Il Giornale di Boves - marzo 2012

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

di boves beinette borgo s dalmazzo chiusa pesio peveragno e valli anno xxxvi n 3 marzo 2012 2,30 ornale ornale il giornale di boves borgo s dalmazzo peveragno chiusa p e valli direzione amministrazione/editrice mariatv strada cascina forlenza 7 12081 beinette cn tel 0171 1890062 fax 0171 1890339 e-mail:info@ilgiornalediboves.it ideatore e fondatore luciano pellegrino direttore ad honorem costanzo martini primalpe edizioni direttore responsabile aldo baudino e-mail aldo.baudino@ilgiornalediboves.it autorizz tribunale di cuneo n 304 del 14-12-1976 pubblicita esclusiva mariatv e-mail pubblicita@ilgiornalediboves.it redazione redazione@ilgiornalediboves.it amministrazione amministrazione@ilgiornalediboves.it poste italiane s.p.a spedizione in abbonamento postale d.l 353/2003 conv in l 27.2.2004 n 46 art 1 comma 1,dcb/cn le tavole degli italiani si sono impoverite in quantità nel 2011 con meno carne bovina 0,1 per cento pasta 0,2 per cento carne di maiale e salumi 0,8 per cento ortofrutta 1 per cento e addirittura meno latte fresco 2,2 per cento e quanto emerge nel commentare i dati istat della vita crisi dei consumi qualità promossa profumo di primavera boves finalmente una buona notizia per i boves ed i bovesani da una una valtuazione di impatto sulla salute vis coordinata dei servizi di igiene e sanità pubblica dell asl cn1 diretta dal bovesano dottor angelo pellegrino,in occasione del rinnovo dell autorizzazione integrata ambientale richiesta dalla ditta ecoram sono scaturiti dati confortanti per la qualità della vita dei bovesani l analisi degli indicatori di salute fanno emergere un quadro che sottolinea un buon livello di invecchiamento della popolazione l ambiente non rileva criticità particolari neppure per la qualità dell aria che consente alla nostra città di non rientrare nel piano di risanamento in cui sono coinvolti altri centri valori inferiori rispetto ai parametri di confronto territoriali anche per gli indicatori sulla sanità ovvero ricoveri ordinari day hospital e spesa farmaceutica pro capite e numero di ricette erogate dati che delineano un buono stato di salute della comunità buona anche la situazione relativa ai trasporti i dati della circolazione di veicoli e incidenti stradali e mortali sono inferiori ai dati regionali più complessa la situazione relativa agli indici di mortalità malattie apparato cardiocircolatorio tumori malighi e patologie apparato respiratorio su tutte ma in linea con i dati provinciali e regionali soddifatto il sindaco mario giuliano che ha sottolineato che questi dati riprendono lo slogan della sua maggioranza sulla qualità della vita aldo baudino pagina 7 i dati istat confermano la tendenza negativa i primi caldi ed il risveglio della natura boves e le sue colline larmente marcata nella media dell anno della spesa per i generi alimentari 1,3 per cento ll contenimento della spesa alimentare è il risultato delle strategie di acquisto messe in atto dagli italiani di fronte alla crisi dopo anni nel 2011 si è invertita la tendenza ed è aumentato il tempo dedicato dalla maggioranza degli italiani 55 per cento a fare la spesa secondo l indagine swg ben il 61 per cento degli italiani ha confrontato con più attenzione i prezzi e il 59 per cento ha cercato le offerte cento si accerta della qualità dei prodotti e una percentuale il 57 per cento degli italiani ha peraltro ridotto lo spreco di cibo per effetto della crisi tra coloro che hanno ridotto lo più oculato il 31 per cento riducendo le dosi acquistate successivo e il 18 per cento guardando con più attenzione alla data di scadenza la crisi non ha invece colpito i prodotti di qualità con quasi un italiano su tre 29 per cento che ha acquistato per cento quelli biologici e il 15 per cento direttamente dal produttore la crisi non incide sul bisogno di sicurezza alimentare dei cittadini che continuano ad esprimere un forte interesse per le produzioni ad elevato contenuto salutistico identitario e ambientale anche se esiste in realtà una polarizzazione nei comportamenti chi ha disponibilità di reddito ed è un consumatore attento alla qualità e alla tipiè spesso costretto a rinunciare infatti il 25 per cento degli italiani ha aumentato nel 2011 la frequenza dei discount mentre all opposto ben il 38 per cento ha ridotto la propria presenza nei negozi tradizionali di michelangelo pellegrino continua a pagina 2 per l abbonamento 2012 vaglia postale intestato a maria tv strada di cascina forlenza 7 12081 beinette italia 8 numeri 19,60 euro estero 8 numeri 32,72 euro notizie da il giornale di boves carnevale avis borgo s.d sportello famiglie contr@banda del borgo pagina 8 orari uff turistico beinette chiusa pesio difendiamo le donne parco marguareis fiaccolata informazioni in rete consiglio comunale piste ciclabili no fuochi d artificio peveragno carro s margherita alpini banca tempo serata calcio mino taricco dibattito grande festa al monsignor calandri giornata della vita fotovoltaico agevolato con nella casa di riposo comune e cassa rurale e stato presentato lunedì sera 5 marzo nella cassa rurale ed artigiana di boves l iniziativa per agevolare l installazione di impianti fotovoltaici che la banca bovesana ha concordato insieme al comune di boves su un progetto particolarmente interessante per i cittadini bovesani ad illustrarlo oltre al presidente della cassa rurale sergio marro il direttore ivano pellegrino ed il sindaco di boves maro giuliano è da subito possibile rivolgersi alla cassa rurale ed artigiana di boves per poter ottenere un mutuo per la costruzione di un impianto fotovoltaico mutuo il cui costo delle rate sarà di fatto equivalente agli incentivi erogati dallo stato ed al minor costo sostenuto in bolletta autoconsumo con impatto zero sul cittadino nella versione standard il 15.000,00 per la costruzione di un impianto di 6 kw che sarà ammortato dagli incentivi in massimo 72 mesi alla scadenza gli incentivi resteranno all ex mutuatario per intensa giornata degli avisini con votazioni e pranzo sociale bassi notevolmente al di sotto delle normali condizioni di mercato euribor a 6 mesi più uno spread molto ridotto con spesa di istruttoria di favore concessione del mutuo è soggetta ad insindacabile giudizio di merito creditizio della banca erogante la cassa rurale ed artigiana di boves si impegna a lavorare la pratica in tempi rapidi 15 20 giorni dal ricevimento della documentazione evidente l impegno della cassa rurale ed artigiana di boves nell incentivare la produzione delle energie alternative l iniziativa ad evidente vantaggio dell ambiente sta molto a cuore all amministrazione comunale bovesana che ha sottoscritto con la cassa rurale ed artigiana una convenzione come sottolineato dal primo cittadino durante l assemblea alla quale ha assistito un numeroso pubblico la produzione di energia rinnovabile permetterà quindi a privati cittadini di boves di dotarsi senza investimento di capitali propri di un impianto di produzione di energia elettrica che terminato il periodo di ammortamento riverserà boves kamp ­ numerosa partecipazione per la giornata per la vita organizzata lo scorso 5 febbraio presso la casa di riposo monsignor calandri di boves la domenica di festa si è aperta con la s.messa seguita dal concerto del coro pacem in terris e dal pranzo comunitario alla presenza di ospiti parenti volontari e amici il significato della manifestazione organizzata in sintonia con l ufficio diocesano famiglie è stato espresso nell intervento dei promotori prendersi cura della vita e accompagnare la persona verso la sua piena e integrale maturità sono i compiti altissimi affidati in primo luogo alla famiglia e poi a sostegno e integrazione di essa alle altre istituzioni e presenze educative della società tradire questa missione è assumersi una grave responsabilità davanti a dio e alla coscienza civile tutti sono esortati ad adoperarsi perché il rispetto dei valori più alti prevalga sulla tirannia dei vari egoismi e perché la saggezza eterna l amore vero per l uomo la sollecitudine per la sua dignità non soccombano mai nemmeno sotto le prevaricazioni della sperimentazione e della ricerca limite di tempo al cittadino resterà il rimborso dell autoe conseguentemente sul terconsumo i tassi praticati saranno molto ritorio l assemblea sociale della sezione avis con relazioni morale e finanziaria nomina dei delegati all assemblea provinciale del prossimo sabato 24 marzo a centallo col presidente il solito volontario marco cavallo è stata fissata in seconda convocazione nella mattina di domenica 26 febbraio in un gremito circolo pensionati renato giraudo di piazza borelli seguita alle 13 da pranzo sociale da centocinquanta coperti al ristorante la ruota di pianfei cui è seguita la premiazione dei soci benemeriti distintivi con diamanti smeraldi e rubini foto di beppe andreis

[close]

