Il Picchio di Torresina - mese di Gennaio 2013

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

distribuzione gratuita giornale di quartiere anno 6 numero 57­ gennaio 2013 la salute non ha prezzo l di daniela moretti art.32 della costituzione italiana recita la repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell individuo e interesse della collettività e garantisce cure gratuite agli indigenti nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge la legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana la sanità dal 1948 al 1978 anno in cui viene istituito il servizio sanitario nazionale e si dà applicazione al dettato costituzionale era caratterizzata da · organizzazione e gestione statale · assicurazioni mutualistiche gestite dall inam istituto nazionale assicurazione contro la malattia al quale era affidata la gestione dell assicurazione obbligatoria continua a pag 8

[close]

p. 2

l anno vecchio È finito ormai ma qualcosa ancora non va opo aver passato un anno a fare le previsioni tra sospiri e scongiuri eccoci qui quasi svuotati da quel senso di ansia e attesa che fino all altro giorno caratterizzava le nostre vite e bastato solo un sospiro subito dopo il brindisi di capodanno per accorgerci che le cose non sono affatto cambiate dallo scorso anno ed ora che abbiamo smesso di fare i gestacci ai maya che facciamo sicuramente dobbiamo aprire gli occhi e tornare alla realtà abbiamo un anno lungo e difficile la crisi non accenna a d di stefania giannetto finire di torturarci e a ben vedere l ansia e l attesa stanno sempre lì al loro posto ma non scoraggiamoci orsù dunque rimbocchiamoci le maniche e pensiamo con ottimismo al da farsi al di là dei buoni intenti pensati ed espressi in preda ai fumi dell alcol natalizio vi invito ad essere propositivi e positivi il picchio starà sempre al vostro fianco per dare voce alle vostre segnalazioni ai vostri malumori alle vostre fantasie quelle erotiche sono escluse cercando di stare al passo con tutte le novità del nostro territorio ed individuare per migliorarli insieme con chi ci amministra i buchi neri della nostra territorialità noi la faccia e l impegno ce lo metteremo tutto garantendo con la serietà che da sempre ci contraddistingue tanti auguri per questo 2013 che sia per tutti noi un anno ricco di belle sorprese e novità noi ci saremo per raccontarvele 2

[close]

p. 3

sommario gennaio 2013 1 2 4 5 l angolo della poesia rubriche 5 8 10 12 13 14 15 15 la salute non ha prezzo l anno vecchio È finito ormai i cani del quartiere ed il quartiere di cani un opera d arte con un biglietto atac dicembre il bello a torresina 6 idea di laboratorio teatrale e scenografico rivolto ai bambini di torresina ed oltre 9 la speranza nel silenzio 10 l italia va verso la diffusione del servizio di psicologia di base 11 il mercurio 14 le dediche dei nostri lettori letti per voi visti per voi news dal comitato di quartiere torresina lettere alla redazione le perle di zia pina cucinati per voi rileggici su internet al sito www torresina.net diventa anche tu amico del picchio di torresina su facebook dopo la lettura il picchio t i in vit a a gett are il giorn ale n e gli a p po s it i c a ss on etti pe r l a carta perché il picchio è a favore della raccolta differenziata dove posso trovare ogni mese la mia copia de ll picchio di torresina anno 6 numero 57 gennaio 2013 reg tribunale di roma n 559 del 17 dicembre 2007 sede viale indro montanelli 20 00168 roma editore associazione o.n.l.u.s noi di torresina viale indro montanelli 20 00168 roma cellulari 3338029862 3396531743 e-mail ilpicchioditorresina@yahoo.it direttore responsabile jean-luc giorda capo redattore stefania giannetto in redazione marcella speranza daniela moretti aurelia colarossi cinzia pezzola antonio picciau antonella salerno pierfederico poli antonio di siero luigi spagnoletti impaginazione progetto grafico-editoriale pubblicitario gestione internet roberto delle case hanno collaborato a questo numero biagio peragine giulio moscatelli silvia francisci marco griguoli eugenio cortonicchi alessandra taborra michela fabbri pina la dogana stampato presso tipografia river press group s.r.l via menalca 30 tel fax 062294420 062295925 e-mail rpg@mclink.it tuttiine go zieglistudi professionali di torresina tutti gli inserzionisti esterni le edicole via torrevecchia 87-242-342 alcuni negozi di via pietro maffi alcuni negozi di via torrevecchia e largo arturo donaggio le edicole di via pietro maffi alcuni negozi di via andersen municipio 19° di via mattia battistini xix gruppo vvuu via f borromeo la biblioteca basaglia via federico borromeo 67 biblioteca casa del parco di via della pineta sacchetti 78 centro anziani torrevecchia monte mario primavalle ama di torrevecchia santa maria della pietà ·uffici municipali pad 29-30-31 ·padiglioni 13 26 e 32 ·centro antea atletica monte mario scuola di via andersen bar di via vittorio montiglio 21 bar di largo millesimo mercato rionale di via pasquale ii° questo numero è stato chiuso in redazione il 31/12/2012 l associazione noi di torresina ringrazia tutti coloro che con le loro donazioni ci permettono di pubblicare il picchio invitiamo tutti i lettori che vogliono scrivere articoli poesie dediche o che vogliono raccontare momenti di vita lagnandosi o ringraziando ad inviarci i loro elaborati presso ilpicchioditorresina@yahoo.it oppure lasciando i loro scritti dal giocattolaio nuvoloni via pietro maffi 28/32 da roberto il tabaccaio di viale i montanelli o all edicola vidi di viale montanelli gli scritti dovranno essere accompagnati dalla firma dell autore che potrà scegliere di non essere citato sul giornale ma apparire solo con le iniziali o un nomignolo e un recapito telefonico 3

