Boves&Società marzo 2012

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

b oves società poste italiane s.p.a supplemento n.2 a il giornale di boves autorizz tribunale di cuneo n 304 del 14-12-1976 copia omaggio d.l 353/2003 conv in l 27.2.2004 n 46 art 1 comma 1,dcb/cn b&s b&s periodico informativo a cura dell amministrazione comunale anno 2 n° 9 aprile 2012 l amministrazione comunale augura buona pasqua!

[close]

p. 2

b&s b&s

[close]

p. 3

b&s b&s 3 ospitiamo gli amici di balnearia ricordando ancora la calda accoglienza ricevuta nel suo viaggio dell autunno scorso il monumento dedicato oltreoceano alla amicizia tra boves e balnearia il sindaco mario giuliano ha invitato tutti i concittadini disponibili ad ospitare eventuali visitatori che arrivassero dalla città argentina a segnalarglielo così da poter programmare in caso di bisogno telefono 335.5313081 boves per la qualità della vita uno studio dell asl in occasione del prossimo rinnovo dell autorizzazione all ecoram con il vincolo dell eliminazione degli odori molesti ha evidenziato che la qualità della vita a boves è migliore della media regionale e provinciale o al limite in linea l età media della popolazione è inferiore di due anni alla media provinciale l indice di vecchiaia che meglio dell età media consente di mettere in evidenza il livello di invecchiamento di una popolazione è sensibilmente inferiore a quello provinciale e regionale così è per l indice di dipendenza relativo alla popolazione non autonoma che è inferiore alla fascia di popolazione che essendo in attività dovrebbe provvedere al suo sostentamento relativamente agli indicatori di salute che considerano il determinante ambiente essi mettono in rilievo una situazione in linea con la provincia e migliore rispetto al dato regionale l unico dato negativo relativo al 23 al 2008 sulla differenziazione autonomamente conferito dalle imprese ed il bio-compostaggio siamo oltre il 52 e migliorerà ancora a breve il comune di boves non rientra nel piano di risanamento della qualità dell aria ancora i dati dei vari inquinanti sono risultati in diminuzione nel 2010 ultimo anno esaminato gli indicatori relativi all istruzione sono in media con dati migliori per quanto riguarda il limite di attesa nelle scuole di infanzia gli indicatori di sanità ricoveri spesa farmaceutica ecc hanno valori inferiori rispetto a tutti i parametri territoriali considerati indicatori positivi anche per quanto riguarda il tasso di circolazione l incidentalità e la mortalità stradale l indicatore di mortalità in genere risulta più complesso comunque in linea con la situazione dell asl cuneo 1 provinciale e regionale anche i dati delle dimissioni ospedaliere sono sulla stessa linea l asl conclude dicendo si può parlare sotto tutti gli aspetti di un quadro positivo o al limite in linea con la realtà provinciale e regionale questo è un punto d orgoglio per un amministrazione che ha come slogan per la qualità della vita sinceri auguri di buona pasqua a tutti boves società periodico informativo dell amministrazione comunale supplemento al giornale di boves n 2 poste italiane s.p.a supplemento n.2 a il giornale di boves autorizz tribunale di cuneo n 304 del 14-12-1976 copia omaggio d.l 353/2003 conv in l 27.2.2004 n 46 art 1 comma 1,dcb/cn coordinamento editoriale aldo baudino michele baudino adriano toselli adriano toselli michele siciliano circolo l otturatore redazione e-mail info@mariatv.it concessionaria pubblicitaria maria tv sas strada cascina forlenza 7 beinette cn direttore di produzione wilma franchino 3477632020 impaginazione gianluca vada 3358181054 per si viaggiare sas beinette e-mail comuni@mariatv.it astegiano e c di marene mario giuliano sindaco

[close]

p. 4

4 b&s 25 aprile 1945 25 aprile 2012 b&s sessantasette anni di libertà 25 aprile ore 9,15 ritrovo al sacrario sotto il municipio ore 9.30 saluto delle autorità presenti e deposizione corone interviene la banda musicale s pellico ore 10,00 nell auditorium borelli ­ presentazione a cura dell istituto comprensivo a vassallo dell iniziativa adotta un martire con proiezione 27 aprile ore 18,00 nella chiesa parrocchiale messa in suffragio dei caduti del 27 aprile convenzione tra comune e la cassa rurale di boves fotovoltaico agevolato il comune di boves e la cassa rurale ed artigiana di boves hanno concordato un iniziativa particolarmente interessante per i cittadini bovesani è da subito possibile rivolgersi alla cassa rurale ed artigiana di boves per poter ottenere un mutuo per la costruzione di un impianto fotovoltaico mutuo il cui costo delle rate sarà di fatto equivalente agli incentivi erogati dallo stato ed al minor costo sostenuto in bolletta autoconsumo quindi con impatto zero sul cittadino nella versione standard il mutuo potrà arrivare 15.000,00 per la costruzione di un impianto di 6 kw che sarà ammortato dagli incentivi in massimo 72 mesi alla scadenza gli incentivi resteranno all ex mutuatario per i 14 anni rimanenti e senza limite di tempo al cittadino resterà il rimborso dell autoconsumo i tassi praticati saranno molto bassi notevolmente al di sotto delle normali condizioni di mercato euribor a 6 mesi più uno spread molto la cassa rurale ed artigiana di boves si impegna a lavorare la pratica in tempi rapidi 15 20 gg dal ricevimento della documentazione completa queste particolari condizioni a testimoniare l impegno della cassa rurale ed artigiana di boves nell incentivare la produzione delle energie alternative l iniziativa,ad evidente vantaggio dell ambiente sta molto a cuore all amministrazione comunale bovesana che ha sottoscritto con la cassa rurale ed artigiana una convenzione la produzione di energia rinnovabile permetterà quindi a privati cittadini di boves di dotarsi senza investimento di capitali propri di un impianto di produzione di energia elettrica che terminato il periodo di ammortamento proprietario e conseguentemente sul territorio impianti per privati senza costi diretti per i cittadini ridotto con spesa di istruttoria di favore consistente in 100,00 la concessione del mutuo è soggetta ad insindacabile giudizio di merito creditizio della banca erogante.

