RistoNews

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

ristonews periodico di ristorazione hotellerie e cultura enogastronomica italiana nel mondo la rivista ufficiale di ristoworld italy l emergenza terremoto in emilia ristoworld italy e in prima fila e a servizio in nome della solidarietà 012 2 luglio settembre 2012 n° 3 anno i ristoworld italy via san marino 10 paternò ct www.ristoworld.org info@ristoworld.net

[close]

p. 2

trimestrale di cultura enogastronomica e turistica italiana nel mondo associazione culturale ricreativa ristoworld italy andrea finocchiaro ­ presidente www.ristoworld.org info@ristoworld.net ristoworld@pec.ristoworld.net editrice della pubblicazione associazione culturale ricreativa ristoworld italy 95047­ paternò ct via san marino 10 tel 3421223767 stampa distribuzione stampa e distribuzione vengono effettuati mediaticamente sul sito e in download www.ristoworld.org ristonews rivista ufficiale di ristoworld lascia agli autori degli articoli l intera responsabilità dei loro testi ristoworld italy assicura che i dati personali in suo possesso vengono trattati con tutta la riservatezza prevista dalla legge 196/03 e ulteriori modifiche garantendo che su richiesta i dati personali potranno essere cancellati o rettificati rivista ufficiale di ristoworld italy direttore responsabile marcello proietto di silvestro direttore@ristoworld.net direttore editoriale andrea finocchiaro in redazione serena surdo progetto grafico e impaginazione ristoworld italy fotografia archivio privato rete internet autorizzazione del tribunale di catania n 02 del 2012 per la pubblicità su ristonews invia i tuoi articoli lettere commenti recensioni contributi fotografici o altro a info@ristoworld.net chiuso in redazione 30 giugno 2012 redazione@ristoworld.net direttore@ristoworld.net 2 ristonews

[close]

p. 3

sommario appunti di viaggio sospesi tra cielo e mare ristoworld italy apci gela festeggiata la settimana della cultura mont st michel meraviglia del mondo occidentale ristoworld italia presenta italian style tra enogastronomia arte e cultura una kermesse da non mancare con appuntamenti enogastronomici concorsi di cucina premiazioni conferimenti di onorificenze e tanta vita associativa ristoworldiana in corsia una dieta a 5 stelle la cucina con amore delizie di pasticceria di titti dell erba interventi 20 dolcezze classiche e moderne 5 editoriale del presidente 8 contrappunti vietato giocare 23 periscopio le contraffazioni 19 i finger food del cucciolone 25 vinitaly bilancio positivo ristonews 3

[close]

p. 4

sommario ristoworld italy piccoli chef crescono la gara è stata riservata a bambini e bambine di età compresa tra i 6 e 13 anni che hanno lasciato libero sfogo alla propria fantasia unendo la classica cucina nostrana alle composizioni bizzarre e divertenti esperimento perfettamente riuscito piatti in tv e rotocalchi ma cosa cambia nella cucina e nella tavola degli italiani grazie al ritrovato forte interesse mediatico festival med italia anche michelle obama testimonial dell ambiente ristosummer cup l evento estate 2012 claudia de mori e il restaurant businnes sul web rimanere in vetta alle classifiche di gradimento esercizio difficile ma non impossibile rubriche 47 sfide la sibilla dagli occhi di ghiaccio ristonews 52 cocktail che passione 55 il turismo responsabile 56 sprechi a tavola un delitto 4

