IL PICCHIO DI TORRESINA MESE DI GIUGNO 2012

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

distribuzione gratuita giornale di quartiere anno 5 numero 51 giugno 2012 31 marzo 2012 parco scuola a torresina di gian tonino janitusi s abato 31 marzo a torresina è successo qualcosa di straordinario è arrivata una città in miniatura con strade cartelli segnaletici ed addirittura un semaforo funzionante il parco scuola del traffico di roma continua a pag 8 foto autorizzate torresina esercizio convenzionato con il c di q torresina

[close]

p. 2

di nando maurelli torresina la sua storia dall anno 1000 ad oggi tenuta mimmoli nelle carte sappiamo che nel 1551 la tenuta fu dell igm si trova tra la tenuta affittata ad antonio del moneta per ieri di tor re ve cch ia pr imavalle nove anni tuttavia chi paga le tasse la tenuta di casal del marmo e la per il rifacimento della via trionfale via boccea ovvero tra il fosso di nel 1554 è un tal marchio attavanti santo spirito per intenderci quello mentre il nuovo affittuario della palmarola e il fosso delle nel 1560 è un probabile parente campanelle un tempo era molto dell attavanti paolo4 il quale più grande e si estendeva anche a pagherà le tasse per riparare la sud della via boccea via della madonna del riposo il toponimo mi pare sia rimasto solo nel 1566 ma per soli rubbi 60 nelle mappe perché non si trova mentre antonio del moneta aveva traccia in nessun altro luogo pagato per ben 200 eppure il nome viene di lontano le terre di mimmoli da dare in fitto oggi ed ha una sua storia non meno sono due perché nell elenco dei importante degli altri toponimi casali del 1596 del renzi e bardi nel libro dei casali del 6001 l affittuario di 60 rubbi risulta essere mimmoli è una tenuta che sempre paolo attavanti mentre appartiene ai canonici di pochi anni dopo come si è visto s pietro è grande 164 rubbi ed sopra l affittuario dei 164 rubbi è affittato a capitan ruggiero risulta essere ruggiero attavanti filippone a partire dal 600 quando si thomas ashby ritiene che questa instaura il latifondo e le terre saranno te rr a sia da ide n tificar e co n il me sse so pr attutto a pasco lo casale qui vocatur memori citato il fondo non avrà più storia nelle bolle di leone iv ix secolo anzi soffrirà di quei mali che e leo ne ix 2 appar ten en te allo r a al capitolo hanno colpito la campagna romana per oltre tre secoli la rarità la malaria lo sfruttamento estensivo che si di s stefano maggiore in seguito il fundus mimmoli viene nominato come protrarranno fino ai primi anni del secolo xx appartenente a s pietro in documenti del 1083 e oggi il territorio dei mimmoli è preda degli appetiti insieme ad altre terre circostanti in una bolla vaticana edificatori da parte dei privati di innocenzo iii 1198 1216 3 ma se ne trova in gran parte è stato edificato ma sicuramente nasconde emergenze archeologiche che vanno dal menzione anche in atti del 1064 e in uno del 1172 il capitolo di s pietro aveva qui dalle nostre parti grandi periodo neolitico a quello romano tenute si può dire anzi che fin verso l anno mille tutto il come tutte le terre intorno conserva resti di strade quadrante n-o fosse di s pietro e di qualche altro capitolo tombe ville e fattorie d epoca imperiale che se essendo di s pietro il casale ha avuto una storia legata ai salvaguardate quando verranno alla luce potranno suoi affittuari il terreno doveva rendere bene perché a costituire aree di pregio a tutela della nostra storia differenza di altri beni di cui il capitolo ha fatto a meno questo e del patrimonio ambientale è rimasto stabilmente legato al santo più di molti altri 1 j coste i casali della campagna romana dall inizio del seicento in asrsp 1969 xciii th ashby eufrosino della volpaia ed danesi roma 1914 p 76 2 op cit 1914 p 62 3 g tomassetti la campagna romana antica medioevale e moderna roma 1910-20 nuova ed 1973 vol ii p 590 4 j coste i casali della campagna romana nella seconda metà del cinquecento in asrsp xciv 1973 la tenuta mimmoli sostieni questa pubblicazione con il 5 per mille p uoi donare il tuo 5 per mille a noi di torresina l associazione onlus che edita questo giornale l associazione nasce per valorizzare e tutelare il nostro territorio tanti i progetti conseguiti e tanti ancora ne possiamo fare il 5 per mille è una delle possibilità che hai per contribuire alle iniziative che faranno di torresina il quartiere che desideri associazione noi di torresina onlus nello spazio riservato al 5 per mille della tua dichiarazione dei redditi scrivi il numero 2 97482690589 grazie per il tuo aiuto 97482690589

[close]

p. 3

sommario giugno 2012 1 5 7 7 8 rubriche 4 6 6 9 9 10 14 14 14 15 31 marzo 2012 parco scuola a torresina torresina la sua storia dall anno 1000 ad oggi gli orti urbani e magari condivisi un ipotesi possibile auguri italia repubblica fondata sul lavoro lettera dell `associazione italiana familiari e vittime della strada per l evento acea privata no grazie le lettere dai lettori l angolo della poesia news della redazione del picchio news comitato di quartiere torresina le vostre segnalazioni letti per voi le perle di zia pina le dediche dei nostri lettori necrologi cucinati per voi cosa sta succedendo nella asl rm e nuova clinica vecchi problemi requiem in morte della sanità pubblica sapore di sale 11 12 12 13 15 dopo la lettura il picchio ti invita a gettare il diventa anche tu giornale negli appositi cassonetti per la carta perché amico del picchio di il picchio è a favore della raccolta differenziata torresina su facebook dove posso trovare ogni mese la mia copia de ll picchio di torresina tuttiine go zieglistudi via federico borromeo 67 professionali di torresina biblioteca casa del parco tutti gli inserzionisti esterni di via della pineta sacchetti 78 le edicole via torrevecchia centro anziani torrevecchia 87-242-342-633 monte mario primavalle alcuni negozi di via pietro maffi ama di torrevecchia alcuni negozi di via torrevecchia santa maria della pietà e largo arturo donaggio ·uffici municipali pad 29-30-31 le edicole di via pietro maffi ·padiglioni 13 26 e 32 alcuni negozi di via andersen ·centro antea atletica monte mario municipio 19° di via mattia battistini scuola di via andersen xix gruppo vvuu via f borromeo bar di via vittorio montiglio 21 la biblioteca basaglia bar di via piazza millesimo anno 5 numero 51 giugno 2012 reg tribunale di roma n 559 del 17 dicembre 2007 sede viale indro montanelli 20 00168 roma editore associazione o.n.l.u.s noi di torresina viale indro montanelli 20 00168 roma cellulari 3338029862 3396531743 e-mail ilpicchioditorresina@yahoo.it direttore responsabile jean-luc giorda capo redattore stefania giannetto in redazione marcella speranza daniela moretti aurelia colarossi cinzia pezzola antonio picciau antonella salerno pierfederico poli antonio di siero luigi spagnoletti impaginazione progetto grafico-editoriale pubblicitario gestione internet roberto delle case hanno collaborato a questo numero gia n toni no i anitusi fattino tedeschi nando maurelli leonardo d ingianna daniele garufo patrizia quaresima paolo alfonsini i dipendenti rsa clinica s lucia dei fontanili ferdinando suraci michela fabbri pina la dogana stampato presso tipografia river press group s.r.l via menalca 30 tel fax 062294420 062295925 e-mail rpg@mclink.it questo numero è stato chiuso in redazione il 29/05/2012 l associazione noi di torresina ringrazia tutti coloro che con le loro donazioni ci permettono di pubblicare il picchio invitiamo tutti i lettori che vogliono scrivere articoli poesie dediche o che vogliono raccontare momenti di vita lagnandosi o ringraziando ad inviarci i loro elaborati presso ilpicchioditorresina@yahoo.it oppure lasciando i loro scritti dal giocattolaio nuvoloni via pietro maffi 28/32 da roberto il tabaccaio di viale i montanelli o all edicola vidi di viale montanelli gli scritti dovranno essere accompagnati dalla firma dell autore che potrà scegliere di non essere citato sul giornale ma apparire solo con le iniziali o un nomignolo e un recapito telefonico 3

