mondorealenumero142

 

Embed or link this publication

Description

mondorealenumero142

Popular Pages


p. 1

n seve s y da editoriale di simone di giulio anno v numero 25 22 giugno 2012 n.142 nella settimana del presunto e alla fine non realizzato `biscotto ispanico-croato nella settimana del meglio due feriti che un morto di buffoniano conio vogliamo trasportare questi principi sull iniziativa messa in atto dall amministrazione setina sulla questione commissioni e mozioni e sulle modifiche al regolamento vi sembra normale tutto ciò in una situazione standard alla maggioranza di 14 consiglieri sarebbero toccati 12 posti in commissione 4 commissioni per 3 consiglieri ciascuna quindi un consigliere escludendo di raimo presidente dell assise sarebbe rimasto fuori e invece metodo `democratico e modifica del regolamento che porta a 4 gli esponenti di maggioranza nelle commissioni accontentando tutti volete di più i `compagni si faranno un altro `regalino portando a 6 le commissioni permanenti 6x4=24 tutti contenti e sistemati e tutto ciò senza spese per l ente siamo sicuri e tutto ciò per permettere alla minoranza di presentare mozioni firmate da due consiglieri piuttosto che da 4 punto peraltro non portato ancora in consiglio poi la terza rata dell imu sarà praticamente al massimo consentito ma questa è un altra storia attualita sezze dondi bilancio e spl i nodi di campoli da qui a dicembre attualita maenza piano triennale delle opere pubbliche costerà un milione cultura bassiano e sezze sport danze popolari e tanto altro ancora nel weekend priverno picozza attacca sul centro storico il comune controbatte pontinia l assessore pedretti annuncia la ristrutturazione delle scuole priverno festa aperta ecco tutte le novità dell edizione 2012

[close]

p. 2

mondore@le numero 142 22 giugno 2012 speciale grilli e stelle fuoco di paglia l antipolitica è davvero il futuro del paese di simone di giulio antipolitica liste civiche guerra ai poteri forti e ai vecchi sistemi legati a schemi che ormai hanno fatto il proprio tempo da tantissimo ormai si sente parlare di tutto ciò ma la situazione odierna amplificata dalle ultimi vicissitudini politiche e dalla crisi economico-finanziaria hanno accelerato un processo che sembrava sopito quello di ridurre il potere nelle mani dei partiti e di tornare ad amministrare secondo dettami che guardano il bene comune e la tutela dei cittadini la bomba è esplosa proprio sull onda lunga dell antiberlusconismo il fallimento del precedente governo è stato chiaro e palese altrettanto chiare e palesi le mille difficoltà che hanno dimostrato quei partiti che tanto avevano spinto mediaticamente e non affinché il cavaliere di arcore si togliesse dalla vita politica italiana in questo contesto con un paese che guardava lo spread e con nessuno che ha voluto prendersi le proprie responsabilità per cambiare lo status quo oltre al sistema elettorale decisamente obsoleto si è ricorsi al governo tecnico che naturalmente non può essere minimamente considerato civico ma si va a collocare in un sistema forse addirittura più malato di quello politico quello finanziario legato alla nostra presenza nel panorama economico europeo e mondiale e che sicuramente esclude in maniera totale il volere popolare e le necessità dei cittadini basti pensare al numero spropositato di tasse che in soli sei mesi sono state emanate da i vari monti fornero passera tutto ciò ha portato ad alcune conseguenze la prima è che i cittadini si sentono ancora di più lontani da chi li governa e dovrebbe indirizzarne la crescita dall altra al fiorire e allo sbocciare del nuovo fenomeno civico che pone come base del suo essere il fatto che la politica così come intesa finora ha fallito su tutti i fronti a gettare benzina sul fuoco della sfiducia nei confronti dei rappresentanti della politica di casa nostra i tanti scandali in cui diversi partiti si sono ritrovati dalle feste di arcore passando per i diamanti della lega fino ai soldi del finanziamento pubblico che sono spariti dalle casse della ex margherita non solo gli scandali hanno anche provocato una serie di conseguenze alla vita normale dei cittadini con la sanità ridotta ad un carrozzone in continua perdita e quindi sottoposta a tagli drastici per non parlare del futuro lavorativo delle nuove generazioni o della crescita culturale del paese tutto ciò non ha fatto altro che accelerare il malcontento di poltrone d oro e di privilegi ai politici si sente parlare da anni ma quando sono esplosi in maniera evidente e concreta gli scandali di palazzo si è avuta la conferma che il sistema era arrivato al collasso e da qui ogni tanto anche sull onda lunga e inevitabile del populismo si è passati ai dati di fatto l antipolitica è diventata una sorta di bandiera con grillo e il movimento 5 stelle a raggiungere almeno statisticamente dei numeri da capogiro laddove però il nuovo modo di intendere la politica si è concretizzato pensiamo alla nuova parma di pinzarotti qualche problema c è stato e qualcuno ha pensato al classico fuoco di paglia lo stesso grillo ha ipotizzato qualche modifica all interno dello statuto originario del suo movimento che attualmente è concepito solo per realtà locali quindi meno articolate però i dati statistici parlano chiaro insieme ad un boom di elettori che si dichiarano pronti a disertare le urne nella prossima primavera del 2013 molti hanno deciso sempre nelle intenzioni di avvicinarsi al civismo addirittura l ex premier berlusconi insieme al fido marcello dell utri cofondatore della casa delle libertà ha depositato il marchio per una nuova lista civica che si chiamerà italia pulita quindi il vero pericolo come sempre del resto è che anche il civismo venga utilizzato per mascherare vecchi sistemi e per riciclare vecchi volti che già hanno dimostrato a destra a sinistra e al centro di non essere in grado di governare e di aver portato l italia sul baratro il rischio è che la novità sia una minestra riscaldata e che il paese resti ancora una volta stretto in una morsa senza alcuna speranza di crescere 2

[close]