[close]

p. 4

esercizio convenzionato con il c di q torresina di biagio peragine giro di parole utilizzato come titolo per l argomento che e mai possibile che si debba vivere di arroganza e intendo trattare ha lo scopo di attivare il più possibile mancanza di rispetto verso gli altri la curiosità di chi leggerà questa lettera nel contempo a tal proposito vorrei porre 2 domande ai proprietari spero che il suo contenuto stimoli l interesse a contribuire al di cani miglioramento del grado di civiltà e della socialità tra noi 1 se capitasse a voi mi riferisco ai trasgressori sopra citati di dover subire un eventuale sopruso abitanti di torresina cronologicamente parlando io sono tra i primi residenti come vi comportereste nei confronti di chi lo mette di questo quartiere e posso testimoniare che in questi in atto anni abbiamo raggiunto grazie all interessamento di 2 come mai i signori che accompagnano il proprio alcune persone che si sono prodigate e continuano a farlo cane regolarmente tenuto al guinzaglio e che utilizzano un buon risultato per quanto riguarda la parte infrastrutturale il sacchetto di raccolta delle feci non si preoccupano a tal punto che torresina risalta positivamente nel di fare notare ai trasgressori che con il loro comportamento illecito danneggiano e vanificano la confronto con le altre zone limitrofe ciò nonostante a mio modesto avviso si denota ancora correttezza di tutta la categoria poca correttezza nei comportamenti degli abitanti del perché invece a volte si cimentano in una sorta di difesa corporativa nostro quartiere alla premessa fatta debbo necessariamente aggiungerne a questo punto devo spiegare il senso che ho inteso dare un altra prima di affrontare l argomento che mi sono proposto al titolo dell articolo per l argomento trattato io come tante altre persone a causa di una fobia la prima parte corrispondente a i cani del quartiere pur avendo il massimo rispetto per i cani come esseri è riferito proprio a tutti i cani verso i quali credo viventi sono letteralmente terrorizzato quando mi capita di abbiamo e dobbiamo il massimo rispetto mentre la incontrarli sprovvisti del guinzaglio seconda parte il quartiere di cani è riferito a in questi frangenti pur facendo notare che ho paura alcuni quei proprietari che si comportano scorrettamente proprietari assumono atteggiamenti di scortesia di approfittando dell occasione che ho di scrivere questa arroganza e di noncuranza delle leggi e dei regolamenti che lettera nel rimanere ancorato al tema della convivenza ne prescrivono l uso in alcuni casi mi viene fatto notare civile e del decoro del nostro quartiere vorrei chiedere a tutti coloro che gettano i rifiuti e che è colpa mia se ho paura e le cartacce al di fuori degli pertanto gli stessi non si sentono appositi contenitori se costa loro minimamente obbligati ad eliminare molto evitare di farlo la causa del mio malessere cosa vi manca per essere debbo aggiungere che purtroppo incapaci di mettere in pratica questo non è il solo atto di esplicito dei semplici atti conformi sopruso che subiamo tutti mi alle regole del vivere civile riferisco alle feci che imbrattano spero di essere riuscito ad ovunque vie e marciapiedi attirare la vostra attenzione per de l quar tie re a causa de l riflettere sugli argomenti trattati e mancato utilizzo da parte degli risvegliare quel necessario accompagnatori dell apposito spirito critico che serve per sacchetto per raccoglierle rendere sempre più decoroso il doverosamente nostro quartiere se è così vi ora domandiamoci perché deve ringrazio perché mi avete dato accadere tutto questo l opportunità di raggiungere perché queste cose devono essere per forza regolamentate l importante obiettivo che mi ero proposto nello scrivere per legge questa lettera buon 2013 a tutti non basta il buonsenso ma che vi aspettate che lo faccia io i cani del quartiere ed il quartiere di cani il 4

[close]

p. 5

di giulio moscatelli un opera d arte con un biglietto atac copia la statua equestre di marco aurelio -180 d.c originale hi non ricorda il film colossal il gladiatore ebbene l imperatore anziano interpretato da richard harris e che proteggeva il generale massimo era proprio l imperatore rappresentato a cavallo in campidoglio va detto subito che si tratta di un caso unico è l unica statua originale di un imperatore che sia giunta fino a noi come sappiamo che è originale dell epoca di marco piazza del campidoglio dal fatto che è in bronzo infatti gli originali cioè la prima realizzazione diretta per mano dell autore sono sempre in bronzo tutta la massa delle statue in marmo bianco che vediamo nei musei sono delle repliche delle fotocopie anche se ben fatte questa poi è trattandosi di un personaggio eccellente ricoperta di una patina d oro ed è un caso anzi un errore che sia giunta fino a noi nel medioevo infatti quando fondevano per avversione al paganesimo tutte le statue di soggetto pagano fu scambiata per la statua di costantino che lo ricordiamo tutti fu il protettore del cristianesimo e quindi risparmiata in seguito fu messa lì nel cinquecento da michelangelo che la volle al centro della piazza da lui stesso disegnata pochi anni fa fu rimossa e trasportata per proteggerla al coperto nel palazzo del museo capitolino antistante ed al suo posto fu situata una copia estremamente fedele l effetto che infonde è maestoso l imperatore che è il capo religioso prima che militare e politico è qui a cavallo come quando è a capo delle truppe schierate ricordate quella scena iniziale del film roma ha vinto c ma è in abiti civili non ha armi e corazza ma sulle spalle ha il segno del comando supremo che solo lui può indossare il mantello di porpora per il colore violaceo rivedere il film se no i film americani a che servono ma perché se evoca una situazione militare è rappresentato in borghese perché marco aurelio fu un imperatore pacifista un filosofo prestato alla politica il gesto con cui si rivolge alle musei capitolini interno folle plaudenti col braccio teso e indicante è solenne e volitivo proprio di chi ha il potere supremo e il bello è che è replicato dal cavallo che accenna un movimento ritmato e cadenzato nella sua monumentale stazza è proprio un cavallone la testa dell imperatore con barba e capelli riccioluti è piena di serietà ed espressività l animale da parte sua ha il ciuffo tra le orecchie scambiato a lungo per una civetta dal popolino romano e la criniera voluminosa e mossa per adeguarsi al suo cavaliere nell insieme percepiamo autorità bilanciata da virtù e movimento bilanciato da pensosità proprio quello che si voleva comunicare per finire due curiosità per gli amanti dell equitazione si noti che il cavallo è sferrato come usuale per molti secoli e la sua andatura è quella chiamata del trotto riunito per gli amanti del cinema non è vero che marco aurelio fu ucciso dal figlio commodo come nei film morì invece di peste nel 180 vicino a vienna andiamo di corsa al campidoglio a rivedere questa magnificenza pensiero io l angolo della poesia il vento odio la felicità perché mi ha fatto tanto soffrire i raggi di sole si fanno vedere luminosi perfetti poi si indeboliscono perdono la loro identità di raggi e si confondono con i colori del dolore scendono lungo le ali della china come frecce infuocate che hanno la consapevolezza del loro avvenire ma non sanno perché è così quando salendo sapranno e potranno proteggere il loro posto in cima alla vetta dove tutto è godimento dell anima e soddisfazione piena allora anche io amerò la felicità sco dalla porta sento uno scricchiolio gelido che proviene dal cielo non lo vedo ma lo immagino immaginandolo vedo una striscia grigia che si muove si muove e si muove come un uccello pazzo ma felice perché è libero ecco come si chiama l aria gelida vento e marco griguoli scuola andersen 4 a anno 2011/2012 5 silvia francisci 1987

