mondorealenumero63

 

Embed or link this publication

Description

mondoreale numero63

Popular Pages


p. 1

anno iii numero 22 23 luglio 2010 n.63 latina allarme di federalberghi sulla situazione turismo de marchis e il pd proseguono nella battaglia anti-nucleare sciaudone chiede di rivedere il progetto della casa cantoniera sezze penuria idrica la storia si ripete e le periferie restano a secco di capua torna a chiedere il deputatore mobile vitelli elogia il lavoro della maggioranza sul consuntivo editoriale di simone di giulio attualitÀ sermoneta un vertice per la prevenzione degli incendi boschivi norma grande successo per il centro di aggregazione peter pan allora cerchiamo di fare un attimo il punto della situazione perché dal 7 al 21 luglio sono cambiate tante cose e io onestamente comincio a perdermi andiamo con ordine il 7 luglio la causa pilota quella che determina se la linea che si seguirà sarà dritta o storta il comune che fa manda il solo caldarozzi che prende una colossale batosta torna a casa suo malgrado con le pive nel sacco e un ordinanza anas non presentabile attaccando il lavoro di tesei una settimana dopo 14 luglio l ordinanza viene fuori sbagliata non riguarda quel tratto insieme all ordinanza il comune si tutela con un avvocato fabrizio cassoni risultato condanna per resistenza per lite temeraria sotto di due reti anche di più se si presta attenzione il comune torna alla carica altro avvocato katia noce stavolta nessun riferimento all ordinanza quella sbagliata il giudice di pace torna sui suoi passi e toglie la resistenza per lite temeraria facendo risparmiare all ente circa 300 euro su ogni ricorso ma la sostanza non cambia e le istanze dei cittadini multati vengono ancora accettate ora la domanda che io nella totale ignoranza che mi appartiene mi pongo è la seguente ma se si gioca contro il real madrid e si vuole portare a casa il risultato è possibile schierare una formazione a 3 un portiere un difensore e un centrocampista e poi sotto 30-0 mettere in campo gli uomini migliori quando manca poco alla fine che ci dobbiamo aspettare da adesso in poi altri avvocati per combattere una causa che sembra persa attualitÀ priverno san martino finisce sul tavolo della corte dei conti maenza per gli esercizi pubblici scatta il coprifuoco a mezzanotte oggi debutta sul web il sito di onirika edizioni nuova casa per il magazine e per le tante attivitÀ dell associazione culturale online www.onirikaedizioni.it cultura primo mese ricco di successi per il norma musica festival 2010 estate setina ecco il programma torna il grande blues targato leonardo sezze

[close]

p. 2

speciale onirika edizioni presenta mondore@le numero 63 23 luglio 2010 finalmente on line www.onirikaedizioni.it la casa di mondore@le viaggia sul web a quasi tre anni dall uscita del numero zero correva il dicembre del 2008 mondo re@le sbarca online con un sito tutto suo l idea di supportare l edizione cartacea con un l ausilio del web non è arrivata di colpo come una lampadina illuminante bensì stanziava nelle nostri menti praticamente da sempre non a caso fin dai primi numeri attraverso il myspace http www.myspace.com/mondoreale è la prima via telematica di cui ci siamo dotati abbiamo da sempre dato la possibilità ai nostri lettori di scaricare il formato pdf del giornale sul proprio pc nel 2009 poi attraverso la sinergia con sketch al secolo paola caetani e marco martelletta l idea di un sito a misura di mondore@le e di onirika edizioni ha continuato a prendere una forma sempre più precisa si sa però che il tempo è tiranno e vuoi per le esigenze strettamente legate al cartaceo vuoi per altri impegni contingenti nostri e dei due di sketch il progetto è rimasto per mesi lì tutto definito tranne che nei dettagli senza però trovare il tempo di divenire realtà l avvento e l esplosione di facebook ci ha dotato di un altra via virtuale verso i lettori fungendo da palliativo al sito vero e proprio la possibilità di inviare messaggi a tutti i lettori iscritti al nostro gruppo e l ausilio di siti esterni infatti avvicinava ulteriormente il nostro magazine intanto passato da quindicinale a settimanale a tutti coloro che volevano leggerci piattaforme come yublisher e issuu infatti ci hanno permesso di trasformare il pdf di ogni numero in un comodo file sfogliabile sui monitor con tanto di rumore nello girare pagina l ausilio di alessandra in questi passi è stato fondamentale ma un sito dicevamo tra di noi è un altra cosa un sito ci vuole e così sito fu finalmente rifinito con sapienza di html da fare invidia sketch ci ha consegnato una casa online su misura essa ci permetterà di proporvi le news del giornale ma anche aggiornamenti di news che per ovvi motivi logistici non riescono a finire su carta rendendo così la nostra offerta informativa ancora più completa e vicina al lettore direttore responsabile simone di giulio luca morazzano vicedirettore caporedattore redattori alessandro mattei domiziana tosatti luisa belardinelli paola bernasconi marco fanella maria cristina tora roberto tartaglia responsabile web alessandra carconi sketch[idea contatti progetto grafico e sito web stampato presso arti graficheciverchia via del pantanaccio latina www.onirikaedizioni.it www.myspace.com/mondoreale mondorealemagazine@gmail.com tel 3394966093 la redazione di mondore@le sede di onirika edizioni si trova in via casali iv tratto snc 04018 sezze lt testata registrata presso il tribunale di latina il 29 febbraio 2008 rg 128/08 vg cr.323 registrazione stampa n.892 iscritto al roc dal 7 marzo 2008 n° iscrizione 17028 ogni forma di collaborazione con onirika edizioni salvo accordi presi in precedenza È da ritenersi totalmente gratuita chiuso in redazione il 21 luglio 2010 pubblicità primo piano 6 2

[close]

