bilancio sociale IIS Bachelet

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

1

[close]

p. 2

i.i.s vittorio bachelet abbiategrasso 2

[close]

p. 3

presentazione molteplici sono stati gli step istituzionali e non che hanno promosso lo sviluppo del bilancio sociale in italia nel 2006 il ministro della funzione pubblica ha emanato una direttiva in materia di rendicontazione sociale invitando le amministrazioni a dare conto a beneficio di tutti i suoi interlocutori privati e pubblici delle scelte operate delle attività svolte e dei servizi resi descrivendo i suoi processi decisionali e operativi in questi anni molti enti locali imprese aziende ed associazioni non-profit hanno dato seguito alla direttiva del ministro in lombardia nel 2007 l ufficio scolastico regionale d intesa con l ansas ha promosso un percorso di formazione per dirigenti scolastici sulla rendicontazione sociale nelle scuole offrendo l occasione di confrontarsi sulla qualità dei processi formativi nel 2008 l iniziativa si è concretizzata in una prima fase di laboratorio di idee su uno dei temi innovativi di maggior interesse nell ambito delle attività di aggiornamento nel 2009/10 una ricerca-azione condotta su oltre 50 scuole ha prodotto un modello condiviso di bilancio sociale fruibile nei vari ordini e gradi di istituzioni scolastiche e nei diversi contesti territoriali cos è il bilancio sociale e quel documento che illustra in modo trasparente ai cittadini cosa fa l istituzione scolastica per loro rispetto al bilancio tradizionale che riporta dati economico-finanziari difficilmente comprensibili il bilancio sociale deve rendere trasparenti e comprensibili le priorità e gli obiettivi dell amministrazione gli interventi programmati e realizzati i risultati raggiunti ogni istituzione è responsabile degli effetti che la propria azione produce nei confronti dei suoi interlocutori e della comunità tale responsabilità chiede di dar conto della propria azione ai diversi interlocutori costruendo con essi un rapporto fiduciario e di dialogo permanente il bilancio sociale è dunque lo strumento di rendicontazione in cui si esprime il senso dell azione della scuola per creare questa integrazione tra scuola e territorio e per rendicontare tutte le attività scolastiche gli organi collegiali dell istituto di istruzione superiore vittorio bachelet di abbiategrasso hanno sollecitato la dirigenza ad implementare una procedura finalizzata a sviluppare una rendicontazione organica della politica e delle attività della scuola attraverso la creazione di un documento il bilancio sociale gli estensori dell istituto v bachelet si sono impegnati a creare un documento che 1 non si soffermi solo sulla rendicontazione finanziaria ma attribuisca valore a tutte le iniziative poste in essere 2 non si limiti alla semplice descrizione delle iniziative intraprese ma metta in evidenza le finalità della presenza della scuola nel territorio in cui si trova inserita 3 non sia solo una dichiarazione di obiettivi e finalità ma evidenzi il percorso e testimoni le collaborazioni e i legami tra scuola e stakeholder che letteralmente significa portatore di interesse nella fattispecie la scuola riconosce come propri stakeholder gli studenti le loro famiglie le comunità di appartenenza nelle sue diverse componenti sistema scolastico enti locali organizzazioni non profit imprese personale dell istituto 4 non sia solo una semplice documentazione delle iniziative intraprese ma permetta all istituzione scolastica e alle sue reti di confrontarsi e modificarsi continuamente adattandosi alle esigenze dei discenti delle famiglie e del territorio che sono in continua evoluzione e cambiamento 3

