mondorealenumero140

 

Embed or link this publication

Description

mondorealenumero140

Popular Pages


p. 1

n seve s y da editoriale di luca morazzano anno v numero 23 8 giugno 2012 n.140 l accusa di provare piacere a scrivere di male ci mancava alla collezione di sproloqui accumulata nel corso degli anni da questo giornale ai geni che sostengono che ci piace innescare polemiche sterili ed inutili magari montando casi che non esistono o ingigantendo questioni invece marginali vorrei chiedere di spiegarmene i vantaggi perché sinceramente colpa probabilmente della limitatezza delle nostre capacità mentali noi non riusciamo ad intuirli fossimo un giornale a pagamento vendere copie farebbe la differenza ma nel nostro caso di distribuzione gratuita se tutte le copie vadano esaurite oppure no non cambia la prospettiva economica scrivendo di cose scomode l unico risultato tangibile che riusciamo ad ottenere a parte qualche pacca sulla spalla di compiacimento di cui facciamo tranquillamente a meno è una schiera di antipatie nemmeno troppo velate e alcuni procedimenti giuridici a carico di cui faremmo volentieri a meno lo stare spesso contro un sistema che speriamo non essere soli nel ritenere non funzionante non ci rende nemmeno simpatici agli sponsor le inserzioni su queste pagine lo testimoniano ampiamente tantomeno poiché siamo convinti di ciò che scriviamo ci piace vivere in mezzo a tante cose storte che vediamo attualita sezze ancora ombre sulla situazione dell ecomostro all anfiteatro attualita maenza concorso dei vigili monta la polemica e pucci attacca cultura appuntamenti sagra delle ciliegie a maenza concerto emergency a faiti norma posa della prima pietra per il polo scolastico intercomunale priverno vicenda palazzo zaccaleoni incontro tra comune e ater eventi a pontinia e san felice circeo nasce il mercato agricolo rosa

[close]

p. 2

mondore@le numero 140 8 giugno 2012 sezze acqualatina-dondi duello infinito mentre i disagi sono dei cittadini setini di simone di giulio ci risiamo la dondi non paga e acqualatina minaccia la riduzione del flusso idrico rispetto ad un paio di mesi fa la situazione non si è risolta e l azienda gestore del servizio idrico integrato nell ambito territoriale ottimale n.4 ­ lazio meridionale una società mista a prevalente capitale pubblico ha comunicato di voler ricorrere all abbassamento dell erogazione dell acqua tutto ciò in mancanza del pagamento di 1milione e 480mila euro di cui la società è creditrice nei confronti della dondi ogni tentativo di risolvere la situazione per altre vie si legge nella nota di acqualatina si è rivelato inutile infatti al fine di addivenire ad un accordo che scongiurasse conseguenze dannose per gli incolpevoli utenti del servizio idrico del comune di sezze nel mese di marzo acqualatina dopo numerosi tentativi di accordo falliti ha richiesto e ottenuto un incontro con le parti in causa alla presenza del prefetto in tale occasione la società ha accettato di non procedere con la sospensione del servizio in attesa della soluzione prospettata tuttavia in seguito non è pervenuta alcuna proposta da nessuna delle parti coinvolte nei primi giorni di maggio poi acqualatina su richiesta dell amministrazione comunale di sezze motivata da una grave carenza idrica che in quel momento stava interessando gli abitanti di alcune zone del comune causata dal malfunzionamento degli impianti gestiti dalla dondi ha deciso di aumentare temporaneamente e in via del tutto eccezionale il flusso idrico normalmente fornito alla dondi portando lo stesso dalla portata di 125 litri/secondo medi in precedenza erogati a circa 145 litri/secondo medi nonostante tale impegno e senso di responsabilità fino ad oggi dimostrati esclusivamente e concretamente solo dalla nostra società la situazione ad oggi è rimasta invariata senza che nessuna delle parti effettivamente interessate dondi e amministrazione comunale abbia avanzato concrete e fattibili proposte per il pagamento dell ingentissimo credito ormai maturato da acqualatina non si può più attendere oltre poiché il perdurare di tale condizione causerebbe ulteriori danni alla nostra situazione finanziaria e non ci consentirebbe sicuramente di mantenere il nostro equilibrio economico-finanziario creando gravissimi disagi anche a tutti gli altri utenti del servizio idrico integrato dell ato4 che sotto questo aspetto sarebbero ancora più incolpevoli rispetto a quelli del comune di sezze acqualatina ha comunque assicurato che la riduzione garantirà comunque la fornitura dei volumi d acqua definiti dal piano regolatore generale degli acquedotti della regione lazio il quale tra l altro prevede che per il comune di sezze l approvvigionamento possa avvenire anche attraverso tre altre fonti gestite direttamente dalla dondi si pensa al lago mole muti insomma un paradosso continuo che almeno fino ad ottobre quando arriveranno gli arbitrati sullo scioglimento della convenzione e sul secondo lodo terrà banco direttore responsabile simone di giulio vicedirettore luca morazzano caporedattrice paola bernasconi redattori mario giorgi marco fanella roberto tartaglia responsabile web alessandra carconi progetto grafico e sito web sketch[idea stampato presso artegraf via marittima 75 priverno contatti www.onirikaedizioni.it www.myspace.com/mondoreale mondorealemagazine@gmail.com tel 3394966093 la redazione di mondore@le sede di onirika edizioni si trova in via casali iv tratto snc 04018 sezze lt testata registrata presso il tribunale di latina il 29 febbraio 2008 rg 128/08 vg cr.323 registrazione stampa n.892 iscritto al roc dal 7 marzo 2008 n° iscrizione 17028 ogni forma di collaborazione con onirika edizioni salvo accordi presi in precedenza È da ritenersi totalmente gratuita 2 chiuso in redazione il 6 giugno 2012

[close]

p. 3

mondore@le numero 140 8 giugno 2012 sezze di acqua pane debiti e crediti di simone di giulio l acqua è di sezze la dondi la gestisce e acqualatina la eroga con la dondi che paga dopo aver incassato le bollette degli utenti setini poi però la dondi smette di pagare acqualatina il debito arriva quasi a un milione e mezzo di euro acqualatina non ci sta e decide di abbassare il flusso idrico a rimetterci gli utenti setini che comunque quell acqua di cui sopra l hanno già pagata e che invece rischiano improvvisamente di trovarsi a secco e il comune decide di dichiararsi almeno a parole parte lesa in tutta una vicenda che mai come in questo caso fa acqua da tutte le parti da che mondo è mondo esistono debitori e creditori quindi le domande sono legittime perché acqualatina ha operato questa scelta quella di ridurre il flusso idrico piuttosto che procedere con altre forme di tutela per i suoi crediti nei confronti della dondi magari un decreto ingiuntivo perché la dondi non ha pagato il dovuto nonostante quei soldi teoricamente li ha già incassati con i vari conguagli perché il comune si trova in mezzo in una diatriba tra due enti privati e non denuncia entrambi per interruzione di pubblico servizio c entra qualcosa la ventilata ipotesi di un approdo in acqualatina una volta `cacciata la dondi che valore ha la delibera dello scorso 26 settembre con cui il consiglio comunale decise di sciogliere la convenzione vigente con la concessionaria del servizio idrico perché devono essere gli utenti a pagare e come potrebbero tutelarsi tante domande alle quali nessuno darà una risposta almeno in questa fase eppure basterebbe poco tanto poco da costringerci a fare un esempio banale utilizzando i componenti della nostra redazione mettiamo il caso che la nostra caporedattrice paola bernasconi sia la responsabile di una serie di mense scolastiche cui servono ogni mese 1.000 pagnotte di pane paola si rivolge a luca morazzano che è titolare di una ditta che si occupa di questi servizi e che a sua volta si rivolge ad un panettiere il sottoscritto per avere le 1.000 pagnotte mensili paola ha già ricevuto i soldi dalle mamme dei bambini che si servono in quella mensa e li ha girati a luca che di conseguenza li girerà a me per avere il servizio trattenendo ovviamente la sua parte ora ad un certo punto luca comincia ad accumulare un debito nei miei confronti gli do 1.000 pagnotte e il mese successivo me ne paga solo 800 non motivando questa azione il mese successivo va anche peggio me ne paga 500 finché io gli faccio notare che mi deve 50.000 euro di arretrati lui mi dice che non dispone di questa cifra io allora che faccio ho alcune strade percorribili o mi affido ad un decreto ingiuntivo nei confronti di luca per recuperare i soldi pur continuando a dargli le 1.000 pagnotte mensili dargliene meno sarebbe autolesionista oppure smetto di dargli le pagnotte rinunciando completamente al guadagno ma mettendo in crisi luca che si ritroverebbe in difficoltà con paola a rispettare il loro contratto per non passare dalla ragione al torto le mamme potrebbero denunciare me perché in fondo sono io che tolgo il pane dalla bocca dei loro figli pane peraltro già pagato però dovrei parlarne con paola la quale potrebbe anche essere interessata a bypassare luca che non si comporta correttamente e mettere sul tavolo un altro contatto per collaborare direttamente con me fantascienza di certo in questa situazione io il mese successivo dopo una serie più o meno velata di minacce nei confronti di luca non arrivo a dargli 300 pagnotte invece che 1.000 per il discorso dell autolesionismo di cui sopra provate a cambiare i personaggi di questa favola e ne verrà fuori il quadro che in questi mesi sta tenendo con il fiato sospeso gli utenti del servizio idrico setino in questo contesto non conforta nemmeno la posizione del comune di sezze che si è semplicemente limitato a dichiararsi parte lesa mentre quelli lesi sono i cittadini di sezze se alle domande di prima nessuno ha ricevuto risposte proviamo con altre perché il comune di sezze non denuncia acqualatina per interruzione di pubblico servizio anche la riduzione viste le cause che la determineranno potrebbe essere interpretata come un interruzione e perché non si invitano i cittadini a mettere in campo azioni di tutela per un bene che è stato già pagato quanto durerà ancora questa storia e come si pensa di risolverla 3

