UnderCheck N.5 Settembre

 

Embed or link this publication

Description

Rivista scacchistica umbra con cadenza mensile

Popular Pages


p. 1

und e riv ista sca cch rch e istic a u mb ra ck periodico mensile settembre 2012 n 5

[close]

p. 2

sommario manuale di scacchi 1 regole del gioco scacchi letterari 3 emanuel lasker migliora il tuo livello 7 esercizi per migliorare il proprio livello giovani 10 scacchi a scuola il mondo dei big 13 17 agosto in scacchi grande italia scacchi e filosofia 20 chess in the life l angolo delle aperture 20 la semislava botvinnik possimi appuntamenti 22 eventi futuri e in corso i

[close]

p. 3

prefazione lo scopo di questo giornalino è quello di divulgare il gioco degli scacchi in tutta la regione umbria e perchè no anche in tutta italia l iniziativa nata da un idea di trasciatti mirko è stata ben accolta dai presidenti dei circoli umbri che hanno deciso di aiutarne la diffusione nicolas santocchi mirko trasciatti il mensile suddiviso in sezioni ha trovato responsabili/autori degni di nota infatti oltre all ideatore possiamo vantare nel nostro staff diversi importanti nomi nello scacchismo umbro quali matteoli maurizio presidente a.s.d tatanzak di terni santocchi nicolas membro del d.l.f foligno scacchi pulcini lorenzo presidente a.d circolo perugino degli scacchi zaccagni francesco presidente a.s.d gruppo scacco matto eugubino girgenti giuseppe polisportiva dilett clt sez scacchi di terni e rocchetti sergio polisportiva dilett clt sez scacchi di terni maurizio matteoli resp manuale di scacchi mirko trasciatti resp scacchi letterari francesco zaccagni resp migliora il tuo livello nicolas santocchi resp giovani maurizio matteoli resp il mondo dei big lorenzo pulcini resp le aperture giuseppe girgenti grafica di mirko trasciatti idea di mirko trasciatti ii

[close]

p. 4

regole del gioco la torre le torri sono i pezzi più preziosi dopo la donna se non si considera il re in quanto pezzo speciale si tratta di pezzi agili che possono spostarsi rapidamente da una parte all altra della scacchiera come regola generale si può affermare che una torre vale più quanto maggiore è il numero di pedoni che sono stati catturati perchè aumenta la sua mobilità il movimento della torre e semplice ma la sua forza è immensa una torre si sposta in verticale e in orizzontale di quante case vuole ma non può saltare i propri pezzi e quelli dell avversario scacchiera illustrativa in rosso le mosse illegali mirko trasciatti 1 manuale di scacchi

[close]

p. 5

emanuel lasker barlinek 24.12.1868

[close]

p. 6

emanuel lasker scacchista matematico e filosofo nessuno oggi è in gado di affermare per ovvi motivi chi sia stato lo scacchista più forte di tutti i tempi ma di certo ce ne è uno il cui regno è durato più a lungo emanuel lasker che ha spodestato proprio steinitz nello storico match del 1894 ha infatti mantenuto la corona per ben 27 anni fino al 1921 quando abdicò in favore di capablanca per motivi di salute nel 1908 sposò una scrittrice tedesca e divenne come egli stesso affermò marito padre e nonno in un colpo solo perché la moglie più anziana di lui di vari anni era già nonna questa morì dopo soli due anni e nel 1911 si risposò con martha cohn figlia del maestro di scacchi tedesco erich cohn nel 1933 lasker e sua moglie martha cohn dovettero lasciare la germania a causa del nazismo si trasferirono prima in inghilterra e poi negli stati uniti morì a new york nel 1941 a sinistra emanuel lasker mentre a destra felix dueball a charlottenburg il 7 marzo 1930 emanuel lasker al di là del giocatore è tuttavia impressionante l ecletticità del personaggio per capacità e campo d azione anch egli di origine ebraica nacque il 24 dicembre 1868 nel villaggio di berlinchen nel brandeburgo ora barlinek polonia studente di matematica all università di berlino apprese il gioco degli scacchi dal fratello maggiore berthold e solo dopo i 15 anni prese il gioco sul serio e si aggiudicò il titolo di maestro vincendo l hauptturnier a breslavia nel 1889 lasker era un formidabile giocatore di torneo e numerosissime furono le vittorie nelle manifestazioni più importanti fin dai suoi esordi lasker mise in mostra una elasticità di gioco assolutamente sconosciuta per quei tempi grazie a un estrema flessibilità stilistica basata su una tecnica raffinata stranamente egli pareva adattarsi di volta in volta allo stile dell avversario sfruttandone spietatamente i minimi difetti ciò costituiva una palese negazione della scienza stenitziana fondata su principi ferrei ed indiscutibili così pareva a quel tempo difese vittoriosamente il titolo per sei volte contro l ex campione steinitz contro frank marshall due volte contro david janowski contro siegbert tarrasch e contro carl schlechter andato in pensione dagli scacchi lasker si divertì con altri giochi appassionandosi al 3 scacchi letterari

