Notizie2000

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

il lupo dimorerà con l agnello la pantera si sdraierà accanto al capretto il vitello e il leoncello pascoleranno insieme e un bambino li guidera isaia 11,6

[close]

p. 2

diario novembre 1999 mentre la tau notize andava in stampa è arrivata maria letizia un batuffolino di un mese piovuta dal cielo per allietare il nostro presepe con mattia e fiorenzo i gesù bambini da nostro ultimo natale erano tre maria letizia ha fatte riapparire in casa la carrozzina le tutine misura neonato i pannolini formalo francobollo e soprattutto ha allietato le nostre giornate e anche le nostre nottate purtroppo con tutti i suoi vagiti acuti ma siccome è la più piccola dei nostri sei bambini i vizi abbondano 6 gennaio festa della tau in oratorio perché in casa non ci stiamo tutti festeggiamo i nostri cinque anni dedichiamo ad ognuno dei nostri bambini una canzone su misura ci prendiamo in giro con l umorismo che mai manca in questo casa merendia-mo insieme e ci guardiamo attorno siamo proprio tanti tra noi c è una famiglia speciale cinque bambini dai dieci anni ai 17 mesi mamma e papà sono loro che hanno chiesto in adozione fiorenzo 20 mesi e che a giorni lo porteranno a casa insieme a più voci come nel film `tutti insieme appassionatamente ci cantano una canzone molti di noi hanno il groppone in gola gli occhi lucidi e la pelle d oca siamo più che contenti che fiorenzo abbia trovato proprio loro perché non potevamo desiderare di meglio buona fortuna fiorenzo febbraio mattia ha un grave scompenso cardiaco che rende urgente l intervento al cuore il giorno della madonna di lourdes quasi a ricordarci che i miracoli sono sempre possibili viene operato a bergamo e subito cambia colore inizia a muoversi meglio aumenta l appetito e il giorno del suo primo compleanno è a casa con tanto di camicia e cravatta doppiamente festeggiato aprile anche noi abbiamo voluto vivere il giubileo e lo abbiamo fatto come ci era possibile la settimana santa la pasqua e il 25 aprile li abbiamo vissuti in clausura ospiti delle sorelle del carmelo di concenedo che ci hanno messo a disposizione il monaste-rino un luogo incantevole davanti alla grigna innevata dove loro vissero prima di trasferirsi nell at-tuale convento la nostra porta santa è stata il cancelletto che ci permetteva di raggiungere la cappella il nostro pellegrinaggio è stato quel salire e scendere sul sentiero del bosco che porta al convento la mattina presto per le lodi durante il giorno per sesta e nona al tramonto per i vespri e la sera per compieta abbiamo rispettato il loro silenzio abbiamo condiviso con loro la nostra realtà e abbiamo avuto la gioia di essere ricevuti in udienza il giorno di pasqua per cono-scerle e incontrarle tutte ci sentiamo legate a queste sorelle dall affetto o dalla riconoscenza ma anche da un legame misterioso che é ancora lutto da scoprire maggio mattia viene ricoverato per uno dei tanti interventi che dovrà ancora subire questa è la volta del palato nella speranza che una volta ristrutturato possa mangiare con la bocca facendo a meno del sondino giugno ci prepariamo a traslocare in montagna a castione della presolana dove trascor-reremo l estate tanti viaggi col pulmino per portar su tutto quello che occorre e finalmente l ultima settimana di giugno partiamo in carovana un pulmino e due auto per le vacanze ci aspetta il pratone davanti a casa i caminetto del soggiorno il sole e l aria fresca i bambini rinascono luglio chi va e chi viene valentina tre anni torna finalmente a casa con mamma papà e fratellino e un periodo di prova dopo un inverno ci premesse e di apprendimento per valutare le possibilità ci un ritorno definitivo sappiamo che anche questo è un grande passo avanti un traguardo importante frutto dei lavoro che abbiamo fatte per il bene di questa bambina e della sua famiglia il 21 luglio arriva mirko un ciccione di 18 mesi sempre affamato biondo come il grano maturo pieno di iniziative sparecchia la tavola strattonando la tovaglia lancia per aria tutto ciò che ha a portata di mano apre tutti i cassetti svuotandoli scrupo-losamente del loro contenuto scopre il girello e diverta michael schumacher importante maria letizia ha messo i due primi dentini agosto amici tirocinanti volon-tari si alternano per darci una mano certi giorni a tavola siamo in undici adulti e cinque bambini e un alle gra brigata che gode delle cose piccole e semplici una polenta fatta in un vero paiolo le smorfie di mattia che non capisce cos è quella cosa verde a fili che gli solletica i piedi gli scambi involontari o voluti di biancheria una mattinata a cantare canzoni stonate mentre si lava per terra si cucina la pappa si stende il bucato settembre partono i contratti di lavoro per i dipendenti sei e la comunità deve imparare a sopravvivere ai turni agli straordinari alla contabilità alla mole di lavoro burocratico che la gestione di un impresa comporta ma anche questa è una tappa importante un punto di arrivo che ci eravamo preposti e che faticosamente abbiamo raggiunto abbiamo ancora bisogno dell aiuto dei volontari abbiamo ancora bisogno del sostegno degli amici perché il lavoro è tanto e le esigenze dei bambini sono sempre più specifiche e inutile dirlo i contributi che abbiamo ricevuto per l attivazione del progetto sperimentale quale è la nostra comunità dei bambini bastano appena a pagare tutti gli stipendi perciò non siamo ricchi non siamo diversi da prima siamo sempre noi.

