mondorealenumero68

 

Embed or link this publication

Description

mondorealenumero68

Popular Pages


p. 1

anno iii numero 27 15 ottobre 2010 n.68 attualitÀ sezze semaforo verde per il nuovo depuratore sezze lago mole muti la denuncia di titta giorgi attualitÀ lepini dalla regione arriva il primo sì alla pit bassiano fronte comune contro la gestione del servizio idrico editoriale di simone di giulio la dondi ci prende tutti per il culo me compreso che in piÙ occasioni ho preso le sue difese basta adesso hanno rotto le palle chiedo che venga convocato in consiglio il responsabile della societÀ da rovigo non l amministratore delegato russo attualitÀ priverno multiservizi senza stipendi commercianti contro la chiusura di via consolare maenza nuova gea non paga e il servizio ne risente piano particolareggiato la minoranza abbandona l aula pontinia hilme e piazza pio vi interventi in rispetto della natura aspettate già vi vedo con il giornale tra le mani a pensare ecco qua a di giulio non bastava farlo incazzare una volta russo adesso ci riprova ma stavolta si fa male e invece no cari lettori perché le frasi riportate in apertura di editoriale non appartengono al sottoscritto ma sono uno stralcio della dichiarazione di voto del capogruppo del partito democratico in consiglio giovanbattista giorgi vi posso dire anche l ora precisa in cui sono state proferite le 20:11 quasi al termine di oltre 4 ore di dibattito in cui si è parlato di riequilibrio di un bilancio fortemente penalizzato due anni fa proprio dal lodo tra comune e concessionaria del servizio idrico e due anni meno un giorno fa usciva l ormai famoso editoriale dal titolo ma quando la smette il signor russo di prenderci per il culo a firma del sottoscritto pubblicato sul numero 17 della rivista che dirigo quella parolina nel titolo mi costò una diffida e poi una querela che fortunatamente un gip decise di archiviare io adesso non mi aspetto scuse da nessuno né tantomeno lo stesso trattamento da parte degli avvocati di russo nei confronti di titta anzi quello sì mi scuserà il consigliere anziano se mi auguro che la faccenda registrata e verbalizzata di fronte a una decina di testimoni più 25 tra consiglieri e assessori finirà in tribunale sarei proprio curioso di vedere come andrebbe a finire questa volta cultura officina delle arti priverno è tra i vincitori del progetto città aperta regala un defibrillatore alla croce rossa festa della birra a latina presepi si organizzano esposizioni a sezze e maenza riequilibri conti ok per l amministrazione e primi bilanci di una rincorsa al pareggio economico in tempi di crisi finanziaria

[close]

p. 2

sezze onirika edizioni presenta di simone di giulio mondore@le numero 68 15 ottobre 2010 conti ok passa il riequilibrio la soddisfazione del sindaco e della maggioranza per non dover riconoscere per la prima volta debiti fuori bilancio conti in pareggio finalmente e questa la buona notizia per campoli e per la maggioranza consiliare setina alla luce del riequilibrio di bilancio approvato in aula lo scorso 12 ottobre paga quindi la capacità dell amministrazione comunale di mantenere un basso profilo da un punto di vista finanziario un atteggiamento che in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo alla fine ha portato a conti sani quegli stessi conti che due anni fa furono pesantemente influenzati dal lodo arbitrale contro la concessionaria del servizio idrico integrato e che adesso invece potrebbero permettere all amministrazione di realizzare quell importante cambio di passo da molti auspicato elettori cittadini e la stessa giunta comunale il dettaglio del documento finanziario in un secondo momento approvato dall assise è stato analizzato dal sindaco campoli che ha spiegato i complicati passaggi amministrativi che hanno portato a non dover riconoscere per la prima volta debiti fuori bilancio e che quindi potrebbero permettere alla città di guardare al futuro con moderato ottimismo tra i tanti numeri snocciolati da campoli nel suo intervento uno il sindaco ha voluto sottolineare anzi due le due fatture inserite nel lodo arbitrale contro la dondi che invece i tecnici del comune in un secondo momento hanno scoperto essere state già pagate alla concessionaria due fatture la 151 e la 152 del 23 dicembre 1998 già liquidate che quindi rappresentano un risparmio totale di oltre 323mila euro rispetto a quanto programmato sul debito nei confronti della concessionaria del servizio idrico dopo l intervento del sindaco quelli di alcuni consiglieri di maggioranza e minoranza che hanno sottolineato diversi passaggi cruciali poi il voto con il documento che viene approvato in consiglio con 15 voti favorevoli tutta la maggioranza zeppieri compreso che torna a votare in consiglio dopo le frizioni e parte della minoranza rappresentata da di palma cerrone e vitelli 2 astenuti reginaldi e casalini e 4 contrari il popolo della libertà rappresentato da ceccano zarra e piccolo e il consigliere comunale indipendente paolo casadei direttore responsabile simone di giulio vicedirettore luca morazzano caporedattore alessandro mattei redattori domiziana tosatti luisa belardinelli paola bernasconi marco fanella roberto tartaglia mario giorgi responsabile web alessandra carconi progetto grafico e sito web sketch[idea stampato presso arti graficheciverchia via del pantanaccio latina contatti www.onirikaedizioni.it www.myspace.com/mondoreale mondorealemagazine@gmail.com tel 3394966093 la redazione di mondore@le sede di onirika edizioni si trova in via casali iv tratto snc 04018 sezze lt testata registrata presso il tribunale di latina il 29 febbraio 2008 rg 128/08 vg cr.323 registrazione stampa n.892 iscritto al roc dal 7 marzo 2008 n° iscrizione 17028 ogni forma di collaborazione con onirika edizioni salvo accordi presi in precedenza È da ritenersi totalmente gratuita chiuso in redazione il 13 ottobre 2010 pubblicità primo piano 6 2

[close]

p. 3

sezze il bilancio disegna una nuova mappa politica di simone di giulio mondore@le numero 68 15 ottobre 2010 il documento finanziario passa anche con i voti di una parte della minoranza reginaldi e casalini si astengono il pdl si spacca ulteriormente il riequilibrio di bilancio diventa anche l occasione per tracciare una nuova mappa della politica setina alla luce degli interventi dei consiglieri di minoranza e delle loro scelte al momento di votare il documento finanziario che può considerarsi uno spartiacque tra le prima parte dell amministrazione campoli e gli ultimi due anni di mandato rientrati o parzialmente rientrati i problemi interni con il presidente del consiglio comunale giovanni zeppieri che dopo mesi è tornato a votare con la maggioranza anche se resta alla finestra in attesa di risposte su alcuni temi primo tra tutti la situazione dell ex campo di aviazione campoli si è trovato a parlare di conti finanziari dell ente davanti ad una platea quasi rapita dalle buone notizie che arrivavano dalla bocca del primo cittadino ma oltre alla sua maggioranza campoli è riuscito anche a convincere parte della minoranza consiliare vitelli di palma e cerrone che hanno deciso di votare a favore del riequilibrio di bilancio vitelli nel suo intervento ha sottolineato l impegno dell amministrazione comunale su alcuni aspetti cardine per la crescita della città all astensione al bilancio preventivo 2010 figlia di un analisi della gestione amministrativa condivisa da molta parte della minoranza fa seguito oggi un giudizio positivo sul documento finanziario tutto questo da un giudizio chiaramente positivo sul complesso delle azioni amministrative che in questi 3 anni sono state realizzate dall amministrazione comunale a guida campoli il riferimento di vitelli è ai settori produttivi alla notevole mole di oltre 12 milioni di euro di lavori realizzati appaltati e consegnati in questi tre anni di governo campoli all autovelox che ha ridotto il numero di morti e feriti sulle strade del territorio alle politiche sociali oltre alla nuova stagione di valorizzazione degli eventi culturali e del settore associativo setino il sì al riequilibrio di bilancio da parte di serafino di palma invece è stata una sorta di sfida lanciata nei confronti dell amministrazione della città e in particolare nei confronti del primo cittadino che dovrà avere un occhio di riguardo nella gestione della crescita della popolosa frazione dello scalo sulla stessa falsariga si inquadra la decisione di roberto reginaldi di astenersi dal voto non un giudizio positivo sul lavoro della giunta ma nemmeno un giudizio negativo preventivo considerati i margini sui quali il governo della città potrebbe iniziare a lavorare diverso il discorso per il popolo della libertà che ha ribadito il suo deciso no alle scelte messe in campo dalla giunta campoli nel suo intervento ceccano ha sottolineato le incongruenze di campoli che secondo il leader del pdl setino parla di cose lontane dalla realtà da tre anni dipinge una città che non esiste e che peggiora con il passare del tempo un attacco frontale quello di ceccano che però non ha potuto contare sull appoggio del suo capogruppo l ex sindaco lidano zarra infatti chiamato più volte in causa da sindaco e maggioranza per motivare i disagi registrati nei primi tre anni di amministrazione ha preferito non intervenire limitandosi a votare contro il documento ma non supportando il suo collega tra i banchi dell opposizione che non sembra aver gradito l atteggiamento del suo capogruppo insomma quello che emerge è una sorta di svolta per la città con una maggioranza sempre più compatta e una parte dell opposizione che sembra aver cambiato registro non si tratta ovviamente di una maggioranza bulgara e saranno ancora tanti i nodi da sciogliere nel corso dei prossimi mesi ma intanto campoli ne esce più forte e rilancia per il bis nelle amministrative del 2012 mentre a destra la situazione è più complicata che mai 3