[close]

p. 4

torresina esercizio convenzionato con il c di q torresina le lettere dai lettori spett.le redazione volevo segnalarvi quanto mi è accaduto all inizio di maggio nelle prime ore del pomeriggio per sensibilizzare sia le forze dell ordine sia i genitori sia i figli di questi che adolescenti andrebbero educati con valori morali proiettati verso il prossimo e verso il futuro ma soprattutto con la cara vecchia sculacciata in disuso ma che tanto ha insegnato a me 40enne e a tutte le generazioni precedenti nel primo pomeriggio di un giorno lavorativo mi dirigo a bordo della mia auto da torresina dove risiedo verso torrevecchia e alla fermata del bus 46 l ultima su via torresina noto dei ragazzi di 14-15 anni che con bombolette di vernice e pennarelloni giganti ai miei tempi non esistevano così grandi imbrattano i muri i pali le centraline elettriche adiacenti la fermata mi sono posto 3 domande mi fermo e mi becco parolacce o botte rischiando alla fine una denuncia vista la mia età fingo di non aver visto nulla lasciando come fanno tutti che questi vandali d oggi rendano la nostra città uno schifo chiamo la polizia così compongo il 113 non rischio denunce non rischio botte e ho la coscienza pulita se così si può dire la voglia di tirargli 2 schiaffi era tanta lo confesso l agente di turno mi dice le passo la municipale è loro competenza il vigile di turno le passo il 19 municipio per territorialità il tempo passa e quelli continuano a imbrattare e io a girare in auto senza fermarmi per non farmi vedere il vigile mi dice le mandiamo subito una pattuglia come sono vestiti via dei fratelli grimm c è un bel giardino che non si sa se è di proprietà privata o comunale di cui nessuno si occupa con tutte le conseguenze negative un gruppo di residenti di quartaccio 2 ha portato avanti un progetto di riqualificazione dell area visto che il degrado imperava dovunque si è trattato solo di una semplice pulizia ossia del taglio dell erba ormai troppo alta che impediva di fatto l accesso allo spazio verde 3 felpe colorate una blu una viola una grigia ok la ringrazio della segnalazione il tempo passa e fortuna vuole che il bus non arrivi i ragazzi si scocciano e cominciano a camminare su via valle dei fontanili tra una scritta e un disegno di bomboletta il tempo ancora passa e alla fermata dopo andersen fortuna vuole che non passi nessun bus questi allora si dirigono a piedi verso torrevecchia arrivati all altezza dei campetti da calcio fanno i loro bei disegni sui cassonetti ho i nervi a 1000 ora li seguo con la macchina a 20 metri per non farmi vedere cerco sull iphone il nr dei vigili del 19° li richiamo comunico lo spostamento del gruppo e il vigile non so se lui o un altro risponde abbiamo capito già da prima signore grazie appena possiamo mandiamo qualcuno ma se non li prendiamo sul fatto non possiamo far nulla comunque non arriva nessuno almeno 20 minuti dalla mia prima chiamata al 19 municipio penso che li avrebbero presi sicuramente visto che da torresina a via di torrevecchia angolo il fontanile non hanno mai smesso di segnare il territorio come fossero dei cuccioli intenti nella passeggiata pomeridiana che delusione concludo così amareggiato e snervato da questa vicenda e da come la mia generazione non ha saputo educare questi cuccioli d uomo che segnano il territorio con della pipì che nessuna pioggia pulirà nemmeno piovesse per un decennio ininterrottamente massimo piccoli tutto è cominciato con una minima raccolta di fondi per supportare economicamente le persone che si sarebbero impegnate all inizio sembrava che tutti volessero attivamente partecipare all evento anche perché si sarebbe creata anche un area per i cani autogestita dai padroni stessi ma poi non c erano persone disponibili o in grado di affrontare con discreto successo tale compito continua a pag .successiva in 4

[close]

p. 5

torresina esercizio convenzionato con il c di q torresina continua da pag precedente purtroppo alcune persone non si sono volute impegnare non ritenendo importante il bene comune o trovare soluzioni a favore dei cani abbiamo chiesto aiuto alla protezione civile che con grande slancio ci è venuta in aiuto e ci ha garantito ispezioni frequenti avremo molti controlli anche da parte delle istituzioni proprio per evitare le incomprensioni tra cittadini nate ed alimentate nel tempo ma siamo certi della buona educazione e della civile convivenza di tutti dato che siamo i primi a voler trovare tutte le soluzioni per il bene dei nostri cani che potranno avere uno spazio riservato senza disturbare il resto dei cittadini del quartiere noi riteniamo importante la pulizia del nostro quartiere e invitiamo tutti coloro che frequentano questo spazio proprietari di cani e non di abituarsi a lasciare in ordine e pulito il giardino dato che ci sono i punti di raccolta per i rifiuti messi a disposizione proprio per evitare che la sporcizia gli escrementi ecc rimangano sparpagliati anche per il rispetto di molti bambini che hanno il diritto di giocare nel pulito noi continueremo senza polemiche la pulizia dei giardini consigliando a tutti di mantenere questo nostro bene affinché tutti possano passare e passeggiare in armonia ringraziamo la protezione civile che più volte si è resa disponibile e speriamo che continui nel futuro ringraziamo tutti i cittadini che collaboreranno per mantenere vivibile il verde che abbiamo e che siamo costretti ad autogestire e coloro che denunceranno eventuali situazioni illecite o poco consone per la convivenza civile chiediamo una ulteriore verifica della proprietà e la eventuale presa in consegna dell area in tempi brevi perché il quartiere ha tutto il diritto di vivere nella pulizia e nella legalità e non nell abbandono totale che da troppo tempo subisce ringraziamo infine il giornale che ci ha dato l opportunità di esporre i nostri pensieri c ed a almeno un varco pedonale di ingresso non vorrei pensare sicuramente non è così che dopo la ormai conclusa realizzazione del quartiere denominato `torresina 2 la speculazione edilizia sia pronta a sottrarre altra superficie al parco di casal del marmo non è possibile che le istituzioni ignorino l importanza di questo fantastico polmone verde all interno di roma e possano permettere di lasciar distruggere l ecosistema presente in questo posto dove è possibile incontrare volpi picchi istrici o ricci solo per citare alcuni degli animali che vivono all interno del parco senza dimenticare le bellissime querce da sughero e tutte le altre piante lì presenti mi chiedo e giro a voi le mie domande sperando sappiate inoltrarle a chi possa darmi le adeguate risposte · a chi ci si può rivolgere per ripristinare un ingresso al parco casal del marmo da via di torresina · cosa è possibile fare per tutelare il parco dalle future speculazioni edilizie un saluto alla redazione del picchio di torresina per chi non lo sapesse il parco casal del marmo si trova nel quadrante nord del 19° municipio circondato dai quartieri ottavia-palmarola a nord ovest monte mario a est torrevecchia a sud est torresinaquartaccio a sud il suo perimetro quindi è delineato dalla via trionfale a nord est da via casal del marmo a nord ovest e da via di torrevecchia nel versante sud est il nuovo piano regolatore generale per la città di roma approvato dal consiglio comunale il 12 febbraio 2008 ha classificato l area come parco agricolo urbano accedendo a piedi o in bicicletta da via torresina mi posso considerare uno degli assidui frequentatori di questo favoloso parco che permette a tutti di godere di passeggiate salutari all interno di un fantastico angolo di natura senza uscire dalla città da alcuni giorni non è più possibile accedere da via di torresina in quanto sono stati chiusi tutti i varchi ed è stato installato un cancello automatico proprio non capisco perché non sia stato mantenuto l s 5