[close]

p. 6

dicembre il bello a torresina di m speranza di tutto di più mese di dicembre è iniziato ricordandoci che il centro commerciale è presente nel nostro quartiere ormai da sei anni quindi grande festa invece cinque anni li ha festeggiati il picchio di torresina sembra incredibile come voli il tempo quando si è in buona compagnia ancora festa una piccola idea a torresina diventa una bomba deflagrante che ne dite di mettere a disposizione un piccolo spazio un banchetto per le nostre vicine di casa che fanno tanti bei lavori con lana durante la manifestazione di babbo natale sono bastate queste poche parole per mettere in moto l organizzazione di un mercatino di natale riservato a chi per hobby è capace di fare artigianato puro non se l aspettava nessuno che oltre settanta persone avrebbero chiesto di partecipare ma vicino a natale è possibile anche che i miracoli si compiano sabato 15 nonostante un tempo uggioso i portici di viale indro montanelli pullulavano di persone che offrivano i propri lavori molti raffinati e pregiati altri semplici ma originali tutti bellissimi tricot ricami ceramiche intagli in legno paesaggi per i presepi oggettistica bigiotteria pitture su vari materiali fiori e tante sciarpe e cappelli i lavori dei bambini della chiesa i boy scout quelli della scuola andersen per questi ultimi vendere i lavori fatti a scuola aveva un obiettivo preciso bisognava contribuire con il ricavato a comprare una lavagna interattiva multimediale per una classe della scuola l unica che ne era sprovvista grazie ai genitori che si sono attivati ai comitati di quartiere torresina nuovo quartaccio e vivere a quartaccio il 15 sera l obiettivo era raggiunto continua a pag seguente il 6

[close]

p. 7

continua da pag precedente un bel regalo di natale visto il buon risultato il sabato successivo si è replicato ma il 22 dicembre era il giorno della x edizione del babbo natale torna a torresina organizzato dall associazione noi di torresina che edita il picchio per non farci mancare niente l associazione nuova gestione ha organizzato con la comunità di s egidio il ri-giocattolo e una raccolta di indumenti e coperte per i più bisognosi attività ludiche per i bambini nel parco e la vendita di oggetti vari per proseguire sul progetto che porta avanti ormai da tempo per le adozioni a distanza grande affluenza durante tutto il giorno ma quando il suono delle zampogne è risuonato per il quartiere tanti bambini e genitori e nonni si sono affollati aspettando con ansia l arrivo di babbo natale che è arrivato scortato dai volontari della protezione civile roma 19 un vecchio bellissimo il nostro babbo che ha distribuito i doni ad emozionati bimbi incantati che vivevano quel momento come una favola ma tutto questo non basta il 14 è stata inaugurata la mostra del pittore mario salvi presso il daily training il maestro mario salvi importante esponente della pittura a spatola esporrà le sue opere fino al 13 gennaio il 23 dicembre presso la parrocchia di s faustina concerto di natale il coro della chiesa si è esibito nelle tradizionali musiche natalizie seguite dal concerto del chitarrista damiano caprio che come al solito ha dato il meglio di sè basta poco che ce vo grazie a tutti opera del pittore mario salvi opera del pittore mario salvi 7

[close]

p. 8

continua da pag 1 solo per i lavoratori garantiva l assistenza in caso di malattia al lavoratore e ai suoi familiari era articolata al suo interno in casse mutue per categorie specifiche di lavoratori che garantivano livelli di assistenza diversi a seconda della quota contributiva versata · ospedali · uffici provinciali igiene l art 1 della legge 833/78 individuava nel servizio sanitario nazionale lo strumento per attuare il dettato costituzionale il servizio sanitario nazionale è finanziato attraverso la fiscalità generale e i fondi integrativi e persegue l uniformita delle condizioni di salute su tutto il teritorio nazionale garantendo a tutti livelli uniformi di assistenza obiettivi questi mai raggiunti e ogni giorno più lontani lo strumento di gestione è l unità sanitaria locale strumento operativo del comune il cui comitato di gestione è di nomina politica per problemi gestionali economici per inefficienza e poca efficacia evidenziata dalle inchieste di mani pulite de lorenzo-poggiolini e altri nel 1992 si passa dalla gestione politica alla gestione tecnica l unità sanitaria locale diventa azienda sanitaria locale vengono create le aziende ospedaliere e le aziende ospedaliere universitarie queste hanno autonomia economico-finanziaria con contabilità separata all interno del bilancio dell a.s.l se nell a.s.l vi sono più presidi ospedalieri questi possono essere accorpati a fini funzionali le a.s.l sono aziende di diritto pubblico con personalità giuridica al fine di dotare l organizzazione sanitaria di efficienza efficacia ed economicità l a.s.l garantisce la tutela della salute per conto della regione tramite l acquisto di servizi sanitari da produttori pubblici es ospedale s filippo neri e privati es policlinico gemelli il piano del commissario bondi per il lazio prevede sulla base degli standard ministeriali definiti da agenas che riducono al massimo a 3 per mille abitanti il numero di posti letto per acuti una concentrazione delle medie ed alte specialità e un aggregazione efficiente dei punti di offerta al fine di rafforzare le eccellenze che la sanità succhia risorse che sembrano finire in un buco nero è un dato di fatto ma non si può pensare di risolvere tutto riducendo i posti letto occorre colpire inefficienze e sprechi ottimizzare le risorse far emergere il meglio presente in ogni struttura per ridurre al minimo la degenza ospedaliera e favorire e sostenere una sanità territoriale che consenta a tutti di non doversi recare in ospedale per uno starnuto di poter trascorre la vecchiaia a casa propria e non viaggiando da un ospedale ad un reparto post-acuzie e ritorno per finire in una residenza sanitaria assistita abbiamo uno dei sistemi sanitari migliori al mondo e non vogliamo tornare alle casse mutue camuffate da assicurazioni che garantiscono cure e salute solo a chi ha risorse economiche le dediche dei nostri lettori a p a 8 matteo per i suoi due anni il 27 gennaio tanti auguri tesoro tanti auguri a te che sei entrato nella nostra vita come un raggio di sole di cui non possiamo più fare a meno a te che sei la nostra essenza di vita a te che sei il nostro passato il nostro presente e sarai il nostro futuro ti amiamo tantissimo mamma stefania e papà fabrizio er la nascita del piccolo roberto nato a fine novembre auguroni di cuore da tutta la redazione alla neo-mamma cinzia del bello e dal collega luigi anche al neo-papà andrea 28 gennaio la vita è matta e non sappiamo mai cosa ci riserva ma stavolta lo sappiamo e ci riteniamo fortunati di averti incontrata tanti auguri di buon compleanno cinzia la banda matta dei picchiati del picchio marcella inutili le parole di rito io ti dico che ti amo ora e sempre buon compleanno amore mio toni