p. 2

2 il giornale di boves borgo s dalmazzo peveragno chiusa p e valli marzo 2012 esposizione nel mese di marzo nella antica osteria a madonna dei boschi di boves vi sarà esposizione di gilberto caviglia di borgo san giuseppe cuneo ex socio del circolo l otturatore di boves i soggetti sono ritratti ambientati e primissimi piani immagini di grande suggestione forecente baìo festa il carnevale occitano quinquennale di sampeyre celebrativo delle lotte vittoriose contro i saraceni nell alto medioevo datate intorno al 980 informazioni:0171.380388 http www.madonnadeiboschi.it appuntamenti bovesani di adriano toselli corso pasticceria al fontana blu lo chef ed accademico silvano osella dei cavalieri di aleramo invita sabato 10 marzo alle 20 alla cena di gala del suo nuovo corso amatoriale di pasticceria piemontese nella cucinalaboratorio del suo ristorante il fontana blu di madonna dei boschi il pasto come sempre in parte sarà a cura degli allievi stessi per ben indicare l aspetto anche pratico non solo teorico e di spessore culturale dell iniziativa seguito da premiazione dei più meritevoli informazioni 0171.387387 o al sabato 31 marzo all auditorium borelli alle 16,30 sarà presentata coraline lettura animata per bambini dai sei anni con elisa dani e maurizio baudino della compagnia il melarancio ingresso libero info biblioteca civica con libera a genova gite neve e guida sicura le iniziative della consulta giovani esposizione continuano le esposizioni anche alla osteria della luce di via capello in corso da qualche settimana è quella del fotografo del circolo bovesano l otturatore tonino ruiu che presenta immagini scattate a castellar di saluzzo nel maggio scorso alla annuale festa degli spaventapasseri sotto titolare de la luce iniziative circolo pensionati il circolo pensionati bovesano prosegue la sua vivace attività dopo il torneo intercircolo del 2 marzo il 16 sarà la volta del torneo di scopa la sera della dotradizionale festa della dontutte le socie presenti sabato 17 marzo alle 15 ingresso libero vi sarà dimostrazione tenuta dalla ditta bimby di prodotti alimentari per celiaci marzo sarà la volta della annuale polentata sociale primaverile in sede a pranzo al palazzetto massimo settanta partecipan l associazione luce onlus la valligiana viaggi e l orchestra giuliano e i bamiati delle gare a carte roni organizzano domenica 11 marzo al palazzetto poligiornata memoria valente di boves madonna spostata per maltempo era dei boschi carlo giraudo no i giorni di neve e gelo del durissimo colpo di coda per raccogliere fondi a favodel trascorso inverno viene re del nuovo centro di coriproposta venerdì 9 marzo municazione medjugorje dalla scuola di pace e dalla in serata buffet e danze con sezione cittadina dell anpi giuliano e i baroni la preall auditorium borelli alle notazione è obbligatoria al numero 0171.338066 ziative della giornata della memoria 2012 lo spettacolo l olocausto degli altri incontri di l ingresso è libero per infor preghiera mazioni rivolgersi alla biblio gli appuntamenti di preghiera alle clarisse l 11 di ogni 0171.391850 mese alle 20,30 venerdì 16 marzo all auditorium borelli alle 21 serata su crisi economica cause attualità e scenari futuri con leonardo becchetti nuova proposta del tavolo delle associazioni bovesane domenica 1° aprile il comune di boves assessorato alla cultura invita alla mensile giornata normalmente la prima domenica di apertura dei musei dalle ore 15 alle ore 17 museo della resistenza a cura dell associazione equinozio d autunno e il museo del fungo e di relativo museo della torre scienze naturali il museo dell orologio alle 12 pran della castagna alla cascina la consulta giovani di zo al ristorante pizzeria le marquet riapre in primavera boves nella solita collaquerce menù di pesce od visitabile però ogni giovedì borando con libera si fa equivalente di terra con dalle 15 alle 18 info biblioportavoce della raccolta di ritorno dalle 18 il costo tutto o allo 0171.391850 la pros adesioni per tutti gli intecompreso è di 55 euro bamressati alla manifestazione bini sino a dieci anni 30 euro sima data sarà il 6 maggio nazionale per la giornata posti ad esaurimento prenodella memoria e dell impetazioni allo 0171.386752 allo gno in memoria delle vittime di tutte le mafie si terrà a genova il 17 marzo 2012 si stanno organizzando i viaggi in pullman che porteranno a genova in giorcontinuano l ultimo giovenata a seconda di quanti dì del mese all auditorium saranno i partecipanti e di borelli gli appuntamenti alle quanti bus occuperemo le 21 del totem e tabù ­ club ditte di trasporti ci comunidi liberi viaggiatori con imcheranno i luoghi di ritrovo magini da ogni parte del monper la partenza e gli orari do a marzo il 29 mauro loro per il momento occorre piana illustrerà i suoi scatti prendere le prenotazioni e dal borneo estrema asia raccogliere i soldi del sud orientale il viaggio costa 10 euro a testa le prenotazioni devono l associazione pescatori della valle colla inaugura la stagione essere raccolte da un responsabile per ogni scuosenti per tesseramento e vendita buoni nella sede della pro-loco la associazione o presidio che si occuperà di prendere anche le quote di 10 euro e tenere un elenco dei partecipanti non esitate consiglio comunale tante discussioni a telefonare alla consulta 347.1802095 musei aperti il costo è di 45 euro comprensivi di viaggio in pullman e skipass condizioni di viaggio valide per almeno trentacinque persone ritrovo è fissato in piazza italia alle ore 5,15 con partenza per la thuille alle 5,30 ritorno è previsto in serata mercoledì 28 marzo all auditorium borelli alle 21 la consulta giovani di boves in collaborazione con il comune e il consorzio delle scuole guide della granda presenta incontro con a tema proviamo a parlare di questioni di guida sarà una serata con esperti del settore per chiarire alcune problematiche legate alla guida e al mondo dei giovani gli effetti di droga e alcool al volante le manovre per una guida sicura la realtà bovesana e i problemi connessi all assicurazione saranno i temi trattati mozioni e interpellanze a.tos l ultimo consiglio comunale bovesano si è tenuto la sera di lunedì scorso 27,febbraio come sempre da mesi ed anni non son mancati gli scontri feroci l ordine del giorno prevedeva sei punti interpellanza del gruppo liberi insieme relativo al contratto di locazione della caserma dei carabinieri mozione del medesimo con proposta di alienazione della suddetta corposa variante 20 al piano regolatore in diciannove punti regolamento comunale sui serramenti quelli in centro storico non dovranno più essere solamente in legno variano i materiali approvazione di copertura finanziaria delle prestazioni domiciliari semiresidenziali o residenziali di persone con handicap invalidità malattia psichiatrica anziani non autosufficienti affetti dal morbo di alzhaimer o da altre forme di cronicità senile di fronte a tagli che sempre più incombono su ogni spesa di presa di posizione dell assemblea come da tempo sollecitava l emanazione comunale scuola di pace contro l acquisto di centotrentuno cacciabombardieri d attacco f35 che poi sandro gastinelli ha fatto notare essere diventati nelle intenzione di acquisizione novanta sono stati integrati altri due di punti uno delle due opposizioni superstiti mozione contro la vendita degli ormai celeberrimi terreno attiguo alla casa di riposo e stabile in piazza italia attuale sede della polizia municipale protesta contro il recentissimamente deciso accentramento delle tesorerie con spostamento immediato di metà delle risorse delle stesse entro il 29 febbraio preso malissimo da tutti gli enti locali visto come possibile ragione di peggioramento delle condizioni che si erano ottenute curiosamente mancava il solito punto di votazione dei verbali della seduta precedente sia prima che durante l assemblea è stato fatto notare dall assessor matteo ravera come alcuni punti diciannove in tutto della variante al piano regolatore riguardassero esponenti dell opposizione uno che coinvolgeva la casa rosbellese dell ex vicesindaco sandro gastinelli è stato anche respinto musica&musica dopo il successo della gita al vars del 26 febbraio è in programma sulle piste del comprensorio espace san bernardo la thuile-la rosière domenica 11 marzo un altra giornata sulla neve ultimo appuntamento de i sabati di musica musica 2011-2012 all auditorium sarmonica di alessandro dei chi rossini chopin morricone-rota-piovani galliano piazzolla preludio culturale con il teatro recitare per scoprire se stessi via alla stagione di pesca al lago dei giurdan testimoni cinque anni dopo il 10 marzo 2007 il circolo pensionati boves organizzava la presentazione del fascicolo e del video la nostra storia tracce di vita in guerra risultato del lavoro di un gruppo di anziani coordinato da giovanni bianco l inizio della sua attività di recupero e conservazione della memoria che ha portato alla proiezione di svariati video a cinque anni di distanza per ricordare questo lavoro il circolo pensionati riorganizza la proiezione di quel capostipite di cassa rurale e crociera ditorium borelli alle 20,30 la cassa rurale ed artigiana di boves presenta magia d oriente ­ crociera nel mediterraneo orientale partenza sull adriatico prima tappa a ragusa di dalmazia veneziano ora croata dubrovnik puntata verso la grecia e l asia minore arrivo in quel luogo sospeso tra due continenti che è istanbul già costantinopoli e bisanzio con msc divina prevista dal 1° all 8 settembre 2012 serata aperta a soci clienti e simpatizzanti tamento per sabato 10 marzo per informazioni rivolgersi ore 15,30 nella sede di piazza all agenzia ares events di borelli 9 nuale festa della biblioteca ­ festa della creatività con apertura pomeridiana dalle ore 15,30 alle ore 18 info bie 0171.391850 gita al mare con i santannesi il comitato di sant anna organizza domenica 25 marzo una gita in riviera la parda piazza italia e per le 8 dal piazzale davanti alla cappella frazionale dalle 10 vi sarà visita al borgo medievale di finalborgo entroterra di finale ligure savonese con stupenda giornata per l inizio della stagione della pesca della associazione pescatori bovesani al lago dei giordano giurdàn sabato pomeriggio 3 marzo sobrio e rustico rinfresco in atmosfera rilassata amichevole ha chiuso momento introduttivo della attività 2012 in quella che resta una vera oasi di pace nei mesi invernali lavori di risistemazione sono stati condotti nella sede che ora si presenta più ordinata luminosa tinteggiata a nuovo senza perdere quel delizioso essere al di fuori del tempo sono in corso gli atti preparatori alla costituzione del consorzio e per la gestione del nuovo impianto irrigatorio di tetto molettino nel pieno rispetto dell attuale sistema a scorrimento su tutta l area e inoltre in atto la redazione del progetto definitivo ed esecutivo il numero di adesioni raccolte è soddisfacente è comunque possibile presentare ancora nuove adesioni da parte di proprietari dei terreni inclusi nel comprensorio di rivoira per informazioni telefonare al fiduciario valerio ramero 3356374249 invaso tetto molettino

[close]

