Villa del Sogno

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1



[close]

p. 2



[close]

p. 3

[ÉàxÄ i|ÄÄt wxÄ fÉzÇÉ a nostro padre aldo calderan di davide calderan il progetto di questo libro risale a molti anni fa quando dopo l ampliamento della villa ed i primi riconoscimenti turistici internazionali nacque l esigenza di soddisfare le curiosità di quanti chiedevano informazioni sulla storia di villa del sogno e un progetto cui mio padre teneva moltissimo un suo desiderio irrealizzato che rimasto nel cassetto per molti anni in occasione quest anno del centenario della villa è stato mio dovere portare a termine e dedicare a lui quando nel lontano 1988 mio padre ed io iniziammo a scrivere questa storia fatta di ricordi personali testimonianze ricerche storiche documenti oggetti d epoca rinvenuti negli scantinati dell albergo il computer era ancora un oggetto misterioso ogni qualvolta emergeva una notizia rilevante bisognava riscrivere a macchina tutto dall inizio lunghi pomeriggi passavno scrivendo fogli su fogli poi arrivava la stagione di apertura e si sospendeva il tutto fino all inverno successivo gli anni passavano ma non il suo spirito e la sua forza interiore sorprendenti per un uomo della sua età pareva un ragazzino per l entusiasmo che impiegava nel suo lavoro e nella sua villa del sogno ora questa sua passione si è trasmessa anche a noi alla sua famiglia ed è la passione contagiosa e misteriosa che ha animato sicuramente anche i precedenti proprietari max heydweiller e giovanni breda perché solo così si può spiegare la cura l amore i rilevantissimi investimenti economici che sono stati riversati nella villa in questi cento anni da chi l ha costruita abitata vissuta lo slogan celebrativo del centenario recita infatti villa del sogno cento anni di fascino e passione perché oltre all indubbio fascino che essa esprime per la sua posizione dominante sul garda il suo stile e la sua bellezza villa del sogno emana anche un qualcosa di speciale quel qualcosa in più come diceva mio padre la passione con cui è stata vissuta ed amata dai suoi proprietari e che si trasmette ogni stagione ai numerosi ospiti italiani e stranieri che vi soggiornano davide calderan to our father aldo calderan the book was planned many years ago when after the renovation and the arrival of the first foreign tourists people started asking information about villa del sogno s history my father gave great importance to the project but never saw the book completed in the occasion of our centenary i decided to make this dream come true and dedicate it to my father we bagan writing this story in 1988 when computers were stiill a thing of the future it is made up of memories accounts historical research documents antiques found in the hotel cellar every time a relevant detail came up we re.wroted the story at all on a typewriter and spent many afternoons writing sheet after sheet then spring came and the hotel opened so it was put on hold until the following winter the years passed by but my father s inner stenght and resolve were surprisingly strong for a man of his age he had the enthusiasm of a boy in his work and in his villa del sogno.now my father s passion for his work the same mysterious contagious passion thet the previous owners heydweiller and breda,must have felt too has been passed on to us his family.this his the only explanation for the dedication love and hge financial investment yhey have been dedicated to the villa over the last 100 years by the people who have built it and lived in it our centenary cachphrase is in fact villa del sogno 100 years of passion and enchantment its dominating position above lake garda its style and beauty are undoubtedly enchanting but as well as this villa del sogno has something special that something more as my father used to say the passion with which is owners have lived in it and loved it that the italian and foreign tourists can t help but feel during their stay davide calderan aldo calderan pilota da caccia durante la ii° guerra mondiale

[close]