p. 3

mondore@le numero 142 22 giugno 2012 speciale civici in salsa pontina ancora troppo deboli nella nostra provincia non sfondano di simone di giulio il mondo cambia la politica delude le aspettative ma i partiti principali nella provincia di latina sembrano reggere la botta il civismo in salsa ad eccezione di qualche rarissimo caso non è mai esploso e i motivi sono diversi intanto i partiti sono radicati in maniera maggiore sul territorio e si tende ancora a fare una distinzione netta e imprescindibile tra destra e sinistra poi le liste civiche che si sono presentate di recente hanno tanti a volte troppi legami con il vecchio e vetusto modo di intendere la politica e l amministrazione ci aveva provato qualche anno fa fabrizio cirilli con il movimento l altra faccia della politica ma le cose non sono andate come si sperava prima di tutto gli esponenti del nuovo gruppo non arrivavano dalla cosiddetta `società civile conditio sine qua non dei nuovi movimenti ma da una costola dell allora casa delle libertà più che un nuovo modo di intendere politica e capacità amministrative quello dei cirilliani era sembrato un tentativo di uscire dalle logiche secondo loro malate in cui si era andato ad inserire il centrodestra soprattutto nel capoluogo pontino dopo aver in qualche modo ostacolato la corsa alla seconda elezione al primo turno di vincenzo zaccheo i cirilliani sono tornati sui propri passi smettendo i panni dei `grillini sui generis e sposando in pieno il progetto del rilancio del centrodestra con giovanni di giorgi timoniere del nuovo popolo della libertà nel capoluogo un esperienza di civica dunque fallimentare e rientrata nei ranghi senza aver ottenuto risultati prestigiosi e senza aver potuto mettere in pratica i propositi della vigilia unico caso almeno nei comuni sopra i 10.000 abitanti in quelli più piccoli ufficialmente sono tutte liste civiche di progetto civico arrivato al potere è quello di sezze quando nel 2003 un intuizione di paride martella diede vita ad una coalizione a sostegno di lidano zarra in quel caso una serie di fattori condussero alla clamorosa affermazione da una parte il centrosinistra decisamente in panne dopo il decennio di giancarlo siddera dall altra un centrodestra troppo sicuro che i risultati raccolti in ambito nazionale e in ambito provinciale si sarebbero potuti ripetere anche in ambito comunale zarra dal canto suo incrociò i malcontenti di entrambi gli schieramenti e ne intercettò gli elettori forte anche di sei liste con nomi `forti che gli garantirono voti pesanti ma il suo intento riuscì soltanto a metà non fu sufficiente infatti il 38 raccolto al primo turno per arrivare a mettere in atto il progetto definitivo al ballottaggio per evitare che la sinistra a sostegno di giovan battista giorgi tornasse a governare zarra fu costretto a chiedere l aiuto del centrodestra che aveva presentato giuseppe ciarlo il risultato fu disastroso zarra riuscì a governare per poco più di due anni poi fu ingabbiato nelle dinamiche dei partiti che componevano la sua coalizione e fu sfiduciato nel 2007 a provare la scalata in consiglio comunale con due movimenti realmente civici furono identità setina e iniziativa sociale ma i risultati non li premiarono nonostante entrambi avessero per la prima volta e lo fanno ancora realizzato proposte meno plateali e clamorose ma sicuramente più realizzabili e forse più utili alla collettività insomma finora la nostra provincia è rimasta insensibile ai movimenti civici e chissà se in futuro la spinta della cosiddetta antipolitica possa in qualche modo intaccare il sistema partitico direttore responsabile simone di giulio vicedirettore luca morazzano caporedattrice paola bernasconi redattori mario giorgi marco fanella roberto tartaglia responsabile web alessandra carconi progetto grafico e sito web sketch[idea stampato presso artegraf via marittima 75 priverno contatti www.onirikaedizioni.it www.myspace.com/mondoreale mondorealemagazine@gmail.com tel 3394966093 la redazione di mondore@le sede di onirika edizioni si trova in via casali iv tratto snc 04018 sezze lt testata registrata presso il tribunale di latina il 29 febbraio 2008 rg 128/08 vg cr.323 registrazione stampa n.892 iscritto al roc dal 7 marzo 2008 n° iscrizione 17028 ogni forma di collaborazione con onirika edizioni salvo accordi presi in precedenza È da ritenersi totalmente gratuita chiuso in redazione il 20 giugno 2012 3

[close]

p. 4

mondore@le numero 142 22 giugno 2012 latina raduno dei bersaglieri tra mille polemiche pareri discordanti sull evento nel capoluogo di simone di giulio ha diviso il popolo latinense soprattutto quello sui social network più conosciuti il 60esimo raduno nazionale dei bersaglieri tenutosi la scorsa settimana nel capoluogo pontino per molti è stato un successo per altri un flop assoluto decisamente lontano dai fasti del raduno degli alpini di tre anni fa pochi bersaglieri ad eccezione della sfilata commercianti che si lamentano per gli scarsi affari e molti negozi che hanno deciso di restare con le serrande abbassate fanfare che suonano intorno alle 3 di notte in pieno centro ed alcuni interventi delle forze dell ordine nella zona dei pub insomma qualche disagio e sicuramente qualche responsabilità anche da parte degli organizzatori unico momento che verrà ricordato quello della sfilata nonostante il grandissimo caldo sono state molte le persone che hanno preso parte al corteo che al via da via isonzo si è snodato lungo le vie del capoluogo fino ad arrivare a piazza del popolo la sfilata conclusiva delle manifestazioni del 60esimo raduno dei bersaglieri è stata aperta dal messaggio inviato dal presidente della repubblica giorgio napolitano dalla loro costituzione 176 anni orsono i fanti piumati hanno scritto pagine gloriose della storia d italia essi rappresentano i valori più nobili della militarità e sono per i cittadini simbolo di generosità coraggio e vitalità costantemente impiegati nelle aree di crisi i reparti dei bersaglieri si sono sempre distinti per valore abnegazione e giusto approccio alle realtà locali riscuotendo l ammirazione dei colleghi dei paesi alleati e la riconoscenza delle popolazioni interessate sono certo che il raduno di latina sarà per l associazione e il corpo intero l occasione per rinnovare la memoria delle imprese del passato e per stimolare una riflessione sul futuro della specialità nel quadro di uno strumento militare sempre più integrato in ambito interforze e multinazionale ad aprire la sfilata che ha visto la partecipazione dei 30mila bersaglieri giunti nel capoluogo pontino il presidente della regione lazio renata polverini e il sindaco di latina giovanni di giorgi che hanno corso insieme ai fanti piumati accanto al presidente dell associazione nazionale bersaglieri generale marcello cataldi era doveroso ha affermato la polverini essere qui in questa giornata così importante latina ha risposto e la regione lazio ha sostenuto con convinzione questo evento nel corso della manifestazione il capo di stato maggiore dell esercito generale claudio graziano ha comunicato che è stata effettuata una donazione di 15mila euro da parte dei soldati della brigata bersaglieri garibaldi in servizio in afghanistan a favore delle popolazioni colpite dal recente sisma casa dello studente chiusura scongiurata incontro positivo tra ater e laziodisu di simone di giulio si è tenuto nei giorni scorsi l atteso incontro fra l ater della provincia di latina e laziodisu per cercare di mantenere attiva la casa dello studente in via villafranca al summit hanno partecipato oltre al presidente dell ater gianfranco sciscione il vice presidente enrico de persiis direttore generale dell ater di latina paolo ciampi e di consiglieri paolo frison francesco aversa e giuseppe coluzzi per l ente regionale per il diritto allo studio c erano invece il presidente roberto pecorario ed il direttore generale pierluigi mazzella l incontro ha fatto chiarezza sulla gestione dell immobile e degli appartamenti in futuro per la casa dello studente cambierà solo la gestione operativa l obiettivo è di 4 valorizzare e di rendere la casa dello studente più funzionale per gli universitari sarà dell ater ha detto il presidente di laziodisu roberto pecorario il compito di gestire in modo efficiente e qualificato l immobile con la gestione dell ater potremmo da un lato migliorare i servizi e dall altro avere economie di gestione disponibili per altri interventi soddisfatto anche gianfranco sciscione il presidente dell ater ha spiegato metteremo a disposizione di laziodisu il nostro knowhow di gestione immobiliare l intento è quello di sfruttare al massimo le capacità di questa struttura rispetto alle potenzialità che esprime l accordo sarà ufficializzato prima delle vacanze estive.

