Il Picchio di Torresina - mese di Luglio-Agosto 2012

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

distribuzione gratuita giornale di quartiere anno 5 numero 52 luglio/agosto 2012 etro battistini ­ torrevecchia sono anni che si sentiva parlare di quest opera che sembrava non fosse più fra gli obiettivi primari del comune di roma a causa della crisi economica attuale ma all improvviso di marcella speranza 6 giugno scorso presso il teatro della parrocchia s maria della presentazione tanti cittadini del 18° e 19° municipio hanno partecipato all assemblea convocata come previsto dal regolamento di partecipazione dei cittadini alla trasformazione urbana delibera c.c n 57 de l 02/03 2006 pe r localizzazione conoscere e discutere il localizzazione progetto preliminare viabilita viabilita integrato prolungamento della linea a della metropolitana di roma oltre battistini tratta battistini ­ torrevecchia hanno presenziato all incontro sia tecnici del comune di roma che della metropolitana dr serra per il dipartimento mobilità e trasporti arch sandri e meloni per roma metro ing donia direttore u.o progetto progetto ing de guz responsabile del procedimento e l ing tofani i presidenti dei municipi 18 e 19 giannini e milioni alcuni consiglieri municipali i rappresentanti delle realtà del territorio ed infine tanti cittadini il nodo di scambio e stazione di torrevecchia continua a pag 9 nodo di scambio e stazione di pietro bembo

[close]

p. 2

le vostre segnalazioni c era una volta una strada chiamata via di torresina che portava all interno del parco agricolo urbano poi qualcuno ha messo un cancelletto ed è diventato un problema per noi accedere al parco ci hanno detto è proprietà privata anche se all interno della proprietà privata ci sono due lampioni funzionanti dell acea pubblici adesso via di torresina è stata spodestata un po prima del cancelletto è apparso un bel cancello automatico con una serie di cassette postali e udite udite l indicazione è via paolo rosi 151 come è possibile assegnare un numero civico in contrasto con quelli esistenti su via rosi da otto anni imboccando via rosi da via torresina i numeri civici crescono progressivamente ma prima dell imbocco esiste via p rosi 151 il c ivic o più alto è 89 e i due lampioni acea in previsione di nuove costruzioni la numerazione parte dal n.72 qualcuno può spiegare questo strano mistero grazie f.c bito a torresina e frequento con i miei bambini sia la parrocchia che il parco giochi purtroppo tra queste due belle realtà del nostro quartiere c è uno spazio che le divide un pezzo di terreno incolto abbandonato perché non metterlo a disposizione dell una o dell altro e proprietà privata e allora non si può intimare al proprietario di mantenerlo in maniera decente chi può rispondermi a luisa r orrei ringraziare la scuola internazionale di musica sergio fiorentino che nella scuola ranaldi di via torrevecchia ha presentato il saggio di musica 2012 un pomeriggio magico in una scuola di periferia il programma di tutto rispetto prevedeva musiche di rachmaninoff federico piccotti e la direttrice bach chopin beethoven saint saens della scuola sergio fiorentino v bottesini bruch tutte eseguite in maniera mirabile i giovani artisti perché questo sono hanno suonato pianoforte violino violoncello e contrabbasso facendo emozionare il pubblico che forse non si aspettava tanta professionalità grazie agli organizzatori ai professori e soprattutto a questi nuovi musicisti mi auguro che altri momenti così intensi si realizzino nel nostro territorio m.s news dal comitato di quartiere torresina festa di fine estate sabato 15 settembre a torresina ci sarà la festa di fine estate previste attività ludicosportive e baratto di figurine per i giovani ma anche iniziative d arte musica e gastronomia prima sagra del rigatone all amatriciana non mancate area cani e stata presentata all on federico guidi la proposta di realizzazione di area cani in via andrea barbato il progetto è stato realizzato da rita caucci in collaborazione con lo studio fourarch a seguito delle richieste dei proprietari di cani sono state individuate due aree nel quartiere idonee ad ospitare dei bau park nei prossimi mesi l attenzione si concentrerà anche si via paolo rosi e sulla sensibilizzazione alla raccolta delle deiezioni canine fondamentale lo ricordiamo anche all interno delle aree cani torrevecchia bis sembra che siano stati individuati i fondi per il completamento della strada la somma ammonterebbe a più di due milioni di euro e consentirebbe un rapido avvio della gara europea con successiva apertura dei cantieri nella primavera 2013 in attesa di conferme il comitato torresina ringrazia tutti i cittadini che si sono attivati durante la raccolta firme ed i politici che hanno preso a cuore la vicenda richiesta finanziamento strada di collegamento da via del quartaccio a via don carlo gnocchi i comitati di quartiere torresina e nuovo quartaccio hanno richiesto il finanziamento dell opera viaria nr.28 art.11 torrevecchia ­ primavalle che consentirebbe il collegamento diretto della zona al futuro capolinea a torrevecchia della linea a della metropolitana la richiesta è stata ufficializzata mercoledì 6 giugno nel corso dell assemblea partecipativa organizzata dal dipartimento mobilità e trasporti sul prolungamento della linea metropolitana a oltre battistini la risposta ufficiale arriverà nel corso dell assemblea partecipativa prevista per la fine di luglio nello stesso luogo della precedente parrocchia s maria della presentazione a via torrevecchia data e luogo al momento in cui andiamo in stampa sono da confermare estate romana 2012 quest anno ci sarà qualche iniziativa dell estate romana nel municipio xix ed a torresina sono passati due anni dalle notti magiche di cultura all angolo e del festival di torresina e nel nostro quartiere c è una grande voglia di estate romana invito alla lettura dal mese di aprile è partita l iniziativa invito alla lettura gratis sarà possibile usufruire dei libri presso la biblioteca sita nella chiesa s fa usti na kowal ska dell a divi na mi sericor dia orario lunedì e mercoledì dalle ore 17,00 alle 19,00 si accettano libri in donazione il comitato di quartiere torresina si riunisce a martedì alterni dalle ore 17.30 alle 19.30 circa presso il gazebo nel parco le riunioni sono aperte a tutti nel periodo estivo non rispetteranno la periodicità prevista potete contattarci anche attraverso il nuovo indirizzo di posta elettronica comitatotorresina@gmail.com 2