p. 4

veduta di gardone riviera nel primi anni del `900 ztÜwÉÇx e|ä|xÜt e la belle epoque l odierna villa del sogno nel suo vasto e splendido parco è la testimonianza più autentica e meglio conservata di quell epoca che siamo abituati a chiamare la belle epoque di gardone riviera si tratta di quei trent anni a cavallo del 1900 quando gardone sulle tracce del trentino arco e dell altoatesino merano fu luogo di cura di fama internazionale e di spiccata impronta mitteleuropea il tutto era cominciato vent anni prima era il 14 febbraio1884 secondo alcuni un anno dopo quando il climatologo tedesco dr ludwig rohden 1835-1887 si trasferì da arco a gardone portando con se 18 pazienti nella certezza che avrebbero tratto grande beneficio dalla mitezza del clima della riviera di salò rohden scelse gardone perché aveva saputo che proprio lì un ingegnere luigi wimmer 1842-1883 nato a retz in austria e oggigiorno considerato lo scopritore di gardone un anno prima aveva costruito un piccolo albergo l unico della riviera adatto alle esigenze di un pubblico nordico e esigente era situato in riva al lago in mezzo a limonaie e disponeva di trenta camere il futuro grand hotel il suo esempio fece scuola gardone poco prima ancora definito comunello di poca importanza diventò presto stazione climatica e altri alberghi e pensioni spuntarono come funghi a partire del 1898 certi ospiti benestanti decisero di stabilirsi sulla riviera e costruirono proprio lì quelle dimore spesso suntuose che ancor oggi caratterizzano l impronta della cittadina a villa günther oggi villa paradiso il famoso the belle epoque of gardone riviera today s villa del sogno in its beautiful park and gardens is the most authentic and best preserved example of a period known as the belle epoque of gardone riviera the period covers thirty years around the turn of the twentieth century when gardone like arco in trentino and merano in alto adige was an internationally renowned health resort luigi wimmer sopra la torre rulhand agli inizi del `900 sinistra villa alba che avrebbe dovuto ospitare l imperatore francesco giuseppe e la principessa sissi.

[close]

p. 5

antiquario alexander günther 1838-1922 ­ parte della sua collezione decora oggi la facciata della priorìa di d annunzio e le sale del museo santa giulia di brescia ospitava i suoi amici tra cui i pittori bavaresi kaulbach e von lenbach non molto lontano a villa annina oggi villa itolanda paul heyse scriveva le sue novelle e ancora qualche metro più in là si ergeva villa moy oggi villa acquarone dove il conte maximilian von moy 1862-1933 ciambellano del principe reggente luitpold di baviera passava i suoi inverni nel 1909 si inaugurò la nascita del kurhaus casinò gardone si era quindi trasformato da stazione climatica a luogo di cura vero e proprio e ormai mondano li si davano appuntamento gli ospiti di quattro grandi alberghi di lusso popolati dai membri dell alta aristocrazia e borghesia mitteleuropea nonchè quelli dei tanti altri hôtels ansiosi di frequentare e godersi l illustre compagnia la vita di giorno si svolgeva sulla kurpromenade ­ gli indigeni la chiamarano viale rialzato ­ che cominciava proprio all altezza di villa del sogno e costeggiando la strada provinciale della riviera col suo tramway l odierno corso zanardelli passava dal kurhaus con il suo immenso e rigoglioso kurpark per finire ai grandi alberghi di barbarano e la sera nelle suntuose sale degli alberghi e al casinò si susseguivano concerti balli feste di beneficenza di primavera delle margherite a pasqua si potevano ascoltare i suoni e ammirare le luci di qualche venezianische nacht notte veneziana quel corteo di barche illuminate che si muoveva lentamente da salò fino a maderno costeggiando gli alberghi e le ville anch essi magnificamente decorati la belle epoque finì bruscamente il 24 maggio 1915 l italia dichiarò guerra all austria-ungheria e un anno più tardi alla germania i tedeschi della riviera diventarono nemici e molti fra loro ritornarono nei luoghi delle loro origini it had all started twenty years earlier on 14th february 1884 some say it was one year later the german climatologist dr ludwig rohden 1835-1887 moved from arco to gardone and brought 18 patients with him rohden chose gardone because he had heard that an engineer luigi wimmer 1842-1883 born in retz in austria and considered the discoverer of gardone had built a small hotel there the previous year it was the only hotel on the riviera suited to the demanding nordic clientele was situated on the lake shore surrounded by lemon groves and had thirty rooms:it would become the grand hotel many would follow his example gardone had recently been defined a small town of little importance but soon became health resort and hotels and boarding houses shot up like mushrooms from 1898 some wealthy visitors decided to move to the riviera and built their often luxurious homes there which still give the town its character in villa günther today villa paradiso was already completed where the famous antiques expert alexander günther 1838-1922 accomodated his friends among whom were the bavarian painters kaulbach and von lenbach part of guenther s collection today decorates the façade of d annunzio s priorìa and the rooms of the santa giulia museum in brescia not far away at villa annina today villa itolanda paul heyse wrote his novellas and just a few metres after that was villa moy today villa acquarone where count maximilian von moy 18621933 chamberlain to prince regent luitpold of bavaria spent his winters in 1909 five years after the opening of villa garda the kurhaus or casino was inaugurated from health resort gardone had become a place of healing renowned among society it was a social centre for the guests of four luxurious hotels frequented by aristocracy and central european upper middle classes as well as guests from other hôtels keen to keep illustrious company during the day life was centred around the kurpromenade known as the viale rialzato or raised path to the locals it started at villa garda and followed the riviera s provincial road and tramway today s corso zanardelli it went by the kurhaus with its huge exuberant kurpark and finished at the great hotels in barbarano in the evening concerts balls parties for charity for the spring for daisies would take place in the luxurious rooms of the hotels and the casino at easter time people would listen and watch a venezianische nacht venetian night a procession of illuminated boats which went slowly from salò to maderno following the magnificently decorated hotels and villas along the shore the belle epoque ended suddenly on 24th may 1915 italy declared war against austro-hungary and a year later against germany the germans of the riviera became enemies and many of them decided to go back to their countries of origin.