[close]

p. 5

mondore@le numero 142 22 giugno 2012 sezze campoli gli ostacoli da qui a dicembre bilancio dondi spl e non solo di simone di giulio distribuite le deleghe azzerato qualche mal di pancia della primissima ora e incassato anche il nodo delle commissioni consiliari adesso per campoli e per i componenti della sua squadra chiamati ad azioni importanti dopo i risultati ottenuti nelle scorse elezioni amministrative si apre un periodo caldissimo e pieno di decisioni importanti da prendere si inizia con il bilancio previsionale per la presentazione del quale il governo centrale ha deciso di dare una proroga fino al prossimo 31 agosto la precedente scadenza era fissata al 30 giugno una boccata d ossigeno per tutte le amministrazioni sezze compresa che dovranno far fronte a tagli imprevisti e trovare risorse laddove mai si è pensato di attingere una mano a non lasciare le casse comunali vuote e a restare nei canoni stabiliti dalla legge potrebbe essere data dalla terza rata dell imu in campagna elettorale campoli non ha affrontato l argomento mentre zarra aveva subito affermato che la terza tranche dell imposta municipale unica che finisce direttamente nelle casse comunali sarebbe stata nell ordine del minimo consentito e che non avrebbe condizionato minimamente le tasche dei cittadini di sezze le prime indiscrezioni che arrivano dal palazzo comunale invece raccontano di un campoli intenzionato ad affidarsi ad un mero conto matematico i tagli operati nei confronti di un comune come sezze sono quantificabili in 1,6 milioni di euro circa una cifra consistente soprattutto con un comune con mille incognite e con un territorio così vasto quindi per questo motivo e sulla base di una semplice equazione si arriverà a stabilire quanto pagheranno i cittadini setini per la nuova tassa sulla prima e sulla seconda casa oltre all imu però sono altri i nodi da districare da qui alla fine dell anno per il primo cittadino di sezze e la sua squadra di governo primo tra tutti quello della gestione del servizio idrico integrato con la città e gli utenti soprat tutto reduce dalla delicata diatriba tra la concessionaria del servizio la dondi e acqualatina in questo caso sarà ottobre il mese più caldo quando il tribunale amministrativo regionale del lazio si esprimerà sulla validità della rescissione del contratto con la concessionaria di rovigo stabilita lo scorso 26 settembre dal consiglio comunale e quando qualche giorno dopo sarà la volta dell inizio del secondo lodo arbitrale sempre restando in tema idrico c è il nodo legato alla realizzazione del depuratore unico la cui strada sembra essere stata rallentata dai tempi biblici della burocrazia oltre alla piscina che dovrebbe iniziare ad essere costruita capitolo a parte forse il più delicato quello che riguarda la servizi pubblici locali nessuno parla ma lo spettro di chiusura al 31 dicembre prossimo sembra farsi sempre più pressante la situazione economica dell ente che ha come socio unico il comune di sezze non è delle migliori la differenziata non ha raggiunto i numeri sperati qualche anno fa e le difficoltà di gestione soprattutto dei rifiuti sono all ordine del giorno in questa situazione anche in considerazione delle difficoltà che attraversano altri comuni del comprensorio sembra sempre più probabile la realizzazione di un consorzio roccagorga e pontinia almeno sulla carta sembrano le realtà che potrebbero entrare in questa ottica anche se sul tavolo bisognerà mettere più delle buone intenzioni e sezze sarà chiamata ad essere capofila di un nuovo progetto ambizioso ma particolarmente complicato insomma è tanto lavoro che aspetta la giunta guidata da campoli e non è detto che qualcuno di questi problemi non possa creare ulteriori frizioni all interno di una maggioranza che qualche crepa l ha già palesata 5

[close]

p. 6

mondore@le numero 142 22 giugno 2012 maenza varato il piano triennale delle opere pubbliche poco più di un milione due terzi subito di luca morazzano dopo averlo approvato in consiglio il piano triennale delle opere pubbliche quello che si svilupperà dal 2012 al 2014 è stato inviato all osservatorio dei lavori pubblici per essere reso definitivamente pubblico ed eseguibile questo quanto deliberato nello scorso consiglio comunale che ha approvato quello che risulta essere un piano delle opere pubbliche assai articolato e complesso oltre che roboante in fatto di cifre considerato il suo ammontare totale superiore al milione di euro di questi quasi 710 mila saranno reperiti dalla disponibilità finanziaria per l anno in corso il 2012 mentre 250 mila incideranno per il prossimo anno e i restanti 71 mila nel 2014 anno in cui arriveranno pure le elezioni le opere varate saranno così suddivise ampliamento e sistemazione via beata maria de mattias che costerà 150.000 abbattimento barriere architettoniche sede comunale per una spesa di 71.000 il rifacimento e adeguamento impianto antincendio dell edificio scolastico di via san sebastiano inciderà per 100.000 euro gli interventi manutenzione strade-fondi piccoli comuni costeranno 50.000 euro la cifra destinata per la riqualificazione aree degradate centro storico sarà invece di 18.910 euro e comporterà anche la sessione di immobili settantamila euro serviranno invece per il completamento della tensostruttura con l augurio di non trovare all interno dei danneggiamenti dovuti all incuria e al passare del tempo considerato lo stato di abbandono durato anni e che renderebbe insufficienti gli interventi programmati così come le spese preventivate ndr sono previsti anche dei lavori di ristrutturazione gli ennesimi del plesso scolastico via san sebastiano 210.000,00 una grande fetta di investimenti verrà assorbita dai lavori di completamento e ampliamento del cimitero comunale che costerà altri 300.000 euro infine il completamento e la ristrutturazione della sede espositiva di via del duomo del museo pinacoteca costerà 60.000 euro all interno del piano triennale è stato stabilito che eccettuati i lavori all impianto antincendio delle scuole che riceveranno però i lavori di ristrutturazione l ampliamento di via beata santa maria de mattias e l abbattimento delle barriere architettoniche al comune gli altri 6 interventi vanno inseriti nel piano dei lavori dell anno in corso dato che dovrebbe garantirne un solerte avvio e si spera anche una rapida conclusione non tutti gli interventi programmati però hanno trovato parere unanime in sede di consiglio tanto che come si apprende da verbale dopo l illustrazione generale esposta dall assessore di competenza loreto polidoro il consigliere fauttilli ha espresso il suo voto contrario riguardo 6 i lavori di completamento della tensostruttura lo stesso fauttilli da verbale dichiara di non condividerli in quanto come sempre affermato anche nel corso del precedente mandato elettorale la struttura si colloca in un sito pericoloso ed inadeguato da un punto di vista della sicurezza il consigliere masi afferma che l area venne da lui proposta in quel sito per sfruttare l ampiezza degli spazi un altro sito avrebbe consentito una realizzazione molto più piccola le idee originarie però non devono essere snaturate auspica che venga utilizzata al più presto e si possa darla in gestione a terzi a margine della discussione entra anche la questione di via le rose che come notato da fauttilli necessita di interventi di messa in sicurezza ma non è inserita dell elenco degli interventi la risposta di polidoro è quella che dopo l emergenza che ha portato alla chiusura dal comune sono partiti per tre volte dei solleciti alla regione lazio che però ancora tarda a dare una risposta sui lavori che porteranno alla riapertura.

[close]