[close]

p. 4

semaforo verde per il nuovo depuratore il tar ha respinto l istanza cautelare presentata dall azienda gta la soddisfazione di bernabei di alessandro mattei sezze mondore@le numero 68 15 ottobre 2010 sono molto soddisfatto della sentenza emessa dal tar tale decisione tuttavia non mi stupisce dal momento che la commissione di gara ha svolto sempre il proprio lavoro nella massima trasparenza operando in modo professionale e mostrandosi estremamente rispettosa sia delle leggi e dei regolamenti che delle offerte dei partecipanti alla gara così l assessore ai lavori pubblici pietro bernabei esprime soddisfazione all indomani della sentenza emessa dal tar di latina in merito alla gara di appalto per il nuovo depuratore il tribunale amministrativo regionale per il lazio tar sezione staccata di latina nei giorni scorsi ha respinto l istanza cautelare presentata dall azienda gta srl una delle ditte non vincitrice dell appalto per la realizzazione del nuovo depuratore l impresa aveva chiesto la sospensione del verbale della gara d appalto tenutasi lo scorso 16 aprile con cui il comune di sezze ha aggiudicato i lavori per la realizzazione del nuovo depuratore all a.t.i associazione temporanea d impresa eurodepuratori edumol il ricorso è stato giudicato infondato con queste motivazione il bando di gara e i relativi allegati per quanto complessi erano univoci alla luce delle previste modalità di presentazione dell offerta economica e della previsione secondo cui sarebbe proceduto alla valutazione dell offerta economica solo dopo aver comple tato le operazioni di valutazione dell offerta tecnica nell escludere che elementi dell offerta economica quali il programma dei lavori e i costi di gestione potessero essere palesati nei documenti costituenti l offerta tecnica con conseguente legittimità della esclusione della ricorrente la sentenza adesso dà il via ai lavori per la realizzazione del nuovo depuratore il cui costo complessivo è di euro 5.400.000,00 di cui 4.000.000,00 a carico della regione lazio mentre la restante somma di 1.400.000,00 a carico del comune di sezze l amministrazione comunale e questo assessorato chiude bernabei continueranno a profondere il massimo impegno affinché quest opera venga realizzata nei tempi previsti e possa essere finalmente disponibile per la nostra comunità che l attente da troppo tempo tortuoso l iter di gara per l affidamento dei lavori del nuovo depuratore l ente comunale infatti solo nel mese scorso aveva dovuto revocare l appalto all associazione temporanea di imprese formata dalla eurodepuratori di mantova e dalla edumol costruzioni di fondi in quanto questa non aveva presentato la documentazione necessaria per ottenere l affidamento definitivo dell opera l opera quindi è stata affidata alla seconda ditta presente in graduatoria ossia un altra associazione costituita dalla gima industria di anagni e dall impresa dei fratelli molinaro di lenola lago mole muti la denuncia di giorgi mi meraviglio del fatto che dopo numerose sollecitazione sia in consiglio comunale che presso gli uffici tecnici del comune di sezze ancora non si prenda coscienza della gravità della situazione il sito è del tutto abbandonato la recinzione in molti tratti è stata divelta e in altri non esiste chiunque può gettare veleni e inquinare le acque e non trascuriamo il rischio del sito che si trova da anni senza una recinzione e una necessaria protezione ad essere messa continuamente a repentaglio è la salute pubblica queste le parole del capogruppo del pd setino titta giorgi sul degrado esistente nel bacino idrico delle mole muti a sezze scalo nel corso degli anni il lago è divenuto acquitrino maleodorante putrido e melmoso discarica a cielo aperto e soprattutto luogo pericoloso per la salute pubblica ed è proprio sulla sicurezza che interviene l esponente democratico giorgi sollecita gli uffici tecnici del comune di sezze affinché si intervenga tempestivamente con una ordinanza di pubblica sicurezza e per chiedere interventi urgenti di messa in sicurezza del sito che si faccia subito una ordinanza di lavori di somma urgenza così giorgi -perché è di questo che stiamo parlando in ballo c è l incolumità dei cittadini giorgi si spine a parlare di inerzia degli uffici competenti ad affrontare delle vere emergenze della città l impianto è gestito dalla società la quale avrebbe dovuto mettere in sicurezza il bacino idrico cosa che non ha mai fatto a.m 4

[close]

p. 5

gas e farmer market dimenticati l attacco di lidano lucidi l idea lanciata da sermoneta nella nostra città non ha mai fatto breccia sermoneta punta sulle mense a chilometri zero per favorire la produzione locale e la genuinità dei prodotti con un occhio di riguardo al contenimento dei costi un idea che verte sugli stessi cardini di una analoga che a sezze non è riuscita a fare breccia a spiegarlo è lidano lucidi prendiamo spunto dall iniziativa del comune di sermoneta mense a chilometri zero per rilanciare una nostra vecchia proposta in ambito agricolo l istituzione dei farmer market ovvero mercati in cui i produttori locali possono vendere direttamente al consumatore i propri prodotti oltre alla possibilità per i cittadini di risparmiare sul prezzo degli alimenti si avrebbe anche la certezza della provenienza delle merci come partito socialista di sezze avevamo anche proposto la creazione di gruppi d acquisto solidale per fare in modo di aiutare gli agricoltori in difficoltà soprattutto con la gerit equitalia dietro garanzia che gli acquisti presso la propria azienda vadano a sanare i debiti pregressi e dietro la certezza della bontà del prodotto si possono concentrare gli acquisti su un azienda locale in difficoltà economica in modo da aiutarla ad assolvere i propri debiti tutto ciò è legale lecito e di grande impatto sociale perché è compito di una comunità aiutare famiglie ed imprese in difficoltà un gruppo d acquisto potrebbe essere anche istituito tra gli agricoltori stessi in modo di abbattere i costi nella fornitura di mezzi tecnici come fertilizzanti concimi macchine agricole sezze poi potrebbe essere punto di riferimento comprensoriale coinvolgendo anche le altre realtà limitrofe potrebbe essere individuato uno spazio a sezze scalo in modo da essere facilmente raggiungibile anche dalle famiglie non residenti provenienti dai borghi e dai paesi limitrofi pensiamo a un mercato settimanale dove comprare prodotti del luogo di facile ed immediata attuazione e senza bisogno di investimenti faraonici andremmo ad intaccare la tendenza secondo la quale molte risorse di sezze vengono spese fuori mentre ben poco da fuori entra a sezze lo sviluppo del paese passa per la pianura che deve essere vista come un occasione e non come una zavorra capace di attrarre risorse economiche non solo locali ma anche e soprattutto di fuori ecco perché riteniamo strategica l ubicazione del mercato del contadino allo scalo sezze mondore@le numero 68 15 ottobre 2010