[close]

p. 4

mondore@le numero 140 8 giugno 2012 sezze anfiteatro ancora tante ombre il mlis torna sullo scottante argomento di simone di giulio sempre più nubi sulla vicenda dell ormai ex anfiteatro di sezze trasformato in un ecomostro che ha irreparabilmente distrutto il preesistente teatro italiano a distanza di 15 mesi dalla prima interrogazione sul caso fatta presentare da movimento libero iniziativa sociale tramite il gruppo radicale alla regione lazio alla presidente renata polverini seguita da solleciti e integrazioni arriva soltanto una `non risposta a spiegarla sono proprio i responsabili del movimento politico setino dal cartaceo fatto pervenire si legge nella nota gli unici dati interessanti che rafforzano i tanti dubbi sull appalto sono quelli richiesti all apt di latina e inviati dal direttore paolo graziano l azienda di promozione turistica della provincia proprietaria del comprensorio ha ricordato come il predetto fu affidato in comodato al comune di sezze a seguito dell approvazione della regione lazio del progetto s.t.i.le il comune di sezze si è trovato nelle condizioni di beneficiare di un finanziamento da destinare a lavori di restauro per una migliore fruizione da parte della collettività conformemente alla destinazione del comprensorio al fine di permettere al comune di sezze di ottenere il finanziamento nel 2004 l apt ha ceduto il diritto di superficie sul comprensorio del teatro italiano per la durata di 25 anni prevedendo espressamente nell atto di cessione che il comune si impegnasse a reperire i fondi necessari ad eseguire i lavori di restauro ripristino e messa in sicurezza del complesso e ad eseguirli previa autorizzazione dell apt che avrebbe dovuto essere costantemente informata dello svolgersi degli stessi tuttavia scrive il dott graziano il comune di sezze ha approvato il progetto per la ristrutturazione del teatro italiano ed ha proceduto all aggiudicazione della gara d appalto senza la preventiva approvazione dell apt su sollecitazione dell apt il comune successivamente ha inviato copia del progetto e l apt con nota del 18/10/2005 invitava il comune a sospendere immediatamente ogni intervento sull area di che trattasi in attesa di assumere decisioni concordate l apt continua graziano aveva fatto predisporre dall arch cerocchi un progetto preliminare presentato in sede di richiesta di finanziamento di tale progetto il comune di sezze non ha tenuto conto ed ha proceduto autonomamente il comune chiarisce l apt ha affidato i lavori e nonostante richieste di chiarimenti non si è avuto alcun riscontro se queste sono le premesse di una vicenda a tutt oggi irrisolta e tutta da chiarire si evince chiaramente che il comune di sezze andando avanti ha seguito una strada che non era certamente 4 quella tracciata dall ente proprietario del comprensorio un progetto di restauro spiegano i responsabili del movimento libero di iniziativa sociale che con la modica cifra di 350.000 euro prevedeva il recupero e l ammodernamento delle strutture e degli arredi del sito senza stravolgimenti e nel rispetto dell ambiente è stato accantonato per procedere all abbattimento della storica struttura ed allo stravolgimento ambientale al fine di partire con un progetto plurimilionario su cui ancora nessuno è in grado di fare chiarezza infatti dall assessore regionale giuseppe cangemi responsabile dei rapporti con gli enti locali arrivano soltanto citazioni scontate e generiche non entrando minimamente nella problematica non si va al di là dell abbiamo chiesto che vengano forniti gli opportuni chiarimenti in merito allo stato dei lavori alla direzione regionale turismo e direzione regionale infrastrutture chiarimenti in merito ai lavori che sono stati richiesti anche al comune di sezze un rimpallarsi di responsabilità tra questo e quell ufficio della regione lazio che comincia a diventare preoccupante possibile che la presidente renata polverini non sia in grado attraverso i tabulati docup di fornire almeno l esatto ammontare dei finanziamenti preventivati e di quelli finora liquidati perché questo menare il can per l aia a distanza di mesi perché ancora non risponde a nessuno dei quesiti riguardanti la documentazione che avrebbe consentito il finanziamento domande finora rimaste senza alcuna risposta non meno preoccupante è l atteggiamento del sindaco campoli conclude la nota il quale non solo mantiene il più stretto riserbo pur essendo stato all epoca consigliere provinciale ma ha fornito anche informazioni imprecise e fuorvianti nel corso del famigerato sopralluogo taroccato di striscia la notizia all anfiteatro

[close]