p. 7

mondore@le numero 142 22 giugno 2012 maenza no alle alienazioni il consiglio comunale sceglie di tenere tutto di luca morazzano nello stesso consiglio comunale che ha varato il piano delle opere pubbliche del triennio 2012-2014 è stato approvato pure il piano delle alienazioni e delle valorizzazioni dei beni immobiliari in possesso dell ente comunale per l intero elenco la maggioranza ha deciso di optare per la valorizzazione propendendo per il mantenimento di tutti i beni che sono l edificio ex scuola rurale in località farneto l edificio della scuola di musica sito in via del colle l ostello per la gioventù sito in piazza santa maria de mattias l edificio destinato in parte a uffici periferici comunali e in parte in locazione sito in piazza rosa comune vecchio l ex scuola materna in via circonvallazione l edificio concesso in fitto a poste italiane in piazza ferdinando lepri l ex scuola rurale in località montacuto oggetto di ristrutturazione non completata per la destinazione turistica il locale destinato a magazzino sito in via roma la caserma carabinieri in via unicef i terreni agricoli concessi in fitto a san martino e a san luca,gli edifici in via duomo da destinare ad edilizia abitativa contestualmente alla presentazione dell elenco l assessore all urbanistica e ai lavori pubblici loreto polidoro ha spiegato che è intenzione dell amministrazione utilizzare la l.r 10/2011 per il recupero del plesso di via farneto che risulta in stato di abbandono sempre in merito al su citato elenco il consigliere di opposizione marchetti afferma che l ex mattatoio dovrebbe essere alienato o in qualche modo valorizzato mentre masi spiega che tra breve se non si decide come utilizzarlo la struttura dovrà essere abbattuta per via delle infiltrazioni della vegetazione a supporto della maggioranza il consigliere maselli prende la parola per dichiarare che attualmente un alienazione non consentirebbe di recuperare i costi di realizzazione fauttilli invece dichiara che occorrerebbe darlo in concessione a privati e dopo un certo numero di anni riscattarne la proprietà lepini città nuove cresce ancora il movimento sbarca a roccasecca di mario giorgi città nuove il movimento politico che fa capo al presidente della regione lazio renata polverini e che ha in provincia di latina il suo referente nel presidente dell ater gianfranco sciscione si espande e si consolida nel comprensorio collinare lepino e ausono e così dopo priverno anche a roccasecca dei volsci ci si organizza il referente locale è il consigliere comunale di opposizione già vicesindaco nella prima parte della passata legislatura antonio casconi leader del movimento voler bene a roccasecca casconi ha motivato la sua scelta sottolineando che si tratta di un progetto nuovo in cui ha ritrovato la voglia di coerenza pulizia vicinanza ai bisogni dei cittadini che sono sempre stati la base dell impegno pubblico della lista `voler bene a roccasecca e mio personale inoltre si è detto convinto che questo gruppo cui si stanno avvicinando tanti cittadini del comprensorio lepino e non solo riuscirà a crescere per diventare riferimento soprattutto di tutti coloro che vogliono ritrovare la sana politica e la passione in un confronto aperto lontano dai partiti ormai sclerotizzati e ingessati ad opera di politici che da decenni sono occupati nelle sedi di comando a rappresentare soprattutto e solo se stessi la prima iniziativa pubblica di città nuove nel piccolo centro collinare ausono si è avuta in sintonia con altre piazze d italia sabato e domenica scorsi in piazza santa maria per raccogliere le adesioni alla petizione popolare che chiede la revisione dell elezione dei deputati e dei senatori restituendo al cittadino la determinazione e la scelta del proprio rappresentante senza imposizione dell unica preferenza a favore di personaggi imposti dai vertici centrali dei partiti senza legami con il territorio anche a priverno dove il movimento ­ come detto si è costituito già da alcuni mesi il gruppo città nuove nelle stesse giornate ha promosso coordinato dal portavoce fabio carfagna analoga raccolta di firme il cui scopo ­ ha sottolineato lo stesso carfagna ­ è quello di chiedere la modifica alle istituzioni della legge elettorale ormai ampiamente e trasversalmente considerata inadatta e inefficace a svolgere le garanzie di sovranità popolare che tale normativa deve garantire alla collettività 7

[close]

p. 8

mondore@le numero 142 22 giugno 2012 priverno aiuti per i terremotati dell emilia romagna di mario giorgi anche priverno si dà da fare per cercare di venire incontro alle popolazioni terremotate dell emilia romagna oltre ad iniziative a livello individuale e di associazioni ­ da segnalare il grande impegno profuso dalla protezione civile ­ se ne registrano negli ultimi giorni due a livello più istituzionale dapprima si è mobilitata giovane italia movimento giovanile del pdl gi ­ ha detto il presidente alessandro miccinilli ha scelto di collaborare con il r.o.s reparto operativo softair impressionante è l organizzazione messa su dal ros ­ ha sottolineato miccinilli che contrariamente a quanto si possa pensare non è formato semplicemente da giovani che giocano a far la guerra ma di persone di ogni età che hanno una profonda cultura tattico/militare spesso dettata dalla passione e da un profondo rispetto della natura in un secondo step il ros contribuirà alla fase di ricostruzione e lo farà nel paese di novi di modena dove i fondi raccolti in accordo con il sindaco di quella città verranno destinati alla realizzazione di qualcosa di prettamente giovanile un centro di aggregazione o un parco pubblico il nostro ­ ha concluso miccinilli ­ è un piccolo gesto ma un gesto importante poi è stata la volta del comune di priverno nella seduta del consiglio comunale di giovedì 14 giugno è stato approvato all unanimità il punto all ordine del giorno che prevedeva il sostegno alle popolazioni terremotate dell emilia romagna su proposta del consigliere francesca onorati infatti il comune di priverno aderirà ad una delle iniziative solidali che si stanno mettendo in piedi in tutta italia attraverso l acquisto e la vendita nel nostro territorio del formaggio emiliano sono stati già contattati ­ ha precisato onorati alcuni caseifici dell emilia romagna per acquistare le forme di parmigiano che a causa del terremoto non potranno più essere vendute al pubblico con perdite economiche ­ e non solo ­ gravissime le forme coinvolte nei crolli del 20 e del 29 maggio ammontano a 311 mila unità portando il numero delle forme totali colpite dal sisma a oltre 600.000 mila unità di cui circa 330.000 pari al 10 della produzione danneggiate il comune di priverno al fine di dare quanta più rilevanza possibile all iniziativa si sta già attivando nella ricerca di altre collaborazioni come quella con le associazioni di categoria con le amministrazioni limitrofe ecc per cercare di organizzare una manifestazione solidale congiunta con l unico obiettivo di dare un piccolo sostegno a chi il giorno prima aveva una vita e quello dopo raccoglieva i cocci di quella stessa vita laddove ce ne era ancora qualcuno 8 miccinilli motore dell approvazione in consiglio non c è pace per di luca morazzano in un comunicato del consigliere comunale del pd elvira picozza vengono raccolte le segnalazioni dei cittadini residenti nel cuore del centro storico di priverno lungo le vie che circondano palazzo zaccaleoni e i famosi alloggi di via volpe la stessa picozza definisce allarmanti le segnalazioni riguardo due importanti tasselli del nostro patrimonio dimenticati dalla giunta macci in particolare le fotografie allegate segnalano le condizioni di grave degrado in cui i residenti sono costretti a vivere tali condizioni riguardano aspetti legati alla sicurezza come la pericolosità della pavimentazione stradale con cedimenti che hanno dato origine a vere e proprie buche ampie parti del fondo stradale prive della pavimentazione cumuli di sampietrini divelti che ostacolano e rendono rischioso il passaggio degli abitanti aspetti legati alle condizioni igienico ambientali e sanitarie come la crescita incontrollata di vegetazione infestante che ha ricoperto letteralmente la strada e i muri edifici abbandonati trasformati in discarica con cumuli di rifiuti putrescenti che attraggono ogni sorta di animali e di insetti nella sua nota la picozza commenta senza mezzi termini le immagini una situazione insostenibile che i cittadini hanno ripetutamente segnalato agli uffici comunali senza ottenere alcun esito o intervento risolutivo tanto che qualcuno di loro ha provveduto a tamponare la situazione con i propri mezzi pur di scongiurare il pericolo di