[close]

p. 6

pdl tiero lancia la sua candidatura l assessore provinciale propone le primarie all interno del centrodestra intanto aracri vuole la consulta di luisa belardinelli latina mondore@le numero 68 15 ottobre 2010 una consulta cittadina di cui faranno parte imprenditori sindacalisti cittadini e politici composta da 20/30 persone quella annunciata nei giorni scorsi dal vicecoordinatore provinciale del popolo della libertà francesco aracri che ha allertato così il senatore fazzone l obiettivo sottolinea aracri è quello di accelerare i tempi per la realizzazione del programma elettorale e la designazione del candidato sindaco a fianco dei politici continua l esponente del pdl ci saranno tutti i cittadini che vorranno dare un contributo e prosegue il termine che ho usato è quello di consulta cittadina non di comitato dei saggi credo che nell arco di pochi giorni definiremo il quadro della situazione intanto è già partita la corsa per l importante appuntamento elettorale della prossima primavera e arrivato il momento di dare un segnale di svolta ai nostri elettori la politica non deve essere fatta dentro il palazzo ma fuori al fianco della gente così esordisce enrico tiero assessore provinciale all agricoltura e capo di gabinetto di stefano zappalà mentre si appresta a scendere in campo per la candidatura a sindaco di latina stando ai numeri e all enorme potere contrattuale l assessore provinciale potrebbe iniziare bene la sua battaglia elettorale e risultato infatti come il politico di latina più votato nelle ultime due tornate amministrative comu nali e nelle provinciali del 2004 nel 2009 decise di cedere il collegio a renzo scalco 10.000 voti assicurati e che potrebbero mettere in difficoltà gli altri candidati e il partito di cui fa parte l assessore vuole restare nel popolo della libertà ma chiede le primarie sarebbero infatti pronte tre liste civiche e sul piano strategico rischia di diventare un problema serio per il coordinatore provinciale claudio fazzone dagli ambienti del pdl di latina si teme che la mancata nomina del coordinamento sia stata voluta da entrambi i leader del partito tale proposta quella delle primarie rende ancor più evidente la mancanza di coesione soprattutto sul fronte degli ex forza italia sono favorevole alle primarie per la scelta dei candidati a sindaco della futura amministrazione ha dichiarato gianluca di cocco imprenditore e consigliere circoscrizionale del pdl pur non essendo il nostro un partito delle primarie è il momento di parlarne il pdl di latina potrebbe essere il capostipite di questo criterio democratico per la scelta del primo cittadino quindi sono più che d accordo sul fatto che si apra un dibattito come più volte dichiarato anche da tiero in questa maniera ha concluso di cocco si farebbe una selezione naturale e si scriverebbe la parola fine ad una situazione che vede a pochi mesi dal voto tutti candidati garofano volto nuovo per il rilancio mancano sei mesi alle elezioni per il sindaco di latina ed ancora nell aria poche certezze tanto disincanto e forse timore da parte della gente da pochi giorni a questa parte un immagine molto nota inneggia nei giornali locali è il volto di luciano garofano ex comandante dei ris di parma già noto alla politica perché candidatosi senza riuscire ad essere eletto alle europee del 2009 nella lista mpa-la destra-pensionati-alleanza di centro nella circoscrizione nord-orientale voci dal pdl parlano della sua candidatura a sindaco un colpo di scena messo a punto dal commissario del pdl francesco aracri e dal leader provinciale claudio fazzone i quali ritengono che garofano sia proprio l uomo giusto da sottolineare però con quanta disinvoltura nelle ultime settimane sono stati nominati e sviolinati altrettanti potenziali candidati a sindaco quali massimo passamonti renzo calzati marco picca e francesco bollanti in una situazione di crisi economica e sociale che sta attraversando il nostro territorio la figura di garofano può essere vincente molti sostengono di sì per la fermezza che egli trasmette per la sua brillante carriera nell arma dei carabinieri e per quell innata disciplina che trasmette disciplina a detta del pdl necessaria per fare da collante con i molteplici partitelli ribelli ci rende felici l uomo tutto d un pezzo ed è intrigante la sua immagine nota in tutta italia ma il fare politica in un territorio negli ultimi anni così difficile come quello di latina è forse anche altro identikit del candidato luciano garofano si è laureato in biologia all università degli studi di roma la sapienza per poi specializzarsi in tossicologia forense all università degli studi di napoli federico ii nel 1978 si arruola nell arma dei carabinieri e fino al 1988 è al comando della sezione chimicobiologica del centro carabinieri investigazioni scientifiche di roma dall 1988 al 1995 è comandante della sezione biologia dello stesso centro nel 1992 si è occupato anche delle indagini sulla strage di capaci dal 1995 fino al 2009 è comandante del r.i.s di parma reparto carabinieri investigazioni scientifiche alle elezioni europee del 2009 si è candidato nella lista mpa-la destra-pensionati-alleanza di centro nella circoscrizione nord orientale in seguito alla sua candidatura e alla mancata elezione il comando generale dell arma dei carabinieri in base alla legge ha richiesto il trasferimento al racis di roma dopo un primo ricorso accolto al tar dell emilia-romagna in seguito all opposizione del comando generale dell arma dei carabinieri il consiglio di stato ha poi ritenuto legittimo il trasferimento da qui la decisione di lasciare il r.i.s e l arma dei carabinieri l.b 6

[close]

p. 7

latina di luisa belardinelli mondore@le numero 68 15 ottobre 2010 pd contro metroleggera sbarca online fabrizio porcari il progetto presenta troppe incongruenze a partire dalla parte contrattuale non è terrorismo psicologico ma un modo democratico per esprimere le proprie idee e opinioni questo è quello che fabrizio porcari consigliere circoscrizionale di latina scalo tiene a precisare il progetto metro leggera sostiene porcari presenta troppe incongruenze a partire dalla parte contrattuale anche il commissario prefettizio di latina nardone ne sottolinea i punti critici affermando che la convenzione economica è a totale favore del privato e a totale discapito del comune a latina scalo la preoccupazione è tanta dato che continua il consigliere quel tram su gomma spacciato dal centrodestra per metro dividerebbe in due parti il nostro territorio la metro dovrebbe passare al centro di via della stazione dividendola in due carreggiate separate e provocando l eliminazione di tutti i parcheggi lungo il tratto interessato e continua nessuno parla mai del famoso errore tecnico che ha provocato una mancanza di circa 2.300.000 dal finanziamento preventivato e i costi reali dell opera quei soldi mancanti li dovrà pagare il comune questi soldi già dal prossimo bilancio devono essere impegnati e non possono essere usati per nessun altro scopo in sintesi il prossimo bilancio del comune di latina avrà in totale 3.000.000 per investimenti in opere pubbliche dai quali però bisognerà stralciare quei 2.300.000 per la metro che non possono essere utilizzati quindi in pratica l intero ammontare degli investimenti in opere pubbliche sarà di soli 700.000 circa la petizione online per l annullamento del contratto o apertura del contenzioso è stata mossa e fortificata dalle dichiarazioni del comitato metro bugia il quale giorni fa ha portato alla luce il fatto che la convenzione economica sia modificata più volte dopo la firma del contratto pertanto esistono diverse sentenze del consiglio di stato che in casi analoghi a questo hanno disposto l annullamento degli atti per sottoscrivere alla petizione andare sul sito www.petizionionline.it titolo fermiamo la metro di latina nucleare bonelli spiega tutti i motivi del no il leader dei verdi rappresenta un eldorado energetico solo per il centrodestra di luisa belardinelli mentre in tutto il mondo crescono i dubbi circa la validità del nucleare e in particolar modo di quello scelto dal governo italiano ossia l epr francese la regione lazio nelle intenzioni di alcuni esponenti regionali dovrebbe buttarsi a capofitto nelle braccia dell atomo questo è quanto afferma il presidente e capogruppo regionale dei verdi del lazio per la costituente ecologista angelo monelli la mozione continua bonelli presentata dal vicepresidente della commissione ambiente francesco pasquali afferma sostanzialmente questo e vorrebbe far firmare una cambiale in bianco da parte dei cittadini del lazio verso l industria del nucleare opzionando il territorio della nostra regione non solo per i due reattori epr previsti a montalto di castro da enel ma anche per il deposito delle scorie nucleari le cui aree possibili sono state già decise da sogin e secretate con uno splendido esempio di democrazia partecipata direttamente dal presidente del consiglio silvio berlusconi forse perché il nucleare potrebbe diventare lo scomodo convitato di pietra delle eventuali elezioni politiche della prossima primavera non ha mezzi termini bonelli in merito al caso nucleare egli parla di occultamento delle informazioni e copertura della dura realtà ossia che il territorio laziale coinvolto corrisponde all area dell ex centrale atomica del garigliano tra le province di caserta e latina dove la sogin sta ultimando la fine dei lavori è prevista per il 2011 in grandissimo segreto i lavori per un deposito si tratta di un area soggetta ad esondazione del fiume garigliano spiega bonelli che già in passato ha provocato numerosi e gravi incidenti all ex centrale più volte noi verdi abbiamo chiesto di poter visitare l impianto ma l accesso ci è stato sempre negato un invito quindi quello di bonelli a far sì che il centrodestra si confronti direttamente con i cittadini e le loro perplessità prosegue poi il capogruppo dei verdi il rapporto di citigroup uno dei massimi analisti finanziari mondiali punta il dito sui costi di realizzazione del nucleare troppo limati e che rischiano causare la produzione di componenti scarsi per la prima volta dopo 58 reattori realizzati si afferma che la credibilità dell epr è stata minata dalle difficoltà incontrate sia nel cantiere finlandese sia in quello francese 7

