mondorealenumero69

 

Embed or link this publication

Description

mondorealenumero69

Popular Pages


p. 1

anno iii numero 28 22 ottobre 2010 n.69 latina il dossier di legambiente mette il capoluogo al 100° posto cirilli lancia l allarme affitti claudio moscardelli chiede una maggiore presenza femminile in politica sezze ospedale al danno si aggiunge anche la beffa vitelli di palma e cerrone spiegano i motivi del sì anche la sinistra radicale molla il sindaco campoli editoriale di simone di giulio chiarisco subito la mia posizione onde evitare equivoci di sorta mi dispiace davvero tanto per sarah scazzi e per maricica hahaianu entrambe sono morte in maniera orrenda la prima è finita in mezzo ad una di quelle storiacce di cui forse non si saprà mai la verità assoluta la seconda si è trovata nel posto sbagliato al momento sbagliato e ha visto la sua vita finire a causa di un pugno di un ventenne che probabilmente non si aspettava di uccidere la donna alla fermata della metropolitana a roma mi dispiace per entrambe e tanto ma ritengo francamente esagerato che le emittenti televisive nazionali non parlino di altro basta accendere la tv dalle 16 in poi una volta era l orario in cui i bambini dopo aver fatto i compiti guardavano bim bum bam per capire dove siamo arrivati collegamenti da avetrana e dalla procura di taranto notizie frammentate e generiche scoop dell ultimora e clamorose rettifiche giusto parlarne per carità ma pensiamo anche al resto passiamo pomeriggi a spiegare perché chiudono 24 ospedali nel lazio spieghiamo agli italiani la situazione dei rifiuti a terzigno parliamo e dibattiamo sulla nuova legge in merito alla giustizia domandiamoci perché non è passato alla camera l emendamento che annulla il vitalizio ai parlamentari dopo soli 5 anni di legislatura spieghiamo perché si parla di crisi e poi si concede una pensione d oro a deputati che hanno lavorato per 5 anni ah giusto per intenderci sennò qualche scienziato pensa che ce l ho sempre con berlusconi alla camera l emendamento è stato bocciato con 498 voti contro 22 attualitÀ sermoneta fotovoltaico botta e risposta tra giovannoli e scarsella il saluto a don mario rotondi l azienda padovano punta tutto sulla zootecnia attualitÀ priverno una situazione politica più che mai frammmentata maenza scuole dopo il riordino sorgono i dubbi dei genitori bandi aperti il comune di sezze torna ad assumere dopo dieci anni 8 i posti a disposizione tramite concorso pubblico le domande vanno presentate entro il 14 novembre cultura sezze si immerge nella musica e nel teatro latina tra circo e bersaglieri musica accomodiamoci nella gabbia dei re dei leoni

[close]

p. 2

onirika edizioni presenta il comune torna ad assumere il termine per la domanda di presentazione è fissato al prossimo 14 novembre di alessandro mattei sezze mondore@le numero 69 22 ottobre 2010 direttore responsabile simone di giulio vicedirettore luca morazzano caporedattore alessandro mattei redattori domiziana tosatti luisa belardinelli paola bernasconi marco fanella roberto tartaglia mario giorgi responsabile web alessandra carconi progetto grafico e sito web sketch[idea stampato presso arti graficheciverchia via del pantanaccio latina contatti www.onirikaedizioni.it www.myspace.com/mondoreale mondorealemagazine@gmail.com tel 3394966093 la redazione di mondore@le sede di onirika edizioni si trova in via casali iv tratto snc 04018 sezze lt testata registrata presso il tribunale di latina il 29 febbraio 2008 rg 128/08 vg cr.323 registrazione stampa n.892 iscritto al roc dal 7 marzo 2008 n° iscrizione 17028 tempo di assunzioni in comune dopo dieci anni l ente comunale torna ad assumere personale a tempo interminato e lo fa mediante l unico modo possibile per mezzo di concorsi pubblici era dal 2000/01 che l amministrazione comunale non indiceva concorsi da quanto cioè si assunsero nuovi agenti di polizia locale nel corso degli anni si era tanto parlato di assunzioni in comune anche se molte assunzioni negli ultimi anni ci sono state presso la spl sezze per la quale la nomina è diretta essendo una spa la società dell ente che gestisce tra gli altri servizi la raccolta e il trasporto dei rifiuti solidi urbani ma ecco che lo scorso 15 ottobre sul sito del comune di sezze sono stati pubblicati i bandi di concorso con i quali l ente di via diaz assumerà nuovo personale a tempo indeterminato i bandi scadranno il prossimo 14 novembre data ultima per presentare le domande di ammissione ai concorsi per l esattezza il comune di sezze tramite concorso pubblico assumerà entro dicembre 2010 otto persone ma vediamo in quali settori quattro infatti sono i concorsi pubblici indetti per l impiego di risorse in settori differenti il primo concorso riguarda 5 posti a tempo pieno ed indeterminato di vigile urbano area vigilanza per parteciparvi è richiesto il diploma di scuola media superiore e patenti di guida l altro concorso è stato indetto per un posto a tempo pieno ed indeterminato di istruttore tecnico geometra area economico tecnica un altro sempre a tempo pieno ed indeterminato per assistente sociale area sociale titolo di studio richiesto diploma di laurea specialistica di assistente sociale ed inscrizione in albo professionale o vecchio o nuovo ordinamento l ultimo bando è per un posto anche questo a tempo pieno ed indeterminato di istruttore direttivo contabile area economico finanziaria categoria anche per questo il titolo di studio richiesto è il diploma di laurea specialistica o vecchio o nuovo ordinamento in economia e commercio o equipollenti chiunque vi abbia interesse e voglia inoltrare domanda di partecipazione ai concorsi suddetti può collegarsi in internet con il sito del comune seguente www.comune.sezze.lt.it .link concorsi per scaricarsi il bando ed il prototipo di domanda autocertificata per qualsivoglia questione chiedere informazioni allo 0773/8081 rivolgersi al servizio del personale ogni forma di collaborazione con onirika edizioni salvo accordi presi in precedenza È da ritenersi totalmente gratuita chiuso in redazione il 20 ottobre 2010 pubblicità primo piano 6 2

[close]

