GRP_D_02_Atti e presentazioni del ciclo di conferenze Italia Ambiente ed Energia_rev.01

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

atti e presentazioni del ciclo di conferenze italia ambiente ed energia organizzato dal gruppo radio emergenza poirino in collaborazione con il comune di poirino documento a cura dei volontari del g.e.r.p gruppo radio emergenza poirino

[close]

p. 2

atti e presentazioni del ciclo di conferenze italia ambiente ed energia grp_d_02 ­ novembre 2012 autore federico trinchero rev 01_2012_ft atti e presentazioni del ciclo di conferenze italia ambiente ed energia data pubblicazione autore documento novembre 2012 federico trinchero grp_d_02 00 ­ 2012 11 01 ­ federico trinchero revisione 1 revisione 2 referente distribuzione federico trinchero gruppo emergenza radio poirino partecipanti al ciclo di conferenze popolazione del comune di poirino 01 ­ 2012 11 30 ­ federico trinchero gruppo emergenza radio poirino presidente indirizzo telefono e-mail sito internet attilio viviani via indipendenza 48 10046 poirino to 011.945.29.72 gerp.poirino@libero.it www.gerp-poirino.it associazione iscritta al registro regionale del volontariato negli elenchi della prefettura e al dipartimento della protezione civile nazionale 2

[close]

p. 3

atti e presentazioni del ciclo di conferenze italia ambiente ed energia grp_d_02 ­ novembre 2012 autore federico trinchero rev 01_2012_ft 1 sommario 2 premessa 4 3 programma degli interventi e relatori 5 4 energie rinnovabili ricerca e applicazione 6 4.1 il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia 6 4.1 geotermia a bassa entalpia una risorsa vera o una moda del momento 17 5 energie rinnovabili e risparmio energetico degli edifici 22 5.1 generazione eolica d altitudine 22 5.2 il risparmio energetico 26 6 immagini delle serate 44 3

[close]

p. 4

atti e presentazioni del ciclo di conferenze italia ambiente ed energia grp_d_02 ­ novembre 2012 autore federico trinchero rev 01_2012_ft 2 premessa il presente documento dal titolo atti e presentazioni del ciclo di conferenze italia ambiente ed energia è redatto dai volontari del g.e.r.p gruppo emergenza radio poirino con lo scopo di raccogliere e distribuire gli atti e le presentazioni utilizzate all interno del ciclo di conferenze italia ambiente ed energia il suddetto ciclo di conferenze organizzato nei mesi di settembre e ottobre 2012 dal g.e.r.p in collaborazione con il comune di poirino è stato costituito da cinque incontri a carattere informativo in merito a temi ambientali energetici e di protezione civile nel presente documento dopo una necessaria introduzione agli argomenti trattati vengono riproposte le slide utilizzate all interno delle varie serate con il presente documento il g.e.r.p intende consentire a tutti i partecipanti alle conferenze nonché a tutti coloro che pur non avendo partecipato alle serate risultino interessati alle materie trattate di avere un supporto cartaceo a memoria degli argomenti descritti dai vari relatori si sottolinea che alcune delle presentazioni utilizzate nelle varie serate non sono a disposizione del g.e.r.p e pertanto non è stato possibile inserirle all interno del documento 4

[close]

