Colletti Verdi - Gennaio/Febbraio 2013

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1



[close]

p. 2

ministero della giustizia collegio nazionale degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati la professione polivalente del futuro il collegio degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati È presente in tutta italia con 61 collegi territoriali e 16 federazioni regionali accanto alla rete dei collegi operano numerose strutture di servizio per gli iscritti cooperative caa centri di assistenza societÀ che funzionano da incubatori di lavoro professionale cosa garantisce l albo la migliore previdenza professionale tutela ed assistenza legale strutture di servizio caa cooperative etc cosa puoi fare tu una volta iscritto le prescrizioni fitoiatriche e di lotta biologica le valutazioni di incidenza ambientale la direzione di aziende e di cooperative le stime e le perizie la certificazione di prevenzione incendi l assistenza ai contratti agrari e la consulenza del lavoro www.agrotecnici.it tel 06/6813.4383 0543/720.908 e-mail agrotecnici@agrotecnici.it

[close]

p. 3

sommario 7 lettere al direttore 25 20 21 22 23 24 25 al persolino il douja d or istituti a confronto a bomivac cibi che cambiano il mondo linea verde visita l agrario 33 30 31 32 33 34 36 37 38 39 41 42 45 46 marini bis per coldiretti iva focus minimi agricoltura e fisco occhio alla truffa ape sentinella 3tre3 semina su sodo le caratteristiche del seme l ovp fonte di energia razza bovina di qualità attenzione al pesce crudo 42 gardini nuovo presidente di confcooperative 4 5 7 10 11 12 13 14 15 17 18 la posta dei lettori professione agrotecnico arrivano i consigli di disciplina ma servivano veramente esami abilitanti 2013 anche i periti agrari possono farli terreni rivalutabili finanziamenti per avviare la professione la giornata della previdenza funziona bene la rete dei collegi un agrotecnico da nazionale asti 50 anni di formazione i 40 anni dell agrario di feltre il futuro è nella green economy vita dei collegi fra conferme e rinnovamento le elezioni dei collegi provinciali a foggia convenzione tra l istituto agrario e il collegio agrotecnici tecnica 26 isma informa attualità 27 29 tartufo e mozzarella al sapore di corruzione la pac dopo il 2013 conservazione del pesce fresco per esigenze di spazio su questo numero non sono state pubblicate le rubriche azienda informa panorama regionale dicono di noi fiere e convegni tempi di recapito e mercatino ce ne scusiamo con i lettori l aforisma del mese la vera misura di un uomo non si vede nei suoi momenti di comodità e convenienza bensì tutte quelle volte in cui affronta le controversie e le sf ide pastore protestante politico e attivista statunitense atlanta 15 gennaio 1929 ­ memphis 4 aprile 1968 per la pubblicità su questa rivista nepenthes s.r.l poste succursale n 1 47122 forlì tel 0543.723771 fax 0543.795569 il sole 24 ore editoria specializzata srl via goito 13 40126 bologna tel 051.6575834 051.6575859 fax 051.6575853 pubblicita.editoriaspecializzata@ilsole24ore.com www.edagricole.it www.24oreagricoltura.com martin luther king contro i ritardi postali leggi colletti verdi online nel sito www.agrotecnici.it direzione redazione e amministrazione societÀ editoriale nepenthes srl poste succursale n 1 47122 forlì tel 0543 723771 fax 0543 795569 e-mail info@agro-oggi.it autorizzazione tribunale di forlì 24/12/1983 n° 642 iscrizione al r.o.c n 906 iva assolta dall editore ai sensi dell art.74 1° comma lettera c del d.p.r 633/1972 e art 1 del d.m 29/12/1989 la ricevuta di pagamento di conto corrente postale è documento idoneo e sufficiente per ogni effetto contabile e pertanto non si rilasciano fatture questa rivista è stampata col sole fondato da roberto orlandi il 4 maggio 1984 direttore responsabile mentore bertazzoni la testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla legge 7 agosto 1990 n 250 responsabile di redazione tatiana tomasetta in redazione alessandro basso mauro bertuzzi moreno dutto marcello ortenzi maurizio ranucci gaetano riviello davide giuseppe ture abbonamento annuo italia euro 26,00 estero euro 42,00 arretrati un numero euro 5,00 associato all unione stampa periodica italiana fotocomposizione fotolito stampa grafica veneta s.p.a trebaseleghe grafica e impaginazione cartacanta soc coop forlì hanno collaborato a questo numero giovanni basso massimiliano bassoli pasquale cafiero silvia ceschini vincenzo chiofalo edvige cuccarese enzo dapit angelo demaria alberto ferrante maria rosa macchiella danilo marandola gloria miserocchi stefano sanson eraldo tura questa rivista è stata chiusa in tipografia il 28 febbraio 2013