[close]

p. 9

mondore@le numero 142 22 giugno 2012 il centro storico incidenti soprattutto per anziani e bambini che trascorrono all aperto la maggior parte della giornata i cittadini residenti sono indignati di fronte a tanta indifferenza dell amministrazione comunale alla quale rivolgono una domanda cosa dovrà accadere perché si decida di intervenire che inizino i lavori promessi dall accordo con l ater oppure cosa purtroppo molto più probabile che si verifichi qualche incidente invitiamo il sindaco ad ascoltare le richieste dei cittadini e ad intervenire per ripristinare condizioni di igiene e sicurezza non solo in via zaccaleoni e via volpe ma in tutte le aree del territorio urbano periferie comprese che oggi sono abbandonate all incuria e al degrado soprattutto in vista dell estate periodo in cui il caldo finirebbe per aggravare ulteriormente la situazione prende atto della situazione l amministrazione comunale che in un comunicato emana puntuale la sua risposta le condizioni di via volpe rappresentano un lascito della precedente amministrazione comunale che aveva anche preso e proceduto ad appaltare i lavori un eredità pesante che ancora grava e non poco sull attuale gestione di una parte del centro della città va chiarito anche che l amministrazione ha predisposto già da tempo un ordinanza al fine di intervenire dal punto di vista igienico-sanitario su cantiere fermo una stazione tanti problemi parcheggi biglietteria e non solo di mario giorgi avevamo sperato che dopo tanti errori e fallimenti che hanno costellato nove anni di amministrazione macci almeno un opera pubblica arrivasse a buon fine invece abbiamo dovuto ricrederci ad esprimersi in questo senso è il consigliere comunale del partito democratico elvira picozza l esponente pd fa riferimento al progetto per la realizzazione del parcheggio ferroviario della stazione di fossanova che ­ sottolinea picozza subisce un nuovo arresto a stabilirlo ­ riferisce il consigliere comunale di opposizione è stato il tribunale amministrativo regionale per il lazio sezione di latina che proprio in questi giorni ha pronunciato la sentenza che azzera del tutto la gara d appalto dei lavori dichiarando inammissibili le motivazioni giustificative prodotte dal comune di priverno e accogliendo definitivamente il ricorso della ditta esclusa dalla gara stessa senza voler entrare nello specifico della sentenza ­ è sempre elvira picozza a parlare è facile dedurre che la decisione assunta dal tar del lazio sia riconducibile alle procedure che hanno caratterizzato la gara d appalto svoltasi in modo pasticciato e poco trasparente al punto da essere prima sospesa e successivamente annullata inevitabile chiedersi a questo punto cosa accadrà si ricomincia daccapo ­ ironizza picozza con ulteriori ritardi e spreco di risorse per le spese legali sostenute gli eventuali risarcimenti alla ditta esclusa senza contare il danno prodotto ai cittadini che attendono ormai da anni questo servizio essenziale la cui mancanza arreca loro gravi disagi oltre a ripercuotersi negativamente sullo sviluppo turistico del nostro territorio di cui lo snodo ferroviario rappresenta un importante tassello una sola nota a margine chi ha la ventura di raggiungere la stazione di fossanova non può non notare la scena stridente quanto assurda di una recinzione metallica attorno al terreno che avrebbe dovuto ospitare il nuovo parcheggio proprio a ridosso del piazzale antistante lo scalo ferroviario ben chiusa e con l invito agli estranei a non entrare e la sosta selvaggia di decine e decine di automobili nel piccolo spiazzo lato binari e lungo entrambi i lati della stradina di accesso alla stazione con tutte le conseguenze per il passaggio di macchine e pullman facilmente immaginabili 9

[close]

p. 10

mondore@le numero 142 22 giugno 2012 pontinia inizia la ristrutturazione degli edifici scolastici l annuncio dell assessore franco pedretti di roberto tartaglia in concomitanza con la chiusura delle scuole l assessore ai lavori pubblici franco pedretti ha organizzato l inizio dei lavori per la ristrutturazione delle scuole di pontinia lavori presentati nei giorni scorsi ai funzionari del ministero delle infrastrutture e dei trasporti che ha elargito i finanziamenti necessari le scuole che saranno interessate dai lavori sono la materna di viale europa e l elementare don milani le ristrutturazioni però avevano già toccato nei giorni scorsi due scuole site in periferia e per comprendere l importanza di queste opere basti pensare che quelle di prossima realizzazione che si spera verranno concluse prima della riapertura delle scuole richiederanno un investimento di circa 780mila euro 350mila per la scuola materna e i restanti 430mila a favore della don milani come fa sapere lo stesso pedretti si tratta di lavori impegnativi di manutenzione straordinaria che vanno a toccare un tema caldo e delicato come quello della scuola tema ancora più sentito a pontinia in questi giorni dopo l irruzione vandalica che ha reso inagibile la scuola media giovanni verga un atto ancora impunito perpetrato il giorno successivo all esposizione dei quadri con i voti intanto le forze dell ordine sembrano essere sulla pista giusta e a breve è probabile che i responsabili verranno consegnati alla giustizia i vandali si sono introdotti furtivamente nella scuola e hanno appiccato il fuoco in un aula appena inaugurata allagando poi bagni e corridoi e rimangono diversi interrogativi chi pagherà i danni come mai le scuole non sono protette da sistemi di allarme e soprattutto quei ragazzi si saranno resi conto della gravità del loro atto nasce il comitato solidale per l emilia di roberto tartaglia nasce a pontinia il comitato solidale per l emilia si tratta di un gruppo di lavoro con finalità prettamente umanitarie rivolte ai cittadini dell emilia romagna colpiti dal sisma di maggio riunitosi l 11 giugno 2012 per la prima volta il comitato vede la presenza dei rappresentanti di tutte le associazioni operanti sul territorio nonché commercianti e liberi cittadini sensibili alle tematiche di sostegno umanitario quale concreta testimonianza per i terremotati di reggio emilia è nato con il supporto dell amministrazione comunale con finalità di raccolta fondi un contributo concreto per essere vicini all emilia dunque il comitato è già dotato di un proprio conto corrente presso la cassa rurale ed artigiana dell agro pontino nonché di un ufficio di stampa di mediazione interattiva con il cittadino i membri hanno già preso l impegno di snellire le procedure per l acquisto di parmigiano reggiano dai caseifici delle aree terremotate ed hanno già predisposto un calendario di eventi ad arte e manifestazioni estive per conto delle associazioni con finalità di raccolta fondi lo spirito caratterizzante della promozione del comitato ­ fanno sapere i fondatori sottolinea un impegno di lavoro sinergico e 10 di coinvolgimento globale di tutta la comunità di pontinia non si vuole essere né primi né secondi né tantomeno forzare o obbligare forme di partecipazione non sentite si vuole solo che il cuore pulsante di una comunità nelle sue varie rappresentanze istituzionali e associative dia il messaggio che anche noi ci vogliamo essere le associazioni riunite nel comitato sono ad oggi aido avis pro-loco associazione g.a.p associazione liberi forti protezione civile associazione salviamo il paesaggio confartigianato imprese pontinia caritas nemesis onlus associazione burraco associazione extrascuola associazione visual track associazione cantiere creativo nonché l amministrazione comunale e il consiglio dei giovani per saperne di più si può contattare il comitato all indirizzo email pontiniasolidale.emilia@gmail.com.