p. 5

atti e presentazioni del ciclo di conferenze italia ambiente ed energia grp_d_02 ­ novembre 2012 autore federico trinchero rev 01_2012_ft 3 programma degli interventi e relatori giovedì 27 settembre 2012 ore 20.45 la protezione civile nazionale e la gestione delle emergenze cav umberto ciancietta coordinatore volontari provincia di torino descrizione del sistema di protezione civile nazionale e del sistema di gestione emergenze locali e nazionali amedeo miletto coordinatore volontari g.e.r.p presentazione attività g.e.r.p in merito agli interventi necessari per le attività comunali di protezione civile non è disponibile la presentazione utilizzata in questa conferenza mercoledì 3 ottobre 2012 ore 20.45 energie rinnovabili ricerca e applicazione prof vittorio verda docente presso il dipartimento di energia del politecnico di torino introduzione al tema energetico descrizione della tecnologia per la realizzazione del teleriscaldamento nei centri abitati accumulo termico cogenerazione prof stefano lo russo docente presso il dipartimento di ingegneria dell ambiente del territorio e delle infrastrutture del politecnico di torino introduzione alla tecnica della geotermia a bassa entalpia e relative applicazioni descrizione dell attività di ricerca del settore giovedì 11 ottobre 2012 ore 20.45 energie rinnovabili e risparmio energetico degli edifici ing virgilio mario chiono geom andrea zanusso introduzione generale al tema del risparmio energetico metodi di incentivazione statale all uso delle energie rinnovabili conto energia termico impianti fotovoltaici dott federico trinchero introduzione alla generazione eolica d altitudine e confronto con tecnologia tradizionale descrizione del progetto kitegen realizzato da kitegen research giovedì 18 ottobre 2012 ore 20.45 il rischio idrogeologico e il rischio inquinamento prof maria gabriella forno docente presso il dipartimento di scienze della terra dell università di torino descrizione geografica morfologica geologica e idrogeologica dell altopiano di poirino con riferimenti alle problematiche legate all idrografia locale e all inquinamento delle falde acquifere superficiali non è attualmente disponibile la presentazione utilizzata in questa conferenza giovedì 25 ottobre 2012 ore 20.45 i cambiamenti climatici del xx secolo dott daniele cat berro ricercatore presso la società meteorologica italiana e redattore della rivista nimbus cambiamenti climatici del pianeta terra con particolare riferimento al xx secolo e ai possibili scenari futuri 5

[close]

p. 6

atti e presentazioni del ciclo di conferenze italia ambiente ed energia grp_d_02 ­ novembre 2012 autore federico trinchero rev 01_2012_ft 4 energie rinnovabili ricerca e applicazione 4.1 il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia politecnico di torino prof vittorio verda il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia disponibilità di energia pro-capite fonte world energy council 2007 deciding the future energy policy scenarios to 2050 v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia energia e qualità della vita 1 singapore 0,9 0,8 lybia cina 0,7 0,6 0,5 0,4 0,3 0,2 0,1 0 0 0,1 0,2 0,3 0,4 0,5 0,6 0,7 0,8 0,9 1 energy development index ethiopia mozambico india ghana nigeria cote d ivoire namibia south africa iran bahrain kuwait v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia human development index 6

[close]

p. 7

atti e presentazioni del ciclo di conferenze italia ambiente ed energia grp_d_02 ­ novembre 2012 autore federico trinchero rev 01_2012_ft energia e qualità della vita africa giappone europa oecd america latina v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia scenari per risorse fonte bp 2012 v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia scenari per risorse carbone petrolio fonte bp 2012 v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia 7

[close]

p. 8

atti e presentazioni del ciclo di conferenze italia ambiente ed energia grp_d_02 ­ novembre 2012 autore federico trinchero rev 01_2012_ft scenari per risorse idroelettrico altre rinnovabili fonte bp 2012 v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia densità energetica 105 thermoelectric plants oil field coal mines 3 10 w/m2 solar concentration pv 101 solar collectors wind tide geothermal photosynthesis oceanic thermal grad idro 10 -1 100 105 1010 area m2 v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia introduzione in un recente articolo pubblicato sulla rivista energy henrik lund direttore della rivista ha prospettato come soluzione tecnologica necessaria per il raggiungimento del 100 di fabbisogno energetico da rinnovabile in danimarca l utilizzo di teleriscaldamento nelle aree più densamente abitate e le pompe di calore nelle aree con più scarsa densità di popolazione v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia 8