[close]

p. 9

idea di laboratorio teatrale e scenografico rivolto ai bambini di torresina ed oltre ivendo il mio quartiere ho cercato di osservarlo attraverso i miei occhi quelli di un artista che fin dai primi anni liceali e accademici passati con utopia nella famosa piazzetta detta a ferro di cavallo di via ripetta dove si è sempre respirato un clima creativo e progettuale insieme ad artisti e intellettuali di alto livello noi giovani eravamo sempre alla ricerca di idee nuove e spazi per far fruire l arte nella nostra città roma da me sempre amata e vissuta pienamente per la sua importanza storica e artistica una città capace di regalarci suggestive ambientazioni fatte di giochi di luci ed incantevoli architetture oggi lasciata sempre più al degrado e con questo spirito che mi sono avvicinata al nostro giovane quartiere di torresina perchè sento che intorno a me ci sono persone pronte ad accogliere nuovi progetti ambiziosi ancora embrionali o in via di sviluppo la nascita di mia figlia sole di ormai quasi 5 anni mi dato la possibilità di avvicinarmi al suo piccolo mondo fatto di gioco e voglia di crescere con uno spirito allegro creativo e fantasioso ho abbassato il mio punto di vista un mondo visto attraverso gli occhi dei bambini e ho trovato il vuoto ho notato subito che a soffrire maggiormente della crisi di questi ultimi due anni nelle scuole sono state le attività artistiche queste attività nel periodo scolare sono importanti per la crescita capaci di potenziare la creatività attraverso l uso della fantasia e del gioco stimolando nei bambini la fiducia in se stessi l autostima e la condivisione con l altro purtroppo stiamo facendo un passo indietro per la v di alessandra taborra mancanza di fondi e dopo il 2000 l anno del giubileo l arte per giovani e giovanissimi in questa città è morta lav or o preca ria mente in ra i da 10 anni in ambito scenografico per la televisione e sento il bisogno di dona re la mi a esperi enza ed è torresina la mia occasione mi sono messa a disposizione con un idea di fare arte mi sono rimessa in gioco perché mi sono detta ok non ci sono più fondi noi come persone però valiamo di più delle monete con il nostro bagaglio culturale possiamo dare e trasmettere tanto ai nostri figli arricchendo le loro vite con uno spirito di ricerca mettersi in gioco anche con poche risorse e importante non lasciarli crescere allo sbaraglio fare in modo che trovino nel quartiere tutto quello che cercano la scorsa estate è nata l idea di spazio aperto un laboratorio vissuto all aperto nel gazebo del nostro parco giochi apprezzato ed accolto subito dal nostro attivo comitato di quartiere e dalle mamme con l arrivo dell inverno ho pensato ad un laboratorio teatrale ospitato per ora in una sala della nostra parrocchia ho coinvolto una mia giovane amica d accademia sveva tondi e la sua associazione minestrone d arte fondata da più di 25 anni a monte mario nel municipio 19° da sua madre l attrice francesca romana coluzzi scomparsa da pochi anni spero che questo progetto venga accolto con lo stesso entusiasmo utopico che sia io che sveva condividiamo da sempre in cui crediamo sperando che sia un opportunità di crescita per tutti c o n to pensionesemplice ho scelto una b anc a che mi fa sceglie re e arrivato il momento di dare il giusto valore al tuo tempo da oggi grazie al nuovo conto pensione semplice puoi avere il conto più adatto a te infatti lo abbiamo pensato in due versioni per darti la libertà di scegliere in base alla tua operatività c o n to pensionesempliceplusegold versione plus dedicato a chi usa poco il conto corrente il canone trimestrale comprende · 30 operazioni versione gold dedicato a chi utilizza di piÙ il conto corrente il canone trimestrale comprende · 75 operazioni · quota di emissione carta bancomat bcc cash · quota di emissione carta bancomat bcc cash · relax banking servizio di banca elettronica · domiciliazione utenze · domiciliazione utenze per informazioni dettagliate rivolgersi al direttore ag.169 dott franco del signore banca di credito cooperativo agenzia 169 torresina viale indro montanelli 109/117 00168 roma te1 06.52866653 fax 06.97270401 di roma via sardegna,129 00187 roma 06.52861 fax 0652863305 www.bccroma.it 9

[close]