[close]

p. 3

sommario metro battistini torrevecchia la mia africa personale il teatro va a scuola luglio-agosto 2012 1 2 4 5 6 8 10 11 12 12 14 15 le vostre segnalazioni le lettere dai lettori l angolo della poesia le dediche dei nostri lettori rubriche 2 2 4 5 5 7e8 12 14 14 15 news dal comitato di quartiere torresina finale campionato di calcio copa america un ponte per moglia euro2012 cosa fare cosa pensare artisti tele e acquerelli al parco della cellulosa la mentalità mafiosa la mia africa soccorso agli animali feriti finalmente c è legge tempo da ladri guardiamoci intorno sei diventata nera nera nera emergenza terremoto-gli aiuti dediche dei lettori visti per voi le perle di zia pina cucinati per voi dopo la lettura il picchio ti invita a gettare il diventa anche tu giornale negli appositi cassonetti per la carta perché amico del picchio di il picchio è a favore della raccolta differenziata torresina su facebook dove posso trovare ogni mese la mia copia de ll picchio di torresina tuttiine go zieglistudi biblioteca casa del parco professionali di torresina di via della pineta sacchetti 78 tutti gli inserzionisti esterni centro anziani torrevecchia le edicole via torrevecchia monte mario primavalle 87-242-342 ama di torrevecchia alcuni negozi di via pietro maffi santa maria della pietà alcuni negozi di via torrevecchia ·uffici municipali pad 29-30-31 e largo arturo donaggio ·padiglioni 13 26 e 32 le edicole di via pietro maffi ·centro antea atletica monte mario alcuni negozi di via andersen scuola di via andersen municipio 19° di via mattia battistini bar di via vittorio montiglio 21 xix gruppo vvuu via f borromeo bar di largo millesimo la biblioteca basaglia mercato rionale di via pasquale ii° via federico borromeo 67 anno 5 numero 52 luglio/agosto 2012 reg tribunale di roma n 559 del 17 dicembre 2007 sede viale indro montanelli 20 00168 roma editore associazione o.n.l.u.s noi di torresina viale indro montanelli 20 00168 roma cellulari 3338029862 3396531743 e-mail ilpicchioditorresina@yahoo.it direttore responsabile jean-luc giorda capo redattore stefania giannetto in redazione marcella speranza daniela moretti aurelia colarossi cinzia pezzola antonio picciau antonella salerno pierfederico poli antonio di siero luigi spagnoletti impaginazione progetto grafico-editoriale pubblicitario gestione internet roberto delle case hanno collaborato a questo numero fattino tedeschi alex cortex giulia vincenzo paola campus ottavio di stefano luca giustiniani gian carlo mattiacci alessandro mingarelli michela fabbri pina la dogana stampato presso tipografia river press group s.r.l via menalca 30 tel fax 062294420 062295925 e-mail rpg@mclink.it invitiamo tutti i lettori che vogliono scrivere articoli poesie dediche o che vogliono raccontare momenti di vita lagnandosi o ringraziando ad inviarci i loro elaborati presso ilpicchioditorresina@yahoo.it oppure lasciando i loro scritti dal giocattolaio nuvoloni via pietro maffi 28/32 da roberto il tabaccaio di viale i montanelli o all edicola vidi di viale montanelli questo numero è stato chiuso in redazione il 01/07/2012 l associazionenoiditorresinaringrazia gli scritti dovranno essere accompagnati dalla firma dell autore che potrà scegliere di non essere citato sul giornale ma apparire solo con le iniziali o un tutti coloro che con le loro donazioni ci permettono di pubblicare il picchio nomignolo e un recapito telefonico 3

[close]

p. 4

torresina esercizio convenzionato con il c di q torresina le lettere dai lettori a bito a torresina e da poco più di un anno a causa di una invalidità sopraggiunta sono costretto a prendere il 46 per i miei spostamenti caratteristica di quest autobus è sempre stata quella di un mezzo del terzo mondo ma se possibile negli ultimi tempi è ancora peggiorato 1orari mai rispettati per il lungo percorso che fa e per il traffico che trova per i continui guasti ai mezzi obsoleti per la soppressione di corse per motivi aziendali leggi mancanza di mezzi che partono dal deposito perché non sono stati riparati queste sono le giustificazioni che vengono date agli utenti imbufaliti dai poveri autisti incolpevolmente costretti a subire tutti i rimbrotti dei passeggeri 2 vetture quando arrivano sporche e puzzolenti rumorose quel tanto da preoccupare chi sta sopra sedili strappati porte che non si chiudono bulloni che all improvviso si staccano e ti vengono addosso è capitato a me persone che non si siedono perché si schifano spesso le vetture arrancano e poi si fermano i passeggeri sono costretti a scendere ed aspettare la corsa seguente se tutto va bene 20 minuti di attesa sotto la pioggia o il sole cocente autisti costretti a fermare la vettura davanti una provvidenziale fontanella per mettere l acqua nel radiatore e adesso le vetture prendono fuoco e questo sarebbe un servizio di trasporto pubblico di una capitale europea gli utenti del 46 sono figli di un dio minore cittadini di serie d perché l atac ci tratta così renato a come le panchine ecc mentre il secondo ha ancora quel cartello che risale allo scorso inverno che dice chiaramente che dovrà essere il comune e prenderne la gestione possibile che si debba trascorrere un altra estate senza dobbiamo fare l odissea come fece il parco giochi di torresina grazie mille laura d di fattino tedeschi tra gli artisti che vogliamo segnalarvi la giovane protagonista sara ahmed nel ruolo di ermia camilla gallo per la sua capacità di saper gestire il proprio stato emotivo cristina fallico e daniele manfucci che hanno saputo dare un senso emotivo e sentimentale alla loro performance un riconoscimento va a tutti gli attori che si sono messi alla prova apprezzati calorosamente da un numeroso pubblico e da qui che partono quei talenti che hanno il carattere e la fermezza di proseguire in questo percorso il teatro trova la sua forza nell uomo e nelle sue vicende umane in un viaggio dove la fantasia e l immagine lasciano la risposta di un eterna bellezza il direttore del piccolo di milano luca ronconi dice che il teatro è come un libro ed ognuno leggendolo lo deve interpretare secondo il proprio stato d animo siamo ben lieti che il teatro a scuola sia fonte di sostegno culturale capace di creare le premesse di un palcoscenico pieno di eventi recitati nel tempo alla redazione del picchio vi scrivo ancora per segnalarvi che l estate è arrivata ma che i parchi di via virgilio testa e di via podere san giusto non risultano essere ancora attivi il primo sopracitato ha ancora un sacco di tubi all interno e le recinzioni arancioni di lavori in corso nonostante i giochi si possano usare così forza del teatro coinvolge tutti e mentre il valle è occupato da più di un anno il teatro va a scuola cambia palcoscenico come è successo alla compagnia di studenti che hanno portato in scena il sogno di una notte di mezza estate di william shakespeare all auditorium del liceo montale a via bravetta il progetto è nato da un idea dell istituto gassman e dall eusis teatro la regia è stata affidata a cristiana farina e tommaso tini ci sono vari sogni d estate ma quello del grande shekespeare così celebre non ci fa dormire ruoli di un opera che lasciano completa libertà gestuale perché l arte teatrale deve convivere in ognuno di noi disciplinando un po come ordine di spazio e di tempo ma lasciando l azione del momento al palcoscenico in quest opera e in questa notte hanno brillato piccole stelle che nel tempo troveranno una loro precisa forma teatrale che li porterà nell olimpo dell antica grecia la il teatro va a scuola 4