p. 3

marzo 2012 il giornale di boves borgo s dalmazzo peveragno chiusa p e valli 3 ij magnin a boves sabato 18 febbraio all auditorium borelli l assessorato alle manifestazioni e la proloco in collaborazione con la locale consulta giovani hanno organizzano il gran ballo di carnevale a partire dalle ore 16 vi è stato il ballo liscio per tutti ed animazione per i più piccini nella serata è toccato alle danze occitane coi lou janavel ballo libero a tutti mascherati e non gratuito ma con divieto di lancio di coriandoli con ottima partecipazione foto fabio dutto la pro-loco insieme all assessorato alle manifestazioni ed alle consulte giovani e famiglie ha invitato alla abituale festa di carnevale in piazi giochi gonfiabili momento per bambini il locale comitato terra di vita ha organizzato anche a rivoira nel pomeriggio di venerdì 17 con i giocolieri della compagnia fuma che `nduma già protagonisti a sanremando spettacolo canoro nei giorni della festa patronale di san grato a.tos za nel pomeriggio dell ultimo giorno martedì grasso quest anno il 21 febbraio con taglio so prattutto rivolto a giovani e giovanissimi animazione e giochi con mago bistecca e suo degno compare distribuzione di caramelle vin brulé the e bevande varie son tornati molto apprezzati come nel 2011 una delle tradizioni più radicate a boves è quella dei magnin È il sopravvivere del carnevale dei poveri della boves e provincia cuneese contadina e paesana del passato figure che girano in vestiti dimessi battendo coperchi bollando con fondi di tappo di sughero bruciato il volto dei malcapitati incontrati un gruppo ha indefesso ha continuato a darsi appuntamento nel momento solito rientrando a casa quasi alle prime luci dell aurora ormai senza voce e non tutti completamente sobri al loro fianco sono occasionalmente scesi in piazza gli alpini quest anno li ha affiancato numeroso gruppo una ventina almeno di giovani ventenni che fanno pensare ad un lungo futuro davanti ai passi ed ai campanacci dei magnìn don dario è presbitero lavori alle scuole organizzati in collaborazione con il centro di formazione milton santos ­ lorenzo milani la scuola di pace di boves organizza anche per questo 2012 i suoi viaggi della memoria che sempre possono contare su gruppo di partecipanti ormai molto affiatato il primo di cui notammo programma in biblioteca nei giorni scorsi ma che richiedeva prenotazioni per ragioni logistiche già entro il 31 dicembre è nella parigi delle tante rivoluzioni dal 1° partenza alle 20 al 6 maggio versailles inclusa con costo di 480-510 euro 630-660 euro in caso di supplemento per camera singola pranzi e visite esclusi dal 30 giugno al 12 luglio vi sarà l iniziativa estiva in romania informazioni allo 0171.391833 e il comune di boves ha provveduto alla sostituzione degli infissi alle scuole e i lavori continuano ci spiegano il necessario lavoro di sostituzione di infissi alle scuole medie bovesane anche di fronte alla esigenza di risparmio energetico è cominciato a settembre appena è stato possibile presa la decisione stanziati i fondi e sistemate tutte le pratiche di appalto l opera si è conclusa appena in tempo tra dicembre e gennaio prima dell arrivo della grande ondata di gelo di queste settimane non solo con il ribasso sulle opere concesse ci spiegano dall ufficio tecnico forse ci scappa ancora altrettanto importante intervento sul tetto della palestra dello stesso plesso di via don cavallera l appalto non è ancora chiuso alla fine faremo bilancio economico dell operazione che ci pare già positivo oltre a quelli sulle medie ricordiamo per quanto riguarda le scuole bovesane i vari interventi fatti in corso e previsti dal cortile delle elementari di via alba realizzato questa estate a fontana e pensilina a fontanelle all isolamento del sottotetto in via alba a fontanelle ed alle medie al rifacimento del pavimento a fontanelle kamp sono tante le comunità parrocchiali che hanno voluto festeggiare l ordinazione presbiterale di don dario bottero avvenuta lo scorso sabato 4 febbraio in duomo a cuneo il ventiseienne originario di san benigno da settembre al servizio della parrocchia di san bartolomeo ha terminato così il suo percorso di studi in seminario durante la serata don dario ha voluto ringraziare coloro che lo hanno assistito in questo cammino di crescita dopo l emozionante saluto del vescovo emerito natalino pescarolo la serata è proseguita con un momento di festa in seminario domenica 5 don dario ha celebrato la prima messa nella parrocchia di origine che festeggia il presbiterato del giovane a distanza di oltre trent anni dall ultima ordinazione sacerdotale monsignor aldo giordano domenica 12 invece dario bottero ha celebrato alle 11 la prima messa a boves il giovane ha ricevuto le stole donatigli dalla comunità la festa si è conclusa con l aperitivo in casa don bernardi continua dalla prima pagina i dati istat confermano la tendenza negativa boom di prestiti per la biblioteca e un continuo trend positivo quello che registra anno per anno la biblioteca civica del ricetto i dati ufficiali del 2011 confermano la crescita dei prestiti 400 in più rispetto al 2010 per un totale di 28.390 prestiti il dato assume ancora più importanza se messo in rapporto al numero di abitanti la biblioteca rappresenta quindi il fiore all occhiello dell offerta culturale cittadina con una offerta competente ed una gestione amichevole del servizio in cui cortesia e professionalità del personale e dei volontari invogliano i visitatori a tornare la tecnologia avanzata la biblioteca di boves fu tra le prime a informatizzare il prestito permette poi di visionare i cataloghi anche in rete attraverso il sito www bibliotecaboves.it e addirittura di rinnovare i prestiti per telefono o tramite mail biblioteca@comune.boves cn.it per agevolare ancora di più la fruibilità del servizio a biblioteca chiusa è possibile restituire i volumi inserendoli nella cassetta collocata sulla porta d ingresso particolarmente apprezzata dai lettori anche una delle grosse novità del 2011 e cioè l incremento della raccolta di prodotti multimediali ma la biblioteca è anche un punto di incontro nella sala mereu per le lettura dei quotidiani o nella sala martini per i corsi banco farmaceutico che rischiano un vero crack mentre tengono sostanzialmente i supermercati con un aumento record del 53 per cento però a registrare performance migliori dei discount sono solo gli acquisti diretti dal produttore dove nel 2011 hanno fatto la spesa ben 9,2 milioni di italiani che hanno tagliato le intermediazioni pur di non rinunciare alla qualita a tavola l esperienza dei mercati degli agricoltori di campagna amica dimostra che nonostante la crisi c è spazio per crescere con l innovazione in un sistema distributivo ingessato da anni ha affermato il presidente della coldiretti sergio marini nel sottolineare che la concorrenza ha creato migliaia di nuove occasioni di lavoro e interessanti opportunità di spesa per i cittadini che hanno premiato un modello che valorizza il made in italy e garantisce sicurezza qualità e rispetto dell ambiente al giusto prezzo inoltre l effetto dell aumento dell iva è già visibile su consumi vino a lanciare l allarme è la federalimentare la quadall aumento dell iva si è già sentito sui consumi di vino in calo dell 1 per cento a causa dell aumento dell imposta dal 20 per cento al 21 per cento entrato in vigore il 17 settembre e che ha colpito anche la birra le acque minerali e i succhi di frutta il previsto nuovo aumento dell aliquota colpirebbe tutti i prodotti alimentari e spingerebbe pericolointanto il mondo del commercio sta facendo i conti con la deregulation degli orari di apertura previsti dal governo monti nei paesi i negozi tradizionali tendono a diminuire di anno in anno mentre i grandi gruppi tribolano a fare bilancio a subirne i disagi maggiori i gestori dei negozi nelle gallerie connesse a questi grandi gruppi orari impossibili da reggere da una sola persona negozi dove se si inseri crisi dei consumi mi illumino di meno anche quest anno il comune di boves ha deciso di aderire alla iniziativa mi illumino di meno come nel 2011 dalle 21 alle 22 di venerdì 17 febbraio sono state spente le luci su strade e piazze del centro storico in assenza del sindaco il simbolico gesto di accendere e spegnere l interruttore è stato delegato all assessor sergio giordano la giornata del banco farmaceutico offerta benefica di farmaci si è di nuovo tenuta anche a boves nelle due farmacia locali in piazza italia e piazza mottini sabato 11 febbraio con rispettiva raccolta di 143 e 144 articoli il mondo del commercio che rischia di ripercuotersi negativamente sulla vivibilità e sul clima di numerose famiglie c è davvero da augurarsi che la situazione economico si riprenda presto michelangelo pellegrino formazione cad 2d e 3d alle scuole san carlo le scuole tecniche san carlo organizzano un nuovo corso di formazione professionale dedicato al disegno a computer in due e tre dimensioni linguaggio cam il corso si svolgerà alla sede di via borgo san dalmazzo 19 a boves cuneo in lezioni serali a partire dal mese di aprile possono iscriversi e partecipare professionisti titolari e dipendenti di aziende con sede nella provincia di cuneo per informazioni segreteria boves 0171.390148.

[close]