p. 10

dopo gli scontri di novembre tra manifestanti e polizia un nostro collaboratore ha voluto regalarci con questo suo racconto le sensazioni la paura il dolore e la ricerca di fratellanza fra uomini che non si odiano che non si conoscono e che solo per caso si trovano a confrontarsi in un modo così violento la speranza nel silenzio megafono ancora vibrava della voce disperata dei cori presi in prestito dalla domenica É la prima volta che mi ritrovo un affare di questo tipo in mano le dita bagnate trasudavano tutta la rabbia la violenza l angoscia di mille e più anime uomo contro uomo la maledizione divina il peccato originale ancora dopo millenni fendeva la sua vendetta lacerando per nostra mano la stessa carne il mio nemico è a pochi metri ma non è più tale in lui vedo il mio riflesso vedo la sua preoccupazione ma non scorgo ancora cattiveria ed iniziai a parlare senza pensare troppo non ho mai avuto modo di parlare a così tante persone e per così tante persone ma la mia voce il mio coraggio ora sono quelli di tutti non sono qui a parlare di me o per me ora il mio grido è anche il tuo io non ti chiedo di farci passare ti chiedo anzi ti prego di unirti a noi lascia a terra il peso degli ordini lancia a terra il disprezzo delle tue azioni io sono certo che voi come noi avete passione per quello che fate sono certo che la vostra volontà il vostro desiderio è stato quello di aiutare e non servire di migliorare ognuno un frammento di mondo quello di essere e rendere fieri chi vi ama quello di essere un esempio il di eugenio cortonicchi quello di guardare la gratitudine negli occhi di chi aiutate e non questa paura io noi siamo voi o vorremmo esserlo ognuno a proprio modo e allora io imploro il vostro aiuto aiutateci a riprendere quello che anche voi amate aiutate i vostri fratelli i vostri figli i vostri genitori a riprendere da quei ladri rapinatori truffatori puttanieri quello che è stato indebitamente sottratto la passione nel lavoro la possibilità anche solo di immaginare un futuro unito la felic ità di po ter allungare le no stre mani per abbracciarvi da amici non per difenderci da nemici noi urliamo il vostro aiuto io vi tendo la mano a nome di tutti se voi la accetterete saremo di nuovo della stessa famiglia avrei tanto voluto dirgli queste cose avrei davvero voluto con tutto me stesso forse non sarebbe servito a nulla ma sapere di perdere in partenza non è mai un buon motivo per non gareggiare ma caino era di nuovo contro abele la sua mano si era già levata al cielo quasi ad indicare l origine del proprio peccato già il primo colpo era stato sferrato e mi trovai in mezzo improvvisamente desolatamente solo nonostante la gente nonostante la confusione le urla i boati con quel pugno tu amico tu poliziotto tu compagno tu fratello con quel tuo primo pugno hai ferito tutti ma non ucciso la mia speranza è più forte e paziente di qualsiasi violenza io aspetterò io ti amo quanto amo me e tutto si spense favola e ricette da favola anche per le intolleranze alimentari cco un libro nuovo la novità non risiede tanto nel fatto che un natale buono da mangiare sia un testo appena edito piuttosto esso rappresenta un inedito connubio fra poesia salute gusto e benessere presentato nella splendida cornice di s maria del popolo dalla dr.ssa rosa gionta e dal dr alessandro mingarelli con alcuni brani letti dall attore simone veltroni questo lavoro ha interessato un pubblico entusiasta che poi è stato imma libertino sorpreso dal sapore sublime di alcuni un natale buono dolci che l autrice ha realizzato con da mangiare le ricette pubblicate sul libro applausi ed evidente emozione per imma libertino la prima sezione del libro accoglie una favola contemporanea fulminea e coinvolgente che ci mostra le riflessioni e i desideri di jaja una pre-adolescente attraverso i suoi occhi vediamo il mondo come dovrebbe essere senza pregiudizi ed inutili complicazioni poesia e salute in cucina di marcella speranza il natale di jaja ci salva dall indifferenza e dà senso e speranza alla vita di ciascuno sia ai clochards che vedono finalmente una nuova possibilità sia alle persone che conducono una vita all interno della società che attraverso l incontro con una realtà sommersa acquistano consapevolezza e chiarezza spirituale nella seconda sezione trova spazio una ricca rassegna di ricette create per andare incontro alle maggiori intolleranze alimentari quali lattosio glutine frumento l assoluta novità è che tutte queste ricette gustose veloci e rispettose della stagionalità sono orientate soprattutto al controllo dell indice glicemico il cibo a basso indice glicemico oltre a controllare il preoccupante dilagare di una patologia quale il diabete rappresenta un validissimo aiuto nella perdita del sovrappeso e nella ricerca del benessere e della vera salute per ciascuno di noi chi fosse interessato ad approfondire l argomento potrà collegarsi al sito www.salusxnaturam.it un gioioso anno buona lettura e buon appetito parte del ricavato delle vendite di questo libro è devoluta alla lega del filo d oro sordo ciechi ed all associazione peterpan bambini di pediatria oncoematologica e 10

[close]

p. 11

dott alessandro mingarelli psicologo della salute l italia va verso la diffusione del servizio di psicologia di base si ritenne quindi ingenuamente che siccome gli e più importante sapere che tipo di persona ha una malattia psicologi da quel periodo iniziarono a lavorare con piuttosto che sapere che tipo di malattia ha una persona persone affette da disturbi psichiatrici questo fosse ippocrate n el 1948 l organizzazione mondiale della sanità definisce la salute come uno stato di completo benessere fisico psichico e sociale e non semplice assenza di malattia quindi la salute nonostante nel gergo comune la si intende principalmente collegata agli aspetti fisici è uno stato multideterminato da fattori fisici psicologici e sociali che s influenzano gli uni con gli altri ad esempio nell ambito dei disturbi cardiovascolari è evidente l influenza che ha la capacità di gestire i propri stati emotivi diversi studi internazionali hanno dimostrato che oltre il 60 della popolazione presenta situazioni che possono essere affrontate e migliorate a livello psicologico nonostante ciò secondo un indagine condotta nella regione lazio durante il 2008 solamente il 5,5 della popolazione ha contatti con la psicologia tale percentuale è tra le più basse d europa come mai è così difficile usufruire di servizi psicologici l unico intervento professionale possibile in ambito sanitario a cosa serve la psicologia di base questo stigma sociale comporta che ancora oggi l accesso a prestazioni psicologiche è carente nei luoghi di cura primaria ambulatori ospedali le persone nella maggior parte dei casi si rivolgono a uno psicologo dopo anni che presentano una situazione problematica che si è nel frattempo cronicizzata nel loro equilibrio di vita rendendone la risoluzione più lunga e complessa compito dei servizi di psicologia di base è di valutare le caratteristiche personali che influenzano la salute ed eventuali disturbi sia fisici che mentali e sviluppare un piano personale per il miglioramento del benessere della persona un servizio di questo tipo potrÀ essere convenzionato con il sistema sanitario nazionale in questo periodo storico di crisi economica in cui il diritto alla salute viene tutelato con grande difficoltà dal sistema sanitario nazionale potrebbe sembrare utopistico convenzionare un servizio di psicologia di base nonostante come indicato all inizio anche gli aspetti psicologici determinano la salute dell individuo una sperimentazione pluriennale condotta da luigi solano consistente nella co-presenza settimanale di psicologo e medico nello studio di medicina generale ha dimostrato una riduzione di circa il 15 della spesa farmacologica complessiva dello studio lo stigma sociale del ricorso allo psicologo sono diversi i motivi dello scarso ricorso alla psicologia in italia il più rilevante è comunque l idea presente sia nella gente comune sia frequentemente negli altri operatori sanitari una sorta di stigma sociale identificabile nello stereotipo chi va dallo psicologo è una persona disturbata chi non ci va sta bene stereotipo ingenuo che sovrappone la figura dello psicologo a quella dello psichiatra la nascita nell immaginario collettivo italiano di questa sovrapposizione professionale è da rintracciare a cavallo tra gli anni 70 e 80 del secolo scorso in concomitanza con la diffusione della professione psicologica si attuava il movimento dell antipsichiatria di franco basaglia che comportò la chiusura dei manicomi luigi solano in occasione del ix congresso di psicologia della salute del 2010 illustra la riduzione della spesa farmacologica al seguito dell introduzione del servizio di psicologia di base alla luce di questi risultati l inserimento di un servizio di psicologia di base diverrebbe un risparmio piuttosto che una spesa per il servizio pubblico ma probabilmente c è chi ha interesse a sostenere che la soluzione farmacologica sia nella maggior parte dei casi di salute sia fisica che mentale l unica soluzione per migliorare e tutelare la salute delle persone 11