[close]

p. 5

di alex cortez finale campionato di calcio copa america d opo la clamorosa vittoria della squadra femminile nel campionato copa america anche la squadra maschile di el salvador ha vinto la finale contro real sociedad squadra del perù che era imbattuta sino alla finale l incontro si è disputato il 18 marzo al centro sportivo vis aurelia a via ventura a roma el salvador ha vinto di misura 2 a 1 i gol della vittoria sono stati realizzati da alex aguila montoya salvadoregno e da daniel drentea rumeno che con 27 gol è stato premiato come capocannoniere di questo torneo al terzo posto si è classificato il club deportivo cassia seguito dal club c.s manta dal club independiente e dal club america nella foto insieme ai giocatori il presidente della squadra francisco hernan calderon del corpo diplomatico del salvador ed il console generale dell ambasciata del salvador josè luis funes alla premiazione era presente il consigliere comunale onorevole medison godoy a cui va il merito di promuovere e seguire con passione tutta l organizzazione di questa importante iniziativa che riunisce in una sempre leale competizione sportiva persone di tutte le nazionalità ad aprile è partito il campionato estivo le partite si svolgono tutte le domeniche sino ad agosto presso il centro sportivo vis aurelia dalle 14.00 alle 20.00 a settembre l appuntamento è con il campionato 2012/2013 l angolo della poesia giulietta mi chiamo giulia vincenzo adoro il profumo d incenso adoro cantare e ballare e insieme agli amici mi piace restare i miei compagni mi piace aiutare ma poi faccio come mi pare divento permalosa quando mi dicono a vanitosa mi tocca studiare però la luna nera mi prenderò una poesia ora ho inventato ma la fine non ho ancora trovato sono contenta sono felice la mia maestra stavolta mi dice brava giulietta sei diventata una poetessa provetta le mie pietre questa mia terra non è l eldorado e pur se con perizia setacciata soltanto ciottolini multiformi emergeranno dal terriccio grigio e con pazienza li sto raccogliendo quei sporchi sassi che sembrano pietre con poca convinzione lo confesso per la costante del mio pessimismo comunque sceglierò quelle più belle che già da tempo ci sto lavorando con l accortezza che si deve sempre al parto d un difficile soggetto e pur se con modestia le confronto con le preziose dei cesellatori perché son cosa mia e ne son fiero anche se quelle pietre sono sassi finestra come una pettegola non sfugge niente l alba colori tenui pallidi tramonti nuvole dipinte di rosso all orizzonte il sole scompare buio intenso presto sarà stelle pianeti costellazioni fa brillar sirio lucente affascinante misteriosa fa pensar e nell osservar una conferma darà del tanto tanto tempo per amar ottavio di stefano giulia vincenzo paola campus errata corrige nel numero scorso alla poesia le mani di francesco mancava il nome dell autore il sig leonardo d ingianna ci scusiamo con l autore hiunque abbia ricevuto una mail dal nostro indirizzo di posta con oggetto ciao è pregato di non considerarla e di cancellarla purtroppo si è trattato di un virus sfuggito ai nostri sistemi di controllo nessun danno per chi la riceve se non la noia di doverla cancellare ci scusiamo per l inconveniente causato da persone assolutamente esterne alla redazione del picchio di torresina attenzione c 5

[close]

p. 6

speciale terremoto da torresina ai luoghi dell evento sismico di luca giustiniani un ponte per moglia colpisce vedere che a distanza di lla notizia dell ennesimo co sì po ch i gio rn i si stia già terremoto avvenuto domenica procedendo alla ricostruzione delle 3 giugno nelle province di reggio parti lesionate a testimoniare la emilia modena e mantova grande voglia di ricominciare di l associazione volontari della questa gente protezione civile roma 19 ci raggiunge l assessore alla scuola si è attivata per allestire con la cultura e politiche giovanili greta pr eside de l 137° cir co lo bertolini e insieme ci accompagnano didattico 25 aprile di roma al campo di accoglienza di moglia maria adele de caro un centro l e n tr ata è pre sidiata dalla di raccolta pro terremotati protezione civile e dalle forze nel tardo pomeriggio di venerdì particolare della croce nella chiesa di san dell ordine 8 giugno massimo piero claudio giovanni battista e della zona rossa circostante nel campo sono attualmente ospitate ed io partiamo con un mezzo della protezione civile ed un furgone preso a noleggio 287 persone di cui 187 stranieri il centro è diretto dalla da roma alla volta di moglia comune di circa 6000 protezione civile ed al suo interno oltre alle tende per i terremotati c è il presidio della croce rossa per le terapie abitanti in provincia di mantova l indomani mattina alle 5.30 entriamo a moglia mediche ed assistenza sanitaria un centro di supporto lungo la strada si nota subito un caseificio gravemente psicologico per coloro soffrono di attacchi di panico lesionato dal terremoto si vedono le forme di parmigiano depressione e ansia una mensa che serve 750 pasti al in parte cadute ed in parte in bilico su lunghissimi scaffali giorno e tutte le strutture necessarie al buon funzionamento parte del caseificio è collassato su una stalla adiacente di una comunità la scuola elementare e media di moglia è inagibile e nel provocando la morte di 150 mucche lungo la strada si notano numerose tende da campeggio campo si sta allestendo una tenda con tavoli e panche sotto la quale gli alunni sosterranno gli esami allestite di fronte alle case la signora stefania lauria coordinatrice per il comune di nel campo è evidente il lavoro di cooperazione fra la moglia degli aiuti ai terremotati ci accoglie calorosamente protezione civile e le autorità del posto per rendere all interno di una grande meno traumatica la vita ai terremotati tenda bianca che ha dopo la visita al campo lasciamo i farmaci raccolti al allestito di fronte alla sua presidio della croce rossa e gli aiuti rimanenti presso il abitazione per timore del centro di raccolta per distribuirli subito e direttamente alcuni danni minori alla popolazione che per paura di altre scosse terremoto ma non meno devastanti in una strada adiacente preferisce dormire sotto le tende vicino alle loro case ci sono due file di fabbriche gli aiuti sono composti da prodotti alimentari di vario che riportano esternamente genere prodotti per l igiene personale detersivi continua a pag successiva evidenti segni del terremoto a emergenza l amministrazione di moglia mn ha messo a disposizione un codice iban su cui effettuare il versamento pro terremoto c/c intestato emergenza terremoto moglia iban it 31 d 03500 57730 000000001456 presso ubi banco di brescia l associazione biancaneve raccoglie fondi per la ricostruzione e gli arredi delle scuole presso banca montepaschi c/c intestato emergenza terremoto moglia iban it 12 d 01030 5773 00000102 84150 grazie di cuore a chiunque si attiverà per i preziosi aiuti 6