[close]

p. 6

l angolo della poesia le mani di francesco un tremito quasi impercettibile attraversa le tue manine mentre cercano il ciuccetto da strapazzare tra i denti sembri quasi volerti nascondere dentro il tuo cappottino ed il tuo cappellino ti riempio di coccole ma il tuo sguardo resta perso nel vuoto già hai appena assistito inerme ed impaurito all ennesima lite in famiglia ah se è vero francesco che le tue manine vorrebbero stringere ancora per tanto tempo e contemporaneamente le mani dei tuoi genitori per andare serenamente incontro alla vita ma temo che ciò non ti sarà possibile per l avvenire al massimo potrai stringere tra le tue solo quelle di tua madre ed ogni tanto solo quelle di tuo padre ma le mani di tuo nonno francesco ci saranno sempre per rinfrancarti finché ci sarà vita ogni volta che ce ne sarà bisogno ed ogni volta che vorrai per non farti sentire mai solo in questo tuo viaggio che hai iniziato da appena due anni e mezzo leonardo d ingianna i colori dell arcobaleno il rosso del sole al tramonto il verde del prato fiorito il giallo del girasole il blu del mare infinito questi sono i colori dell arcobaleno la pioggia è tristezza il sole è l allegria così si forma l armonia daniele garufo iv elem valore dell indicatore fino a 7.500 n.b l indicatore isee non è il reddito o con un valore isee fino a 20.000 per nuclei famigliari con 4 o più figli a carico hanno inoltre diritto al bonus i titolari di un contratto presso i quali vive un soggetto affetto da grave malattia costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita i due bonus sono cumulabili qualora ricorrano i rispettivi requisiti di ammissibilità le domande potranno essere presentate presso il comune di residenza o presso i caf compilando l apposita modulistica bonus elettrico e bonus gas sono uno strumento per sostenere le famiglie in condizioni di disagio economico garantendo loro un dalla redazione risparmio sulle bollette elettriche e del picchio del gas i bonus sono previsti anche per i casi di disagio fisico cioè per i casi di grave malattia che impongono l uso di apparecchiature necessarie per il mantenimento in vita fino al 30 giugno 2012 possono fare richiesta per il bonus coloro che presentino una certificazione isee con info su www.autorita.energia.it o numero verde 800.166.654 sportello del consumatore dal lunedì al venerdì dalle 8,00 alle 18,00 6

[close]

p. 7

gli orti urbani e magari condivisi un ipotesi possibile e di qualche tempo fa la notizia del centesimo giardino condiviso inaugurato a roma ben cento spazi salvati dall incuria e dalla cementificazione selvaggia in periferie quali mandrione garbatella pigneto san lorenzo casalotti in cui le aree verdi abbandonate ma anche parchi in cattivo stato di manutenzione sono divenute un modello di auto-recupero per creare spazi pubblici a contatto con la natura almeno secondo quanto finora rilevato da zappata romana un progetto di studio uap che queste realtà le ha studiate e racchiuse in un piccolo manuale con tanto di consigli pratici e informazioni utili su come fare un orto o un giardino condiviso ed terre di mezzo 2012 mi sono subito informata sull argomento e ho potuto vedere come si stia diffondendo in tutta italia l idea di creare spazi condivisi con diverse finalità socioculturali e ambientali che possono comprendere anche la creazione di orti autogestiti ma cosa sono in realtà questi orti condivisi sono spazi comuni che a differenza dei giardini pubblici tradizionali vedono protagonisti tutti i cittadini perché realizzati e/o gestiti dai cittadini stessi riuniti intorno ad un progetto comune per rendere migliore il loro quartiere fare due più due è stato immediato perché qui a torresina abbiamo un infinità di spazi che non sembrano di nessuno anche perché se fossero di qualcuno non sarebbero lasciati all incuria totale mi immagino il pianoro di di stefania giannetto via rosi già in parte gestito dagli abitanti del quartiere come luogo di incontro per far giocare non soltanto i cani ma anche tutti quei numerosi bimbi che fanno la fila per entrare nel parco oppure per avere un po di relax o praticare uno sport all aperto fare attività culturali e perché no fare giardinaggio coltivare un orto per l autoconsumo oppure fare volontariato sociale o educazione ambientale ma quella di via paolo rosi è solo una delle tante porzioni del nostro piccolo territorio dove si potrebbe pensare di realizzare uno spazio così concepito anche solo per recuperare i rapporti sociali del resto il nostro quartiere non è nuovo a iniziative autogestite per migliorare la nostra qualità di vita sto pensando alla notte sbianca alla ciclica pulitura di piazza pallotta all instancabile demetrio che non smetterò mai di ringraziare che accudisce in maniera disinteressata tutte le aiuole del quartiere alla lodevole iniziativa dei piccoli giardinieri che hanno sistemato l aiuola accanto al fioraio ed hanno piantato in piazza pallotta un piccolo albero di natale a roberto che puntualmente si occupa di falciare l erba di tutto il pianoro di via rosi e per terminare a tutte quelle persone che offrono il proprio impegno per aprire chiudere e mantenere in ordine il parco giochi ogni spazio luogo e comunità sono unici e tutti hanno una storia da raccontare cosa aspettiamo a narrare anche la nostra di daniela moretti auguri italia repubblica fondata sul lavoro 2 giugno 1946 ­ 2 giugno 2012 la repubblica italiana compie 66 anni dopo venti anni di fascismo e cinque di guerra l italia in pezzi riconoscendo a tutti per la prima volta nella sua storia il diritto di voto sceglie di diventare repubblica l italia cresciuta dopo quella scelta è una nazione creativa ricca di valori forte come sanno essere i giovani che ha fatto del lavoro e dell impegno civile per l uguaglianza e la difesa della libertà i suoi fondamenti che ha attraversato momenti bui e non ha mai pensato di tornare indietro ma è stata capace di trovare sempre nuovi percorsi 66 anni non sono tanti e tanta è la strada che questa repubblica ha ancora davanti difficile è il momento ma anche questa volta ce la farà 7