[close]

p. 4

lettere al direttore gennaio/febbraio 2013 la posta dei lettori grazie a voi mi sono iscritto all albo gentile direttore le scrivo per dirle che anche grazie al suo personale incoraggiamento sono riuscito a superare gli esami di abilitazione professionale sebbene non abbia avuto molto tempo per studiare perchè già lavoro comunque adesso provvederò il prima possibile a formalizzare l iscrizione presso il collegio provinciale competente e perchè no ad interessarmi e vivere la vita del collegio stesso in questa sede ne approfitto per chiedere considerata la mia particolare attività se una volta iscritto al collegio le attività seguenti rientrano nel novero delle competenze degli agrotecnici 1 diagnostica a vari livelli funghi batteri e parassiti di fitopatogeni 2 programmi di controllo e lotta degli infestanti animali delle derrate alimentari immagazzinate 3 esecuzione della tecnica vta su alberi con i più cordiali saluti cuneo la notizia della sua abilitazione mi fa davvero piacere perchè so quanto l abbia voluta e meritata vengo ora ai quesiti che mi pone in sintesi l art 11 c 1 lett g della legge n 251/86 e successive modif icazioni attribuisce agli agrotecnici le competenze della assistenza tecnica per i programmi e gli interventi f itosanitari e di lotta guidata e pertanto non vi è dubbio che l agrotecnico possa occuparsi ad ogni livello di f itopatogeni ivi compresi quelli nocivi alle derrate immagazzinate analogamente positiva è la risposta relativa all utilizzo della metodologia vta per valutare la stabilità delle alberature si tratta peraltro di una metodica che trova migliore e più puntuale applicazione se ad utilizzarla è un tecnico con competenze agronomiche e botaniche come precisamente sono gli agrotecnici e gli agrotecnici iscritti nell albo con i più cordiali saluti 4 prof mentore bertazzoni il direttore somministrazione di alimenti e bevande non sono ancora iscritto al collegio ma avrei una domanda alla quale lei forse è in grado di rispondere visto che fino ad oggi nessun organo è riuscito a darmi una risposta definitiva e chiara io ho frequentato l istituto statale agricoltura e ambiente di lodi sede di milano e conseguito il diploma di agrotecnico ora sto per prendere in gestione un pubristorante per il quale serve il sab attestato per la somministrazione di alimenti ma non riesco a capire in nessun modo se il mio titolo di studio può sostituire il suddetto sab o no ho interpellato varie persone ma ciascuno mi dice la sua non so se lei può aiutarmi anche perchè non so proprio più a chi rivolgermi grazie e cordiali saluti alessandro ferrara senago mi caro ferrara le do una buona notizia il suo titolo di studio sostituisce interamente il sab lo stabilisce l art 71 comma 6 lettera c del d.lgs n 59/2010 il quale stabilisce che i soggetti in possesso del diploma di agrotecnico possono intraprendere attività di commercio di prodotti alimentari e di somministrazione di alimenti e bevande direttamente e senza la necessità di frequentare i corsi abilitanti invece obbligatori per gli altri soggetti colgo l occasione per augurarle il successo della sua nuova attività imprenditoriale che lei apre in un momento davvero diff icile per l economia.

[close]

p. 5

professione agrotecnico arrivano i consigli di disciplina ma servivano veramente pubblicato sul bollettino del ministero della giustizia il regolamento sui nuovi organi disciplinari degli agrotecnici q ha fatto la scelta di rendere tutto visibile e disponibile trauello dei consigli di disciplina cioè della divimite web sione del potere disciplinare da quello ammila procedura è son istrativo stanzialmente queera uno dei capisaldi sta ciascun colledella riforma delle gio territoriale degli professioni prevista agrotecnici e degli dal dpr n 137/2012 agrotecnici laureati e voluta dal ministro provvede ad aprire i paola severino ed termini per candidarora con l approvaziosi ai nuovi consigli ne dei regolamenti di disciplina comudisciplinari dei diversi nicandolo ai propri ordini la disposizione iscritti i quali hanno entra a pieno regime almeno 45 giorni di il regolamento discitempo anche se diversi plinare dell albo decollegi locali sembrano gli agrotecnici e degli intenzionati a consenagrotecnici laureati tire la presentazione è stato pubblicato sul delle candidature per bollettino ufficiale un più lungo periodo del ministero della in una speciale seziogiustizia del 15 dine del sito www.agrocembre 2012 ed è sutecnici.it è riportato bito entrato in vigore ecco la sezione del sito www.agrotecnici.it dove sono pubblicate tutte le infora differenza della mazioni sui nuovi consigli di disciplina e tramite la quale ci si può candidare si l elenco dei collegi maggior parte delle può vedere in tempo reale la progressiva evoluzione del sistema nonché consul che hanno aperto i termini la modulistialtre categorie profes tare i nominativi dei candidati e nei nominati ca per candidarsi la data entro cui farlo nonché -per chi ne sionali gli agrotecnici hanno un doppio organo disciplifosse privo anche la possibilità di ottenere una pec granare assoggettato alla riforma sia a livello territoriale che tuita per inviare la domanda di candidatura la scelta della nazionale il che complica non poco le cose pec si è resa necessaria per gestire nel modo migliore i ciò nonostante gli agrotecnici non hanno messo tempo successivi passaggi procedurali in particolare in rapporto in mezzo e sono andati diritti al sodo facendo partire con con il presidente del tribunale provinciale che dovrà scecelerità le procedure per costituire i consigli di disciplina gliere i componenti i nuovi consigli di disciplina secondo modalità apparentemente complesse ma in pratitutto quindi sul web per rendere le procedure facili e ca abbastanza agevoli anche perché il collegio nazionale trasparenti sono invece più complicati gli adempimennell ambito del più generale principio di open government 5