[close]

p. 6

_t ytÅ|zÄ|t [xçwãx|ÄÄxÜ e la costruzione di villa garda destra max heidweller 1856 1951 e signora sotto le figlie di max hedweiller sul finire del secolo xix nel cuore del periodo di maggior sviluppo e trasformazione giunse a gardone riviera max friedrich heydweiller importante esponente della dinastia industriale degli heydweiller di krefeld in germania la famiglia heydweiller molto conosciuta nei territori tedeschi ed austriaci per il commercio e la lavorazione della seta e che avrebbe avuto relazioni con la corte asburgica di vienna diede i natali ad illustri personaggi quali adolf heydweiller 1856 1926 celebre fisico dell epoca e a max heydweiller cui si deve la creazione di villa del sogno quest ultimo cominciò la sua carriera commerciale nella fabbrica di seta di gustav jacobiny e ne divenne socio dopo la morte del suocero wilhelm jentges senatore co-fondatore della deutsche bank giudice del commercio avvenuta nel 1884 max heydweiller diventò amministratore di tutte le proprietà terriere di jentges max heydweiller si distingueva per la sua grande passione per la natura e la botanica grazie a lui a krefeld ed in varie località della germania ancor oggi si possono ammirare grandi viali con ville e parchi di maestosi cedri e splendide conifere la cagionevole salute della moglie louise lilli jentges indusse max heydweiller ad abbandonare la sua attività professionale in germania e a trasferirsi con lei e con le cinque figlie a gardone riviera vi acquistò la proprietà di un vasto lotto di terreno probabilmente già appartenuto alla famiglia di faustino cipani di fasano che si estendeva dalle estreme zone collinari di gardone alto fino alle terre in riva al lago di fasano la proprietà annoverava numerose costruzioni rustici e

[close]

p. 7

progetti originali della villa the heydweiller family and the building of villa garda towards the end of the nineteenth century during a period of change and development max heydweiller came to gardone riviera he was an important member of the industrial dynasty of the heydweiller family from krefeld in germany the heydweiller family was renowned in germany and austria for the production and commerce of silk and had connections with vienna s hapsburg court some of the more illustrious people born of this family are adolf heydweiller 1856 ­ 1926 famous physicians of the time and max heydweiller to whom we owe the creation of villa del sogno max heydweiller began his career at gustav jacobiny s silk factory and he became a partner after the death of his fatherin-law wilhelm jentges senator co-founder of deutsche bank judge of commerce max heydweiller became the administrator of jentges estate he distinguished himself by his great passion for nature and botany in krefeld and in many others areas of germany there are still boulevards with villas and parks with beautiful cedar trees and conifers that would not be there were it not for max heydweiller due to his wife s poor health max heydweiller abandoned his career when he was still young and moved to gardone riviera with her he bought a large area of land there which probably belonged to faustino cipani s family in fasano and extended from the extreme hilly areas of gardone alto to the lake shores in fasano there were many buildings outhouses and farmhouses on the property max heydweiller was

