Territorio per azioni 2012

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

con la collaborazione di territorio per azioni antologia dei progetti presentati 2012 www.territorioxazioni.it

[close]

p. 2



[close]

p. 3



[close]

p. 4

indice premessa di roberto furlan 01 professionisti rodolfo cetera i luoghi delle emozioni padova progetti per sei aree giarp giovani architetti padova un progetto per il recupero della treviso-ostiglia davide calore riapertura del `naviglio interno pasquale minuto cam nature materiale di comunicazione per l area naturale `palazzina irigem 02 università iuav di venezia design laura badalucco chiara pagani next life in motion tommaso gecchelin acquetica giulia vetri updown denis di luca lara maschio eleonora pesce la zappa sui piedi roberta zamuner 03 università iuav di venezia architettura eleonora mantese padova il vuoto costruito dentro le mura marco bragagnolo fabio roncato padua intra moenia mirco sparacino paola viganò camposampiero città diffusa invertita strategie di rigenerazione oltre la crescita jelisa blumberg junbiao huang elsa kaminsky meredith moore valerie raets maarten wauters camposampiero embodied energy carmen boyer,claudiu forgaci mengi guo anna gutierrez johanna jacob sam khabir marta mezerova radka simandlova maya weinstein 04 università degli studi di padova dicea pasqualino boschetto pedalando sviluppo funzionale di nodi di interscambio per una mobilità alternativa nella città metropolitana di padova diego bonaldo alvise rinaldin giulio taverniti caneva tommaso zorzi padova un nuovo polmone verde alle porte della città ilaria fantin giovanna marchioro angela martini silvia tarallo giovane padova le mura protagoniste della città laura cariello elena pavan francesco peruzzo giulia pocchiesa cantaro quadrante nordest silvia cerato luca favaro roberto righetti paolo scocco 5 9 10 22 26 30 37 38 40 42 44 49 50 54 59 60 64 71 72 78 84 90

[close]

p. 5

territorio per azioni 5 premessa far viaggiare le idee i pensieri e tutti i progetti legati allo sviluppo e alle prospettive di crescita del territorio padovano è questo l obiettivo prioritario del progetto-concorso territorio per azioni giunto quest anno alla sesta edizione perseguendo la forte volontà degli imprenditori di rilanciare il ruolo formativo delle imprese sul territorio come soggetti attivi nella crescita dei giovani al fianco dell università e degli altri soggetti istituzionali con l obiettivo di stimolare gli studenti a sentirsi protagonisti dei processi di cambiamento e di valorizzazione che coinvolgono o coinvolgeranno il loro territorio il progetto ha dimostrato nel corso degli anni l importanza di creare un contenitore-rete per far confluire e rendere fruibile a tutti l immenso patrimonio di progetti e idee legate allo sviluppo sostenibile e anche un metodo formativo che oltre a far crescere i giovani attraverso uno stretto contatto con le esigenze delle imprese e degli amministratori pubblici per diventare sempre più competitivi comincia a far capire loro il concetto di fare impresa e del ben-essere collettivo puntando insieme a nuovi modelli di progettazione partecipata questa rinnovata edizione del concorso rinforza l importanza di puntare sulla collaborazione fra imprese e giovani studenti per orientare lo sviluppo di un territorio verso una crescita piena e sostenibile sia in chiave economica che sotto il profilo urbanistico e ambientale attraverso territorio per azioni si stanno infatti consolidando interscambi e rapporti di simbiosi fra le università di padova treviso e venezia e queste relazioni permettono di accedere a un capitale sociale da non sprecare o sottovalutare bensì da alimentare con fiducia proporre soluzioni migliorative è un attività di grande importanza soprattutto per la crescita culturale dei giovani attraverso l osservazione l analisi critica e la creatività per individuare le priorità su cui concentrare progettualità e risorse come camera di commercio intendiamo farci locomotiva di questo processo per elaborare azioni mirate e condivise su riqualificazione delle zone industriali infrastrutture e viabilità servizi alle imprese semplificazione burocratica valorizzazione del patrimonio storico artistico e ambientale siamo infatti convinti che una concreta sperimentazione della progettazione attraverso questa logica basata su un territorio per azioni sia il miglior viatico per costruire futuro roberto furlan presidente camera di commercio di padova