p. 4

4 il giornale di boves borgo s dalmazzo peveragno chiusa p e valli marzo 2012 l angolo di liliana o personaggi scomparsi e ricordi rimasti più o meno negli anni intorno al `65 veniva a trovarmi a roma dove mi ero trasferita anni prima una mia vecchia amica si chiamava michi era un amicizia parentale ricordo bene anche i suoi genitori come lei ricordava meglio i miei nonni paterni scomparsi quando io avevo sei anni poco dopo mio padre che era figlio unico e morì a trentadue anni attraverso di lei che aveva tredici anni più di me ricomponevo l eredità comportamentale genetica che scoprivo in me in situazioni emotive la cui gestione a volte mi sfuggiva era una persona unica con una scarsissima base culturale ma dotata di un enorme intelligenza compensativa conosceva i suoi limiti non andava mai oltre e aveva un innato senso dell ironia non filtrato da consapevolezza che arrivava genuino e pulito non si era mai sposata e di tutti gli amori che aveva avuto a volte per generosità solo pochi in fondo le erano piaciuti veramente erano proprio quelli che per una ragione o per l altra non l avrebbero mai sposata ma neanche di questi aveva rimpianti solo ricordi a volte tragici ma mai rancorosi quando andavamo al cinema insieme il film ci portava lontano dalla realtà quotidiana io mi infarcivo di fantasie lei assorbiva tutte le emozioni piangeva accorata o rideva di cuore immedesimandosi in realtà che faceva sue era di famiglia molto povera incominciò a lavorare a nove anni e continuò tutta la vita con una dipendenza che andava al di là di quella economica ed era diventata psicologica fabbriche che chiudevano riaprivano e lei riempiva gli intervalli con altri lavori ai quali dava sempre dignità non voleva essere sguarnita della cornice lavorativa che giustificava il quadro della sua esistenza le prime volte che mi veniva a trovare non si fermava molto era timorosa non si allontanava mai dal quartiere poi man mano la curiosità prese il sopravvento e incominciò a ispezionare la città prenden do un infinità di autobus da un capolinea all altro i punti di partenza le davano sicurezza raggiungeva periferie delle quali io ignoravo l esistenza faceva un piccolo giro esplorava e tornava indietro le feci conoscere i miei amici tutti del nord piemontesi e veneti la globalizzazione era lontana valeva la regionalizzazione rifugio protettivo che rendeva meno pesante il distacco dalle nostre terre l unica eccezione era la conoscenza di nietta sorella di mario scaccia conoscenza che si trasformò negli anni in amicizia profonda e che dura tuttora un affetto profondo che regge al tempo e all alzheimer che l ha colpita annegandole la memoria che io cerco di portare a galla ogni volta che la vado a trovare l aiuto a frugare nella mente dove sono rimasti pezzetti di un esistito che ignora con forzata rassegnazione me lo dicono i suoi occhi imploranti con mario ­ che a dicembre compie novant anni e che ancora calca le scene e intraprende tournée con una memoria intatta ­ l amicizia di sempre continua lui mi fece conoscere il mondo dello spettacolo che era meno allargato di ora e aveva punti fermi su attori di grande professionalità che si prestavano con avarizia alla televisione emergente era quello il periodo del boom eravamo ancora giovani e allora la vita mondana era diversa le donne più abbienti che avevano una pel liccia erano poche e sempre guardinghe con il giustificato timore di sera che qualcuno potesse sfilare loro il visone ora decine di visoni di tutte le dimensioni di tutti i colori si mostrano appesi tutti in fila nei mercatini come prostitute che non si rassegnano al tempo e si offrono sottocosto in concorrenza con capi molto meno pregiati privi di classe ma più giovani mario scaccia allora era all apice della carriera gli inviti per lui erano molti averlo ospite dava lustro alla serata lui ci andava con la sorella che portava sempre anche me che a mia volta portavo anche michi diventata nel frattempo anche loro amica lei temeva sempre di dare fastidio ricordo un natale in casa di un agente teatrale casa bellissima con tutte le finestre sui fori imperiali il salone era addobbato fino all eccesso luccicava da tutte le parti un po perché era natale e un po per costituzione dalle tantissime luci diffuse e candele accese sbucavano man mano visi teatralmente noti michi era seduta su un divano vicino a me guardava quel mondo lontanissimo dal suo rannicchiata e incuriosita le avevamo prestato una gonna lunga che la impacciava e la costringeva a piccolissimi passi facendola assomigliare a una geisha giapponese con gli alluci valghi 1 continua il prossimo mese io e la radio di giulio papi scadono a maggio i termini del concorso mellanese parole e immagini si terrà a mellana di boves cn la ventiduesima edizione del concorso parole ed immagini divisa in varie sezioni per poesie e prose di giovani fino ai 20 anni per poesie a tema libero in lingua o dialetto per poesia religiosa per prose per satira e goliardia fiabe favole e filastrocche per abbinamento tra scritti e opere grafiche o fotografiche massimo quattro parte a sé sono le sezioni fotografiche con vari temi da uno a quattro scatti in bianco o nero seppiate o a colori sempre formato di lato maggiore compreso tra i 30 e i 40 compiti più semplici di quelli del passato con cui si pensa di lasciare ancor più spazio alla creatività dei partecipanti i temi saranno ritratto ambientato santuari mariani mica solo mellana la fotografia e l arte 2012 la fine di quale mondo murales e graffiti i lavori devono pervenire entro lunedì 7 maggio per gli scritti e lunedì 4 giugno grazie per il parcheggio e rinnovo direttivo mellana ed il circolo guardano avanti per fotografie ed abbinamenti alla biblioteca civica di boves via marconi 2 o alla casella postale 11 12012 boves intestata ad adriano toselli parallelamente viene organizzato un invito alla scrittura riservato ai bambini delle elementari per opere in prosa e poesia possibilmente corredate da disegni che devono essere consegnati ai membri del comita to o alla biblioteca di boves entro lunedì 2 luglio con simpatici premi per tutti non sono previste tasse di iscrizione solo un contributo facoltativo alle spese di 5 euro le fotografie ed opere grafiche verranno restituite informazioni tel 0171.386951 o al 0171.386964 in orario serale o richiesta alla casella postale 11 12012 boves adriano.toselli libero.it ne feci conoscenza nei primi anni trenta quando la scuola elementare di boves comprò una radio marelli che mi sembra si chiamasse balilla il regime di allora per scopi di propaganda aveva messo in onda un programma per il popolo radio rurale ed inserito nello stesso c era uno spazio dedicato alla scuola tutti gli scolari vennero radunati nel teatro borelli sul palco una minuscola scatola con in fronte i segni del littorio incominciò a gracidare un insegnante girando freneticamente una manopola cercava di sintonizzare l apparecchio tra scrosci di scariche e rumori di fondo si riuscì a capire qualche parola ma poi visto l insuccesso dell esperimento la cosa finì lì più in là con apparecchi più perfezionati potemmo seguire dal dehors del caffè centrale in piazza dell olmo sia gli arrivi di tappa del giro d italia che i progressi dell avanzata vittoriosa delle nostre truppe in abissinia che meraviglia si pensava allora ed il pensiero andava riconoscente a quello che allora rappresentava il genio italiano guglielmo marconi su di lui si dicevano cose straordinarie eravamo convinti che il suo genio avrebbe reso invincibili le armi italiane un fantastico progetto del raggio della morte avrebbe bloccato in aria i motori degli aerei nemici facendoli precipitare al suolo sia come si vuole il fatto rimane che il nome marconi ha tenuto in alto il nome dell italia in tutto il mondo ancora oggi mi capita di incontrare gente che guardando un televisore pensa che anche quello sia opera del geniale italiano la verità è molto più semplice in realtà marconi non ha inventato affatto la radio ma la telegrafia senza fili sfruttando gli studi che aveva fatto sulle onde herzliane dal nome di herzl lo scopritore come assistente del professor righi all università di bologna il suo grande merito e non è cosa da poco fu di credere che la trasmissione di queste onde elettromagnetiche poteva avvenire su lunghe distanze con l aiuto di una grande antenna ed un trasmettitore più potente per arrivare alla trasmissione della voce ci vollero ancora molte altre scoperte prima di tutto la valvola termoionica derivata da esperimenti fatti da edison sulle lampadine ripresa da fleming con la realizzazione del diodo e da forest con quella del triodo come tutte le invenzioni anche la radio ha molti padri nel tempo si susseguirono modelli sempre più perfezionati con valvole multifunzione sempre più piccole fino ad arrivare agli odierni transistor io ho sempre desiderato un apparecchio tutto mio ma i miei non potevano permetterselo così dovetti aspettare l estate del 1945 per averne uno la trovai in una caserma di fascisti nel periodo in cui come partigiano partecipavo all occupazione di cuneo doveva essere uno dei tanti apparecchi requisiti dalle autorità di allora per impedire l ascolto di radio londra non era un granché ma soprattutto accadeva spesso che si rompesse un militare che si era fermato a boves dopo la guerra me la aggiustava con poca spesa e mi chiedevo ogni volta come facesse costui a capirci qualcosa in mezzo a tutti quei circuiti e ne provavo quasi invidia anche la mia padrona di casa ad alpignano disponeva di una bella radio un modello quasi di lusso con tanto di occhio magico serviva per verificare la sintonizzazione della stazione era bello nei momenti di relax ascoltare qualche motivo dell orchestra angelini allora andavo pazzo per le canzonette le notizie del giornale radio mi interessavano meno il giorno che questa radio si ruppe mi consigliarono di chiamare un ragazzo del luogo un certo bellerate era un tipo buffo con una voce che all improvviso diventava acuta non sembrava un granché venne guardò la radio cambiò un pezzettino e la radio riprese a funzionare con grande disinvoltura ci disse il prezzo della riparazione e se ne andò con la sua valigetta la radio quell oggetto misterioso che muovendo una manopola ti fa sentire tutte le voci del mondo che oggetto affascinante i miei studi di elettrotecnica mi avevano orientato su cose più grandi quali le centrali elettriche i motori l illuminazione ma la radio era una cosa diversa il suono si trasformava in onde elettromagnetiche che viaggiavano nell etere senza fili e quel piccolo mobile con delle specie di lampadine che non facevano troppa luce riuscivano a ritrasformare quelle onde in suoni in discorsi in ballabili in canzonette dovevo saperne di più perciò mi proposi di conoscere meglio il bellerate con mio grande stupore venni a sapere che era un ragioniere e l elettronica era solo un suo hobby venni anche a sapere che costruiva delle radio in proprio gli chiesi perciò se poteva farne una anche per me la può fare lei stesso mi rispose così alcune sere della settimana le passavo a casa del ragioniere lui mi forniva il materiale a prezzo di costo e mi guidava la mano nelle saldature a stagno alla fine portai a casa una radio funzionante ma non potevo dire di aver capito a fondo la teoria che ne era alla base mi rimase perciò il desiderio di saperne di più e l illusione che lavorare nel campo dell elettronica fosse più eccitante fu sempre in quell epoca che sentii parlare per la prima volta della televisione l elettronica entrava sempre di più nelle nostre case in quella direzione andava il futuro ed io non volevo perdere il treno del progresso ma cosa dovevo fare fu il solito caso che d improvviso mi mise di fronte ad una scelta che avrebbe cambiato tutto il resto della mia vita a mellana che ha parrocchiale ex santuario molto frequentata da incontri di preghiera serviva un parcheggio in varie date ogni mese la strada risultava del tutto intasata da auto sui bordi della strada principale dopo lunghe discussioni e riflessioni è stata trovata l area lungo via mellana appena fuori del concentrico tetto cappella sotto la linea dell alta tensione il consiglio comunale ha deliberato due urbanizzazioni attigue e relative cessione a pubblico utilizzo i lavori sono subito cominciati l estate scorsa e l area era già utilizzabile ad inizio ottobre asfaltata ed illuminata con cinquantina di posti segnati anche durante le recenti nevicate pulita dagli spazzaneve questa area ha mostrato la sua utilità dalla frazione ci arrivano corali ringraziamenti se si è raggiunto questo risultato tanto in fretta merito è del comune che ha concesso le autorizzazioni ma soprattutto della parrocchia con l aiuto dei pellegrini che la frequentano che ha finanziato i lavori e dei proprietari che hanno concesso la zona e lasciato aprire il cantiere ben prima di iniziare le loro costruzioni con prossime urbanizzazioni nuovi spazi ad uso pubblico dovrebbero definitivamente risolvere uno dei maggiori problemi frazionali meno di 100 chili mercoledì 15 febbraio all auditorium borelli alle zione del libro di roberto cavallo edito nel 2011 a cura della cooperativa erica con le edizioni ambiente di milano nella collana tascabili dell ambiente prezzo di copertina decina di euro meno 100 chili sulle strateil momento non privo certo di interesse specie su argomento di cui tanto si parla con ormai chiari accenni a nuovo tentativo di porta a porta non ha avuto proprio tantissimo pubblico all autore dell opera e di altri saggi e pubblicazioni riccardo cavallo con lui presente la moglie torinese classe 1970 esperienza come assessore all ambiente di alba presidente-fondatore di e.r.i.c.a azienda leader nella consulenza tecnica e nella comunicazione ambientale per le amministrazioni pubbliche il non aver proprio folla a sentirlo ha permesso un dialogo con il pubblico una comunicazione ancora più spiritoso come merita lavoro ispirato a spettacolo teatrale citando l esempio di alba nel 1998 lo scrittore ha espresso parere sull importanza del raccolta domiciliare porta allo stesso modo con tatto e garbo ha fatto notare come arrivati a certo livello di differenziata utili diventino per farla aumentare ancora sanzioni a chi la trascura o non la fa bene a richiesta di spettatore ha dato cifre sui risultati del riciclo ritorna plastica il 50-55 della plastica differenziata il resto va a recupero energetico ovvero viene bruciata il 98 del vetro è recuperabile come quasi tutta la carta come quella utilizzata per i giornali anche se l accorciarsi delle mitato di riutilizzi come ottimo esempio locale ha citato anche il comune di dogliani pubblica che sarà realizzata nei prossimi tre mesi una mune arriva a trecentosettanta chili a persona non sembra poco ma abbiamo media nazionale sopra i cinquecento cavallo ha ribadito che col compostaggio la produzione pro-capite di immondizia chili che arrivati sul 65-70 di differenziata strategie come il sacco prepagato sono l unico modo per far fare altro salto in avanti del 10 oltre l 80 ricordando i comuni che veleggiano sopra quota 90 mario giuliano comunque anche visto il fallimento del primo tentativo di porta a porta quello famoso dei bidoncini durante la prima amministrazione di riccardo pellegrino ancora non si è sbilanciato sciogliendo ogni riserva sul prossimo esperimento lasciandolo nell alveo delle ipotesi prese in pare seria considerazione adriano toselli raggiunti si è dimostrato nei suoi interventi il sindaco unico amministratore comunale presente vantando i seicentoventi composter su duemilacinquecento famiglie bovesane che potrebbero essere candidafar salire oltre certa soglia la te a possederli abitanti nelle differenziata campagne esclusi la fontana