p. 3

ospedale danno e beffa aperta un indagine d ufficio per interruzione di pubblico servizio dello scorso 28 settembre di alessandro mattei sezze mondore@le numero 69 22 ottobre 2010 dopo il danno la beffa una denuncia d ufficio per interruzione di pubblico servizio fioccano le prime accuse per quella protesta che lo scorso 28 settembre sfociò in una pacifica occupazione dei binari delle ferrovie dello stato a sezze scalo sulla linea ferroviaria romanapoli da quanto emerso le persone denunciate sono più di dieci e si tratta di amministratori con a capo il sindaco andrea campoli e gente comune che in nome di una sanità che sta andando a puttane ha voluto far sentire la propria voce bloccando per pochi minuti una tratta che di minuti di ritardo ne porta a iosa sempre e comunque e di un treno che si fa difficoltà a chiamarlo tale vista la sporcizia il lordume e le zecche che in passato sono venute fuori e tutto il resto che bene anzi benissimo conoscono i pendolari di tutta la regione e comunque sia l articolo 340 del codice penale parla chiaro chiunque fuori dei casi preveduti da particolari disposizioni di legge [330 331 431 432 433 cagiona una interruzione o turba la regolarità di un ufficio o servizio pubblico o di un servizio di pubblica necessità è punito con la reclusione fino a un anno i capi promotori od organizzatori sono puniti con la reclusione da uno a cinque anni sul caso la procura di latina ha aperto una inchiesta anche se si tratta di un atto dovuto obbliga però gli inquirenti polizia e cara binieri che hanno partecipato al servizio d ordine ad indagare chi è stato identificato e ha ostacolato il normale traffico ferroviario nel bel mezzo della manifestazione infatti un treno proveniente da roma termini era stato costretto ad arrestarsi perché un gruppo di persone aveva di fatto bloccato i binari con tanto di manifesti e megafoni alla mano il convoglio è stato fermo per pochi minuti ma tanto è bastato per far scattare le denuncia d ufficio adesso si parla di ripercussioni sul traffico ferroviario e quindi di atto dovuto ma la manifestazione era stata organizzata per protestare contro i tagli alla sanità locale e contro la chiusura del nosocomio setino san carlo da sezze il decreto della polverini andrà a colpire in generale oltre 3.000 posti letto di cui 1.623 per riabilitazione e lunga degenza il provvedimento prevede la chiusura di 17 ospedali provinciali nel lazio tra cui appunto sezze e gaeta il provvedimento darà un duro colpo alla provincia di latina che ha effettuato nel corso degli ultimi anni una operazione di risanamento passando dalla perdita di 140 milioni di euro nel 2005 al pareggio nel 2010 per quanto concerne l ospedale di sezze invece proprio negli ultimi anni era stato al centro di un rilancio dell offerta sanitaria che non si registrava da anni con l apertura di diversi ambulatori e l istituzione del day surgery i primi interventi politici sulla vicenda manifestiamo la nostra completa solidarietà ai cittadini e agli amministratori locali per le ragioni del loro dissenso condividiamo la necessità di una sacrosanta opposizione al piano sanitario presentato dalla polverini che taglia servizi essenziali senza concedere alcuna alternativa concreta alla domanda di salute che viene dai territori andrebbe aperta un inchiesta nei confronti di chi non assicura i servizi essenziali e cancella i diritti costituzionali e non contro chi giustamente li rivendica queste le dichiarazioni a caldo espresse in una nota congiunta da ivano peduzzi e fabio nobile rispettivamente capogruppo e consigliere della federazione della sinistra alla regione lazio per sezze invece duro il consigliere comunale roberto reginaldi tutti gli amministratori setini o almeno quelli che hanno avuto il coraggio di partecipare con in testa il sindaco campoli sono indagati per la protesta sui binari almeno non siamo indagati per peculato concussione abuso d ufficio e altre simili colpe di cui ben altri sono stati e sono tutt ora indagati ci siamo macchiati forse la fedina penale per difendere il diritto alla salute dei cittadini di sezze e dei paesi limitrofi diritti aggiunge l esponente di nuova area che sono stati cancellati con una firma della governatrice della regione lazio benché in campagna elettorale avesse assicurato sul potenziamento del nostro nosocomio san carlo a.m 3

[close]

p. 4

vitelli di palma e cerrone spiegano i motivi che li hanno portati a votare positivamente il riequilibrio presentato dalla maggioranza di simone di giulio i sezze perchÉ del sÌ al mondore@le numero 69 22 ottobre 2010 bilancio il voto per il riequilibrio di bilancio ha aperto una nuova fase della vita politica setina oltre a non registrare per la prima volta da quando siede sulla poltrona di primo cittadino debiti fuori bilancio campoli ha potuto contare sui voti favorevoli di parte della minoranza formata da vitelli di palma e cerrone per i tre consiglieri non si tratta di un salto dall altra parte della staccionata politica ma di una scelta che vuole premiare gli sforzi per il bene comune prescindendo dai colori e dalle appartenenze politiche in rispetto agli elettori ma con l obiettivo di una crescita della città che amministrano sia in maggioranza che all opposizione antonio vitelli ha giustificato il suo voto spiegando le migliorie apportate alla macchina amministrativa da parte di campoli e della giunta con particolare riferimento ai settori produttivi alle politiche sociali alla sicurezza e alla valorizzazione delle attività culturali e della spinta dell associazionismo setino diversa la posizione di serafino di palma l ex candidato sindaco della casa delle libertà ha deciso di votare sì quasi in segno di sfida lanciata all attuale primo cittadino come delegato provinciale della protezione civile oltre che come cittadino le questioni ambientali rappresentano una priorità assoluta da affrontare in questo senso ho accolto positivamente la sentenza del tar che ha sbloccato i lavori per la costruzione del nuovo depuratore che sicuramente andrà a sanare una situazione di forte impatto ambientale che ha caratte rizzato il nostro territorio negli ultimi 20 anni un opera finalizzata all adeguamento di un servizio idrico per molti versi fatiscente che non ha garantito i cittadini e gli utenti sotto i diversi punti di vista in merito all erogazione del servizio di depurazione e dell inquinamento sul nostro territorio un opera importante anche dal punto di vista finanziario poiché verrà realizzata per l 80 con fondi regionali evitando ripercussioni pesanti sulle bollette dei cittadini fondamentale sempre per di palma la situazione legata all ex campo di aviazione una nuova città può essere progettata e realizzata nuovi nuclei abitativi nuovi servizi sviluppo artigianale e commerciale favorito dall ubicazione compresa tra lo svincolo della nuova 156 e la stazione ferroviaria questa la sfida politica ed amministrativa che come gruppo di minoranza abbiamo il dovere di lanciare accettare e riuscire a determinare per lino cerrone invece il voto favorevole si inquadra in questa ottica il sostegno all azione amministrativa rappresenta la continuazione di un ragionamento che per primo tra le minoranze mi ha portato ad assumere un atteggiamento costruttivo finalizzato al miglioramento di sezze ed alla soluzione dei molteplici problemi che colpiscono i suoi cittadini oggi la priorità diventa la pianura e lo scalo e questa deve essere la via principale da seguire per l azione amministrative del comune 4

[close]

p. 5

la sinistra radicale molla campoli rifondazione comunista italia dei valori movimento a cinque stelle abbandonano il sindaco in 3 anni non abbiamo assistito ad una ripresa del paese le segreterie del partito della rifondazione comunista italia dei valori movimento a cinque stelle hanno stabilito un incontro per fare il punto della situazione sull attuale maggioranza del paese prc e idv che nel 2007 hanno permesso a campoli di vincere le elezioni al primo turno si trovano e si dichiarano fuori dalla maggioranza perché i punti programmatici sono venuti meno rinnovamento e trasparenza amministrativa si legge nella nota sono stati il punto di forza della campagna elettorale ma non di governo negli ultimi tre anni non abbiamo assistito ad una ripresa del paese non c è nessuna prospettiva l unica è quella di mantenere salde le poltrone ormai di una maggioranza che non rappresenta più il popolo setino infatti molti consiglieri comunali eletti nelle file dei partiti di centrosinistra si sono dichiarati indipendenti il caso dell assessore ai lavori pubblici bernabei è eclatante e scandaloso rappresenta se stesso e nelle ultime elezioni si è schierato con il centrodestra non si capisce il perché chi tanto si è battuto per la trasparenza amministrativa viene meno allo statuto comunale non creando il gruppo misto nel consiglio del paese le forze politiche idv prc e movimento a cinque stelle si propongono a creare una coalizione forte seria e responsabile che dia voce a quei cittadini stanchi di questa gestione fallimentare della giunta campoli sezze mondore@le numero 69 22 ottobre 2010 sport zeppieri orgoglioso degli atleti setini che hanno partecipato alla maratona di berlino mi voglio personalmente complimentare e voglio ringraziare gli atleti e i dirigenti dell atletica setina che lo scorso 26 settembre hanno rappresentato la città di sezze nella 37esima edizione della maratona di berlino ottenendo una serie di risultati importanti che premiano i loro sforzi questo il pensiero del presidente del consiglio comunale giovanni zeppieri nei confronti degli atleti setini che si sono cimentati nei 42,195 km fino alla porta di brandeburgo gli impegni internazionali dell atletica setina proseguiranno a novembre con la maratona di new york e con la firenzemarathon.