[close]

p. 7

bridge e al go tutti i giocatori di go riportano infatti orgogliosamente la sua affermazione se esistesse una civiltà extraterrestre sicuramente giocherebbe a go conversazioni che avemmo erano a senso unico io ricevevo più di quanto davo perché per lui era più naturale dar forma ai propri pensieri che stare a sentire quelli altrui mi sembra che gli scacchi fossero per lui più una pro fessione che una ragione di vita e che i suoi veri interessi fossero la comprensione scientifica e la bellezza logica di quest ultimo però era più esperto suo cugino edward che scrisse un famoso manuale go e gomuko entrambi i cugini erano amici di albert einstein a cui edward regalò una copia con dedica e ne ricevette in cambio uno dei lavori sulla relatività autografato qualche tempo dopo il libro comparve su una bancarella dell usato a baltimora e quando la cosa venne riferita all autore il commento fu va bene così visto che io avevo dimenticato l articolo sul metrò l affinità e i rapporti con einstein non erano casuali considerando l altra parte dell universo intellettuale dove splende la gloria di lasker la matematica dopo essere stato studente di hilbert e aver preso un dottorato a erlangen nel 1902 dimostrò nel 1905 quello che oggi viene chiamato teorema di lasker-noether introducendo il concetto di ideale primario si tratta di una cosa molto complicata ancor più degli scacchi che non sto qui a raccontarvi anche perché non ne sarei in grado come spesso accade a chi ragiona ad alto livello di matematica è inevitabile non superare lo spartiacque che la separa dalla filoso fia da buon amico di einstein ebbe l onore di discutere con lui vari aspetti della teoria della relatività scrisse un saggio sul concetto di lotta e sulle possibili strategie attuabili dall uomo a proposito di einstein riporto un suo giudizio molto e fficace per delineare la grande personalità di lasker era senza dubbio una delle persone più interessanti che abbia conosciuto nei miei ultimi anni le molte einstein e lasker non a caso lasker è de finito il primo vero filoso fo della scacchiera non considerava solo la solidità della posizione ma anche il carattere dell avversario ne studiava la psicologia giocando pure varianti più deboli proprio al fine di portarlo in posizioni più ostiche ma torno agli scacchi che diventano stranamente materia più facile al cospetto di argomenti molto più complicati come quelli sopra accennati lo faccio concludendo con un curioso siparietto personale una delle prime partite spettacolari che abbia mai analizzato è stata la e.lasker g.thomas del 1912 partita d altri tempi con sacrificio di donna e re nero mattato forzatamente in g1 ho sempre pensato che il protagonista fosse emanuel lasker invece proprio nello scrivere questa biografia mi sono reso conto che l autore di questa splendida partita romantica è suo cugino edward la delusione è stata cocente ma dopo breve riflessione anche perché a corto di tempo ho deciso di inserire lo stesso questa partita per la sua spettacolarità londra 1912 edward lasker ­ george alan thomas a83 dutch/staunton gambit scacchi letterari 4

[close]

p. 8

1 d4 e6 2.cf3 f5 3.cc3 cf6 4.ag5 ae7 5.axf6 axf6 6.e4 fxe4 7.cxe4 b6 8.ce5 o-o 9.ad3 ab7 10.dh5 de7 11.dxh7 rxh7 12.cxf6 rh6 13.ceg4 rg5 14.h4 rf4 15.g3 rf3 16.ae2 rg2 17.th2 rg1 18.rd2 1-0 francesco zaccagni 5 scacchi letterari

[close]

p. 9

albert einstein ulma 14.03.1879

[close]

p. 10

migliora il tuo livello nicolas santocchi istruzioni negli esercizi proposti di seguente la mossa spetta al bianco che dovrà trovare o una combinazione che porti allo scacco matto finale o semplicemente a un guadagno di pezzi esempio nei primi 10 esercizi lo scopo è quello di dare scacco matto in un determinato numero di mosse mentre negli ultimi l obiettivo diventa quello di vincere catturando uno o più pezzi dell avversario la difficoltà sarà sempre crescente man mano che si avanzerà per aiutare il lettore abbiamo deciso di assegnare ad ogni esercizio un livello di difficoltà che andrà dall 1 al 5 le soluzioni le potete trovare in fondo alla pagina buon divertimento a tutti 1 difficoltà 1 matto in 1 3 difficoltà 1 matto in 1 5 difficoltà 1 matto in 1 2 difficoltà 1 matto in 1 4 difficoltà 1 matto in 1 6 difficoltà 2 matto in 3 7 migliora il tuo livello