p. 3

speciale un sito facile e intuitivo mondore@le numero 63 23 luglio 2010 elaborato da sketch completa la nostra presenza su internet insieme a myspace e facebook vediamo un po come funziona il sito partendo dalla home che si raggiunge all indirizzo www.onirikaedizioni.it dalla prima pagina su cui troverete le notizie in evidenza attraverso la colonna di sinistra potete spostarvi sui paesi di vostro interesse oppure sulle pagine di cultura e di musica ogni paese dunque ha una pagina dedicata nella quale troverete le news che riguardano il territorio cliccando su ognuna di esse la notizia vi si apre davanti pronta alla lettura corredata da tanto di foto meccanismo analogo per le categorie di musica e cultura basta cliccare sui tasti per attivare i link che vi apriranno le notizie riguardanti gli eventi e gli appuntamenti di musica spettacolo e cultura presenti nei territori che noi monitoriamo sulla barra in alto invece troviamo i tasti che danno accesso alla pagina istituzionale che vi spiega il progetto onirika edizioni oltre al tasto che apre invece il form dei contatti sempre dalla prima pagina del sito poi possiamo orientarci verso gli spazi virtuali che rimarranno sempre attivi nell area download troverete l archivio con i pdf dei numeri passati di mondo re@le mentre invece dalle nostre pagine di face book e del myspace potrete continuare a lasciarci i vostri commenti le vostre impressioni ma anche le vostre critiche e i vostri suggerimenti senza tralasciare la casella email mondorealemagazine@gmail.com sempre attiva e sempre pronta a ricevere le vostre istanze telematiche il tutto per rimanere presenti e vicini a voi lettori che nel corso dei mesi e degli anni a volte anche con critiche feroci a volte con apprezzamenti smielati ci avete però sempre testimoniato grande attenzione la presenza in rete serve a noi per coprire gli ineluttabili limiti che l insostituibile edizione cartacea si porta appresso da che mondo è mondo le copie non sono illimitate e non si possono trovare ovunque mentre un sito si raggiunge da qualsiasi pc connesso ad internet e c è sempre ma serve anche agli utenti che magari di venerdì non riescono ad accaparrarsi la propria copia del giornale sul perché non disquisiamo visto che anche tra me e il direttore esiste in merito una diatriba atavica ed irrisolta soprattutto però il sito in questa calda estate 2010 che con il prossimo numero cartaceo in distribuzione il 2 agosto ci vedrà andare in vacanza ci permetterà di rimanere sull onda attraverso aggiornamenti periodici delle news e degli appuntamenti l impegno dei redattori sarà infatti quello di continuare ad inserire news su un sito che da oggi diventa parte integrante dell offerta informativa di mondo re@le.

[close]

p. 4

latina mondore@le numero 63 23 luglio 2010 federalberghi lancia l allarme turismo locale crescita bloccata e lavoro a rischio dati poco rincuoranti emersi per il capoluogo pontino di luisa belardinelli come una tendenza nazionale incida su quella locale è un dato di fatto salvo alcune rare eccezioni il turismo non va la sua crescita è pari a zero e come sentire il polso stabilmente debole di un infermo non ci sono segnali che possono far pensare ad una crisi imminente ma sta di fatto che il malato non guarisce con questa metafora federalberghi ha rappresentato alla commissione industria commercio e turismo del senato lo stato del settore dopo le difficoltà del 2009 e nel pieno delle criticità dell estate in corso pur registrando nel mese di giugno a livello nazionale un +1,3 di pernottamenti alberghieri rispetto allo stesso periodo del 2009 il primo semestre del 2010 turisticamente parlando segna un indice in stallo senza aumenti né decrementi a dimostrazione di una situazione economicamente ancora in crisi ed ecco che il tutto si ripercuote anche dalle nostre parti la nostra provincia non è competitiva sul mercato turistico ed è stata svantaggiata all inizio della stagione estiva da un tempo per così dire tropicale ma il tempo è evidente non può essere l unico fattore che ha inciso sulla crisi la situazione generale è di stagnazione da noi è più marcata considerando i brevi periodi di stagionalità della qualità del turismo offerto e della mancata politica di programmazione la maggiore criticità sottolinea federalberghi è significativa alle voci tariffe e fatturati e nella componente forza di lavoro dai dati ufficiali dell istat emerge che le tariffe alberghiere da gennaio a maggio sono diminuite a livello nazionale dell 1 a fronte di un tasso d inflazione dell 1,3 e l occupazione dei dipendenti del settore turistico ha subito a giugno una perdita complessiva del 3 il risultato ci porta a denunciare pur in un contesto di maggiore competitività tariffaria dell offerta un calo in provincia di latina più marcato attorno almeno al 5-7 dei fatturati delle imprese costrette peraltro ad espellere non solo lavoratori a tempo determinato 2 da gennaio a giugno ma anche quelli a tempo indeterminato 3,7 da gennaio a giugno per abbattere sempre di più crescenti costi d esercizio sintetizzando nel periodo gennaio-giugno gli indicatori sono +0 di presenze ed il -3 di lavoratori occupati di cui -3,7 a tempo indeterminato e -2 a tempo determinato e tempo spiegano i rappresentanti di federalberghi che gli organismi istituzionali preposti che pur hanno colto alcuni nostri segnali mettano ora mano a misure di politica economica favorevoli al settore per consentirci di interrompere l emorragia di lavoratori ed al contempo avviare quella fase di reale recupero di quote di mercato finora annunciato da improbabili rilevazioni statistiche che cozzano in modo plateale con la cruda realtà dei numeri con i quali gli albergatori hanno a che fare giorno per giorno e conclude la nota di federalberghi la provincia di latina in generale perde sistematicamente mercato e qualità turistica non riesce a programmarsi ed evidenzia una sempre più marcata insensibilità alla programmazione di un turismo comprensoriale e in questo caso di recupero di competitività da parte di coloro che ne hanno competenza e titolarità 4

[close]

p. 5

latina nucleare l attacco del pd mondore@le numero 63 23 luglio 2010 de marchis e giunto il momento di mettere in campo un azione seria per contrastare il governo sulla localizzazione delle nuove centrali di luisa belardinelli nucleare a latina un teatrino demagogico e ingannevole spiega giorgio de marchis coordinatore comunale del partito democratico intervenendo sul rischio del nucleare il centrodestra ha preso in giro gli elettori in modo particolare quelli del capoluogo e della provincia di latina affermando inizialmente che il nucleare non sarebbe stato mai riattivato nel lazio per poi smentire con dichiarazioni di segno opposto dalle quali trapelano le reali intenzioni del governo e continua da molto tempo le forze di opposizione hanno segnalato che il rischio della riattivazione della centrale nucleare di borgo sabotino fosse elevato contestualmente gli esponenti dell ex maggioranza comunale continuavano a lanciare rassicurazioni ai cittadini fidandosi delle promesse del governo che puntualmente si sono rivelate false era evidente che l unico obiettivo era quello di posticipare la discussione dopo le elezioni regionali siamo preoccupati in modo particolare continua de marchis dalla debolezza delle posizioni politiche messe in campo dal pdl il neo consigliere galetto farebbe bene a chiedere lumi al presidente polverini piuttosto che usare anche questo argomento unicamente in chiave polemica interna in spregio dei cittadini il coordinatore comunale conclude poi la sua arringa sostenendo l idea di cirilli sullo studio epidemiologico la proposta di fabrizio cirilli è condivisibile conclude de marchis tuttavia non è sufficiente infatti il decreto che rilancia il nucleare in italia contiene una norma pericolosa che prevede la militarizzazione dei siti civili escludendo le istituzioni locali da ogni processo partecipativo sciaudone sulla questione casa cantoniera il segretario comunale di rinfondazione comunista propone di organizzare una consultazione interistituzionale e di convocare associazioni e assemblee dei residenti di luisa belardinelli di cosa hanno bisogno i cittadini quali sono le esigenze più imminenti quali servizi potrebbe offrire la casa cantoniera in via di ristrutturazione a latina scalo sono queste le semplici domande che rifondazione comunista capitanata da sergio sciaudone vuole rivolgere agli abitanti di latina scalo in merito all eventualità dell utilizzo della casa cantoniera che la provincia sta ristrutturando pronta la scheda del questionario e già si respira un aria ostile da parte della provincia e delle altre associazioni i risultati del sondaggio saranno resi pubblici e forse questo non piace poi così tanto a chi i piani li ha già ben chiari e definiti sciaudone propone semplicemente e liberamente alla provincia di organizzare una consultazione interistituzionale e di convocare associazioni e assemblee dei residenti al fine di creare un momento di scambio e di confronto per un territorio come quello di latina scalo ormai in forte espansione geografica e demografica ma purtroppo con dei forti disagi ad esempio non è presente un pronto soccorso obiettivo del segretario di rifondazione sarà pertanto quello di indagare in merito alle esigenze degli abitanti dello scalo e di monitorare i servizi esistenti e le loro eventuali pec che giancarlo rufo il commissario della croce rossa il quale ha da tempo messo gli occhi sulla casa cantoniera per creare un centro raccolta del sangue ovviamente non ci sta decisa la risposta di sciaudone perché la nostra proposta fa tanto scandalo non dobbiamo aver paura di consultare i cittadini se poi dalla consultazione emergerà che l esigenza più importante del borgo è quella di avere un centro per la raccolta del sangue gestito dalla cri pure in accordo con avis che così sia in fondo continua il segretario è solo una questione di priorità occorre cioè rispondere alla domanda quale è il servizio di cui c è più bisogno ora a latina scalo allora non si può sottolineare come a pochi minuti auto di distanza dalla cantoniera sulla stessa strada dove il commissario rufo vuole aprire il centro per la raccolta del sangue c è già un centro avis di raccolta sangue quello di corso matteotti al n.238 anche rufo dovrebbe pertanto convenire che se la priorità è invece un asilo nido o un pronto soccorso la cri dovrebbe fare un passo indietro nell interesse della comunità ripeto che solo così cusani potrà liberarsi dal sospetto di avere promosso una operazione rispondente ad altre logiche 5