[close]

p. 6

legambiente denuncia lo stato di crisi roma e i capoluoghi del lazio sono oppressi da traffico e immondizia incapaci di riqualificare e innovare per rendere migliore la qualità della vita dei cittadini di luisa belardinelli latina mondore@le numero 69 22 ottobre 2010 roma e i capoluoghi del lazio sono oppressi da traffico e immondizia incapaci di riqualificare e innovare agganciando le grandi città europee per rendere migliore la qualità della vita dei cittadini uscendo così dalla crisi ambientale ed economica planetaria questo è quanto dichiara lorenzo parlati presidente di legambiente lazio non ci sono novità positive nel panorama ambientale anzi il numero di automobili addirittura aumenta in quattro capoluoghi su cinque mentre l offerta di servizio pubblico non vede nessun potenziamento dalle dichiarazioni di parlati risulta chiara la bocciatura della nostra regione nella classifica nazionale della xvii edizione di ecosistema urbano il rapporto sullo stato di salute dei comuni italiani realizzato da legambiente e dall istituto di ricerche ambiente italia con la collaborazione editoriale de il sole 24 ore i dati su 125 parametri ambientali riferiti al 2009 ottenuti grazie ai questionari e interviste dirette a 103 comuni sottolineano come la nostra regione sia carente su mobilità e smog rifiuti e raccolta differenziata depurazione e perdite di rete consumi energetici e fonti rinnovabili in fondo alla classifica i capoluoghi del lazio per quanto riguarda il livello di motorizzazione a latina sono 73 auto ogni 100 abitanti viterbo 75 auto a roma 71 rieti 70 e frosinone 72 auto su cento abitanti dati stabili sia per quanto riguarda l utilizzo dei mezzi pubblici con roma che conferma il primato con una media di 541 viaggi per abitante all anno rieti al 3° posto con 95 viaggi seguiti da viterbo in calo a 30 viaggi frosinone a 11 e latina a 8 che per l offerta dove non si segnala alcun potenziamento evidenziando un cattivo segnale ai minimi termini sia le isole pedonali che le zone a traffico limitato esclusa la capitale negli altri quattro capoluoghi del lazio siamo a cifre intorno allo zero mentre per le piste ciclabili qualcosa sembra iniziare a muoversi 2,81 metri eq ab a latina 2,52 a roma 2,48 a frosinone e un grande salto da 1,40 a 4,19 a rieti viterbo non fornisce dati sul fronte rifiuti la produzione procapite resta molto alta nonostante la crisi economica soprattutto a roma 641,7 kg/ab/anno ma anche a latina 585,7 kg e viterbo 530,1 kg frosinone 549,9 kg e rieti 514 cambiata la situazione in merito alla raccolta differenziata la città di frosinone sale dal 21,2 al 38,6 grazie al porta a porta in leggero miglioramento anche latina 30,1 e rieti 12,9 mentre roma resta quasi ferma dal 19,5 viterbo invece scende dal 17 al 10,8 drammatici i dati per l inquinamento atmosferico con peggioramenti a roma latina con un vistoso peggioramento e frosinone sia per il parametro no2 che per quello dell ozono rieti non fornisce dati mentre viterbo segnala in controtendenza un miglioramento riduzione dei consumi idrici in tutti e cinque i capoluoghi di provincia del lazio consumo pro-capite sull erogato due litri in meno a rieti 161,9 litri e roma 234,3 litri tre in meno a latina 156,1 litri quattro in meno a viterbo 222,1 litri e più di venti in meno a frosinone che sale in classifica dal 42° al 20° posto con 140,6 litri diversa invece la situazione per quanto riguarda le perdite di rete il record di falle se lo aggiudica latina con il 65 in peggioramento seguita da rieti e frosinone rispettivamente con il 46 e il 39 ma entrambe in miglioramento e roma che peggiora dal 25 al 27 la più virtuosa è viterbo con l 11 che la pone al 5° posto in classifica altalenante anche il dato della depurazione con rieti in caduta libera dal 100 all 84 insieme a latina dove il dato scende dall 80 6 al 59 stabili viterbo 95 e roma 97 mentre frosinone migliora ma si ferma all 80 per quanto riguarda le energie rinnovabili per il solare termico e fotovoltaico i dati scarseggiano nei capoluoghi del lazio non li forniscono né roma né rieti o sono a valore zero unica eccezione frosinone che nel solare fotovoltaico vanta 2,57 kw installati su edifici comunali ogni mille abitanti regione a due facce per i consumi elettrici domestici procapite vistosi aumenti a latina 1.244 kwh/abitante e roma che sale da 1.381 a 1.403 kwh ai quali fanno da contraltare la lieve crescita di frosinone 1.044 kwh e il risparmio virtuoso di rieti 1.042 kwh con -20 kwh e viterbo 1.160 kwh con -49 kwh il parametro di verde fruibile esclusi parchi e aree protette resta basso 19,05 metri quadri per abitante a rieti 12,38 a roma 12,08 a frosinone sino a scendere al 4,10 di latina e all incredibile 1,80 di viterbo non va meglio per gli ettari comunali di superficie verde dove spicca solo roma 3.644 mq aree verdi su ettari superficie urbana seguita a grande distanza da latina 445 e rieti 419 male viterbo 128 e frosinone 151 le città del lazio sono ripiegate su loro stesse l immobilismo sulle politiche ambientali porta il lazio a peggiorare la ricetta per far vivere meglio i cittadini è chiara ma le amministrazioni stentano a crederci cedendo a interessi particolari dichiara cristiana avenali direttrice di legambiente lazio nel dettaglio roma perde 13 posizioni dallo scorso anno con un punteggio del 45,78 il 49,36 è la media nazionale si piazza al 75° posto nella classifica della xvii edizione del rapporto ecosistema urbano mentre la scorsa edizione era al 62° latina perde 9 posizioni in classifica con un punteggio del 29,98 si piazza al 100° posto la scorsa edizione era al 91° ma la tortura non finisce qui a capoluogo sono state assegnate tre maglie nere a livello nazionale per le perdite nella rete idrica che raggiungono quota 65 per il trasporto pubblico tra le città medie e infine per tasso di motorizzazione 73 auto ogni cento abitanti in calo anche i parametri di inquinamento 89° posto per la media di pm10 depurazione inchiodata al 59 e verde urbano.

[close]

p. 7

cirilli lancia l allarme affitti pegasol ed ex icos i casi più eclatanti di errata gestione della cosa pubblica di luisa belardinelli latina mondore@le numero 69 22 ottobre 2010 una sensazione di soffocamento quella che si prova leggendo una nota dei giorni scorsi di fabrizio cirilli il quale sottolinea l assurdità di alcune operazioni di compravendita di immobili da parte del comune di latina costate molto care alle casse della città il comune di latina sottolinea cirilli per l affitto di due piani degli uffici al palazzo pegasol ex autolinee paga circa 320 mila euro all anno il cui contratto è firmato fino al 2013 data in cui il comune di latina avrà quindi sborsato circa 1 milione e 900 mila euro come abbiamo già sottolineato nel dossier da noi presentato in giugno alle istituzioni e alle autorità competenti la società dpf comprò quell immobile nel 2003 alla cifra di 2 milioni e 800 mila euro più o meno nello stesso periodo invece il nostro comune acquistava all asta per circa 2 milioni e 500 mila euro il rudere che si trova sulla pontina denominato ex icos un vero paradosso quello del caso della ex icos si acquistano ruderi per milioni di euro che restano inutilizzati e poi si pagano affitti per centinaia di migliaia di euro per palazzi di proprietà privata che ospitano uffici comunali se avessimo comprato il pegasol invece dell icos continua cirilli oltre ad aver avuto un immobile di proprietà avremmo risolto non solo il problema gli uffici in esso ospitati ma anche quello di tutti gli altri oggi affittati in giro per la città in primis quelli ospitati presso l ex intendenza di finanza in piazza del popolo la mia non è polemica gratuita evidenzia cirilli delineare un quadro di ciò che è accaduto in passato e di quella che è la realtà del presente può essere l unico modo per poter indivi duare proposte e linee di azione per il futuro solo dopo aver fatto ciò si potranno presentare ragionamenti ai cittadini cercare una condivisione degli stessi e mettere in campo proposte e linee di azione utili ad un reale cambiamento concludendo continuiamo anche a pagare l affitto per i locali che ospitano la procura per un canone di 1milione e 300 mila euro e sappiamo che quegli uffici resteranno lì nonostante il contratto sia scaduto nel novembre 2009 perché i lavori per la realizzazione della nuova cittadella giudiziaria sono oramai da tempo fermi ma qualcuno si è chiesto che quei lavori sono stati gestiti su mandato del comune dall allora provveditore alle opere pubbliche balducci quello stesso dell icos ma anche lo stesso che risulterebbe coinvolto nelle inchieste delle procure di firenze e di roma e perugia per quanto attiene tangenti ed affidamenti impropri di appalti per la realizzazione di caserme e/o palazzi di giustizia o ancora che alla società capofila che oggi risulta più o meno essere scomparsa venne affidato l appalto non tramite una gara pubblica ma più o meno direttamente attraverso lo stesso balducci in quanto l opera considerata costruzione di un sito sensibile moscardelli piÙ donne in politica di luisa belardinelli i consigli dei giovani dei comuni di latina e provincia denunciano una bassa presenza femminile all interno delle istituzioni in una lettera indirizzata alla presidente della regione lazio renata polverini il consigliere claudio moscardelli sottolinea l esigenza di incrementare la rappresentanza politica femminile all interno delle comunità locali moscardelli nello specifico propone una integrazione del regolamento elettorale previsto dalla normativa regionale in materia al fine di introdurre il doppio voto di preferenza purchè differenziato per genere a pena di nullità delle preferenze espresse per garantire una effettiva partecipazione femminile alla vita politica e amministrativa locale sottolinea moscardelli occorre una integrazione del regolamento istitutivo del consiglio dei giovani così come approvato con la d.g.r n° 27 del 25/01/2008 nella parte in cui viene disciplinata all art 3 la composizione ed il funzionamento dell orga no in particolare -prosegue viene richiesta la garanzia di presenza in consiglio di ambedue i sessi per una quota non inferiore ad un quinto il meccanismo che garantisce la quota di un quinto per il genere sottorappresentato istituirebbe una sorta di collegio unico formato dopo lo scrutinio dei voti da rappresentanti in questo caso femminili secondo l ordine dei voti conseguiti voto di lista più quello delle preferenze a cui si attinge fino a quando la presenza in consiglio non abbia raggiunto il quinto fissato le prescelte graverebbero sulle loro liste e risulterebbero le ultime elette sicché se la lista avesse un solo rappresentante non sarebbe consentito sostituirlo si auspica così conclude moscardelli di favorire sin dalla più giovane età un costume partecipativo alla vita politica ed amministrativa destinato ad essere avvertito come un dovere civico anche quando sulla donna vengono a gravare impegni familiari e di lavoro

