Reggina-Padova

 

Embed or link this publication

Description

Lady B e trova l'errore

Popular Pages


p. 1

www.iddusapi.com

[close]

p. 2

speciale sanremo a tutti i giovani e tra questi ci sono anche i miei tre figli per venti anni ho fatto il calciatore questo non mi rende certamente un maestro di vita ma ora mi piacerebbe occuparmi dei giovani quei giovani così preziosi e insostituibili so che i giovani non amano i consigli anche io ero così io però senza arroganza qualche consiglio lo vorrei dare vorrei invitare i giovani a riflettere su queste parole successo ­ se seguite gioia e passione allora si può anche parlare del successo di questa parola che sembra essere rimasta l unico valore nella nostra società ma cosa vuol dire avere successo per me è realizzare nella vita quello che si è nel modo migliore e questo vale sia per il calciatore per il falegname l agricoltore o il fornaio sacrificio ­ ho subito da giovane incidenti alle ginocchia che mi hanno creato problemi e dolori per tutta la carriera sono riuscito a convivere e convivo con quei dolori grazie al passione ­ non c è vita senza passione e sacrificio che vi assicuro non è una brutta questa la potete cercare parola il sacrificio è solo dentro di voi non l essenza della vita la date retta a chi vi vuole porta per capirne i influenzare la passione significato la si può anche trasmettegiovinezza è il tempo re guardatevi dentro e della costruzione per lì la troverete questo dovete allenarvi bene adesso da ciò gioia ­ quello che dipenderà il vostro rende una vita riuscita è futuro per questo gli gioire di quello che si fa anni che state vivendo ricordo la gioia nel sono così importanti volto stanco di mio non credete a ciò che padre e il sorriso di mia arriva senza sacrificio madre nel metterci tutti non fidatevi è e dieci intorno la sera un illusione lo sforzo e intorno a una tavola il duro lavoro costruiapparecchiata e proscono un ponte tra i prio dalla gioia che sogni e la realtà per roberto baggio a sanremo nasce quella sensazione tutta la vita ho fatto in di completezza di chi sta vivendo pienamente la modo di rimanere il ragazzo che ero che amava propria vita il calcio e andava a letto stringendo un pallone oggi ho solo qualche capello bianco in più e coraggio ­ e fondamentale essere corag tante vecchie cicatrici ma i miei sogni sono giosi e imparare a vivere credendo in voi stessi sempre gli stessi coloro che fanno sforzi avere problemi e sbagliare è semplicemente continui sono sempre pieni di speranza una cosa naturale è necessario non farsi scon abbracciate i vostri sogni e seguiteli gli eroi figgere la cosa più importante è sentirsi sod quotidiani sono quelli che danno sempre il disfatti sapendo di aver dato tutto e di aver fatto massimo nella vita ed è proprio questo che del proprio meglio a modo vostro e secondo le auguro a tutti voi e anche ai miei figli roberto baggio sanremo 14 febbraio 2013 vostre capacità guardate al futuro e avanzate 2

[close]

p. 3

www.iddusapi.com la presentazione colomba e le dimissioni di massa il trio sciagura baiocco di bari e rizzato checcos haquiz i veri motivi dell assenza di sarno

[close]

p. 4

le copertine n umero ricchissimo quello odierno alla vigilia di reggina-padova 24 pagine tutte da sfogliare e gustare le copertine parlano da sole prima copertina intervista esclusiva a lady b alias barbara carron vice presidentessa del padova seconda copertina avevamo chiesto ai giornalisti che scrivono nella nostra area vip amaranto su facebook di stampare l immagine che trovate all interno del giornale e di chiederne conto all allenatore l hanno fatto certo che no e ovviamente una domanda retorica fatta a chi sostiene che quel modo di stare in campo sia migliore di qualsiasi altro tutto qui certo che no il trio sciagura del centro-sinistra amaranto composto in rigoroso ordine alfabetico da baiocco di bari e rizzato e ancora il checcos haquiz per sarno e sotto a chi tocca con due pagine di non gabbu e non maravigghia buona sfogliata questo numero è dedicato a carmelo imbriani allenatore del benevento che oggi è morto a soli 37 anni ciao carmelo classifica senza penalizzazioni sassuolo livorno verona varese empoli modena padova brescia juve stabia ascoli novara 55 51 47 43 38 35 35 34 34 33 32 bari spezia cittadella crotone cesena ternana lanciano reggina vicenza grosseto pro vercelli 32 32 31 31 30 29 29 28 22 21 16 28 punti portati da gianmario comi fabio ceravolo rodrigo ely manuel fischnaller vincenzo sarno 11 4 3 3 3 4 paolo baiocco nino barillà federico gerardi alessio viola all davide dionigi 1 1 1 1 5