[close]

p. 6

la crisi idrica e l ordinanza beffa con l arrivo del caldo l acqua nelle numerose abitazioni di pianura e di periferia diventa un miraggio un privilegio che non tutti possono permettersi di alessandro mattei sezze mondore@le numero 63 23 luglio 2010 giornate intere senza acqua tubi che ronzano ripetute segnalazioni di gravi disfunzioni idriche a sezze questo stato di cose ormai è ordinaria amministrazione durante il periodo estivo anche per questo anno con l arrivo del primo caldo infatti l acqua nelle numerose abitazioni di pianura e di periferia è stata un miraggio un privilegio che non tutti possono permettersi la cosa peggiore è che la crisi idrica si sviluppa nelle ore critiche della giornata proprio quando l acqua diventa un bisogno primario numerose famiglie invano hanno contattato il numero di emergenza 348-2741620 i problemi delle rete idrica comunali sono troppi e datati e interventi sporadici servono a poco la prima vera crisi idrica in città è avvenuta la scorsa settimana e ha investito molte zone di pianura e di periferia a sezze scalo a risentirne di più via sicilia via veneto via macerata e via bologna a sezze molte zone del centro e tantissime della conca di suso le famiglie colpite dalla penuria idrica hanno dovuto arrangiarsi con taniche e bottiglie di prima necessità c è anche chi ha preferito anticipare le vacanze e partire per le ferie e chi invece è dovuto restare al chiodo al secco e aspettare l arrivo in tarda nottata di un filo di acqua ancora una volta purtroppo la politica non è intervenuta e come ogni anno si è limitata a cambiare data all ordinanza sindacale che invita il cittadino che ha più acqua a non utilizzarla per usi diversi da quello stabilito nel relativo contratto di fornitura per tutta risposta insomma chi non ha acqua nelle abitazioni e vuole prelevarla dalle fontane pubbliche non può farlo in quanto passibile di una sanzione da 160,00 a 500,00 euro e fatto divieto leggiamo nell ordinanza anche prelevare acqua da fontane pubbliche per usi non diretti ed immediati per riempire cisterne o botti per rifornire locali privati mediante l utilizzo di tubi di gomma ecc firmata dal sindaco di sezze andrea campoli oltre ad essere tardiva e poco risolutiva per certi versi va a discapito di chi l acqua non ce l ha dato che sull applicazione delle ammende a seguito dei relativi controlli non c è molta fiducia dall ordinanza infatti il controllo sul rispetto dell ordinanza spetterebbe ai tecnici incaricati dal gestore del servizio idrico integrato che si potrebbero avvalere eventualmente del supporto operativo degli organi di polizia a tal proposito a molti sembra alquanto strano che una concessionaria idrica intervenga laddove si consumi acqua dato che proprio sui consumi c è il guadagno per non parlare degli organi di polizia a sezze il corpo della polizia locale è costituito da otto agenti sette dei quali ormai oberati di lavoro per la vicenda degli autovelox sulla sr 156 nello stesso provvedimento non si fa cenno delle disfunzioni causate dall inefficienza degli impianti presenti sul territorio ma si dà colpa al caldo durante la stagione estiva si verifica un incremento dei consumi idrici notevolmente superiore alle potenzialità delle sorgenti anche a causa del costante aumento del flusso turistico nel territorio comunale quest anno inoltre si è registrato un anomalo ed improvviso aumento delle temperature forse allora la situazione è davvero sfuggita di mano o a molti interessa ben poco delle condizioni in cui molte famiglie sono costrette a vivere durante l estate a sezze 6

[close]