[close]

p. 8

continua da pag 1 per essere una città completa mancavano solo i vigili urbani ma tanto è risaputo che a torresina non passano quasi mai basterebbe qualche multa ogni tanto alle auto mob ili parch eggiate su i mar ciapie di e su gli attraversamenti pedonali tanto per educare anche gli adulti ad essere di esempio ai bambini in questa piccola città chiamata parco scuola del traffico sotto uno splendido sole hanno iniziato a circolare delle automobili in miniatura e degli scooter bambini e ragazzi accompagnati dagli istruttori hanno fatto una lezione di scuola guida in piena regola per ogni bambino la lezione è iniziata dalla teoria hanno visto filmati appreso le informazioni di base sulla segnaletica stradale e perfino giocato proprio come recita il motto del parco scuola educare divertendo e divertire educando alla fine della lezione teorica c è stata la prova pratica i bambini erano in fila buoni buoni che attendevano il loro turno per poter circolare in autentiche macchine col motore a scoppio o elettrico sempre accompagnati dagli istruttori nei loro occhi c era l impazienza e l emozione di vivere un esperienza nuova la gioia di dimostrare alla mamma ed al papà che anche loro sapevano guidare una macchina finita la prova erano visibilmente soddisfatti certi di poter dire la loro d ora in poi su come guideranno la macchina mamma e papà educare oggi gli automobilisti di domani ma anche i genitori l iniziativa parco scuola organizzata dal comitato di quartiere torresina si è svolta all interno del centro commerciale che ha collaborato alla sua realizzazione ed ha inserito l evento nel mese dedicato alle iniziative sociali è la prima volta nella storia del parco dell educazione stradale dell eur che l evento è organizzato da un comitato di quartiere ma non ci sarebbe stato parco scuola se non ci fossero stati tanti amici sponsor tutti privati che hanno aiutato a coprire i costi non indifferenti dello spostamento di una mini città con tanto di automobili e scooter al seguito e tanti istruttori gentili e preparati che hanno accompagnato i bambini durante tutta la giornata patrizia quaresima segretaria dell`associazione italiana familiari e vittime della strada aifvs ha letto una lettera che pubblicheremo a parte ed ha sottolineato l importanza dell educazione stradale per i bambini ma anche per gli adulti per prevenire gli incidenti stradali autentiche tragedie nazionali che troppo spesso hanno delle conseguenze drammatiche ed irreversibili per l intera società il parco scuola del traffico di roma è gestito dalla s.i.c.e.s società italiana educazione stradale che nasce nel 1964 ed ha la finalità di educare i futuri utenti della strada dai 3 anni ai 15 anni ed ha sede stabile è all eur passo dopo passo la s.i.c.e.s ha recepito le migliori tecniche educative e vanta una struttura nella quale si r e alizza un e du cazio n e str adale siste matica il parco scuola del traffico ha realizzato uno schema stradale in scala 1:2 dove tutto è simile alla realtà ed è operativo sotto l egida e il patrocinio del ministero delle infrastrutture i ragazzi imparano le norme stradali teoricamente con gli istruttori abilitati del parco scuola del traffico e le mettono in pratica sul tracciato stradale appositamente creato i ragazzi che frequentano i corsi crescono associando naturalmente l automobile con il rispetto delle regole della circolazione stradale lettera dell `associazione italiana familiari e vittime della strada per l evento l associazione italiana familiari e vittime della strada invia i suoi saluti e plaude all iniziativa di educazione stradale che il comitato di torresina ha deciso di scegliere come argomento per questa edizione il parco di scuola itinerante ripropone una realtà di traffico urbano in piena sicurezza e con tutte le regole adeguate una realtà che manca nella vita reale di molti utenti della strada abituati alla trasgressione quando si parla di sicurezza e prevenzione parliamo di bambini di motorini e macchine condotte da adolescenti che devono seguire le regole non dimenticando che noi adulti dobbiamo essere di buon esempio verso i giovani le regole esistenti vanno seguite sempre non per evitare le multe ma per la salvaguardia della nostra e altrui vita un incidente è per sempre un incidente a prescindere dalle colpe mina i diretti interessati e le famiglie le conseguenze si amplificano nella comunità i rapporti con essa cambiano un incidente anche se fortuito distrugge la vittima ma anche chi ne è causa ricordate in ogni occasione di dare sempre precedenza alla vita ci è stata donata ed è unica e sacra patrizia quaresima segreteria aifvs 8

[close]

p. 9

news dal comitato di quartiere torresina campagna tesseramento 2012 da domenica 1 aprile è partita la campagna di tesseramento al comitato di quartiere per l anno 2012 importante novità per i soci nascono gli amici del comitato convenzioni con attività commerciali e professionisti il tesseramento continuerà fino al 15 giugno con un punto di raccolta presso il bar alchimista il lunedì mercoledì e venerdì dalle ore 17,00 alle ore 20,00 p o ssib ile r e gistr ar si o n din e attr ave rso il b lo g torresina.net con l occasione sarà presentata la scuola per l anno accademico 2012-2013 d o me n ic a 1 0 g iu gn o 2012 to rnal in iziativa il tuo quartiere non è una discarica appuntamento col terzo appuntamento dell anno con la raccolta straordinaria gratuita dei rifiuti ingombranti e particolari dalle ore 8.00 alle ore 12.30 nel parcheggio di via andrea barbato sul lato opposto al capolinea del 46 nel municipio xix è attiva anche la nuova postazione in via di casal del marmo 212 sul piazzale di fronte alla festa del parco quando il parco verrà completato scuola elsa morante e inaugurato sarà organizzata una grande festa di quartiere speriamo per giugno invito alla lettura data e programma saranno resi noti con ampio anticipo dalmesediaprile è partital iniziativa attraverso i soliti canali informativi invito alla lettura gratis sarà possibile usufruire dei libri presso la biblioteca sita n e lla chie sa richiesta finanziamento strada di collegamento s fau stin a ko walsk a de lla d ivin a misericordia da via del quartaccio a via don carlo gnocchi orario lunedì e mercoledì dalle ore 17,00 alle 19,00 i comitati di quartiere torresina nuovo quartaccio e si accettano libri in donazione l associazione vivere al quartaccio hanno richiesto il finanziamento dell opera viaria nr.28 art.11 torrevecchia laboratorio sulla partecipazione ­ primavalle che consentirebbe il collegamento diretto 9° incontro ­ giovedì 21 giugno ore 18:00-20:00 presso i della zona al futuro capolinea a torrevecchia della linea locali della chiesa di torresina santa faustina kowalska a della metropolitana il laboratorio è condotto dal dott alessandro mingarelli la richiesta sarà ufficializzata mercoledì 6 giugno nel ed è aperto a tutti i cittadini corso dell assemblea partecipativa organizzata dal dipartimento mobilità e trasporti sul prolungamento il comitato di quartiere torresina si riunisce a martedì alterni dalle ore 17.30 alle 19.30 circa presso della linea metropolitana a oltre battistini i locali parrocchiali le riunioni sono aperte a tutti sabato 9 giugno saggio di presentazione della scuola nei mesi di luglio e agosto sarà osservata una pausa estiva a parte le emergenze internazionale di musica sergio fiorentino appuntamento alle ore 17.00 presso la scuola media potete contattarci anche attraverso il nuovo indirizzo ranaldi via torrevecchia 675 mail comitatotorresina@gmail.com le vostre segnalazioni ciao picchio abito in via giuseppe guicciardi angolo via lorenzo ellero strada di grande traffico vorrei segnalare che proprio sulla curva incontro delle due strade si sta verificando un abbassamento del manto stradale assolutamente in stato di abbandono sul bordo del marciapiede già è visibile una voragine un vuoto ti mando la foto se la strada sprofonda sarà la fine oltre al fatto che la strada è impercorribile a piedi perché senza marciapiedi stretta e percorsa continuamente a grande velocità vorrei sapere quando e chi vorrà prendersi carico di questa situazione grazie giuseppe p caro picchio sono molto contenta che sia stato aperto il parco a via torresina con la bella passeggiata annessa mi sorge però una preoccupazione sopra il fosso delle campanelle c è un bel ponticello ma intorno nessuna protezione se sfugge un pallone e un bambino lo rincorre sotto il ponticello che succede vorrei segnalare questa situazione di pericolo per evitare che succedano inconvenienti sgradevoli maria laura c vorrei segnalare che su via di torresina tanto tempo fa un po a monte del cancello del nuovo parco furono messi dei blocchi di cemento forse servivano per delimitare la zona di cantiere adesso servono solo ad accumulare immondizia e indecente passarci vicino chi è competente per la pulizia della città naturalmente tutta la spalletta gode di poca pulizia si può fare qualche cosa giusy e il picchio di torresina il tuo sguardo sul tuo quartiere e sul municipio xix 9