[close]

p. 8

cascine max heydweiller fu colpito in modo particolare da un terreno posizionato sulla sommità di una collina con una splendida vista sul lago e agli inizi del 1900 commissionò la progettazione di una prestigiosa villa di rappresentanza da eleggere a propria residenza incaricò gli architetti voltz wittmer di strasburgo di promuovere studi ed approfondimenti sul territorio per realizzare un progetto adeguato che tenesse conto dei canoni neoclassici che al tempo godevano di grande apprezzamento e che determinavano tendenze artistiche letterarie ed architettoniche lo studio voltz wittmer si dimostrò assolutamente degno dell incarico ed i lavori poterono presto aver inizio le parti strutturali furono eseguite da un impresa del lago sotto il controllo dello stesso studio voltz wittmer mentre la realizzazione dell impianto idrosanitario venne affidata all officina meccanica italotedesca edoardo lehmann c di milano per vestire il grande parco-giardino che circonda la villa max heidweiller incaricò un genio botanico dell epoca lo svizzero wilhem halm anch egli residente a gardone riviera proprio ad halm si deve la grande rinomanza di cui gardone riviera gode in tutta europa quale città parco o città giardino wilhem halm fu titolare della künst und handelsgärtnerei una vera e propria agenzia di giardinaggio che aveva sede in piazzetta wimmer nel 1906 ricevette la medaglia d oro della mostra internazionale di giardinaggio svoltasi a savona per il particularly struck by an area on a hilltop with a beautiful lake view and early in the year 1900 commissioned the planning of a prestigious villa which was to be his residence he appointed the architects voltz wittmer from strasburg to carry out in-depth studies on the land in order to draw up a suitable project which took into consideration the highly esteemed neoclassical style of the time which determined artistic literary and architectural tendencies voltz wittmer veduta di fasano negli anni 30.

[close]

p. 9

proved to be highly efficient and work soon began the building work was carried out by a contractor from the lake garda area under the control of voltz wittmer while the plumbing and drainage was entrusted to the italo-german company edoardo lehmann c from milan max heydweiller appointed the swiss man wilhem halm a botanical genius of the time who also lived in gardone riviera the job of creating the huge gardens it is thanks to halm that gardone riviera is renowned throughout central europe as the park town or garden town wilhem halm was the owner of künst und handelsgärtnerei a gardening agency with headquarters in piazzetta wimmer which received gold medal for the beauty and significance of its projects and gardens at the international gardening show of savona in 1906 care and maintenance of the gardens was entrusted to angelo olivo merzari a gardener from gardone riviera who held this position for many years the villa was opened finally in the spring of 1904 the numerous guests invited to the magnificent spring party were astounded by the beauty of the colourful gardens the fine selection of essences and flowers as well as the class and beauty of the house itself the guests wandered among the columned terrace which offers lake views and was described by the poet gabriele d annunzio a few years later as the most charming terrace of benaco the house was called villa garda in years following the collaboration with wilhelm halm continued and the gardens were enriched by fountains inhabited by colourful tropical fish and the two small temples inspired by the neoclassical style valore e la bellezza dei suoi progetti e dei suoi giardini per la cura e la manutenzione del grande parco venne incaricato angelo olivo merzari un giardiniere del luogo che a tale compito si dedicò per un lungo periodo della sua vita la villa finalmente venne inaugurata nella primavera del 1904 i numerosi ospiti invitati ad una sfarzosa festa primaverile rimasero colpiti dall estensione del parco colorato da una raffinata selezione di essenze e fioriture e dalla raffinata bellezza della casa con grande stupore si mossero fra le colonne del terrazzo la cui vista sul lago entusiasmò alcuni anni dopo anche il poeta gabriele d annunzio che lo definì il più affascinante terrazzo del benàco la casa venne chiamata villa garda negli anni successivi la collaborazionne con wilhelm halm continuò ed il giardino si arricchì di fontane abitate da variopinti pesciolini tropicali e dei due tempietti rigorosamente ispirati allo stile neoclassico.