p. 7

sezze di alessandro mattei mondore@le numero 63 23 luglio 2010 battaglia per il depuratore mobile paolo di capua rilancia sulla proposta per tamponare la situazione di inadeguatezza depurativa in cui versa l impianto di località casali la situazione di inadeguatezza depurativa in cui versa l impianto di località casali può essere tamponata dal depuratore mobile lo sostiene paolo di capua portavoce del comitato difesa acqua pubblica che da diverso tempo ha chiesto all ato/4 e alla concessionaria del servizio idrico setino dondi l istallazione appunto di un depuratore mobile per altre cinquemila utenze solo così afferma di capua sarà possibile stabilire un equilibrio tra quantità di acque reflue in entrata e quelle trattate in uscita dai depuratori il portavoce del comitato ricorda quanto sia già stata accertata dalle autorità preposte l insufficienza del sistema depurativo una situazione che ha prodotto e produce un inquinamento ambientale e ha dato il via all accertamento dell autorità giudiziaria per le quantità delle acque reflue immesse nel torrente brivolco per mezzo di un sistema di by-pass in aggiunta i cittadini-utenti continuano a pagare un servizio per inquinare e non per depurare le potenzialità depurative dell impianto ricorda paolo di capua erano già note e forse già certificate dal 1999 in 4500 abitanti-equivalenti mentre realmente confluivano nell impianto tramite il sistema fognario acque nere per 10 mila abitanti recentemente la proposta di di capua è stata sposata dal consigliere e segretario comunale del popolo della libertà rinaldo ceccano che l ha inserita in una mozione ad hoc prima di lui però il silenzio l indifferenza per una soluzione che si ritiene valida l indifferenza del consiglio comunale di sezze conclude amaramente di capua fa supporre al comitato che la classe politica setina ha frainteso mobile per automobile per caricare così un ulteriore spesa le vuote casse comunali impegnate per l ennesima edizione dell iniziativa sulla sicurezza stradale da vitelli elogi alla maggioranza per il conto consuntivo 2009 assente in consiglio ma favorevolmente impressionato dalla capacità della maggioranza in merito al documento finanziario approvato così antonio vitelli esponente del centrodestra setino analizza il conto consuntivo 2009 se si vuole fare una seria analisi politica del documento approvato senza forzature ideologiche ma attenendosi alla oggettiva realtà dei numeri non si può non considerare come l avanzo record di oltre 3,2 milioni di euro registrato nel 2009 sia la certificazione di una buona gestione finanziaria dell ente comunale tolti 1,7 milioni di euro vincolati e destinati al pagamento degli ultimi debiti fuori bilancio resta un gruzzolo di oltre 1,5 milioni di euro che dovrebbero trasformarsi in opere ed investimenti sulla sicurezza stradale sulla viabilità e sulla riqualificazione di alcune zone periferiche la vera sfida spiega vitelli ormai si è spostata dal livello gestionale e finanziario a quello operativo dove invece l amministrazione comunale mostra spesso ritardi e lentezze che continuano a penalizzare cittadini e parti del territorio setino in attesa delle giuste risposte che chiede oramai da moltissimo tempo sarebbe opportuno vista l entità delle risorse finanziarie accumulate decidere di destinare una parte importante 100 mila euro all abbattimento delle barriere architettoniche di quei cittadini che ne facciano richiesta mediante apposito bando con cui si provvederà a stilare una graduatoria progressiva finalizzata negli anni all evasione del maggior numero di richieste possibili con le risorse finanziarie specificatamente destinate dal punto di vista politico è indubbio che a partire dal riequilibrio di settembre 2009 il sindaco e la sua amministrazione riescono a cogliere buoni risultati nell approvazione dei documenti finanziari poiché i voti contrari sono solo e sempre 4 alternati nei soggetti ma costanti nell entità le presunte liti dissensi e false prese di distanza sembrano più riconducibili al solito teatrino della politica che lascia il tempo che trova e che si dissolve spesso di fronte ai punti affrontati in consiglio la cui quasi totalità sono votati all unanimità come nell ultimo consiglio o a stragrande maggioranza come avviene quasi sempre

[close]

p. 8

sermoneta di domiziana tosatti mondore@le numero 63 23 luglio 2010 corden l esecutivo replica a d arcangelis inaccettabili e populiste le posizioni assunte dal segretario provinciale della filcem cgil inaccettabili e populiste così l esecutivo delle rsu di corden pharma ex bristol ha ritenuto le posizioni assunte dal segretario provinciale della filcem cgil in merito alla sospensione del servizio dei trasporti prima della presentazione del piano industriale a fronte di una necessità dichiarata dall azienda di risparmio urgente nei giorni scorsi c è stata la firma da parte di tutte le rappresentanze rsu fatta eccezione per la cgil di un documento in cui si è dichiarato di ritenere quantomeno opportune le dichiarazioni rilasciate alla stampa qualche giorno fa da dario d arcangelis dichiarazioni arrivate dopo un incontro con tutti i segretari in cui si legge nel documento congiunto pensavamo di aver chiarito cosa ci avesse spinto ad accettare la decisione dell azienda di tagliare il servizio che senza ipocrisie è utilizzato da pochissimi dipendenti in questo modo sembra ci sia un sindacato che denuncia ed altri che non lo fanno un sindacato che tutela i lavoratori ed altri che non tengono conto delle esigenze di questi l esecutivo hanno spiegato le rsu aveva ampiamente spiegato alle segreterie come l accordo fosse un apertura di credito verso chi come corden pharma ha deciso di operare nel nostro territorio senza giri di parole l esecutivo ha evidenziato di essere rimasto sconcertato dalle dichiarazioni rilasciate da d arcangelis che creano un solco molto profondo con le strutture sindacali interne all azienda e firmatarie dell accordo d altro canto tuttavia le rsu hanno fatto sapere di essersi attivate presso i comuni di latina e sermoneta al fine di trovare una soluzione istituzionale al problema dei trasporti avendo comunque intenzione di garantire la tutela del singolo caso un incidente diplomatico che incrina un fronte compatto proprio alla vigilia della presentazione del piano industriale e di trattative sindacali che si annunciano sin da ora delicate decisive norma peter pan in un mese giÀ raggiunti 70 iscritti di domiziana tosatti promuovere la cultura dell aggregazione giovanile e sostenere interventi educativi territoriali attraverso il supporto di professionisti dell educazione ed animatori qualificati sono questi i principi alla base del progetto del centro aggregativo giovanile peter pan che aperto nel mese di giugno conta già oltre 70 iscritti il centro che ha sede nei locali della scuola media dell istituto comprensivo don mauro cassoni gestito dalla cooperativa sociale ninfea realizzato grazie all amministrazione comunale ed in sinergia con il settore dei servizi sociali e in particolare dell assistente sociale gabriele carandente rientra in un progetto distrettuale della durata di tre anni e si rivolge in modo particolare a minori ed adolescenti numerose le attività svolte tra cui giochi di gruppo e di squadra 8 dalle finalità didattiche nel vivere comune non dimenticando tuttavia l insegnamento ai bambini attraverso il gioco e la vita in gruppo delle regole dello stare insieme e di un buon agire personale oltre alle attività ludiche e di socializzazione si realizzano laboratori creativi pratico-pittorico musicale e manuale i laboratori ha spiegato il presidente della cooperativa ninfea allen trenta permettono ai bambini che partecipano alle attività del centro di prendere coscienza delle proprie potenzialità creative e di esprimerle i bambini infatti hanno la possibilità di sperimentare l utilizzo di oggetti e materiali nuovi favorendo non solo l apprendimento ma anche l espressione della propria creatività nel periodo estivo il centro resterà aperto tutte le mattine dal lunedì al venerdì mentre con la riapertura delle scuole in accordo con l istituto scolastico il peter pan avvierà le attività nel pomeriggio con l intento di sostenere i ragazzi nel percorso scolastico fornendo attività di supporto didattico non saranno trascurate le attività di gioco e di animazione che continueranno anche durante l inverno a coinvolgere i ragazzi che frequentano il centro il numero elevato d iscrizioni hanno osservato il sindaco sergio mancini e la consigliera delegata alle politiche sociali nadia dell omo è la risposta ad una forte richiesta ed esigenza del territorio di avere tale servizio motivo d orgoglio dell amministrazione tutta

