La Formula Dimagrante

 

Embed or link this publication

Description

Libro dedicato ad un metodo per perdere peso senza dieta, senza palestra, senza spendere, senza fame, senza farmaci, senza rinunce, senza stress. Si tratta di un training composto di 5 fasi da imparare in 5 settimane.

Popular Pages


p. 1

la formula dimagrante di emanuelatonioni in forma con il training mo vazionale per pigri

[close]

p. 2

versione anteprima le pagine che seguono sono estratti del primo capitolo del libro la formula dimagrante nel libro in formato cartaceo troverai la descrizione completa di tutto il metodo proposto.

[close]

p. 3

il metodo questo nuovo metodo per perdere peso è principalmente un training motivazionale e non utilizza una dieta ma si basa su una semplice formula matematica affiancata da una serie di cose da fare per riuscire a dimagrire puoi mangiare quello che vuoi quando vuoi ma devi applicare il metodo alla lettera avrai 5 settimane per mettere in pratica le 5 fasi del metodo ogni fase avrà delle regole da seguire e la prima di queste regole è quella di non leggere mai la fase successiva prima di aver concluso quella precedente come vedi ti chiederò cose semplici che tutti possono fare ti basterà solo volerlo per poterlo ottenere se puoi fare questo puoi fare tutto quello che ti insegnerò per dimagrire.

[close]

p. 4

in forma con il training motivazionale per pigri di emanuela tonioni la formula dimagrante perdi peso senza dieta senza palestra senza spendere senza stress senza rinunce senza fame senza farmaci

[close]

p. 5

prefazione corta non mi sono mai piaciute le prefazioni quando compro un libro le salto sempre mi piace andare subito al sodo ecco perché non scriverò prolissi monologhi sulla mia vita ma cercherò di darvi subito tutte le informazioni che ritengo utili per il raggiungimento del vostro obiettivo qui non troverete informazioni per seguire un alimentazione corretta ed equilibrata ma imparerete un metodo per dimagrire da poter applicare ogni volta che ne avrete il desiderio o la necessità.

[close]

p. 6

tutti sogniamo il peso forma in una società così fondata sull immagine l aspetto fisico è uno dei nostri crucci più grandi chi dice che non s interessa della propria figura sta probabilmente mentendo il più delle volte si è semplicemente rassegnato perché ha visto fallire tutti i propri tentativi per migliorarla tutti noi in fondo sogniamo di raggiungere il peso forma e di avere un bell aspetto mentre però su certi difettucci che madre natura ci ha donato non abbiamo molto potere sul nostro peso e sul fascino possiamo fare davvero molto a questo punto ci basteranno solo due cose sapere come si fa e avere voglia di farlo detto in questo modo sembra semplice basta comprare un libro andare dal dietologo cercare su internet ed ecco che diventiamo dei veri esperti del come si fa È trovare la voglia di farlo che diventa difficile la maggior parte delle diete fallisce per colpa nostra diciamolo non perché il metodo proposto non funziona esistono infiniti metodi per affrontare una dieta e ognuno di questi ha tanti sostenitori quanti dissacratori questo ci dimostra che se le diete fossero

[close]

p. 7

seguite scrupolosamente sarebbero tutte in grado di apportare una sensibile perdita di peso ecco allora trovata la causa del fallimento il problema non è la dieta ma seguirla ma perché è difficile seguire una dieta i motivi sono tanti anche se partiamo con grande entusiasmo sostenuti inizialmente da una certa volontà ben presto ci troviamo a fare i conti con alcuni scogli che la maggior parte delle volte compromettono la buona riuscita del programma dietetico gli scogli sono principalmente legati alla messa in pratica di queste diete che sconvolgono la nostra routine quotidiana costringendoci a compiere delle vere e proprie forzature anche rispetto alle abitudini alimentari con questo non voglio dire che le diete si basano su principi sbagliati ma voglio solo precisare i motivi per cui sono difficili da seguire per capire meglio di cosa sto parlando analizziamo i principali motivi che portano al fallimento della dieta.