[close]

p. 9

atti e presentazioni del ciclo di conferenze italia ambiente ed energia grp_d_02 ­ novembre 2012 autore federico trinchero rev 01_2012_ft teleriscaldamento il teleriscaldamento consiste nella produzione di calore in una o più centrali termiche e nella sua distribuzione in forma di acqua calda ad una serie di utenze dislocate nel territorio la distribuzione avviene attraverso una rete di tubazioni a circuito chiuso l acqua salvo poche eccezioni non alimenta direttamente i terminali di riscaldamento delle utenze ma tra la rete di teleriscaldamento e il circuito di ciascuna utenza è interposto uno scambiatore di calore i vantaggi del teleriscaldamento sono principalmente legati a una produzione centralizzata del calore che può essere molto efficiente dal punto di vista energetico inoltre le emissioni di un impianto centralizzato sono più facilmente controllabili di tante sorgenti distribuite altri aspetti importanti sono legati alla manutenzione degli impianti e alla sicurezza v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia teleriscaldamento nel mondo v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia teleriscaldamento nel mondo la somma dei precedenti contributi è di 0.264 gtoe corrispondenti a circa 9 del fabbisogno energetico mondiale destinato al settore dell edilizia 2.9 gtoe v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia 9

[close]

p. 10

atti e presentazioni del ciclo di conferenze italia ambiente ed energia grp_d_02 ­ novembre 2012 autore federico trinchero rev 01_2012_ft teleriscaldamento in italia in italia il teleriscaldamento è in rapida evoluzione a torino principale rete in italia la volumetria allacciata è circa 50 milioni di m3 fonte airu 2010 v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia teleriscaldamento gli elementi di un sistema di teleriscaldamento centrale termica 1 rete di distribuzione 2 sistema di pompaggio 3 sottostazioni 4 v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia la sottostazione sostituisce la caldaia l elemento principale è lo scambiatore di calore nel quale l acqua della rete di teleriscaldamento circuito primario è utilizzata per riscaldare l acqua che circola nell impianto dell edificio circuito secondario e che alimenta i terminali di riscaldamento es radiatori e possibile anche utilizzare l acqua del teleriscaldamento per la produzione dell acqua calda sanitaria la sottostazione è completata dai dispositivi di sicurezza e protezione e dal contatore di calore v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia 10

[close]

p. 11

atti e presentazioni del ciclo di conferenze italia ambiente ed energia grp_d_02 ­ novembre 2012 autore federico trinchero rev 01_2012_ft la sottostazione la sostituzione della caldaia con uno scambiatore di calore presenta vantaggi dal punto di vista della sicurezza non è più presente alcun combustibile nella centrale termica inoltre in caso di guasto allo scambiatore di calore al più può verificarsi fuoriuscita di acqua calda inoltre si riducono significativamente i costi di manutenzione v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia la rete la rete è costituita da tubazioni rivestite da uno strato di isolate termico le tubazioni sono normalmente interrate v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia la rete il costo totale di investimento per la rete di distribuzione è elevato e questo pone una serie di vincoli circa la viabilità di un progetto in particolare oltre a criteri di carattere climatico è necessario che la densità abitativa delle aree da riscaldare sia sufficientemente elevata in modo da ridurre quanto più possibile il costo di investimento per unità di energia termica fornita v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia 11

[close]

p. 12

atti e presentazioni del ciclo di conferenze italia ambiente ed energia grp_d_02 ­ novembre 2012 autore federico trinchero rev 01_2012_ft teleriscaldamento produzione la produzione centralizzata di calore può essere effettuata utilizzando 1 calore di scarto da processi produttivi 2 impianti alimentati a fonti fossili ma ad elevata efficienza 3 impianti alimentati a fonti energetiche rinnovabili v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia teleriscaldamento produzione 1 calore di scarto da processi produttivi alcuni processi industriali sono di particolare interesse per l alimentazione di reti di teleriscaldamento sia per le quantità di calore usualmente disponibili sia per il livello termico del calore tra questi si possono citare i settori ad elevata intensità energetica quali la produzione di vetro cemento alluminio acciaio alcuni processi dell industria alimentare ecc altri settori potenzialmente calcolo/telecomunicazioni interessanti sono i centri di v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia teleriscaldamento produzione 2 impianti alimentati a fonti fossili ma ad elevata efficienza una delle soluzioni più utilizzate per la produzione di calore finalizzato all alimentazione di reti di teleriscaldamento è la cogenerazione chp la cogenerazione consiste nella produzione di energia elettrica e calore in un unico impianto a partire da una risorsa energetica primaria quest ultima è spesso rappresentata da combustibile fossile la cogenerazione è particolarmente interessante nel caso in cui il calore risulta come scarto dalla produzione di energia elettrica un altra situazione di interesse è rappresentata dagli impianti cogenerativi a ciclo combinato v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia 12