[close]

p. 8

lepini di domiziana tosatti mondore@le numero 68 15 ottobre 2010 la regione lazio promuove la pit la direzione regionale agricoltura annuncia il superamento della prima fase la regione lazio direzione regionale agricoltura ha comunicato alla xiii comunità montana che la pit dei monti lepini è stata ritenuta ricevibile superando una prima importante fase di verifica sui contenuti alla quale seguirà l analisi dettagliata dei progetti e quindi la proclamazione della pit definitiva un iter sicuramente complesso che mette a confronto diverse esperienze territoriali nel lazio che seguiamo attentamente consapevoli del fatto che il lavoro svolto dai comuni di bassiano norma ,sermoneta sezze ,maenza e roccagorga e dalla stessa xiii c.m rappresenti un valore rilevante soprattutto per i progetti rivolti allo sviluppo del turismo montano all enogastronomia e i prodotti tipici così come la tutela ambientale i percorsi naturalistici quali ippovie itinerari ciclo pedonali aree verdi attrezzate,l assistenza al disagio sociale le fattorie didattiche e il recupero di strutture rurali in disuso da anni in tale contesto per gli effettivi di carattere generale che i progetti producono sottolineiamo la grande opportunità per l intero territorio con la realizzazione della scuola del gusto di norma e delle ippovie su tutta l area montana del comprensorio di pari valore i progetti del comune di maenza sull assistenza agli anziani e ai percorsi religiosi,la pista ciclabile e l area mercatale di monticchio nel comune di sermoneta il recupero dell ex colonia agricola del comune di sezze con la realizzazione della farmer market ,il parco ecoludolandia del comune di bassiano il recupero dell eremo di s erasmo a roccagorga lo studio delle strutture rurali della xiii comunità montana,la formazione professionale e altri ancora i 18 progetti presentati prevalentemente da imprenditori agricoli per la diversificazione della propria attività ma anche da artigiani e commercianti produttori di tipicità gastronomiche riguardano la realizzazione e il potenziamento di agriturismi la realizzazione di fattorie didattiche,l assistenza agli anziani e all infanzia nelle aziende agricole la produzione e commercializzazione di prodotti locali gli orti ecologici,le fonti energetiche alternative un primo passaggio è stato fatto compete alla regione lazio definire il quadro generale della pit su questo esprimiamo piena fiducia sul lavoro svolto e da svolgere mantenendo alta l attenzione per gli esiti finali a breve si svolgeranno riunioni di verifica con i soggetti promotori pubblico-privati dei progetti sermoneta mense a chilometro zero la ristorazione scolastica per educare i bambini ad un alimentazione corretta di domiziana tosatti la regione lazio direzione regionale agricoltura ha comunicato alla xiii comunità montana che la la pit dei monti lepini è stata ritenuta ricevibile superando una prima importante fase di verifica sui contenuti alla quale seguirà l analisi dettagliata dei progetti e quindi la proclamazione della pit definitiva un iter sicuramente complesso che mette a confronto diverse esperienze territoriali nel lazio che seguiamo attentamente consapevoli del fatto che il lavoro svolto dai comuni di bassiano norma ,sermoneta sezze ,maenza e roccagorga e dalla stessa xiii c.m rappresenti un valore rilevante soprattutto per i progetti rivolti allo sviluppo del turismo montano all enogastronomia e i prodotti tipici così come la tutela ambientale i percorsi naturalistici quali ippovie itinerari ciclo pedonali aree verdi attrezzate,l assistenza al disagio sociale le fattorie didattiche e il recupero di strutture rurali in disuso da anni in tale contesto per gli effettivi di carattere generale che i progetti producono sottolineiamo la grande opportunità per l intero territorio con la realizzazione della scuola del gusto di norma e delle ippovie su tutta l area montana del comprensorio di pari valore i progetti del comune di maenza sull assistenza agli anziani e ai percorsi religiosi,la pista ciclabile e l area mercatale di monticchio nel comune di sermoneta il recupero dell ex colonia agricola del comune di sezze con la realizzazione della farmer market ,il parco ecoludolandia del comune di bassiano il recupero dell eremo di s erasmo a roccagorga lo studio delle strutture rurali della xiii comunità montana,la formazione professionale e altri ancora i 18 progetti presentati prevalentemente da imprenditori agricoli per la diversificazione della propria attività ma anche da artigiani e commercianti produttori di tipicità gastronomiche riguardano la realizzazione e il potenziamento di agriturismi la realizzazione di fattorie didattiche,l assistenza agli anziani e all infanzia nelle aziende agricole la produzione e commercializzazione di prodotti locali gli orti ecologici,le fonti energetiche alternative un primo passaggio è stato fatto compete alla regione lazio definire il quadro generale della pit su questo esprimiamo piena fiducia sul lavoro svolto e da svolgere mantenendo alta l attenzione per gli esiti finali a breve si svolgeranno riunioni di verifica con i soggetti promotori pubblico-privati dei progetti arriva il punto servizi caf dell acli e operativo da questa settimana il punto servizi caf e patrona to acli la sede è a sermoneta scalo e sarà aperta il lunedì ed il venerdì dalle ore 17.30 alle ore 19.30 il mercoledì ed il sabato dalle 10 alle 12 il centro di assistenza fiscale offre tutti i servizi di assistenza e la consulenza per la compilazione della moduli stica da inoltrare all inps al ministero delle finanze e agli altri enti competenti e possibile avere assistenza sulle attestazioni isee ed ise sul reddito sulle agevolazioni di acqualatina l ener gia telecom e tarsu gli assegni di maternità e a sostegno del 8 nucleo famigliare le pratiche collegate al patronato e ai pen sionati la formazione professionale la promozione del turismo ed il centro di assistenza per il settore agricolo il punto servi zi caf e patronato hanno spiegato dal circolo acli si pone l obiettivo di essere a disposizione e punto di riferimento dei cittadini soprattutto di quelli meno abbienti e più anziani inoltre con la formazione e le attività nel settore economico sociale e turistico vuole essere interlocutore per lo sviluppo territoriale d.t