[close]

p. 6

professione agrotecnico ti successivi all invio delle candidature ma questi sono di competenza degli attuali collegi territoriali e perciò non riguardano i singoli iscritti i primi due collegi provinciali a partire sono stati quelli di arezzo ed avellino presieduti rispettivamente da mauro angori e mario ciasullo gli altri seguiranno gennaio/febbraio 2013 ciascun collegio territoriale degli agrotecnici ha provveduto ad aprire i termini per candidarsi ai nuovi consigli di disciplina per costituire i nuovi consigli di disciplina occorre che vi sia un numero di candidati almeno doppio di quello degli attuali componenti i consigli provinciali quindi 14 candidati perché di norma i consigli provinciali sono formati da sette membri aumentati di un terzo come supplenti nel caso alla chiusura dei termini non vi sia un numero di candidati sufficiente per operare la scelta il presidente del collegio provinciale congela le operazioni ed informa il collegio nazionale del problema in attesa di istruzioni in questi casi ai fini disciplinari quel collegio sarà aggregato al più vicino consiglio di disciplina costituitosi di un altro collegio come detto gli agrotecnici sono stati i primi a partire con le procedure di costituzione dei nuovi organi di disciplina e faranno dunque da banco di prova per le restanti categorie professionali le quali -per la maggior parte si cimenteranno con questo adempimento dopo l estate l albo degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati però diversamente da quasi tutti gli altri dovrà insediare anche il consiglio di disciplina nazionale comportando il mutamento di ruoli e funzioni di una parte degli attuali consiglieri nazionali una circostanza questa che ha portato la categoria a impugnare il decreto di riforma al tar del lazio l udienza di merito è prevista per il 4 luglio prossimo un eventuale accoglimento del ricorso potrebbe avere conseguenze importanti non solo per gli agrotecnici ma bensì per tutti gli ordini nel frattempo però -ha commentato roberto orlandi presidente nazionale della categoria è nostro dovere applicare la legge anche se la riteniamo ingiusta e la contestiamo sotto questo prof ilo il comportamento dell albo degli agrotecnici è lineare non condividiamo il provvedimento governativo perché va fuori delega ma lo applicheremo per primi benchè convinti che il tar riconoscerà le nostre buone ragioni per gli iscritti all albo che fossero interessati a candidarsi o per chi semplicemente volesse seguire l andamento degli insediamenti dei nuovi organi disciplinari si rimanda al sito www.agrotecnici.it link http www.agrotecnici.it consigli_costituiti.htm dove tutte le informazioni sono rese in forma open data compresi i nomi di coloro i quali si sono candidati validamente e di quelli che sono stati esclusi nostro servizio roma la sede del ministero della giustizia a cui compete la vigilanza nell avvio dei nuovi organi disciplinari 6

[close]

p. 7

professione agrotecnico esami abilitanti 2013 anche i periti agrari possono farli il consiglio di stato apre le porte dell albo degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati anche ai periti agrari così provocando l irritazione del collegio nazionale dei i avvicina la data di uscita dell ordinanza del miniperiti agrari già alle prese con un costante calo degli iscritti stero dell istruzione dell università e della ricerca che perciò iniziò una colorita polemica sostenendo l ineffiche indirà la sessione 2013 degli esami abilitanti cacia dell equipollenper l accesso all albo za ai fini professionadegli agrotecnici e deli e di conseguenza gli agrotecnici laurel impossibilità per i ati prevista per i primi periti agrari di iscrigiorni del prossimo mese versi all albo degli di maggio e già sapagrotecnici e degli piamo che sarà caratagrotecnici laureati terizzata da una novità una polemica che si la definitiva risoluzione riproponeva molto della controversia relaaccesa ogni anno in tiva alla possibilità per concomitanza con i diplomati periti agragli esami abilitanri di sostenere l esame ti anche perchè nel abilitante alla profesfrattempo l albo sione di agrotecnico e professionale degli di agrotecnico laureato agrotecnici aveva inesame propedeutico per palazzo spada sede del consiglio di stato a roma terpretato l efficacia l accesso all albo dell equipollenza in senso pieno e letterale ammettendo ai il consiglio di stato con la decisione n 4335/2012 adotpropri esami abilitanti anche chi era in possesso dell equitata nel mese di giugno 2012 ma resa nota solo nel successivo pollente titolo di studio di perito agrario mese di novembre ha infatti messo la parola fine ad una l interpretazione si basava sul principio che se un titolo è querelle che durava da moltissimi anni equipollente ad un altro e cioè ha uguale valore ed uguale se ripercorriamo la vicenda fin dagli albori scopriamo che eff icacia è giusto consentirne l iscrizione anche quando nel lontano 1969 la legge n 754 stabilì l equipollenza fra non si tratti del titolo di studio specifico previsto dalla i titoli di studio dell istruzione professionale con quelli legge di opposto parere il collegio nazionale dei periti dell istruzione tecnica cosa che ebbe conseguenze imporagrari che sosteneva come l equipollenza riguardasse solo tanti soprattutto per il settore agrario infatti quando nel l ammissione ai concorsi pubblici e ai corsi di laurea ma 1986 è nato l albo degli agrotecnici che dal 2001 aprennon quella agli esami abilitanti delle rispettive professioni do le porte a vari titoli universitari è diventato anche degli ed inoltre che la diversità delle competenze professionali agrotecnici laureati è successo che in virtù dell equipolfra i due ordini sarebbe stata un ostacolo all esercizio dellenza alcuni diplomati agrotecnici -in verità molto pochila professione e la causa di un abbassamento qualitativo chiedessero di iscriversi all albo dei periti agrari e che videi servizi offerti ceversa un assai più numeroso gruppo di diplomati periti una tesi tanto bizzarra quanto pervicacemente ribadita dai agrari chiedessero di iscriversi all albo degli agrotecnici 7 s