[close]

p. 6



[close]

p. 7

01 professionisti scuole e associazioni

[close]

p. 8



[close]

p. 9

territorio per azioni 9 territorio per azioni arriva alla 6° edizione basta questo ad indicare la bontà di un progetto che nasce lo dice il nome stesso dall esigenza di voler incidere sulle necessità rilevate nel territorio attraverso una serie di azioni progettuali mirate in tutte le edizioni abbiamo cercato di coinvolgere il mondo dei giovani soprattutto universitari per attingere ad un bacino di idee nelle quali il motore primo del processo progettuale fosse la creatività ed importante è infatti il connubio che si è creato nel tempo con le università di padova treviso e venezia i cui progetti sono stati la linfa di queste edizioni quest anno la partecipazione del mondo dei giovani è addirittura aumentata abbiamo infatti avuto il contributo organizzativo del gruppo giovani di padova dell ance associazione nazionale dei costruttori edili e la partecipazione al bando di alcuni selezionati progetti del giarp l associazione dei giovani architetti di padova a queste due associazioni di giovani padovani vanno i miei più sentiti ringraziamenti insieme abbiamo vissuto la voglia di collaborazione che c è tra le associazioni di giovani anche se appartenenti a categorie diverse un bell esempio la partecipazione a quesa edizione è stata davvero grande e molti sono stati i progetti pervenuti difficile è stata la selezione dei progetti da inserire in questa pubblicazione e soprattutto la scelta dei vincitori ricordo che le categorie che il bando prevedeva quest anno erano 1 progettare il territorio costruire il nuovo e riqualificare l esistente 2 sviluppare il sistema delle reti mobilità su gomma e ferro reti di connessione mobilità slow 3 promuovere il territorio design e marketing territoriale valorizzazione di beni culturali e ambientali la forza di questa iniziativa è che essa raccoglie una serie di progetti calati nella realtà del territorio e nati dalle esigenze del territorio stesso a volte manifestati dalla politica locale a volte partoriti da esigenze vissute dalle persone stesse in quel determinato territorio tutti i progetti di questi anni sono stati raccolti nel sito www.territorioxazioni.it essi vengono mostrati in una planimetria della provincia di padova attraverso delle icone in tal modo si può vedere sia il luogo dove il progettista ha pensato di realizzare l intervento sia l intervento stesso cliccando sull icona la cosa bella è che questa piantina negli anni si è riempita di progetti e ancora molti ne vorremmo rodolfo cetera vicepresidente gruppo giovani imprenditori confindustria padova

[close]