[close]

p. 5

l imu della nuova imposta municipale unica alle municipalità rimarrà molto poco per l anno in corso e per i successivi il suo gettito andrà quasi ad esclusivo vantaggio dello stato l anticipazione dell applicazione dell imu all anno 2012 ha riservato allo stato la metà del gettito sui fabbricati diversi dall abitazione principale e dai rurali strumentali secondo le stime fatte dall ifel ­ fondazione anci per il comune di boves questo b&s b&s 5 non rende ricchi i comuni agli occhi dei cittadini sembra che il comune raddoppi la propria entrata grazie all imu in realtà lo stato incamera i proventi maggiori togliendo al comune persino la libertà di riscuotere la qual è la maggiore ricchezza di cui si disporrà il dato imu 2012 deve essere confrontato con le maggiori risorse comunali 2012 sarebbero pari a 35.232,50 ma i tagli stabiliti dalle norme che si sono succedute dal 2010 ad oggi in termini di risorse sottratte dallo stato al comune a quanto ammontano in dettaglio 511.011,00 lo squilibrio tra maggiori risorse derivanti dall imu ed i tagli subiti è evidente 475.778,50 popolazione gli stessi servizi degli anni precedenti sia in termini qualitativi che numerici senza una gestione oculata delle previsti per il 2013 e 2014 raccolta teli agricoli il comune di boves in collaborazione con le varie associazioni di categoria organizza un ritiro collettivo di teli agricoli manichette reti antigrandine teli pacciamatura nell area mercatale in data 27 aprile 2012 dalle ore 8,00 alle ore 11,00 le aziende agricole verranno contattate dalle loro associazioni per il programma dettagliato e i relativi costi.

[close]

p. 6

6 b&s facciamo di conto dall esame dei dati riportati evidente la minore spesa sostenuta nel trimestre 2011 rispetto al medesimo trimestre del 2010 ciò è dovuto sia alla maggiore mitezza del clima invernale ma anche in modo sostanziale all abbattimento dei consumi energetici ottenuto grazie agli interventi di coibentazione delle strutture notevole isolamento termico presso i fabbricati destinati all istruzione i vantaggi sono plurimi minore inquinamento ambientale minori costi e maggiori comfort b&s la spesa dell energia e rendiconto palazzetto confronto spesa gas da riscaldamento plessi scolastici oggetto di interventi per il risparmio energetico nel territorio totale spesa illuminazione comunale pubblica 2011 l illuminazione pubblica rappresenta uno dei servizi resi alla cittadinanza per garantirne la sicurezza ed è uno elementi di visibilità dell amministrazione l energia elettrica necessaria per il funzionamento degli impianti di pubblica illuminazione occupa una posizione di primo piano in termini di spesa di bilancio e per questo che una buona gestione degli impianti può avere implicazioni rilevanti sul piano economico in termini di riduzione di costi inoltre è allo studio una diversa gestione degli impianti con possibili spegnimenti parziali programmati.

[close]

p. 7

lavori pubblici notizie dall ufficio progettazione opere lavori sistemazione aree esterne e tettoia accesso scuola fontanelle sono stati eseguiti i lavori di sistemazione di un area esterna uso didattico alla scuola di fontanelle cio consente di avere a disposizione uno spazio all aperto fruibile nelle ore di intervallo ma versatile ad un utilizzo per lezioni all aperto e stata progettata e realizzata una tettoia di copertura del camminamento di accesso all ingresso della scuola l intervento consistente in una trasparente struttura di acciaio e lexan integra l accesso ai locali scolastici potendosi fruire di passaggio comodo e agevole anche durante i giorni di cattivo tempo comune di boves inizio lavori 29 agopsto 2011 lavori 7 dicembre 2011 fine b&s b&s 7 25.000,00 comune di boves inizio lavori giugno 2012 fine lavori luglio 2012 spogliatoi scuola media sono stati appaltati i lavori per il completo rifacimento della zona spogliatoi e servizi della palestra della scuola media vassallo l intervento ritenuto interessante da parte della regione piemonte assessorato sport e dal coni di cuneo è ammesso servizi igienici cimitero sono stati appaltati nei giorni scorsi i lavori di realizzazione di un blocco di servizi igienici a servizi del cimitero urbano l intervento consentirà di disporre all ingresso del cimitero deambulatorie e per normodotati del credito sportivo costo opera 65.000,00 regione piemonte 37.200,00 mutuo istituto di credito sportivo 3.000,00 fondi propri comune di boves inizio lavori giugno 2012 fine lavori settembre 2012