[close]

p. 5

marzo 2012 il giornale di boves borgo s dalmazzo peveragno chiusa p e valli 5 nell ambito della diversificazione delle serate e con l idea di proporre sempre qualcosa di alpino nella serata di venerdì 30 sarà ospite in sede ana boves sede aldo meinero che è stato uno dei principali artefici dell adunata nazionale di cuneo per la presentazione del suo libro l epopea del 2° alpini in russia un libro che parla del doi e narra la storia anche delle cuneense citando anche due bovesani di castellar la serata sarà introdotta dal colonnello gianfranco fabbri capogruppo di borgo nonché responsabile di da pare `n fieul il giornale sella sezione ana cuneo mancano oramai due mesi all adunata di bolzano cresce la voglia di esserci e le prenotazioni iniziano ad arrivare a fine febbraio un buon numero di soci aveva già dato l adesione avevamo timore che data la grande distanza tra noi e bolzano oltre 7 ore in pullman qualcuno rinunciasse invece vediamo che tutti hanno piacere di essere presenti e anche quest anno avremo il tutto esaurito dice il capogruppo livio vallauri che prosegue mancando oramai solo più due mesi la macchina organizzativa é già in piena funzione quest anno avremo la novità del gabinetto può sembrare una cosa superflua e non importante ma quello dei servizi igienici alle adunate è uno dei problemi che sinora nessuno è mai riuscito a risolvere anche perché con 250/300.000 persone i gabinetti per tanti che ne siano collocati sono sempre insufficienti e dal sabato pomeriggio alla domenica risultano molte volte intasati anche perché i camion per lo spurgo e la pulizia non riescono più a circolare per il gran numero di persone per cui abbiamo deciso di acquistarne uno come già fatto tre anni fa per la doccia con lo scaldaacqua e così saremo autosufficienti in tutto nel frattempo la sede nazionale ha ufficializzato gli orari della sfilata a bolzano il gruppo come tutta la sezione di cuneo ha come orario di partenza le ore 10,45 un buon orario e anche se l inizio dovesse slittare di 30 o 40 minuti partiremmo verso le 11,30 così avremo finito di sfilare al massimo alle ore 3 e po14° anniversario tremo tornare al capannone mangiare pranzo poi smontare il tendone e far partire il bus recentemente abbiamo sentito il dottor georg direttore della sede di bolzano della loacker azienda che ci ospiterà dice che è tutto ok e ci aspettano come sempre il gruppo guarda avanti e sabato 18 febbraio una delegazione del gruppo si è recata a piacenza per visionare alcuni luoghi in vista dell adunata del prossimo anno eravamo già in contatto con piacenza ma abbiamo preferito andare a vedere di persona i posti che telefonicamente o via mail ci offrivano ne abbiamo visionati un buon numero ed alla fine ci siamo soffermati su 2 posti in centro belli comodi e ampi in grado di ospitarci tutti ora nel prossimo consiglio ne parleremo e prenderemo una decisione su quale posto fa più al caso nostro e lo bloccheremo così anche per il prossimo anno saremo sistemati e stato un viaggio molto proficuo e abbiamo avuto un ottima accoglienza siamo stati anche ricevuti dal vicesindaco al quale abbiamo consegnato libri su boves sugli alpini e il nostro gagliardetto in comune stanno già lavorando per l adunata e ci è stato confermato che non solo a piacenza ma in tutta la provincia da mesi è tutto prenotato alberghi piazzole oratori e il vicesindaco era felicissimo di tutto ciò abbiamo anche visitato la sede ana e conosciuto il presidente sezionale dottor acerbi che era molto euforico per l adunata da tenersi in una città non alpina ma sede del genio pontieri 15° anniversario della fanteria abbiamo fatto un giro in centro e molti hanno dimostrato interesse al nostro cappello ci ha fermato un arzillo vecchietto del 1915 un reduce perfettamente lucido come memoria a dispetto dei suoi 97 anni e ci ha raccontato di quando come ufficiale medico era nella cuneense ed è stato anche a cuneo prima di andare in russia a piacenza in piazza del municipio il sabato mattina c è il mercato ed un ambulante ci ha ringraziato anticipatamente per il prossimo anno e ci ha anche regalato un chilo di farina per polenta se le premesse sono queste sarà un altra adunata eccezionale nel frattempo prosegue il tesseramento 2012 a fine febbraio erano quasi 200 su 253 coloro che avevano già rinnovato ricordiamo che su precise disposizioni della sede nazionale di milano e di sede di cuneo il tesseramento chiude il prossimo mese chi non ha rinnovato dal mese di maggio non potrà più ricoprire la carica di socio e non riceverà più i giornali né tantomeno potrà partecipare alle iniziative dell ana nella foto il capogruppo elio vallauri con il vicesindaco di piacenza 8 5° adunata lettere al giornale per le vostre lettere scrivere a graziella peano corall ringrazia ho letto con piacere le parole di chi mi ha ringraziato per il lavoro svolto in oltre trent anni di giornale di boves ne sono lusingata mi hanno fatto venire in mente tanti momenti della mia vita professionale ma il pensiero princiape è andato al vero ideatore e fondatore il mio caro marito luciano insieme abbiamo condiviso oltre alle normali attività della tipografia corall anche questa realtà editoriale che con orgoglio posso definire un patrimonio al servizio della comunità bovesana ho avuto modo di vedere tanti giornali locali nascere crescere e poi purtroppo scomparire il giornale di boves è ancora lì dal finire degli anni settanta puntuale ogni mese in edicola e questo è stato e continuerà ad essere per me fonte di grande soddisfazione ma come per ogni cosa giunge il momento in cui bisogna passare la mano questo momento è arrivato entusiasmo e fatica sono scivolati via con gli anni insieme a luciano abbiamo condiviso momenti splendidi di questo giornale avviando collaborazioni professionali che hanno avuto importanti risvolti umani diversi fra di loro ma sempre arricchenti dalla dipartita di mio marito ho cercato di proseguire quanto lui mi aveva trasmesso con il prezioso aiuto di mio figlio flavio e dei collaboratori ed inserzionisti che sentitamente ringrazio ma il ringraziamento più grande va a tutti quei fedeli lettori che mi hanno sostenuta in questi quattro anni con la loro fiducia testimoniata dalle letture pubblicate sullo scorso numero non mi resta che fare gli auguri ai nuovi editori che stanno dimostrando il giusto entusiasmo da noi intrapreso tanti anni fa per proseguire il discorso da noi intrapreso tanti anni fa a loro ed ai collaboratori l invito a proseguire questo impegno nel solco della tradizione che ci ha visti protagonisti e premiati in tutti questi anni cordialmente graziella peano grazie dal bucaneve le manifestazioni mercatino di natale mostra di presepi in santa croce organizzate e coordinate dall associazione il bucaneve in occasione delle festività natalizie 2011-2012 hanno permesso di raccogliere offerte per un totale di 3.250 euro tale somma verrà portata direttamente nel centro bimbi del meru da padre john dai genitori di chiara dutto e da altri amici a fine febbraio aiuterà a coprire parte delle spese necessarie per la trivellazione del pozzo per l acqua del villaggio di momoi in occasione della visita al centro i genitori di chiara intitoleranno alla memoria della figlia il nuovo dormitorio destinato alle bambine e realizzato grazie alle offerte raccolte in altre iniziative con la presente si ringraziano tutti coloro che hanno contribuito con offerte lavoro e materiale alla riuscita delle manifestazioni in particolare la cassa rurale ed artigiana di boves l amministrazione comunale i commercianti di boves che hanno contribuito con i loro doni alla premiazione dei presepi dulcioliva di borgo san dalmazzo il coro pacem in terris gli amici i simpatizzanti che hanno dedicato del tempo libero all assistenza alla mostra un grazie in particolare vada a tutti i presepisti e le scuole che hanno aderito all iniziativa grazie partenza da boves venerdi 11 maggio ore 6,00 ritorno a boves domeniviaggio a/r bus riservato carico/scarico ai `soliti posti tutti i pasti dalla cena di venerdì al pranzo della domenica la medaglia ricordo dell 85° adunata la tessera dell adunata per mezzi pubblici musei l assicurazione la branda o il materassino per il pernottamento prenotazioni entro il 31 marzo con versamento acconto saldo entro 30 aprile auguri a tutti i papà caro papà i tuoi gesti misurati le tue parole sostanziose il tuo affetto forte sono parte della mia vita il tuo sorriso mi comunica serenità la tua vicinanza mi da sicurezza la tua voce 10° anniversario mi infonde coraggio le tue braccia mi sollevano in alto la tua presenza mi fa compagnia in casa e nei giochi di giorno e di notte papà ti prometto che tu mi hai acceso per la corsa nella vita piccoli annunci addio a giovanni battista ghibaudo giovanni battista ghibaudo classe 1916,cavaliere della repubblica è deceduto all ospedale carle,martedì 28 febbraio funerali mercoledì 29 ospite da alcuni anni della casa di riposo era il rappresentante dell associazione combattenti e reduci sempre allegro e gioviale ironico lucidissimo sin in fondo lo abbiamo sempre notato cercar di cambiar discorso o scherzare con modestia e riservatezza quando gli si chiedeva dei suoi trascorsi bellici la salma è stata cremata e riposa a fianco della moglie lascia i figli marinella e roberto con le famiglie addio a giovanni macario pacè clarinettista È scomparso a fine febbraio i funerali venerdì 24 ad ottantun anni era classe 1930 giovanni macario risiedeva da tanti anni a cuneo in frazione madonna delle grazie conosciuto col soprannome famigliare pacè rappresentato dal suo far parte della banda musicale silvio pellico dove suonava come clarinettista vedovo di margherita fantino lascia il figlio flavio i nipoti e i fratelli caterina e franco addio a centenaria bovesana sabato 11 con grande partecipazione vi è stato nella parrocchiale di boves il funerale di luigia giordano vedova genesio classe 1911 che aveva festeggiato in città il suo secolo di vita nell inizio agosto scorso È deceduta nell ospedale ex mauriziano di lanzo torinese si era trasferita negli ultimi tempi a san giorgio canavese da una figlia lascia i figli maria clotilde rita giovanni mario e pa dre aldo gesuita rettore di lingue orientali a venezia con coniugi e nipoti in questo 2012 altri quatto bovesani dovrebbero compiere il secolo a partire da desiderio fornasari ex sindaco emiliano trapiantato da oltre mezzo secolo in città ad alessandro noto a teresa neta cavallo arzilla ospite in casa di riposo a lucia ramero vedova dutto ciao meo da oltre un anno lottava contro un brutto male che lo aveva aggredito e lo faceva con quella grinta che tutti gli conoscevano bartolomeo pellegrino meo d maruna classe 1936 venerdì sera 3 febbraio ricoverato dai giorni di natale nell ospedale di comunità è spirato a boves lo conoscevano ancora meglio con altro soprannome meo fascio per la militanza politica portata avanti con coerenza tutta la vita se ne è andato aurelio veglia aurelio veglia scomparso ottantaduenne ha lasciato ricordo indelebile in quanti a boves lo conobbero sia professionalmente come bancario che nella locale corale di pierino vallauri che nel direttivo avis antonina giordano il tuo ricordo è sempre vivo nei nostri cuori e nei nostri pensieri la s messa anniversaria sarà celebrata nella parrocchia san bartolomeo di boves domenica18 marzo alle ore 9,30 barbara curti nel cammino di ogni giorno ci accompagna il tuo dolce ricordo pregheremo per te nella chiesa parrocchiale di san grato pregheremo per te nella chiein rivoira di boves sabato 31 sa vecchia di boves domenica marzo alle ore 18 25 marzo alle ore 10 anna bertaina in baudino il tempo passa veloce ma il tuo ricordo è sempre vivo nel cuore di tutti noi vendo cavallo argen vendesi alloggio in tino 1150 Ä bravo 12 anni cuneo via mons riberi 19 ­ tre camere cucini347 7632121 no bagno e cantina tel vendo cavalla palomi 3391554198 no molto brava per bam vendesi casa libera su tre lati suddivisa in tre bini 2000 Ä 347 7632020 appartamenti soggiorno vendo 2 cuccioli boxer tinello camera bagno centralizzato femmine fulve con pedi impianto fabbricato di pertinengree 600 Ä 0171 384362 za con 2700 mq di teraffittasi magazzino reno rivoira boves tel piazza italia tel 0171 3470841922 vendesi radiatore auto380635 nomo fondital gazzelle vendesi motocoltivato gas metano potenza terre con fresa e lancia neve mica 5 kwseminuovo tel 3280283664 10 cv tel 0171 380635.