p. 10

10 territorio per azioni associazioni giarp giovani architetti padova in questa pagina il progetto di zer049architetti per la zona mandria prevede la sistemazione della via romana aponense come una rambla che emerge dal vuoto lasciato da un fiume d auto deviato ora lungo percorsi più adatti forse meno caotica ma come barcellona prende la forma di una corte allungata di una stanza in più per chi residente o di passaggio decida di trascorrervi del tempo tra negozi caffè bancarelle e servizi di quartiere i luoghi delle emozioni padova progetti per sei aree gi.ar.p associazione giovani architetti di padova e provincia con il patrocinio del comune di padova ed in collaboraizone con il gruppo giovani imprenditori edili dell ance padova ascom camera di commercio di padova ha sviluppato un laboratorio di progettazione dal titolo giarp per la città di padova `i luoghi delle emozioni l associazione ha proposto idee atte a riqualificare alcune zone di padova piazza azzurri d italia zona mandria piazza bardella piazza eremitani piazza napoli e area ex caserma romagnoli agli associati è stata richiesta una proposta progettuale che permetta la fruizione dello spazio aperto pubblico attraverso la riprogettazione dei suoi elementi costitutivi particolare attenzione è stata posta ai seguenti temi razionalizzazione dei percorsi cercando di perseguire la continuità di quelli pedonali e ciclabili e l efficienza di quelli automobilistici individuazione di ambiti differenziati per la sosta l incontro e lo svago delle persone e della sosta temporanea di auto moto e bici studio di nuove pavimentazioni in relazione ai vari ambiti eventuale studio di componenti d arredo urbano l attitudine del laboratorio è ben sintetizzata dalle parole del presidente di gi.ar.p gianluca de cinti «un laboratorio creato dalla condivisione delle problematiche del nostro territorio e sviluppatosi facendo rivivere sei non luoghi di padova ridando a queste zone della città tutto il loro splendore diurno e notturno per essere di nuovo vissute da chi le abita dal turista e dalle famiglie il futuro della città deve necessariamente passare per il miglioramento del centro urbano rivalutato in tutto il suo potenziale riorganizzazione di aree avendo il coraggio di demolire tutto quello che non è strettamente necessario ed è oggettivamente disarmonico per poter ricostruire meglio aumentando l offerta di abitazioni a basso impatto ambientale con la creazione di quartieri residenziali e di spazi pubblici vogliamo credere nel futuro della nostra città e far parte attivamente della sua crescita non vogliamo utopie ma progetti concreti aperti alla partecipazione dei giovani attraverso concorsi di progettazione non vincolati investimenti riqualificazioni per dare ai cittadini le emozioni che meritano in una padova vivibile ed usufruibile da tutti sono molteplici le direzioni lungo le quali si producono le più significative relazioni tra architettura e luogo un immenso catalogo di forme fantastiche che fanno parte della natura ci aiuta ad articolare le nostre sperimentazioni all interno del sistema dell abitare e del vivere« sopra una maglia strutturale leggere è l unica architettura introdotta che illumina e ripara sospesa orizzontalmente sulla via ne collega i fronti e ne mitiga la marcata direzionalità rendendo più spontanei gli attraversamenti accostata agli esercizi commerciali ne costituisce l anticamera esterna utile per la sosta al coperto tav 1

[close]

p. 11

territorio per azioni 11 i luoghi delle emozioni padova progetti per sei aree 2012 nella colonna a sinistra il progetto di scattolin e morassuti prevede un intervento di sistemazione della pavimentazione e di arredo urbano davanti al sagrato della chiesa della mandria il centro del quartiere è rappresentato e percepito dagli abitanti come la zona della chiesa unitamente al complesso del patronato scuola elementare edifici limitrofi con servizi questa è l area a più alto valore simbolico e rappresentativo tuttavia la presenza della strada crea mancanza di unità di sicurezza nel transito e ovviamente di una piazza a sinistra il progetto per la zona mandria di scattolin e morassuti si propone la valorizzazione dei monumenti storici attraverso le piste ciclabili tra questi villa giusti villa molin villa san bonifacio oltre alle tracce di epoca romana il percorso ciclopedonale lungo il canale battaglia è molto usato dai residenti e frequentato dai turisti negli spostamenti dalle zone termali verso padova tav 2