[close]

p. 9

il servizio idrico e un vero rebus provincia futura ritiene acqualatina debitrice verso il comune per le forniture elettriche di domiziana tosatti bassiano mondore@le numero 68 15 ottobre 2010 la libertà del singolo comune di non impegnarsi ulteriormente nell ambito territoriale di gestione del servizio idrico deve ritenersi piena e non soggetta a restrizioni di sorta e per alcuni comuni è pienamente operativa la scelta di non approvare la convenzione in merito la sentenza 5501/2010 emessa dal consiglio di stato a favore dei comuni di bassiano ed aprilia parla chiaro come se non bastasse acqualatina è debitrice nei confronti del comune di bassiano del pagamento di tre anni dell energia elettrica del depuratore non sta restituendo le somme die mutui per acquedottistica depurazione e fognatura non sta pagando i canoni di concessione e non sta restituendo l acqua della sorgente sant angelo il gruppo consiliare di bassiano futura e quello del partito socialista che insieme compongono la maggioranza in seno all amministrazione comunale hanno risposto alle questioni sollevate nei giorni scorsi dal gruppo del pdl che aveva invitato i cittadini a pagare le bollette ad acqualatina e non alla tesoreria comunale come invece sarebbero stati invitati dai dipendenti dell ente non esiste alcun capitolo di bilancio aperto si legge nella nota per introitare le somme cui si fa riferimento salvo che i consiglieri del popolo della libertà non si riferiscano al pagamento dei consumi spettanti al comune prima dello scippo da parte delle segreteria tecnica dell ato 4 e la consegna della gestione ad acqualatina e paradossalehanno osservato i consiglieri di maggioranza come il pdl veda la pagliuzza negli occhi degli altri e non veda la trave nella propria invece dal momento che disertano ogni assemblea pubblica per timore forse del confronto diretto con i cittadini vorremmo capire cosa ne pensano della gestione di acqualatina e del fatto che gli errori palesi commessi dal gestore ricadranno nelle tasche dei cittadini almeno per i prossimi 20 anni cacciotti denuncia le riduzioni dei flussi di domiziana tosatti sarebbero iniziate da qualche giorno le riduzioni dei flussi idrici e in alcuni anche la chiusura totale dell erogazione operate da acqualatina a seguito dei mancati pagamenti o pagamenti ridotti degli utenti tutto sarebbe accaduto secondo quanto raccontato dal capogruppo consiliare del popolo della libertà dal momento che i cittadini di bassiano sulla scorta di presunte informazioni date da funzionari e dipendenti comunali piuttosto che pagare direttamente la società che gestisce il servizio idrico starebbero versando i propri soldi su bollettini intestati alla tesoreria comunale per importi che verrebbero poi ricalcolati dallo stesso comune sembra che a nulla siano valsi i numerosi solleciti da parte del gestore ai cittadini si danno informazioni inesatte e tendenziose ha commentato cacciotti secondo le quali il comune avrebbe vinto il contenzioso con la società riottenendo di fatto la disponibilità delle reti idriche il sindaco cacciotti ha chiesto il consigliere pdl farebbe bene a spiegare cosa sta accadendo piuttosto che trincerarsi dietro continui no comment il comune di bassiano si sta macchiando del reato di appropriazione indebita di somme non dovute e di questo risponderà agli organi competenti la mala gestione della cosa pubblica fa sì che il comune abbia speso per i diversi contenziosi con acqualatina circa 100 mila euro per una battaglia tutta politica e tanto demagogica operata nei riguardi di persone soprattutto anziane nella promessa di un piccolissimi risparmio economico mondore@le lo trovi online sul sito www.onirikaedizioni.it 9

[close]

p. 10

priverno stipendi arretrati alla multiservizi mondore@le numero 68 15 ottobre 2010 dopo mesi di estenuante attesa la parola passa al giudice del lavoro di mario giorgi passano i mesi passano gli anni ma la storia è sempre la stessa per i lavoratori della multiservizi il lavoro va svolto quotidianamente con l impegno la solerzia e la fatica di sempre gli stipendi invece nessuno sa quando verranno erogati e poco importa che per molti dei circa cinquanta dipendenti della società che pure ha avuto un florido passato questo lavoro rappresenti l unica fonte di reddito e di sostentamento delle famiglie e importa ancora meno che esponenti dell opposizione nell ultimo caso il capogruppo consiliare pd elvira picozza ripropongano sistematicamente la questione all amministrazione comunale con interrogazioni al sindaco che generalmente non ottengono risposta l ultima busta paga che i lavoratori della multiservizi hanno rice vuto risale addirittura al mese di giugno 2010 un altra boccata d ossigeno anch essa in ritardo è arrivata a settembre con la quattordicesima mensilità che di solito viene pagata il 1° luglio mancano però all appello ancora le mensilità di luglio agosto e settembre tre mesi di arretrati ma forse quando questo giornale sarà in distribuzione qualche novità potrebbe esserci stata o almeno si spera che un altro piccolo miracolo accada intanto davanti alle mancate risposte dell amministrazione comunale alcuni dipendenti hanno deciso di compiere un passo che per il comune potrebbe avere seri risvolti hanno fatto ricorso al giudice del lavoro chissà che con le decisioni del magistrato non cambi davvero qualcosa disabili storie di quotidiani soprusi di mario giorgi quello dei disabili dei diritti non riconosciuti e dei soprusi subìti è argomento vecchio ma sempre attuale visto che chi di dovere nulla fa per eliminare ostacoli e ripristinare la legalità nello specifico riferiamo due episodi denunciati da un genitore antonio pisa che da anni convive con la disabilità grave a borgo s antonio spesso ci sono macchine parcheggiate nei soli due stalli riservati alle auto dei disabili e manco a dirle spesso prive del tagliando attestanti disabilità in via marittima seconda imme diate vicinanze dell abbazia di fossanova e stato finalmente realizzato il marciapiede terminato circa un anno fa utile a tutti disabili e normodotati ma è proprio così macché pali della luce sportelletto enel o telecom al centro del passaggio pedonale cassonetto dell immondizia e l immancabile macchina parcheggiata e lo spazio per la carrozzella del disabile naturalmente non c è rimangono però belle parole promesse e pacche sulle spalle per tutti soprattutto sotto elezioni via consolare negozianti contro la chiusura della strada torna di attualità la chiusura di via consolare la strada principale che attraversa la città da porta romana a porta napoletana in un unico senso di marcia continua ad essere l oggetto della discordia tra l associazione dei commercianti che hanno la loro attività lungo il corso sono circa una sessantina e l amministrazione comunale in primis il sindaco umberto macci la cosiddetta isola pedonale è in vigore il venerdì e il sabato dalle 17 alle 19 nel periodo estivo la cosa è stata sopportata dai diretti interessati ma ora che siamo alle soglie della cattiva stagione il bubbone è scoppiato di nuovo i commercianti sono stati chiari nelle loro richieste/proposte si chiuda l estate ma dalle 21 alle 24 con i negozi che resteranno aperti e gli stessi esercenti che si attiveranno in progettualità volte alla valorizzazione delle potenzialità commerciali del centro storico anche con l organizzazione di attività ricreative e ludiche negli angoli più caratteristici della città niente dall altra parte si è risposto picche si chiude il venerdì e il sabato dalle 17 alle 19 in ogni caso anche se e i commercianti lo hanno dimostrato con immagini fotografiche in quelle ore che potrebbero essere le più proficue per la categoria ma anche le più comode per i cittadini con l isola pedonale via consolare è deserto m.g 10 farmacia dott angelo grenga piazza giovanni xxiii 11 priverno lt