[close]

p. 6

6 il giornale di boves borgo s dalmazzo peveragno chiusa p e valli marzo 2012 le attivita della scuola bovesana il coro pacem in terris e il suo sabato sera 18 febbraio alla chiesa del monastero santa chiara di boves e nel pomeriggio di domenica 19 febbraio nel santuario degli angeli di cuneo è stato eseguito dal coro pacem in terris l oratorio il tesoro e la sposa ispirato alla vita e alle opere di san francesco d assisi come dono splendido di amore e di somiglianza a gesù francesco riceve le sabato 3 marzo le classi terza della scuola secondaria di primo grado di boves hanno potuto riflettere sulla stretta connessione tra risorgimento e resistenza grazie alla presentazione del libro di ornella giordano il buio prima della libertà accompagnato dal video di riccardo rovera paura del lupo lavoro ispirati ai racconti partigiani del padre dell autrice con prefazione del giornalista bovesano ex resistente beppe sajeva hanno presentato l evento il dirigente scolastico gianpiero ristorto a nome della scuola il vicesindaco di boves maurizio paoletto in rappresentanza della comunità montana e l assessore enrica di ielsi quale portavoce del comune di boves ha concluso l intervento il prof sergio dalmasso ex consigliere comunale a boves e a cuneo nonché vesano che hanno visto gli ex consigliere provinciale alunni coinvolti sia a livello ed ex consigliere regionale intellettivo che emotivo autore di libri storici che ha guidato i ragazzi attraverso 150 anni di storia con una consapevolezza dei legami stretti tra storia di ieri e di oggi con questa iniziativa si sono conclusi i festeggiamenti per il 150esimo anniversario dell unità d italia iniziati lo scorso 17 marzo presso l istituto comprensivo bo stimmate e loda il signore attraverso il cantico delle creature per i grandi doni che egli fa all umanità a prestare la voce a francesco durante l intero oratorio è luca pellegri no musicista nella vita e soin terris il tesoro e la sposa coinvolge oltre cinquanta persone provenienti da molte parrocchie della diocesi sport bovesano sport bovesano sport bovesano sport bovesano contributi alle associazioni sportive in linea con l anno precedente sono generalmente i contributi alle associazioni sportive bovesani come per gli altri gruppi attivi sulla superficie comunale come da delibera di giunta 244 27 dicembre 2011 parte del leone la fa il calcio che gestisce il palazzetto con 2.800 euro 2.020 euro vanno al minibasket 2000 alla ginnastica e danza ora sportime che continua a mietere successi a livello nazionale 1.300 al tennis ed alla petanque 1.200 al softball 1.100 allo yamato judo soddisfattissimo per la cinquantina di iscritti di cui trenta ragazzi cifra che non si vedeva da tempo a boves run ed alla virtus 900 alla bocciofila 800 allo ski club bisimauda 670 al wing tsun kung fu 550 al bisalta bike 510 al gruppo sportivo fontanellese 300 al velo boves 200 al posto di blocco palestra di arrampicata in via san mauro 150 all aiki korokoro nei giorni di carnevale sono arrivati i contributi tramite pro-loco anche alle varie associazioni a comitati frazionali a.tos la calcistica associazione sportiva dilettantistica boves ­ madonna delle grazie con patrocinio comunale e della cassa rurale ha terminato in giornata dalla temperatura e dall aria ormai primaverile stremata e soddisfatta l edizione 2012 del torneo giovani campioni dedicato dalla scomparsa ad una delle anime dell iniziativa e della società tutta claudio tregambi le gare sempre con buon pubblico sugli spalti hanno coinvolto sessantacinque squadre mandate dalle società della zona più note per la cura dei vivai il calendario si è dipanato dal 21 gennaio attraversando giornate di gelo e neve copiosa al palazzetto carlo giraudo di madonna dei boschi con protagonisti ragazzi nati tra il 1999 ed il 2005 piccoli amici pulcini ed esordienti con varie sponsorizzazioni torneo giovani campioni oltre a quella della cassa rurale che ha offerto i trofei dopo le prime premiazione di domenica 19 febbraio affidate idea intelligente agli stessi genitori pre senti oltre che alla vedova di tregambi delle classi 1999 boves madonna delle grazie rosso ha battuto il bisalta 5 a 3 terzo il pedona vincitore di misura 2 a 1 sull altra squadra di casa il boves madonna delle grazie blu 2000 il pedona ha battuto il boves madonna delle grazie rosso 5 a 2 terzo il centallo 2 a 1 sulla niellese e 2001 tarantasca 4 a 3 ai rigori sul fossano dopo che la partita si era conclusa 2 a 2 terzo il caraglio a valanga 5 a 1 sul valvermenagna si è concluso domenica 26 con quelle dei ragazzi del 2002 e 2003 qui meno brillanti sono risultati i ragazzi di casa vincitori nella classe 1999 secondi in quella 2000 solo terzi nella classe 2002 battendo 3 a 2 l auxilium cuneo tra i ragazzi del 2002 il virtus mondovì ha battuto il bisalta 5 a 4 tra quelli del 2003 l olmo ha superato 2 a 1 il valvermenagna mentre il dronero per il terzo posto strapazzava il tarantasca 6 a 3 nel pomeriggio infine vi è stata la grande festa quella senza classifica delle scuole calcio dei più piccoli classe 2004 e 2005 sedici squadre otto partite informazioni si possono chiedere alla email asdbovesmdg@yahoo it foto ufficiali di bruno mandrile foto bruno pedona due buoni pareggi boves corsaro bisalta k.o ripresi i campionati dopo la pausa invernale in promozione il pedona dopo aver pareggiato 0-0 con il revello in un match con poche emozioni nella seconda partita è riuscito a fermare davanti al pubblico di casa l ambizioso carmagnola sull 1 a 1 la squadra di lentini parte forte e va in vantaggio e potrebbe raddoppiare ma vercellone si supera parando un penalty la squadra di macagno reagisce con coraggio ed ottiene il meritato pareggio nel finale con quaranta in prima categoria il boves/mdg alla ripresa del torneo supera con una rete nei minuti iniziali di amos pepino il villanovetta consolidando il vantaggio su caramagnese e cameranese e tenendo a bada il centallo che con la vittoria sul bisalta con la rete di ballario si porta al secondo posto alle spalle dei bovesani sempre avanti di sette lunghezze la sconfitta della squadra di bindi complica il campionato del bisalta che ora si trova nuovamente invischiato nella zona play out boves kamp ­ i ginnasti dell asd sportime boves proseguono la crescita sportiva e di risultati anche nella prima prova regionale della don bosco cup pgs svoltasi a novi ligure undici atleti impegnati e quattro piazzamenti sul podio conquistati nella categoria propaganda programma a medaglia di argento e di bronzo per lorenzo isoardo e paolo baudino nella classifica composta dalla somma dei tre migliori punteggi ottenuti nelle parallele pari corpo libero minitrampolino e volteggio buono anche il risultato di giordanengo e cavallo giunti rispettivamente quinto e sesto nel programma b terzo gradino del podio per lorenzo marchisio fra gli open secondo posto per daniel mandrile con il punteggio totale di 45,300 a completare l ottimo risultato di squadra il quarto posto di emanuele giorgis subito seguito da ninotto pellegrino contini e fusacchia più che mai condivisibile la soddisfazione degli istruttori flavio bruno ed andrea ferrari che stanno lavorando in queste settimane con i ginnasti per preparare nuovi elementi tecnici con coefficienti di difficoltà superiore da presentare alla seconda prova della manifestazione in programma a fine marzo l obiettivo è quello di conquistare la qualificazione alla fase nazionale di maggio in programma a lignano sabbiadoro il podio open a e la squadra maschile dello sportime boves

[close]