[close]

p. 12

di antonio di siero x-com/ufo vi protegge dai marziani da vent anni quando i governi dei paesi dell intero globo si rendono conto che i loro sforzi sono inutili contro gli ormai quotidiani attacchi alieni viene creato l extraterrestial commando forza internazionale finanziata dai governi del globo per contrastare la minaccia a capo dell organizzazione ci sei tu il ciclo after quasi una decade dopo la casa russa cenega rilevò il brand ufo per dare origine a ufo ­ aftermath in cui un gruppo di sopravvissuti all attacco batteriologico dei reticolani fonda una forza di resistenza atta a riprendere il controllo del pianeta il concept originale viene spaventosamente banalizzato non ci sono più soldi da spendere le risorse e i soldati diventano premi per le missioni compiute neanche le basi possono essere più progettate ma la trama è intrigante e l inserimento di punteggi sul modello dei giochi di ruolo per i personaggi propone una ventata di aria fresca rispetto alla trilogia classica con ufo ­ aftershock la cenega si cosparge il capo di cenere e crea qualcosa di nuovo compaiono risorse da spendere per produrre armi e munizioni basi da progettare e assolutamente inediti tre fazioni con cui andare d accordo umani cyborg e psionici e il fattore propaganda gli alieni tenteranno infatti di convincere le vostre basi a unirsi alla loro causa le base sono inoltre strutture periferiche di una gigantesca astronave chiamata laputa su cui caricherete le vostre truppe e da cui sferrerete gli attacchi contro le installazioni aliene il terzo capitolo è forse quello più intrigante visto l enorme grado di complessità raggiunto in ufo afterlight non ci sarà niente nelle vostre basi che funzionerà senza personale e dulcis in fundo il ricercatori e gli operai dei laboratori non sono altro che i soldati che tolti dal campo di battaglia la storia è ambientata dopo il fallimento della battaglia finale contro i reticolani in aftershock con i superstiti intenti a creare colonie su marte ma una scoperta archeologica sconvolge la vita dei coloni cydonia vive il ritorno di x-com recentemente la firaxis ha pubblicato l ennesimo remake di x-com in cui l omaggio alla serie originale si perde in una marea di novità che renderanno il gioco appetibile alle nuove generazioni le critiche pubblicate in internet sono entusiaste ma i puristi di x-com quelli che dispiegavano le proprie forze fuori dallo skyranger con la precisione di un chirurgo e impazzivano per creare le armature in alluminio alieno potrebbero facilmente storcere il naso nota la trilogia originale di ufo/x-com può essere acquistata sulla piattaforma digitale steam sto re .ste ampo wer ed.ste am ide m per il nu o vo x ­ com di firaxis prezzi concorrenziali per la prima salasso per il secondo la serie after è invece disponibile sul sito www.gog.com le origini x-com distribuito in europa con titolo ufo ­ enemy unknown è una storica serie di videogames risalenti ai primi anni 90 e che tutt oggi prosegue attraverso innumerevoli sequel remake e spin-off la struttura è complessa appena inizia il primo originale u ­ eu vedrete il globo terrestre e vi sarà chiesto di piazzare una base in un punto della terraferma scelto il punto avrete a disposizione due caccia un aereo per il trasporto delle truppe un radar alcuni soldati ricercatori e tecnici fate scorrere il tempo finché un ufo non entrerà nel raggio del radar potrete finalmente inviare i caccia per abbatterlo costringendo l ufo ad atterrare potrete entrare nel vivo del gioco potrete infatti inviare le vostre truppe sul luogo con l intento di uccidere o catturare gli alieni a bordo del mezzo se avrete successo arriverà il bello il vostro laboratorio di ricerca può infatti analizzare cadaveri armi strumenti e mezzi alieni permettendovi di riprodurli e usarli contro il nemico catturando i nemici vivi li potrete interrogare scoprendo l ubicazione delle base aliene sulla terra questo compiacerà i vostri padroni leader dei paesi del globo convincendoli a donarvi più fondi per finanziare le vostre attività obbiettivo finale del gioco partire alla volta di marte e affrontare la battaglia finale nella capitale aliena cydonia il sequel terror from the deep sposta l azione sul fondo del mare oltre a questo il gioco si segnala per il livello di difficoltà veramente elevato perplessità furono suscitate dal terzo capitolo apocalypse in cui l azione si sposta ancora in una gigantesca città futuribile gli invasori provenienti da una dimensione parallela invadono uffici e industrie viene introdotto un inedito sistema in tempo reale per la fase tattica scordatevi il sistema simil-scacchistico dei capitoli precedenti 12