[close]

p. 5

reggina-padova la presentazione s i è conclusa con cena fra il presidente suo figlio lorenzo il consigliere delegato all area tecnica baraldi il direttore sportivo fabrizio salvatori e l allenatore franco colomba la polemica innestata a seguito delle dichiarazioni di cestaro era successo che il patron aveva confessato ad un giornalista ciò che pensa dell attuale momento biancoscudato compresi pareri di natura tecnica e tattica ricordando i periodi dell era colomba accanto a tantissime soddisfazioni ci sono episodi anche grotteschi ricordate quando per farlo dimettere partirono una serie di comunicati con le dimissioni del ds del medico del magazziniere dell addetto ai campi tutto per sensibilizzarlo nel rassegnare le sue questo per sottolineare come anche quando la reggina era seguita da migliaia di persone certe cadute di stile ci sono sempre state ci vien da sorridere se pensiamo che qui viene saltato un passaggio cioè il presidente va come dicevamo oggi nella reggina non ci direttamente dall alsono questi problelenatore e gli dice mi vanno tutti d ac faccio io la coppia cordo tutto è molto dell area tecnica più snello si gioca il baraldi e salvatori pareggio di modena ha lavorato frenetiha consentito alla camente per smusnostra squadra di sare gli angoli di prendere un punticipossibili incomprenno di quelli che prosioni cestaro chiede prio colomba consiuna svolta sul piano derava fieno in cadei risultati all allescina nella corsa natore e per ora gli salvezza tutto è buorinnova la fiducia no non potendo mitutto sta nel vedere rare ad altro chissà l inaugurazione della vecchia curva nord avvenne il se la manterrà quaper quanto tempo 18 giugno 1989 reggina-padova 1-0 il gol vittoria fu lora il padova do realizzato da maurizio raggi all 8 sotto quella curva speriamo nel controvesse tornare a mani piede viste le intenvuote dal granillo trasferta che almeno consi zioni della vigilia degli avversari derano insidiosa nell ultima gara colomba ha giocato col 4-3-3 cutolo babacar e farias i tre davanti e renzetti intermedio a centrocampo uno schieramento del genere conoscendolo fa pensare ad una certa pressione che egli stesso avverte forte il padova è in zona play off da anni l ambiente pretende qualcosa in più però è difficile ottenerla quando scricchiolano i rapporti interni 5 le presunte formazioni reggina baiocco adejo rizzato colucci freddi antonazzo comi hetemaj di bari bombagi di michele all dionigi padova silvestri dellafiore piccinni cionek legati gallozzi babacar iori de feudis renzetti cutolo all colomba arbitro borriello di mantova

[close]

p. 6

dimissioni di massa 6

[close]