[close]

p. 8

fotovoltaico amministrazione contraria il sindaco e assurdo che una legge regionale possa non tener conto della volontà popolare di domiziana tosatti sermoneta mondore@le numero 69 22 ottobre 2010 i terreni agricoli della piana di sermoneta ben si prestano all istallazione di impianti fotovoltaici essendo pianeggianti ben esposti al sole e ben serviti a livello infrastrutturale sia di viabilità che di importanti linee elettriche caratteristiche che non sono evidentemente sfuggite agli imprenditori del settore che iniziano ad avviare le prime richieste all amministrazione provinciale al fine di ottenere l autorizzazione per l istallazione di impianti una richiesta è giunta nelle scorse settimane da parte di una società privata che nonostante il parere negativo espresso in sede di consiglio comunale ha ottenuto il permesso da parte della provincia l impianto di 25 ettari se non si riesce a bloccare prima nascerebbe in una zona agricola di alto pregio a ridosso della via appia il fatto che i terreni di sermoneta ben si prestano ha osservato il sindaco giovannoli a nome dell intera amministrazione non può essere l elemento che giustifica il consumo improprio del nostro territorio con speculazione che sottrarrebbero agricoltura di pregio all economia locale intanto l impian to di 25 ettari nonostante il parere negativo del consiglio comunale rischia comunque di essere realizzato grazie al parere provinciale positivo acquisito nei giorni scorsi presso la conferenza dei servizi riteniamo assurdo ha proseguito il primo cittadino che una legge regionale possa non tener conto della volontà popolare di un intero territorio espressa con delibera di consiglio comunale tanto più perché la stessa delibera non poneva un rifiuto allo sviluppo di impianti fotovoltaici o di energie rinnovabili da fonti alternative ma introduceva elementi di disciplina indicando le localizzazioni più opportune per ridurre l impatto paesaggistico ed economico suggerendo nei terreni agricoli incolti o di basso pregio nelle aree industriali nei siti industriali dimessi e nelle cave le localizzazioni opportune evitando il consumo indiscriminato del territorio e la compromissione irreparabile dell economia agricola inclusa la filiera commerciale e industriale ad essa collegata con perdita di posti di lavoro e pregiudicando le speranze occupazionali di intere generazioni future immediata la risposta di antonio scarsella di domiziana tosatti sono di pochi giorni fa le dichiarazioni del sindaco di sermoneta giuseppina giovannoli circa la contrarietà alla speculazione fotovoltaica sul territorio comunale a svantaggio dell agricoltura attraverso l istallazione di grandi impianti in aree agricole di pregio realizzati da privati e che hanno già ottenuto il placet della conferenza dei servizi provinciale una questione quella del fotovoltaico già affrontata più volte in consiglio comunale in occasione dell approvazione del regolamento comunale in materia e sulla quale la minoranza ha presentato mozioni ed ordini del giorno congiunti allo scopo di rendere il documento uno strumento di gestione omogeneo sorda la maggioranza dal sindaco di sermonetaha commentato antonio scarsella capogruppo consiliare è arrivato un lamento inutile che nasconde invece l incapacità di dare al territorio un indirizzo economico per il futuro e coinvolgere su questo gli interventi della provincia della regione e degli imprenditori al sindaco mi permetto di far osservare come il problema sia ben più ampio e riguardi il futuro economico di questo territorio se non è l ente a stabilire la direzione coinvolgendo le decisioni degli enti superiori saranno questi ultimi 8 ed i singoli imprenditori ad andare avanti avvalendosi della normativa e delle opportune offerte nel caso specifico ha spiegato il consigliere la maggioranza ha portato all adozione di un regolamento sul fotovoltaico in area agricola alla stessa è stato detto come in materia decidessero regione e provincia e come quindi la necessità fosse dotarsi di uno strumento complessivo che incentivasse il settore stabilisse dei limiti offrisse opportunità sollecitazione alla quale la maggioranza è rimasta sorda e muta intanto però i privati sono andati avanti mentre l ente non fa nulla non diventa imprenditore a favore dei suoi cittadini azioni che riguardano una capacità programmatica dell economia e dello sviluppo di cui la maggioranza secondo scarsella sta dimostrando di non essere dotata se l ente non agirà in fretta medesima sarà la sorte che spetterà ai siti mistral e pettinicchio sui quali si stanno attendendo in modo passivo gli eventi e le decisioni altrui se non si affrontano i problemi veri quelli della programmazione del futuro economico sociale e civile del territorio allora saranno sempre gli altri a fare scelte che il nostro territorio subirà e a quel punto sarà inutile lamentarsi

[close]