[close]

p. 7

continua da pag precedente vuole creare un gemellaggio con questa comunità in modo che si pannolini per neonati e per anziani mantenga un contatto stretto giocattoli e vestiario anche dopo che l emergenza prevalentemente per bambini mediatica sarà finita latte in polvere e prodotti di l associazione volontari protezione cancelleria e cartoleria per la civile roma 19 ringrazia il scuola comitato genitori di questa scuola prima di ripartire passiamo per per il rilevante contributo economico il centro di moglia con la sua offerto senza il quale non ci zona rossa per renderci conto sarebbe stato nessun viaggio con mano della gravità dei danni e per la parte del materiale da dovunque sono evidenti i segni loro raccolto e ringrazia tutti quei del terremoto si vedono tetti e medici che hanno donato i pareti crollate crepe nella medicinali e l istituto suore t.f maggior parte delle abitazioni alcune pavimentazioni stradali da sinistra piero,massimo,stefania,claudio e luca elisabettine che hanno raccolto rialzate come se ci fosse passata una talpa gigante sotto parte del materiale per i bambini fra le immagini che mi vengono in mente c è quella della personalmente voglio ringraziare i volontari di chiesa di san giovanni battista risalente al 15° secolo roma 19 e il presidente massimo martelli con cui ho con una delle tre navate col tetto parzialmente crollato condiviso questa esperienza forte ed intensa che mi ha ed innumerevoli crepe esterne sulla cui cima capeggia permesso di conoscere dal vivo questo mondo la voglia dei volontari di aiutare gli altri con il solo scopo di fare del una croce che si è inclinata su di un fianco veniamo a sapere che il centro di moglia dovrà essere bene nonostante le ristrettezze economiche a cui debbono sopperire abbattuto completamente all interno della zona rossa camminare nel centro di una città terremotata è un ponte per moglia è un ponte simbolico fatto di solidarietà e aiuti concreti verso questa popolazione che dimostra un esperienza surreale le sensazioni che si provano non si possono certo una grande dignità senso di appartenenza calore umano e dimenticare sembra che il tempo si sia momentaneamente voglia di ricominciare nonostante aleggi nell aria la paura che fermato e sembra quasi il risultato di un bombardamento qualcuno preso dalla sconforto possa abbandonare la città fortunatamente non ci sono stati morti in questa città ma al momento in cui sto scrivendo l articolo vengo a conoscenza è evidente da come le persone ci avvicinano per farci di nuove scosse di terremoto vedere i danni subiti in questa zona sono in previsione il campo sfollati che le luci dei riflettori altri viaggi e l aiuto di tutti noi dell informazione si è più che mai necessario siano accesi solo il mio augurio è che questo parzialmente su di viaggio sia solo la copertina loro di un bel libro che potremo il 137° circolo scrivere tutti assieme se lo pacco donato dalla scuola didattico 25 aprile vogliamo 25 aprile di roma terremoto inoltre si cercano insegnanti che volontariamente diano una mano per il periodo di luglio e agosto presso i centri scolastici estivi delle zone terremotate i ragazzi avranno un età compresa fra i 3 e i 14 anni il progetto si chiama insieme la scuola non crolla per aderire l email di riferimento è insiemelascuolanoncrolla@flcgil.it grazie di cuore a chiunque si attiverà per i preziosi aiuti 7

[close]

p. 8

di roberto delle case euro2 12 cosa pensare cosa fare a pensare male si fa peccato e ci domandiamo ma molto spesso ci si indovina perché l uefa è rimasta in silenzio di fronte al massacro giulio andreotti per il business che ormai il calcio comporta perché il governo di una nazione che ospita il secondo olevate vedere uno spettacolo mondiale evento di calcio più importante al mondo eccovi accontentati snatura un avvenimento sportivo che in occasione degli europei di calcio dovrebbe essere un apportatore di valori euro2012 gli ucraini hanno organizzato positivi della vita e della natura umana la più grande mattanza di animali della perché i media che ci fanno vedere storia non solo ci viene raccontata da qualunque cosa accade su questo pianeta inviati di varie agenzie ma ci sono riducono a pochi passaggi televisivi anche immagini tante troppe per l argomento ma ci inondano di immagini essere un falso del calcio giocato di chiacchiere sterili e nonostante l uefa abbia proposto provocatorie di violenze tra opposte canili e sterilizzazioni di massa per i fazioni di tifosi pur di non parlare anche di quello che randagi gli ucraini hanno optato per il massacro accade lì a due passi da loro durante il campionato è enorme inguardabile intollerabile per qualunque perché i tifosi che stanno a guardare e saltano di paese civile per qualunque essere umano inaccettabile emozione per le partite sapendo cosa succede in ucraina perché si è ricorsi a questo brutale sterminio per un e come se lo sanno fanno spallucce o finta di niente motivo futile e venale ma pieno di soldi per tutti non dobbiamo tacere il silenzio è un tacito e colpevole un campionato di calcio assenso per ciò che vediamo è l accettazione che il in nome dell immagine di pulizia del paese si è massacro venga compiuto da chi può esercitare il organizzata una caccia ai cani randagi su scala nazionale suo potere sul più debole senza alcuna pietà e senza con tutti i mezzi possibili senza mezze misure perché alcun limite sono brutti a vedersi per i se noi lo avallassimo questo ci facoltosi turisti stranieri che renderebbe inumani vengono a vedere le partite privandoci della dignità della gli ucraini operano pietà ci renderebbe simili alle efficientemente e spietata bestie non agli animali mente in modo tecnologico i quali hanno ben chiaro ferendo e straziando a che ogni azione violenta fucilate i cani avvelenandoli deve avere uno scopo buttandoli vivi in compattatori estremo loro non saranno di rifiuti che provvedono a mai violenti per gioco per schiacciarli oppure bruciandoli sfregio o per sadismo ancora vivi per evitare di che pensare allora sprecare tempo ad ucciderli ci stiamo imbarbarendo nei forni crematori portatili potremmo pensare che in speciali furgoni circolanti ucraina a causa della povertà atti allo scopo che bruciano il valore di vita animale i corpi con il mezzo fermo o diventa relativo quindi c è in movimento evitando sicuramente chi si presta a perdite di tempo tra una questo ma è normale cattura e l altra e no i que ll i c iv il i d o ve man can o i mezzi cosa facciamo tecnologici pur di incassare tutti noi dovremmo esigere la taglia che lo stato dà da una società cosiddetta per ogni uccisione ci si civile che i problemi si risolvano nel rispetto dei organizza con i vecchi metodi si uccidono i cani con diritti di tutti animali compresi e qualora questo non la forza delle braccia a colpi di bastone o gettandoli avvenga coloro che ne sono involontariamente coinvolti come immondizia legati e feriti ma ancora vivi debbono prendere le distanze da comportamenti nei cassonetti della spazzatura e lì lasciati morire indifendibili altrimenti le cose non cambieranno per soffocamento o dissanguamento oppure li si questa strage che si stenta umanamente a credere è seppelliscono vivi morti o feriti nelle fosse in terra visibile su internet sul canale di you tube digitando nel numero del mese di novembre 2011 pag 9 ma ssa c ro di can i in uc rai na filmati che licenza di uccidere i valori umani rileggetelo su torresina.net-archiviodelleedizioni e poi ci direte testimoniano la realtà tanto diversa dalla fitcion se non siamo stati anticipatori abbiamo parlato del mondo del pallone v l esercizio della violenza istituzionale sui più i vostri occhi potrete pensare con la vostra testa se avrete la forza di vedere deboli animali e non dei gatti in svizzera ma il tema è sempre lo stesso potrete vedere quello che sta accadendo con 8