[close]

p. 11

mondore@le numero 142 22 giugno 2012 sermoneta un ordinanza restrittiva per prevenire gli incendi il sindaco giovannoli detta regole ferree di luca morazzano il comune cerca di fare tesoro delle esperienze traumatiche dello scorso anno quando le fiamme di ripetuti incendi danneggiarono pesantemente svariati chilometri del patrimonio boschivo sermonetano e promulga un ordinanza con il chiaro intento di favorire la prevenzione del ripetersi di tali rischi nell ordinanza numero 10 del 15 giungo infatti il sindaco giuseppina giovannoli ordina lo stato di grave pericolosità per rischio di incendi boschivi e di interfaccia sul territorio comunale dal 15 giugno al 30 settembre 2012 il che tradotto significa l imposizione a tutti gli enti pubblici e privati possessori a qualsiasi titolo di boschi terreni agrari prati pascoli ed incolti di adoperarsi in ogni modo al fine di evitare il possibile insorgere e la propagazione di incendi ad essi è fatto obbligo di adottare alcuni interventi preventivi 1 perimetrale con solchi di aratro per una fascia di almeno cinque metri 10 se adiacenti le linee ferroviarie i propri terreni e sgombero di covoni di grano foglie secche e altro materiale combustibile 2 ripulitura della vegetazione erbacea e arbustiva delle aree boscate confinanti con strade e altre vie di transito per una profondità di almeno cinque metri 3 ripulitura da parte degli enti interessati anas fs spa amministrazione provinciale ecc della vegetazione erbacea ed arbustiva fatta eccezione per le specie protette presente lungo le scarpate stradali e ferroviarie nel rispetto delle norme vigenti compreso il codice della strada in caso di negligenze o inosservanze verrà riconosciuta la responsabilità degli interessati in più viene proibita nello stesso periodo l accensione delle stoppie nelle vicinanze di boschi siepi magazzini o depositi di cereali o di altro materiale combustibile o infiammabile o comunque su tutti i terreni condotti a coltura agraria a pascolo o incolti al di fuori di tale periodo chiunque abbia acceso il fuoco dovrà provvedere a stabilire preventivamente speciali mezzi di arresto del fuoco assistendo personalmente alla sua evoluzione avvalendosi della collaborazione di un numero congruo di persone nelle stesse aree durante la stagione estiva e autunnale è vietato fumare o accendere fuochi per qualsiasi motivo infine chiunque avvisti un incendio ha l obbligo di comunicarlo alle forze dell ordine preposte ambulanti posti al mercato di monticchio disponibili due ittici e due agricoli di luca morazzano che il mercato settimanale di sermoneta sia diventato un punto di riferimento non solo per i cittadini dell ex ducato caetani ma anche per tanti altri utenti provenienti dai centri urbani limitrofi lo testimoniano le tante presenze che ogni domenica mattina si registrano in località monticchio tra le bancarelle ciò rende appetibile il mercato anche per gli stessi commercianti ambulanti per i quali fanno sapere dal comune c è ora una nuova possibilità di far parte degli espositori in questione e stato infatti pubblicato sul sito dell ente un bando che rende pubblica la disponibilità di quattro posteggi nel territorio della città di sermoneta per l esercizio in concessione provvisoria per due anni del commercio su aree pubbliche durante il mercato settimanale piedimonte nello specifico sono disponibili due posteggi individuati con il numero 1 caratteristiche posteggio n 1 mq 30,00 trenta ­ 6x5 ed il numero 41 caratteristiche posteggio n 41 mq 40,00 quaranta ­ 8x5 entrambi per il settore alimentare prodotti ittici freschi e altri dueper prodotti agricoli individuati con il numero 5 caratteristiche posteggio n 5 mq 40,00 quaranta ­ 8x5 ed il numero 75 caratteristiche posteggio n 75 mq 35,00 trentacinque ­ 7x5 la domanda per il rilascio dell autorizzazione e della concessione del posteggio pena l esclusione deve essere redatta in carta da bollo 14,62 e presentata esclusivamente a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno intestata al comune di sermoneta ­area attività produttive­ via della valle 17 04013 sermoneta lt entro 30 trenta giorni dalla data di pubblicazione dell avviso pubblico sul bollettino ufficiale della regione lazio la data di presentazione sarà quella di spedizione della raccomandata a/r non saranno accettate domande presentate a mano né domande presentate prima del termine iniziale o dopo il termine finale i soggetti interessati oltre ad indicare tutti i dati che consentano l individuazione del richiedente devono inoltre dichiarare il possesso dei requisiti morali e professionali previsti dall art 71 del d.lgs 59/2010 l amministrazione provvederà a redigere la graduatoria entro 60 sessanta giorni dalla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande l assegnazione dei posteggi appartenenti allo stesso settore merceologico sarà effettuata secondo l ordine della graduatoria lasciando all operatore la facoltà di scegliere fra i posteggi messi a disposizione 11

[close]

p. 12

mondore@le numero 142 22 giugno 2012 sport latina calcio ecco fabio pecchia presentato l erede di stefano sanderra di simone di giulio con una conferenza stampa tenuta presso il circolo cittadino di piazza del popolo il latina calcio ha presentato ufficialmente fabio pecchia in qualità di nuovo tecnico nerazzurro una settimana dopo la decisione di stefano sanderra di lasciare la squadra insieme al nuovo allenatore era presente tutta la dirigenza il presidente michele condò il vicepresidente pasquale maietta il direttore generale luigi angiello e il medico sociale il dottor gianluca martini ospite d onore il sindaco giovanni di giorgi che ha augurato le migliori fortune alla società ringraziando per il lavoro svolto tutta la dirigenza e ribadendo l impegno dell amministrazione in favore del club pontino allestendo intanto un campo in erba sintentica nel complesso della ex fulgorcavi sede del settore giovanile e degli allenamenti della prima squadra del latina a prendere per primo la parola è stato il neo tecnico nerazzurro sono pronto ad intraprendere questa grandissima esperienza professionale ho accettato con grande entusiasmo la chiamata nonostante avessi anche altre offerte interessanti e che avrebbero aperto delle opportunità importanti alla fine il cuore mi ha detto latina per tanti motivi la mia scelta in primis è di carattere strettamente personale sono un figlio di questa terra pecchia è originario di lenola e per questo sarei onorato nel contribuire in prima persona nel farmi portatore del nostro comprensorio nel mondo del calcio professionistico il secondo motivo che mi ha spinto verso il latina è stato certamente la bontà del progetto che la dirigenza vuole portare avanti anche nella prossima stagione dopo un campionato di seconda divisione vinto ed una salvezza che non è mai facile da matricola ottenuta in prima penso proprio che questo club non possa più definirsi una meteora del professionismo italiano bensì una solida certezza oltre a tutto ciò ho trovato cosa rara uno staff tecnico propenso al lavoro in collaborazione con la figura dell allenatore e pronto a costruire insieme a me la nuova rosa di giocatori l avvento del nuovo tecnico è stato salutato dai vertici societari auguro a pecchia le migliori fortune ­ ha spiegato il presidente michele condò ­ e finalmente latina ha un allenatore che fa parte di questa provincia soddisfazione è stata espressa anche da pasquale maietta possiamo dire che tra noi e il nuovo mister è stato quasi un amore a prima vista sts sezze anno positivo per basket e volley ne parla il presidente marco tomei di simone di giulio stagione decisamente positiva per la sts sezze che da anni ormai porta avanti una battaglia in difesa degli sport considerati minori basket e volley rispetto al più osannato calcio a parlarne è il presidente marco tomei che spiega l anno appena trascorso cominciando dal basket le soddisfazioni maggiori sono sicuramente arrivate dalla prima squadra che milita nel torneo promozione e dall under 19 peccato solo per il finale di stagione della promozione impegnata nella corsa alla serie d il presidente si riferisce all ultima gara dell anno quella contro il morena roma sfociata in una rissa sicuramente evitabile le attenzioni del presidente tomei poi si spostano sul settore giovanile con numeri che lasciano sperare per il futuro tre campionati regionali la già citata under 19 allenata da fabio de bernardis l under 17 allenata da paolo rosella anno 12 difficile ­ spiega tomei ­ ma comunque era preventivabile e l under 13 allenata da raffaele imbrogno più di 150 atleti tesserati e occhio ai più giovani del gruppo sts gli scoiattoli e gli aquilotti che ­ spiega ancora tomei ­ non perdono una gara da due anni e sui quali riponiamo tutte le nostre speranze per il futuro se il basket sorride anche la pallavolo può considerarsi soddisfatta per l annata appena trascorsa la prima squadra allenata da manuela di prospero che gioca nel campionato di prima divisione femminile ha sfiorato l acceso ai playoff mentre buoni risultati sono arrivati anche dalle rappresentative under 16 e under 12 oltre al minivolley che porta il numero delle atlete tesserate ad oltre 100 unità un fenomeno in costante crescita che tiene vive le possibilità di chi vuol giocare a discreti livelli in qualche disciplina che non sia il calcio.