[close]

p. 11

7 difficoltà 2 matto in 3 10 difficoltà 2 matto in 3 13 difficoltà 4 vincere 8 difficoltà 2 matto in 3 11 difficoltà 3 vincere 14 difficoltà 5 vincere 9 difficoltà 2 matto in 3 12 difficoltà 3 vincere 15 difficoltà 5 vincere soluzioni 1 1.td8 2 1.te8 3 1.g4 4 1.cf6 5 1.cd6 6 1.dh6 axf6 2.cxf6 rh8 3.dxh7 7 1.rf5 tg7 2.th8 th7 3.txh7 8 1.txd5 cxd5 2.cg6 hxg6 3.f4 9 1.ch5 gxh5 2.dg5 rf8 3.td8 10 1.dxh7 cxh7 2.cxf7 cxf7 3.cg6 11 1.td8 txd8 2.dc3 12 1.dxe5 dxe5 2.te6 13 1.ad5 cxd5 2.txe6 14 1.td7 dxd7 2.txd7 15 1.dxh7 rxh7 2.th5 rg8 3.th8 migliora il tuo livello 8

[close]

p. 12

parlamento europeo strasburgo

[close]

p. 13

scacchi a scuola dichiarazione del parlamento europeo del 15 marzo 2012 sull introduzione del programma scacchi a scuola nei sistemi d istruzione dell unione europea sport a prestare la necessaria attenzione al programma «scacchi a scuola» e a garantire un finanziamento adeguato a partire dal 2012 3 invita la commissione a tenere conto dei risultati il parlamento europeo ­ visti gli articoli 6 e 165 del trattato a considerando che il trattato sul funzionamento dell unione europea prevede all articolo 6 lo sport tra i settori in cui «l unione ha competenza per svolgere azioni intese a sostenere coordinare o completare l azione degli stati membri» b considerando che il gioco degli scacchi è accessibile ai ragazzi di ogni gruppo sociale può contribuire alla coesione sociale e a conseguire obiettivi strategici quali l integrazione sociale la lotta contro la discriminazione la riduzione del tasso di criminalità e persino la lotta contro diverse dipendenze c considerando che indipendentemente dall età dei ragazzi il gioco degli scacchi può migliorarne la concentrazione la pazienza e la perseveranza e può svilupparne il senso di creatività l intuito e la memoria oltre alle capacità analitiche e decisionali considerando che gli scacchi insegnano inoltre determinazione motivazione e spirito sportivo 1 invita la commissione e gli stati membri a incoraggiare l introduzione del programma «scacchi a scuola» nei sistemi d istruzione degli stati membri 2 invita la commissione nella sua prossima comunicazione relativa allo grazie ad un iniziativa promossa principalmente dall ex campione del mondo garry kasparov e dal presidente ecu european chess union silvio dainalov il 13 marzo 2012 a strasburgo il parlamento europeo ha adottato il programma scacchi nelle scuole la dichiarazione firmata da 392 deputati per l attuazione degli scacchi nei programmi scolastici nelle scuole dell ue è un riconoscimento molto importante del valore positivo che gli scacchi possono portare ai ragazzi in età scolastica per noi la natura multi disciplinare degli scacchi rende il loro insegnamento un utile strumento per appro fondire discipline ed argomenti diversi ed è facile coinvolgere i discenti in un percorso che affrontato principalmente giocando mira a svilupparne la curiosità e li stimola ad un impegno nello studio anche nella nostra regione in autunno riprenderanno il via tutti i progetti legati al gioco degli scacchi come ad esempio nei comuni di giano dell umbria spoleto foligno monte falco castel ritaldi gualdo giovani 10

[close]

p. 14

tiberina montone pietralunga san giustino san sepolcro e umbertide grazie alle attività organizzate dall a.s.d valtiberina scacchi e dal suo presidente daniel scivales istruttore f.s.i e poi ma non è ancora finita nei comuni di terni narni amelia acquasparta e montecastrilli dal sottoscritto maurizio matteoli istruttore f.s.i e grazie al prezioso aiuto di mirko trasciatti attraverso il progetto alla scoperta degli scacchi proposto e realizzato oltre che nelle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado anche in quelle dell infanzia maurizio matteoli cattaneo massa martana todi spello cerreto di spoleto vallo di nera bastia cannara trevi torgiano tolentino e san severino marche grazie al progetto realizzato dall istruttore f.s.i danilo antonini per l a.s.d diamoci una mossa a partire dall anno scolastico `99 00 con oltre 6000 ragazzi formati e avviati al gioco e grazie anche alla collaborazione di mirko trasciatti istruttore f.s.i popa andrei e popa vasillii e ancora nei comuni di citerna città di castello lisciano niccone monte santa maria 11 giovani

[close]

p. 15

bandiera dell unione europea

[close]

Comments

no comments yet