[close]

p. 8

professione agrotecnico gennaio/febbraio 2013 dove trovare la sentenza del consiglio di stato É pubblicata nel sito www.agrotecnici.it da chiunque liberamente scaricabile trovarla è facile dalla home page del sito cliccare sul menù a tendina alla voce equipollenza dei titoli di studio la pagina di testo che si apre riporta la sentenza scaricabile dalla pagina stessa 8

[close]

p. 9

professione agrotecnico periti agrari incuranti del fatto che ad ogni buon conto la specificità professionale si acquisisce esclusivamente svolgendo il tirocinio e superando l esame di stato abilitante unico vero filtro di adeguatezza e competenza la situazione di stallo che si era venuta a creare fra i due albi sembrava essere finita in un binario morto con gli agrotecnici che continuavano ad ammettere ai propri esami abilitanti chi possedeva titoli di studio equipollenti non curanti delle diffide che i periti agrari gli facevano fioccare addosso poi nel 2009 il ministero dell istruzione e dell università che in precedenza si era espresso per una equipollenza totale senza che la legge fosse stata modificata nè fossero accaduti fatti nuovi cambiò opinione e dichiarò l equipollenza dei titoli di studio non valida per gli esami abilitanti invitando gli agrotecnici ad escludere dai propri esami i candidati provenienti dal percorso di studi dei periti agrari divieto di ammissione agli esami abilitanti alla professione di agrotecnico da parte di candidati con titoli equipollenti fosse un ingiustif icata restrizione della concorrenza e aggiunse le forme di apertura delle professioni -come nel caso degli agrotecnici devono essere valutate favorevolmente in quanto garantiscono una più eff icace concorrenza nel mercato dei servizi professionali e non incidono invece sulle funzioni tipiche delle singole professioni garantendo in questo senso l autonomia e le peculiarità degli ordini professionali calcisticamente parlando era il classico 1 ad 1 palla al centro il miur allora decise di passare la questione al massimo organo di giustizia amministrativa il consiglio di stato nel caso di specie interpellato sotto il profilo di un parere dirimente arrivato infine nel novembre 2012 dopo una lunghissima istruttoria e che ha concluso definitivamente la vicenda sulla scia dell antitrust il consiglio di stato ha infatti pienamente accolto le posizioni dell albo degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati in merito alla validità dell equipollenza respingendo fermamente le tesi dei periti agrari il documento emanato infatti recita si esprime il parere nel senso di confermare la legittimità della disposizione del bando che permette l accesso all esame di abilitazione per la professione di agrotecnico a coloro i quali siano in possesso del diploma di perito agrario equipollente a quello di agrotecnico parole chiarissime e che non si prestano ad interpretazioni strumentali il parere n 4335/2012 del consiglio di stato non si inserisce solo nella diatriba fra l albo degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati e quello dei periti agrari ma è destinato a fare storia per la sua valenza di carattere generale esso infatti si applica ad ogni caso di equipollenza fra titoli di studio e rappresenta quindi una direttiva precisa per tutti gli ordini professionali da ora in poi nessuno più potrà negare l accesso agli esami abilitanti con la scusa della inidoneità di un titolo di studio diverso ma dichiarato per legge equipollente di gloria miserocchi il parere n 4335/2012 del consiglio di stato non si inserisce solo nella diatriba fra l albo degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati e quello dei periti agrari ma è destinato a fare storia per la sua valenza di carattere generale il collegio nazionale degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati però ritenne di non poter accettare un così repentino cambio di opinione del miur soprattutto perchè non sorretto da alcuna motivazione e resto fermo nelle proprie posizioni continuando ad accettare le domande di iscrizione che pervenivano dai periti agrari per di più accogliendole non già con riserva come la prudenza forse avrebbe nell occasione consigliato ma direttamente come definitive una scelta certamente molto determinata ma altrettanto rischiosa comunque consapevolmente assunta dal presidente nazionale degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati roberto orlandi sicuro delle sue buone ragioni e deciso arretrare di un solo passo indietro rispetto a quanto riteneva giusto dovesse essere fatto ma l albo degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati non si limitò solo a reggere la posizione fece di più si rivolse all antitrust che in soli due mesi ribaltò il parere del ministero dell istruzione affermando come il 9