[close]

p. 9

continua da pag .1 lo studio di fattibilità del prolungamento della metro da battistini a torrevecchia e a casal in selce è iniziato nel al lontano 2005 nel corso dell incontro si è tenuto conto solo del 1° tratto ossia quello che va da battistini a torrevecchia e viceversa l opera che sarà realizzata si snoda su un percorso di poco meno di 2 km per l esattezza 1970 metri e la spesa prevista è di 376.000.000,00 che per ora non ci sono per reperire questi fondi si farà ricorso alla fine del 2012 alla formula del project financing per capire quanto la partecipazione economica privata potrà essere decisiva ai fini del completamento dell opera e se già l aspetto economico scoraggia i più ottimisti l attesa per brindare all inaugurazione non aiuta infatti dall apertura dei cantieri occorrerà aspettare indicativamente 4-5 anni mi domando quante volte percorreremo quei due chilometri in questo periodo il progetto ampiamente illustrato nel corso dell assemblea prevede due stazioni la fermata bembo situata appun to tr a via p ie tro be mbo e via p asqu ale ii nelle immediate vicinanze del mercato rionale e la fermata/capolinea torrevecchia situata tra via fratel lazzaro e via piolti de bianchi praticamente nell area adiacente bastogi dietro la parrocchia s maria della presentazione e il supermercato iperfamily a seguito di queste nuove fermate metropolitane il servizio di trasporto pubblico verrà ristrutturato ed adeguato e la viabilità verrà riorganizzata t u tti no i ci au gu r iamo di no n do ve r aspettar e il completamento della metro per poter usufruire di un servizio di trasporto adeguato ad ogni modo è stata data per sicura la realizzazione della trionfale bis più comunemente conosciuta come torrevecchia bis nelle due stazioni verranno previsti i parcheggi di scambio la stazione bembo avrà a disposizione circa 450 posti auto mentre il capolinea di torrevecchia avrà parcheggi per 2100 auto e un terminal bus per linee urbane ed extraurbane con 14 posti il mercato verrà ricollocatonello stesso sito e modernizzato e nelle stazioni saranno previste delle aree commerciali dopo la lunga e minuziosa illustrazione del progetto disponibile sul portale del comune www.comune.roma.it metropolitana linea a prolungamento oltre battistini i rappresentanti dei comitati di quartiere e delle realtà territoriali hanno espresso alcuni dubbi e fatto proposte per migliorare e facilitare la fruizione di quest opera che comporterà comunque disagi notevoli durante l esecuzione nei prossimi incontri ci saranno sicuramente altri sviluppi e potremo vedere quanto e come verranno tenute in considerazione le indicazioni fornite dai partecipanti con un po di ottimismo dovremo aspettare forse il 2020 per avere infrastrutture e viabilità adeguate alle esigenze del territorio nel frattempo possiamo solo sperare che non ci siano intoppi burocratici o altro che facciano slittare i tempi di realizzazione dell opera all infinito ma si sa chi di speranza vive 9

[close]

p. 10

di gian carlo mattiacci artisti tele e acquerelli al parco della cellulosa poco più di un anno dalla sua istituzione il centro culturale le muse sembra essere diventato una realtà affermata come punto di incontro per vari eventi artistici e sociali i meriti di questo successo vanno riconosciuti in primo luogo al parco della cellulosa organismo esistente già da tempo come punto di ritrovo degli abitanti del quartiere infatti tutti i membri del comitato parco della cellulosa capi consiglieri e soci si adoperano a organizzare attività ricreative rivolte anche ai cittadini di altri municipi l ultimo progetto proposto da le muse ha avuto luogo nella giornata di domenica 13 maggio invitando gli artisti sia ad esporre i loro quadri nei locali superiori della struttura sia a cimentarsi in una sessione di pittura estemporanea immersi nel verde della natura l associazione ha riscontrato una buona adesione undici artisti hanno contribuito con l esposizione di varie tele raffiguranti soggetti di vario genere si spaziava dai paesaggi archeologici a vedute ai ciliegi in fiore della sakura giapponese dalle nature morte all astrattismo geometrico passando attraverso le riproduzioni e re-interpretazioni di opere famose come la venere del botticelli o la pietà di michelangelo ma forse il risvolto maggiormente stimolante è stato il confronto e il dialogo tra i pittori scambi interessanti di opinioni e di idee in previsione di futuri progetti che si concretizzeranno in lavori nell ottica di sinergia e condivisione protagonista della giornata è stato il maestro marco giuseppe di francesco che si è reso disponibile per dare lezioni e consigli ai pittori stessi presenti all iniziativa a ma l attività dell associazione le muse come di consueto si è rivolta anche ai più piccoli i bambini delle scuole elementari della zona infatti sono stati coinvolti nel progetto la salute per tutti promosso dall ente consumatori per l europa con il patrocinio dell assessorato alle politiche della casa della regione lazio il progetto ha previsto la realizzazione di disegni sui temi della salute e della natura con l obiettivo di creare un collegamento fra sport all aria aperta e benessere fisico conciliando due aspetti importanti per la crescita di un bambino l ambiente e la corretta alimentazione ciò in u n o ttica di comple tamen to de lle attività scolastiche cercando di informare e di far riflettere gli alunni su temi di grande attualità suscitando in loro interesse e partecipazione nella costruzione di un corretto rapporto con l alimentazione e un attenzione verso l uso di alcool fumo e droghe un ringraziamento speciale va a coloro che dietro le quinte hanno permesso la riuscita di questo progetto la banca di credito cooperativo ha stanziato dei fondi per la realizzazione dell evento roma capitale e il municipio xviii hanno dato il loro patrocinio il presidente dell associazione le muse gian carlo mattiacci ha curato l organizzazione e l allestimento dell evento tutto ciò infine non sarebbe stato possibile se non ci fosse stata la disponibilità degli artisti che hanno esposto le loro opere fiorella cascelli clara di curzio marco giuseppe di francesco marisa falcinelli marco gregorio gianfranco imperiale francesca mosca gian carlo mattiacci lina napolitano,emanuela rocchi alessandro oppia 10