[close]

p. 13

news dal comitato di quartiere torresina l.i.m il comitato di torresina comunica che la raccolta fondi organizzata dai genitori della scuola andersen per l acquisto di una lim lavagna interattiva multimediale ha raggiunto la somma necessaria all acquisto si ringraziano tutti coloro che hanno contribuito sia vendendo che acquistando biglietti sia gli sponsor che hanno messo i premi in palio daily training sporting club supermercato iperfamily libreria cartoleria king s supermercato eurospin pizzeria il chiodo fisso parrucchieri capelli al vento i numeri vincenti saranno consultabili fino al 16 gennaio 2013 sul blog torresina.net luminarie purtroppo anche quest anno il natale di torresina non è stato completamente illuminato lo scorso anno non ci siamo riusciti per problemi tecnici e burocratici quest anno la burocrazia l avevamo superata e siamo andati molto vicini al raggiungimento dell obiettivo alla fine di novembre acea ha comunicato agli uffici tecnici dei municipi l intenzione di perseguire chi utilizzava i lampioni come pali per far passare le luci di natale una consuetudine che durava ormai da parecchi anni nella capitale per far capire che faceva sul serio sono anche scattate le prime sanzioni con denunce a torresina i tecnici avevano previsto per le nostre luminarie di puntare sui grossi lampioni lungo viale montanelli per poggiare i fili delle luci sostituire i lampioni con pali di legno non è stato possibile perché li avevano terminati la ditta interessata si è arresa noi no ci siamo riuniti per deliberare in grande fretta una soluzione alternativa pur non avendo l energia elettrica abbiamo puntato sull illuminazione dell albero al centro di viale montanelli e sabato 15 dicembre in occasione della mostra mercato degli artigiani di torresina è partita la sperimentazione dell illuminazione dell albero con luci a led ad alimentazione fotovoltaica il risultato non è stato quello sperato nonostante dieci file di luci lunghe 7 metri è risultata illuminata parzialmente solo la parte superiore dell albero nel frattempo abbiamo cercato di allestire e illuminare altri due alberi uno arrivato nel parco dall ufficio giardini e l altro acquistato da noi per piazza pallotta è andato a sostituire quello piantato e decorato lo scorso anno dai bambini del quartiere consapevoli di non essere molto fortunati sull argomento illuminazione natalizia ove possibile restituiremo i soldi raccolti nel 2011 al netto delle spese sostenute rimane l amara constatazione che anche quest anno abbiamo profuso inutilmente tempo ed energie per inseguire l effimero anche se piacevole obiettivo delle luminarie per le nostre strade sarà meglio tornare ad occuparci di questioni più urgenti per torresina come viabilità e servizi pubblici autobus farmacia nella speranza che nasca un associazione di commercianti locale che lavori con più successo di noi per illuminare il natale del nostro amato quartiere il comitato di quartiere torresina si riunisce a martedì alterni dalle ore 17.30 alle 19.30 presso i locali parrocchiali le riunioni sono aperte a tutti potete contattarci anche attraverso l indirizzo mail comitatotorresina@gmail.com oppure inviare sms al nuovo numero 392.1239179 il numero telefonico del comitato viene utilizzato prevalentemente per invio di sms sconsigliamo quindi di utilizzarlo per segnalazioni urgenti e chiamare direttamente i consiglieri i cui numeri sono reperibili sulla pagina web www.torresina.net/comitatotorresina grazie esercizio convenzionato con il c di q torresina 13

[close]

p. 14

di michela fabbri e un elemento presente in grande quantità nella biosfera altamente tossico responsabile di diverse malattie professionali causate dall inalazione o dall ingestione mercurio nell alimentazione proviene principalmente dai pesci di grandi dimensioni il mercurio arriva nei laghi nei fiumi e negli oceani attraverso gli scarichi industriali e i pesticidi si stabilisce nei batteri che vengono poi assorbiti dalle alghe i pesci mangiano le alghe e l uomo mangia i pesci e si concentra migliaia di volte man mano che risale la catena circa il 10 del mercurio ingerito si accumula nel cervello compromettendone la salute alcu n i stu di e ffettu ati h ann o mostr ato danni al corredo cromosomico di persone consumatrici di pesce contaminato nella maggior parte degli alimenti la concentrazione di mercurio è al di sotto del limite di rilevabilità strumentale questo metallo può tuttavia contaminare alcuni cibi come il rene ed il fegato della selvaggina o i cereali ed i funghi cresciuti in terreni inquinati la maggiore fonte di assunzione 70-90 del totale è però rappresentata dal pesce ed in particolar modo da quello pescato in zone marine contaminate per questo motivo le concentrazioni di mercurio negli alimenti ittici presentano un alto grado di variabilità dipendente da vari fattori quali taglia i pesci a più elevata concentrazione di mercurio sono i grandi predatori tonno pescespada verdesca che essendo ai vertici della catena alimentare accumulano dosi maggiori della sostanza i più sicuri al contrario sono i pesci di piccola taglia ad eccezione dei molluschi e quelli di allevamento come il salmone il pesce gatto e la trota il habitat il tonno in scatola è relativamente più sicuro di quello fresco poiché viene generalmente pescato negli oceani dove il tasso di inquinamento è minore rispetto al mediterraneo nelle acque contaminate il livello di mercurio può raggiungere concentrazioni particolarmente elevate parte consumata gran parte del carico inquinante si concentra in organi che vengono generalmente rimossi prima del consumo fegato cervello ed intestino ma il pesce è un alimento di elevato valore nutritivo più digeribile della carne e ricco di grassi buoni questi ultimi appartenenti soprattutto alla serie 3 abbassano i livelli plasmatici di trigliceridi e grazie alla loro azione antitrombotica ci proteggono dal rischio cardiovascolare il grasso dei pesci inoltre ha un minor contenuto in colesterolo rispetto a quello animale il pesce è anche ricco di minerali come il calcio il fosforo lo iodio ed il selenio discreto anche il contenuto vitaminico ed in particolare di niacina vit b12 d ed e inoltre gli effetti tossici del mercurio sono mitigati dalla contemporanea assunzione di selenio un minerale naturalmente presente nel pesce ma anche nel lievito di birra nei cereali nelle carni nei molluschi e negli integratori specifici in conclusione la bilancia pende decisamente dalla parte dei benefici legati al regolare consumo di pesce per la nostra salute è consigliabile consumare dalle due alle quattro porzioni settimanali di alimenti ittici scegliendo pesci di volta in volta diversi e dando la preferenza a quelli di piccola taglia e di allevamento lettere alla redazione ddio ad un altra volpe di torresina nei mesi scorsi abbiamo avuto notizia della volpe uccisa al s maria della pietà da vandali oggi un altra volpe è morta investita da una macchina su via di torresina di fronte alla clinica s lucia probabilmente attraversava la strada di ritorno dalla frequentazione dei cassonetti lì di fronte ho segnalato il fatto ai vigili urbani27/12 affinché mandassero qualche servizio per rimuovere il corpo ma oggi è ancora lì31/12 sempre più assottigliato e aderente all asfalto tanto da sembrare willy coyote a personaggio sfortunato dei cartoni animati schiacciato da un masso mi domando se al posto della volpe ci fosse stata una persona l autista si sarebbe fermato ma il codice della strada in caso di incidente con uomini o animali non prevede l obbligo del soccorso e dov è l umana pietà o meglio ancora i protocolli sanitari sugli animali morti o in decomposizione quali sono e dove sono le autorità competenti che dovrebbero intervenire r.d e sempre un piacere leggere il picchio perchè è una rivista ben fatta e soprattutto ben scritta e bello condividere a livello di quartiere idee e storie perchè un vero quartiere è una comunità e non un dormitorio continuerò a seguirvi con assiduità fabrizio la vista sottostante non esiste più perché si è compattata molto più in basso rispetto la superficie della strada basta poco per verificarlo perché è sufficiente accostarsi al tombino e vedere attraverso lo spazio tutto intorno al perimetro quanto possa essere profonda la buca sottostante occorre intervenire con estrema urgenza per risolvere il problema e poco importa se per un po di tempo avremo la strada con i lavori sarà sempre meglio che finirci dentro con la macchina ti allego qualche foto per farti rendere conto della situazione grazie per l attenzione s.g caro picchio purtroppo ci risiamo il tombino con tanto di voragine incubo per tutti noi abitanti di via paolo rosi è di nuovo una realtà È inquietante vederlo lì e ingrandirsi di giorno in giorno con il passaggio di macchie autobus e camion È pericoloso possibile che nessuna istituzione lo riconosca non serve picchettarlo né transennarlo tanto meno ricoprirlo con asfalto è necessario un intervento definitivo lanost ra strada si appo ggia su u n ter rapie no f atto n o to a tu tti e ovviamente con il passaggio dei mezzi di trasporto pubblici e pr ivati la terra 14