[close]

p. 10

professione agrotecnico gennaio/febbraio 2013 terreni rivalutabili il termine spostato al 30 giugno gli agrotecnici hanno il titolo per fare le perizie g razie alla legge di stabilità 2013 chi ha in prospettiva anche non immediata di vendere i propri terreni può ancora fare un buon affare fino al 30 giugno 2013 infatti sono aperti i termini per la rivalutazione del costo di acquisto di terreni e partecipazioni lo prevede la legge n 228/2012 cd legge di stabilità all articolo 1 comma n 473 la norma interessa i terreni agricoli per i quali si prevede l edificabilità o perché in previsione di essere ceduti prima del quinquennio le aree edificabili e le partecipazioni in società di ogni tipo e oggetto escluse quelle quotate in mercati regolamentati tali beni devono essere posseduti alla data del 1 gennaio 2013 l affare sta nel fatto che la disposizione consente di rivalutarne il valore dei beni versando un imposta sostituiva del 4 per i terreni e partecipazioni qualificate sono tali quelle superiori al 20 del capitale sociale per le società di capitali ed al 25 per le società di persone o del 2 per le partecipazioni non qualificate il valore del bene rivalutato deve essere asseverato con una perizia di stima redatta da un professionista abilitato dalla legge articolo 5 e 7 della legge n 448/2001 e poi depositata entro il 1 luglio 2013 il 30 giugno infatti è domenica sul valore così determinato il proprietario del bene deve pagare l imposta sostitutiva ridotta pari al 4 la norma indica anche quali professionisti sono abilitati a redigere le stime immobiliari e nell elenco sono compresi anche gli agrotecnici e gli agrotecnici laureati prova evidente della loro capacità peritale ed estimativa ed è bene che gli iscritti all albo ne siano consapevoli la riapertura dei termini rappresenta dunque un altra favorevole occasione per rivalutare partecipazioni societarie ed il valore dei terreni la rivalutazione che può riguardare anche beni già aff rancati per effetto di precedenti norme agevolative ed in questo caso si può scomputare dall importo dovuto quanto versato nella prima rivalutazione pagando quindi solo la differenza È consentito inoltre rideterminare al ribasso il valore di un bene già rivalutato per adeguarlo al minore valore di mercato un caso peraltro oggi non infrequente vista la crisi del settore immobiliare il principale beneficio offerto dalla rivalutazione è che in caso di futura vendita si prenderà come valore di cessione quello rivalutato e pertanto non si pagheranno imposte oppure se ne pagheranno di minime di fatto così annullando o fortemente riducendo la tassazione nel caso invece si venda un bene non rivalutato sulla plusvalenza maturata data dalla differenza fra il costo di acquisto ed il prezzo di vendita si dovrà pagare una imposta del 20 rispetto al solo 4 che si paga nel caso della rivalutazione sebbene lo si paghi sull intero valore rivalutato se il vantaggio per i proprietari di beni immobili è evidente nel risparmio di imposta ci si può chiedere dove sia il vantaggio dello stato ma riflettendo un attimo è facile capire che consiste in un anticipo di imposta È infatti vero che si paga meno ma lo si paga subito l imposta del 4 è sul valore rivalutato secondo perizia a prescindere dal fatto che quel bene venga effettivamente venduto oppure no la più alta imposta del 20 si paga invece solo al momento della vendita del bene e solo sulla plusvalenza maturata fra il valore originario di questo e quello attuale di vendita pertanto lo stato alla perenne ricerca di denaro fresco preferisce incassare di meno ma incassarlo subito trattandosi di un agevolazione finalizzata a ridurre le plusvalenze disciplinate dagli articoli 67 e 68 del tuir possono beneficiarne le persone fisiche che non agiscono nella sfera dell impresa società semplici ed enti non commerciali anche non residenti anche gli usufruttuari hanno titolo per rivalutare i terreni e le partecipazioni in quanto in caso di cessione limitatamente al corrispettivo percepito possono realizzare una plusvalenza tassabile ai sensi dell articolo 67 del tuir di tatiana tomasetta 10