[close]

p. 10

i|ÄÄt ztÜwt henri thode paul heyse e thomas mann villa garda divenne in breve tempo un salotto ambito e frequentato dagli aristocratici e dalla borghesia italiana tedesca e dell impero austro ungarico di passaggio sul garda insieme alle numerose personalità in visita a villa garda spesso il padrone di casa si circondava di importanti esponenti del mondo artistico e culturale due fra gli ospiti di villa garda avevano subìto come heydweiller il fascino di gardone riviera e vi si erano stabiliti il critico d arte tedesco henry thode aveva acquistato nel 1910 villa cargnacco dalla signora emilia wimmer mentre paul heyse premio nobel per la letteratura soggiornò per 10 inverni presso la villa oggi conosciuta villa itolanda villa garda thode heyse and mann villa garda soon became one of the most coveted social scenes frequented by aristocracy and by the italian german and austro-hungarian upper-middle classes on their way through lake garda the owner of villa garda used to invite important members of artistic and cultural circles to mix with the numerous people visiting villa garda two of villa garda s visitors were struck as max heydweiller had been by the beauty of gardone riviera and moved there permanently the german art critic henri thode bought villa cargnacco from mrs emilia wimmer in 1910 while nobel prize winner for literature paul heyse stayed for ten consecutive winters in the house now known as villa itolanda which he affectionately called villa annina after his wife anna paul heyse rendered life in gardone and lake garda immortal in his novellen am gardasee which was written between 1890 and 1910 and was set between salò and toscolano maderno max heydweiller also played host to the most important silk manufacturers of como with whom he had professional relations during these occasions the villa became an agency dealing great quantities of precious silk which heydweiller sold on and distributed on the vast market of the hapsburg empire.

[close]

p. 11

come villa itolanda che amava chiamare villa annina quale affettuoso omaggio alla moglie anna immortalata nel ritratto nel 1887 da franz von lenbach paul heyse raccontò il vivere di gardone e del garda nelle sue novellen am gardasee che scrisse nel periodo compreso fra il 1899 e il 1901 e che ambientò fra le terre di salò e toscolano maderno max heydweiller ospitò inoltre i più importanti industriali comaschi impegnati nella produzione della seta con i quali intratteneva rapporti professionali la villa si trasformava in quelle circostanze in sede di rappresentanza ove trattare vaste partite del prezioso tessuto che heydweiller rivendeva e distribuiva nel vasto mercato dell impero asburgico i rapporti personali e l impegno sociale di max heydweiller si espressero in modo molto deciso anche fuori dalle mura incantate di villa garda la famiglia heydweiller sviluppò infatti ottimi rapporti con i concittadini gardonesi ai quali destinò numerose opere di beneficienza contribuendo con il resto della comunità tedesca a finanziare la realizzazione di un asilo infantile anna heyse max heydweiller s personal relations and social engagements were also well established outside the magical walls of villa garda the heydweiller family was on excellent terms with the co-inhabitants of gardone and gave to many charitable causes including co-financing the building of a kindergarten with the rest of the local german community.

[close]

p. 12

_ËtááÉv|té|ÉÇx pro benaco intraprendente e dinamico heydweiller faceva parte del kurverein comitato della stazione climatica e dal 1906 al 1908 ne fu anche presidente fu durante questa presidenza e anche grazie a lui che si creò la società pro benaco precursore dell odierna comunità del garda che ha sede sempre a gardone l atto costitutivo della società pro benàco venne firmato a peschiera il 17 febbraio 1907 la società che riuniva rappresentanti dei maggiori centri del garda enunciava fra i propri scopi la volontà di promuovere le bellezze del lago e tutelarne gli interessi il primo presidente eletto fu luigi lucchini 1846 1926 mentre heydweiller venne nominato membro della commissione per la sponda bresciana del lago per alcuni anni ebbe il compito di occuparsi della iii commissione rimboschimento e torrenti quale membro del comitato fu incaricato di occuparsi della creazione dell allestimento e della manutenzione dei parchi e dei giardini considerati essenziali per un luogo di cura di tipo mitteleuropeo e si dedicò a questa carica con tutta la passione di cui disponeva fece del proprio parco creato con l aiuto di wilhelm halm un modello per tanti altri giardini i cui residui costituiscono tuttora il vanto di gardone riviera conferendogli l appellativo di città parco i preoccupanti segnali che preannunciavano lo scoppio della i guerra mondiale indussero la famiglia heydweiller alla triste decisione di lasciare l italia per trasferirsi a vaduz in liechenstein villa garda e numerose altre ville appartenute a famiglie di origine tedesca vennero sequestrate per legge e ordine del regio governo italiano che incaricò una commissione governativa di occuparsi della loro gestione.