[close]

p. 3

fiorenzo un bambino con grave tetraparesi ha trovato una famiglia c era posto nel nostro cuore perché abbiamo adottato fiorenzo potremmo parlare a lungo di come siamo arrivati alla tau del tempo passato a pregare a chiedere se era la cosa migliore da fare di ciò che il signore ha risposto ad ognuno di noi e a noi due insieme di che cosa avrebbe praticamente comportato l arrivo di un altro bambino alla nostra già numerosa famiglia un altro fratellino per i nostri cinque figli ma in questo tempo di natale c è un particolare che ci viene alla mente quando pensiamo alla nascita di gesù un particolare che ogni anno ci fa pensare e quando giuseppe finalmente giunto a betlemme cerca inutilmente un alloggio per la sua giovane moglie alla soglia del parto e l unica risposta che riceve è non ce posto non c era un posto dove il re dei re il figlio di dio potesse nascere david o mckey profeta della chiesa di gesù cristo dei santi degli ultimi giorni alla quale la nostra famiglia appartiene disse lo scopo più nobile della vita è quello di sforzarsi di rendere migliore e più felice la vita degli altri questa semplice e breve dichiarazione contiene una verità immensa e il segreto della felicità e dato che la nostra famiglia vuole essere felice abbiamo fatto di questa frase una guida della nostra vita infatti poco tempo dopo il nostro matrimonio iniziammo a cercare una casa fuori città dove i nostri figli potessero nascere e crescere vicino alla natura alle cose semplici pregavamo il signore di aiutarci a trovarla impegnandoci anche a renderla un luogo di riposo per gli stanchi di rifugio per i disperati di amicizia per i soli di amore per i non amati il signore ci ascoltò e insieme alla casa ci dette anche l opportunità di accogliere l amico solo il fratello del sud che cerca casa e lavoro la sorella peruviana la cui strada ancora non è chiara il secondo bambino il terzo il quarto il quinto c è sempre un letto preparato un piatto caldo e qualcuno che ti ascolta quando è sera le braccia sono stanche ma c è sempre il desiderio di cullare un bambino di cantare per un bambino c è posto materialmente ma soprattutto nei nostro cuore c era posto per fiorenzo il suo posto nella nostra famiglia nella sua famiglia c era posto per fiorenzo perché non c era nulla di meglio che potevamo fare nessun modo migliore per impiegare tempo risorse ed energie michela e stefano diario continua ottobre angela non va a scuola perché la sua salute è sempre più precaria a vote ci preoccupa quella sua continua magrezza quei suo soffrire di non si sa che cosa quello sguardo perso e rassegnato e la nostra fondatrice e ci chiede di rispondere a suoi bisogn specifici che non sono più quelli di una bambina piccola e lei che ci chiede di pensare un altra casa per i bambini più grandi e lei che ci guida nella ricerca delle condizioni più favorevoli per realizzare questo progetto mattia è di nuovo in ospedale per concludere la ristrutturazione del palato finalmente mangia tutto con la bocca e possiamo rinunciare definitivamente al sondino novembre mirko ha trovato una famiglia che lo vuole adottare e ci lascia avrà un papà e una mamma una sorella e due fratelli una nonna e un gatto abiterà in campagna perché la sua nuova famiglia coltiva la frutta temiamo per le raccolte se soltanto mirko si avvicinerà alle cassette la sua presenza in comunità è stata come ii passaggio di un ciclone ma sapppiamo che la sua assenza si sentirà tanto ancora una volta siamo divisi c è la contentezza perche un bambino ha trovato una soluzione definitiva e piena d affetto e c é il peso del distacco il a vuoto che si crea ogni volta che dobbiamo lasciare andar via un bambino cosi dopo mirko ci prepariamo ad accogliere il decimo bambino perché tanti sono quelli che hanno vissuto con noi in questi anni e tentiamo una sorta di bilancio sabrina e samuele sono in paradiso fiorenzo e mirko hanno trovato inaspettatamente e contro ogni previsione una famiglia valentina e tornata a casa con i genitori angela manuel mattia e maria letizia vivono con noi e la nostra storia fino ad oggi dicembre ci prepariamo a vivere il natale a festeggiare l anno nuovo e a festeggiare i sei anni della tau ii 6 gennaio festa della manifestazione di dio quel giorno sarà anche l occasione per salutare la manu che dopo sei anni ininterrotti di comunità parte per tre mesi sabbatici un po in clausura un po a studiare un po in montagna ii suo assentarsi e un atto di fiducia e un riconoscimento di autonomia della comunità.