[close]

p. 5

editoriale ristoworld italia ha dato fin da subito la propria disponibilità lavorando a fianco degli sfollati ristoworld italy il terremoto dell emilia banco di prova insieme per ricostruire c arissimi amici e colleghi i progetti di ristoworld quest anno sono veramente molteplici senza dimenticare l interessamento per la nostra associazione di tantissima gente molto attratta dalle nostre originali iniziative e per la diversità d associazione voglio iniziare il nostro editoriale affrontando un argomento molto delicato che ha scosso la nostra società il terremoto in emilia nessuno si aspettava mai un scossa sismica nelle zone emiliane visto che era catalogata come zona 4 a rischio molto basso ma cosi non è stato la scossa che ha sconvolto la popolazione emiliana è stata veramente qualcosa di brutto non dimenticando mai la catastrofe che pochi anni fa ha devastato la città dell aquila distruggendo non solo immobili ma recidendo anche giovani vite umane tutto ciò per cause naturali ma anche per incuria della gente che costruisce strutture basate sul principio dell abusivismo incentivando ancor più la gravità di queste catastrofi ristoworld come altre associazioni è molto sensibile a questi accadimenti infatti come accennato nel nostro precedente editoriale di aprile si parlava della futura creazione di una squadra di protezione civile formata da chef cha avrebbe dato il proprio supporto in cucine da campo alla preparazione di pasti caldi alla popolazione speravamo di non attivare mai il nostro nucleo emergency force fino a quando nella notte del 20 maggio 2012 una scossa di 6.1 alle ore 04.03 devastò gran parte dell emilia causando 7 morti e ben 5000 sfollati si attivò con massima urgenza la protezione civile nazionale ed i volontari che ne fanno parte con molta professionalità e spirito di solidarietà hanno iniziato un lavoro di primo intervento e sistemazione dei campi d accoglienza ristoworld con grande senso di solidarietà e abnegazione ha da subito dato la propria disponibilità alla protezione civile per l attivazione del nef nucleo emergency forze per un supporto professionale di chef nelle cucine da campo andrea finocchiaro un momento di grande difficoltà per la popolazione aiutata ed assistita anche dai nostri associati al quale va un plauso 5 per la pubblicita su ristonews 342.1223767 seguici su facebook ristoworld@groups.facebook.com ristonews

[close]

p. 6

editoriale ristoworld italy con molta professionalità il nostro coordinatore nazionale antonio bedini ha aperto una collaborazione con l associazione culturale aquaragia di mirandola che con i propri volontari assistono gli chef ristoworld ed entrambi con grande sinergia e spirito di volontariato guidano al meglio i campi di via e.toti di mirandola e la cucina del ccp di marzaglia di modena che dire sono molto orgoglioso del nostro gruppo e dei nostri ragazzi che anche in situazioni veramente difficili come quella dell emilia danno sempre il meglio di se nel segno di solidarietà grazie ragazzi un grande ringraziamento va a tutti i nostri volontari che operano nel nome di ristoworld apci nonché al presidente coordinatore dell nef di ristoworld bedini antonio segretario tecnico marwan grottolli responsabile chef list donatella rizzo alessandro menghini alfonso oliva devi pasi antonio arfé roberto spinaci cinzia pergolizzi mauro pistelli rosanna de carlo gaetano di benedetto vincenzo guastamacchia concetta borrozzino luciani mario savino simone grazie a tutti i volontari dell associazione culturale aquaragia di mirandola un ringraziamento particolare va a massimi francesco del centro servizi volontariato di bologna ma che presta servizio al ccp di marzaglia ed anche al responsabile area ricreativa dell associazione acquaragia luppi davide e il responsabile aleotti tiziano area sportivo giovanile dell associazione franciacorta di mirandola il presidente ristoworld italy andrea finocchiaro 6 ristonews

[close]

p. 7

comunicazione commerciale ristoworld italy 7 ristonews

[close]