p. 9

l azienda padovano ha deciso di ampliare le stalle per ottenere ulteriori 700 capi di bufale di domiziana tosatti sermoneta si investe sulla zootecnia mondore@le numero 69 22 ottobre 2010 lo scorso anno sono state circa 260 le aziende agricole a chiudere i battenti confermando la gravissima crisi del settore ora finalmente una notizia positiva data dall azienda dei fratelli padovano con sede in via fontana murata che hanno deciso di ampliare le stalle al fine di contenere ulteriori 700 capi di bufale una sfida al mercato ed un messaggio di ottimismo ai colleghi agricoltori e allevatori all inaugurazione della nuova stalla proprio per l importanza rappresentata da una tale scelta in un contesto di gravissima crisi hanno preso parte il sindaco giuseppina giovannoli l assessore all agricoltura giulio bianconi ed il consigliere di uniti per sermoneta alessandro antonnicola questo perché hanno psiegato vogliamo lanciare un messaggio di speranza a chi ancora crede nelle potenzialità agricole del nostro territorio nel 2009 sono state 260 le aziende agricole in provincia di latina a chiudere le proprie attività altrettante famiglie che hanno deciso di mollare di contro hanno osservato gli amministratori la notizia di un azienda agricola che decide di investire nel comparto zootecnico ci rende orgogliosi e pieni di speranza per il futuro la realizzazione di questa nuova stalla ha dato un nuovo impulso all economia all evento dell inaugurazione hanno partecipato anche i titolari di altre aziende agricole di sermoneta e cisterna il centro storico ha un nuovo parroco dopo venti anni va in pensione don mario rotondi il saluto della comunità di domiziana tosatti venti anni trascorsi al canto della comunità accompagnando migliaia di bambini e ragazzi nell incontro spirituale della prima comunione e della cresima tantissimi i matrimoni il sostegno al momento dei funerali ma soprattutto una guida ed un punto di riferimento don mario rotondi è stato per due decenni il parroco di sermoneta centro storico della cattedrale di santa maria assunta e nei giorni scorsi ha salutato la comunità ed è andato in pensione al suo posto si è insediato il nuovo parroco don giuseppe fantozzi proveniente da roccagorga per l occasione è stata celebrata una santa messa dal vescovo della diocesi di latina monsignor giuseppe petrocchi ed alla cerimonia hanno partecipato gli altri parroci di sermoneta e quelli dei paesi vicini don mario ha rappresentato un punto di riferimento importante per la nostra comunità ha spiegato il sindaco giuseppina giovannoli durante la cerimonia ha celebrato battesimi e funerali avvicinato migliaia di ragazzi alla prima comunione e alla cresima ha preparato migliaia di coppie alla vita matrimoniale sempre presente alle cerimonie pubbliche e disponibile a infondere conforto a chiunque ha dimostrato magnanimità aiutando non solo spiritualmente ma anche materialmente i suoi parrocchiani che si trovavano in difficoltà un affetto quello dei sermonetani per don mario che non sarà mai cancellato e quella di oggi è stata l occasione per dimostrare la gratitudine della nostra comunità nei confronti del suo parroco con lo stesso entusiasmo sarà accolto il nuovo parroco don giuseppe fantozzi abbiamo già avuto modo di conoscere don giuseppe ed apprezzarne le doti umane e spirituali quando era parroco a doganella ha aggiunto il primo cittadino e siamo certi che si creerà subito una sintonia positiva con la comunità parrocchiale norma un successo per la festa dei nonni al centro diurno disabili un appuntamento divenuto ormai consuetudine negli ultimi anni quello della festa dei nonni festeggiata dai ragazzi del centri diurno ramona vitelli gestito dalla cooperativa sociale ninfea insieme ai nonni del centro anziani ospiti anche i nonni di un centro anziani di latina i ragazzi hanno confezionato dei piccoli oggetti dalle piantine grasse ad utensili casalinghi e la generosità degli anziani ha permesso un buon guadagno per finanzia re le attività del centro il significato di questo incontro ha regalato a tutti i partecipanti un emozione grande ha commentato l assistente sociale coordinatore anna paolino e la solidarietà tra fasce deboli ma sagge che hanno trasmesso valori ineguagliabili come la speranza di vivere bene ogni attimo nonostante le proprie difficoltà tradizione e modernità ha com mentato invece la consigliera delegata alla disabilità alessandra coriddiin un abbraccio di fratellanza e amore ognuno con la propria missione con il proprio modo ad un tempo fragile e forte tutti insieme in un giorno di festa interventi di rilievo sul ruolo del nonno nelle famiglie e più in generale sul rispetto dell anziano nella società sono stati proposti dai due pre sidenti del centro sociale di norma e di latina antonio pietrosanti e angelo minicucci da parte della delegata comunale coriddi un ringrazi mento particolare è stato rivolto alla cooperativa ninfea per le modalità in cui gestisce con successo il centro diurno d.t 9

[close]

p. 10

priverno di mario giorgi mondore@le numero 69 22 ottobre 2010 sistema politica un firmamento frantumato un quadro poco rassicurante per i cittadini e tante troppe frammentazioni la situazione politica privernate offre un quadro niente affatto rassicurante per il cittadino nel centrodestra come nello schieramento opposto non ci sono più quei due tre punti di riferimento precisi che avevano caratterizzato la storia di questa città nascono movimenti nell ambito dello stesso schieramento nello specifico il centrodestra mentre dall altra parte centrosinistra non si riesce a trovare un unità di intenti anche in vista di un futuro elettorale la frantumazione nello schieramento di centrodestra è sempre più evidente sono cinque o sei le anime che in quello che una volta era il locale popolo della libertà o forse è meglio dire alleanza nazionale e forza italia convivono da separati in casa c è il pdl ufficiale che fa capo da una parte al coordinatore cittadino angelo perfili all assessore provinciale fabio martellucci al cofondatore di forza italia nel centro collinare lepino francesco baglione riferimento claudio fazzone e dall altra agli ex udc matteo d arcangeli carlo martellucci e giuseppe di legge riferimento gina cetrone-armando cusani c è poi il gruppo di nuova area che ruota attorno al sindaco umberto macci che ha una maggioranza schiacciante in consiglio comunale potendo contare su ben dodici consiglieri più due assessori esterni ma che tra i cittadini sembra aver perso quell appeal che lo aveva caratterizzato al suo ripresentarsi da leader sulla scena politica altro gruppo consistente è il movimento orizzonti diversi costituito da angelo grenga vicino in provincia alle posizioni del consigliere regionale stefano galetto ma che a livello nazionale guarda con molto interesse a gianfranco fini al presidente della camera è vicinissimo anche il gruppo generazione italia di antonio dini ultimo nato in ordine di tempo è il circolo nuova italia associazione politico-culturale vicina al sindaco di roma gianni alemanno coordinata dal responsabile territoriale tommaso iacoacci insomma un firmamento variegato di cui al momento non si riesce a vedere una probabile aggregazione ma se atene piange sparta non ride nell altro schieramento se si toglie sinistra ecologia e liberta che ha in federico d arcangeli il suo punto di riferimento e che è riuscita ad aggregare un consistente numero di giovani il centrosinistra classico che una volta ruotava attorno ai ds e alla margherita non sembra evidenziare una linea di unità e di chiarezza i vecchi leoni ds sembrano aver perso mordente e i giovani tardano a costruire un alternativa sicura malgrado l impegno del coordinatore cittadino anna maria bilancia riferimento pier luigi bersani la presenza di domenico antonio sulpizi riferimento claudio moscardelli appare sempre condizionante mentre la vicenda di pierantonio palluzzi candidato alle regionali con la lista bonino espulso poi riammesso nel pd infine nuovamente messo in discussione sa quasi dell incredibile in questo contesto il cittadino elettore si muove con sempre maggiore difficoltà ed avverte sempre più distante il sistema politica proprio nel momento in cui la città sembra vivere uno dei momenti più grigi della sua storia inciviltÀ ed incuria i mali da combattere di mario giorgi l inciviltà dei cittadini ma anche l incuria di chi è preposto al controllo e al ripristino di siti deturpati ormai non conosce limiti e a farne le spese non è soltanto l ambiente ma anche quegli esseri viventi che frequentano i paraggi di quelle che sono diventate delle autentiche discariche a cielo aperto che in verità ormai non si contano più nelle campagne come nelle immediate periferie cittadine questa volta l attenzione ma anche l obiettivo della macchina fotografica di un cittadino di roccasecca dei volsci è caduta su un cumulo di gomme per autoveicoli naturalmente usate in località collenero nel sottopasso della superstrada prossedi-terracina il continuo ripetersi di abbandonare rifiuti ingombranti e pericolosi in quella precisa zona ha spinto il solerte cittadino a proporre un controllo serrato magari con telecamere nascoste per risalire al becero autore dell incivile e dannoso gesto 10