p. 5

mondore@le numero 140 8 giugno 2012 latina mosse anti terremoto un comitato l iniziativa degli ingegneri e gli interventi dei politici locali di luca morazzano piccole scosse finora sempre di lievi entità e che non hanno portato danni a cose e persone ma pur sempre presenti hanno caratterizzato l ultimo anno della provincia pontina per lo più con epicentro intorno alla zona di tor tre ponti il che visto quanto accaduto in abruzzo nel 2009 e in emilia in questi giorni ha suscitato una sorta di senso d ansia negli stessi cittadini pontini che iniziano a preoccuparsi non è il caso di provocare allarmismi ma intanto iniziano a moltiplicarsi le iniziative il 31 maggio 2012 a seguito di una riunione presso le sale parrocchiali della chiesa di san paolo apostolo di tor tre ponti si è costituito il comitato attività sismica latina con il chiaro obiettivo di raccogliere in primo luogo tutte le istanze dei residenti della zona che ormai da mesi vivono una situazione di forte disagio a causa delle continue scosse di terremoto che hanno come epicentro proprio la zona fra latina e lo scalo durante l incontro che ha visto la partecipazione di numerosissimi residenti sono intervenuti i geologi massimo amodio e carlo perotto che hanno curato la parte scientifica mentre il vice sindaco fabrizio cirilli ha spiegato i passaggi che l amministrazione comunale ha intrapreso le fondatrici del gruppo silvia centra alessandra nocella e glenda calvani in un comunicato spiegano abbiamo deciso di formalizzarci in un comitato apolitico apartitico ed aperto a tutti i cittadini perché riteniamo che il fenomeno che si sta verificando a tor tre ponti ma che riguarda anche tutta la città di latina ed il nostro territorio meriti la massima attenzione da parte delle istituzioni preposte per questo il nostro obiettivo sarà quello di fungere da stimolo a chi è chiamato a lavorare per cercare di dare tutte le risposte possibili al fenomeno che si sta verificando ma soprattutto di tutelare la sicurezza di tutti i cittadini anche l ex consigliere comunale di latina giuseppe pannone è intervenuto in merito la piana pontina era sempre stata considerata un area esente da fenomeni sismici una zona sicura tanto da costruire 2 centrali nucleari abbiamo scoperto che non è così ed ora temiamo che gli sciami sismici altro non siano che degli `avvertimenti e temiamo l effetto emilia non bisogna sottovalutare gli eventi tellurici nel nostro territorio anche perché lo sviluppo urbanistico senza regole che ha modificato l assetto idrogeologico della piana pontina potrebbe determinare un inquietante effetto domino un importante iniziativa è stata mossa invece dall ordine degli ingegneri della provincia di latina che mette a disposizione le proprie professionalità con due distinte iniziative relative ai fenomeni sismici che hanno interessato l emilia romagna e il capoluogo pontino per quanto riguarda il terremoto che ha colpito l emilia romagna rispondendo ad un appello del proprio consiglio nazionale che ha chiesto la disponibilità a tutti i propri iscritti il consiglio della provincia di latina sta raccogliendo adesioni da parte degli ingegneri pontini che intendono recarsi nelle zone colpite dal sisma il compito dei professionisti sarà quello di effettuare i necessari rilievi tecnici sugli edifici delle città e dei paesi interessati dal terremoto compilando per ciascuno la relativa scheda per la protezione civile sul piano locale invece facendo seguito ad una riunione con gli assessori di rubbo e di cocco e con dirigenti e tecnici del comune di latina il consiglio dell ordine degli ingegneri ha deliberato di supportare per quanto di propria competenza il costituendo sportello unico sui fenomeni sismici che il comune intende attivare alla luce delle frequenti scosse di terremoto che nell ultimo anno hanno interessato il capoluogo pontino i nostri iscritti di concerto con il comune di latina ­ spiega ferracci ­ saranno a disposizione per effettuare verifiche sugli edifici privati su richiesta dei cittadini daremo inoltre il nostro contributo per censire gli edifici pubblici sensibili in particolare le scuole e le strutture sanitarie che necessitano oltre che di verifiche sulle strutture anche delle certificazioni relative alla prevenzione incendi e alla messa a norma degli impianti l intervento di tecnici qualificati in questo particolare momento di timori diffusi contribuirà a rassicurare la popolazione sulla propria sicurezza e sullo stato degli immobili pubblici e privati il comune dovrà comunicare i tempi e i modi in cui sarà organizzato il servizio infine il consigliere marco fioravante l osservazione che muovo è di predisporre piani di controllo e di intervento per la sicurezza degli immobili da una specifica interrogazione si è potuto successivamente apprendere che le nostre scuole non posseggono i requisiti di sicurezza e non sono dotate del certificato di agibilità adesso è il momento della verifica o si destinano i soldi necessari per gli interventi o sarà necessario prevedere decisioni estreme 5

[close]

p. 6

mondore@le numero 140 8 giugno 2012 priverno palazzo zaccaleoni qualcosa si muove primi concreti segnali dopo l incontro tra amministrazione e ater di mario giorgi eppur qualcosa si muove si potrebbe dire dopo anni di silenzio assoluto si torna a parlare di palazzo zaccaleoni in termini propositivi e non solo polemici l auspicio naturalmente è che non finisca tutto lì come troppe volte è successo in passato il comune di priverno annuncia in maniera perentoria che è stato fatto un sopralluogo al cantiere di palazzo zaccaleoni per verificare lo stato dei fatti e programmare gli interventi futuri che interessano il recupero edilizio dei 14 alloggi dell edificio ed ancora comune ed ater nella mattinata di venerdì 1° giugno hanno fatto il punto della situazione dopo essersi recati sul posto decidendo di attivare un tavolo tecnico per concordare i prossimi passi a rappresentare il comune oltre che il sindaco umberto macci erano presenti gli assessori ai ll.pp camillo libertini e agli affari istituzionali angelo miccinilli e il geometra nicola loffarelli per l ater addirittura il presidente gianfranco sciscione il consigliere francesco aversa che per circa un trentennio è stato presente in consiglio comunale spesso in maggioranza qualche volta in minoranza e che quindi conosce molto bene il problema il dirigente generale paolo ciampi e il dirigente dell area tecnica francesco berardi nel corso dell incontro ­ si legge in una nota del comune macci si è dichiarato subito disposto a verificare la possibilità di arrivare al completamento dell intervento per la costruzione dei 14 alloggi atteso che comunque mancano circa 1.000.000 di euro rispetto al finanziamento regionale e visto che l intervento dell ater risponderebbe pienamente alle finalità istituzionali dell ente si è deciso di attivare un tavolo tecnico con il comune di priverno per individuare una modalità di intervento e cercare di reperire le risorse finanziarie mancanti al completamento degli alloggi ma non finisce qui perché a seguito del sopralluogo il comune ha manifestato la immediata volontà di bonificare anche il cantiere di zaccaleoni tanto che si sta procedendo a predisporre un ordinanza sindacale atta a ripristinare le condizioni igienico­sanitarie del sito la nota del comune ricorda infine che i lavori a palazzo zaccaleoni sono fermi da tempo a causa di un contenzioso con la ditta appaltatrice sulla vicenda è intervenuto anche il circolo cittadino di sel rivendicando a sé il merito di questo risveglio e così dopo sette anni di blocco totale del cantiere un pezzo di centro storico condotto in uno stato di degrado impressionante grazie alle nostre denunce dei mesi scorsi ­ scrivono con enfasi gli esponenti sel finalmente l amministrazione comunale ha dato un primo segno di vita un incontro con i vertici ater ex case popolari per valutare la possibilità di un intervento che porti al completamento dei lavori e all utilizzo di quei preziosi 14 appartamenti inevitabilmente però sinistra ecologia e libertà non tralascia di cogliere un presunto aspetto politico nella vicenda paventando il rischio di un polverone che non porti a nulla perché ­ 6 continua il comunicato sel il presidente dell ater gianfranco sciscione è da tempo impegnato a costruire in provincia e da ultimo a priverno la presenza di città nuove la lista della presidente polverini e inoltre è alleato del sindaco macci con il quale si dice stia preparando una lista per le prossime elezioni proprio a priverno non solo ma risulterebbe che l ater al momento non disponga assolutamente di risorse disponibili per questo intervento come per tutti gli altri che vengono richiesti un pò in tutta la provincia e allora cui prodest la conclusione di sel è a tutto tondo potrebbe essere un pò di `ammuina preelettorale un pò di fumo negli occhi di un opinione pubblica cittadina sempre più insofferente per i disastri accumulati da macci e dalla sua maggioranza sarà a noi sia consentita una considerazione iniziavamo la nostra attività giornalistica quando sentimmo parlare per la prima volta del cosiddetto piano di recupero zaccaleoni da allora sono passati 37 anni un ultima annotazione di cronaca in questi 37 anni si sono alternate amministrazioni che ruotavano attorno al pci 12 anni alla dc 7 anni a pds-ds-ppi-margherita 9 anni al centrodestra 9 anni ed oggi con soddisfazione apprendiamo che si sta per attivare un tavolo tecnico per vedere come risolvere la questione tra ater e comune amen.