[close]

p. 4

implementare all interno dell istituto un simile documento ha richiesto preparazione tempo lavoro e convinzione nell efficacia ed efficienza dell impresa stessa come ogni grande impresa va affrontata a piccoli passi quindi per quest anno scolastico si è deciso di partire con una rendicontazione dei progetti e delle iniziative didattiche presenti all interno della scuola mettendo in evidenza gli input le attività svolte e gli output ottenuti rendendoli noti ai docenti agli studenti alle famiglie agli enti del territorio l istituzione scolastica descrivendo i processi decisionali ed operativi che la caratterizzano e le ricadute sulla comunità riferisce sulle scelte sulle attività sui risultati sull impiego delle risorse in un dato periodo in modo da consentire ai diversi interlocutori stakeholder di conoscere e formulare un proprio giudizio su come l amministrazione interpreta e realizza la propria missione istituzionale e il suo mandato il dirigente scolastico dr francesco valente 4

[close]

p. 5

auditorium 5

[close]

p. 6

capitolo 1 l istituto identita e organizzazione 1.1 storia dell istituto l istituto di istruzione superiore vittorio bachelet di abbiategrasso nasce nell a.s 1987-88 riunendo nella sede di via stignani il liceo scientifico che assume in quell anno la sua autonomia quale liceo cittadino dopo gli anni in cui il corso liceale era presente in città presso l itis alessandrini come sezione staccata del liceo scientifico bramante di magenta e l istituto tecnico commerciale precedentemente ospitato nei locali di via folletta in origine sorto come sede staccata dell istituto einaudi di magenta la nuova sede delle due scuole risulta immediatamente particolarmente idonea in quanto dotata di un ampia superficie interna di spazi verdi di notevoli dimensioni e di diverse strutture sportive all aperto l a.s 1987-88 segna dunque per abbiategrasso una tappa importante per quanto riguarda l offerta formativa e il prestigio della città in quanto vede la nascita di un luogo deputato all istruzione superiore che va ad arricchire l offerta preesistente e a qualificare il percorso formativo in senso liceale e tecnico offrendo un polo scolastico cittadino inserito in un ambiente strutturato come un vero e proprio campus tali favorevoli condizioni consentono uno sviluppo costante dell istituto che per alcuni anni prosegue mantenendo la distinzione tra il liceo e l istituto tecnico fino all a.s 1997-98 in cui in osservanza alle decisioni assunte nell ambito della razionalizzazione delle istituzioni scolastiche il liceo scientifico viene aggregato all itc e di conseguenza i due istituti confluiscono sotto un unica presidenza nel settembre del 2001 viene inaugurato il liceo socio-psico-pedagogico a partire dalla recente riforma denominato liceo delle scienze umane che consente un ulteriore arricchimento dell offerta formativa sul territorio abbiatense rispondendo alla crescente richiesta di nuove figure professionali negli ambiti delle attività sociali il costante incremento degli studenti dei tre istituti richiede col tempo un ampliamento degli spazi a disposizione e nel settembre 2011 viene inaugurata una nuova ala comprendente otto aule scolastiche 6

[close]

p. 7

1.2 situazione attuale nell anno scolastico in corso 2011-2012 l istituto ha complessivamente 47 classi così suddivise liceo scientifico 20 classi liceo delle scienze umane 11 classi itc 16 classi 1.3 identita l istituto di istruzione superiore bachelet comprende riuniti in un unico soggetto giuridico ­ economico il liceo scientifico `blaise pascal istituito nel 1986 l istituto tecnico commerciale `vittorio bachelet istituito nel 1982 il liceo socio-psico-pedagogico istituito nel 2001 dall anno scolastico 2010-2011 a partire dalle classi prime nell istituto sono attivati tre indirizzi di studio liceo scientifico istituto tecnico articolato in area amministrazione finanza e marketing area relazioni internazionali per il marketing ex erica liceo delle scienze umane i percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà affinché egli si ponga con atteggiamento razionale creativo progettuale e critico di fronte alle situazioni ai fenomeni e ai problemi ed acquisisca conoscenze abilità e competenze coerenti con le capacità e le scelte personali e adeguate al proseguimento degli studi di ordine superiore all inserimento nella vita sociale e nel mondo del lavoro l istituto tecnico fornisce allo studente una solida base culturale a carattere scientifico e tecnologico in linea con le indicazioni dell unione europea attraverso lo studio l approfondimento l applicazione di linguaggi e metodologie di carattere generale e specifico lo studente acquisisce i saperi e le competenze indispensabili per inserirsi direttamente nel mondo del lavoro per accedere all università al sistema dell istruzione e formazione tecnica superiore nonché ai percorsi di studio e di lavoro previsti per l accesso agli albi delle professioni tecniche secondo le norme vigenti in materia 7