p. 8

contrappunti ristoworld italy editoriale non giochiamo con la qualita l marcello proietto di silvestro a riflessione che domina in questo momento di particolare crisi economica è se la ristorazione in generale potrà trovare nuovi equilibri e nuovi assetti per cercare di riportarsi sui valori degli indicatori economici degli anni scorsi io sono abbastanza ottimista la ristorazione di qualità alla fine prevale e anche se il momento e le congiunture economiche non sono certamente favorevoli il comparto troverà il modo di risollevarsi ma non dobbiamo perdere di vista però l obiettivo qualità sempre più spesso assistiamo a fenomeni di imbarbarimento della cucina che in nome del risparmio e della razionalizzazione viene penalizzata soprattutto in termini di qualità e servizio non si può prescindere dai capisaldi del gusto che impongono comunque la ricerca e l utilizzo di materie prime e la massima attenzione nella fase di preparazione e confezionamento del cibo altrimenti si rischia di vanificare anni e anni di lavoro e sacrificio di quanti in nome e per conto della buona cucina e del made in italy hanno sudato le fatidiche sette camicie per elevare ai massimi livelli planetari la tradizione culinaria del bel paese eppure sempre più spesso assistiamo a scene davvero da panico con alimenti contrabbandati per quello che non sono cucinati in maniera dozzinale e serviti ancora peggio in ristoranti che a volte rispecchiano pretese di compensi non proprio in linea con l offerta e il servizio magari torniamo alla semplicità dei piatti e della cucina territoriale alla cucina mediterranea e della tradizione con piatti semplici e gustosi preparati con un pizzico di fantasia e tanta inventiva le alchimie i giochi di prestigio i miracoli caleidoscopici con gli alimenti lasciamoli pur fare ai venditori di fumo f&b manager direttore ristonews nonostante la crisi in cucina e nella ristorazione non bisogna perdere di vista l imperativo categorico dettato dal mantenimento degli standard di qualità a garanzia di tutti e soprattutto del cliente destinatario finale del nostro lavoro ristonews 8

[close]

p. 9

iniziative ristoworld italy un interessante viaggio nella storia per capire le ragioni di alcune scelte alimentari dei nostri avi quando la cultura sposa la cucina l a splendida e laboriosa città di gela ha aderito alla xiv settimana nazionale della cultura promossa dal ministero per i beni e le attività culturali per nove giorni dal 14 al 22 aprile scorso musei gallerie aree archeologiche e biblioteche di tutta italia sono state aperte gratuitamente al pubblico offrendo un ricco calendario di appuntamenti anche a gela dunque grande fermento e diverse iniziative degne di nota scopo fondamentale dell iniziativa è stato trasmettere l amore per l arte e favorire nuove esperienze culturali attraverso la conoscenza dell immenso patrimonio italiano grazie anche al coinvolgimento di istituzioni pubbliche e private per una partecipazione estesa e capillare su tutto il territorio nazionale il dipartimento dei beni culturali e dell identità siciliana ha risposto positivamente all iniziativa ministeriale patrocinando numerosi eventi nei siti più belli dell isola quello di gela è stato l unico comune nisseno a partecipare alla settimana nazionale con una serie di appuntamenti tra cui concerti mostre attività didattiche e visite guidate organizzati dal parco archeologico e ambientale e dall associazione triskelion in collaborazione con enti e istituti scolastici locali fra i tanti e interessanti eventi in programma anche la seguitissima la conferenza dal titolo a tavola con il medioevo a cura dell associazione professionale cuochi italiani un momento di confronto e cultura che ha acceso i riflettori su un tema di grande attualità il menu ideato elaborato e realizzato dal maestro stefano sanfilippo ha registrato la preziosa collaborazione dei maestri salvatore pizzo giovanni pandolfo dello chef orazio cauchi e degli alunni del cnos fap di gela tutti gli eventi hanno avuto come location i siti archeologici della città di gela apci gela 9 ristonews

[close]

p. 10

comunicazione commerciale ristoworld italy una riserva nell olimpo del concours mondial de bruxelles in questo momento in cui si cerca di fare cassa di tenere il meno possibile vino in cantina franco di miceli figlio bernardo si ostinano a custodire per dieci anni cinque anni in grandi botti di rovere e cinque in bottiglia la parte migliore delle loro uve provengono da alberelli vecchi di 80 anni e alcuni di 100 monumenti tenaci a quota 750 metri forse l arte di sapere aspettare forse la tradizione che hanno voluto mantenere o forse quel qualcosa di più che solo l etna può dare o perché la cantina è denominata la cantina dei vulcani perché sita tra i crateri mongibello monte dolce monte mojo o ancora l insieme di questi fattori sta di fatto che questo vino non ha lasciato alcun dubbio a giudici di gara soc agr patria a.r.l s.s.120 km 194.500 95012 solicchiata castiglione di sicilia ct tel 0942.986072 983133 fax 0942.983143 www.vinipatria.it info@vinipatria.it 10 ristonews