[close]

p. 10

di antonio di siero la prima volta pensava di avere perso tutto la seconda volta scoprì che esisteva ancora una speranza questa volta deve lottare per mantenere viva quella speranza riassunto se avete perso i romanzi precedenti gli strighi sono cacciatori di mostri mutanti pronti per il giusto prezzo a liberarvi di ogni orrore che infesti la vostra città o la vostra casa il problema di geralt un abilissimo strigo è che i mostri si stanno estinguendo durante una sua vecchia missione il nostro eroe chiese come compenso per un servizio reso alla famiglia reale di cintra la figlia della principessa pavetta allora incinta anni dopo durante un viaggio geralt salvò la piccola cirilla dal bosco di brokilon territorio delle driadi solo dopo seppe che ciri era proprio la bambina che aveva richiesto come compenso per il suo operato rifiutò però di prenderla con sé pensando ai sentimenti della madre e della nonna l invasione di cintra da parte di nilgaard lo costrinse però a cambiare idea ritrovata cirilla tra le macerie di cintra decise di portarla con sé il presente sono passati altri anni e triss merigold data per morta durante una battaglia per la difesa di cintra dai nilfgaardiani è convocata a caer moren la fortezza che fa da casa agli strighi oltre a ritrovare il suo vecchio amante geralt la maga fa la conoscenza della giovane ciri una ragazzina che si addestra a combattere i mostri come uno strigo poco dopo triss realizzerà con orrore che il suo compito a caer moren è ricostruire il procedimento che permette di trasformare un bambino umano in un mutante ancora più sorprendente sarà scoprire che ciri è una potentissima maga ancora incapace di controllare il proprio potere geralt sembra insensibile alle preoccupazioni di triss ma ancora una volta durante la notte sceglierà di proteggere la suo figliastra e portarla al sicuro nel santuario di melitele per farla addestrare dalla maga yennifer dalle descrizioni sembra somigliare ad elizabeth taylor un feticcio erotico della gioventù di sapkovskj il viaggio è funestato dalle difficoltà date tra l altro dal fatto che la guerra contro nilfgaard non si è ancora conclusa inoltre i sovrani dei regni liberi stanno tessendo complotti su ciri ultima erede al trono di cintra lo stesso vale per il concilio dei maghi che fanno piani sulla giovane maga il sangue degli elfi di andrzej sapkovskj editore nord 18,90 rispetto ai romanzi precedenti si nota un percorso progressivo dall antologia verso il romanzo più in dettaglio nel primo avevamo delle storie indipendenti tenute insieme da una tramacornice nel secondo le storie erano ancora indipendenti ma disposte lungo una linea temporale e tenute insieme da una tematica la ricerca da parte di geralt di una compagna qui abbiamo ancora delle storie singole disposte lungo una linea temporale e legate da un unica trama fa male constatare come sapkovskj abbia appreso la lezione degli ultimi harry potter ci ritroviamo davanti a una storia incompleta aperta apposta in vista del quarto episodio della serie quello che non delude è l umanità a cui l autore ci ha abituato personaggi vivi e pulsanti pieni di emozioni e di fragilità ritorna l inseparabile compagno di viaggio di geralt il libertino bardo ranuncolo dandellion nei videogiochi e compare l infermiera shany già nota ai cultori del videogame cd project non deluderà gli appassionati autrice maria chiara di franco cocci di conchiglie di fattino tedeschi gni poeta nuovo che nasce riesce a lasciare la sua eredità sarà poi la memoria storica a ricordarlo la novizia della poesia di questo frammento di tempo è maria chiara di franco che riesce a trovarsi un ritaglio di tempo tra studio e poesia ma le necessità dell anima superano ogni confine e con la poesia riescono a diventare bellezza perché nella poesia è racchiuso quello che ai più sfugge questa nuova voce della poesia ha un taglio elegante senza abbandonarsi a ricercatezze e mode ma offre una poesia che scaturisce dall anima con sensibilità e naturalezza la forma armoniosa del verso è il segno delicato che affiora limpido come l acqua che esce dalla roccia maria chiara conferma con la sua tecnica un nuovo modo di accogliere il lettore con interesse umano tracciando con linee di ombra e di luce l anima spesso logorata dell uomo o 10

