto visitando museo egizio di torino si prosegue con l ultimo articolo giornalistico sul museo sempre nella colonna di destra ho inserito il riquadro dedicato al museumshop il punto vendita del museo egizio un negozio pieno di sorprese in questa colonna ho inserito anche il riquadro che questo museo riceve i finanziamenti dal ministero per i beni e le attività culturali non può mancare il riquadro del nuovo museo i lavori di realizzazione del progetto di ristrutturazione e rifunzionalizzazione del museo egizio che avverrà entro la fine del 2013 le pubblicazioni è il riquadro con l ultimo prodotto editoriale del museo egizio il riquadro a destra descrive in sequenza gli scarabei un associazione dei soci sostenitori del museo egizio di torino nata con l obiettivo di supportare il museo con un fondo annuale destinato ai restauri in meno di tre anni di attività gli scarabei hanno sponsorizzato importanti interventi di restauro per un importo di 80.000 euro focalizzati in particolare sulla tomba di kha uno dei capolavori del museo egizio e consistenti in operazioni delicatissime come la rimozione di vecchi interventi il consolidamento e la stabilizzazione dei tessuti e la pulizia dei reperti 15

[close]

Comments

no comments yet