[close]

p. 11

professione agrotecnico finanziamenti per avviare la professione li eroga la cassa di previdenza degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati l comitato amministratore della gestione previdenziale degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati presso l enpaia ha recentemente approvato la convenzione che intende assicurare la concessione di prestiti a favore degli iscritti alla gestione separata finalizzati all acquisto di attrezzature strumenti e/o arredi necessari all avvio e all esercizio dell attività professionale la convenzione è stata stipulata da una parte tra la banca popolare di sondrio e dall altra dal comitato amministratore della cassa il quale si è riservato la competenza di verificare l esistenza dei requisiti che legittimano gli iscritti all ottenimento del provvedimento di ammissibilità al prestito di seguito in sintesi riportiamo le condizioni minime previste per accedere al beneficio 1 iscrizione alla cassa di previdenza da tre o più anni 2 essere in regola con la contribuzione dovuta 3 avere un reddito professionale netto pari o superiore ad 12.000,00 per almeno tre anni negli ultimi cinque 4 aver accesso all area riservata del sito internet della cassa agrotecnici/enpaia 5 impegnarsi in caso di cancellazione dalla cassa agrotecnici/enpaia ad estinguere anticipatamente il finanziamento l importo erogabile potrà variare tra un minimo di 5.000,00 ed un massimo di 20.000,00 il tasso nominale annuo è dato dal tasso variabile pari alla media mensile dell euribor tre mesi aumentata di tre punti il tasso non potrà mai essere inferiore al 3 la durata del prestito potrà essere determinata tra un minimo di diciotto ad un massimo di ottantaquattro mesi e il rimborso dovrà essere effettuato mediante il versamento di rate trimestrali scadenza 31 gennaio 30 aprile 31 luglio e 31 ottobre di ciascun anno per presentare domanda è sufficiente che gli iscritti compilino all interno dell area riservata del sito internet della cassa agrotecnici/enpaia www.enpaia.it il modulo i di richiesta del finanziamento la domanda se conforme sarà inoltrata alla banca popolare di sondrio che procederà a suo insindacabile giudizio ad erogare il finanziamento in caso di esito negativo la banca lo comunicherà al richiedente informando per conoscenza il comitato amministratore cassa agrotecnici/enpaia per garantire agli iscritti l accesso ai finanziamenti il comitato amministratore si è impegnato alla copertura dei prestiti erogati con un deposito in conto corrente dedicato il cui saldo corrisponderà tempo per tempo al residuo debito dei prestiti erogati in questo modo il rischio per la banca è ridotto al minimo e gli agrotecnici previdenti avranno facilità di accesso al beneficio la convenzione stipulata con la banca popolare di sondrio ed il modulo di richiesta del prestito saranno presto inseriti all interno nel sito della fondazione enpaia nell area riservata agli agrotecnici ed agrotecnici laureati la convenzione ha durata annuale e potrà essere rinnovata se gradita agli iscritti in conclusione la cassa agrotecnici/enpaia ha così inteso off rire uno strumento finanziario a tassi competitivi quale aiuto al rafforzamento dell attività professionale tramite l adeguamento degli strumenti di lavoro utili ad incrementare la redditività professionale dove ad una maggiore attività corrispondono maggiori redditi e più alte pensioni l iniziativa rientra fra le molte messe in atto dalla cassa di previdenza ma anche dall albo professionale volte ad aiutare i professionisti agrotecnici ed agrotecnici laureati in un così grave periodo di prolungata crisi economica rafforzare gli strumenti di esercizio della professione durante il ciclo recessivo consente infatti di reggere meglio l urto della crisi ma soprattutto di cogliere per primi la ripresa a cura di comitato amministratore cassa di previdenza agrotecnici/enpaia 11

[close]

p. 12

professione agrotecnico gennaio/febbraio 2013 la giornata della previdenza a milano dal 16 al 18 maggio presenti anche gli agrotecnici uova edizione per la giornata nazionale della previdenza gnp che si terrà dal 16 al 18 maggio in piazza affari a mlano in uno scenario in cui è sempre maggiore l esigenza di superare il gap degli italiani sulla conoscenza dei temi previdenziali la manifestazione punta l attenzione sull importanza di informarsi sul proprio futuro l enpaia cassa di previdenza degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati come nella scorsa edizione sarà presente con uno stand nel quale sarà garantita la presenza di funzionari dell enpaia in grado di rispondere a quesiti previdenziali di iscritti e non iscritti la cassa sarà rappresentata dal suo coordinatore dott alessandro maraschi presente allo stand e ai convegni organizzati durante la tre giorni dobbiamo migliorare la conoscenza dei temi previdenziali e renderli fruibili a tutti al f ine di favorire scelte consapevoli ha detto il coordinatore della gnp alberto brambilla te par ona ro b fo gia co mo puc n nella conferenza stampa di presentazione dell evento tenutasi presso la sede dell ania a roma il quadro della situazione nel nostro paese è sempre piu preoccupante manca informazione e le persone non sanno cosa fare per il proprio futuro continuando a rimandare scelte importanti siamo quindi sempre più impegnati in un opera di sensibilizzazione sui temi previdenziali che nel corso della giornata nazionale cercheremo di tradurre in termini facili e comprensibili a tutti con un attenzione particolare verso le donne e i giovani via cin i come raggiungere il palazzo della borsa in piazza affari a milano an gio van n i su lm uro corso magenta via bernandino lui ni via cappuccio via s vigli via mera via meravigli prospero via san piazzasio cordu ro via b letto via brisa piazza affari palazzo mezzanotte sede della giornata nazionale della previdenza via sa nt a ma i negr tano via gae r ia fu lc o rin a v ia d ella p o st a to origi via m b via het occ per informazioni alessandro dott maraschi · email maraschi.a@tiscali.it email certificata alessandro.maraschi@pecagrotecnici.it 12