[close]

p. 8

1.4 finalita l istituto di istruzione superiore bachelet si propone di fornire una solida formazione culturale un adeguato metodo di studio e un approccio personalizzato alle diverse discipline scolastiche scoprendone il legame con la realtà sviluppare capacità logiche e critiche per interpretare la realtà favorire l acquisizione di competenze specifiche del corso di studio per un inserimento proficuo nel mondo del lavoro o per la prosecuzione degli studi anche nella dimensione europea la proposta educativa dell istituto vittorio bachelet si ispira agli articoli 3 33 e 34 della costituzione italiana si riconoscono come obiettivi primari l istruzione integrata da opportuni interventi di sostegno recupero e approfondimento l educazione anche per mezzo delle offerte formative di carattere extracurricolare delle proposte culturali di enti esterni per la formazione di un cittadino consapevole dei suoi diritti e dei suoi doveri l introduzione anche grazie ad attività di stage al mondo del lavoro e l orientamento all ambito universitario l istituto bachelet assume come metodo per la promozione di ogni iniziativa curricolare ed extracurricolare la legge dell autonomia allo scopo di promuovere il pluralismo all interno della scuola a tale scopo la dirigenza scolastica il collegio dei docenti il consiglio di istituto devono garantire ogni iniziativa didatticoeducativa e culturale nel pieno rispetto delle norme in materia il 22 luglio 2009 l istituto di istruzione superiore v.bachelet ha ottenuto la certificazione csq iso 9001:2008 8

[close]

p. 9

1.5 statistiche il successo degli studenti che hanno scelto di frequentare uno dei tre indirizzi dell iis bachelet è documentato dalle statistiche elaborate in questi anni e che si riferiscono agli esiti del percorso scolastico nelle diverse classi grafico 1.1 ­ andamento iscrizioni tra il 1997 e il 2011 iis bachelet iscritti 1200 numero di studenti 1000 800 600 400 200 0 iis bachelet iscritti 97/98 98/99 99/00 00/01 01/02 02/03 03/04 04/05 05/06 06/07 07/08 08/09 09/10 10/11 953 947 959 925 829 908 874 899 952 1007 1061 1069 1085 1089 9

[close]

p. 10

tabella 1.1 ­ evoluzione numero di studenti iscritti a.s 97/98 98/99 99/00 00/01 01/02 02/03 03/04 04/05 05/06 06/07 07/08 08/09 09/10 10/11 n studenti 953 947 959 925 829 908 874 899 952 1007 1061 1069 1085 1089 var -0,63 1,27 -3,55 -10,38 9,53 -3,74 2,86 5,90 5,78 5,36 0,75 1,50 0,37 10

[close]

p. 11

grafico 1.2 ­ andamento iscritti per istituto andamento iscritti per istituto 1.200 1.000 numero di studenti 800 600 400 200 0 socio-psico-pedag i.t.c igea 97/98 98/99 99/00 00/01 01/02 02/03 03/04 04/05 05/06 06/07 07/08 08/09 09/10 10/11 11/12 0 477 476 0 453 494 0 459 500 0 435 490 30 367 432 83 366 459 128 322 424 181 288 430 248 263 441 276 262 469 295 281 485 317 271 481 239 346 500 233 372 484 225 369 459 liceo scientifico tabella 1.2 ­ distribuzione degli studenti neoiscritti per indirizzo neoiscritti per indirizzo liceo scientifico liceo sc umane itc 300 250 200 150 100 50 0 1999 00 1997 98 1998 99 2000 01 2001 02 2002 03 2003 04 2004 05 2005 06 2006 07 2007 08 2008 09 2009 10 2010-2011 11