[close]

p. 7

mondore@le numero 140 8 giugno 2012 priverno e nata un alleanza nel centrosinistra di mario giorgi partito democratico sinistra ecologia e libertà e italia dei valori escono allo scoperto e lanciano il loro proclama per le amministrative della primavera del 2013 quando i cittadini di priverno saranno chiamati a scegliere il nuovo sindaco e a rinnovare il consiglio comunale a leggere il comunicato congiunto sembra che ci si trovi ormai davanti ad una scelta condivisa e così pd sel e idv lanciano il loro guanto di sfida ad un amministrazione guidata dal 2003 al 2009 da umberto macci e fabio martellucci e dal 2009 ad oggi dallo stesso macci e da rinaldo giordani premesso che sfiducia disgusto e rabbia sono le parole che descrivono meglio il sentimento delle persone in questo tempo di crisi i tre partiti affermano che la gente sente forte il bisogno di cambiamento e di discontinuità rispetto ad un passato che ci ha condotti sull orlo del baratro obiettivo del centrosinistra sarà quello di costruire un progetto politico che sappia essere l unica vera alternativa ai disastri collezionati dalla coppia macci-martellucci e da tutto il centrodestra in questi dieci anni di gestione amministrativa le linee ispiratrici del progetto saranno la presa d atto del fallimento assoluto di chi ci ha amministrato in questo lungo decennio e la necessità di cambiare rotta rispetto al passato altro aspetto fondamentale per il centrosinistra sarà il rinnovamento generazionale per costruire una nuova classe dirigente che sappia coniugare competenze capacità onestà pulizia entusiasmo e passione cui si legano un terzo e un quarto elemento fondamentale l apertura totale al contributo di chi voglia mettere al servizio della città il proprio bagaglio di esperienze e idee e la realizzazione di un programma partecipativo che andrà scritto insieme alle forze sane della città perciò quello di pd sel e idv sarà un progetto caratterizzato dalla massima apertura ai contributi delle persone disposte a collaborare alla costruzione di un alternativa credibile che restituisca a priverno il ruolo e il futuro che merita un progetto realmente partecipativo pronto a raccogliere le istanze che verranno dalla popolazione un progetto che dovrà puntare al cambiamento dei metodi dei contenuti delle forme della politica e della classe dirigente della nostra città così parlò il centrosinistra aspettiamo movimenti e proposte che vengano dall altra parte dello schieramento politico cittadino nel centrodestra si dà finora per certo soltanto la candidatura a sindaco di fabio martellucci assessore provinciale alla mobilità per sei anni vicesindaco di priverno ed oggi consigliere d opposizione dopo la rottura con macci del 2009 anche la giovane italia contro le isole ecologiche di mario giorgi non ne avremmo voluto più parlare già da un pezzo ma le doglianze legate ad inevitabili critiche giungono praticamente da ogni parte insomma la raccolta differenziata a priverno così com è sembra piacere davvero a pochi ora è la volta del presidente di giovane italia che certo di sinistra non è e pure il suo peso ha avuto all epoca nel far eleggere e poi sostenere il sindaco e l amministrazione comunale di centrodestra alessandro miccinilli sulla scelta del conferimento dei rifiuti afferma se nella stragrande maggioranza delle città italiane si è scelta la strada del porta a porta a priverno si è puntato invece sulle isole ecologiche a scomparsa dislocate qua e la all interno del centro storico o nelle zone periferiche più popolose esse però ­ precisa hanno avuto a seconda del loro collocamento un impatto estetico più o meno incidente le più eclatanti sono quelle di via del falzarano e di piazza santa chiara dove per ottenere il livellamento tra piano stradale e isola ecologica sono stati necessari interventi che hanno visto interessati rispettivamente l aumento della pendenza l innalzamento e la ripavimentazione inoltre la loro realizzazione nel centro storico ha inevitabilmente fatto perdere più di qualche posto auto così come avviene la raccolta oggi però miccinilli ritiene che priverno non sia in grado di centrare l obiettivo del 65 previsto per legge anche perché non esercitando un controllo diretto il cittadino potrebbe non rispettare il corretto conferimento occorre allora ­ sostiene un opera di sensibilizzazione maggiore partendo dalle scuole passando per i luoghi di aggregazione giovanile al centro anziani agli ambienti lavorativi fino a giungere in ogni abitazione poche brochures e poco esaustive per non parlare degli orari di conferimento che vanno dalle 22 alle 4:30 del mattino sinceramente ­ sottolinea miccinilli non riesco ad immaginare gli anziani che escono di notte per buttare l immondizia per sopperire alla lacuna giovane italia di priverno ha pensato che possa essere utile allegare la misteriosa brochure sul sito www.giovaneitaliapriverno.eu miccinilli si dice anche convinto che si possa ancora recuperare poiché i tempi sono maturi ed i cittadini sono sensibili ai temi ambientali ed anche a quelli economici perciò se nel processo comunicativo fosse chiaro che differenziare correttamente significa anche diminuire i costi del conferimento in discarica e quindi indirettamente maggiori risparmi per tutti sarebbe già un passo avanti e così anziché vedere il singolo che differenzia in maniera forzata e sotto controllo avremmo una comunità che sta attenta e ricicla spontaneamente per il bene di tutta la città infine il movimento giovanile del popolo delle libertà avanza una proposta il sistema delle isole ecologiche in futuro potrebbe essere affiancato dal sistema porta a porta in alcune zone della città perché non fare attività sperimentale per il porta a porta in alcuni quartieri al fine di verificarne la funzionalità la rispondenza dei cittadini e soprattutto il rapporto costi/benefici 7

[close]

p. 8

mondore@le numero 140 8 giugno 2012 roccagorga piscina ancora polemiche saputo `smonta la difesa dell amici di luca morazzano un dettagliato dossier di marco saputo nelle settimane scorse aveva evidenziato alcune ombre sulla questione della piscina comunale tirando in ballo un protrarsi dei tempi dei lavori a dir poco preoccupante e riportando all attenzione dei più una questione irrisolta che si protrae comunque da anni in particolare lo stesso saputo chiedeva numi riguardo tali ritardi e su possibili scenari di soluzione a quella polemica ha provato a rispondere nei giorni immediatamente successivi al comunicato il sindaco carla amici adducendo a ragioni e motivi legati alla sicurezza e al rispetto delle vigenti normative soprattutto il primo cittadino a portato alla luce dei pareri emersi da uno studio condotto da ricercatori dell università dell aquila ma le motivazioni evidentemente non hanno convinto lo stesso saputo che torna quindi ad esprimersi in merito dopo quattro anni di chiusura è un po troppo demagogico parlare di sicurezza o buttarla sulla legalità per giustificarsi basta vedere i ponteggi pericolanti e pericolosi per capire che quella della piscina comunale di roccagorga è una storia di scarsa attenzione amministrativa il sociologo iscritto al partito democratico risponde punto su punto e sottolinea l urgenza di un impegno fattivo da parte dell amministrazione per ripristinare al più presto l apertura dell impianto sportivo nella sua risposta saputo dichiara sventolare il tema della sicurezza mi sembra un atteggiamento pericolosamente demagogico da parte di chi invece dovrebbe giustificare lo stato di abbandono in cui versa l impianto sportivo demagogia per demagogia afferma saputo con tutto il rispetto per l università dell aquila credo che per valutare la tenuta strutturale della piscina comunale potevamo rivolgerci anche a soggetti più vicini a noi se la piscina gode di finanziamenti regionali perché solo l impresa si è accorta dei problemi strutturali non dovevano precedentemente essere i progettisti a rilevare tali difformità e di seguito continua lo stesso possibile che per ricevere un parere ci vogliono tre anni non vorrei che tra qualche mese qualcuno ci informi che anche le case popolari o le cooperative che si trovano nella zona adiacente alla piscina siano da considerarsi deboli strutturalmente visto che sono state realizzate nello stesso periodo infine la chiosa di saputo è per l atteggiamento del sindaco mi ha turbato una frase nell arringa dell amici quando ha affermato che iscritti del pd in cerca di protagonismo si interessano a problemi del paese senza nessuna competenza per quanto mi riguarda pur non avendo conoscenze specifiche mi interesso alle questioni che come cittadino rilevo o che i cittadini mi fanno rilevare poiché sento il peso della responsabilità sia individuale che di appartenenza ad un grande partito e alla comunità rocchiggiana se questo all amici non basta per avere diritto di parola significa che abbiamo un quadro valoriale diverso e quindi il problema è ben più profondo e radicato al contrario la invito per spirito di partito ad applicarsi per realizzare buone pratiche politiche e amministrative altrimenti visto il ruolo che ricopre la crisi che attraversa la comunità democratica di roccagorga diventerà irreversibile le protezioni civili lepine a san possidonio di luca morazzano di nuovo terremoto di nuovo emergenza dopo abruzzo 2009 il 2012 segna la tragedia in emilia romagna e dopo le devastanti scosse di cui tutto o quasi ci è stato raccontato dai media è scattata la macchina dei soccorsi i più immediati quelli per portare tende cibi e supporto medico e logistico come sempre è ad opera della protezione civile quella seria quella che si rimbocca le maniche al di là dello scetticismo e delle difficoltà la protezione civile fatta dai volontari pronti a partire zaini in spalla arrivando a dare manforte alle popolazioni che ne hanno bisogno al di là dei colori politici e della burocrazia non c è scandalo che tenga la protezione civile ha dimostrato di essere sopravvissuta al di là di bertolaso dello scandalo delle massaggiatrici dello sport village dei tagli imposti dal governo e da combriccole di imprenditori più o meno loschi lo dimostrano i fatti del8 l emilia e ancora una volta tra i primi a partire ci sono stati i ragazzi lepini dell ec maenza e di roccagorga come riferisce sul suo profilo facebook il presidente andrea di girolamo l ec-maenza con tutta la colonna mobile regionale del lazio si è adoperata ad allestire presso il campo sportivo del comune di san possidonio provincia di modena le tende cucine da campo e refettorio per accogliere i terremotati queste persone ma hanno colpito molto mentre arrivavamo lungo le strade ci salutavano commossi e una popolazione forte con tanta voglia di ricominciare nonostante tutto noi dell ecmeanza siamo rientrati all alba portandoci dietro la più alta ammirazione per queste persone a spiegare le ragioni del rientro lampo logisticamente poco comprensibile è tommaso ciarmatore della protezione civile di roccagorga anch essa partita con il contingente della