[close]

p. 13

professione agrotecnico gli agrotecnici inseriti nel bando della regione calabria uando gli agrotecnici chiamano il loro albo non esita a rispondere soprattutto nei casi in cui le loro competenze professionali non siano valutate nel dovuto modo vogliamo riportarne in queste pagine un esempio che in realtà si somma ai tanti di cui abbiamo più volte dato notizia e che l albo degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati si è attivato per risolvere si tratta di una selezione pubblica che non prevedeva la figura professionale degli agroil palazzo della regione calabria tecnici i quali tuttavia possedevano tutte le carte in regola per svolgere il tipo di lavoro richiesto È successo in calabria dove il 21 settembre 2012 la regione ha indetto un bando pubblico per dodici esperti che si occupassero della redazione e sottoscrizione di perizie di stima di beni immobili di proprietà regionale come attività di supporto al settore demanio e patrimonio immobiliare nonostante le adeguate competenze degli agrotecnici nel redigere questo tipo di perizie e di stime la loro categoria professionale -in maniera ingiustificata non era stata inserita tra quelle idonee a concorrere si è trattato per certo di un mero errore ma è comunque giusto ricordare che tra gli ambiti di pertinenza degli agrotecnici si trovano le stime di immobili anche civili le stime di terreni agricoli ed edificabili le perizie giurate per l acquisto di terreni e fabbricati nell ambito degli interventi del fondo europeo di sviluppo regionale e del fondo sociale europeo e nondimeno gli agrotecnici possono essere nominati giudici tributari nell ambito delle commissioni tributarie provinciali a raccogliere le tante segnalazioni degli agrotecnici calabresi in merito all esclusione dal bando è stato il presidente della federazione degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati della calabria l agr gregorio giuliano che ri funziona bene la rete dei collegi q copre anche il ruolo di presidente del collegio provinciale di catanzaro per sollevare i propri iscritti dal disagio e dall incertezza creatasi l agr giuliano ha subito bussato alla porta della regione calabria chiedendo di integrare l avviso pubblico con l inclusione della figura professionale degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati l obiettivo del suo intervento non era solo quello di risolvere l esclusione illegittima degli iscritti all albo dal bando calabrese ma anche di evitare un contenzioso giuridico con la regione calabria che avrebbe fatto perdere tempo e denaro ad entrambe le parti ad intraprendere le vie diplomatiche insomma ci si guadagna tutti accorgendosi dell errore la regione calabria nella persona dell avv pietro manna dirigente generale del dipartimento bilancio e patrimonio ha operato l integrazione richiesta e ha dimostrato la massima collaborazione riaprendo i termini del bando e prorogandoli di 15 giorni fino al 30 ottobre un atteggiamento davvero encomiabile soprattutto per la tempestività dell operazione che si è conclusa nel giro di pochi giorni se gli agrotecnici hanno potuto partecipare a questa selezione quindi il merito si deve all attenzione che i collegi locali pongono nella tutela delle prerogative degli iscritti all albo grazie alla rete creatasi tra i vari collegi provinciali degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati infatti si è in grado di fornire una capillare sorveglianza del territorio che il collegio nazionale da solo non potrebbe garantire per intervenire con celerità ogni qualvolta si vedano lesi i diritti degli agrotecnici di gloria miserocchi 13

[close]