[close]

p. 8

8 b&s lo ha assoggettato a contributo totale costo opera 40.000,00 crc inizio lavori 6 settembre 2011 lavori 23 settembre 201 fine b&s all intradosso le coperture delle due aule mansardate di scienze naturali e laboratorio al piano secondo il per l isolamento all estradosso delle coperture piane della palestra e degli altri terrazzi costo totale opera 800.000,00 regione piemonte 277.000,00 mutuo cassa depositi e prestiti inizio lavori agosto 2011 fine lavori serramenti 23 dicembre 2011 fine prevista lavori edili luglio 2012 assistenza tecnica feste e sagre garantito gratuitamente l assistenza e consulenza tecnica in occasione delle varie feste popolari in linea con lo spirito volontaristico che anima tutti gli organizzatori muro via fonte paradiso sono stati eseguiti i lavori di ricostruzione di muro contenimento via fonte paradiso con tipologia in cemento armato la struttura precedente consistente in muratura di pietrame in parte a secco e in parte con giunti di malta venne dissestata durante il periodo bellico dal passaggio di un panzer tedesco 1 costo opera 10.500,00 boves inizio lavori 19 settembre 2011 fine lavori 20 ottobre 2011 1 fonte orale dutto giovanni di fontanelle classe 1931 isolamento sono stati ultimati i lavori di miglioramento dell isolamento delle scuole del capoluogo e di fontanelle energetici il progetto è stato ritenuto meritevole dalla fondazione crc che serramenti nelle scuole del capoluogo sono stati portati a termine pur in concomitanza con il funzionamento scolastico i lavori di sostituzione dei serramenti della scuola media vassallo la tipologia messa in opera è quella in alluminio con vetro di sicurezza a doppia camera basso emissivo con un risultato di trasmittanza uw che si aggira mediamente intorno a 1 w m2k è consentito un risparmio energetico del 400 delle dispersione circa il 50 dei consumi totali di per cio che riguarda l involucro opaco del fabbricato sono stati isolati tutti notizie dall area tecnica manutentiva lavori pubblici parchi giochi con l arrivo della bella stagione si provvederà ad installare alcuni normative europee vigenti in materia di sicurezza delle attrezzature parchi giochi en 1176 da collocare all interno delle aree verdi pubbliche delle frazioni di mellana rivoira s.anna e nel parco di villa berrini che sono stati acquistati dalla ditta ar3 s.r.l con sede a pianfei via mondovì n° 169/c in qualità di agenzia di zona della ditta dimo group s.r.l con sede a racale le ­ per una spesa di complessive 9.706,62 iva compresa manutenzione anfiteatro scuola elementare via alba della scuola elementare di via alba attualmente composta da smaltatura grigia verrà ricoperta da un rivestimento resinoso continuo colorato che rende la pavimentazione antipolvere impermeabile resistente all abrasione elastico con un buon assorbimento acustico resistente agli curve e di gradevole aspetto estetico questo intervento sarà realizzato nel periodo estivo dalla ditta a.p.i s.p.a con sede a mignanego ge via trieste n° 13 p.iva 00251170106 per l importo di 15.625,00 oltre all iva al 21 di 3.281,25 e così per complessivi 18.906,25 pannelli fotovoltaici area mercatale la retenergie soc cooperativa di fossano via marene 18/b si è aggiudicata la concessione della copertura dell area mercatale di via borella di proprietà comunale per la costruzione e gestione di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica previo smaltimento e realizzazione di nuova tetto alle condizioni tutte previste nel bando di gara e capitolato speciale offrendo il corripettivo annuo per la concessione di 550,00 cimitero del capoluogo nel cimitero del capoluogo si è provveduto ad incaricare la ditta ravarino paolo di peveragno ad estirpare il viale principale che era costituito da arbusti ormai vetusti ed inoltre lo stesso ha il compito di provvedere alla piantumazione di nuove essenze adesioni al costituendo consorzio irrigazione a goccia a rivoira e in pieno svolgimento l operazione di approfondimento per la costituzione di un consorzio per l utilizzo dell acqua del futuro bacino di via tetti molettino per l irrigazione a goccia a rivoira le adesioni sino ad ora pervenute sono vicino al centinaio ed è sempre possibile presentarne di ulteriori tutti coloro che fossero interessati all operazione anche solo per ottenere ramero 335/6374249