[close]

p. 9

mondore@le numero 140 8 giugno 2012 maenza concorso vigili è ancora polemica pubblicata la graduatoria degli ammessi ma pucci indovina i vincitori di luca morazzano polemiche su polemiche sta innescando il concorso per l assunzione a tempo determinato e part time di due vigili urbani nel comune di maenza già al momento della sua pubblicazione il fatto di prevedere una selezione mediante colloquio orale aveva alimentato delle perplessità acuite poi con il passare dei giorni l amministrazione infatti nonostante gli appelli sollevate sui media e dalle forze politiche di opposizione non ne ha voluto sapere di rivedere i criteri magari trasformando la prova orale in prova scritta e una volta pubblicato il bando è andato avanti percorrendo le sue tappe che hanno portato all elaborazione della graduatoria degli ammessi al colloquio tra le domande pervenute è stata esclusa quella presentata da daniele di girolamo inviata tramite ufficio postale in tempo utile 19-04-2012 ma pervenuta fuori tempo massimo 23-04-2012 protocollo generale numero 2365 presso gli uffici comunali già questa esclusione sottolinea come una polemica sollevata già all emanazione del bando fosse valida ovvero quella relativa alle tempistiche di consegna fissate sia per la data massima di invio e sia per la data massima di ricezione come dire che daniele di girolamo nel caso specifico paga la sua esclusione per colpa delle poste tra le domande ritenute valide invece la graduatoria è stata stilata tra i venti concorrenti proprio la pubblicazione della graduatoria ha però dato adito a nuove polemiche il sottoscritto è stato contattato in anonimo su un social network riguardo all esistenza di registrazioni audio con impresse raccomandazioni segnalazione che va però presa assolutamente con beneficio di dubbio visto che a successiva richiesta di inoltro non è seguita risposta l avvocato sandro pucci segretario di rfondazione comunista ha invece promosso una provocatoria iniziativa di depositare presso un notaio una busta chiusa con i nomi dei suoi due vincitori in anticipo rispetto alla stessa soluzione in attesa di ulteriori sviluppi ecco l attuale graduatoria pubblicata al primo posto c è fabio baratta con un punteggio totale di 7,50 generato da 4,50 punti di titoli di servizio e 3 per titoli di studio alle sue spalle marianna savelli con 6 2+4 alfieri cibelli 5.50 1.50+4 patrizia ventimiglia 5 punti derivanti esclusivamente da titoli di studio amelia realacci che di punti ne ha 4.50 pure lei solo da titoli di studio lorenzo mansi e emilio pirri 4.50 0.50+4 giorgia cerilli ernesta anna brusca e hanna kudelevych con 4 punti da titoli di studio vincenzo saralli clesio iagnocco marianna montellanico ramona di macio mauro francesconi con 3 punti simone esposito e fabio monescalchi che di punti ne hanno 2 e con 1 davide baccari francesca stirpe daniela vecciarelli antonio mareri marco palladini elio baccari e sceondina matterelli la graduatoria pubblicata sul sito del comune di maenza ha valore di notifica agli stessi interessanti per i quali il diario delle prove colloquio è fissato per il giorno 21 giugno 2012 alle ore 9.30 presso la sala consiliare del comune stesso per i concorrenti che dovessero rilevare eventuali discordanze si valutazione dei titoli possono farlo presente per iscritto alla segreteria della commissione entro dieci giorni dalla data di pubblicazione per stabilire l ordine dei colloqui verrà seguito l ordine alfabetico preceduto il giorno della prova dall estrazione della lettera regione lazio pure lui su facebook ciarmatore in un misto di rammarico ed incredulità spiega il dottor fegatelli capo della protezione civile de lazio il dottor ferrara mirenzi capo dipartimento e altri ci hanno comunicato ieri alle ore 17,30 che per decisione del dipartimento dovevamo rientrare tutti alle ore 19.00 e lasciare il campo di san possidonio,la squadra dei lupi dei lep ini quella di maenza quella di priverno e tante altre si sono rimesse in marcia per tornare a casa ma altre hanno deciso di spontanea volontà di restare a dormire per riposare un po vista la lunga distanza più di 300 uomini mandati a montare un campo fatti viaggiare tutta la notte per più di 500km rimandati indietro perché il dipartimento ha deciso così 9

[close]

p. 10

mondore@le numero 140 8 giugno 2012 pontinia tra.sco scontri in aula il problema rifiuti catalizza l attenzione dell assise di roberto tartaglia a tenere banco nell ultimo consiglio comunale è stata la discussione in merito alle sorti della tra.sco ultimamente onnipresente nelle cronache locali come noto a seguito del cosiddetto decreto milleproroghe la società per non perdere il proprio ruolo di gestore dovrebbe dotarsi di un bacino di utenza di almeno 30mila abitanti ma non tutto fila liscio prima di tutto l ex sindaco mochi ha fatto le pulci al bilancio presentato da donnarumma evidenziando che la tra.sco dovrebbe restituire al comune il tfr messo da parte per tutelare i dipendenti più 600mila euro poi due delibere hanno messo temporaneamente in dubbio il futuro lavorativo di 7 dipendenti della società partecipata richiedendo l esternalizzazione di due dei tanti servizi in carico all azienda il verde pubblico e la manutenzione l esternalizzazione dovrebbe vedere la luce verso dicembre fortunatamente però le sorti dei lavoratori tra.sco non dovrebbero essere realmente in pericolo come già accaduto a norma proprio con la tra.sco al momento della cessione del servizio raccolta rifiuti infatti il personale coinvolto dovrebbe venire assorbito dalla società subentrante vincitrice del bando l importante è che la clausola dell assorbimento venga inserita all interno dell avviso e in merito si è pronunciato anche gianfranco cartisano segretario uiltucs cartisano fa presente pubblicamente che l uiltucs farà di tutto per difendere gli interessi dei lavoratori salvaguardandone l occupazione e garantendone i salari il segretario inoltre invita le parti a un confronto all insegna della concertazione evitando che la stessa uiltucs venga messa da parte e chiamata in causa solamente per avallare scelte già prese da esponenti politici per i restanti servizi gestiti dalla tra.sco tra cui la raccolta differenziata invece come ricorda l amministratore unico sebastiano gobbo per ora non ci sono novità come deliberato in consiglio infatti tali attività dovranno restare in carico alla società partecipata fino al 2013 che asserisce lo stesso amministratore continuerà a fare del proprio meglio per continuare sulla linea che ha contraddistinto la tra.sco nel corso degli anni coniugare qualità ed economicità e anche da parte del comune sembrano esserci tutte le intenzioni per continuare su questo percorso condiviso anche se si stanno valutando trattative parallele come quella della formazione di eventuali consorzi in special modo con il comune di sezze che sembra aver mostrato interesse e proprio il servizio di raccolta differenziata intanto torna ad essere il chiodo fisso dell assessore battisti che si sta muovendo parallelamente alla questione tra.sco tra qualche giorno infatti dovrebbe vedere la luce una delibera per l affidamento del servizio di smaltimento alla rida ambiente s.r.l di aprilia dove verrà conferito l indifferenziato l accordo comporterà un risparmio di circa 20 euro a tonnellata conferita 80 euro contro i 110 pagati ora l umido continuerà invece ad essere convogliato temporaneamente ancora alla fatone s.r.l di latina restano in ballo dunque le sorti dell isola ecologica e quelle dell ampliamento del servizio nella periferia comunale ma battisti sembra abbastanza determinato da riuscire a portare a termine in breve tempo questi obiettivi per la biblioteca arriva il progetto gap l associazione gap intensifica la propria attività improntata allo sviluppo e all ammodernamento della biblioteca comunale e lo fa con un uovo progetto presentato da poco in comune l idea prevede un riqualificazione tecnologica e logistica dei servizi offerti in modo da soddisfare appieno le esigenze degli studenti in primis il progetto prevede la modifica degli orari di apertura della biblioteca fanno sapere dal gap con l introduzione dell orario continuativo 9:00 ­ 19:00 dal lunedì al venerdì e la chiusura alle ore 12:00 solo per il sabato poi si prevede l introduzione di sei borsisti scelti tra gli studenti mag10 giorenni di pontinia attraverso un bando pubblico per la supervisione della sala studio e la retribuzione di 1095 euro per il lavoro svolto poi il progetto prevede un aspetto ambizioso tanto quanto necessario la digitalizzazione dei volumi presenti in biblioteca per l adesione della stessa al sistema bibliotecario nazionale per concludere con l introduzione di una tessera bibliotecaria gratuita necessaria per l accesso ad alcuni servizi specifici al comune il tutto costerebbe 12mila euro l anno assolutamente fattibile se si pensa al forte valore culturale che il progetto reca in sé parola alla politica ora r.t