p. 7

dimissioni di massa c he tempi questa è la storia realmente accaduta delle dimissioni di massa dopo una sconfitta cose da reggina una reggina vincente che oggi non c è più 22 novembre 2003 a san siro interreggina 6-0 a fine partita succede di tutto per indurre l allenatore colomba a dimettersi prende la parola il presidente lillo foti «non mi aspettavo una sconfitta così devastante adesso però ognuno dovrà assumersi le proprie responsabilità inutile nascondersi» irrompe sulla scena il direttore sportivo gabriele martino che dichiara «io rimetto il mio mandato al presidente perché mi sento responsabile e voglio assumermi le mie responsabilità dei soldi non m interessa chi si sente responsabile dovrebbe fare lo stesso» dopo quelle del ds sono arrivate al presidente della reggina le dimissioni del medico sociale dottor pasquale favasuli del preparatore atletico luigi mondilla e dei massofisioterapisti antonio costa e giuseppe errigo «anche noi rimettiamo il mandato nelle mani del presidente perché ci sentiamo responsabili e perché lui possa decidere senza condizionamenti» 24 novembre 2003 «il presidente della reggina lillo foti ha respinto le dimissioni presentate dal medico sociale e dal preparatore atletico la società riconosce allo staff medico grande dedizione e grande impegno il presidente rinnova la fiducia al dottor favasuli ed ai massofisioterapisti signori antonio costa e giuseppe errigo» 25 novembre 2003 comunicato ufficiale della reggina «c è stato un confronto con il tecnico della reggina franco colomba abbiamo fatto molte considerazioni abbiamo avuto modo di approfondire alcuni concetti e continueremo a farlo nelle prossime ore tutto ciò per il bene della reggina subito dopo arriveranno le decisioni della società dovranno essere decisioni serene e sagge alla luce di un momento molto particolare dobbiamo dare risposte credibili alla gente tutte le riflessioni 7 che stiamo facendo in questi momenti sono fatte nell interesse della reggina calcio ripeto ogni cosa deve essere valutata saggiamente a me interessano i fatti non le parole o le chiacchiere c è fiducia nei giocatori e negli uomini oggi pomeriggio ho incontrato anche la squadra con i ragazzi ho fatto alcune considerazioni soprattutto sui valori della vita e sulla credibilità rispondiamo con i fatti» il corriere della sera scrive «il presidente della reggina lillo foti ha chiesto all allenatore franco colomba di dimettersi ma il tecnico si è rifiutato» la radio ufficiale comincia a dire che se colomba va in panchina contro il bologna la domenica successiva si prende la responsabilità della sua incolumità mentre la televisione ufficiale manda un servizio sulle note della canzone dei nomadi il re è nudo dedicata al tecnico che però non intende dimettersi in nessuna maniera 26 novembre 2003 ­ adnkronos «adesso stiamo decidendo come si debba concretizzare la conclusione del rapporto con il tecnico colomba cinque anni di lavoro non possono essere dimenticati in un attimo nelle prossime ore la società comunicherà ulteriori informazioni» queste le parole del presidente della reggina lillo foti a proposito della separazione con il tecnico colomba la decisione è giunta dopo un lungo incontro tra il presidente ed il tecnico dove è stato preso in considerazione il momento attuale della squadra e sono stati valutati i rapporti esistenti da tempo tra le due parti basati principalmente su importanti valori p.s il 26 gennaio 1997 la reggina di guerini sfidò la salernitana di colomba il comunale era gremito dalle due tifoserie sotto una pioggia incessante la sconfitta per 3-0 costò l esonero a colomba e avvenne per mano di davide dionigi autore quel giorno di una tripletta nella stagione seguente colomba allenò la reggina p.s del p.s l ultimo allenatore capace di battere il padova al comunale fu franco colomba finì 3-0 rete di morabito e doppietta di ciccio marino era il 18 gennaio 1998.

[close]

p. 8

l angolo tattico il padova questo è lo schieramento difensivo col quale hanno affrontato il brescia sembra una squadra importante ma nell ultima immagine vedrete come non pressano e non fanno il fuorigioco pubblicita il gioco alla colomba palla al difensore e lancio in profondità ne verrà fuori un pericolo perché babacar è bravo di sponda e cutolo sa inserirsi voglia di giocare a calcio portami via però possesso avversario non contrastato in mezzo al campo difensori che rientrano verso la porta al minimo accenno di scatto di un attaccante 8