[close]

p. 9

riciclo rifiuti dal 23 del 2008 della raccolta stradale la differenziata nel nostro comune è molto aumentata differenziati dalle imprese e la stima su indicazione del cec del compostaggio domestico la percentuale media annua è arrivata a oltre il 52 siamo sulla buona strada ma bisogna fare molto di più come fanno tanti altri comuni anche particolarmente vicino a noi l unico modo ad oggi per portare la percentuale di differenziata oltre il 70 ­ 80 è la raccolta porta a b&s b&s 9 si può dare di più porta strada che si stanno avviando nostro per approfondire il tema e valutare la possibilità di realizzare il sistema porta a porta anche nel nostro comune si terranno vari momenti di incontro con tutta la popolazione della città suddivisa a zone con inviti mirati in quelle sedi tecnici del cec e amministratori illustreranno il sistema e verranno sottoposti ai cittadini i tipi di contenitori possibili i possibili orari e i giorni di ritiro per i vari materiali differenziati cosa potrebbe essere raccolto porta a porta e cosa potrebbe rimanere stradale almeno inizialmente per ragioni oggettive e come ha suggerito l esperienza fatta in altri comuni virtuosi in tanti campi boves è un modello sia sotto l aspetto ben conosciuto del volontariato come sotto l aspetto della vitalità espressiva oltre 80 associazioni di tutti i settori che della qualità della vita come attestato da un recente studio dell asl sarebbe bello che potesse diventare un modello anche per la percentuale della raccolta differenziata 5 per mille al comune con la dichiarazione dei redditi 2012 unico cud o 730 sarà possibile indirizzare il 5 per mille dell irpef per le attività sociali svolte dal comune di residenza del contribuente apponendo appositamente destinato la scelta del 5 per mille non sostituisce ma si aggiunge a quella dell 8 per mille dell irpef allo stato o alla chiesa cattolica o alle altre confessioni religiose essa costituisce un concreto aiuto al comune per essere vicino ai cittadini più bisognosi e sociale si alleviano le situazioni di disagio ed in particolare si sostengono progetti in favore di anziani portatori di handicap minori in pratica il comune cerca di sostituirsi almeno in parte allo stato ed alla regione che continuano a tagliare risorse alla spesa sociale l amministrazione ringrazia coloro che negli anni scorsi hanno contribuito al sostegno dei bisognosi con la destinazione del 5 per mille irpef al comune di residenza essa ha rappresentato un aiuto reale al fabbisogno sociale della collettività bovesana si ricorda che le quote di 5 per mille assegnate a boves saranno esclusivamente quelle dei contribuenti che avranno fatto la loro allegato alla dichiarazione dei redditi il proprio comune rimarranno sul territorio bovesano il ricavato sarà destinato ad aiuti alle famiglie in dichiarazione dei redditi 2012 anche quest anno è possibile destinare il 5 per mille irpef per le attività sociali svolte dal comune di boves allerta meteo in caso di allerta meteo della protezione civile a partire dal livello 2 durante

[close]

p. 10

10 b&s b&s parte la campagna diamogli 18 anni in comune una zampa iniziativa volta a pubblicizzare il diritto di chiedere la cittadinanza italiana da parte dei ragazzi stranieri nati in italia soddisfazione arriva dall amministrazione per varie adozioni negli ultimi mesi di vari cani randagi bovesani ma ne restano comunque ricoverati in canile ben nove nessun pericolo di vita per loro è un ventennio che la legge proibisce il loro abbattimento ma importante resta trovare loro una casa sgravando anche così la comunità del loro mantenimento cosa è l associazione diamogli una zampa si presentano così siamo un gruppo di appassionati una vita dignitosa e l amore di una famiglia e ci prodighiamo per trovargliela non abbiamo un canile di proprietà e gli animali di cui ci occupiamo si trovano in strutture del territorio cuneese `diamogli una zampa onlus si occupa della promozione delle adozioni sensibilizzando e collaborando con i ogni disagio consiglio ed aiuto sul sito www.diamogliunazampa org trovate le immagini degli animali adottabili per informazioni scrivete alla e-mail bersano.l@libero.it o telefonate al 328.0519288 o al 333.3791486 salvate `i nostri amici da una vita di `reclusione informazioni si possono trovare sul sito del comune www.comune.boves.cn.it l amministrazione comunale di boves ha aderito all iniziativa 18 anni in comune campagna organizzata da anci save the children e rete g2 per promuovere l acquisizione al compimento della maggiore età della cittadinanza italiana da parte dei ragazzi nati in italia da genitori stranieri con la cittadinanza si acquisisce la piena titolarità dei diritti e dei doveri e ciò costituisce sicuramente un passaggio irrinunciabile verso la piena e completa integrazione ad oggi la legge italiana legge n 91 del 5 febbraio 1992 non riconosce automaticamente la cittadinanza a chi nasce e cresce in italia con genitori migranti a meno che i genitori o anche il solo padre non siano a loro volta diventati cittadini secondo la legge questi giovani nati in italia qualora siano stati continuativamente residenti sul suolo italiano per i loro 18 anni di vita senza assenze di oltre sei mesi possono ottenere la cittadinanza entro i 19 anni di età purché ne facciano richiesta presentando la domanda al sindaco in questo caso la pratica segue una via breve e veloce l acquisto della cittadinanza produce l abolizione degli obblighi relativi allo stato di cittadino straniero in particolare l obbligo di avere il permesso o la carta di soggiorno e di esibirli per ogni pratica amministrativa oltre a questo la cittadinanza permette la libera circolazione sia presso i paesi dell unione europea che presso il proprio paese di provenienza oltre alla possibilità di usufruire della protezione da parte delle autorità consolari italiane in qualunque paese estero con la cittadinanza italiana il cittadino straniero acquista inoltre la possibilità di partecipare a concorsi pubblici ed altri tipi di selezioni pubbliche ampliando in modo notevole le proprie opportunità lavorative da ultimo la cittadinanza permette l iscrizione nelle liste elettorali e l acquisto del diritto di elettorato attivo e passivo e cioè di votare ed essere candidati ed eletti italiana non perdono quella del paese d origine perché il nostro ordinamento consente la doppia cittadinanza mantengono quindi i loro diritti verso il paese d origine e potranno se le norme di quel paese lo consentono trasmettere la polizia municipale feste nuziali attenti a non sporcare ne da parte degli invitati alla cerimonia di imbrattare le strade con scritte di afsulle strade ed in particolare lungoil percorso del corteo tali comportamenti violano l art 15 del codice della strada che comporta il pagamento della sanzione da 39,00 a 159,00 o da 100,00 a 400,00 tali violazioni possono concorrere con il reato di danneggiamento o di rimozione di segnali qualora vengano danneggiati o occultati i segnali stradali a carico dell autore della violazione inoltre è applicata la sanzione accessoria del ripristino dei luoghi a proprie spese nel caso di imbrattamento della sede stradale con scritte in vernice il ripristino può consistere anche nel rifacimento del tappetino di usura dell asfalto con addebito della relativa spesa al contravventore si invitano pertanto i cittadini ad astenersi dalle suddette condotte illecite.