[close]

p. 11

mondore@le numero 140 8 giugno 2012 norma sermoneta nuova scuola posa della prima pietra di luca morazzano bambini curiosi e autorità hanno costituito la platea presente alla posa della prima pietra del futuro polo scolastico di norma i lavori per il plesso che dal prossimo anno con il dimensionamento scolastico farà parte dell istituto comprensivo sermoneta-norma sono iniziati già a febbraio scorso con la gettata per le fondamenta la cerimonia formale è iniziata nella piazza centrale di norma con la deposizione di una corona d alloro al monumento ai caduti e l esecuzione dell inno di mameli da parte degli alunni dell istituto comprensivo cassoni dopo l arrivo al cantiere come gesto simbolico i bambini hanno affidato ad un contenitore in vetro i loro pensieri sul futuro scritti su biglietti arrotolati che sono stati deposti all interno delle fondamenta presenti all evento il padrone di casa il sindaco sergio mancini con l amministrazione comunale al completo assente l opposizione i sindaci di bassiano e sermoneta costantino cacciotti e giuseppina giovannoli il comandante della stazione carabinieri di norma agostino sagliocco ed il consigliere regionale stefano galetto la nuova scuola i cui lavori dovrebbero essere terminati entro il 2014 sarà costituita da tre piani al piano terra sono previste le sei aule per la scuola dell infanzia al primo piano l intero ciclo della scuola primaria e al secondo piano le classi per la scuola secondaria di primo grado oltre ai laboratori gli uffici amministrativi ed una grande palestra polivalente il costo del polo che sorge in località i colli è di 3 milioni di euro frutto di un finanziamento regionale con quota parte del comune di norma 430 mila euro la struttura sarà alimentata a pannelli solari e sarà dotata di un parco attrezzato i progettisti sono gli architetti giovanni tasciotti stefano peruzzo e francesco castaldo e l ingegner domenico gasbarrone a benedire il cantiere è stato mons massimo coluzzi parroco di norma abbiamo iniziato a pensare a questa nuova scuola subito dopo la tragedia di san giuliano di puglia ­ ha spiegato il sindaco sergio mancini alla folta platea di genitori bambini ed insegnanti ­ ed abbiamo avviato l iter con la regione prima con il consigliere regionale claudio moscardelli e poi con l onorevole stefano galetto per ottenere il finanziamento segno di una politica sana e trasversale che guarda agli interessi della comunità questa scuola rappresenta il futuro per voi bambini un futuro che sono certo sarà foriero di tante soddisfazioni secondo screening per le patologie della tiroide di luca morazzano secondo appuntamento con lo screening per lo studio delle patologie della tiroide promosso dall amministrazione comunale di sermoneta e l avis in collaborazione con l ass tendi la mano onlus eidomedica e associazione nazionale carabinieri di sermoneta le coordinate sono quelle di domani sabato 9 giugno dalle ore 8 alle ore 16 presso la sede avis c/o ex stazione fs sermoneta scalo lo screening è rivolto alla popolazione residente in età compresa tra i 15 e i 65 anni preferibilmente coloro che non hanno mai effettuato indagini come detto si tratta del secondo appuntamento con lo screening dopo quello del 26 maggio quando oltre 150 persone hanno aderito all iniziativa un dato che fa riflettere è la presenza di tantissimi giovani che hanno deciso di monitorare il proprio stato di salute e prevenire eventuali patologie della tiroide le malattie legate alla tiroide sono diverse ma fortunatamente anche quando si presentano in forma severa sono facilmente individuabili e curabili con ottime prospettive di guarigione quanto più la diagnosi è precoce lo screening prevede l esecuzione di ecocolordoppler tiroideo la valutazione comprenderà un inquadramento anagrafico con particolare riguardo al rischio di patologia tiroidea fattori di rischio familiarità ecc ed un ecocolordoppler tiroideo con consulenza specialistica endocrinologia nell eventualità che i sanitari riscontreranno alterazioni ecografiche degne di nota queste verranno comunicate al medico curante che provvederà secondo il suo giudizio ad eventuale approfondimento diagnostico avis e comune di sermoneta ­ spiega il sindaco giuseppina giovannoli ­ hanno ritenuto particolarmente utile offrire ai cittadini una nuova opportunità di tutela della salute con questa operazione di prevenzione che si augurano sia tempestivamente utilizzata 11

[close]