[close]

p. 11

il fellini rimane a gestione pubblica un finanziamento regionale stanziato a febbraio rimette tutto in discussione di roberto tartaglia pontinia mondore@le numero 69 22 ottobre 2010 dopo la tarantella dei mesi scorsi sull esclusione di clemente pernarella dal ruolo di direttore artistico ed il possibile affidamento del cine-teatro fellini a privati che richiama alla memoria il rumoroso capitombolo della ditta sciscione un finanziamento regionale stanziato a febbraio dall ex giunta marrazzo che supera i 400mila euro rimette tutto in discussione a distanza di mesi anche se i soldi non sono ancora stati intascati dal comune né è stata fornita una data certa di finanziamento in barba a tutti però l assessore alla cultura patrizia sperlonga assicura che la camera di proiezione ora potrà essere costruita con finanziamenti pubblici e pertanto non sussiste più l esigenza di trovare un privato che fornisca il materiale indispensabile per proiettare film a questo l assessore aggiunge che un ulteriore valore aggiunto è quello di poter concedere l utilizzo della struttura a chiunque ne avanzi richiesta in tutta autonomia qualcosa non torna però in primis il punto 2 dell avviso approvato dalla regione lazio e pubblicato sul burl quello che interessa la questione di pontinia riporta che il finanziamento è volto al recupero manutenzione straordinaria restauro risanamento conservativo ristrutturazione edilizia completamento adeguamento e messa a norma inclusa la fornitura di arredi fissi e mobili di teatri di proprietà pubblica situati nel territorio regionale escluso l ambito territoriale del comune di roma che contribuiscono ad uno sviluppo equilibrato dell offerta di spettacolo dal vivo sul territorio e il cinema dov è viene da chiedersi ecco appunto non c è quindi da dove questi soldi vengano pescati non si sa o lo si intuisce ma anche un altra affermazione dell assessore sperlonga fa riflettere questa struttura è un gioiellino molto ambito per chi ha bisogno di uno spazio teatrale cosa c entra questo con il nuovo corso che sembra voler prendere l assessore dà quasi l impressione che si voglia trattare una struttura pubblica storia del paese che nei mesi addietro ha visto le scene calcate da compagnie e registi di fama internazionale come una donnina dai facili costumi da affittare al miglior offeren te pur di fare soldi ad oggi inoltre sono previsti per il teatro solamente concerti e spettacoli destinati ai piccoli delle scuole comunali spettacoli che occuperanno l intero periodo invernale e che ovviamente faranno registrare un grande successo di pubblico basta fare due più due per capirlo ma se poi qualcuno verrà a dire che il successo ottenuto è stato merito delle oculate decisioni relative alla gestione della struttura no effettivamente qualcosa potrebbe non tornare situazione conti pubblici opposizione insoddisfatta di roberto tartaglia nonostante il ricorso al tar di romeo emiliozzi sull incompatibilità con lo statuto comunale del ruolo di gampiero macale come revisore dei conti pubblici abbia avuto il suo effetto l opposizione non trova ancora pace mentre l ente comunale avvia il bando per la ricerca di un sostituto di macale l opposizione sembra accusare il colpo dell effetto sorpresa scaturito delle dimissioni del revisore quest improvvisa decisione infatti fa sì che la battaglia legale risulti sterile e destinata ad estinguersi a breve l interesse infatti è ora spostato tutto sulla valutazione delle decine di curricula pervenuti per la candidatura al posto vacante questo per un opposizione da sempre improntata all abbattimento della maggioranza e solo in parte ad una critica politica di fattiva collaborazione è un duro colpo e lo è ancora più in un periodo preelettorale delicato come questo per ciò che riguarda il recupero di consensi chiunque abbia sviluppato un po di malizia politica dunque ora si aspetta un nuovo repentino attacco dell opposizione alle decisioni della maggioranza e chiunque abbia presente la situazione di pontinia potrebbe malignare pensando che le motivazioni di un possibile nuovo attacco possano essere riscontrate nell imminente deliberazione in merito all utilizzo del lotto di terreno ex hilme acquistato all asta dal comune e a detta di tutti probabilmente destinato ad ospitare un farmer market con prodotti locali a km zero 11

[close]

p. 12

scuole una situazione che preoccupa i genitori gli spostamenti decisi all inizio dell anno scolastico suscitano alcuni dubbi di luca morazzano maenza mondore@le numero 69 22 ottobre 2010 attraverso un passaggio fatto di ogni genitore per i propri figli il vecchio plesso altre due gradini molto stretto ambisce al meglio a volte è e che consente l uscita di un possibile e a volte no gli stanbambino per volta immaginate dard di normalità però sono quando piove perché non si sentiti da ogni padre e madre apre il passaggio pedonale che come diritti inalienabili per i passa sotto il portico almeno propri pargoli e quando queste per un tratto mi risulta che condizioni vengono meno in l amministrazione aveva preso ambito scolastico o sociale che l impegno di sistemare tutto sia alzano la voce pronti a durante l estate e invece gli reclamare ciò che gli spetta e operai ancora circolano all inquanto accade a claudio terno della scuola la crisi presperduti esponente storico del vede tagli e sacrifici da parte di pd di maenza che in una lettera indirizzata tra l altro anche al comune e alla locale stazione dei tutti ma almeno la sicurezza ai nostri bambini pretendiamo che carabinieri sottolinea voglio intervenire e chiedere delucida sia tutelata se non c erano risorse forse era il caso di lasciare i zioni in qualità di genitore perché a quanto pare la crisi econo plessi nella loro originaria collocazione inutile pensare ad altre mica che attanaglia la nazione di riflesso sembra colpire e non destinazioni d uso poco anche la scuola di maenza ma a discapito di cosa della degli edifici quando il nuovo tutela dei nostri figli i bambini della scuola elementare dal 13 manca il necessario settembre sono stati accolti nell edificio della scuola media al per tutto ciò si chiesecondo piano senza spazi all aperto e con molte perplessità de un intervento riguardo la sicurezza anche se non necessario ma i genitori sono urgente al fine di stati interpellati prima dello spostamento È giusto che i più pic verificare se vi sono coli siano stati collocati all ultimo piano e ogni mattina devono le condizioni minifare 5 rampe di scale È sicuro avere finestre a parapetto senza me necessarie a protezione a quell altezza e stato mai attuato e provato un garantire l agibilità piano di evacuazione in caso di fuga dov è lo spazio esterno dell edificio nonché capace di accogliere e permettere il deflusso di oltre 200 alunni la sicurezza dei nel vecchio edificio almeno quello era garantito il passaggio bambini legittime pedonale è chiuso perché sembra che ci sia un po di intonaco aspettative di un che sta per cadere e i bambini sono costretti ad entrare ed uscire padre preoccupato cumuli di rifiuti sulla ss 609 carpinetana di luca morazzano il mix di incuria ed idiozia rappresenta una ricetta letale per ambiente e suarci paesaggistici succede così che via carpinetana strada lepina tra le più famose soprattutto ai motociclistici proprio per l attrattività dei panorami e l interesse di un tracciato ricco di curve immerse nella natura si ritrovi seriamente danneggiato dai rifiuti basta fare una passeggiata da maenza verso carpineto per vedere con i propri occhi quanto l uomo possa a volte risultare tanto barbaro e autolesionista stavolta a segnalarlo ci pensa alessandro pucci segretario del prc di maenza la strada carpinetana 609 che partendo dal territorio di maenza si congiunge con il territorio di carpineto romano e quindi con la campagna romana è indiscutibilmente costellata da un ambiente di pregevole bellezza in questi primi giorni di ottobre il verde dei prati e dei castagneti inizia a mescolarsi con le prime ampie macchie di colori autunnali rendendola uno spettacolo tutto da vedere e senza alcun dubbio per chi ancora non la conosce una meta tutta da esplorare ed amare a questa oasi di bellezza fa però da contraltare il solito ed avvilente spettacolo dei rifiuti più o meno ingombranti abbandonati da tempo ai bordi della strada c è la necessità di preservare questi luoghi fino a pochi anni fa incontaminati c è la necessità di un interven12 to delle autorità che da un lato dovrebbero rimuovere i cumuli di rifiuti che spuntano qua e là lungo la strada e dall altro mettere in campo un opera di sensibilizzazione per evitare che tutto ciò si ripeta da un lato all imbocco della valle s maria territorio di maenza ci sono vecchi materassi abbandonati e dall altro lato della strada in una piccola piazzola si è formata una discarica di rifiuti di ogni genere abbandonati da tanto tempo spero che le autorità si adoperino a prevenire simili forme di illecito smaltimento dei rifiuti ma anche che si attivino per l eliminazione di queste ferite al paesaggio