[close]

p. 11

tutori e amministratori di sostegno volontari cercasi venerdì 30 marzo all auditorium borelli è stato presentato un progetto coordinato dalla provincia di cuneo in collaborazione con il consorzio socio-assistenziale del cuministratori di sostegno o tutori persone in condizioni di fragilità con ridotta autonomia che non possono appoggiarsi alla rete parentale la tutela e l amministrazione di sostegno sono istituti giuridici ai quali è possibile e opportuno ricorrere per proteggere e sostenere chi per effetto di una disabilità di una malattia invalidante per dipendenza da sostanze o altro non è in condizione di provvedere in autonomia ai propri interessi e uno strumento introdotto nel codice civile in epoca recente legge n 6 1/2004 l istanza per l apertura di una amministrazione di sostegno deve essere prodotta da soggetti autorizzati al giudice tutelare che sentite le parti interessate e valutata attentamente la situazione può nominare un incarico a familiari o a persone disponibili l amministratore di sostegno non si sostiaccompagna in una fase particolare della svolgimento di pratiche ed azioni che indicate dal giudice possono riguardare la gestione dei beni l organizzazione del vivere quotidiano l assistenza e la cura della persona nella sua interezza si tratta quindi di un ruolo importante e delicato in questi ultimi anni è notevolmente cresciuta l attenzione alla tutela delle persone coltà pubblica tutela di cuneo in via xx settembre n 48 fornisce gratuitamente ai cittadini consulenze e supporto per la presentazione dei ricorsi per l apertura della amministrazione di sostegno e per il disbrigo degli atti e delle pratiche che competono a tutori e amministratori di sostegno nelle fasi successive alla nomina il consorzio socio assistenziale del cuneese gestisce attualmente e tramite i propri operatori oltre 130 interventi di tutela a favore di persone anziane disabili e minori in particolari situazioni l incarico di amminigiudice a volontari e importante estendere la collaborazione con altri soggetti o con singoli cittadini b&s b&s 11 come è avvenuto con risultati decisamente positivi le esperienze già in corso nel territorio del consorzio cuneese dimostrano quanto sia utile la formazione e la possibilità per il volontario di essere supportato nell espletamento del suo compito dai servizi competenti ed inserito nella rete per la realizzazione del progetto di aiuto alla persona fragile che ingloba il giudice tutelare la famiglia i servizi socio ­ assistenziali e sanitari il mondo del volontariato il progetto prevede l avvio di moduli formativi ai quali potranno partecipare persone disponibili a diventare volontari nel campo degli istituti giuridici della tutela e dell amministrazione di sostegno subordinatamente alla disponibilità di posti potranno partecipare al percorso in-formativo anche tutori o amministratori di sostegno che svolgono già la funzione nei confronti di familiari le persone interessate possono iscriversi al percorso e richiedere informazioni all u.p.p.t via xx settembre n 48 cuneo tel 0171 445863 alle sedi territoriali del servizio sociale del consorzio socio assistenziale del cuneese o alla sede centrale del servizio via rocca de baldi 7 tel 0171 334172-334175

[close]