[close]

p. 11

maenza di luca morazzano mondore@le numero 68 15 ottobre 2010 l irrisolto caso della raccolta rifiuti pucci punta il dito contro la nuova gea e i tagli agli stipendi degli addetti al servizio vecchia mediana e nuova la gea ha fatto e continua sempre a far discutere i bilanci in rosso della ditta si ripercuotono sugli operai che on percepiscono gli stipendi o sono sottoposti a turnazioni forzate rotazioni e orari che poi finiscono per danneggiare il loro stesso operato il servizio di raccoltane risente pesantemente e quindi il problema si riversa sugli utenti finali ovvero sui cittadini a tornare sull argomento è l avvocato alessandro pucci necessita affrontare seriamente il problema della nuova gea srl ci risulta che alla data del 30.7.2010 la società presenta un deficit negativo di 93.689,87 euro risulta anche che alla base di questo andamento negativo vi siano gli eccessivi così delle spese di manutenzione degli automezzi e la selezione della raccolta rifiuti multi materiale in soldoni significa che in molti rifiuti raccolti con la differenziata vi è un eccessivo quantitativo di rifiuti organici e questo comporta una lievitazione dei costi altra ragione del deficit viene dai mancati introiti della vendita di carta lattine e plastica ma anche dagli eccessivi ritardi dei pagamenti da parte dei comuni l orizzonte si fa più buio se si pensa alle unità lavorative che sono sotto dimensionate e quindi si dovrà fare ricorso necessariamente a delle assunzioni straordinarie con conseguente esborso di somme che porteranno sicuramente la società ad un più pesante indebitamento per questo sono già partite le richieste di adeguamento ai comuni per i canoni di concessione del servizio purtroppo tale problema non è nuovo visto che conclude pucci potremmo anche fermarci qui ma non possiamo fare a meno di ricordare che tempo addietro avanzammo dubbi sulla crisi della società e ci venne risposto ex catedra da qualche solone di sonnino che i conti erano a posto e tutto era in ordine non ci interessa avere ragione ma che almeno si ristabilisca la verità e ci si impegni a strappare la società dal declino piano particolareggiato l opposizione protesta la minoranza non ha i numeri per controbattere e abbandona l aula contro la scelta di luca morazzano nel consiglio comunale di fine settembre la maggioranza forte dei suoi numeri figli anche dell esclusione alle scorse elezioni di una lista di centro sinistra ha di nuovo potuto passare tutte le proprie proposte con votazioni dall esisto scontato non per questo però l attuale opposizione consiliare è rassegnata a zittire la propria voce e se in consiglio non riesce a far valere le proprie ragioni perché la propria voce resta inascoltata isidoro masi attraverso un comunicato rende nota la sua posizione partendo da considerazioni amare la minoranza ha abbandonato l aula al momento della votazione come gesto estremo di denuncia della prosopopea e della presunzione della maggioranza che ad ogni critica effettuata risponde con la noncuranza dei presuntuosi che comunque hanno i numeri per far approvare ogni tipo di provvedimento sicuri che tanto tutti in maggioranza alzano la mano nel particolare la contesa parte dall ennesima presa di posizione del sindaco a suo giudizio racconta masi sono tardive le richieste effettuate come ha fatto rilevare in un articolo il 1° cittadino dimenticando che si è impegnato in un dibattito al castello a procedere ad una pubblica riunione prima di riportarlo in consiglio comunale perché i danni che si potrebbero causare riguardano a tutta la cittadinanza ancora una volta ha riversato la colpa sulla minoranza ma forse il sindaco e la giunta non sono in grado di valutare le cose che propongono gli astuti pifferai della cementificazione facile altrimenti verrà da pensare che sono schizofrenici perché da una parte fanno il museo del territorio e dall altra il piano particolareggiato per distruggerlo del resto lo stesso architetto tetro direttore del tanto blasonato museo del territorio di maenza ha dichiarato per museo del territorio non si intende uno spazio chiuso che raccoglie qualcosa bensì tutto il territorio che lo compone ed ha invitato la maggioranza a riflettere prima di presentare un piano tanto invasivo quindi masi prosegue passando alla pratica non è mai troppo tardi per bloccare un piano particolareggiato di 25.000 metri cubi che distruggerebbe per sempre quello che è stato creato con anni ed anni di sacrifici macere ulivi e segni del territorio solo per dare sfogo all iniziativa di qualche speculatore di turno in effetti se si và a vedere tra i proponenti si noterà che sono appena un paio le famiglie interessate alla realizzazione e la parte da leone la fanno proprietari dei terreni che vivono a latina oppure a pesaro e che farebbero il tutto solo per qualche beneficio economico nessuna esigenza impellente solo cassa mondore@le lo trovi online sul sito www.onirikaedizioni.it 11

[close]

p. 12

un tocco di ecologia deciso dal comune nuovi alberi piantati in piazza pio vi ed un farmer market nell ex hilme di roberto tartaglia pontinia mondore@le numero 68 15 ottobre 2010 il comune di pontinia può vantare due importanti conquiste a livello di crescita dell immagine locale in quest ultimo periodo la prima è la realizzazione di un nuovo look per piazza pio vi spogliata mesi fa dalla sue storiche palme a causa degli attacchi del parassita conosciuto come punteruolo rosso le vecchie palme ormai distrutte sono state sostituite da 12 verdissime piante di cocco si tratta di una pianta originaria della malesia spiega il vivaista antonio aumenta diffusa anche nei paesi tropicali in grado di resistere benissimo agli attacchi del coleottero killer che ha seminato la morte tra le palme locali la seconda è l aggiudicazione da parte del comune all asta indetta dal tribunale per 600mila euro del primo lotto dell ex hilme le proposte per l utilizzo di tale area sono diverse e tutte interessanti ma le più pressanti sembrano vertere tutte sullo stesso tema la creazione di un farmer market lanciamo la stessa idea di altre forze politiche e culturali nella proprietà acquistata dal comune va posizionato il mercato rionale permanente dei prodotti a chilometro zero asserisce l associazione orme pontine si potrebbe pensare addirittura a fondare un marchio con il quale identificare i prodotti accessibili al mercato rionale tracciando la loro provenienza e storia È uno spazio ideale dal punto di vista igienico sanitario e logistico anche per la collocazione della sede del mercato del pesce settimanale anche l amministrazione comunale nella voce del sindaco tombolillo conferma la fattiva collaborazione di tutti per la realizzazione di questo nuovo scenario pontino non appena concluse le ultime pratiche burocratiche e soprattutto il corretto smaltimento dei rifiuti industriali speciali ancora presenti nella proprietà si potrà pensare subito alla messa in atto dei lavori che porteranno alla creazione di questo nuovo farmer market sposteremo in quella sede anche parte del mercato settimanale afferma tombolillo la comunità ha investito 600mila euro e proprio nel rispetto di tale impegno è necessario agire con decisione ma anche con le dovute cautele entro ottobre continua il sindaco ne discuteremo con tutto il paese in un confronto pubblico ribadiremo la nostra proposta cosicché una volta stabilita la linea guida potremo affrontare i dettagli con i nostri consulenti tecnici prosegue l impegno nella causa ambientale di roberto tartaglia presentata la richiesta di finanziamento alla provincia di latina da parte del comune di pontinia per la raccolta differenziata sulla base del bando sull incentivazione alla riduzione al recupero e alla differenziazione dei rifiuti solidi urbani pubblicato lo scorso luglio l assessore all ambiente battisti e l amministratore della tra.sco gobbo sono fiduciosi e sperano vivamente in una fetta della torta da 7 milioni di euro stanziata d altronde l ottimismo dei due è ben rappresentato dai numeri del possibile scenario a fronte di tale finanziamento una riduzione dei rifiuti del 5 complessivo ed il superamento della soglia del 70 per la differenziata sono numeri che fanno ben sperare nei frutti di un possibile aiuto a livello provinciale anche se ad onor del vero pontinia ha già dimostrato di potersela cavare niente male già da sé la differenziata raggiunge ad oggi il 50 di copertura includendo l intero centro urbano e nella zona compresa tra le migliare 45 46 e 47 è già stato avviato il convogliamento dei rifiuti presso le compostiere a cosa servono allora i finanziamenti della provincia sostanzialmente all attivazione ed alla progressiva estensione del servizio di raccolta nelle zone di campagna così da eliminare i cassonetti stradali nonché all efficienta mento dell isola ecologica attualmente in uso con contestuale attivazione di un centro di raccolta comunale dei rifiuti parallelamente a ciò sempre sul versante ambiente prosegue l impegno di pontinia nelle sedi giuridiche in aperta opposizione ai progetti di acea electrabel s.p.a per l impianto a turbogas in zona mazzocchio tutti sono in attesa dell udienza per la sospensiva in merito al ricorso contro il parere di compatibilità territoriale del comitato tecnico regionale per il lazio fissata per il prossimo 18 novembre e non solo a questo si aggiunge anche l appuntamento del 19 ottobre prossimo per la discussione al consiglio di stato del ricorso proposto dal comune di pontinia contro la sentenza del tar di latina n 1350 del 2009 pomo della discordia è l annullamento della delibera del consiglio comunale di pontinia contenente la regolamentazione in materia di impianti a rischio di incidente rilevante ancora elogi dunque per l impegno dell intero comune in un percorso costruttivo che spinge la collettività verso lo sviluppo di una coscienza improntata alla salvaguardia dell ambiente e la valorizzazione dell impegno di ciascuno per il conseguimento di obiettivi che guardano al futuro il branco aggredisce per motivi di gelosia lo scorso fine settimana un aggressione di gruppo ai danni di un giovane di terracina ha scosso nuovamente le coscienze pontine non si conoscono ancora i dettagli dell atto criminale ma a quanto pare alla base vi sono le ormai celeberrime questioni di gelosia sì perché sembra che la lucia mondella di turno fosse reclamata a gran voce dal suo ex che mosso da gelosie iraconde ha deciso di pestare il nuovo compagno terracinese della giovane il tutto è avvenuto nei pressi del lungobotte ed alcuni testimoni residenti in zona si sono visti costretti ad intervenire sollecitando l intervento del 118 nonostante questo il giovane terracinese ha riportato diversi danni specie al volto a causa di una probabile frattura del setto nasale dalle prime ricostruzioni la natura estremamente vigliacca dell aggressione è denotata oltreché dalla sua dinamica in stile agguato anche dal solito attacco di gruppo stavolta perpetrato da giovani di età compresa tra i 20 ed i 25 anni ai danni di un solo soggetto aggressione codarda e violenta che richiama alla mente eventi di alcuni anni fa che seppur con moventi differenti hanno visto giovani ritrovarsi vittime di attacchi simili con conseguenze ben più gravi di quelle dello scorso week-end r.t 12