[close]

p. 15

consigli e non solo carissimi siamo arrivati a gennaio 2013 e sono trascorsi già tre anni da quando ho iniziato ad avere timidamente con voi questo simpatico contatto con la rubrica le perle di zia pina come mia abitudine traccio con voi le linee essenziali di questo mese il cui nome deriva dal dio romano giano che era il custode di ogni forma di passaggio sia di entrata che di uscita per noi questo mese è il primo dei dodici del nuovo anno il primo giorno il capodanno è festeggiato da molti popoli in vari modi e costumi a secondo delle varie usanze la tradizione italiana prevede riti scaramantici ed augurali quello più comune è di indossare un indumento intimo di colore rosso vi è anche l uso per fortuna che sta scomparendo di gettare dalle finestre o dai balconi qualsiasi oggetto di forma e dimensione vecchio e fuori uso avete mai visto come a me è successo di vedere la mattina del primo gennaio qualche auto col tetto sfondato da un grosso water oh che brutte abitudini come quella ancora troppo in uso di far scoppiare mortaretti petardi e giungere anche ad usare pericolose armi da fuoco provocando ogni anno numerosi feriti e purtroppo anche morti innocenti altra usanza è quella di mangiare per il cenone le lenticchie come auspicio di ricchezza e come segno di buon augurio e come mi ricorda la mia cara amica dolores nella sua mail per gli auguri di natale anche tre acini d uva come è in uso in spagna come gesto augurale vi è anche la simpatica abitudine di baciarsi sotto il vischio volutamente posto sulla porta d ingresso di casa il 6 abbiamo la festa della befana figura tipica e folkloristica che dispensa doni ai bambini buoni e carbone a quelli cattivi e raffigurata come una donna anziana a cavallo di una di m speranza a cura di pina ladogana scopa che utilizza come mezzo volante per recarsi di casa in casa si pensa che la sua origine sia collegata ad una tradizione agraria pagana se l aspetto è quello di una vecchia è perché raffigura l anno passato il vecchio che è ormai giunto al termine lasciando posto al nuovo i suoi doni sono propiziatori per l anno nuovo in questo giorno si ricorda la visita dei tre re magi a gesù bambino nella grotta di betlemme gli ultimi giorni di questo mese si chiamano i tre gioni della merla sarebbero i più freddi dell anno e se così fosse secondo gli agricoltori la prossima sarà una magnifica primavera la leggenda racconta che una merla si rifugiò in un camino e di nascosto restò lì per tre giorni quando uscì si era salvata dal freddo e dalla neve ma il suo piumaggio si era annerito a causa del fumo e così rimase per sempre con le piume nere anziché bianche questo è ciò che si tramanda il freddo già dal mese scorso si fa sentire e la formazione del ghiaccio appanna i parabrezza delle auto il rimedio è di strofinare i vetri con mezza cipolla o con delle fettine di patata che prevengono la formazione di ghiaccio se nel condire l insalata vi accorgete che l aceto è diventato troppo forte mettete nella bottiglia prima di usarlo una fettina di mela e lasciatela per tre giorni poi filtrate il contenuto che risulterà più leggero se vi accorgete che in casa è finito l ammorbidente dopo la fine del lavaggio in lavatrice una manciata di sale da cucina sciolto in un bicchiere di acqua tiepida servirà a sostituirlo siamo così giunti al termine di questo appuntamento e la vostra zia pina vi augura un felice anno nuovo la vostra zia pina muffin salati per antipasto o merenda ingredienti per circa 24 muffin 375 gr di farina 00 300 ml di latte 150 gr di emmenthal 150 gr di mortadella 80 gr di parmigiano grattugiato 7 5 g r di burro 3 0 g r di peco rino apiacere 3 uova 1 cubettodilievito ­ salequantobasta preparazione sciogliere il burro senza farlo riscaldare troppo sciogliere il lievito nel latte appena tiepido sbattere le uova mescolarle con il latte e il burro fuso e raffreddato inunac io t o la mescolate la farina il parmigiano il pecorino e il sale unire questi ingredienti alle uova e mescolare bene unire il formaggio e la mortadella tagliati a dadini piccoli dividere l impasto nei pirottini di carta oppure in quelli di alluminio prima imburrati infornare in forno già caldo a 180° per circa 20 minuti o finché risultino dorati potrete preparare i muffin sostituendo emmenthal e mortadella con verdure grigliate prosciutto bacon piselli ricotta olive pomodori secchi ecc ogni volta una sorpresa buon appetito 15

[close]

Comments

no comments yet