[close]

p. 11

dott alessandro mingarelli psicologo della salute la mentalitÀ mafiosa la lotta alla mafia il primo problema da risolvere nella individuale della persona mafiosa con l identità nostra terra bellissima e disgraziata non doveva essere dell organizzazione questa situazione impedisce lo sviluppo soltanto una distaccata opera di repressione ma un psicologico individuale e l autonomia di pensiero movimento culturale e morale che coinvolgesse tutti e specialmente le giovani generazioni le più adatte proprio perché meno appesantite dai condizionamenti e dai ragionamenti utilitaristici che fanno accettare la convivenza col male le più adatte cioè queste giovani generazioni a sentire subito la bellezza del fresco profumo di libertà che fa rifiutare il puzzo del compromesso morale della indifferenza della contiguità e quindi della complicità paolo borsellino 20 giugno 1992 d all ultimo rapporto dell associazione confesercenti si stima che la mafia sia il più grande agente economico del nostro paese in grado di muovere un fatturato che si aggira intorno ai 140 miliardi di euro il fenomeno mafioso ha certamente delle rilevanti e complesse radici storiche e sociali che in questo articolo mi limiterò solamente ad accennare privilegiando l attenzione sulle dinamiche psicosociali la criminalità organizzata nella storia della sicilia la famiglia ha avuto il compito di farsi carico dei bisogni primari diventando un nido protettivo e rassicurante rispetto a un sociale mutevole costantemente sentito come pericoloso sottoposto a continue dominazioni questo clima ha favorito la nascita di una sub-cultura criminale probabilmente già dal periodo risorgimentale la mafia ha operato una trasformazione ed esacerbazione dei modelli culturali familiari da quello protettivo a quello punitivo identificabili rispettivamente nel codice socio-culturale materno e in quello paterno difatti la famiglia mafiosa può dare sia protezione che punizione e ciò dipende da quanto le persone sottostanno alle sue regole in una organizzazione di questo tipo la struttura psicologica è dogmatica privilegiando l appartenenza al gruppo e il rifiuto dell individualità e dell altro da sé l altro non ha valore nella sua soggettività ma acquisisce senso in base agli scopi criminali dell organizzazione l identità del mafioso acquisisce senso solo come uomo d onore della famiglia mafiosa il mafioso difatti pensa e prova emozioni per come gli è stato insegnato dall organizzazione c è quindi una quasi totale sovrapposizione dell identità la cultura mafiosa la cultura mafiosa non riguarda solamente la mentalità della criminalità organizzata ma ha un accezione più ampia poiché con essa s intende la negazione delle regole sociali a favore delle regole private e familistiche questo pensare mafioso si esprime attraverso dei comportamenti che distorcono il rapporto pubblico privato le istituzioni pubbliche vengono pensate e vissute come se ci si rapportasse a una grande famiglia che và controllata i rapporti sociali vengono principalmente instaurati e perpetuati per creare una dipendenza psicologica tra sé e l altro una situazione tipica è ad esempio quando si fà un favore a una persona non per il proprio piacere personale ma poichè questa ricopre un ruolo rilevante e utile a livello istituzionale e/o organizzativo ovviamente la cultura mafiosa favorisce lo sviluppo della criminalità organizzata poiché dà priorità all instaurazione dei rapporti personali relegando a un ruolo secondario il rispetto delle regole sociali in una cultura di questo tipo lo sviluppo delle autonomie di pensiero che renda possibile guardare gli altri con le loro soggettività e i loro specifici bisogni e desideri può favorire una maggiore valorizzazione delle regole di convivenza sociale 11

[close]

p. 12

la mia africa personale cari lettori eccoci giunti di nuovo e per fortuna alla tanto agognata stagione estiva le scuole chiudono i battenti il traffico per le strade diminuisce e con l approssimarsi delle partenze spostiamo i nostri interessi ad organizzare l unica settimana di ferie che godiamo dopo un anno di lavoro il periodo non è tra i più floridi e spensierati il terremoto in emilia riapre dolorosi ricordi la crisi economica dissangua i nostri bilanci familiari già provati da un feroce carovita gli affanni quotidiani ci fanno perdere di vista la solidarietà la comprensione la pazienza verso le persone e verso le situazioni insomma siamo svuotati e stanchi ed in questo momento in cui tutto sembra andare al rallentatore volevo oltre che farvi i miei personali auguri di buone ferie invitarvi a fare delle riflessioni su quanto siamo fortunati a poter pensare di organizzare le ferie perché significa che ce le possiamo permettere fortunati di ritrovarci stressati per il troppo lavoro perché almeno significa che un lavoro esiste fortunati di affannarci a pulire casa perché molti tra noi una casa non ce l hanno più volevo invitarvi a riflettere quanto sia importante vivere non solo limitandosi alla dimensione a noi più adatta ma ad estenderne i limiti e pensare di essere parte di una comunità che spesso lamentarsi non appaga la nostra inquietudine un consiglio che ritengo sempre degno di essere condiviso di stefania giannetto è quello di aprirsi verso le persone che ci stanno accanto con maggiore comprensione e solidarietà mi rendo conto che è molto difficile metterlo in pratica presi come siamo ogni giorno dalla nostra quotidianità ma fare parte di una comunità vuol dire anche sapersi impegnare per se stessi e per gli altri senza rumore ma solo con la voglia di sentire il cuore di chi riceve detto ciò mi auguro che questo periodo che ci vedrà lontani per un po ritorneremo ad allietarvi a settembre sia per voi lettori affezionati non solo un punto di arrivo una meta raggiunta ma anche un punto di partenza pieno di rinnovata forza per affrontare vigorosamente quello che il destino ci riserva ah dimenticavo di spiegare il motivo del titolo e solo un piccolo ricordo a forma di africa appunto purtroppo non di un viaggio ma di un esperienza che giorno dopo giorno commemora non solo il valore della vita ma anche quanto possa essere importante e pieno di valore sapersi impegnare anche per gli altri soccorso agli animali feriti e importante ricordare che tra le modifiche del codice della strada in vigore dall anno scorso è stato introdotto l obbligo di soccorrere gli animali feriti i trasgressori saranno multati pesantemente multe fino a 1.559,00 a chi procura un incidente stradale nel quale venga ferito un animale e non chieda aiuto al soccorso veterinario o alla sorveglianza zoofila per mancato soccorso sarà punito anche chi essendo a vario titolo coinvolto nell incidente non provveda a prestare la dovuta assistenza in caso di inerzia del responsabile sarà quindi opportuno fermarsi e garantire un aiuto tempestivo allertando le strutture sanitarie le dediche dei nostri lettori 12 luglio 2012 auguri a zia pina per il suo 88° compleanno un età importante portata con la grazia e la vitalità di una ragazza di vent anni la redazione del picchio e tanti lettori affezionati alla sua rubrica la ringraziano per quel sapore di fresco e di antico che ritrovano nelle sue parole per quel modo semplice e autorevole di consigliare un abbraccio affettuoso da tutta la redazione 5 agosto strano ma vero non troviamo le parole per esprimerti l augurio di buon compleanno così lasciamo a te la possibilità di esprimere il desiderio che più ti sta a cuore la realizzazione di quel desiderio è il nostro augurio a mara splendida figlia moglie e madre un augurio di buon compleanno da mamma e papà lla mia dolcissima e bellissima mamma tina che l 8 luglio festeggera 70 anni buon compleanno mamma grazie d esistere ti amo immensamente tua fabiola 12 luglio 2012 per maria tantissimi auguri di buon compleanno a l mio grande amore un bacio claudio a a giorgio napolitano per i suoi 87 anni gli auguri li facciamo da qui da un umile foglio di carta che racconta la vita di questo piccolo pezzo di paese quello a cui ella è orgoglioso di appartenere e noi di averla come presidente la redazione del picchio di torresina buon compleanno 12