[close]

p. 8

i sette scogli ecco gli scogli più frequenti che s incontrano quando si segue una dieta sono sicura che ognuno di voi si sarà trovato ad affrontare almeno uno di questi problemi i° scoglio cambiamento delle abitudini alimentari ogni uno di noi ha maturato durante la propria vita delle personali abitudini alimentari se ci prestiamo attenzione noteremo che spesso ci ritroviamo a mettere nel carrello della spesa sempre gli stessi alimenti facciamo non facciamo colazione ogni giorno con le stesse cose e a pranzo e a cena mangiamo più o meno nello stesso modo ruotando gli alimenti nel corso delle settimane qualcuno si concede uno spuntino ogni tanto durante il giorno qualcuno molti spuntini spesso ma quello che s ingurgita è sempre uguale la maggior parte delle diete ipocaloriche invece ci chiede come prima cosa di variare il nostro regime alimentare imponendoci per esempio di consumare più frutta e verdura di preferire i cereali integrali e/o di privilegiare la carne bianca ci sono tante diete che richiedono di sconvolgere le nostre abitudini c è una 8

[close]

p. 9

dieta che chiede per esempio di consumare pasta a colazione al posto del nostro latte con i biscotti o caffè e brioches la dieta dissociata vorrebbe che mangiassimo i carboidrati lontani dalle proteine e viceversa facendoci rinunciare ai mix che amiamo tanto come un panino al prosciutto o le tagliatelle con il ragù la dieta a zona invece ci chiede il contrario ma pretende che lo si faccia aumentando il consumo proteico seguendo rigidissimi valori ci troveremmo così a mangiare un toast con una sola fetta di pane e quattro fette di prosciutto cotto ma come lo metto nel tostapane variare le abitudini alimentari non è cosa facile se per esempio sono trenta anni che mangi in un determinato modo come puoi pensare di sconvolgere tutto da un giorno all altro È difficile per chiunque non ti devi sentire inadeguato la maggior parte delle diete che richiedono di variare le abitudini alimentari rischia di fallire entro tre settimane questo metodo non ti chiederÀ di cambiare le tue abitudini alimentari 2° scoglio programmare-organizzare-pesare-contare le calorie

[close]

p. 10

i sette scogli quasi tutte le diete si basano sul controllo dell assunzione del cibo rispetto alle quantità e alla combinazione fra gli alimenti seguendo queste diete ci ritroviamo a dover mangiare 120 grammi di questo abbinandolo a 70 grammi di quell altro e siccome la parola d ordine di ogni dieta è variare aumentano le cose da pesare e da comprare davvero complicato con tutto quello che abbiamo da fare ogni giorno io mi riduco ad andare al supermercato solo quando il frigo è vuoto e ho finito l ultima scatoletta di tonno rispetto alla conta delle calorie il discorso si fa serio c è gente talmente ossessionata che non compra nessun alimento se prima non ha controllato sull etichetta l indice calorico se questo bisogno di controllo diventa dipendenza può addirittura trasformarsi in un vero e proprio disturbo alimentare questo metodo non ti chiederÀ di programmare organizzare pesare contare le calorie 3°scoglio cambiare la routine quotidiana tutti noi siamo abituati a consumare i pasti in determinati orari spesso diventa difficile cambiare questa routine perché a volte i nostri impegni ci costringono a sconvolgere quella che viene considerata la normalità.

[close]

p. 11

tanti lavori per esempio si basano sui turni e molte persone si ritrovano ad andare a letto all ora di colazione o vanno a cena dopo le dieci di sera come si può pensare di omologare tutte le persone imponendo gli orari di colazione pranzo cena e spuntini È chiaro che chi fa il turno di notte non riuscirà a seguire una dieta che gli chiede di cenare alle 19.00 e di fare il pasto successivo alle 07.00 del giorno dopo rimanendo ben dodici ore a stomaco vuoto mentre svolge delle attività riassumendo quindi anche le diete che richiedono di variare la routine quotidiana tendono a fallire questo metodo non ti chiederÀ di cambiare la tua routine quotidiana 4°scoglio assumere cibi che non piacciono o che danno fastidio come dicevamo spesso le diete ci chiedono di mangiare cose diverse da quelle alle quali siamo abituati a questi cambiamenti il nostro corpo può reagire con diversi segnali che possono essere positivi quando per esempio avvertiamo subito benessere energia e miglioramento delle funzioni digestive o negativi.