[close]

p. 9

fronte comune contro gli incendi a breve la firma di un protocollo d intesa con l aeroclub di latina e carabinieri di sabaudia di domiziana tosatti sermoneta mondore@le numero 63 23 luglio 2010 resta alta l allerta incendi ed il comune di sermoneta si è fatto promotore di un vasto progetto che coinvolge anche altri soggetti al fine di potenziare l operatività e garantire la sicurezza del territorio e dei cittadini a tale scopo si è svolta una riunione operativa tra l amministrazione comunale rappresentata dal sindaco e dall assessore delegato alla protezione civile alberto battisti riccardo ianiri dell ufficio protezione civile del comune di sermoneta la protezione civile di sermoneta col suo presidente antonio mercuri il delegato alla protezione civile della provincia di latina serafino di palma ed il responsabile dell ufficio di protezione civile della provincia di latina gaetano greco numerose le decisioni assunte prima di tutto è stato potenziato il servizio di avvistamento antincendio da parte della protezione civile locale inoltre la polizia provinciale avvierà il pattugliamento nel tratto cori sermoneta sezze volto a scoraggiare l azione di eventuali piromani a breve sarà firmato un protocollo d intesa anche con l aeroclub di latina e l associazione nazionale carabinieri di sabaudia per il monitoraggio aereo di tutta la provincia durante il mese di agosto sarà chiesta la convocazione di un tavolo con la protezione civile della regione lazio e con tutti i soggetti coinvolti corpo forestale dello stato vigili del fuoco provincia di latina ed associazioni di protezione civile locale per avviare una verifica delle azioni di coordinamento da mettere in atto durante la gestione dell emergenza incendi l incontro propedeutico alla prevenzione degli incendi sul territorio pedemontano della provincia è nato dall esigenza di poter mettere in atto il giusto coordinamento nella fase di gestione dell emergenza ed è stato utile per concentrare e potenziare i presidi di avvistamento per il monitoraggio delle aree a rischio incendi coprendo il territorio in maniera capillare da tempo ha detto il sindaco giuseppina giovannolila provincia di latina e l amministrazione comunale di sermoneta hanno uno stretto rapporto di collaborazione per un migliore programma di monitoraggio e prevenzione incendi ogni cittadino ha spiegato invece l assessore comunale alla protezione civile alberto battisti è sentinella di avvistamento e importante la collaborazione di tutti per fermare sul nascere i focolai vertice per il rilancio del territorio presenti il consigliere regionale stefano galetto l assessore alla pubblica istruzione mafalda cantarelli e il consigliere comunale mauro mariotti lavoro giovanile situazione occupazionale interventi a sostegno delle filiere produttive agroalimentari tutela del comparto faunistico-venatorio e supporto ad ogni iniziativa tesa alla promozione del patrimonio culturale storico artistico ed architettonico della città caetana tesi al potenziamento del turismo di qualità sono stati questi i temi principali dell incontro avvenuto nei giorni scorsi tra il consigliere regionale stefano galetto del pdl l assessore alla pubblica istruzione ed il consigliere comunale di sermoneta mafalda cantarelli e mauro mariotti alla base di ogni confronto la volontà di rendere concreti nelle realtà locali gli impegni politici presi per il settore industriale si è convenuto ha spiegato l assessore cantarelli di intraprendere azioni che tutelino le piccolo le grandi piccole e medie aziende in area industriale artigianalecommerciale dando rilancio particolare al distretto chimico-farmaceutico si devono invece sostenere i consorzi di produttori locali nel settore agro-alimentare anche attraverso le azioni di certificazioni di qualità la garanzia da parte del consigliere regionale del pdl pontino è arrivata anche in merito al sostegno ad ogni iniziativa intrapresa dall amministrazione comunale insieme alle associazioni di settore in merito al turismo ed alla tutela del patrimonio l onorevole galetto ha sottolineato mafalda cantarellisarà punto di riferimento dell amministrazione giovannoli per tutte le iniziative che vorranno essere intraprese con la regione lazio e già nelle prossime settimane saranno programmati incontri per il coordinamento di interventi nel prossimo futuro d.t 9

[close]

p. 10

san martino finisce in corte dei conti sel gli incartamenti riguardanti il museo e il bar inviati all esame delle autorità di luca morazzano priverno mondore@le numero 63 23 luglio 2010 la questione riguardante la gestione di san martino dei conti del bar del castello e dei dati inerenti ai flussi del museo non è rimasta ferma sul piano della diatriba verbale sel ha infatti approfondito la tematica chiedendo numi alle autorità competenti come si apprende dalla comunicazione effettuata dal conigliere di opposizione federico d arcangeli nelle scorse settimane abbiamo denunciato con forza e con ricchezza di particolari il fallimento della gestione delle attività pubbliche e private del castello di s martino dal bar che costa alle casse pubbliche decine e decine di migliaia di euro l anno al museo che in cinque anni ha dimezzato i visitatori e quindi gli incassi tutto questo è il frutto delle scelte sbagliate degli errori ma anche dell arroganza di chi ha imposto a suo tempo contratti scellerati come quello del bar e cambi dissennati tipologia e nomenclatura del museo e che oggi di tutto questo dovrebbe rendere conto ma fino ad ora così non è stato e d arcangeli precisa senza lesinare severi moniti a tutt oggi dal palazzo non è arrivato un solo commento ai nostri rilievi il sindaco troppo impegnato a girare l europa e il mondo per promuovere il comune e la provincia i suoi uomini evidentemente impreparati o incapaci di articolare alcunché con qualche autonomia di fatto sembra che la cosa semplicemente non li riguardi e invece riguarda non solo loro ma tutta la nostra comunità visto che in quelle vicende finisono ogni anno notevoli risorse pubbliche in una tale situazione di cose quindi il prossimo passo è scritto e chiaro che non possiamo essere disposti ad aspettare oltre abbiamo atteso invano segnali chiari e inequivocabili circa la disponibilità ad aprire su questa vicenda un confronto serio e trasparente che potesse portare ad una altrettanto seria e trasparente assunzione di responsabilità politica da parte di chi quelle scelte ha fatto e stato vano e quindi abbiamo informato gli organi deputati al controllo della legittimità degli atti della pubblica amministrazione su queste vicende si esprimerà la corte dei conti alla quale abbiamo inviato tutta la documentazione in nostro possesso continua la protesta per il centro diurno nella manifestazione davanti ai servizi sociali promulgato un volantino con le motivazioni di luca morazzano le manifestazioni in difesa del centro diurno di san martino proseguono la settimana scorsa è stata la volta del presidio davanti all ufficio dei servizi sociali presidiato da una trentina di persone per nulla rassegnate allo smantellamento del servizio sono tante le mozioni cui si appellano i presenti che hanno promosso le proprie mozioni in un volantino i nostri governanti a parole dicono di voler sostenere la famiglia i giovani i soggetti più deboli e bla bla bla ma poi nella dura realtà ci si accorge che il peso della crisi ricade proprio sulle famiglie il cui reddito non arriva mai a fine mese i giovani senza lavoro sui disoccupati sulle persone più disagiate la vicenda del centro diurno per portatori di handicap sta a dimostrare proprio tutto questo prima il trasferimento da fossanova a s martino in locali pur dignitosi ma insufficienti alle esigenze del centro dove le attività vengono svolte negli stessi locali in cui si mangia successivamente la soppressione delle attività di musica e di ceramica ora il pagamento delle colonie estive il tutto senza un minimo di confronto con le famiglie interessate a trovare eventuali soluzioni alternative alla faccia della democrazia partecipata di cui tanto ci si vanta il centro sembra così destinato a diventare un luogo di semplice parcheggio dei disabili dove si torna a fare solo assistenza caritatevole come genitori e come cittadini chiediamo il rispetto di quelli che sono i nostri diritti vogliamo che il centro sia un luogo dignitoso dove i nostri ragazzi possano esprimere le loro diverse abilità e dove queste abilità possono essere valorizzate e perché no commer10 cializzate vogliamo un centro dove le persone che vi lavorano a cui va il nostro ringraziamento siano giustamente motivate anche attraverso il regolare pagamento delle loro spettanze vogliamo cioè un centro che promuova l integrazione delle persone disabili nel tessuto sociale e non le emargini per questo chiediamo in primo luogo di ripristinare i corsi di musica e di ceramica chiediamo un ampliamento del centro dove tutte queste attività possano essere regolarmente svolte chiediamo di discutere sulle modalità organizzative delle colonie estive chiediamo cioè di migliorare la qualità del centro e conseguentemente la qualità della vita dei disabili anche attraverso forme di collaborazione con altri enti istituzionali e con la asl e con altri comuni interessati riteniamo che i fondi necessari a tutto questo possano essere reperiti attraverso apposite progettualità anche presso altri enti istituzionali basta volerlo con un poco di attenzione in più e con il necessario coinvolgimento democratico per il raggiungimento di questi obiettivi chiediamo il sostegno di tutte le forze politiche sociali sindacali e dei mass media il sostegno della chiesa e di tutta la città perché questo problema anche se riguarda poche famiglie misura il livello di civiltà di una comunità riteniamo che una società è tanto più giusta quanto più si fa carico dei diritti delle minoranze per questo le famiglie hanno costituito un comitato spontaneo a cui è stato affidato l incarico di rappresentare le loro istanze presso tutte le istituzioni che possano contribuire al rilancio e al potenziamento del centro diurno di priverno