[close]

p. 13

di antonio di siero milos era l attore porno perfetto ogni sua performance era arte pura il suo membro una spada donata dagli dei ma dopo aver abbandonato quel lavoro lui e la sua famiglia rischiavano di perdere tutto poi uscì fuori un uomo con una proposta che milos non poteva rifiutare orse non avete mai sentito parlare di asf in effetti non ne esiste una versione italiana questa recensione è basata sull edizione britannica ma all estero si è fatto una reputazione per il gran numero di sale svuotate prima dell inizio del secondo tempo la stragrande maggioranza degli spettatori infatti non riesce a resistere alle scene ero-splatter talmente estreme e talmente brutali da colpire lo stomaco degli spettatori come magli d acciaio questo per lo spettatore occasionale rappresenterà una ragione sufficiente per non dimenticarlo mai più lo spettatore più attento sarà forse al corrente di come spasojevic ha difeso la sua creatura dalle accuse di terrorismo gratuito il regista sostiene infatti di aver rappresentato la situazione della serbia moderna il target a cui questo periodico si rivolge ci impone dei limiti di censura che ci impediscono di descrivere le scene in questione chi volesse approfondire può comunque trovare delle descrizioni di tali scene in una qualsiasi recensione su internet qualunque cosa vi dicano sarà comunque solo la punta dell iceberg questa recensione si pone l arduo compito di dimenticarsi delle scene incriminate e di cercare di capire cosa intende il regista con la sua linea di difesa la trama comincia con la situazione descritta nel cappello milos stringe accordi con uno strano tipo impresario del cinema porno intenzionato a creare il film definitivo l opera d arte assoluta tutto questo per un misterioso cliente americano l importanza di questo dato diverrà chiara più tardi resosi conto di essere finito sul set di un sordido film snuff film porno illegale in c ui la gent e viene t ort urat a stuprata e uccisa per davvero con tanto di abusi su minori milos incrocia le braccia e cerca di chiamarsi fuori un bicchiere di whisky drogato e il nostro si risveglia in una squallida baracca diversi morti tra cui suo fratello e l impresario il figlio catatonico e la moglie che cerca di perdonarlo la ricostruzione dei giorni passati sotto stupefacenti sarà l inizio della girandola di orrori che ha scatenato le ire della critica e del pubblico ora veniamo al punto chiave di questa recensione cercare di vedere il film con gli occhi del regista spasojevic come dicevamo dichiara di aver voluto rappresentare la situazione della serbia moderna le notizie a nostra disposizione a riguardo sono scarse f a serbian film di srdjan spasojevic con sergej trifunovic jelena gavrilovic katarina zutic slobodan bestic srdjan todorovic serbia 2010 dobbiamo quindi ricordarci della crisi del kosovo del 1998 al termine della quale fu arrestato il leader slobodan milosevic che dopo il processo al tribunale dell aja si suicidò nella sua cella esportare la democrazia attraverso i bombardamenti le potenze occidentali li giustificarono chiamandoli umanitari equivale a ingravidare una donna stuprandola e qui veniamo finalmente al film la serbia che ci viene presentata è finalmente un paese occidentale i suoi abitanti hanno tutto pornografia debiti una famiglia può permettersi di morire di fame in mille modi pur di comprare i beni più o meno inutili che l occidente vomita la dittatura è stata abbattuta il dittatore è stato annientato niente più fosse comuni niente più scudi umani ma la libertà ha un prezzo e la serbia lo sta pagando facendo fare alle famiglie la fine di milos e dei suoi cari vendendo prima i propri risparmi poi il corpo ai mercati cannibali occidentali questa è la visione che emerge dalla prima parte del film per poterla vedere bisogna in primo luogo dimenticare l intera seconda parte subito dopo bisogna dimenticare i dialoghi in cui il tema del sesso è trattato con una tale crudezza e un tale cinismo che nel mare di zucchero che ci aggredisce da tutti i media troviamo quasi liberatori interessanti anche i dialoghi sull estetica della pornografia potrebbero sembrare gratuiti ma la materia esiste ed è troppo facile ignorarla ignorati questi dati la regia funziona gli stuzzichini del primo tempo e il bombardamento di violenza del secondo dimostrano una conoscenza profonda dei classici del cinema horror qualcuno ricorda il glorioso cannibal holocaust del nostro ruggero deodato e i lunghi dialoghi eredità di tarantino rendono un po meno gratuito l intero prodotto considerazione finale il film funziona e alla grande violenza ultrasplatter come non ne vedevamo da anni una storia originale elementi sociali se questi ultimi vengano usati per giustificare la violenza o meno lo giudicheranno gli spettatori resta solo da sperare in una versione italiana priva delle censure annunciate per l edizione americana la redazione augura a tutti i propri lettori e non buone va canzeestive il prossimo numero uscirà nel mese di settembre 2010 anche il `picchio va in vacanza ma la redazione sarà a vostra disposizione comunque e-mail ilpicchioditorresina@yahoo.it cassetta postale presso · edicola vidi di viale i montanelli 95 · roberto tabaccaio di viale montanelli,110 · giocattolaio nuvoloni via p maffi 28/32 13

[close]