[close]

p. 11

le delizie di titti ristoworld italy di titti dell erba ingredienti per la crema 1/2l di latte 4 tuorli d uova 180g di zucchero semolato 45g di amido di mais una stecca di vaniglia per la frolla 500g di farina 00 200g di strutto 100g di zucchero semolato un uovo un tuorlo la scorza grattugiata di un limone un pizzico di sale 5g di ammoniaca per dolci formate un panetto avvolgetelo in una pellicola trasparente e riponete in frigo per almeno 30 minuti intanto preparate la crema pasticciera e lasciatela raffreddare riprendete la frolla stendete la pasta in una sfoglia non troppo sottile con cui rivestirete gli stampi tradizionali pirottini ovali di banda stagnata ponendo all interno la crema e coprendo con uno strato di pasta premendolo con le dita sì da fare la caratteristica forma di cupoletta spennellate sulla superficie uovo sbattuto infornate alla temperatura di 180°c per 15/20 minuti abbinamento aleatico di puglia dolce naturale responsabile nazionale grandi eventi ristoworld procedimento in una ciotola impastate velocemente la farina lo zucchero lo strutto le uova la buccia grattugiata il sale l ammoniaca 11 ristonews

[close]

p. 12

le delizie di titti ricette della tradizione ecco gli sfiziosissimi dolcetti che appartengono ormai all immaginario impossibile non mangiarne a ripetizione ristoworld italy di titti dell erba ingredienti per 4 persone 250g di biscotti tipo savoiardi 100g di mascarpone 50g di burro un cucchiaio di zucchero a velo 3 cucchiai di cacao amaro 3 cucchiai di rum preparazione conservare in frigo fino al momento di servirli in una ciotola mettete i savoiardi sbriciolati il burro vini in abbinamento ammorbidito a temperatura ambiente e lavorarli ag le briciole salento igt giungete il mascarpone lo bianco passito zucchero 2 cucchiai di cacao il rum amalgamare il tutto e mettete in frigo per circa 10 minuti riprendete il composto e fate delle palline da passare nel rimanente cacao in polvere 12 ristonews

[close]

p. 13

appunti di viaggio mont st michel una delle meraviglie del mondo occidentale ristoworld italy patrimonio unesco affascina per il ricorrente gioco delle maree u sospesi fra cielo e mare na delle meraviglie del mondo occidentale mont st michel è un isola-santuario che si erge come una grande torre nel cuore di una immensa baia invasa dalle più alte maree in europa che ne disegnano e modificano il paesaggio in una danza senza posa di acqua e fango le origini di questo gioiello della manica risalgono ai tempi del vescovo aubert della diocesi di avranches che costruì e consacrò su questa piccola isola una chiesa all arcangelo michele il capo delle milizie celesti era il lontano 16 ottobre 709 e l isola di fronte alla foce del fiume couesnon vide associato da allora il suo nome a saint michel bisogna però aspettare più di 200 anni prima che una comunità di benedettini si stanzi in modo definitivo sulle rocce dell isola su richiesta del duca di normandia costruendo la chiesa preromanica che venne ultimata prima dell anno mille seguirono poi modifiche nei secoli successivi fino al raggiungimento nel 13° secolo di un entusiasmante stile gotico slanciato verso l alto e coronato dal chiostro e dal refettorio con quella forma tanto affascinante che richiama numerosissimi visitatori da ogni parte del mondo l unesco ha classificato il mont saintmichel come patrimonio mondiale dell umanità nel 1979 e questa mecca del turismo internazionale riceve ogni anno oltre tre milioni e mezzo di visitatori e così magnetico il fascino di questa città-isola che non esiste un periodo migliore per visitare questo luogo straordinario estate o inverno autunno o primavera ogni stagione fornisce un tocco particolare di luce colori ombre e atmosfere grigie rendendo sempre nuova ed interessante la per arrivare a mont st-michelle lsi possono seguire due percorsi autostradali con partenza da parigi quello costiero della a13a84 che lasciata la capitale raggiunge rouen supera caen e conduce nella zona di pontorson dove poi si raggiunge rapidamente l isola in alternativa sempre da parigi si possono percorrere la a10-a11 fino a le mans per poi proseguire sulla a81 in direzione di laval e rennes da quest ultima località si piega a nord in direzione di st-malo raggiungendo in pochi chilometri mont st-michel 13 ristonews