[close]

p. 11

acea privata no grazie la giunta capitolina presieduta dal sindaco alemanno ha deciso di mettere sul mercato un ulteriore quota del capitale azionario posseduta dal campidoglio pari al 21 facendo ridurre così la quota in mano al comune di roma dal 51 al 30 come la legge ronchi varata nel 2009 ha inteso indicare fermo restando il fatto che l acea azienda capitolina che si occupa della distribuzione di acqua ed energia elettrica dai primi del novecento proprio per volere di un referendum popolare essendo una spa di fatto è già una società privata voluta dalla giunta di centro sinistra guidata dall allora sindaco rutelli nel lontano 1996 malgrado un referendum cittadino indetto sia stato bocciato in piccola misura nelle urne perché sull onda dell emotività del momento si vedeva il privato come la panacea a tutti i mali della cosa a gestione pubblica a fronte di un disinteresse totale della politica che ora tuona contro il volere del centro destra non dobbiamo dimenticare che a giugno dello scorso anno un referendum su base nazionale ha decretato con una maggioranza schiacciante il mantenimento dei servizi pubblici in mano alla collettività prima padrona assoluta dei servizi e dei suoi beni in base ad un elementare principio democratico il volere degli italiani nonché la sua espressione popolare dovrebbe di fatto essere rispettata rite n go che un b en e e ssen ziale pe r la no stra sopravvivenza come l acqua non possa in alcun modo fare riferimento a logiche di mercato l acqua non è una merce di cui se ne può fare a meno è la base della nostra stessa esistenza ed affidarne la gestione ad un privato che comunque pe r se gue so lo l ut ile è fondamentalmente sbagliato del resto alcune multinazionali statunitensi di cui ometto il nome per evitare pubblicità gratuita ed occulta alle quali è stato commissionato uno studio ad hoc ha previsto che nel 2030 per l oro blu la domanda supererà l offerta del 40 e ciò chiaramente implicherà di paolo alfonsini un aumento del suo prezzo non solo roma la città eterna il centro del cattolicesimo il simbolo della cristianità negli anni ha sempre accolto i suoi pellegrini con fontane di acqua per lenire la sete dopo i molti chilometri percorsi durante i continui pellegrinaggi far si ch e u n pr ivato po ssa ch ieder e in futu ro all amministrazione capitolina il dovuto per garantire il servizio mi sembra decisamente sciocco ed improponibile dal momento che la stessa città ora è padrona del suo bene vale la pena ricordare ai tanti efficientisti sbadati che pensano che un privato possa gestire meglio un servizio che quello che fa gola è l utile che se ne può ricavare che tutto fa reddito inunperiododifortecrisie recessione economica una pensione minima uno stipendio non adeguato al costo della vita può non bastare a volte per sopperire alle altre necessità della vita ma se dovessimo privarci anche dei beni di prima necessità acqua luce gas trasporti ecc saremmo fortemente ricattabili ed inermi n on ave n do più n u lla di nostro nel vero senso della parola e lasciando che l economia globale quella che detta ormai l agenda della nostra vita sia patrimonio esclusivo de lle grandi banche e della finanza un lusso che non possiamo permetterci per concludere vorrei che la mia fosse semplicemente una piccola riflessione su cui sia possibile e doveroso aprire un dibattito anche perché nel momento della stesura di questo articolo iniziative sono in corso in tutta la città assemblee dei lavoratori movimenti di piazza assemblee pubbliche che servono a sensibilizzare l opinione pubblica qualora ancora ce ne fosse il bisogno per scongiurare questo che a mio modesto avviso è un terribile scempio rimango con la speranza che quando mi leggerete il peggio sia passato ma soprattutto scongiurato in modo che da ogni rubinetto possa continuare a sgorgare acqua in maniera accessibile a tutti 11

[close]

p. 12

la redazione cosa sta succedendo nella asl rm e d opo la chiusura del reparto maxillo-facciale della clinica villa betania asl rm e polo di eccellenza in italia la chiusura della clinica valle fiorita a torrevecchia i tracolli economici dell ospedale cristo re dell ospedale dermatologico dell immacolata i.d.i del s carlo di nancy la situazione di villa aurora l agitazione alla columbus al cristo re al policlinico agostino gemelli alla salus infirmorum alla s lucia ai fontanili noi come cittadini/lavoratori/utenti siamo molto preoccupati ci domandiamo cosa stia succedendo al comparto della sanità di questa asl e della regione lazio e vorremmo che qualcuno che conta all interno dell istituzioni ci dicesse le vere cause che non consistono solo nella crisi economica che c è il perché siamo in questa situazione e come se ne esce nel miglior modo possibile lo dovrà dire anche ai nostri concittadini visto che come utenti-pazienti i problemi volenti o nolenti ricadranno anche su tutti loro soprattutto quando staranno male dato che questa istituzione ha come mission proprio la cura del malato li dovrà curare in attesa di questa risposta abbiamo chiesto a chi ci lavora di spiegarci il perché dell agitazione dei lavoratori e di spiegarlo bene e noi siamo qui per farvelo sapere asl rm e in sintesi l a.s.l roma e insiste nell ambito territoriale dei municipi xvii xviii xix xx del comune di roma con una superficie di km/q 392.26 ed una popolazione residente di circa 530.000 abitanti fontehttp www.asl-rme.it nuova clinica vecchi prolemi lavoratori dipendenti come i servi della gleba 1 riceviamo e pubblichiamo il giorno 26 aprile i dipendenti della rsa residenza sanitaria assistenziale s lucia dei fontanili sita in via della valle dei fontanili 211 hanno proclamato lo stato di agitazione la causa è stata la volontà arbitraria del proprietario della struttura di cambiare il contratto di lavoro con uno nuovo a condizioni economiche e normative peggiorative la struttura fa parte dell aiop associazione italiana ospedaliera privata ed è coinvolta in questa assurda situazione come tutte le rsa associate aiop sul territorio nazionale le trattative tra le parti sindacati e imprenditore sono iniziate 12 mesi fa al tavolo delle trattative hanno partecipato le maggiori sigle sindacali cgil cisl uil e ugl ma questo non ha prodotto un accordo il 22 marzo è stato approvato il nuovo contratto con sindacati di comodo fismic-confsal si-cel fials confsal fse e ugl sanità in seguito solo da un mese i dipendenti sono venuti a conoscenza di ciÒ questo non ha lasciato possibilità al personale di organizzarsi per eventuali azioni legali e proteste tanto che appena saputo è stata organizzata dai lavoratori una civile contestazione contro l applicazione del nuovo contratto i lavoratori della santa lucia dei fontanili hanno organizzato questa protesta autonomamente cercando di coinvolgere anche le altre strutture interessate istituendo un gruppo facebook giù le mani dal contratto rsa lazio e informando i parenti degli ospiti della clinica della situazione che si sta verificando assicurando la protesta fino al raggiungimento dell obiettivo considerando che le rsa ospitano pazienti anziani psichiatrici e gravi demenze e che la società futura sarà sempre più vecchia riteniamo che le condizioni dei lavoratori siano già pesanti che un peggioramento a livello contributivo e normativo non potrà certo assicurare una migliore qualità assistenziale in quanto nel nuovo striscioni e bandiere sindacali all esterno della clinica s lucia dei fontanili contratto sono previste più ore di lavoro settimanali e meno ferie solo per citare qualche esempio non vorremmo che in un momento così delicato gli imprenditori sfruttino nel nome della crisi qualsiasi occasione per poter guadagnare a discapito dei dipendenti e della qualità dei servizi grazie mille per aver accolto la nostra causa i dipendenti rsa clinica s lucia dei fontanili 12