[close]

p. 9

intervista esclusiva b arbara carron alias lady b la vice presidentessa del padova è una delle poche donne dirigenti presenti nel panorama calcistico italiano e noi di iddusapi prima non potevamo lasciarsi sfuggire la ghiotta occasione di parlare con lei prima della gara di domani contro i biancoscudati imprenditrice nel settore immobiliare segue il calcio fin da piccola in un informazione ormai satura si cercano sempre le stesse persone le interviste nella settimana del match sono un copia/incolla da anni noi nel nostro piccolo cerchiamo di andare oltre È stato un gradevole piacere constatare la disponibilità della nostra ospite che ci ha solo chiesto di aspettare mezza giornata per le risposte puntualmente arrivate si parla di calcio ma si divaga passando per il cinema musica shopping e grazie a lady b per la sua disponibilità peccato che impegni di lavoro la terranno lontana dal granillo domani lady b è il nome che si è fatto tatuare sulla spalla «mi è piaciuto quando i tifosi mi hanno chiamata così e allora l ho fatto diventare un tatuaggio» che donna barbara carron e il suo tatuaggio lady b 9

[close]

p. 10

intervista esclusiva a barbara carron barbara lei è una delle poche dirigenti calcistiche da dove nasce la sua passione per il calcio che in genere è un mondo così maschilista «sono cresciuta nei campi da calcio accompagnando mio padre che fino alla sua scomparsa è sempre stato vicino al mondo sportivo in generale ma con il calcio in particolare dai campetti del paesino alla lega pro2 barbara carron festeggia col presidente del padova marcello cestaro con il giorgione castelfranco veneto al treviso e quindi al giocava a calcio da piccola o praticava padova» qualche altro sport «no niente calcio sono stata una nuotatrice quando ha visto la sua prima partita e e ho insegnato nuoto per diversi anni oggi giostato amore a prima vista col calcio co a golf ma pratico sempre molto sport di tipo «sinceramente non ricordo quale sia stata la aerobico e un po di sano yoga tutte le mattine mia prima partita perché ero molto piccola lo stress a cui sono sottoposta quotidianamente molto probabilmente ma ricordo molto bene i lo richiede» mondiali dell 82 il grande paolo rossi ed i suoi gol antonio cabrini e le lacrime di tardelli si parla tanto di fair play finanziario ma quando segnò in finale contro la germania la crede sia la panacea di tutti i mali in fondo partita a carte di bearzot con pertini e il nostro basta uno sponsor fittizio per ripianare le bagno nella fontana del paese con la mega perdite e non risolve il problema bandiera che mia madre aveva cucito e che per «non sarà la panacea di tutti i mali ma di due settimane sventolò fuori di casa non posso sicuro fa parte di uno di quei punti che dimenticare conservo ancora tutte le copie andrebbero trattati e modificati quanto prima della gazzetta dello sport di quel periodo» il calcio in italia è una bomba ad orologeria 10

[close]

p. 11

intervista esclusiva a barbara carron sta vivendo una realtà fittizia mentre tutto attorno il mondo è cambiato completamente cambiato ci sarà bisogno non solo del fair play finanziario ma anche di investimenti nel settore giovanile delle legge sugli stadi di proprietà e di tanta ma davvero tanta pazienza per modificare la percezione del calcio da parte dei presidenti È assodato che una squadra di calcio non può più essere considerata l hobby di un ricco imprenditore ma un azienda a tutti gli effetti e come tale dovremmo imparare a gestirla quindi favorire il più possibile la formazione di giovani manager dello sport a tal proposito io ho appena frequentato un master alla bocconi per la gestione degli eventi sportivi e l ho trovato davvero utile» qual è l aspetto che più le piace del mondo del calcio e quello che le piace di meno «difficile oggi rispondere a questa domanda ma la cosa che mi manca di più quando mi allontano dai campi da calcio è il clima È l insieme delle emozioni che quei 90 minuti mi regalano prima durante e dopo nulla li sostituisce la cosa che mi piace di meno è che il calcio è sempre più finto lo scandalo del calcio scommesse ha scosso me come tanti altri tifosi mi chiedo se siamo per davvero arrivati all anno zero o se ci sia ancora da scavare» lei è un imprenditrice come riesce a conciliare gli impegni del suo lavoro e della sua vita privata con l essere vice presidente di una squadra professionistica di calcio «semplice non ho una vita privata scherzi a parte la mia vita è davvero molto piena ma mi piace così perché assieme al dolore fisico ciò che temo di più nella vita è la noia io non mi annoio ma ogni tanto sento l esigenza di fermarmi e di allontanarmi da tutto e tutti così prendo e parto da sola per qualche giorno di vacanza dove dimentico tutto o almeno ci provo e mi dedico a me stessa» nel padova ci sono due graditi ex amaranto bonazzoli fermo ai box e franco colomba che in settimana è stato molto criticato dal presidente cestaro e che sembra sia a rischio panchina cosa non sta funzionando «mancano i risultati e le prestazioni non sono state in crescita ma una squadra che ha subito un rimaneggiamento a metà stagione molto probabilmente è ancora alla ricerca di una sua identità» dove può arrivare la sua squadra e cosa pensa della reggina «È un campionato strano questo dove possiamo arrivare io mi auguro ai play off e spero sia conforme alle nostre reali possibilità la reggina è un ottima squadra e non occupa una posizione veritiera di classifica È comunque una squadra che quanto prima vuole allontanarsi dalle zone basse della classifica e quindi ci darà del filo da torcere di questo sono sicura» 11