p. 14

professione agrotecnico gennaio/febbraio 2013 un agrotecnico da nazionale È stefano rossi che ha curato il campo di calcio per trapattoni intensa tonalità dell erba irlandese che è valsa al papattoni ese l appellativo di verde irlanda non può competecommentando in conferenza stampa la scelta della località inre con la freschezza del tappeto erboso dello stadio fatti il ct ha affermato il campo da gioco per noi in passato è sta benedetti di borgo a to un argomento molto delicato ma buggiano pt parola qui a borgo a buggiano sin dalle di giovanni trapatprime ispezioni i risultati sono toni ct commissario stati eccellenti È stato uno sforzo tecnico della nazionale grande sia per la città sia per chi irlandese di calcio che lavora sul campo siamo grati e riproprio qui nel pistoieconoscenti a tutti coloro che si sono se per la precisione in prodigati per noi il campo rapprevaldinevole ha deciso sentava una preoccupazione per di portarla in ritiro ad la nostra federazione e invece si è allenarsi in vista degli rivelato efficace ed efficiente pari a europei quello su cui ci alleniamo generall uomo che si è occupamente in irlanda una dichiarazione seguita anto della cura del manto erboso del campo d alche dai complimenti personali lenamento è stefano giovanni trapattoni a sinistra e l agrotecnico stefano rossi sul rivolti dal ct a rossi che ha rossi pistoiese genuino campo da calcio di borgo a buggiano accolto questo gesto come un grande onore e un importante attestato di merito al suo lavoro e iscritto dal 1998 al collegio interprovinciale degli agrotecinterrogato sulle problematiche che è stato chiamato a risolnici e agrotecnici laureati di pistoia livorno lucca massa e vere rossi ha risposto la cosa fondamentale è unire la cura del pisa presieduto da antonio pagli in cui da sei mandati ricopre la carica di consigliere rossi nell ambito dell agricoltura manto all impatto ambientale cercando di usare prodotti biologici biologica e delle certificazioni sul verde urbano e verde sporabbiamo avuto molti incontri con un agronomo selezionato dalla tivo eco-compatibile è ispettore per l organismo di controllo federazione irlandese che ha avanzato alcune richieste come quella bioagricert di bologna dal 1998 dal 2001 è divenuto anche di velocizzare il campo noi abbiamo effettuato lavori di rifinitura responsabile regionale e dirige la sede di pistoia come richiesto ed è una grande soddisfazione ricevere complimenti nel 2005 ha coordinato su progetto del certes centro riper quanto è stato fatto naturalmente in questo ambito come cerche tappeti erbosi sportivi dell università di pisa la rigenerad altronde nel calcio il successo non si improvvisa ma è il frutzione totale del manto dello stadio di forte dei marmi mentre to di un costante e certosino lavoro di preparazione proprio nel 2006 ha fatto lo stesso per gli impianti di fiesole vivaio della per questo rossi ha voluto ringraziare il direttore generale pafiorentina per le squadre primavera e allievi nazionali ganelli e i custodi sergio e bruno per avermi sempre fatto lavorare insomma di tappeti erbosi se ne intende veramente e in quain tranquillità mettendomi a disposizione ogni cosa possibile il lità di consulente di manutenzione di impianti sportivi si ocbuon esito dell allenamento della nazionale biancoverde è stacupa dei manti erbosi di stadi come quello di cerreto guidi in to insomma il risultato della combinazione di tante diverse provincia di firenze e di larciano e quarrata in provincia di competenze orientate a un unico obiettivo ne è ben consapepistoia e golf club come quello dell isola d elba di casentino in vole lo stesso trapattoni che ha concluso la sua dichiarazione provincia di arezzo e di castel di casio in provincia di bologna ammettendo se giochiamo male all europeo non possiamo dare ma è grazie alla sua collaborazione che dura da quasi due anni la colpa al campo non avremo scusanti con il comune pistoiese di borgo a buggiano che rossi ha conquistato il consenso di un giudice d eccezione come tradi tatiana tomasetta 14 l

[close]

p. 15

professione agrotecnico asti 50 anni di formazione l istituto tecnico agrario giovanni penna ha spento le candeline È conosciuta in tutto il mondo per i suoi vini in particolare l asti spumante è celebre il suo palio storico ma è celebre anche per un eccellenza scolastica importante e longeva proprio in un territorio vocato all enologia parliamo della città di asti in piemonte dove 50 anni fa nasceva l istituto tecnico agrario giovanni penna per l occasione non sono mancate le celebrazioni che hanno riunito il 15 dicembre scorso diverse personalità invitate a prendere la parola su una realtà formativa che ha attraversato mezzo secolo l evento ha registrato un bel successo nel corso della giornata gli interventi dei relatori si sono avvicendati coinvolgendo i presenti nella storia dell istituto portando alcune considerevoli testimonianze e lasciando all attuale dirigente del penna il prof renato parisio gli aspetti più istituzionali presenti anche i rappresentanti delle professioni il presidente nazionale del collegio degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati roberto orlandi e quello dei periti agrari lorenzo benanti tra le altre iniziative anche la presentazione di un libro celebrativo del professore giacinto occhionero autore della pubblicazione e dirigente del medesimo istituto dalla nascita alla fine degli anni ottanta il penna sorto nel 1962 grazie alla buona volontà di alcuni amministratori locali dell epoca e al precedente lascito del senatore giovanni penna si è trasformato gradualmente nella scuola che è oggi moderna ed efficiente in questo lungo periodo tantissimi sono i giovani della provincia astigiana cresciuti umanamente e professionalmente in questa realtà conquistandosi poi nella vita posti di prestigio e ottimi successi professionali oggi l istituto oltre al percorso tecnico agrario ha attivo un corso professionale quinquennale per i servizi enogastronomici e l ospitalità alberghiera ed è frequentato da 350 allievi oltre alle materie classiche a cui si dà comunque sempre massimo rilievo sia per il percorso agrario che per quello alberghiero sono molto importanti le discipline d indirizzo per quest ultime dovendo prevedere numerose ore di stage attività scientifiche od operative la scuola ha dovuto nel tempo dotarsi di adeguate strutture che vanno dall azienda agraria di circa venti ettari ai laboratori specialistici alla cantina alla cucina ciononostante molti astigiani non conoscono questa realtà scolastica unica e fondamentale per tutto il territorio è anche per questo che il 15 dicembre scorso è stata una gior asti 15 dicembre 2012 giorno delle celebrazioni del cinquantesimo anniversario dell istituto giovanni penna al tavolo dei relatori al centro la dott.ssa elisa schiffo del quotidiano la stampa alla sua destra l ex-preside dell istituto agrario di asti giacinto occhionero alla sua sinistra il presidente nazionale dei periti agrari lorenzo benanti e poi roberto orlandi presidente nazionale degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati 15

[close]

Comments

no comments yet