[close]

p. 11

priverno confindustria festa con protesta mondore@le numero 63 23 luglio 2010 le autorità trovano i picchetti dei manifestanti ad attenderli a fossanova di luca morazzano nel centenario della sua nascita confindustria ha svolto l assemblea annuale della propria sezione di latinanell incantevole cornice di fossanova raggiunte le 830 adesioni lo scorso dicembre l ente rappresenta una solida realtà del panorama pontino e il parterre d eccezione dei partecipazione è stata la testimonianza c era il presidente nazionale emma marcegaglia e il ministro del lavoro e delle politiche sociali maurizio sacconi c era il presidente della regione lazio renata polverini e a fare gli onori di casa il sindaco di priverno umberto macci e il segretario provinciale di confindustria fabio mazzenga perfetto ed impeccabile il protocollo della cerimonia con tanto di degustazione di prodotti tipici ad impreziosire la serata al termine dei lavori e concerto suntuoso tra le navate della rinomata abbazia da parte della banda dei carabinieri peccato però che a macchiare la scrupolosa programmazione dell evento sia arrivata la protesta degli scontenti e il plurale è quanto mai d obbligo non solo perché si trattava di più di una persona a gridare il proprio malcontento ma perché i gruppi in questione erano almeno tre sulla marittima proprio all entrata del borgo medievale le personalità invitate all evento hanno infatti incontrato il picchetto dei lavoratori nexans alle prese con la chiusura dello storico stabilimento ex fulgorcavi ma anche i rappresentanti del centro diurno per disabili di priverno oltre che quelli che chiedevano il salvataggio dell ospedale regina elena e toccato soprattutto alla polverini ascoltare le rimostranze dei manifestanti che sperano ora che le promesse del presidente della regione diventino realtà maenza il coprifuoco scatta a mezzanotte dopo un periodo di far west l orario è stato imposto da un ordinanza di luca morazzano la virtù sta nel mezzo così già i romani esprimevano il concetto universalmente valido della giusta misura in ogni campo gli eccessi sono dannosi mentre invece la misurazione e l equilibrio riescono a conferire un accezione positiva a quelle stesse cose che abusate diventano negative se però tale lezione non viene messa in conto iniziano i dolori a testimoniare tale teorema una volta di più è la questione degli orari notturni per gli esercizi pubblici a maenza fino a qualche giorno fa si era in una specie di far west dove ogni gestore attrezzava il suo spettacolino nei rispettivi spazi a propria disposizione poi fiato alle trombe musica e animazione fino a tarda notte senza vincoli di decibel e di orario una simile situazione però non poteva durare a lungo e all arrivare delle prime lamentele ufficiali di cittadini infastiditi dal mix fatto di decibel e calura le autorità hanno dovuto abbandonare il gioco di colui che non vede e non sente il sindaco in persona dirigente dell area vigilanza dopo la rimozione dall incarico del tenente polidoro ha quindi diramato un ordinanza che fissa il silenzio alle 24.00 chissà se la stessa imposizione varrà anche per le feste pubbliche che spesso supe rano tale limite il provvedimento però ha messo in subbuglio i titolari dei pubblici esercizi che si sono visti ridurre dal troppo al troppo poco da una giusta esigenza tutela del decoro e della quiete pubblica non può però scaturire una indiscriminata e repressiva politica che porta in piena estate alla chiusura delle feste all esterno dei locali entro la mezzanotte in questa comunicazione inviata si ricorda che le autorizzazioni vanno richieste almeno 7 giorni prima e nel caso di mancata risposta vige il silenzio-diniego e che inoltre va pagata l occupazione di suolo pubblico altro giro di vite dopo un lungo periodo di libera autogestione in più ad acuire i dubbi degli esercenti è che nella stessa ordinanza da una parte si rinvia il tutto a una ulteriore ordinanza ancora da emanare e dalla altra però già impartisce disposizioni severe ora ben assodata la legittimità delle richieste dei cittadini disturbati nelle proprie ore di sonno magari le polemiche scaturite si potevano ovviare attraverso una concertazione comune di un regolamento più flessibile ma altrettanto rispettoso 11