[close]

p. 12

intervista esclusiva a barbara carron qual è il suo idolo calcistico e sportivo in generale «non ho idoli in particolare ma apprezzo gli allenatori che sono riusciti come sacchi a lasciare un segno in questo mondo mi piace la filosofia spagnola di crescita di una generazione calcistica che si sta assicurando quasi un intero decennio di risultati sintomo di una programmazione seria e paziente adoro sir alex ferguson e il suo ricoprire il ruolo di manager dello united da 27 anni incredibile» divagando un po oltre il calcio quali sono le sue passioni «amo la musica studio canto da molti anni e mi diletto ora con una pianista che è anche la mia insegnante di canto a mettere insieme un repertorio di canzoni faccio molto sport inizio tutte le mie giornate facendo almeno quindici minuti di yoga e seguo le filosofie orientali appassionante» che rapporto ha con la musica «mi piace è parte integrante della mia giornata inizio con la musica e in macchina guidando per molte ore la musica mi fa compagnia durante la giornata» quale è il suo genere e quale il suo cantante preferito «mi piace molto la musica italiana ma anche qualche autore straniero dai mostri sacri della musica queen pink floyd david bowie e di attuale antony and the johnsons» sta seguendo sanremo «se fosse solo musica molto probabilmente lo seguirei purtroppo soprattutto questa edizione dimostra di essere tanto altro» qual è il suo film preferito «i ponti di madison county film d amore sono una romanticona» quali sono l attore e l attrice che più le piacciono «clint eastwood è l attore/regista che preferisco mentre meryl streep è l attrice che più mi fa sognare» in cucina come se la cava «mi piace cucinare per me stessa per gli amici» cibo preferito «amo la carne e le verdure di stagione cucinate in tutti i modi sono una salutista ma non rinuncio mai ad un buon bicchiere di vino rosso rigorosamente rosso!» che rapporto ha con lo shopping «e sfrenato per i vestiti gonne lunghe camicie di seta ne vado matta e le scarpe come tutte le donne ma adoro anche gli orecchini sempre molto grandi piccoli fanno tanto vecchia!» guidare le piace che rapporto ha con i motori «guido moltissimo e amo guidare sono piuttosto scaltra alla guida ma anche prudente non posso permettermi ripercussioni sul mio lavoro e soprattutto capisco che arrivare dieci minuti prima rischiando la vita non ne vale davvero la pena» sarà al granillo domani «purtroppo no gli impegni di lavoro mi fanno stare a casa ma il granillo mi mancherà molto perché sono sempre scesa da quando padova e reggina giocano nella stessa categoria» siamo di parte e non le diciamo in bocca al lupo per domani «forza padova e un bacio a tutti i tifosi reggini!» 12