[close]

p. 14

appunti di viaggio dal punto di vista climatico qui si respira un aria di tipo oceanico umida ma sostanzialmente mite le temperature in genere non scendono mai sotto gli zero gradi media di gennaio di +5,5 gradi centigradi mentre le medie estive si posizionano tra i 17-18 °c con massime assolute che raramente superano i 25 °c le piogge si distribuiscono lungo tutti i 12 mesi anche se tendenzialmente l estate risulta meno piovosa dell inverno la stagione più umida e foriera di precipitazioni l arrivo a le mont saint-michel è uno dei momenti più entusiasmanti per chi affronta un viaggio in normandia il profilo in lontananza dell isola è davvero inconfondibile come del resto il piatto paesaggio della piana tidale o di marea che lo circonda e che rafforza quella sensazione di verticalità che lo stile gotico imprime a tutta la struttura architettonica di mont-st-michel sono proprio le maree a fornire il fascino paesaggistico così peculiare di questa isola qui le escursioni giornaliere del mare possono raggiungere i 15 metri tra i livelli di minimo e massimo assoluto anche se questo valore non si raggiunge mai con due eventi di marea consecutivi le maree si ripetono con alternanze di circa 6 ore l una dall altra e sono determinate dalle rispettive posizioni ed allineamenti tra terra luna e il sole quando le maree si verificano con la luna in fase di plenilunio o novilunio i valori raggiungono le escursioni più ampie e allora il territorio intorno a montst-michel si trasforma in modo più pronunciato nel ristoworld italy caso delle maree più pronunciate il mare si estende fino a circondare completamente tutta l isola rimane unicamente emersa la strada che collega mont st michel alla terraferma ma parte degli adiacenti parcheggi possono venire sommersi dalle acque viceversa durante le basse maree il mare si ritira fino ad arrivare ad oltre 15 km al largo delle coste dell isola negli ultimi anni però si è assistito ad un progressivo interramento delle piane di marea dell isola di mont-st-michel tanto è che il fenomeno dell alta marea che crea l isola in mezzo al mare è pressoché scomparso un progetto in corso vede la realizzazione di una diga idraulica che entro il 2012 dovrebbe riportare mont st michel alla primitiva bellezza eliminando il problema dell interramento e riportando a scorrere le acque che la circondano durante le alte maree quello che sorprende delle maree della baia di mont st-michel è comunque la rapidità estrema delle stesse tanto che è fortemente sconsigliato avventurarsi lungo la piana tidale quando sta per iniziare la fase di risalita della marea sia per il rischio di essere raggiunti dalla marea ritornante che per la presenza di fango e sabbie instabili sabbie mobili che diventano delle vere trappole rallentando gli spostamenti ed addirittura bloccando le persone in zone pericolose in loco troverete gli orari delle maree per organizzare al meglio la vostra visita cortesy of normandie tourisme © centre-des-monuments-nationaux-p berthe 14 ristonews

[close]

p. 15

comunicazione commerciale ristoworld italy 15 ristonews

[close]

Comments

no comments yet