p. 12

il mercato agricolo d donne pontine mondore@le numero 140 8 giugno 2012 dal 2 giugno al 29 settembre ogni sabato cultura un mercato agricolo in rosa a pontinia e san felice fino a settembre di paola bernasconi È iniziato sabato 2 giugno il mercato agricolo delle donne pontine la tua spesa in campagna un occasione per vivere la campagna e farla scoprire ai bambini saranno diciotto gli appuntamenti che fino al 29 settembre offriranno l opportunità di far conoscere e degustare i prodotti agricoli della nostra terra gli incontri che si terranno ogni sabato dalle 10 alle 22 si svolgeranno presso l azienda agrituristica la mia terra di lauretti tiziana a pontinia e presso l azienda apistica la casina delle api di sabina carotenuto a san felice circeo qui potrete acquistare prodotti delle seguenti aziende locali l azienda bio i pàmpini di carmen iemma il fliccaflò di sonia cervoni il girasole di zanotti cecilia l azienda agricola iannotta lucia e l agriturismo tirotarico frutta verdura formaggio carne miele confetture vino biologico olio extra vergine d oliva prodotti cosmetici e per l igiene personale a base di olio extra vergine d oliva e di miele dolci e biscotti questo e molto altro potrete trovare al mercato agricolo delle donne pontine cogliendo l importanza del legame virtuoso che si crea tra chi produce e chi compra direttamente senza intermediari l evento costituisce un momento importante del processo di valorizzazione della stagionalità dei prodotti delle risorse del nostro territorio della conoscenza diretta di alcune delle protagoniste dell agricoltura della provincia di latina ­ questo l evento nelle parole di laura brida coordinatrice dell associazione donne in campo della cia di latina ­ inoltre in questo momento di difficoltà economica del comparto agricolo riteniamo stand gastronomico laboratori ri-creativi per adult le aziende azienda agrituristica la mia terra di pontinia lt azienda apistica la casina delle san felice circeo lt azienda bio i pàmpini di latina lt il fliccaflò di cervoni sonia di sezze l girasole di zanotti cecilia di pontinia lt azienda agricola iannotta lucia di sonnino lt agriturismo tirotarico di arpino fr biscotteria del borgo da amalia di fossanova lt azienda apistica la casina delle api di sabina carotenuto viaducad aostan 3 4 sanfelicecirceo lt infoecontatti 3 9 3 9 5 7 6 6 4 3 aziendaagrituristicalamia te rradilaurettitizianaviamigliara 5 3 n 2 0 3 3 pontinia lt infoecontatti 3 2 9 1 6 4 8 6 4 5 ancor più importante valorizzare le eccellenze delle tante aziende del nostro territorio invitando i cittadini consumatori a fare una spesa sana e conveniente direttamente nelle aziende agricole così da poter apprezzare la qualità dei prodotti e regalare a tutta la famiglia una giornata piacevole e rilassante in campagna a contatto con la natura È proprio questo l obiettivo primario di questo progetto che punta soprattutto a far riscoprire la vicinanza con i prodotti che poi mangiamo ma il mercato agricolo delle donne pontine non è solo questo ma anche molti laboratori ri-creativi c è quello dedicato al pane nel quale i bambini impastano aspettano la lievitazione ed infine infornano il prodotto c è quello dedicato alla coltivazione dell orto un modo coinvolgente per avvicinare i ragazzi all agricoltura e alla conoscenza della stagionalità dei prodotti c è quello dedicato all osservazione diretta delle api attraverso il quale si può capire il funzionamento di un alveare esaminando tutte le fasi della produzione del miele c è infine quello dedicato alla conoscenza degli antichi mestieri contadini durante il quale anziani e contadini spiegheranno la lavorazione a mano delle corde delle ceste in vimine e l arte dell uncinetto inoltre presso l azienda agrituristica la mia terra a pontinia potrete partecipare al pic nic in campagna un modo per gustare un pasto sostenibile e riscoprire il piacere della socialità e dei gesti quotidiani da vivere in armonia con la natura e con gli altri il teatro di pirandello in piazza a sermoneta estate 2012 sabato al belvedere in scena così è di luca morazzano sermoneta estate 2012 si veste di grande teatro con la messa in scena sabato 9 giugno a cura della compagnia teatrale i trafficanti d arte della commedia di luigi pirandello così è se vi pare presso il belvedere di sermoneta l inizio dello spettacolo è alle ore 21 l ingresso è gratuito il presidente nino bernardini attore regista professionista ha proposto all amministrazione comunale di sermoneta di tenere la rappresentazione teatrale di pirandello con adattamento e regia dello stesso nino bernardini partecipano franca porcari sabrina quattrini maurizio caporali luca petrolini luisella benedetti luigi fiacco rita parisotto pino di 12 marco concetta felizziani davide frigo rose marie avaro claudio contento e roberta carella una iniziativa di altissimo valore culturale e turistico ­ spiegano il sindaco giuseppina giovannoli ed il presidente del consiglio comunale e delegato al turismo luigi torelli ­ che trova spazio nelle varie iniziative che l amministrazione comunale promuove attraverso il proprio patrocinio i trafficanti d arte è un associazione senza scopo di lucro che opera nel territorio dal 2000 come laboratorio teatrale per arrivare a buoni livelli di recitazione e ad una grande padronanza scenica da parte di coloro che si erano cimentati nell attività del laboratorio.

[close]

p. 13

mondore@le numero 140 8 giugno 2012 cultura premio di rosa ancora eventi altro weekend denso nell edizione 2012 di paola bernasconi il premio nazionale luigi di rosa edizione 2012 prende definitivamente il via ideato ed organizzato dall associazione non profit araba fenice di sezze con il patrocinio e la consulenza scientifica della facoltà di lettere e filosofia dell università degli studi di roma tor vergata il progetto prevede una serie di incontri a partire da quello di questo sabato 9 giugno alle 21 presso il centro polifunzionale le colonne di tito sezze via roma 20 lo scrittore loriano macchiavelli presenterà il suo romanzo strage un ipotesi sulla bomba di bologna del 1980 a coordinare l evento ci sarà il giornalista alessandro di norma domenica stesso luogo stesso orario si terrà invece una conferenza intitolata allarme terrorismo e strategie securitarie prove di iustitium negli anni di piombo ospite della serata coordinata da emiliano campoli sarà il magistrato otello lupacchini anche gli incontri che sono previsti per la settimana successiva saranno tenuti tutti nel centro polifunzionale lunedì è la volta di due tematiche legate come sempre al periodo storico che caratterizza il premio di rosa stefano mangullo coordinerà due interventi il primo di ermanno taviani su il pci la violenza e il problema dell ordine pubblico nel lungo sessantotto italiano ed il secondo di angelo ventrone che invece interverrà su il nemico assoluto e le radici della violenza politica negli anni sessanta si inizia come sempre alle 21 stesso orario anche per l appuntamento di mercoledì 13 durante il quale massimo brutti docente ordinario di diritto romano presso l università la sapienza di roma interverrà sull argomento i terrorismi in italia come sono stati sconfitti coordina questo incontro la giornalista de il messaggero sara menafra arriviamo a giovedì 14 giugno con il giornalista di sky tg 24 news gianluca semprini che fungerà da moderatore per l incontro con ferdinando imposimato si parla di le leggi contro il terrorismo e l ora di inizio è prevista stavolta per le 20 se volete avere maggiori informazioni potete visitare il sito http www.arabafenicesezze.org/wordpress/arabafenice intanto continuate a seguirci su mondore@le per gli altri appuntamenti in programma nelle prossime settimane dal papa alla provincia pontina reduci da bresso ecco lo russo e bucci dopo l esibizione sul palco del parco nord all aeroporto di bresso per il vii incontro mondiale delle famiglie che li ha visti cimentarsi al cospetto di sua santità benedetto xvi il maestro marco lo russo e l attore fabrizio bucci continuano il loro sodalizio e approdano in terra pontina venerdì 8 giugno alle 21 la fisarmonica del maestro marco lo russo accompagnerà i testi recitati dall attore fabrizio bucci ultimamente lo abbiamo visto sul piccolo schermo nel ruolo di iacopo vincenzi in terra ribelle la fiction della regista cinzia th torrini l appuntamento è nell hall dell hotel grand hotel appia a formia in occasione dell incontro di gala internazionale del club inner will tema della serata l amicizia che sarà raccontata musicata e recitata in un happening di recitazione che evidenzierà tutta la complicità teatrale e musicale dei due artisti la performance di lo russo per fisarmonica sola con improvvisazione solistica su musiche originali di grandi autori classici e moderni accompagnerà le letture di bucci che spazieranno da oscar wild a neruda il weekend del maestro lo russo si chiuderà in trentino dove domenica 10 giugno sarà il protagonista della 7 tappa della passeggiata cultural ­ gastronomica il cucchiaio dell argentario che si svolge nei boschi e sui prati di civezzano fornace ed albiano la passeggiata all insegna dell enogastronomia della natura e della cultura farà rivivere gli usi e i costumi dei canopi gli antichi minatori dell argentario la 7 tappa quella del bivio per maso bianchini sarà allietata dall eclettica fisarmonica del maestro marco lo russo che spazierà fra i vari generi musicali abbracciando la musica colta passando da quella popolare rivisitando i canti popolari della tradizione degli antichi minatori 13