[close]

p. 13

programma 26ª giornata ascoli-pro vercelli bari-crotone brescia-vicenza cittadella-cesena grosseto-lanciano livorno-modena novara-verona reggina-padova sassuolo-spezia ternana-empoli varese-juve stabia ore 18.00 domenica ore 12.30 classifica punti sassuolo livorno verona varese 1 empoli padova brescia juve stabia modena 2 ascoli 1 spezia cittadella cesena ternana crotone 2 lanciano novara 4 reggina 2 bari 7 vicenza pro vercelli grosseto 6 55 51 47 42 38 35 34 34 33 32 32 31 30 29 29 29 28 26 25 22 16 15 g 25 25 25 25 25 25 25 25 25 25 25 25 25 25 25 26 25 25 25 25 25 25 v 17 15 13 12 10 8 7 9 9 9 8 8 7 7 8 6 9 6 8 4 4 4 n 4 6 8 7 8 11 13 7 8 10 8 7 9 8 7 11 5 10 8 10 4 9 p 4 4 4 6 7 6 5 9 8 10 9 10 9 10 10 8 11 9 9 11 17 12 f 51 48 37 34 41 29 33 38 32 34 34 31 28 25 25 25 34 22 32 28 20 26 s 19 31 20 27 39 28 26 37 29 35 35 37 41 28 33 34 29 29 29 37 45 39 pross turno 23 feb 2012 cesena-ascoli cittadella-livorno crotone-ternana empoli-padova juve stabia-grosseto ven 22 ore 19 lanciano-reggina modena-brescia ore 18 pro vercelli-bari spezia-novara ven 22 ore 21 verona-varese vicenza-sassuolo marcatori 17 reti sansovini spezia 15 reti cacia verona 3 rig 14 reti ardemagni modena 3 rig e zaza ascoli 13 reti siligardi livorno 1 rig 11 reti gonzalez novara 3 rig e succi cesena 2 rig 8 reti comi 2 rig 5 reti ceravolo 2 reti adejo e viola 1 rete barillà ely fischnaller gerardi e sarno 13

[close]

p. 14

baiocco-di bari-rizzato il trio sciagura n elle pagine seguenti vi raccontiamo l azione che porta all angolo e poi al gol subito a modena in sintesi rizzato si guarda la partita di bari riesce a fare un rinvio assurdo baiocco va avanti e indietro senza senso nell ultima immagine di bari si è dimenticato di mettere le mani dietro la schiena modello pensionato che segue i lavori nelle prime immagini è più barillà che si preoccupa dell uomo libero che rizzato questo per spiegare il perché diciamo che non difende mentre come attacca lo vedono tutti baiocco sull angolo fa un balletto avanti indietro da autospaesato rizzato invece di salire prima sale quando ormai avevano colpito di testa di bari che prima se ne era andato in giro a seguire un uomo in area rinvia sulla testa e poi si ferma l errore di dionigi è far giocare la squadra in quel modo quando è dimostrato che la squa dra andava meglio in un altro ora si gioca così con la difesa è bassa con un altro modo di intendere il calcio che non prevede fuorigioco pertanto l errore si sposta in campo quasi tutti i giocatori sono tutti dove devono essere tranne di bari che esce a seguire uno e lascia il buco rizzato che non solo non chiude la diagonale ma se ne frega baiocco che esce male o esci in anticipo e prendi la palla oppure stai in porta e si mette nelle condizioni di essere scavalcato dopo il corner di nuovo i tre baiocco esce non esce va avanti e torna indietro rizzato sale tardi da quel palo perché dovrebbe farlo quando la palla rimane lì ed invece aspetta che il modenese la rimetta al centro per salire di bari rinvia su uno di loro e poi guarda il gol il trio sciagura del centro-sinistra amaranto paolo baiocco vito di bari simone rizzato 14

[close]

p. 15

baiocco-di bari-rizzato il trio sciagura questa era l immagine preparata per i giornalisti da stampare e portare a dionigi niente da fare da qui abbiamo recuperato la copertina e sempre da qui andiamo ad analizzare lo schieramento difensivo nell azione che porta al calcio d angolo dal quale scaturirà il gol subito a modena la palla viene servita a sinistra su pagano che abilmente attira su di sé di bari rimane uno spazio che non viene coperto da rizzato nonostante in quest immagine sia nella giusta posizione per andare a chiudere ed invece si ferma non considerando nemmeno l avversario sturaro che si inserisce lui guarda la palla il nostro allenatore assiste con le mani in tasca d altronde faceva freddo 15

[close]

Comments

no comments yet