[close]

p. 12

i sette scogli vediamo i segnali negativi che sono appunto quelli che possono farci abbandonare la dieta il primo cambiamento lo avverte il palato quando mangiamo qualcosa di diverso dal solito decidiamo subito se il gusto che avvertiamo ci piace o non ci piace essere costretti a mangiare ciò che non ci piace anche se ci dicono che ci fa bene non è cosa facile da farsi su questo siamo tutti d accordo un altra condizione negativa riguarda invece il comportamento del nostro apparato digerente spesso quando il corpo non è abituato ad assumere certi nutrienti può faticare a digerirli aumentare per esempio la quantità di frutta e verdura potrebbe inizialmente causare gonfiori addominali cosa che per chi vuole dimagrire ha un effetto negativo anche dal punto di vista psicologico poiché ci si vede ancora più abbondanti del solito questi sintomi il più delle volte scompaiono dopo un paio di settimane ma lo sconforto purtroppo giunge spesso prima anche quando si aumenta la quantità di proteine il corpo può reagire negativamente alcune persone avvertono pesantezza allo stomaco e possono verificarsi episodi di stitichezza o alitosi di fronte a questi

[close]

p. 13

inconvenienti inconsapevolmente tutti pensiamo questa dieta non mi sta facendo bene e spesso l abbandoniamo questo metodo non ti chiederÀ di assumere cibi che non ti piacciono o che ti danno fastidio 5°scoglio seguire un programma di allenamento aerobico molte diete chiedono di abbinare un programma di fitness aerobico per aumentare il consumo di calorie e far diminuire la massa grassa ottima cosa peccato che non tutti siano nati sportivi e molti davvero odiano fare movimento spesso è anche difficile allenarsi quando si portano addosso tanti chili di troppo perché invece di fare movimento per perdere peso non proviamo a perdere peso per poter fare movimento facciamo un passo alla volta spesso le diete falliscono perché viene richiesto di fare troppo fin da subito questo metodo non ti chiederÀ di seguire un programma di allenamento aerobico 6°scoglio rinunciare ai cibi spazzatura

[close]

p. 14

i sette scogli sì lo sappiamo mangiare sano aiuta a vivere meglio e a dimagrire ma come si fa a smettere improvvisamente di mangiare ciò che più ci fa gola facile a dirsi davvero difficile a farsi rinunciare di punto in bianco a fritti e cose dolci è come smettere di drogarsi non si può semplicemente farlo da un giorno all altro i cosiddetti cibi spazzatura così come i carboidrati complessi e in generale gli alimenti che subiscono più lavorazione creano una vera e propria dipendenza ci sono studi che sostengono che a molti alimenti confezionati vengano aggiunte delle sostanze chimiche nascoste tra gli ingredienti sotto la voce aromi che servono appunto a creare dipendenza che sia un problema indotto o fisiologico poco importa il fatto è che ci ritroviamo a non poter fare a meno di mangiare alcune cose per disintossicarsi bisognerebbe non assumere quegli ingredienti per almeno tre settimane ma smettere da soli è difficile per uscirne definitivamente bisognerebbe chiedere aiuto e affidarsi a persone competenti che sappiano motivarci e monitorarci costantemente se volete risolvere definitivamente questo problema di dipendenza farsi aiutare è davvero una cosa da prendere in considerazione ma non è ciò che questo metodo vi chiederà.

[close]

p. 15

questo metodo non ti chiederÀ di rinunciare ai cibi spazzatura 7°scoglio sostituire i pasti con barrette e/o frullati dietetici questa soluzione devo dire che a me piace molto certi frullati sono molto buoni e in cinque minuti ci si toglie il pensiero del pranzo il potere saziante è abbastanza buono ma non si può certo vivere di frullati o di barrette una cena con amici a base di frullato è davvero triste il cibo vero è un piacere da vedere da annusare e infine da assaporare ecco perché anche le diete a base di frullati e barrette tendono a fallire questo metodo non ti chiederÀ di sostituire i pasti con barrette e/o frullati dietetici ricapitolando il metodo che sto per consigliarti per perdere peso non ti chiederÀ di cambiare le tue abitudini alimentari non ti chiederÀ di programmare organizzare pesare contare le calorie

[close]

Comments

no comments yet