[close]

p. 13

meno male che si parla di wifi altro che internet veloce il malinteso pare nascere da un errore di comunicazione classica la proposta di osservatorio democratico osservatorio democratico prepara roccagorga rete libera un iniziativa tesa ad abbattere barriere informatiche culturali e sociali nel comune lepino già raggiunto dalla rete a banda larga si pensa ad un progetto di access point per rendere la navigazione libera e gratuita per tutti il valore dell iniziativa ha base solide e parte dalla consapevolezza che la tecnologia è da sempre per l uomo strumento per agevolare la propria esistenza i filosofi gli antropologici ed più in generale gli storici hanno sempre evidenziato come alla base di ogni miglioramento delle condizioni umane ci sia l apprendimento o la scoperta/invenzione di fattori tecnologici nell uomo primitivo ad esempio l uso delle lance è stato uno di questi fattori nell era moderna internet è sicuramente uno degli elementi più importanti per diffusione utilizzo e funzionalità ad evidenziare la sua importanza è proprio il fenomeno della digital divide ovvero la discriminazione informatica tra chi utilizza queste tecnologie e chi no i motivi di questa discriminazione si evidenziano maggiormente all interno della nostra società nel rapporto generazionale tra persone di età diversa con la voglia di contribuire a ridurre taluni gap e con la finalità di fornire un servizio alla propria comunità osservatorio democratico in riferimento al decreto legge che liberalizza l utilizzo di tecnologie wireless in ambito metropolitano presenta una proposta concreta per il comune di roccagorga tesa a creare zone di navigazione gratuita l idea è quella di realizzare un progetto per l istallazione di una rete wi-fi a roccagorga con accesso libero per tutti coloro che sono in possesso di computer fissi pc portatili notebook palmari cellulari l iniziativa fanno sapere i fondatori dell associazione è tesa a creare degli access point ap che collegati fisicamente ad una rete cablata permettono agli utenti mobili di collegarsi attraverso il wireless ad ideare l iniziativa già ampiamente sperimentata altrove è stato il gruppo di lavoro nato in seno all associazione che dopo varie riunioni ha messo a punto un sistema di raccolta fondi che prevede al momento la partecipazione di cittadini e aziende private l auspicio è quello di riuscire a coinvolgere anche i livelli istituzionali osservatorio in questa prima fase attraverso la costituzione di un comitato promotore di sponsor intende chiedere la collaborazione dei cittadini e delle aziende private disponibili a sostenere l ipotesi progettuale denominata roccagorga rete libera da sostenere ci sono i costi d istallazione delle antenne e dei relativi abbonamenti necessari a garantire la navigazione gratuita l obbiettivo principale è quello di offrire a tutti giovani ed anche ai meno giovani l accesso ad internet in spazi all aperto ma l istallazione di queste antenne permetterà anche di collegarsi da casa il presidente di osservatorio democratico antonio ricci pensa che questo progetto nato con lo scopo di dare un significativo contributo alla socializzazione ed all informatizzazione della comunità rocchigiana permetta nel pieno rispetto delle norme della privacy anche di mettere a punto un servizio di micro-telecamere utilizzabili a fini di sicurezza questa ultima ipotesi siamo sicuri conclude ricci è un ulteriore stimolo alla partecipazione dei commercianti non rimane che attendere l istallazione delle antenne dopodiché tutti potranno rivolgersi ai promotori per avere le chiavi d accesso roccagorga la risposta del sindaco mondore@le numero 69 22 ottobre 2010 proposta inutile o quantomeno tardiva quella lanciata a mezzo stampa dall osservatorio democratico per la realizzazione del progetto rete libera l amministrazione comunale infatti già dallo scorso luglio e grazie alla collaborazione di alcuni dipendenti con particolari conoscenze tecniche ha attivato uno studio sulla zona del centro storico finalizzato all installazione di un dispositivo wi-fi su tecnologia wi-max che consente l accesso a reti di telecomunicazioni a banda larga e senza fili proprio mentre un quotidiano del 18 ottobre dava notizia della rete libera presentata dal nuovo movimento culturale che contestualmente chiedeva contributi per la sua realizzazione i tecnici degli uffici comunali ed un incaricato dalla linkem s.p.a si recavano sulla torre dell orologio per effettuare il sopralluogo ed i rilievi negli ambienti designati per la creazione dell impianto wi-fi ciò che nella mente dell osservatorio democratico è ancora solo proposta di un gruppo di studio nella realtà è un progetto pensato dagli amministratori già in piena fase di realizzazione il sindaco pur apprezzando lo spirito propositivo del movimento culturale invita i suoi componenti a prestare maggiore attenzione all operato dell amministrazione onde evitare di sprecare tempo prezioso nel cercare soluzioni ai problemi di cui questa classe dirigente si sta facendo carico dal primo giorno di lavoro pensare alla opportunità tecnologica come strumento di crescita e possibilità per i cittadini le istituzioni o le imprese è tra i fondamenti del programma elettorale e del programma di mandato dell amministrazione programma che esponenti ora dell osservatorio democratico ma iscritti nel pd hanno condiviso e sostenuto questa amministrazione è ben consapevole che non si può fare a meno di adeguati supporti per lo sviluppo del paese l importante ristrutturazione del sito istituzionale tra i primi atti nell attuazione del programma né è prova evidente infine va sottolineato l importante vantaggio economico per la comunità poiché gli accordi stabiliti tra l amministrazione e la linkem s.p.a azienda della regione lazio concessionaria della banda larga trasmessa in wi-max non comportano alcun tipo di costo per la creazione dell impianto quindi non saranno necessarie le sponsorizzazioni e le raccolte fondi previste invece dall osservatorio democratico i tempi di ultimazione del progetto sono ora legati alle pratiche burocratiche ma è certo che a breve termine a roccagorga sarà possibile connettersi gratuitamente senza fili nella zona del centro storico e di usufruire del servizio wi-max in tutti gli uffici pubblici rispetto al divario tecnologico che preclude una serie di possibilità di conoscenza comunicazione o informazione a chi non è cresciuto con un computer o non ha le possibilità in casa di connettersi alla rete è intenzione in un prossimo futuro intraprendere altro tipo di iniziative dedicate a particolari fasce sociali che consentano un diffuso approccio alla tecnologia ed alla conoscenza dell informatica 13

[close]