[close]

p. 13

atti e presentazioni del ciclo di conferenze italia ambiente ed energia grp_d_02 ­ novembre 2012 autore federico trinchero rev 01_2012_ft cogenerazione da cicli combinati in un impianto a ciclo combinato assetto puramente elettrico gas naturale energia elettrica 100 58 v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia cogenerazione da cicli combinati in un impianto a ciclo combinato assetto cogenerativo energia elettrica gas naturale 48 calore 100 39 v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia cogenerazione da cicli combinati energia elettrica energia elettrica 58 48 calore 39 il confronto dei due assetti evidenzia come 39 unità di calore siano ottenute rinunciando alla produzione di 10 unità di energia elettrica a partire da 1 unità di combustibile è possibile ottenere2.3unità di calore questo rapporto è di gran lunga superiore a quello ottenibile con caldaie a condensazione progettate e funzionanti a regola d arte v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia 13

[close]

p. 14

atti e presentazioni del ciclo di conferenze italia ambiente ed energia grp_d_02 ­ novembre 2012 autore federico trinchero rev 01_2012_ft teleriscaldamento produzione 3 impianti alimentati a fonti energetiche rinnovabili il teleriscaldamento costituisce una opzione fondamentale per favorire l impiego di fonti energetiche rinnovabili nel settore civile le fonti energetiche di maggiore interesse sono biomasse rifiuti solidi urbani geotermia solare termico v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia l energia solare e il teleriscaldamento l utilizzo di energia solare in reti di teleriscaldamento è di notevole interesse anche per la replicabilità della soluzione soluzioni di teleriscaldamento urbano alimentate con solare termico sono state già avviate in danimarca svezia germania austria si tratta di impianti medio-piccoli il più grande ha capacità di quasi 13 mw esistono piccoli impianti anche in spagna portogallo italia grecia ma si tratta principalmente di sistemi asserviti ad attività produttive v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia l energia solare e il teleriscaldamento il teleriscaldamento alimentato con energia solare pone alcune problematiche 1 È opportuno ridurre la temperatura di funzionamento della rete il che comporta la sostituzione dei terminali di riscaldamento o un intervento di riduzione delle dispersioni termiche dall involucro edilizio 2 la risorsa energetica è disponibile soprattutto in periodi di scarsa domanda di riscaldamento e pertanto necessario un sistema di accumulo stagionale v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia 14

[close]

p. 15

atti e presentazioni del ciclo di conferenze italia ambiente ed energia grp_d_02 ­ novembre 2012 autore federico trinchero rev 01_2012_ft tematiche di ricerca il dipartimento energia del politecnico di torino è attualmente impegnato in temi di ricerca relativamente al teleriscaldamento alcuni di questi sono pianificazione di sistemi di teleriscaldamento integrazione di fonti energetiche rinnovabili strumenti per l ottimizzazione della gestione di reti di teleriscaldamento soluzioni innovative di accumulo termico v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia accumulo termico in inverno l utilizzo di sistemi di accumulo consente di ridurre l energia fornita dalle caldaie i sistemi più razionali es chp funzioneranno nelle ore notturne in modo da caricare gli accumulatori che saranno poi utilizzati di giorno in sostituzione almeno parziale delle caldaie nelle mezze stagioni qualora la cogenerazione sia ottenuta con configurazione ad estrazione e che la potenza termica fornita dal chp sia sufficiente al fabbisogno è possibile ridurre la produzione termica a vantaggio di quella elettrica in tal caso il beneficio è economico in quanto il calore è prodotto di notte quando l energia elettrica è meno pregiata e si aumenta la produzione di energia elettrica diurna v verda ­ il teleriscaldamento come opzione per l uso razionale dell energia 15

[close]

Comments

no comments yet