[close]

p. 13

finanziati 35 progetti per oltre 350 mila euro la provincia di latina per il quarto anno consecutivo ha finanziato i progetti presentati dalle scuole di ogni ordine e grado del territorio finalizzati allo sviluppo e alla valorizzazione delle attività formativo didattiche i progetti approvati per l anno scolastico 2010/2011 sono frutto dell intesa di programma tra la provincia di latina e l ufficio scolastico provinciale usp si vuole porre al centro delle azioni didattiche per la formazione e l istruzione e per garantire il diritto allo studio e le pari opportunità di successo scolastico a tutti gli studenti e le studentesse a tal proposito la provincia di latina ha voluto continuare il percorso avviato di integrazione delle risorse e competenze disponibili per una più efficace programmazione territoriale di interventi di qualità proprio a sostegno delle istituzioni scolastiche ecco perché l ente di via costa ha rinnovato per altri tre anni il rapporto già suggellato con il primo accordo di programma di confronto e collaborazione con l ufficio scolastico provinciale che nell ambito del protocollo di intesa fornisce il supporto tecnico in materia di formazione i progetti presentati sono stati 67 in totale di cui 35 approvati e finanziati le scuole elementari ne hanno presentati 17 e ne sono stati approvati 7 gli istituti comprensivi ne hanno presentati 24 e ne sono stati approvati 14 le scuole medie ne hanno presentati 6 e ne sono stati approvati 3 le scuole superiori ne hanno presentati 20 e ne sono stati approvati 11 a fronte di un finanziamento richiesto di 1.332.865,25 per tutti i progetti presentati la provincia di latina ha concesso 351.450,00 euro le altre aree di intervento prioritario restano quelle già individuate negli anni precedenti ovvero formazione dei docenti orientamento professionale degli studenti integrazione alunni stranieri educazione civica disagio e dispersione scolastica valorizzazione dell eccellenza ricerca della qualità e servizi al territorio da via costa specificano che per ciascun intervento è prevista la consulenza didattica e pedagogica di un equipe di docenti che volta per volta in base alle loro competenze saranno coinvolti la provincia metterà a disposizione le strutture tecniche e il personale di supporto amministrativo necessario alla gestione e alla realizzazione delle iniziative programmate congiuntamente il nuovo accordo di programma tra la provincia e l usp è stato siglato in data 8 marzo 2010 ed ha una durata triennale 2010-2012 l impegno è stato rinnovato per continuare il percorso avviato di integrazione delle risorse e competenze disponibili e per una più efficace programmazione territoriale di interventi di qualità a supporto delle istituzioni scolastiche da via costa mondore@le numero 68 15 ottobre 2010 scienze e tecnologie per l ingegneria al via la prima edizione della scuola estiva a sperlonga diciassette scienziati di fama internazionale 60 studenti prevenienti da tutto il mondo e di tutto il mondo e 30 dottorandi dall università di roma si sono ritrovati per quattro giorni a sperlonga nella prima internazionale della scuola estiva scienze e tecnologie per l ingegneria organizzata dalla fondazione tullio levi civita nata per volontà del presidente dalla provincia di latina armando cusani in collaborazione con il dipartimento di fisica università la sapienza per quattro giorni sperlonga è stata al centro dell interesse internazionale nel campo della ricerca e degli studi finora condotti sui fluidi in movimento in situazioni anomale scienziati provenienti da francia spagna svezia danimarca hanno confrontato le loro teorie sul trasporto anomalo si tratta di un termine tecnico per indicare lo studio dei fluidi in movimento trasporto in situazioni molto particolari anomalo le situazioni particolari possono essere di diverso tipo a volte i fluidi scorrono in capillari sottilissimi o molto arzigogolati altre volte devono passare attraverso membrane porose piene di minuscoli cunicoli in queste situazioni il fluido non scorre normalmente come fosse nel letto di un fiume ha grosse difficoltà per via del poco spazio disponibile lo studio di questo movimento è interessante e pieno di problemi aperti l argomento trattato rende l idea del specificità della materia e quindi della necessità del necessario confronto delle diverse teorie per il progresso scientifico queste tematiche peraltro hanno ricadute importanti nell ambito tecnologico perché l industria di oggi ha spesso bisogno di spingere agenti chimici fluidi gas o liquidi attraverso materiali molto piccoli costruiti artificialmente nano-tecnologie o attraverso materiali naturali caratterizzati da micro o nano-pori nella scuola inoltre è stato anche analizzato il movimento di fluidi in altre situazioni quali ad esempio la combustione di gas in movimento un gas che è sempre un fluido che brucia è costituito da molti elementi chimici che reagiscono tra loro il movimento complica la questione e la rende più interessante 13