[close]

p. 4

venire alla tau significa essere impegnati socialmente essere disponibili insomma offrire parte del nostro tempo aiutando gli altri gli ha dato vita a tuttora qualcosa di grande e di profondo e porterò sempre con me irene dal primo giorno trascorso in comunità ad oggi mi avete aiutato molto a capire a vedere più in profondità la grande sorpresa è stata quella di aver ricevuto molto di più di quanto io abbia dato piccole cose che però riempiono di gioia e serenità che a volte ci sembrano introvabili allora è con questa consapevolezza che mi avvicino a voi ivana la tau mi ha aiutata a superare i momenti difficili della mia adolescenza a sentirmi utile nel mio piccolo a qualcuno questi bambini nella semplicità delle loro piccole esigenze mi hanno permesso di ridimensionare la mia scala di valori veronica vengo in comunità perché ogni volta i bambini e le persone che ruotano intorno a loro hanno qualche cosa da insegnarmi lara perché ne ho bisogno io qui ho imparato a non giudicare a non farmi travolgere dall imprevisto e a gioire delle conquiste quotidiane la tau oltre ad essere un importante scuola di vita è anche un grande gruppo di amici che tenendo per mano bambini speciali ha deciso di fare un percorso di crescita anche se i bambini della tau non riescono a farsi capire tramite le parole io sento che quando faccio qualcosa per loro loro mi ricambiano o con un sorriso o con un gesto francesca vengo alla tau perché qui la dignità di ogni persona è valorizzata e perché sono stata conquistata dal coraggio e dalla tenerezza dei nostri bambini laura ho riscoperto il piacere e il valore dei gesti semplici e disinteressati l importanza di una carezza o di un semplice sorriso ho riscoperto tutto questo tenendo in braccio letizia fino a farla addormentare aiutando manuel a cambiarsi e mattia a mangiare consolando angela per il mal di pancia e facendo ridere valentina con una smorfia mangiando infine a tavola con manuela daniela flora sara e gli altri volontari che di volta in volta incontravo davide frequento la comunità perché mi piace stare con i bambini in particolare mi trasmettono tanto coraggio e tanta tenerezza in comunità la dignità di ogni persona viene valorizzata ed è bello vivere e condividere le esperienze di volontariato in questo ambiente ricco di vera umiltà e di amore laura per essere parte di un miracolo che si ripete ogni giorno don virgilio l associazione tau è una onlus organizzazione non lucrativa di utilità sociale ogni donazione effettuata attraverso c/c postale o bonifico bancario è deducibile ai sensi dell art 13 del d.l 4/12/97 n° 460 c/c ostale n° 15750243 bonifico bancario banca di credito coop di treviglio c/c 200753 cin n abi 8899 cab 52540.

[close]

Comments

no comments yet