p. 7

marzo 2012 il giornale di boves borgo s dalmazzo peveragno chiusa p e valli 7 notizie da chiusa pesio e borgo san dalmazzo parco marguareis incontri e confronti iniziativa per i giovani residenti nella comunità montana informazione in rete prende il via a chiusa pesio una ambiziosa iniziativa rivolta ai giovani 14-30 anni residenti nel territorio della comunità montana alpi del mare si tratta del progetto l informazione ai tempi della rete promosso dal comune di chiusa pesio e coordinato dall associazione culturale equazione che è stato reso possibile grazie al contributo concesso dal gruppo azione locale gal valli gesso vermenagna e pesio l obiettivo è la valorizzazione delle risorse culturali locali con un preciso focus sulla formazione dei giovani residenti nell area gal la prima parte del progetto vuole affrontare il rapporto fra libertà ed informazione e fornire ai giovani una cassetta degli attrezzi che li metta in grado di orientarsi nel complesso e non sempre trasparente mondo dei media il punto di partenza di questo percorso sarà l analisi della stampa e della televisione nazionale con la presenza di testimoni e professionisti del settore da questi contributi partirà l attività laboratoriale coordinata da omar ramero insegnante giornalista laureato in comunicazione multimediale e di massa che consisterà nella lettura comparazione ed analisi di l incontro delle culture in europa ex funzionario cee prima al consiglio dei ministri e poi nella commissione europea come responsabile del dialogo con la società civile attualmente responsabile del centro studi della fondazione crc per maggio in data ancora da definire avremo michelangelo conoscenti professore straordinario di linguistica inglese presso l università di torino co-editor del journal of multicultural discourses e valutatore esperto per la commissione europea le date dei laboratori sono giovedì 29 marzo giovedì 26 aprile giovedì 24 maggio giovedì 7 giugno dalle 21 alle 23 strada facendo verrà delineato il calendario della seconda fase da settembre 2012 a giugno 2013 che man mano porterà il laboratorio a focalizzarsi sull informazione veicolata dalle nuove tecnologie internet blog ecc per informazioni ed iscrizioni entro il 10 marzo ci si può rivolgere all ufficio turistico di chiusa pesio al 0171/734990 mail ufficio.turistico@vallepesio.it 328/6648824 tutte le conferenze saranno naturalmente aperte al pubblico grande carnevale a chiusa pesio f.d numerosi gli appuntamenti del carnevale organizzati dai vari enti dopo anni di latitanza è tornato a chiusa il carnevale per le vie del centro la parrocchia in particolare il gruppo dell oratorio in collaborazione con l associazione famiglie a colori ha organizzato un carnevale colorato e partecipato due i laboratori svolti dall associazione per preparare i costumi e le maschere del 4 e 11 febbraio il 4 per prima e seconda elementare l undici terza quarta e quinta per creare la maschera ogni classe ha scelto un tema sono stati premiati durante la sfilata del 18 febbraio alle ore 14,30 per le vie del centro il gruppo più allegro quello più colorato e il più divertente la sfilata si è ripetuta lunedì grasso a vigne presso la sede del parco del marguareis venerdì 17 marzo l iniziativa bosco in maschera è stato molto partecipato più di 35 bambini hanno preso parte al laboratorio e hanno creato la loro maschera a tema naturale i soggetti più gettonati sono stati il lupo e la volpe la merenda è stata offerta dai commercianti chiusani il consiglio di amministrazione del parco del marguareis riunito nella sua sede la nuova amministrazione del parco del marguareis guidata dal neo presidente erbì sta incontrando e presentanto le sue intenzioni a tutti gli enti comuni e cittadini che hanno a che fare con il parco nella mattinata di lunedì 27 febbraio si è svolto a chiusa pesio presso la sede del parco del marguareis un incontro fra il presidente dell ente parco armando erbì ed il presidente nazionale della lipu fulvio mamone capria accompagnato dal direttore nazionale delle oasi e riserve della lega italiana protezione uccelli ugo faralli al centro del cordiale colloquio la definizione di una nuova convenzione per la gestione congiunta dell area protetta nata come oasi lipu nel lontano 1978 ed istituita in riserva naturale dalla regione piemonte nel 1987 per tutelare la più importante area umida della provincia di cuneo il 24 febbraio si è svolto sempre presso la sede un incontro di presentazione delle prossime iniziative della nuova amministrazione dell ente parco marguareis al quale hanno partecipato l assessore regionale all agricoltura e foreste claudio sacchetto l assessore provinciale alla caccia e pesca stefano isaia il presidente provinciale giorgio bergesio il consigliere provinciale pier mario giordano ed il presidente del parco delle alpi marittime gianluca barale in apertura il presidente avvalendosi anche di una serie di diapositive ha illustrato ai numerosi intervenuti le strutture e le attività presenti all interno della 6 aree protette gestite dall ente elencando poi le linee progettuali che la nuova amministrazione del parco intenderà perseguire nei prossimi 5 anni come la valorizzazione del patrimonio forestale e faunistico la creazione di un attrezzato centro per la manutenzione la valorizzazione dei due rifugi alpini e dei numerosi centri visita e la creazione di un sito internet per il parco e le riserve tutte le iniziative ha sottolineato andranno concordate con i numerosi comuni che operano sul territorio proprio la condivisione e la partecipazione alle attività del parco pare essere il punto cardine di tutto il programma dell ente che per troppo tempo e da troppi è sempre stato visto come un di più a volte scomodo e dispendioso altra zona di competenza del parco è la riserva riserva dei ciciu del villar che rappresenta una realtà fondamentale per la promozione economica e turistica del territorio e dell intero sistema di aree protette gestite dall ente in un recente incontro avuto con il settore parchi regionale è stato comunicato che le ristrettezze del bilancio regionale imporranno una sostanziale riduzione del fondo gestionale per il 2012 in questa previsione il parco si sta attivando per ottimizzare le risorse umane ed economiche dell ente attraverso una razionalizzazione dei costi ed un incremento delle entrate nei giorni scorsi i nuovi amministratori del parco del marguareis in collaborazione con l associazione amici alta valle pesio hanno incontrato gli abitanti della frazione di s.bartolomeo durante la serata alla quale hanno partecipato fra gli altri il presidente armando erbì e i consiglieri enzo tassone gabriele mauro e michele alberti sono stati affrontati i temi di un maggior coinvolgimento del parco nella promozione economia dell alta valle il presidente erbì a proposito della gestione della pista di fondo marguareis ha affermato che vista la sua importanza per l economia della valle pesio continuerà ad essere curata in modo congiunto dal comune e dal parco a questo proposito per la prossima stagione estiva il parco in collaborazione con l associazione amici alta valle pesio intende attivare un punto informativo nei locali dell ex asilo infantile allestendo anche un area di accoglienza nel cortile prospiciente iniziative quelle con il comune di chiusa che da anni si attendevano ma non essendoci mai stato un grande dialogo tra i due enti ciò non è mai stato possibile fabio dutto articoli provenienti da diverse testate giornalistiche per arrivare alla costruzione di un blog/notiziario online fruibile da tutti i giovani dell area gal il progetto avrà appuntamenti quindicinali alternando conferenze presso la sala incontri del parco a chiusa pesio all attività laboratoriale che avrà luogo presso la biblioteca civica di chiusa pesio in via g.eula in una nuova sala recentemente allestita si inizia martedì 13 marzo alle ore 21 con mimmo càndito inviato speciale e corrispondente di guerra per il quotidiano la stampa presidente italiano di reporters sans frontieres docente di linguaggio giornalistico presso l università degli studi di torino ad aprile l appuntamento è per giovedì 12 con franco chittolina autore del libro un europa per giovani editorialista del settimanale la guida presidente di apice associazione per non solo musica borgo s.d l associazione prio orientamento sessuale l obiettivo dunque di questa culturale onthebus nata dalla propria capacità di lega formazione è di dare la possia borgo san dalmazzo da re o meno con le altre persone bilità a tutti coloro che amano pochi mesi sta avviando una la contr@banda del la musica l arte il teatro la serie di progetti culturali volti borgo ha l ambizioso obiet giocoleria di esibirsi insieme alla fusione,attraverso la cre tivo di convogliare le velleità agli altri creando spettacoli azione di uno spettacolo tea artistiche dei membri dell as la contr@banda del trale delle quattro forme d arte sociazione nella creazione borgo si rivolge a tutti codi musica danza giocoleria di un soggetto musicale che loro che amano la musica agli e teatro il progetto musicale possa rappresentare la nuova studenti degli istituti musicali dell associazione si chiama idea ed il nuovo corso delle ai musicisti di altre formazioni contr@banda del vecchie bande musicali che musicali esistenti per dar vita borgo il principio cardine per secoli si sono esibite nelle a questo grande progetto dell intero progetto è la plura piazze e nelle strade delle no la formazione si ritrova ogni lunedì sera a borgo san dallità intesa come mezzo per la stre città condivisione di idee ed espe un orchestra questo si ma mazzo presso il salone dell irienze pluralità intesa come anche una banda musicale stituto musicale la partecipaforma di rispetto di ogni tipo di strada ma anche un insie zione è assolutamente gratuita di differenza sia essa dettata me di artisti di ogni tipo che e l attenzione alle singole proda ragioni culturali,sociali vuole fare arte in maniera di blematiche tecniche o musistoriche artistiche di genere versa spontanea e per strada cali è garantita dalla presenza di insegnanti la sigla ondiplomati le thebus è un porte sono seminvito a salire pre aperte a tutti sul pulmann coloro che sono il mezzo forse più democrati borgo s.d dopo l installazione del totem informa interessati a salire co e diffuso del tivo davanti all ingresso anche in vista delle future sul bus o anche mondo sul bus manifestazioni e di un borgo di cioccolato i prossi solo a sbirciare cosa c è dentro possono salire tutti indipen mi 10 e 11 marzo si incrementa l orario di apertura si può contattare al pubblico con alcuni pomeriggi della settimana il il responsabile dentemente dal musicale mattia colore della propastore mattiapria pelle dalle pastore@libero proprie convinzioni politiche un nuovo passo avanti per il turismo di borgo san o religiose,dal dalmazzo protagonista di buoni risultati nel 2011 o venire direttaproprio stato con l ingresso nei primi 50 tra i comuni più visitati mente in sede il lunedì sera sociale dal pro del piemonte nell anno 2010 apre lo sportello famiglie f.d inaugurato nelll exasilo comunale lo sportello di famiglia luogo dedicato a tutti i genitori per accogliere il bisogno di incontrarsi e confrontarsi sul tema della genitorialità nato grazie alla collaborazione e all attivazione della neonata associazione famiglie a colori che si prefigge lo scopo di avvicinare la cittadinanza alle istituzioni locali per discutere insieme dei bisogni e dei servizi per la popolazione pre-scolastica e scolastica e per istituire un assemblea che discuta permanentemente delle esigenze dei genitori e dei figli lo sportello ci spiega la presidente dell associazione francesca riello nasce dalla collaborazione con la comunità montana delle alpi del mare e metterà a disposizione uno sportello che offrirà gratuitamente a tutti i cittadini interessati informazioni su servizi e opportunità a favore delle famiglie accesso a gruppi di acquisto familiari ma soprattutto la consulenza di una psicologa sui temi dell educazione e delle relazioni familiari la psicologa sarà presente presso la sede di via turbiglio 1 l exasilo ogni quarto giovedì del mese nuovi orari anche quest anno l avis di chiusa pesio ha organizzato la gita per una trentina di adulti ed una ventina di bimbi per la partita di volley tra la bre banca lannutti e la san giustino al palazzetto di cuneo con la vittoria dei cuneesi.il direttivo avis ricorda a tutti i donatori che domenica 11 marzo è prevista la festa della se zione avis di chiusa pesio con s messa alle ore 10:00 ed a seguire alle ore 12:00 il pranzo avisino presso il ristorante hello luois di chiusa pesio il pranzo è gratuito a tutti i donatori della sezione che abbiamo almeno una donazione all attivo negli ultimi dodicimesi fabio dutto

[close]