[close]

p. 13

mondore@le numero 142 22 giugno 2012 sport festa di ciclismo nel ricordo report dal 4° memorial per giggiotto d annibale di mario giorgi se giggiotto luigi d annibale fosse stato presente avrebbe sicuramente commentato l esito dell evento con la sua solita espressione alla grande e sicuramente il quarto memorial di ciclismo organizzato dalla sua famiglia la moglie rosa e i figli antonio marco aurelio e pierluca e dal gruppo sportivo dei vigili del fuoco di latina coordinato dall instancabile direttore sportivo sergio giuliani per ricordare quest uomo che allo sport privernate ­ e al ciclismo in particolare ­ ha dato davvero tanto ha riscosso un successo straordinario domenica scorsa priverno si è colorata di mille colori mille suoni e mille emozioni nella piazza principale e nei giardinetti di borgo s antonio per celebrare un evento entrato ormai di diritto nel calendario sportivo cittadino la gara ciclistica era riservata a ragazzi dai 7 ai 12 anni suddivisi in sei batterie per altrettante fasce di età i partecipanti piccoli campioncini che potrebbero avere un futuro brillante nel mondo della bicicletta erano più di 150 e tutti si sono battuti con ammirevole coraggio sconfiggendo la fatica e soprattutto il caldo torrido che si era abbattuto sulla città il ricordo di luigi d annibale scomparso prematuramente alcuni anni fa è stato sottolineato ad ogni passaggio dei piccoli ciclisti dallo speaker che sciorinava i meriti dirigenziali sportivi le battute e gli aneddoti di giggiotto cui sistematicamente faceva seguito uno scrosciante quanto caloroso appaluso del tantissimo pubblico presente tutto è stato organizzato alla perfezione sulla linea del traguardo è stato addirittura innalzato un gonfiabile di grosse dimensioni tipo grandi corse a tappe internazionali ­ sotto lo sguardo attento della protezione civile di roccasecca dei volsci cui va il ringraziamento della famiglia d annibale e del gs vigili del fuoco di latina i piccoli corridori tutti accompagnati dalle famiglie nonni compresi sono arrivati dai più svariati posti della provincia di latina della regione lazio e addirittura dal molise dalla toscana e dall emilia romagna tra i tanti appassionati privernati delle due ruote che hanno voluto ricordare il mitico giggiotto sul traguardo c erano anche alcuni fondatori ed ex atleti di quel gruppo ciclistico priverno che negli anni ottanta e novanta sotto la guida proprio di luigi d annibale ottenne brillantissimi risultati a livello giovanile in tutto il lazio ma anche in altre regioni d italia coccia palleschi vellucci picozza e tantissimi altri tra di loro naturalmente anche antonio il primo figlio di luigi d annibale che proprio in quegli anni vinse per ben tre volte il campionato regionale nelle categorie allievi e juniores e fu addirittura chiamato in nazionale per le gare su pista e proprio antonio ha ricordato il papà ringraziando tutti i presenti e raccontando qualche simpatico aneddoto su giggiotto come per esempio quando papà luigi si posizionava 200/300 metri prima del traguardo e sventolando un asciugamano blu era il segnale convenuto gli dava il via per iniziare lo scatto per la volata finale e con questo stratagemma antonio ricorda sono arrivate molte sue vittorie tra i presenti anche un nome prestigioso del ciclismo professionistico l ex campione d italia filippo simeone che ha avuto parole di elogio per gli organizzatori i concorrenti il pubblico e la manifestazione tutta alla fine premi per tutti consegnati dalla signora rosa e dai suoi figli ma il premio più bello sicuramente l ha ricevuto lui giggiotto per il quale tanta gente ha invaso in allegria domenica scorsa la città di priverno a sora vince l asd il pirata di luca morazzano una realtà giovane ed originale quella dell asd il pirata una scuola di ciclismo che nonostante la sua giovane età sta facendo bene anche a livello di risultati agonistici oltre che di iscrizioni dopo la prima vittoria stagionale di morro d oro portata a casa da mattia pomenti è arrivato nei giorni scorsi il secondo sigillo del team setino ad opera di luca marchionne che ha saputo fare sua la gara di sora grande avvio del team asd il pirata che essendo al primo anno di attività agonistica dedicata al settore giovanile riesce con grande orgoglio ad ottenere passo dopo passo gradevoli successi nella categoria giovanissimi riservata a prove di abilità che si è svolta a sora sotto lo striscione d arrivo della 3a tappa del girobio ha visto dominare il piccolo luca marchionne che si è aggiudicato prima tutte le batterie di qualificazione fino ad arrivare alla finale che lo ha rivisto sfilare sotto lo striscione d arrivo per primo ottimo secondo posto per alberto lucidi e terzo posto di claudio casalini che hanno dovuto disputare la finale anche tra compagni di squadra terzo posto anche per samuele angelini cat.g5 bravo gianmarco pozone cat g5 che al suo debutto ha ottenuto un ottimo 4° posto,4° anche christian consalvi cat g2 13

[close]