[close]

p. 13

2 riceviamo e pubblichiamo requiem in morte della sanita pubblica assemblea affollata il 18 aprile ad ottavia per la difesa dei servizi sanitari pubblici alla clinica salus dirette della struttura volantino del comitato le ancelle dell incarnazione di quartiere palmarolastruttura religiosa presenti nei ottavia lancia il primo allarme reparti prestano un servizio in esso si denuncia il piano di senza fini di lucro collaborando cancellazione della sanità pubblica con infermieri fisioterapisti che ha già mietuto sul piano tecnici e medici regionale altre illustri vittime si è raggiunta da parte della si parla della chiusura d altri struttura sanitaria salus dopo ospedali nell interland romano anni di lavoro la qualifica di a ridosso della zona nord e struttura d eccellenza nord/ovest e prevede la il tr ibu n ale de l malato soppressione dei reparti di cittadinanza attiva audit radiologia laboratorio analisi e pubblico ed altre realtà del fisioterapia attivi presso la assemblea dei lavoratori della clinica salus settore che hanno visitato a clinica salus infirmorum in un contesto sanitario cittadino dove le attese per lungo la struttura ne hanno certificato l eccellenza un ecografia o per una visita specialistica sono di con parole di elogio sei/otto mesi chiudere un presidio ospedaliero quale la il piano di riordino della rete ospedaliera disposto dal d.c n 80 del 2010 fa divieto alle aziende e istituti pubblici salus significa allungare ancora di più i tempi i cittadini in breve tempo hanno raccolto 3.500 firme del sistema sanitario regionale di stipulare nuovi accordi per chiedere alla regione lazio e all azienda sanitaria s per l utilizzo di posti letto di case di cura e altre strutture filippo di decidere sul rinnovo/proroga della convenzione private senza preventiva autorizzazione della direzione il tam-tam tra i comitati di quartiere le associazioni regionale competente ma la regione lazio non ha le parrocchie porta ad una assemblea per formare un ancora provveduto a svolgere idonee procedure per coordinamento a cui aderiscono anche il sindacato spi l autorizzazione all esercizio delle attività sanitarie cgil le forze politiche territoriali le associazioni ed in e socio-sanitarie ed all accreditamento delle stesse un secondo momento una rappresentanza sindacale la regione lazio ad oggi non è in grado di valutare au ton omamen te co n pr opr ie stru tture ispettive interna la fpcgil-salus il neonato coordinamento denuncia in un comunicato o attraver so or gan ismi scien tifici in dipe n de n ti stampa che la convenzione è scaduta dal 31 dicembre la rispondenza delle strutture ai requisiti necessari 2011 e che il direttore del san filippo neri domenico ai sensi della normativa dalla regione stessa emanata alessio pur confermando la volontà di prorogare il rapporto per l esercizio delle attività sanitarie convenzionale con la clinica salus infirmorum ribadisce pertanto le riduzioni dei servizi delle prestazioni e dei che tale rapporto potrà essere prorogato o rinnovato posti letto potrebbero essere operate esclusivamente esclusivamente previa autorizzazione della regione con criteri ragionieristici e di razionamento senza alcun criterio di razionalità per ridurre sprechi ed inefficienze lazio nella totale inerzia e indifferenza della stessa la casa di cura salus infirmorum è una struttura di mettendo sullo stesso piano strutture qualitativamente proprietà delle suore ancelle dell incarnazione legata eccellenti valide e produttive con altre di dubbia o con convenzione all azienda complesso ospedaliero scarsa qualità il coordinamento ha come obbiettivo fondamentale il mantenimento di questo presidio sanitario san filippo neri dal 1968 ininterrottamente rappresenta da molti decenni un importante punto di nel quadrante roma nord per continuare a svolgere le riferimento per un ampia area della parte nord della capitale prestazioni ambulatoriali tutte le prestazioni riabilitative con il laboratorio analisi cliniche e con il servizio neuromotoria cardiologica e respiratoria e di degenza diagnostica per immagini offre i servizi al territorio costituito il coordinamento sarà a fianco dei lavoratori e delle dai quartieri ottavia-palmarola fino a selva candida lavoratrici della salus essendo questo un posto di lavoro e boccea e ancora lungo la trionfale per i quartieri territoriale che oltre a svolgere il ruolo di presidio sanitario è una ricchezza del territorio per la stragrande giustiniana cassia e la storta fino a tragliata con circa 45.000 abitanti questo bacino di utenza è maggioranza di chi abita su questo quadrante della città paragonabile alla città di rieti che ha circa 47.000 di roma abitanti negli ultimi anni sono state effettuate 30.311 a metà maggio ancora non è stata firmata la convenzione giornate di degenza media/annua e più di 13.000 sebbene la direzione generale del s filippo neri assicura che è pronto un decreto commissariale a firma prestazioni ambulatoriali/annue nel 2001 è stata realizzata una struttura di riabilitazione della presidente della regione con 26 pl posti letto di riabilitazione neuromotoria la proposta è di prorogare di un anno la convenzione 10 pl di r cardiologica 10 pl di r respiratoria con un con la soppressione di un certo numero di posti letto per la riabilitazione investimento di ingenti risorse prestano attività 5 medici fisiatri 4 medici cardiologi si spera che in un anno possano cambiare le cose ma per la r.c e 4 bronco-pneumologi per la r.r tutti alle noi sappiamo che tra un anno saremo comunque al punto di partenza e saremo pronti dipendenze del san filippo neri prestano inoltre attività 95 tra fisioterapisti tecnici ferdinando suraci infermieri professionali osa ota etc alle dipendenze per il comitato per la difesa e sviluppo della salus un 13

[close]