p. 12

12 b&s b&s il progetto per i ragazzi organizzato da comune e accompagnatori naturalistici sulle tracce dell estate l associazione sulle tracce della natura accompagnatori naturalistici alpi occidentali con il comune di boves propongono per l estate 2012 delle attività ludico escursionistiche rivolte a bambini e ragazzi di età compresa tra i 6 e i 13 anni il periodo va dal 2 luglio al 10 di agosto suddiviso in tre moduli da dieci giorni anche quest anno proporremo come tradizione vuole attività di escursionismo sul territorio alla scoperta della ricchezza naturalistica che esso ci offre attività che educa ad un corretto approccio con l ambiente oltre alle passeggiate in natura verranno attivati diversi laboratori in cui i bambini in maniera pratica impareranno ad usare le mani e a confrontarsi tra di loro queste attività hanno la funzione di sollecitare lo scambio di idee l amicizia e qualche portano se supportate dagli educatori e dai genitori alla crescita personale del bimbo l associazione propone queste attività presso la propria sede sita nella struttura dell ecomuseo della castagna di disposizione per questo progetto sono delle attività di educazione ambientale e di escursionismo con copertura assicurativa r.c.t il periodo che va dal 2 luglio al 10 di agosto sarà suddiviso in tre moduli di 10 giorni ognuno durante questo periodo le attività si svolgeranno dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 16.30 per chi ne farà richiesta preingresso alle ore 8.00 i tre moduli saranno così suddivisi 1 dal 02 luglio al 13 luglio 2 dal 16 luglio al 27 luglio 3 dal 30 luglio al 10 agosto temi delle escursioni alla scoperta del bosco gli alberi le piante erbacee gli animali il valore delle piccole forme di vita come fare ad orientarsi costruire un piccolo bivacco naturale e altri piccoli stratagemmi per diventare degli esploratori l acqua osserviamo tutte le caratteristiche legate agli ambienti acquatici un piccolo torrente nasconde al suo interno un mondo ricco di biodiversità i macroinvertebrati ottimi bioindicatori della qualità dell acqua ovviamente l acqua offre tantissime altre sorprese tocco annuso guardo e ascolto impariamo ad usare i sensi e a natura l elemento indispensabile per la vita questa attività sviluppa il proprio istinto giornata dedicata all orienteering imparare a muoversi muniti solamente di una cartina e di una bussola questa giornata sarà arricchita da una gara in cui i ragazzi in coppia o in piccole squadre impareranno a cercare e trovare un itinerario guardandosi intorno e rispondendo a facili domande di carattere naturalistico in viaggio insieme come antichi esploratori partiamo con zaino in spalla e tanta voglia di scoprire cosa c è sulle montagne proponiamo una giornata o un soggiorno in una vallata della provincia di cuneo itinerario e programma ancora da stabilire temi dei laboratori orienteering un pomeriggio dedicato alla spiegazione della gara che si svolgerà durante l uscita sul territorio imparare in un luogo che si conosce ad usare la cartina e la bussola prima di uscire verso le montagne un modo per stare insieme e confrontarsi con gli altri con allegria preparazione del feltro impareremo a lavorare la lana grezza di pecora sambucana e a trasformarla come in una magia in piccoli oggetti di feltro il forno con farina acqua e lievito e il nostro bel forno a legna ci cimenteremo laboratorio di arte piccolo corso di disegno naturalistico usando tecniche diverse impareremo a disegnare oggetti naturali land art:con materiali naturali o di riciclo faremo delle istallazioni nel bosco attività che libera la nostra fantasia ogni modulo prevede qualche ora due volte per modulo da dedicare allo svolgimento dei compiti assegnati per l estate inoltre alle famiglie dei bambini partecipanti verranno proposte delle attività escursionistiche da svolgere durante il costi 150,00 a bambino comprensivi di curazione r.c.t materiale per lo svolgimento di tutte le attività proposte salvo diversamente indicato referenti del progetto luisa sorrentino accompagnatrice naturalistica cell 347 9399046 paola politano accompagnatrice naturalistica cell.370 7072781 enrica di ielsi assessore del comune di boves cell 328 4517158 l iniziativa sarà presentata il 18 aprile alle ore 20,45 all auditorium borelli corso per amministratori giovedì 12 aprile all auditorium e l urbanistica a cura dell architetto alessandro mola responsabile dell urbanistica e dei lavori pubblici del comune di fossano nell ambito del corso vari gli appuntamenti nel cuneese per amministratori comunali organizzato dal movimento sindaci presenterà il sindaco mario giuliano per informazioni rivolgersi al comune di boves 0171.391811 apre la pesca in valle colla con l arrivo della primavera riparte la stagione di pesca della valle colla dopo un 2011 ricco di soddisfazioni che ha visto l incremento del numero dei soci che hanno contribuito in modo attivo alla gestione della riserva durante l ultimo direttivo di febbraio è stata deliberata l apertura e la chiusu7 aprile mentre la chiusura sarà domenica 23 settembre per il terzo anno consecutivo il direttivo proporrà il memorial cavallo carlo domenica 20 maggio 2012 durante l assemblea è stata deliberata una piccola integrazione alle quote rispetto agli anni passati causata dall aumento dell iva e dalla modesta variazione del pronta pesca al kilogrammo con l intento di riuscire a garantire una corretta gestione delle semine come è avvenuto nelle scorse stagioni il presidente arch giacomo luigi gaiotti

[close]