p. 8

8 il giornale di boves borgo s dalmazzo peveragno chiusa p e valli marzo 2012 notizie da beinette a cura di gianluca servetti notizie da peveragno difendiamo le donne premiato il carro di s margherita del gruppo cai quest anno hanno deciso di cambiare itinerario occasione per visitare nuovi siti invernali che non sarebbero possibili con una stagione normale quest anno si andrà in valle stura fino a rittana con le automobili da lì in poi si camminerà sulle foglie rinsecchite da tardo autunno si andrà all alpe di rittana una vetta che dista dal paese all incirca quanto la camminata sulla bisalta degli anni scorsi gli aderenti alla camminata partiranno da piazza umberto in beinette alle 7 di sera di sabato 7 gennaio dopo avere scrutato nel cielo notturno impossibili cumuli membi sperando che non faccia troppo freddo per iscrizioni forneris 380.533.3930 quaranta 0171/385635 peano 0171/384739 chi traina l allegria il carro allestito dal gruppo peveragnese di santa margherita ha conquistato anche quest anno sulle strade del carnevale monregalese il trofeo del presidente bissando il successo del 2011 soddisfazione tra i duecentocinquanta partecipanti vestiti da clown che hanno animato le sfilate danzando intorno al carro un grande successo per la nostra creazione che ha saputo creare un atmosfera davvero spettacolare e che ci riempie d orgoglio in quanto il premio tiene conto della coreografia del soggetto del carro dei costumi e del comporta l assessorato alla cultura di beinette in collaborazione con l associazione locale attivamente nell aula polivalente sopra la bocciofila comunale ha organizzato lunedì 13 febbraio una serata sulla violenza delle donne nessuna epoca cultura ed etnia può dirsi esime dalla violenza di qualsiasi genere fenomeno traversale che non dipende dal livello sociale o civiltà raggiunta in una società dove essere donna é spesso un motivo di vanto quasi una nobiltà creaturale sfoggiata dai mass-media con spettacoli e sermoni di studiosi la donna continua ad essere in parte soggetto ed oggetto di maltrattamenti non é dunque a colpi di slogan pubblicitari né tanto meno con epiteti culturali che si frena il problema si stima che solo in italia siano sette milioni le donne di ogni età che almeno una volta in vita loro hanno incontrato la violenza quasi sempre insabbiata nel 96 dei casi il 74 si consuma tra le mura di casa oggi va di moda parlare di stalking neologismo anglofono con cui si raggruppano tutte le serie di molestie minacce condotte vessatorie che possono essere classificate come reati penali qualora il giudice reputi alcuni comportanti particolarmente gravi per il colpevole si possono aprire le porte del carcere in via cautelare la violenza può essere fisica se reca danno al corpo sessuale in caso di stupro psichica se con minacce o umiliazioni verbali subdole nelle vicende domestiche sovente accadono violenze economiche per le casalinghe estromesse dagli affari di famiglia con difficoltà nella gestione del fabbisogno alimentare e del vestiario queste mogli molte volte taciono per non compromettere l armonia con i figli in tenera età a volte si sentono perfino la causa di certi riverberi dal marito ignorante questi fenomeni sono stati esaminati dalla psicologa elisa tavera spiegandone le paure che ne derivano e possibili rimedi capitolo arricchito da una rappresentante dell associazione femminile di volontariato cuneese telefono donna elencando le modalità di ascolto delle vittime illustra i supporti psicologici medici e legali per tutelare la dignità di queste persone nel 2011 hanno ricevuto centotrentatrè chiamate di cui ventidue da donne straniere di questi ben cinquantadue casi erano di stalking hanno preso la parola il comandante nucleo carabinieri di cuneo il maresciallo carmas e l omologo della stazione di peveragno maresciallo palazzolo il comando del capoluogo nel 2011 si é occupato di trenta casi di una certa gravità risolti con fasi di monitoraggio situazioni emergenti attivazione del modo di relazionarsi con le vittime e la vicinanza nel tempo del loro raggio di azione sempre nell aula sopra la bocciofila dal 28 febbraio fino al 3 aprile con frequenza settimanale si terranno 6 lezioni di un corso di arti marziali per autodifesa per chi fosse interessata contattare il comune di beinette quasi per ingraziarsi i favori delle vette i membri del gruppo cai beinettese da una manciata di anni la sera prima o lo stesso giorno di epifania tributano una fiaccolata alla montagna di casa nostra cioè la bisalta certo ci sono stati anni che c era tanta neve o stava cadendo proprio quella sera allora la camminata dalle meschie a gias morteis quei 6 km diventavano un impresa foriera di sacrifici e completa dedizione quest anno la volta celeste priva di umidità garantirà al cento per cento una scarpinata sul terreno asciutto e privo di neve ed è proprio per questa singolare condizione atmosferica attuale una situazione anomala che perdura da almeno 12 mesi in cui si fa minacciosa la parola siccità così gli aderenti mento tenuto dove al termine della sfilata il grande manufatto di pe notturna è salito sul seconveragno ha raccolto con do gradino del podio sensi anche a caraglio alpini a montefallonio giornata di festa ma anche di memoria e commozione quella celebrata a montefallonio di peveragno dal gruppo alpini domenica 12 febbraio con il ricordo di luigi civalleri disperso sul fronte russo nel 1942 ­ 1943 la piastrina dell alpino peveragnese rinvenuta dal ricercatore di reliquie alpine ferdinando sovran è stata consegnata nell occasione ai familiari alla cerimonia ha preso parte il reduce di russia marco beraldin oltre ad una folla numerosa che ha sfidato il freddo per ricordare i caduti di tutte le guerre dopo la celebrazione della santa messa officiata dal cappellano militare della sezione di cuneo don roberto durbano e animata dalla banda musicale peveragnese è seguito un momento particolarmente suggestivo con la lettura da parte del maestro macagno dell ultimo scritto che il padre maurizio inviò alla famiglia poco prima della tragica ritirata la sera precedente nella confraternita di san pietro è stato commemorato il sacrificio della divisione alpina cuneense alla presenza dei reduci ancora in vita con la lettura di documenti storici e lettere di famigliari di dispersi il capitano gabriele macagno ha ricordato che furono complessivamente 146 i caduti peveragnesi morti e dispersi durante il secondo conflitto mondiale di cui tre nelle campagne di albania due in africa settentrionale due in croazia uno durante la prigionia alleata ottantadue in russia cinque conseguentemente alla ferite riportate in guerra e cinquantuno durante la resistenza l comune di beinette ricorda che sin dal 28 dicembre del 1990 è in vigore un ordinanza che vieta l utilizzo dei fuochi d artificio tipo petardi mortaretti e artifici esplodenti in genere e altresì vietato il lancio e l uso di materie imbrattanti che possono recare molestia alle persone esclusi gli spettacoli di fuochi d artificio per festività o eventi particolari previa autorizzazione dalle competenti autorità e stato dato incarico alla polizia locale di perseguire chi viola le suddette disposizioni i trasgressori saranno pertanto puniti con l applicazione di una sanzione amministrativa che andrà da 25 a 500 Ð dunque i botti potrebbero aver fatto il loro tempo nella delibera di giunta di ottobre 2011 che riporta lo schema triennale dei lavori spiccano 600milaÐ ripartiti in 200mila annui nel triennio dal 2012 al 2014 per la manutenzione delle piste ciclo-pedonali somma che comprende anche la cura di arredo urbano per il suo miglioramento estetico un intervento così massiccio firmato dai responsabili dell amministrazione riguarderebbe i marciapiedi su tutte le strade del concentrico e le aiuole una risistemazione sugli arredi gli attraversamenti e i parcheggi della cittadina perché questo sia possibile bisogna però abbattere tutto ciò che sia di nocumento alla funzionalità dei residenti in poche parole cambiare il volto del paese condizione sottoscritta a patto che arrivino i contributi e qualche grosso spicciolo dalle fondazioni idea potrebbe tradursi in realtà nella sera di lunedì 6 febbraio si è tenuto il primo consiglio comunale del 2012 a beinette dopo la consueta lettura ed approvazione verbali seduta precedente ha tenuto banco l approvazione per le modifiche al regolamento edilizio comunale il geometra musso dell ufficio tecnico del comune ha sottolineato la necessità di omologare nuove regole per uniformarsi con i paesi limitrofi beinette dispone di un regolamento dal 1985 variato nel 2001 tutt ora vigente che riguarda soprattutto il centro storico in pratica si modifica il piano colore mentre per la ristrutturazione si prestano norme già adottate da altri comuni pur salvaguardandone l identità tale da rievocare la cultura e storia del luogo previsto uno snellimento burocratico tra i vari enti zonali e gli utenti del settore edile ed immobiliare in periodi di crisi persistente la razionalizzazione delle spese mediante accorpamenti è d obbligo ne è un esempio la nuova costituzione dell unione dei comuni del consorzio assisten ziale del cuneese e della valle stura questi consorzi sono stati aboliti dal 1° gennaio tuttavia restano in vigore fino al 30 giugno in vista delle elezioni di cuneo e borgo san dalmazzo dal 1° luglio la nuova realtà definita unione dei comuni sarà presieduta in consiglio dal nuovo sindaco di cuneo suoi collaboratori saranno i sindaci di borgo e boves mentre tutti gli altri paesi sotto i 5.000 abitanti saranno rappresentati da uno dei primi cittadini della loro relativa comunità montana ogni comune delega come grandi consiglieri al fine due membri di maggioranza ed uno di minoranza non sono previsti gettoni di presenza per ora l ultimo punto dell ordine del giorno ha visto l approvazione della convenzione con peveragno per la governabilità associata e coordinata delle funzioni di vigilanza e pattugliamento della polizia locale codesta convenzione riceve il viatico generale essendo a peveragno temporaneamente scoperti dopo il congedo in pensione del commissario giuliano campagna vista la collaudata collaborazione del segretario manuela casales in ambedue i centri si affidato il ruolo interurbano all attuale comandante di beinette luciano aimo che resta sempre alle dipendenze di detto comune il comandante presente in aula ha confermato che saranno garantiti il servizio settimanale con sette agenti su un area di 8.600 abitanti e saranno preventivamente programmate situazioni particolari onde svolgere il lavoro nel migliore dei modi servizio a decorrere dal 1° marzo durata tre anni rinnovabile a scadenza entrambi i paesi possono recedere in qualsiasi momento o qualora peveragno decidesse un assunzione del nuovo commissario nasce dall impegno della proloco di peveragno la banca del tempo tieni il tempo a cui è demandato il compito di incentivare lo scambio della disponibilità temporale tra gli iscritti per i responsabili dell inusuale progetto lo scopo è quello di promuovere rapporti paritari tra le persone senza distinzione di età e ruolo sociale per limitare l isolamento della società attuale migliorando così la qualità della vita chi decide di aderire alla proposta della pro loco si rende disponibile a scambiare prestazioni con gli altri correntisti fornendo esclusivamente del tempo a partire da gennaio sono stati organizzati incontri di presentazione pubblici in paese in modo tale da incentivare il coinvolgimento ci spiega l iniziativa cinzia garro presidente della proloco una rete di solidarietà radicata sullo scambio di prestazioni che soddisfano le esigenze legate alla vita quotidiana consente il ripristino di rapporti di buon vicinato scambi che non hanno valore mercantile ma che offrono autenticità al quotidiano mai come nella società attuale la mancanza di tempo è una forma di povertà e la frenesia contraddistingue la vita di ciascuno la nascita nella nostra comunità di una banca del tempo realizza uno scambio paritario tra la domanda e l offerta di tempo basato sui bisogni e le esigenze dei singoli inteso a creare delle relazioni fondate sulla solidarietà e sulla fiducia reciproca sul sito del comune www.peveragno.cn.it è possibile scaricare il modulo di adesione da consegnare direttamente in municipio del tempo una serata sul calcio peveragnese culminerà con l organizzazione di una serata in biblioteca quando sarà estate inoltrata la raccolta di matesul calcio peveragnese negli anni che vanno dal 1950 al 1980 lanciata da un gruppo di appassionati peveragnesi erano gli anni in cui l identità del paese passava anche attraverso lo sport e mai come allora il calcio ha rappresentato un elemento di orgoglio e di appartenenza non solo per chi giocava e per coloro che partecipavano attivamente alla vita della società sportiva ma soprattutto per i tifosi che a centinaia si recavano sull improbabile campo situato davanti all allora albergo serenella per sostenere la formazione di casa sono particolarmente gradite ai sullo sport in generale praticato su territorio peveragnese durante quel periodo e quanto gravitava attorno ad esso i modi di vita i mezzi a disposizione per praticare l attività sportiva i luoghi di raduno dei tifosi e tutti gli aneddoti che hanno reso indimenticabile una stagione mercoledì 15 febbraio a peveragno è intervenuto il consigliere taricco in casa ambrosino per un incontro organzzato dal circolo del partito democratico bisalta pesio bale quale effetto indotto della globalizzazione con un trasferimento di risorse tra aree diverse del pianeta questo dato prire i costi del welfare in particolar modo in un paese come l italia che reanche il piemonte sta attraversando una contribui statali e regionali al settore socioassistenziale e con una riduzione di quelli destinati alla sanità secondo taricco la politica dell amministrazione cota è consistita per ora in una se gestione dei servizi alla salute per quanto concerne l intenzione dichiarata di separare con un nuovo piano sanitario sul modello lombardo gli ospedali medi e piccoli dal territorio asl con rischi di crescita dei costi coperti a prestazione l opposizione decisa del partito democratico e delle altre minoranza ha condotto a un ripensamento il nuovo piano sanitario dovrebbe limitarsi acquisti magazzini logistica a strutture ad hoc uniche sui quattro quadranti della regione torino e provincia cuneo e provincia asti-alessandria novara verbania vercelli ossola il dibattito è durato circa trenta minuti con molti interventi anche sul delicato tema del rischio di ridimensionamento del personale dell aso santa croce e carle di cuneo

[close]

Comments

no comments yet