p. 14

di antonio picciau tempo da ladri guardiamoci intorno rriva l estate si parte per le ferie i male intenzionati hanno gioco facile a penetrare negli appartamenti vuoti e incustoditi e ovvio ricordare che buone serrature grate alle finestre allarmi e videosorveglianza sono buoni deterrenti per chi deve agire in fretta come i ladri un buon rapporto tra i condòmini è indispensabile quando ci assentiamo per qualche tempo dobbiamo chiedere ai nostri vicini di farsi gli affari nostri chi rimane può fare con maggiore attenzione piccole cose che dovrebbero essere la normalità chiudere sempre i portoni di ingresso del palazzo non aprire a chi suona al citofono se non è persona conosciuta o attesa riposizionare lo zerbino del vicino dopo che gli addetti hanno fatto le pulizie nel condominio fare attenzione a rumori o movimenti sospetti negli appartamenti provvisoriamente vuoti chi parte dovrebbe lasciare a persona di sua fiducia le chiavi della per torresina ecco dove rivolgersi cassetta della posta perché la corrispondenza non ritirata può caserma dei carabinieri indicare l assenza dei proprietari nell appartamento di ottavia persone movimenti traffici sospetti debbono essere segnalati via raffaele filamondo 34 immediatamente alle forze dell ordine è loro compito proteggerci prevenire e sventare eventuali reati polizia carabinieri vigili urbani svolgono il loro lavoro nel migliore dei modi visti i mezzi che hanno a commissariato di polizia disposizione ma possono fare un controllo più mirato e più accurato se primavalle aiutati dalle segnalazioni dei cittadini che in nessun caso devono prendere via luigi maglione 9/11 iniziative temerarie non devono fare gli eroi la fiducia e il costante contatto reciproco cittadini e istituzioni debbono diventare un abitudine vigili urbani xix gruppo qualunque segnalazione o denuncia dovrebbe essere fatta alle forze via federico borromeo 67 dell ordine competenti per zona solo così potranno attivarsi immediatamente la cultura del rispetto e dell attenzione per l altro ci aiuterà a vivere più serenamente a tel.0630812820 tel 0 6 35 5 73 1 tel 0667697200 consigli e non solo carissimi lettori luglio è un mese povero di celebrazioni ma certamente celebra lo splendore del sole il nome luglio deriva da quello romano julium chiamato così in onore di giulio cesare che riformò il calendario allora in uso in questo mese la natura raggiunge il massimo rigoglio sia con la frutta che con le erbe ai mercati si vedono esposte in ceste o in cassette delle belle ciliegie rosse e succulente per curiosità sapete come i pellerossa dell america chiamarono luglio luna delle ciliegie mature questo è il mese più ricco di frutta varia ed è anche il mese più caldo dell anno agosto invece fu chiamato così dai romani per onorare l imperatore ottaviano augusto per le sue vittorie in campo bellico fatto questo preambolo storico riguardante i suddetti mesi riprendo a fornirvi i miei consigli le mie semplici perle se volete gustare delle patate fritte belle e croccanti dovete prima di metterle nell olio tagliarle in quattro parti immergerle in acqua salata bollente e dopo averle tagliate a fette o a tocchetti friggerle in olio bollente se una infiammazione alla bocca vi reca fastidio il male può andar via con dei semplici gargarismi di acqua e sale a cura di pina l la mia cara lettrice gabriella c mi chiede come togliere le macchie di biro da un tessuto esse andranno via usando una soluzione di alcool latte e aceto finalmente abbiamo deposto gli indumenti di lana nei cassetti se avete timore delle tarme e non avete la naftalina a portata di mano un sacchetto di tulle con alcuni chiodi di garofano le terrà lontane le giornate sono belle e calde volentieri e con piacere ci esponiamo al sole ma per allontanare il rossore che si è formato per il calore applicate sulla zona dello yogurt bianco o una foglia di lattuga lavata ed asciugata tenendola per un quarto d ora applicata sulla parte prima di salutarvi ed augurarvi vacanze serene e distensive vi chiedo se nel prossimo numero di questo nostro angolo desiderate avere notizie sulle piante medicinali e un altro argomento che vorrei trattare con voi passo così ai saluti ed in particolare a lella a ed a laura signore che anche se fuori zona assiduamente e con il sorriso mi chiedono il picchio alla signora marcella voglio inviare un gran saluto per la sua gentilezza e per suoi incitamenti a scrivere ogni volta che ci incontriamo a tutti i componenti della redazione e a tutti i miei carissimi lettori riservo il mio più caloroso augurio di un favoloso ferragosto la vostra zia pina 14

[close]

p. 15

di michela fabbri sei diventata nera nera nera estate è arrivata e con essa la voglia di una splendida abbronzatura di cui vantarsi ma come raggiungere questo obiettivo il prima possibile pensate che anche l alimentazione ci può aiutare in natura si trovano due sostanze principali che svolgono questa funzione il retinolo di origine animale si trova principalmente nel tuorlo d uovo e nel fegato di merluzzo e i carotenoidi di origine vegetale che troviamo soprattutto in frutta e verdura di colore arancione sono provitamine cioè precursori della vitamina a il beta-carotene facente parte della famiglia dei carotenoidi è un antiossidante molto forte che combatte le sostanze cancerogene tant è che l attuale ricerca medica dimostra che può portare benefici per quel che riguarda la riduzione ­ prevenzione del tumore al polmone inoltre è necessario per la corretta crescita e la riparazione dei tessuti aiuta a mantenere pelle liscia e morbida e sana aiuta a proteggere l apparato respiratorio ed è fondamentale per una buona vista circa il 90 della vitamina a contenuta nell organismo è immagazzinata nel fegato mentre il rimanete nel grasso nei polmoni nei reni e nella retina degli occhi e verrà utilizzata in condizioni di stress il beta-carotene ha gli stessi risultati della vitamina a ma nessuno degli effetti collaterali le dosi raccomandate sono racchiuse all interno di una capsula di beta carotene al giorno ma se vogliamo evitare di passare in farmacia si può tranquillamente inserire una carota al giorno nella nostra dieta quotidiana i risultati saranno i medesimi la vitamina a invece può essere tossica perché il corpo la accumula l overdose di vitamina a danneggia le stesse parti del corpo che soffrono s.r.l l caldaie e climatizzatori bollino blu caldaie basso consumo incentivi statali 55 preventivi gratuiti montaggio climatizzatori tel 06.5565283 tel fax 06.5570382 abiterm@gmail.com assistenza e manutenzione quando si presenta invece una carenza di vitamina a la tolleranza ovviamente varia da individuo a individuo ma la probabilità di intossicazione da vitamina a è alta principalmente se non esclusivamente quando la vitamina è di origine animale o proviene da derivati di vitamina a disponibili solo nei farmaci le verdure infatti contengono la vitamina solo sotto forma di beta-carotene e questa sostanza non può creare intossicazione tuttavia se vengono consumate grandi quantità di alimenti ricchi di carotene insieme a integratori alimentari può esserci un accumulo di questa sostanza nelle cellule del grasso sotto la pelle che portano a un colorito giallastro della cute per una bella e uniforme abbronzatura mangiare tanta verdura e bere molta acqua per integrare anche una buona dose di sali minerali tra gli alimenti con maggior contenuto di vitamina a troviamo in ordine approssimativo l olio di fegato di merluzzo carota fegato pomodori patate spinaci melone albicocche mi raccomando però portate sempre con voi la crema solare di m speranza torta chiffon ripiena ingredienti per 4 persone per la torta gr.300 di farina gr.300 di zucchero gr 180 acqua fredda gr.110 olio di semi gr.4 cremor tartaro 1 bustina lievito per dolci 1 fialetta di essenza di limone 6 tuorli 7 albumi un pizzico di sale scorza di ½ limone grattugiata per la glassa gr.250 di zucchero a velo 4-5 cucchiai di succo di limone preparazione scaldare il forno a 170° in una capace terrina setacciare la farina unire lo zucchero il sale e il lievito mettere al centro l olio l acqua i tuorli limone essenza e scorza mescolare con uno sbattitore elettrico a bassa velocità in un altra terrina montate a neve fermissima gli albumi con il cremor tartaro unite delicatamente in più volte gli albumi al composto preparato precedentemente mescolando dal basso verso l alto versate il composto in due stampi da torta di cm 22 con i bordi alti non imburrati né unti infornare 50 minuti o fino a quando premendo leggermente sulla superfice l impronta torna indietro sfornare le torte e capovolgerle immediatamente su una griglia lasciatele raffreddare dopo un ora circa potrete sformarle aiutandovi con una spatola tagliate le torte in due strati spalmate su ogni strato marmellata o crema pasticcera sovrapponete gli strati e decorate con la glassa che avrete preparato mescolando lo zucchero a velo con il succo di limone potrete anche spolverare solo con zucchero a velo buon appetito 15

[close]

Comments

no comments yet