p. 13

progetto di prevenzione per le dipendenze di comportamenti a rischio degli adolescenti b&s b&s 13 tempo al tempo tat tempo al tempo è un progetto di prevenzione che vede la collaborazione dei serd servizi per le dipendenze patologiche dell asl cn1 e della cooperativa animazione valdocco il progetto si pone come obiettivo quello di contrastare le condotte a rischio degli adolescenti legate all uso di sostanze stupefacenti ed alcoliche e di fare prevenzione delle malattie a trasmissione sessuale nel tentativo di aumentare il livello di informazione e di consapevolezza dei giovani all interno di contesti informali e di divertimento il progetto è attivo sul territorio cuneese da diversi anni e gli operatori hanno preso parte ad iniziative di tipo informativo sia all interno di locali della zona discoteche feste e manifestazioni sia in realtà di aggregazione giovanile che hanno richiesto interventi più strutturati e continuativi l intervento inoltre si è posto come obiettivo l incontro con qualche modo sono in contatto con gli adolescenti all interno adolescenti in particolare sul territorio bovesano è stato possibile attuare gli interventi previsti dal progetto nella loro completezza grazie alla collaborazione con le agenzie presenti quali l assessorato alla famiglia comune il c.s.a.c consorzio socio assistenziale del cuneese e la consulta famiglie rispetto agli adulti nei mesi tra settembre e dicembre 2011 sono stati realizzati quattro incontri oltre a uno preparatorio proposto a luglio rivolti ai genitori di ragazzi preadolescenti ed adolescenti che attraverso una metodologia attiva hanno cercato di presentare alcune problematiche presenti in media più di 25 persone hanno attivato il confronto e rappresentato uno stimolo per incontri successivi che la consulta famiglie sta programmando in base ai bisogni emersi e raccolti rispetto ai ragazzi invece sono stati proposti tre incontri realizzati all interno dei locali del teatro borelli messi a disposizione per l attività dall amministrazione comunale i ragazzi partecipanti sono stati molto numerosi grazie anche all ottimo lavoro a livello relazionale che da anni viene svolto dagli educatori di strada le tematiche toccate sono state quelle relative all uso di sostanze stupefacenti ad alcoliche al divertimento ed al rischio alle malattie sessualmente trasmesse in particolare per quest ultimo argomento è stato possibile avvalersi della presenza di un ostetrica del consultorio familiare dell asl cn1 della sede di cuneo che presenziando agli incontri ha avuto modo di conoscere e di farsi conoscere dai ragazzi la partecipazione alle attività è stata buona sia in termini numerici sia rispetto all interesse dimostrato verso gli argomenti proposti l obiettivo degli operatori coinvolti è stato quello di creare uno spazio di ascolto e di confronto sulle tematiche indicate che non fosse giudicante e che permettesse ai ragazzi di sentirsi liberi di esprimersi di porre domande di confrontarsi non solo con i coetanei ma anche con un mondo adulto in grado di gestire la discussione e di fornire informazioni corrette in tal modo si sono poste le basi per ulteriori approfondimenti e per eventuali contatti personali futuri ci è parso che i ragazzi si siano sentiti liberi di porre domande e di esprimere con autenticità il loro pensiero all interno di un atmosfera ludica e di un contesto stimolante l utilizzo di locali dedicati ha facilitato molto la proposta degli interventi ed ha portato i ragazzi a sottolineare l esigenza di poter usufruire di spazi aggregativi in modo continuativo gli obiettivi futuri contemplano la possibilità di ulteriori collaborazioni tra il progetto tat ed il territorio bovesano dato l interesse dimostrato da parte dei destinatari dell iniziativa adulti educanti e ragazzi e visto il forte sostegno offerto dalle diverse agenzie alla realizzazione delle proposte in particolare dal sindaco prof mario giuliano e dall assessore avv enrica di ielsi dagli educatori giribaldi alberto e camillieri doantella e dalla consulta famiglie.

[close]

p. 14

14 b&s giornata della te quelle esterne pesano sulla vita di ogni giorno questo spettacolo è fatto di scrittura poetica che è insieme memoria e sofferenza così si legge nella presentazione fornita dalla protagonista dijana pavlovic rappresentazione interpretata con grande professionalità da due artisti rom che hanno saputo catturare l attenzione direi anzi l anima dei presenti il pubblico ha applaudito il primo brano musicale alla conclusione a cui è seguito un interessante dibattito con gli interpreti che si sono confrontati con gli spettatori dijana pavlovic è un attrice nata e vissuta in serbia dove si laurea nella facoltà delle arti drammatiche di belgrado si trasferisce a milano nel 1999 dove attualmente vive nella sua attività promuove la cultura e la letteratura rom impegnandosi nella difesa e nel riconoscimento della storia e tradizione di questo popolo senza falsi pietismi ma b&s memoria una platea silenziosissima e particolarmente attenta ha assistito venerdì 9 marzo 2012 al borelli allo spettacololettura-concerto vita mia parla a cura di dijana pavlovic e giuseppe di leva con dijana pavlovic e george moldoveanu nell ambito dell iniziativa l olocausto degli altri quest anno abbiamo scelto di avvicinarci alla sofferenza del popolo rom come per quanto riguarda l omocausto l olocausto degli omosessuali ci si era accorti che la persecuzione e la discriminazione erano comparse ben prima dell avvento del nazismo e delle leggi razziali ed erano proseguite ancora dopo anche le vicende narrate in questo spettacolo fanno riferimento bito dagli jenisch in svizzera iniziato nel 1926 e terminato solo nel 1975 con giorni nostri il maltempo aveva impedito che la serata si tenesse in concomitanza del 27 gennaio forse è stato meglio così se la memoria non deve essere rinchiusa in una data il rinvio ci rammenta che ricordare bisogna sempre in ogni momento dell anno all 8 marzo con una donna in scena che rienze terribili di un altra donna vita mia parla tratta della persecuzione degli zingari gli jenische in svizzera con la storia pesante e dolorosa di mariella mehr una poetessa jenisch quanto dolore può sopportare un essere umano c è una dose per ciascuno una quantità per la vita oltre quale soglia la persona si spezza e come mai qualcuno si spezza producendo la grande letteratura mariella mehr nata nel 1947 ha subito nei primi anni di vita terribili soprusi che l hanno ferita per sempre nel corpo e nell anima la persecuzione degli zingari gli jenische in svizzera che proietta l ombra all inizio degli anni ottanta la investe saranno vittime mariella si salva grazie all attività politica e giornalistica e più tardi a quella letteraria e tuttavia la salvezza non è guarigione le ferite interne vengono continuamente riaperpartendo dai diritti di ciascuno george moldoveanu è violinista di tanel suo primo concerto pubblico ed a 33 anni è già direttore di un complesso di musica popolare entrambi hanno saputo trasmettere i loro sentimenti più profondi ed interpreto coinvolgente lei con la voce e l arte della parola lui con l accompagnamento musicale traducendo quanto l attrice andava presentando con le note del suo violino riuscendo a riportare sulle corde senza il supporto di uno spartito l intensità e la drammaticità del testo il pubblico si è dimostrato molto soddisfatto della serata e gli artisti hanno dichiarato il loro piacere per essere venuti a boves per aver conosciuto la nostra città ben disposti a farvi ritorno per regalarci qualche altro momento culturale costanza lerda