[close]

p. 13

pro benaco association heydweiller was full of energy and initiative and was a member of kurverein health resort committee of which he was president from 1906 to 1908 during his spell as president and thanks to him the pro benaco society was founded later to become the garda community we know today which is still based in gardone the pro benàco society was founded in peschiera on 17th february 1907 the society brought representatives of the lake s major towns together and one of its objectives was to promote the beauty of the lake and protect its interests the society s first elected president was luigi lucchini 1846 ­ 1926 and heydweiller was nominated to represent the brescian side of the lake for some years he took care of the 3rd commission reforestation and torrents when he was a member of the committee he was given the task of creating supplying and maintaining the parks and gardens which were considered essential for a central european health resort and he was dedicated to this with a passion his own gardens created with the help of wilhelm halm became a model for many other gardens which are still the pride of gardone riviera and earn it the name park town the worrying signs announcing the beginning of world war i forced the heydweiller family to make the sad decision to leave italy for germany distraint orders were taken out on villa garda and many other villas belonging to families with german origins by the royal italian government which handed over their management to a governmental commission.

[close]

p. 14

Ä fxÖâxáàÜÉ w i|ÄÄt ztÜwt e gabriele d annunzio a gardone nel 1916 sua altezza il duca d aosta comandante supremo della 3.a armata ordinò al comando militare del garda di requisire varie ville ed alberghi di gardone riviera per trasformarli in ospedali di guerra e convalescenziari ove curare i feriti che rientravano dal fronte villa garda secondo quanto racconta l on carlo bonardi autore di un articolo titolato la guerra sul garda fu ritenuta idonea per ospitare gli alti ufficiali in convalescenza tale utilizzo della casa continuò fino al 1918 allorché il primo conflitto mondiale ebbe termine il comando militare del garda lasciò quindi tutte le proprietà acquisite tramite il sequestro effettuato ai danni dei proprietari tedeschi nelle mani dell associazione nazionale combattenti che ne gestì le sorti fino a quando il demanio ne promosse la vendita tempietto classico costruito nel 1912 distraint of the house and d annunzio in gardone in 1916 his majesty the duke of aosta supreme commander of the 3rd armada ordered the military commando of lake garda to requisition a number of villas and hotels in gardone riviera and transform them into military hospitals and convalescence homes for the care of the wounded returning from the frontline the honourable carlo bonardi in his article war on lake garda tells of villa garda being chosen for the convalescence of high-ranking officers the house was used for this purpose until 1918 the end of world war i the military commando of lake garda left all of the distrained properties which once belonged to the german families to the national association of servicemen which managed them until the state property office put them up for sale private businessmen and industrialists therefore became the new owners of gardone s great hotels and villas nello stesso periodo il grand hotel e l hotel savoy strutture che non avevano subito il sequestro militare vennero acquistate rispettivamente dalla famiglia cocchetti e dal cav soave besana sopra e a sinistra truppe austriache durante la i° guerra mondiale.

[close]

p. 15

imprenditori privati e capitani d industria divennero così i nuovi proprietari dei grandi alberghi e delle ville di gardone nello stesso periodo il grand hotel e l hotel savoy strutture che non avevano subito il sequestro militare vennero acquistate rispettivamente dalla famiglia cocchetti e dal cav soave besana anche villa garda fu posta in vendita e fra coloro che valutarono l acquisto o il semplice affitto si annovera il poeta gabriele d annunzio il vate rientrato da fiume nel 1921 aveva da tempo affittato palazzo barbarigo a venezia città ove risiedeva la sua compagna la pianista luisa baccara il suo desiderio di affittare una nuova residenza aveva portato numerosi suoi fedeli ad effettuare ricerche in versilia e sui laghi di garda di como e maggiore sulle tracce di quello che il poeta definiva un eremo in the same period the grand hotel and the hotel savoy that have not been distrained were bought the by the cocchetti family and the second by cav soave besana villa garda was also put up for sale and among potential buyers was the poet gabriele d annunzio he had returned from fiume in 1921 and rented palazzo barbarigo in venice the city where lived his partner the pianist luisa baccara many of his loyal followers undertook the task of fulfilling the poets desire to rent a new residence looking in la torre san marco dopo la trasformazione voluta da gabriele d annunzio gabriele d annunzio fra le truppe italiane durante la i° guetta mondiale.

[close]

Comments

no comments yet