[close]

p. 14

mondore@le numero 140 8 giugno 2012 cultura a maenza c è la 40ma sagra delle ciliegie di luca morazzano torna la sagra delle ciliegie a maenza e in questa edizione 2012 tocca quota quaranta fitto il programma degli eventi in cartellone per sabato e domenica la sagra delle ciliegie di maenza è una manifestazione divenuta nel corso degli anni non solo motivo di attrazione ma anche occasione di confronto e scambio culturale un momento sia di festa che di aggregazione importante per la cittadinanza e stimolante per le prospettive future della città di maenza la 40° edizione della sagra porterà a maenza come ogni anno tante iniziative alcune nuove altre tradizionali fra queste il premio la ciliegina sulla torta degustazione di torte create dalle sapienti mani delle donne maentine la sfilata dei carri uno dei momenti più caratteristici della sagra delle ciliegie che richiama migliaia di visitatori da tutta la regione e dalle regioni vicine molta importanza sarà attribuita anche le iniziative di tipo commerciale ed enogastronomico in particolare nelle vie del centro saranno presenti le bancarelle degli ambulanti con prodotti tipici regionali ed artigianali mentre nei locali ,pizzerie bar ristoranti e stand come quello allestito in piazza f.lepri sarà possibile degustare prodotti tipici di maenza grandi nomi dello spettacolo allieteranno le due serate mentre gruppi musicali e folk del posto accompagneranno i carri il concerto del sabato vedrà esibirsi un artista locale roberto marchioni mentre la domenica dopo l esibizione a partire dalle 21 dei giovani cantanti maentini matteo ranellucci giuseppe iannarelli e del gruppo vicolo krew sarà la volta di big per tutte le generazioni sul palco di piazza santa reparata cantano infatti sandro giacobbe e massimo di cataldo già dal pomeriggio però tanti appuntamenti con sbandieratori gruppi folk dolci tipici locali cucina tradizionale e tante altre sorprese il cammino lungo un anno di drudi arriva a priverno di mario giorgi ganizzatori essendo il libro un racconto-testimonianza sulle atrocità nazi-fasciste nei confronti degli ebrei e dello scampato sterminio per alcuni di loro grazie ad alcuni italiani coraggiosi il ghetto ebraico di priverno si trova nell odierna via maurizio quadrio tra la piazza del comune e porta napoletana nella zona in dialetto chiamata ancora glio `ngangeglio il cancello a ricordo del cancello che chiudeva le sue uscite e divideva i cristiani dai giudii proprio nella zona dove un tempo c era il ghetto il pd ha scelto di allestire l evento letterario con lo scopo di far conoscere ai presenti la storia nazionale proiettata nel microcosmo della storia locale inoltre si vuole far respirare l atmosfera di una delle zone più suggestive del bellissimo centro storico cittadino particolare per essere una città dentro la città l importante incontro culturale avrà come protagonista l autore del libro emilio drudi giornalista già vice caporedattore della redazione di roma de il messaggero il quale spiegherà ai presenti l intento della sua opera letteraria interverranno il vicesegretario provinciale de pd di latina salvatore la penna e raffaele pongelli giornalista privernate l evento è stato fortemente voluto dal circolo pd di priverno poiché rientra tra le attività culturali del partito che ritiene proprio la cultura un aspetto importante del proprio programma politico sia intesa nell ambito della tutela della memoria e della storia locale sia nel senso della divulgazione ai cittadini e ai turisti del patrimonio storico-culturale privernate domani sabato 9 giugno alle 18 ci sarà la presentazione del libro di emilio drudi un cammino lungo un anno gli ebrei salvati dal primo giusto fra le nazioni dedicato al primo giusto fra le nazioni cioè colui che per primo è stato insignito dell onorificenza riconosciuta a chi si è distinto per aver aiutato gli ebrei durante la shoah la scelta del ghetto di priverno come luogo della presentazione è stata pensata perché il luogo è apparso il più idoneo agli or14

[close]

p. 15

mondore@le numero 140 8 giugno 2012 cultura le foto di silvy incani in mostra fino alla fine di luglio di mario giorgi l associazione delle arti promuove mostre di fotografia grafica pittura e scultura in quest occasione è stata allestita la mostra di fotografia di silvy incani presso il bar dell arte palombini a priverno dal 10 giugno al 28 luglio saranno esposte le foto di questa fotografa emergente nata nel dicembre del 1973 laureata in biologia e docente di matematica si diletta in pittura e letteratura scrivendo poesie e racconti e più recentemente si è accostata alla fotografia ha frequentato il corso di luigi renzi e si è data subito da fare scattando numerose fotografie alcune delle quali si possono ammirare in questa sua prima personale silvy usa la fotografia non solo come mezzo di indagine ma anche come metodo di riflessione poiché il suo sguardo si posa laddove si possono cogliere sensazioni ed emozioni oltrepassando il solo centro d interesse e andando aldilà di ogni più prevedibile forma i tagli e le composizioni ­ ha sottolineato il fotografo carlo picone sono inusuali e personalizzate al fine di rendere il senso di solitudine ancora più marcato la stessa tecnica di stampa high contrast è finalizzata ad isolare i soggetti dai contesti nei quali sono collocati senso di solitudine quindi ma anche fiducia nel proprio essere si tratta di immagini del quotidiano dalle quali si evince una forte carica emotiva riguardante per lo più aspetti di vita isolata l inquietudine che fuoriesce da esse è soprattutto una costante tematica che rafforza la sensazione del dramma quotidiano ma anche una certa sintonia con esso la fotografia di silvy oscilla tra simbologia e realtà tra sogno e sofferenza tra sogno ed isolamento cogliendo tra l altro un indifferibile esistenza che si pone in primo piano la percezione del diverso l amplificazione che si dà al soggetto posto in un contesto precario ma ripetitivo conduce ad un esaltazione della solitudine che rimanda a soluzioni eccentriche che pur nell atto gestuale si ritrova ad essere segno di un mondo artefatto e contraddittorio nella soluzione ultima di ritrovata armonia tra ambiente e soggetto la luce e il controluce fanno da sfondo fortificando un ambiente e annullando il superfluo l esperienza di silvy la trascina in ambiti risolutivi diversi pur trovando costanti interessi filosofici di base che la proiettano in situazioni difficile da trovare pur nell incastellamento delle diverse porzioni del fotogramma ­ ha spiegato ancora picone silvy sa trovare compromessi solidi tra chiari e scuri tra ambiente e soggetto tra segni e figure che sono riferibili a temi emblematici trasformando il tutto in un segno tangibile di percezione immediata che riflette la sua natura di fotografa compassata ed attenta al diverso l orchestra dell itc san tommaso vince in ciociaria di mario giorgi la ciociaria si inchina alle note dell orchestra dell istituto comprensivo san tommaso d aquino di priverno grande soddisfazione e meritato plauso dunque per l orchestra diretta dal maestro ilario polidoro composta dagli alunni del corso a indirizzo musicale sezioni e ed f della scuola secondaria di primo grado privernate ad arpino lo scorso 27 maggio infatti si è aggiudicata il primo premio al concorso nazionale piccole orchestre scolastiche del primo ciclo organizzato dall istituto comprensivo marco tullio cicerone della cittadina ciociara il concorso riservato alle scuole medie ad indirizzo musicale ha visto la partecipazione di orchestre provenienti oltre che dalle province laziali anche dal molise e dalla puglia ed ha evidenziato un elevato livello musicale ed artistico dei partecipanti il bellissimo risultato conseguito dai ragazzi dell orchestra dell istituto comprensivo san tommaso d aquino è stato sottolineato dall entusiasmo generato nella platea che a più riprese ha interrotto l esibizione con manifestazioni spontanee di plauso l emozione del momento è tutta racchiusa nelle parole del direttore dell orchestra ilario polidoro che in primis ha voluto ringraziare i genitori che con la loro partecipazione hanno generato nei ragazzi l entusiasmo necessario per vincere tutti i giovani musicisti dell orchestra sotto la guida dei professori lillina moliterno maurizio cassandra carolina ramos fabiana giangregorio e daniela malatesta e con la preziosa direzione del maestro polidoro hanno raggiunto con impegno e preparazione professionale un eccellente livello artistico aggiungendo anche questo premio nazionale ai tanti già vinti ed allora ­ ha sottolineato con soddisfazione la dirigente scolastica luisella fanelli ad maiora perché la musica è vita e l interpretazione di questi ragazzi è da primo premio 15

[close]

Comments

no comments yet