[close]

p. 15

consulta giovani b&s b&s 15 attività in movimento l inverno di quest anno non ci ha portato la neve e il caldo si sentito anche in consulta dopo il consiglio comunale che nostro statuto possiamo dirci attivi e operativi al 100 soprattutto agendo con più semplicità lo statuto conferma la durata del direttivo a due anni e non più tre permettendo in questo modo un maggiore ricambio dei membri e dando la possibilità ai più di vivere tale esperienza si è voluto però dare un limite alle candidature per il direttivo da ora sarà possibile entrarci soltanto se si è passato un periodo di collaborazione attiva e duratura in questo modo siamo convinti si possano limitare da una parte le esigenze di coloro i quali vogliano arrivare a delle poltrone solo perché appoggiati dal politico o amico importante di turno dall altro far si che il lavoro di un gruppo non vada perso per inesperienza siamo convinti che la collaborazione e la condivisione siano il miglior modo di costruire e portare avanti anche in maniera differente gli obiettivi primari della consulta scuola di pace consulta giovani consulta famiglie tavolo associazioni bovesane per i insieme nel corso dell autunno e dell inverno il mandato dell attuale direttivo e il presidente alcune realtà associative della nostra uscente coerente con ciò che disse in passato città hanno intrapreso un cammino interessante di dialogo e ascolto reciproco non si candiderà più per tale carica la scuola di pace le consulte cittadine dei giovani e delle famiglie e i soggetti bene comune un cammino interessante riuniti dal tab tavolo delle associazioni di dialogo e ascolto tra la scuola di pace bovesane hanno provato a confrontare le consulte dei giovani e delle famiglie pensieri e iniziative attraverso la condie i soggetti riuniti dal tab visione di idee e attività una iniziativa che ci vede protagonisti e al quale stiamo partecipando con molto da questo percorso sono emerse entusiasmo e curiosità un progetto che mette in sinergia le differenti realtà che operano nel comune di boves si sta già lavorando agli eventi estivi chi ha proposte e iniziative è sempre il benvenuto ricordiamo comunque che anche quest anno beni comuni sulle casse comunali siamo convinti e perentori a proseguire su questa strada convinti che alle volte è più semplice lamentarsi che proporre e trovare soluzioni alternative al problema dei contributi comunali che come si sa sono sempre meno siamo orgogliosi di questa nostra scelta e siamo convinti che debba possa fare scuola la consulta era arrivata ad un bivio o si cambiava o si rischiava di perdersi soltanto lasciando un segno e aprendosi alle varie realtà è possibile questo cambiamento un percorso che va verso un rinnovo e che speriamo presto porterà dei buoni frutti ricordiamo a chiunque voglia partecipare che sul sito e sulla pagina facebook trovate le date delle assemblee e dei nostri incontri l aprile della consulta dei giovani appuntamenti all auditorium borelli ore 20,45 organizzati dalla consulta mercoledì 11 aprile serata su proviamo a parlare di questioni di economia e lavoro venerdì 13 aprile presentazione del libro immagini di vittoria di stefania belmondo in collaborazione con la casa editrice araba fenice durante la serata interverrà l autrice il cui storico mentore è il bovesano italo giubergia per informazioni rivolgersi alla biblioteca civica 0171.391834 ­ 0171.391850 comune concetto che introduce i temi dell impiego di spazi e risorse all interno della comunità in cui viviamo spazi e risorse che attraverso economia ed ecologia vanno gestite perché la condivisione dell etimo dei due termini non è casuale oikos in greco casa troppo spesso si dimentica che territorio e risorse sono un bene anzi una casa comune pertanto si è avviato un confronto sull importanza dell equilibrio nella gestione del territorio e sulle diverse forme di condivisione dei beni l intenzione dei quattro soggetti promotori è di legare nell arco del 2012 una serie di iniziative culturali e momenti informali di aggregazione su diversi temi dalla tutela del paesaggio alla sostenibilità dello sviluppo al recupero e valorizzazione della cultura percorsi di condivisione attenzione dunque alle iniziative con il logo bene comune

[close]

Comments

no comments yet