[close]

p. 14

cultura di paola bernasconi mondore@le numero 68 15 ottobre 2010 priverno officina delle arti È realtÀ il successo del progetto in regione da il via alle numerose attività dello zag il progetto officina delle arti è cosa fatta sabato nove ottobre è stato infatti presentato presso il centro zag di san lorenzo a priverno il programma dei corsi che verranno attivati ma cos è l officina delle arti È un iniziativa promossa dalla regione lazio che prevede la creazione di luoghi in cui i giovani possano dar sfogo alla loro creatività nei campi delle produzioni multimediali e artistiche produzioni musicali teatrali e cinematografiche attività relative alla danza e alle arti figurative tre i luoghi che dovevano essere designati e priverno è risultato essere uno di questi a gestire il progetto l ats associazione temporanea di scopo formata dalle associazioni locali musicando tratto libero broadwings e sole e luna capitanate da crescere insieme un iniziativa che ha potuto vedere il via grazie all impegno e alla tenacia dell assessore alle politiche giovanili roberto federico un iniziativa che soprattutto offre una valida opportunità per i giovani privernati e dei comuni limitrofi i ragazzi potranno difatti seguire corsi di ogni sorta dalla patente europea per il computer alla lingua inglese passando per la musica obiettivo dichiarato quello di sviluppare attività e progetti sia a livello amatoriale che professionistico attraverso i quali raggiungere i più ampi obiettivi di coesione sociale sviluppo locale e creazione di nuove opportunità di lavoro novità importante la presenza di una sala di registrazione insonorizzata che si affiancherà a quella prove già attiva da anni il progetto del quale parte del merito va dato ai miei collaboratori dell ufficio informagiovani ha dichiarato federico ha ricevuto il punteggio più alto su tutti quelli presentati alla regione lazio ma la soddisfazione più grande è legata all aver avuto la lungimiranza di aver creato in questi anni di amministrazione un centro giovanile con un così alto potenziale di recupero finanziamenti grazie ai quali stiamo potenziando al massimo tutte le attività del centro che l officina inizi il suo lavoro e cittÀ aperta dona un defibrillatore dalla seconda edizione di festa aperta alla consegna di un defibrillatore alla croce rossa italiana comitato provinciale di latina questo il traguardo al quale è giunta l associazione onlus città aperta di priverno l evento si svolgerà venerdì 15 ottobre presso l aula delle cerimonie del comune privernate alle ore 18,30 alla presenza anche dei volontari del soccorso della cri di priverno degli amministratori locali delle istituzioni provinciali e regionali della stampa locale e delle associazioni culturali territoriali il defibrillatore verrà installato sui mezzi di soccorso che operano nei monti lepini ed è il risultato della festa aperta svoltasi questa estate presso l azienda agricola fratelli frasca una manifestazione che ha visto la partecipazione di migliara di persone accorse per trascorrere due giorni all insegna del divertimento e della solidarietà indimenticabile il pranzo offerto ai ventotto profughi haitiani ospitati a cisterna della croce rossa italiana un evento che ha quindi saputo sensibilizzare i cittadini come dimostra la buona riuscita della raccolta fondi utilizzata per l acquisto del defibrillatore fiumi di birra a latina dal 22 al 31 ottobre di paola bernasconi l area del mercato settimanale di latina in via rossetti si prepari dal 22 al 31 ottobre parte infatti la seconda edizione della festa della birra tutti i giorni dalle ore 18,30 si potrà entrare gratuitamente in uno spazio fatto di cabaret musica live area pub e tanto sport tanti i nomi degli atleti che saranno presenti alla manifestazione per farsi meglio conoscere dal pubblico È il caso della serata di inaugurazione da trascorrere in compagnia delle squadre dell andreoli latina serie a1 e dell ast latina serie b1 femminile di pallavolo sarà poi la volta del calcio il 25 ottobre con l us latina calcio lega pro-seconda divisione e la century latina calcio a 5 serie b1 mentre il giorno dopo ospiti d onore gli atleti della latina pallanuoto impegnati nel campionato di serie a1 per finire anche una giornata dedicata al basket con la benacquista assicurazioni latina basket serie a dilettanti cestistica latina 14 serie b d eccellenza femminile bull basket latina serie b d eccellenza e smg basketball da menzionare la presenza dell associazione onlus comitato per la vita gianfranco alessandrini in memoria appunto di alessandrini figura storica dello sport locale impegnata nel sostegno ai malati di leucemia e nella raccolta fondi per la ricerca sui tumori del sangue.

[close]

p. 15

cultura teatro moderno stagione ricchissima mondore@le numero 68 15 ottobre 2010 presentato il cartellone dell edizione 2010/2011 eventi fino al prossimo 2 aprile di luisa belardinelli un teatro fatto dalla gente e per la gente siamo molto soddisfatti di questa nuova stagione al moderno di latina ha esordito così i giorni scorsi durante la conferenza stampa della nuova stagione al moderno di latina pietro longhi presidente dell unione regionale agis lazio ass italiana spettacolo ed esercenti cinema regione lazio le persone hanno ancora un forte desiderio di andare a teatro il nostro intento infatti continua longhi è quello di promuovere non solo i grandi teatri romani ma di puntare anche su quelli minori nei quali abbiamo constatato un incremento di pubblico nell ultimo anno in generale il teatro sta battendo la crisi il pubblico aumenta del 4,8 il teatro moderno di latina apre il sipario ad una brillante stagione contrassegnata da artisti professionisti di livello nazionale la rassegna partirà il prossimo 30 e 31 ottobre con lo spettacolo radice di 2 di adriano bennicelli regia enrico maria la manna e interpretato da michele la ginestra brillante noto attore e presentatore italiano direttore del teatro 7 di roma il quale esordisce sul palco sottolineando l importanza di incentivare i piccoli teatri portare gente a teatro e promuovere le giovani realtà punti fondamentali e vitali per proseguire nella battaglia culturale la stagione proseguirà poi con l esuberante anna mazzamauro che si esibirà il 20 e 21 novembre con nannarella recital dedicato ad anna magnani il moderno è anche teatro sociale per la regia di nicola pistoia sabato 11 e domenica 12 dicembre si terrà lo spettacolo minchia signor tenente un modo per affrontare con ironia e sensibilità un tema difficile e scomodo quello della mafia siciliana si prosegue il 15 e 16 gennaio con l albergo rosso una commedia romana del 1936 scritta da pier paolo palladino per la regia di federico vigorito ninetto davoli e gabriella silvestri da non perdere poi il 26 e 27 febbraio le bellissime di paola tiziana cruciali con michela andreozzi alessandra costanzo paola tiziana cruciani e gaia de laurentiis attesissimo poi il maestro mario scaccia il 19 e 20 marzo che insieme all attore edoardo sala salirà sul palco con serata romana a chiudere la rassegna serale ci penseranno felice della corte e loredana cannata l 1 e il 2 aprile con la commedia per il resto tutto bene di stefano satta flores regia di claudio beccaccini inizio spettacoli teatro moderno via sisto v latina dietro palazzo m il sabato alle ore 21:00 e la domenica alle ore 18:00 informazioni sui costi 0773/471928 oppure visitare il sito www.modernolatina.it a sezze e maenza si organizzano i presepi di paola bernasconi iscrizioni aperte fino al 6 dicembre per partecipare al concorso indetto dal comune di sezze in collaborazione con l associazione centro commerciale naturale via grande oggetto del contendere il presepe più bello che verrà esposto in vista delle manifestazioni natalizie rivolto a cittadini residenti e non associazioni locali e non scuole e attività commerciali setine il concorso prevede per il migliore allestimento un monte premi che sarà suddiviso in tre 300 per il primo 150 per il secondo e 100 per il terzo premio fantasia libera per materiali dimensioni e struttura i partecipanti al concorso dovranno solo compilare una richiesta scritta e il modulo di adesione che si può trovare sul sito del comune di sezze su www.setino.it oppure scrivendo un e-mail ad uno di questi indirizzi di posta elettronica servizicultura@comune.sezze.lt.it e museoarcheologico@comune.sezze.lt.it per eventuali chiarimenti potete contattare il museo antiquarium archivio storico al numero 0773/88179 oppure all indirizzo e-mail archeologico@comune.sezze.lt.it a maenza invece si è già svolta la prima riunione preliminare per l organizzazione di tra presepi tradizioni e ovvero una manifestazione che nel periodo natalizio riempie il centro storico di presepi e prodotti tipici locali nelle cantine ognuno può esprimere la sua creatività inventandosi la propria rievocazione della natività gli interessati possono rivolgersi al comune ufficio cultura telefono 0773951310 o alla proloco con una mail tramite il sito chissà che dopo qualche tempo di declino non possa tornare ai fasti dei primi anni magari con la presenza copiosa di espositori anche non maentini 15

[close]

Comments

no comments yet