[close]

p. 12

le rimostranze boomerang di novelli le verifiche danno ragione a tombolillo in cinque dell ex giunta dovranno risarcire di roberto tartaglia pontinia mondore@le numero 63 23 luglio 2010 tutto iniziò da quelle fatidiche parole di sandro novelli è stata una delibera illegittima si riferiva all aumento degli stipendi dell attuale amministrazione il capogruppo azzurro però non aveva fatto messo in conto la reazione del sindaco tombolillo che preso atto della reiterata contestazione di novelli ha avviato immediatamente le apposite verifiche e le parole del primo cittadino hanno messo subito a tacere il ribelle le verifiche sono state valutate non soltanto con i dirigenti dei settori competenti ma anche con consulenti esterni come lo studio delfino e l avvocato garofalo le risposte che abbiamo ricevuto vertono in un unico senso l aumento degli stipendi era consentito nonostante vi fosse il dissesto finanziario la validità è confermata da quanto stabilito dalla tabella a della legge che regola gli stipendi di tutti gli eletti in passato gli amministratori avevano deliberato per la corresponsione del 50 del dovuto così questa modifica non ha fatto altro che aumentare gli stipendi a quanto realmente previsto rende noto il primo cittadino punto sarebbe stata una piccola battaglia conclusa con la vittoria della maggioranza ma le rimostranze dell opposizione non si sono limitate a questo ed hanno seguito strade impercorribili che l hanno improvvisamente trasformate in un pericoloso boomerang fuori controllo sempre l opposizione infatti ha deciso di denunciare il fatto che gli eletti che svolgono anche un lavoro dipendente percepiscono l intero stipendio anziché il 50 come previsto dalla normativa vigente ed è vero ma il problema sta proprio qui la legge non fa riferimento alla percentuale della tabella a ma si riferisce al compenso in generale qualunque esso sia quindi i lavoratori dipendenti che non hanno chiesto aspettativa devono restituire la metà di quanto percepito anche se questo è la metà o un quarto di quanto previsto in tabella a ed ecco che il boomerang torna indietro perché a quanto pare anche la vecchia giunta mochi è caduta nel tranello e chi c era come assessore nella giunta mochi che svolgeva anche lavoro da dipendente pubblico proprio sandro novelli padre fondatore di questa querelle il risultato finale sono in partenza le lettere per tutti coloro che dovranno restituire quanto percepito irregolarmente e di questi 5 sono membri dell ex giunta mochi sciscione scirocchi novelli verdecchia e lo stesso mochi e solo uno dell attuale giunta tombolillo walterino battisti se si tiene conto che nella scorsa giunta erano dipendenti pubblici anche sindaco e vicesindaco la cifra che dovrà essere restituita è di circa 65mila euro che sommati ai 25mila euro dell unico lavoratore dipendente della tombolillo-ter si arriva a 90mila euro che rientreranno a breve nelle casse comunali sep ed ex hilme di nuovo al comune di roberto tartaglia finalmente torna in funzione la sep finisce così l onerosa avventura nata a seguito della chiusura di quest ultima a fine febbraio dalla decisione di conferire la parte umida della raccolta differenziata alla kyklos di aprilia ad un prezzo 5 volte maggiore dell azienda di mazzocchio i lavori di adeguamento risultati necessari a seguito dei controlli arpa al fine di evitare un inquinamento delle falde acquifere nonché un inquinamento acustico e da miasmi sono stati conclusi a fine maggio ora l assessore all ambiente walterino battisti ha avviato l iter necessario per stipulare una nuova convenzione con la sep e metter fine al costoso conferimento in kyklos che intanto chiude il suo primo anno di vita con un bilancio che conta oltre 40.000 tonnellate di rifiuti raccolti e quasi 4.000 tonnellate di ammendante compostato misto venduto alla soddisfazione per la sep si affianca quella per l aggiudicazione lo scorso 8 luglio del lotto hilme in asta la sua destinazione d uso attualmente prevista nel prg come industriale potrebbe essere modificata così da permetterne l uso per due proposte avanzate dal consigliere paolo torelli la realizzazione di un mercato di prodotti agro alimentari e ittici o la costruzione di uno stabile per ospitare una comunità giovanile e ai piani superiori la realizzazione di alloggi popolari e ieri a tal proposito si è 12 tenuta una riunione dei capigruppo che però si è rivelata più che altro un incontro informale poiché presente come rappresentante di opposizione solo l avvocato donnarumma nel corso della seduta il sindaco tombolillo dopo aver valutato le varie proposte ricevute ha delineato l ipotesi che ovviamente verrà discussa in ulteriori confronti tra le parti di destinare il lotto alla costruzione di un centro per la vendita di prodotti agricoli che però possa ospitare anche i commercianti una volta ubicati nel mercato coperto la probabilità che il progetto vada in porto è legato anche ad un possibile finanziamento da parte del gruppo di azione locale.

[close]

p. 13

astral mondore@le numero 63 23 luglio 2010 rotonde e tratti stradali in sicurezza un passaggio fondamentale per la viabilità regionale sulle arterie flacca e pontina la settimana appena strascorsa è stata per astral molto impegnativa ma piena di obiettivi raggiunti l azienda strade lazio la società regionale che ha in gestione la rete viaria della lazio ha inaugurato importanti opere sul territorio della provincia di latina mercoledì 14 luglio scorso è stata la volta della sr 148 pontina un lungo tratto di strada in entrambi i sensi di marcia è stato messo in sicurezza e all altezza del chilometro 85 è stata inaugurata una delle diverse rotonde che l azienda sta realizzando sulla pontina e flacca e a proposito di rotonde viarie il giorno successivo giovedì 16 luglio astral ha tenuto una nuova cerimonia di inaugurazione di altre due rotonde stradali la prima è stata realizzata all ingresso di fondi mentre l altra in quello di sperlonga alla cerimonia oltre al presidente di astral giov battista giorgi hanno partecipato i sindaci dei comuni interessati e il presidente della provincia di latina armando cusani il presidente di astral nel suo intervento ha sottolineato la particolare attenzione che la società regionale ha avuto per il territorio provinciale una attenzione dimostrata dalla realizzazione di numerose opere stradali dal rifacimento dei tratti ammalorati dalla realizzazioni di ponti e di svincoli viari fondamentali per la viabilità del territorio l impegno di astral per mettere in sicurezza le strada di propria competenza è stato ampiamente rico nosciuto dai presenti alle cerimonie di inaugurazione un impegno concretizzatosi anche grazie alla collaborazione degli enti locali e alla sinergia delle istituzioni che hanno risposto alle tante esigenze del territorio e degli utenti della strada queste le dichiarazioni di giorni la messa in sicurezza della sr 148 pontina e della sr 213 flacca rappresenta un passaggio fondamentale per la viabilità regionale e l astral ha messo in atto uno sforzo straordinario anche sotto il profilo economico per andare incontro alle esigenze dei cittadini della nostra regione i lavori sono stati finalizzati innanzitutto ad aumentare il livello di sicurezza delle due strade nei tratti a maggiore incidentalità perché queste due strade rappresentano le arterie più importanti per l intera viabilità del territorio regionale l importo delle opere completate nel primo stralcio della messa in sicurezza della sr 148 pontina ha raggiunto circa 15.700.000,00 euro il problema principale nella tratta latina-terracina della sr 148 pontina era rappresentato dall esistenza di numerose intersezioni non sempre regolamentate da impianti semaforici i tecnici di astral nell ambito delle inaugurazioni hanno comunicato che i lavori sulla pontina e sulla flacca verranno sospesi nel periodo estivo per rendere scorrevole il traffico per i vacanzieri e per i pendolari i cantieri riapriranno a settembre 13