p. 14

consigli e non solo carissimi lettori il 2 giugno è la festa della repubblica italiana ed è la principale festa nazionale quando il 22/23 giugno 1946 gli italiani furono chiamati alle urne per votare su quale forma di governo monarchia o repubblica dovesse esser data alla nostra nazione dopo l ultimo conflitto mondiale la maggioranza del paese votò per quest ultima così dopo 85 anni di regno l italia diventava repubblica in questo giorno le ambasciate italiane sparse in tutto il mondo fanno festeggiamenti ed al nostro presidente della repubblica arrivano gli auguri degli altri capi di stato in questi giorni è sembrato a molti che il freddo abbia messo le radici dato che il desiderato caldo ci è parso non arrivare mai sebbene l estate sia già giunta alle porte voglio iniziare le perle di questo mese iniziando con il consiglio di come poter risparmiare i soldi dell acquisto dell ammorbidente lo si potrà fare con il prendere una manciata di sale di cucina e farla sciogliere in un bicchiere di acqua tie pida il tu tto do vr à po i e sse re ve r sato ne lla lavatrice e vedrete così che i vostri panni risulteranno piacevolmente morbidi dopo il cambio di stagione nel riprendere le camicie potrà capitare di notare nell area sotto le ascelle un antipatico alone giallo causato dal sudore per poter eliminare questo antiestetico problema prima di mettere il capo in lavatrice conviene spruzzare un po d aceto bianco sulla parte in questione e dopo il a cura di pina l normale lavaggio potrete vedere il risultato desiderato con i primi tepori di primavera sono tornati anche gli insetti con i loro fastidi e problemi quando per esempio veniamo punti possiamo applicare qualche goccia di cipolla sulla parte interessata così spariranno dolore e irritazione se in particolare è una vespa a pungerci un rimedio sbrigativo e facile è quello di strofinare sulla parte dolorante uno spicchio d aglio e se il suo odore vi dovesse dar fastidio potete usare un pizzico di lievito per dolci e cosa dire dell invasione delle formiche che spuntano dovunque come combatterle ed eliminarle se vi fate un caffè nel pulire la caffettiera non buttate la posa ma mettetela da una parte per poi poterla usare mettendola o nel terreno delle piante o in piattini nelle dispense o nei vasetti di plastica sotto i mobili della cucina insomma dove le vedete comparire altro rimedio sono le foglie di basilico o dei rametti di lavanda in cucina purtroppo può capitare di scottarci inavvertitamente toccando una pentola calda il nostro rimedio per l occasione è quello di mettere subito del latte freddo sulla parte ed il bruciore sparirà n e ll atte sa de l no str o pr o ssimo appun tamen to vi invito a scrivermi suggerimenti e quesiti sulla mail leperlediziapina@libero.it un caloroso saluto zia pina le dediche dei nostri lettori 29 giugno 1969 un giorno che non dimenticheremo uno tra i tanti che ci hanno arricchito sono passati tanti anni siamo diventati un po meno giovani ma sempre pronti a buttarci in cose nuove fino adesso la vita con i suoi alti e bassi ci è stata favorevole teniamoci sempre per mano e la strada che ancora dobbiamo percorrere ci sembrerà una passeggiata sui prati fioriti auguri tony per il nostro anniversario tvb marcella quasi un ragazzo daniele e un ometto cristian giornata importante per noi daniele compie 11 anni e auguri affettuosi per il vostro compleanno i genitori i nonni e tutti quelli cristian 4 il tempo corre velocemente e noi siamo che vi vogliono bene orgogliosi di vedere come crescono i nostri cucciolotti 4 giugno necrologi un ricordo era una di noi i l 2 5 aprile ciha la sciatiprematuramente alessandra pace viveva a cerenova ma frequentemente era qui a torresina insieme ai suoi adorati figli giulia e francesco e alla sorella silvia a casa dei ciao alessandra genitori in via paolo rosi ha lasciato un vuoto enorme a nome mio personale e dei condomini che la conoscevano porgo le condoglianze alla famiglia di roberto e lina pace sperando che trovino nella nostra comunità l affetto il calore umano e quella solidarietà che contraddistinguono le piccole collettività redazione del picchio di torresina della madre sig maria porge sentite condoglianze alla con affetto e partecipazione f a mi gliapaolini perlaperdita la redazione 14 la massimo paolini

[close]

p. 15

di michela fabbri sapore di sale bella stagione si avvicina finalmente l estate è alle porte e con essa anche il gran caldo piacevole il caldo abbraccio del sole dopo mesi di inverno ma attenzione non è tutto oro quel che luccica anche in estate la nostra salute viene messa a dura prova questa volta per il gran caldo la pressione che si abbassa le grandi sudate e la perdita di sali minerali nonostante i sali minerali costituiscano una parte relativamente piccola del nostro organismo circa il 6 del peso corporeo sono essenziali per varie funzioni biologiche e per la costituzione dei tessuti possono essere classificati in macroelementi calcio fosforo magnesio zolfo sodio potassio cloro il cui bisogno giornaliero è di pochi grammi o di decimi di grammo oligoelementi o microelementi tra cui ferro rame zinco iodio selenio fluoro ecc il cui fabbisogno giornaliero è nell ordine dei milligrammi o dei microgrammi negli ultimi anni grazie alle sofisticate tecnologie e analisi è stato possibile evidenziare le funzioni degli oligoelementi evidenziando il loro valore nutrizionale un alimentazione varia è da sola in grado di soddisfare il fabbisogno di sali minerali tuttavia per alcuni di loro come calcio ferro e iodio si può facilmente andare incontro a carenze soprattutto in condizioni fisiologiche particolari quale ad esempio la gravidanza ma guardiamo nello specifico alcuni di essi il calcio forma il materiale rigido di ossa e denti regola la coaugulazione del sangue e il funzionamento dei muscoli si trova maggiormente nel latte e derivati ma anche nei legumi cereali e alcuni ortaggi verdi la s.r.l caldaie e climatizzatori bollino blu caldaie basso consumo incentivi statali 55 preventivi gratuiti montaggio climatizzatori tel 06.5565283 tel fax 06.5570382 abiterm@gmail.com assistenza e manutenzione il fosforo contribuisce alla formazione delle ossa e dei denti insieme al calcio ed è presente nel latte nella carne nel pesce nelle uova nel fegato e nei legumi il potassio e il sodio regolano gli scambi tra le cellule e i liquidi corporei per il bilancio dell acqua nell organismo presenti in tutti i cibi e ovviamente nel sale il f e r ro aiu ta i no str i glo bu li r o ssi n e l sangue a trasportare ossigeno ed anidride carbonica la carenza porta all anemia e presente soprattutto nella carne nel fegato e nei legumi.queste sono solo una piccola parte dei sali minerali ma l importanza che essi hanno è racchiusa gia in queste poche righe mi raccomando allora per superare bene la stagione calda mangiare tanta frutta e verdura bere tanta acqua e favorire una alimentazione il piu varia po ssib ile con carne pesce uova e legumi a rotazione benvenuta estate di m speranza un piatto importante più difficile da spiegare che da farsi dovrete preparare la carne un giorno prima perché i tempi sono lunghi per motivi di tempo potrete completare il piatto anche il giorno prima della presentazione in tavola coprendolo con la pellicola e mettendolo in frigo ingredienti per 4 persone 800 gr di vitello magatello o girello 200 gr di tonno sott olio ¾ di vino bianco secco 50 g di capperi sott aceto 350 gr di maionese,1 scorzetta di limone 1 carota 1 costa di sedano 1 cipolla 1 chiodo di garofano 1 foglia d alloro 1 spicchio d aglio un mazzetto di prezzemolo sale e pepe fettine di limone per decorare preparazione lavate asciugate e legate con lo spago il pezzo di carne affinché cuocendo resti in forma mettete in una casseruola ovale il vino e altrettanta acqua il liquido dovrà coprire completamente la carne uniteci tutti gli odori tagliati a pezzi del prezzemolo mettete solo i gambi le foglioline serviranno per decorare mettete tutto sul fuoco e quando bolle immergete la carne salate pepate e fate cuocere a fuoco dolce per un ora e mezza quindi togliete il recipiente dal fuoco e lasciate raffreddare la carne immersa nel brodo quando è quasi fredda sgocciolate la carne mettetela in un piatto copritela con secondo piatto sul quale porrete dei pesi lasciatela raffreddare completamente tritate nel frullatore il tonno sgocciolato e i capperi lasciatene qualcuno intero per decorare uniteli alla maionese mescolando con cura fino ad ottenere un composto omogeneo tagliate la carne ormai fredda a fettine molto sottili sistematele su un piatto di portata e copritele con la salsa appena preparata decorate con fettine di limone capperi e foglie di prezzemolo coprite con un foglio di pellicola e mettete in frigo per almeno mezz ora prima di servire buon appetito vitello tonnato 15

[close]

Comments

no comments yet