p. 14

festival del circo un turbinio di sorprese di roberto tartaglia cultura mondore@le numero 69 22 ottobre 2010 torna a sorprendere l efficienza e la poesia del festival del circo di latina organizzato magistralmente ormai da 12 anni dalla famiglia montico quest anno più del passato il festival è riuscito a mescolare perfettamente l antica tradizione circense con le migliori rappresentazioni dell innovazione in questo campo a livello mondiale e questa poesia si è rivelata sin da subito nel numero dell addestratore italiano giordano caveagna fuori gara che per il festival di latina ha presentato uno spettacolo con ben otto tigri il particolare coinvolgimento affettivo tra uomo ed animale l assenza della frusta e lo scambio di effusioni hanno fatto di questo numero il vincitore del premio giulio montico ed il sogno di molti spettatori anche il premio della critica giornalistica ha prediletto la magia e la passione della tradizione circense e lo ha fatto premiando il numero al trapezio del duo statunitense shannon maguire e samson finkelstein quest anno emblema della purezza della passione nel lavoro e nella vita le medaglie del presidente della repubblica ormai tradizione del festival di latina quest anno sono andate allo strepitoso ventriloquo italiano willer nicolodi e all eleganza della danza classica del gruppo china national acrobatic troupe che per la prima volta nella storia del festival internazionale del circo di latina ha portato in provincia questo perfetto connubio tra tradizione ed innovazione dell arte circense forse proprio per questo la troupe ha guadagnato anche la medaglia d argento il bronzo l hanno portato a casa invece il numero di tessuti del duo ungherese viro il numero di verticalismo speculare delle due splendide sorelline russe yuliya e anastasiya istomini e lo strepitoso numero acrobatico della coreana troupe pyongyang le cui evoluzioni e salti mortali nel vuoto che hanno raggiunto anche i 21 metri gli hanno permesso di guadagnare anche l oro l argento oltre ai già citati china national acrobatic troupe è andato ai fratelli spagnoli adans e ivan peres per le loro acrobazie a mani nude ed allo spettacolare numero della troupe colombiana del globe of speed questo numero vero e proprio esempio dell innovazione circense che i montico hanno voluto portare a latina nel corso di questa edizione del festival ha visto ben 8 motociclisti lasciare tutti con il fiato sospeso mentre eseguivano acrobazie all interno di una sfera d acciaio del diametro di 5,8 metri superando anche gli 80km orari con precisione millimetrica l oro infine oltre alla troupe pyongyang l hanno guadagnato la scenografica esibizione alla sbarra russa della cinese jiangxi acrobatic troupe ed il dolcissimo numero con i cavalli della flag circus troupe partita dall ossezia del nord per riempire i cuori degli spettatori di latina con una dolcezza che solo animali del genere riescono a regalare peccato solo per l esclusione della pur finalista longa ragazza sudafricana meglio conosciuta come la donna serpente le sue impressionanti doti naturali che le hanno permesso di lasciare il pubblico a bocca aperta mentre la guardava assumere posizioni impossibili nulla ha potuto contro il talento acquisito dei suoi rivali cibo gioco e folklore protagonisti a sezze di paola bernasconi un ottobre denso di avvenimenti per sezze tra teatro musica ed eventi culturali che vedono protagonista il comune lepino anche fuori sede È il caso dell associazione culturale noi di suso che sarà presente all ottava edizione del salone del gusto 2010 in programma a torino dal 21 al 25 ottobre un occasione importante per presentare l elisir amaro di carciofo prodotto tipico locale in una manifestazione organizzata da slow food in collaborazione con la regione piemonte e la città di torino un iniziativa resasi possibile anche grazie alla sensibilità dell amministrazione locale e dell assessore alle attività produttive sergio di raimo questa la dichiarazione del presidente dell associazione pietro mastrantoni l elisir amaro di carciofo è un prodotto sul quale puntiamo in maniera particolare il motivo è molto semplice le foglie da cui viene estratto l elisir provengono esclusivamente da piantagioni del territorio di sezze e dunque rappresenta un veicolo di conoscenza importante della nostra enogastronomia da sempre la nostra associazione si prodiga per divulgare il più possibile nostri pro14 dotti e il salone del gusto 2010 è una tappa fondamentale di questo percorso e mentre il carciofo e la tradizione setina vengono esportati in loco presso il centro sociale mons u calabresi si svolgerà la manifestazione museo in musica organizzata dalla cooperativa di servizi per i beni culturali poièo nell ambito delle attività didattiche del museo etnografico del giocattolo di sezze appuntamento venerdì 22 dalle ore 9.30 alle ore 12.30 per costruire strumenti musicali tipici dei monti lepini ad aiutarli esperti in costruzione di giocattoli tradizionali che affiancheranno alcune scolaresche degna conclusione un concerto dei canusìa gruppo di musica popolare che permetterà ai ragazzi di testare gli strumenti appena realizzati domenica 24 sarà invece protagonista la sacra rappresentazione della passione di sezze che accanto ad altre rappresentanze laziali parteciperà alla manifestazione le vie di roma nella regione lazio giornata dei cammini 2010 che si terrà a roma una giornata dedicata al folklore locale che si concluderà a piazza san pietro dopo aver percorso la suggestiva via della conciliazione.

[close]

p. 15

a sezze di scena teatro e musica di paola bernasconi cultura mondore@le numero 69 22 ottobre 2010 dalla genova del g8 raccontata a modo loro dall associazione teatrale latitudine teatro di latina a the problem amorose confessioni dell associazione culturale areté ensemble di giovinazzo in provincia di bari secondo appuntamento per la rassegna sezze in con tra il teatro che è stata inaugurata venerdì otto ottobre presso l auditorium mario costa la sera del ventidue sempre alle ore 21 e con ingresso sette euro protagonista una coppia di trentenni al decimo anno di matrimonio a presentarla una compagnia nata nel 2007 caratterizzata da un teatro dell incontro dove gli attori giocano con il pubblico in un andirivieni di realtà e finzione che è la rappresentazione della vita the problem scritto da a.r gurney jr e tradotto diretto e interpretato da annika strøhm e saba salvemini è la storia di due sposi alle prese con una pseudo-gravidanza di sette mesi sarà questa l occasione per riscoprirsi e confessarsi cose mai dette in un tipico gioco di ruolo che tutti gli esseri umani imbastiscono quotidianamente davanti ai due attori un pubblico che è svelato voyeur come un vicino di casa che scosta la tendina dalla finestra per non perdersi lo spettacolo una commedia divertente che riflette sulla coppia e i suoi meccanismi in una rappresentazione scenica dove l uomo è centrale questo il teatro di areté ensemble un teatro semplice dove l unico inganno possibile è il gioco teatrale il gioco della vita si tratta di un teatro leggero un teatro d attore dove l immaginazione si sostituisce alla materia e dà vita a spazi situazioni drammi e giochi si parte dal corpo per dar vita ai suoi pensieri si gioca con l immaginazione per gli appassionati di musica invece appuntamento con il terzo pomeriggio dedicato alla musica della rassegna organizzata dall assessorato alla cultura del comune di sezze note d autunno domenica 24 ottobre sempre presso l auditorium mario costa alle ore 18 avrà inizio un concerto per chitarra di massimo gasbarroni con musiche di f sor j turina j.k mertz h villa-lobos e i albeniz l ingresso come per gli altri concerti è gratuito terzo raduno regionale dei bersaglieri a latina di paola bernasconi a formia pinocchio e protagonista di una mostra per i diritti dell infanzia pinocchio e i diritti umani un modo inconsueto e d impatto per avvicinare e sensibilizzare i bambini ed un pubblico adulto al tema dei diritti dell infanzia questo il fulcro della mostra pinocchio nel paese dei diritti percorso interattivo che l unicef e l associazione rinoceronte incatenato in collaborazione con l associazione culturale teatro kappao ed il contributo del comune di formia propongono a scuole e famiglie dal 23 al 30 ottobre escluso giovedì 28 la mostra sarà visitabile presso le sale della galleria della corte comunale e quelle dell archivio storico comunale di formia dalle 9 alle 13 sarà dedicata alle visite scolastiche mentre il pomeriggio dalle 17 alle 19 sarà aperta al pubblico venti scenografie corrispondenti agli eventi più salienti della favola collodiana collegate ad altrettanti diritti sanciti dalla convenzione dei diritti dell infanzia e una ricca sezione bibliografica e grafica da poter consultare questa la mostra che i bambini si troveranno di fronte frutto del lavoro di laboratorio svolto nel castello ducale messo a disposizione dal comune di fiano romano una modalità nuova e di sicuro impatto per coinvolgere studenti e non solo su una tematica importante e delicata come la protezione dell infanzia in modo ludico i bambini impareranno a prendersi cura del burattino pinocchio e contemporaneamente acquisiranno maggiore consapevolezza sui loro diritti p.b una due giorni tutta dedicata al 3° raduno regionale dei bersaglieri il 23 e il 24 ottobre il capoluogo pontino accoglierà una manifestazione che si prevede ricca di eventi si inizia sabato alle 18,30 presso l arena del museo cambellotti ingresso via pio vi con la fanfara della sezione di aprilia per continuare domenica con un intera giornata dedicata alle 8,30 è prevista la sveglia con l arrivo in piazzale prampolini delle fanfare di aprilia torre alfina e guidonia montecelio mentre alle 10 ci saranno gli onori alle autorità ai gonfaloni e al medagliere regionale dell associazione nazionale bersaglieri mezz ora dopo in piazza roma presso il monumento al bersagliere si potrà assistere allo schieramento del corteo con l alzabandiera e la deposizione della corona di alloro allo stesso orario chi vuole potrà vedere la deposizione della corona anche presso il monumento ai caduti del parco comunale il momento topico sarà alle 11,30 presso corso della repubblica con la sfilata e la corsa finale per il pranzo l appuntamento è a borgo carso presso il ristornate il ritrovo la giornata si concluderà alle 18,30 con l ammainabandiera in piazza roma il commissario straordinario guido nardone ha invitato la cittadinanza ad esporre fuori dalle finestre il tricolore come segno di benvenuto ai bersaglieri 15

[close]

Comments

no comments yet