[close]

p. 12

tabella 1.3 ­ provenienza neoiscritti anno scolastico provenienza abbiategrasso abbiatense milano magentino altre province 99/00 00/01 01/02 02/03 03/04 04/05 05/06 06/07 07/08 08/09 09/10 10/11 106 98 0 7 0 85 88 4 13 0 97 48 7 17 1 108 88 9 18 1 91 60 3 23 4 91 79 4 27 3 113 96 4 23 7 108 88 5 24 7 93 91 2 24 13 84 95 3 25 10 107 102 5 14 3 108 112 2 25 8 totale 211 190 170 224 181 204 243 232 223 217 231 255 grafico 1.3 ­ distribuzione degli alunni stranieri nei vari indirizzi alunni stranieri 100 90 80 70 60 50 40 30 20 10 0 04/05 05/06 06/07 07/08 08/09 09/10 10/11 11/12 itc liceo scienze umane liceo scientifico il grafico mostra che il maggior accesso di alunni stranieri è all itc questo porta da una parte a valorizzare il lavoro di integrazione in atto all itc dall altra a impegnare energie e risorse per rendere più accessibili agli stranieri i percorsi liceali 12

[close]

p. 13

grafico 1.4 valutazioni in uscita dalla scuola media dei neoiscritti 2010-11 voti in uscita dalla scuola media 45 40 35 30 25 20 15 10 5 0 6 7 itc 8 sc.umane 9 scientifico 10 10lode grafico 1.5 voti degli stessi neoiscritti al termine del primo anno voti finali classi prime 2010-11 40 35 30 25 20 15 10 5 0 5 6 itc 7 sc.umane 8 scientifico 9 10 13

[close]

p. 14

grafico 1.6 ­ certificazione delle lingue straniere certificazione lingue straniere promossi 100 90 80 70 60 50 40 30 20 10 0 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 dall esame del grafico si evince l alta percentuale di promossi agli esami per le certificazioni delle lingue straniere 1.6 i piani di studio nell istituto sono attivati tre indirizzi di studio 1 liceo scientifico 2 istituto tecnico commerciale amministrazione finanza e marketing/relazioni internazionali per il marketing 3 liceo delle scienze umane le aree disciplinari e gli obiettivi il curricolo si articola nelle seguenti aree disciplinari differenziate nei vari indirizzi area storico-linguistico-letteraria e artistica biennio area storico-filosofico-linguistico-letteraria ed artistica triennio area scientifica biennio e triennio area giuridico-economico-aziendale biennio e triennio area linguistica ­ economia aziendale 14

[close]

p. 15

biennio area storico linguistico letteraria e artistica conoscenze capacita competenze padronanza delle strutture di base della ricezione di testi traduzione a un produzione di testi di tipologia uso lingua italiana e possesso degli livello semplice produzione di testi in differente italiano morfologicamente e variato del registro linguistico strumenti essenziali per la sintatticamente corretto e in lingua comprensione del variare delle comprensione e l uso della lingua straniera adeguato alla espressioni culturali nello straniera studiata al liceo anche latina comunicazione quotidiana di analisi e spazio e nel tempo conoscenza degli aspetti più significativi sintesi di testi non complessi espressione di valutazioni che caratterizzano la cultura cui si personali su quanto attiene alla sua esperienza appartiene storici artistici geografici letterari ecc anche con un riferimento alle sue origini area scientifica conoscenze capacita competenze tecniche e procedure del calcolo riconoscere relazioni e funzioni formulare ipotesi possedere i formalismo matematico linguaggio adoperare i metodi e il linguaggio primi elementi per avviare corretto delle singole discipline dell informatica pni utilizzare semplici procedimenti dell area software applicativi analitici e sintetici deduttivi e igea selezionare i dati induttivi costruire semplici applicare regole e tecniche di modelli matematici laboratorio relazionare sulle rappresentativi di situazioni esperienze acquisite problematiche 15

[close]

Comments

no comments yet