[close]

p. 12

12 territorio per azioni associazioni giarp giovani architetti padova affianco il progetto di marco baldassa per piazza napoli la riorganizzazione planimetrica e i metodi di accostamento al suolo delle piastre in pietra permettono di ridefinirne gli spazi pubblici destinati all uomo tra cui la nuova piazza liberata dalle auto a nord della fornace sotto gli alberi e la vegetazione acquistano un ruolo fondamentale nella creazione di nuovi ambienti urbani in grado di suscitare un senso di ritorno ai ritmi della natura e un distaccamento interiore dalla frenesia della città affianco e a destra il progetto di stefanos antoniadis per piazza napoli l impianto urbanistico che fa da contesto a piazza napoli ovvero il masterplan del 1978 per l area peep di via goito di adriano cornoldi e giancarlo perdon si presenta come caso piuttosto marcato ed unico nella città di padova il risoluto filare di torri lascia una lacuna piazza napoli cosa può colmare o sottolineare il vuoto lasciato dai grandi volumi privati l arredo urbano consiste sempre in manufatti della stessa funzione e dimensione di arredi domestici solo disseminati per la città perchè non realizzare un oggetto a scala realmente urbana materiali tralicci reticolari formati da profili a l rivestiti con mesh zincata verniciata di bianco a caldo un emozionante vista panoramica su padova deve rimanere esclusivamente un privilegio del soggetto privato che acquista un appartamento ai piani alti delle torri oppure può diventare una piacevole dimensione di vivere la propria città elargita a tutti gli abitanti del quartiere e al pubblico in generale il progetto non dovrà introdurre alcun elemento estraneo al vocabolario del contesto tutto resta inviolato tutto appare come nuovo tav 3

[close]

p. 13

territorio per azioni 13 i luoghi delle emozioni padova progetti per sei aree 2012 sopra il progetto di carlo ferrandi e laura coppo il carattere del progetto parte dalla sua riconoscibilità così piazza napoli per essere tale dovrà innanzitutto spogliarsi dall anonimato per possedere elementi caratterizzanti che le conferiscono tale titolo nuove funzioni che siano di stimolo alla socialità elementi di connessione al contesto e al verde circostant l ambizione a divenire magnete per lo sviluppo di nuove attività commerciali nelle immagini vista aerea sulla piazza sul parco e sulla promenade a sinistra il progetto di studio righetto monica masiero e davide varotto mira a valorizzare piazza napoli come una nuova centralità urbana per l intero quartiere luogo d incontro di fruizione continua per le diverse fasce generazionali un prato inclinato costruito grazie alla realizzazione di un parcheggio interrato collega la piazza alla piastra sopraelevata delle vicine torri a nord eliminando gli ostacoli alla fruibilità degli spazi e rivitalizzandoli sotto tutto assume una nuova immagine il primo elemento visibile è la fornace carotta con un nuovo fronte in pannelli metallici a seguire i nuovi volumi in ampliamento alla fornace per le attività commerciali e di ristorazione al centro della piazza delle coperture fisse con funzione di riparo estivo e di servizio per mercatini e plateatico tav 4

[close]

p. 14

14 territorio per azioni associazioni giarp giovani architetti padova in questa pagina il progetto di roberto rossato e roberto pescarolo per l ex caserma romagnoli a destra schema assonometrico con pianta attacco a terra e livelli analitici sotto veduta della piazza civica da sud-est veduta di una delle palazzine recuperate prospettante su piazza mercato veduta del sagrato della piazza civica e dei muri attrezzati da est a destra veduta d insieme del nuovo centro dagli orti urbani attraverso la rinaturalizzazione degli ampi spazi liberi della caserma lo studio mira a far avanzare lo spazio agricolo verso la città destinando ogni superficie disponibile alla coltivazione per culminare in una grande piazza mercato luogo di scambio tra i due mondi tav 5

[close]

p. 15

territorio per azioni 15 i luoghi delle emozioni padova progetti per sei aree 2012 in questa pagina il progetto di zer049 architetti per l ex caserma romagnoli in un unico spazio i vuoti urbani delle caserme romagnoli e pierobon lasciamo immaginare un ampio arco verde alla scala dell intera città di cui l area di progetto è un nodo nevralgico il fondamentale punto di sutura è anche il potenziale centro di relazioni e funzioni di un quartiere orfano di polarità fino negate dall incompatibile presenza della strada regionale 11 tav 6

[close]

Comments

no comments yet