p. 14

mondore@le numero 142 22 giugno 2012 cultura le novità della festa aperta 2012 di mario giorgi anche quest anno l associazione città aperta propone la tradizionale festa aperta l evento giunto alla sua quarta edizione è in programma dal 5 all 8 luglio presso l azienda agricola dei fratelli frasca a ceriara di priverno quattro giorni all insegna dello spettacolo dello sport del divertimento e della gastronomia il programma è molto ricco balli di gruppo liscio gare di briscola giochi popolari esibizione di lowkick-boxe-fullcontact gincana a cavallo amatoriale il primo auto incontro e addirittura una tappa nazionale del trofeo master cup-car audio e per chiudere domenica sera concerto de le orme dei pooh fuochi d artificio e lotteria finale una festa quella che avrà inizio tra due settimane frutto del lavoro del nuovo comitato organizzativo il nuovo organismo che ha proposto mauro petrole come presidente dell associazione onlus il comitato è composto dai due vice presidenti gianluca santoro e francesco aversa dal segretario gianluca aversa e dai consiglieri silvia magnanti donatella ferri e giulio federici città aperta nasce nel 2009 dall idea condivisa di rispondere alle esigenze del comprensorio in termini di aggregazione sociale rivalutazione e valorizzazione del territorio attraverso eventi culturali e promozione delle tradizioni si presenta al pubblico nell aprile del 2009 con la manifestazione organizzata a favore della lilt lega italiana lotta contro i tumori con una raccolta di fondi destinati al padiglione porfiri dell ospedale di latina nel luglio del 2009 città aperta presenta il suo progetto di festa popolare la prima festa aperta nel cui ambito fu organizzata una raccolta di giocattoli in collaborazione con il servizio di sostegno alla genitorialità l infanzia e l adolescenza del comune di latina e la casa famiglia di priverno a baratta a dicembre del 2009 arriva la prima festa senza barriere a favore dei ragazzi diversamente abili dell associazione onlus gianni di stefano di priverno nel luglio 2010 l associazione scende in campo con la 2a festa aperta organizzando la raccolta di fondi per l acquisto di un defibrillatore per la croce rossa di priverno volontari del soccorso in collaborazione con la cri di latina e per i bambini di haiti ospiti della festa a dicembre 2010 è la volta della seconda festa senza barriere lo scorso luglio visto il successo delle passate edizioni e il consolidarsi della partecipazione del pubblico viene presentata la 3a festa aperta con la raccolta di fondi per la sistemazione e la riparazione dell ambulanza in servizio sui monti lepini della croce rossa di priverno l edizione 2011 ha visto un evolversi dell organizzazione sul piano dell immagine con il primo moto incontro augusto serapiglia di pari valore in termini di partecipazione e di spettacolo la gincana a cavallo in ricordo di roberto morea da sempre collaboratore dell associazione quest anno nel corso della manifestazione saranno raccolti fondi unitamente ai volontari della komen italia di priverno per sostenere la ricerca sul cancro al seno un motivo in più per partecipare alla festa un fine settimana setino pieno di appuntamenti di paola bernasconi ecco cosa vi offre sezze per questo fine settimana estivo giunge alla fine il secondo premio nazionale luigi di rosa organizzato dall associazione non profit araba fenice di sezze con il patrocinio e la consulenza scientifica della facoltà di lettere e filosofia dell università degli studi di roma tor vergata primo appuntamento del weekend è proprio per stasera alle 21 presso il centro polifunzionale le colonne di tito in via roma 20 dove verrà presentato il centro studi di storia contemporanea luigi di rosa interverranno silvio pons direttore dell istituto gramsci e docente di storia contemporanea dell università tor vergata miguel gotor docente di storia contemporanea dell università di torino rino caputo preside della facoltà di lettere e filosofia dell università di roma tor vergata e gian carlo mancini presidente dell associazione organizzatrice gran finale domenica 24 alle 21 presso l auditorium comunale mario costa in via anfiteatro durante questa serata conclusiva saranno proiettati video e pre14 miati i vincitori nelle relative categorie di questa edizione del premio di rosa e dopo l evento dell araba fenice facciamo un passo indietro nel tempo e torniamo a sabato 22 giugno alle 17.30 in piazza san lorenzo qui si terrà infatti il convengo vivere insieme in tempo di crisi con la partecipazione di genti di pace a conclusione ci sarà una festa animata da giovani e ragazzi della scuola della pace a cui si può contribuire con un canto un gioco di gruppo o un dolce o piatto tipico del proprio paese l evento rientra nelle attività svolte dalla comunità di sant egidio di sezze se siete invece amanti della musica e del canto la sera potete trasferirvi alle 21 presso l auditorium mario costa dove si terrà la prima delle tre serate dedicate alla venticinquesima edizione del saggio di danza estivo dell associazione culturale il grillo le altre due sono previste per sabato 23 giugno e per mercoledì 4 luglio con il gran finale che si terrà invece presso il centro sociale mons ubaldo calabresi

[close]

p. 15

mondore@le numero 142 22 giugno 2012 cultura bassiano superstar negli eventi del weekend di paola bernasconi tanti e diversi gli eventi nella provincia di latina a partire dal tradizionale carosello storico dei rioni di cori inaugurato domenica scorsa con il giuramento dei priori per questo sabato sera è prevista la cena propiziatoria nelle taverne mentre ci si prepara a domenica con il classico palio della madonna del soccorso inizio alle 16.30 con la sfilata del corteo storico lungo le strade di cori da piazza della croce a piazza signina dove si disputerà il palio se siete più amanti dello sport allora bassiano è quello che fa per voi dal 22 al 24 si terrà infatti la festa dello sport presso il parco salvagni le cooperative la città del divertimento e utopia 2000 con il patrocinio dell assessorato alle politiche sociali del comune di bassiano presentano questa tre giorni durante la quale i partecipanti potranno provare basket arrampicata con l alpinista daniele nardi canoa ponti tibetani arco pallavolo e quant altro potete anche scegliere di prenotare due giorni in campeggio con attività inclusa contattando il numero 3296455516 cisterna di latina ospita invece per questo sabato junitaly il secondo concorso nazionale ed internazionale di salto ostacoli competizioni equestri in gran stile presso una location elegante ed unica nel suo genere che è il centro equestre ninfa in via tevere 8 sempre per sabato 23 giugno ecco un altro evento da non perdere se amate la musica classica a sermoneta presso il castello caetani si tiene il concerto di elisso virsaladze che interpreterà w a mozart j brahms e j haydn appuntamento alle 21 per questa serata che rientra nella rassegna del festival pontino di musica 2012 per gli appassionati delle due ruote in tutte le salse ecco due appuntamenti da non perdere domenica a sermoneta si terrà il primo vespa raduno dell abbazia e sermoneta organizzato dal vespa club di latina ci si vede in piazza caracupa località sermoneta scalo alle 9 a san felice circeo ci sarà invece il quinto motoraduno del circeo organizzato dal moto club le ginestre dalle 9 in poi nel centro storico della città a bassiano infine questo sabato preparatevi a ballare con il saltarello nelle marche quarto appuntamento dei laboratori intensivi sulle danze popolari italiane organizzato dall associazione mantice di latina in collaborazione con la cooperativa utopia 2000 e le associazioni angelus novus e slow food di priverno le lezione sui balli saranno di quattro ore dalle 15 alle 17 e dalle 17.30 alle 19.30 alle 17 è prevista una pausa con degustazione di prodotti biologici mentre alle 20 si terrà una cena a base di prodotti tipici dei monti lepini con canti e balli e musica dal vivo semata ancora protagonista un altro premio per il laboratorio scolastico di paola bernasconi uno dei fiori all occhiello dell offerta formativa dell isiss pacifici e de magistris di sezze il progetto semata porta a casa un altra vittoria il laboratorio di ricerca sulle fonti primarie della storia coordinato dal prof giancarlo onorati si è meritato il premio del prestigioso concorso sull unificazione italiana indetto dall aspen institute italia e dall istituto treccani grazie alla realizzazione del cortometraggio escape to freedom the incredible story of john surratt il corto progettato e portato a termine in poche settimane in orario extracurricolare una delle scene chiave è stata girata sui monti lepini durante le festività natalizie ripercorre alcune vicende storiche che si collocano nel 1866 a sezze protagonista è john surratt l ultimo cospiratore contro abraham lincoln la cui vicenda si intreccia con avvenimenti legati alla costruzione della setina fontana di pio ix ambientata nell odierna baltimora la storia si concentra su alcuni documenti storici ritrovati da un gruppo di ragazzi incuriositi da alcune carte nelle quali spiccano lo schizzo di una fontana ed una foto che riproduce un uomo in uno strano abbigliamento l uomo è proprio surratt figlio di mary surratt impiccata dal governo federale nel luglio del 1865 per aver cospirato contro il presidente statunitense nell aprile del 1866 il giovane surratt fu poi riconosciuto da un canadese suo commilitone nelle file degli zuavi pontifici distaccati a sezze per combattere il brigantaggio proprio durante la costruzione della fontana è questo il nucleo storico da cui si dipana la vicenda il resto è fantasia e licenza poetica vorrei ringraziare ­ afferma la dirigente scolastica prof.ssa anna giorgi ­ i genitori che ci affidano i loro figli consapevoli che l impegno della scuola è diretto in prima istanza verso una reciproca crescita culturale e civile un impegno che nel progetto semata è stato premiato già varie volte nel 2010 è arrivato il premio il percorso dei giusti per la ricerca sulla persecuzione degli ebrei a sezze al 2011 risale il premio per l inciampo giudicato come miglior soggetto video documentaristico al latina film fund 2011 15

[close]

Comments

no comments yet