[close]

p. 14

i primi trenta giorni del festival di norma prossima la candelina del primo mese per una rassegna musicale d eccezione si avvia a spegnere la candelina del primo mese l edizione 2010 del norma musica festival iniziato lo scorso 30 giugno un mese nel quale si sono susseguiti corsi e concerti con una discreta cornice di pubblico e di curiosi che hanno affollato i locali messi a disposizione dall hotel villa del cardinale tra gli ultimi corsi realizzati merita una particolare menzione quello di pianoforte realizzato a quattro mani dai maestri giorgia alessandra brustia e gabriele baldocci musicisti affermati nel panorama nazionale e in quello internazione ed entrambi docenti dei corsi annuali dell accademia musicale il seminario i due maestri forti della loro amicizia e del loro rapporto professionale rafforzatosi nell esperienza comune nel conservatorio di vibo valentia hanno trovato una sinergia e una unità di intenti fuori dal normale realizzando lezioni a giovani musicisti che hanno trovato enorme riscontro in questa sorta di dibattito musicale creato dalle esperienze dei due insegnanti la location spiega la maestra giorgia alessandra brustia ha influito positivamente sul lavoro degli allievi qui studiare musica è meno faticoso rispetto ad altri luoghi e ad altre realtà ed i ragazzi hanno trovato una maggiore consapevolezza di se stessi e in rapporto allo strumento che suonano da anni a giorgia alessandra brustia fa eco il maestro gabriele baldocci il pianista di origini livornesi spiega arrivando da scuole diverse e da diverse formazioni io e alessandra abbiamo cercato di essere decisamente complementari e questo ci ha aiutati a svolgere nel migliore dei modi il corso che prevede la presenza di 14 ragazzi e ragazze da tutta italia gli studenti che hanno partecipato al corso sono daniele paolillo finalista al concorso internazionale bach di lipsia maria teresa lobianco giusi furci michele lo bianco pierfrancesco vallone chiara campana samantha bertuccio davide castellana rossella esposito valentina columbro lorenza alvaro giancarlo saccomanno e vittorio russo ma le novità nel programma dei corsi non si fermano al pianoforte da ieri giovedì 22 luglio infatti sono ben 4 i corsi che hanno preso il via quello di canto del m° carlo desideri quello di pianoforte della m° antonella lunghi quello di chitarra realizzato dal m° nello alessi e quello di clarinetto e musica d insieme tenuto dal m° marino cappelletti direttore artistico del norma musica festival nei prossimi giorni si terrà anche un interessante master class di direzione di coro realizzata dal m° antonio pantaneschi direttamente dall accademia giovanile del conservatorio di santa cecilia poi sarà la volta della parte jazzistica prevista all interno del festival con ben quattro serate presso l hotel villa del cardinale dall 1 al 15 agosto cultura mondore@le numero 63 23 luglio 2010 14

[close]

p. 15

cultura di paola bernasconi mondore@le numero 63 23 luglio 2010 ovunque eventi per tutti i gusti finalmente pronto anche il programma dell estate setina sui lepini il pieno di manifestazioni una serie di manifestazioni in giro alcune indiscrezioni e finalmente questa settimana è stato pubblicato il programma completo e definitivo dell estate setina 2010 a cura degli assessorati alla cultura e alle attività produttive la tradizionale kermesse setina è caratterizzata per lo più da una serie gli appuntamenti organizzati dalle svariate associazioni locali partiamo da venerdì 23 luglio la serata offre la manifestazione a caccia di sapori presso il ristorante barbitto in località colli fino a domenica oppure una lettura di fiabe popolari locali a cura dell associazione le colonne dalle ore 21,00 in vicolo chiavari sabato è la volta dell esibizione della scuola di pattinaggio presso il parco della rimembranza chi invece ha voglia di approfittare per una visita a norma la mattina alle ore 10,30 presso il museo civico archeologico padre annibale gabriele saggi in via della liberazione la città offre norba la città di pietra un documentario di enzo paulinich con le musiche di eugenio valente e dario coletta ed un saggio dell archeologa beatrice cappelletti lunedì 26 dalle ore 21,00 presso il centro sociale u calabresi iniziano le proiezioni cinematografiche sotto le stelle che ci accompagneranno fino a mercoledì si parte con robin hood seguito da baciami ancora e infine iron man 2 giovedì 29 luglio sempre presso il centro sociale l estate setina offre la manifestazione organizzata dal consiglio dei giovani di sezze divertiti in sicurezza prevenzione contro gli incidenti stradali a sezze scalo inizia invece la festa patronale carlo e isidoro agricoltore che si concluderà il primo agosto alle ore 21,00 presso il museo archeologico di sezze continua invece la manifestazione bouquet d arte con un reading poetico accompagnato dalla minima orchestra componibile il 30 luglio tocca alla sagra della zuppa di pane e fagioli a cura dell associazione noi di suso che terrà compagnia fino al primo agosto mentre nella zona parco anfiteatro l associazione nuovo moto club inaugurerà il motor day 2010 sabato 31 luglio alle ore 21,00 un momento di teatro con l associazione matutateatro l appuntamento è per le ore 21,00 presso il parco dei cappuccini con ouverture alla macchia vi terremo aggiornati sulle prossime iniziative buona estate nel week end a sezze c È il grande blues di paola bernasconi un fine settimana all insegna del blues il 23 e il 24 luglio sarà infatti possibile assistere alla iv edizione del festival blues leonardo ad organizzarlo sempre l associazione leonardo onlus sotto la supervisione artistica di herbie goins location dell evento il centro sociale u calabresi parco della rimembranza a sezze non poteva mancare anche quest anno l intento sociale cha da sempre caratterizza le attività svolte dall associazione l incasso delle serate costo del biglietto 10 sarà infatti devoluto al netto delle spese a favore dei progetti in corso presso il servizio recupero psichiatrico e servizio riabilitativo della comunità di santa fecitola centro diurno di latina la serata di venerdì aperta dalla bluesland band vedrà protagonista earl thomas e the kings of rhythm in un concerto che spazierà dal blues al soul passando per il funk nato nel tennesse per poi arrivare a memphis earl thomas vanta un curriculum di tutto rispetto vincitore per quattro volte del san diego blues music award tournée negli stati uniti ed in europa collaborazioni con artisti del calibro di etta james ike turner b.b king dr john big sound e les mccann in tour in italia a sezze sarà accompagnato da the kings of rhythm band famosa per aver suonato per anni con ike turner sabato sarà la volta di maurizio convertini che aprirà il concerto di dede priest e della sua band di origini texane priest si caratterizza per una vocalità dirompente tanto da essere definita dalla stampa specializzata la regina del blues contemporaneo anche per lei collaborazioni di tutto rispetto da harry belafonte a leon russel da clarence gatemouth brown a tommy shannon blues soul e jazz vi accompagneranno in uno spettacolo travolgente e carico di ritmo si ricorda che in caso di pioggia il festival si terrà presso l auditorium m costa di sezze zona anfiteatro 15

[close]

Comments

no comments yet