Febbraio 2009

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

distribuzione gratuita giornale di quartiere anno 2 numero 14 febbraio 2009 quer pasticciaccio brutto de viastefania giannetto e daniela moretti andersen di quando l accusa non è sempre la miglior difesa distanza di meno di un mese dal tragico fattaccio di via andersen è obbligatorio capire il motivo per il quale eventi del genere possano accadere a rischio di sembrare inopportuni però episodi del genere non sono altro che una cronaca di un evento in qualche modo già annunciato da tutti sono anni che gli abitanti della zona sollevano i vari problemi territoriali sono anni che le forze politiche municipali ne parlano e nessun risultato è stato mai raggiunto in maniera adeguata l ipotesi di un controllo più assiduo da parte delle forze dell ordine e dei militari dovrebbe per caso tranquillizzarci certamente no perché tutti noi sappiamo che non sarà sufficiente a liberarci da un mostro che non campeggia nelle baracche lo sappiamo bene tutti e soprattutto i residenti di zone periferiche di edilizia popolare come il quartaccio abbandonate dalle istituzioni e il degrado ad impadronirsene soprattutto quello ambientale delle strade poco o per niente illuminate dell immondizia non raccolta dei marciapiedi dissestati della segnaletica stradale inesistente delle carcasse di auto abbandonate quello che rimane forte in queste comunità è proprio il senso di appartenenza ad una comunità la solidarietà tra chi deve ogni giorno affrontare mille difficoltà per rimanere onesto continuare a lavorare cercando di arrivare alla fine del mese per dare un futuro diverso ai propri figli quella solidarietà che porta una comunità ad accettare lo straniero quello straniero che nelle baracche vive spesso le stesse difficoltà che molti di loro hanno vissuto e a vivono ancora oggi tra le mura delle loro case quel senso di appartenenza e di solidarietà che ha portato gli abitanti di quartaccio e delle zone vicine a rivendicare la propria identitàquartaccio e non primavalle e a chiedere con una fiaccolata di solidarietà di spegnere i riflettori sul fattaccio e accenderli sulla storia di una comunità ricca di relazioni una zona che è cresciuta e con civiltà e tenacia nella ricerca continua del dialogo con le istituzioni ha progettato il suo futuro e che attende dalle istituzioni i tanti progetti elaborati la lotta contro lo straniero visto come invasore e distruttore tanto cara ad una certa politica fatta solo di slogan non paga e lo abbiamo purtroppo visto e a farne le spese continuano ad essere persone brave e oneste che lavorano per cercare di arrivare alla seconda settimana continua a pagina 8

[close]

p. 2

integracion latina integracion latina los latinoamericanos desde roma-italia l integraciòn latina è un associazione sportiva culturale che organizza eventi calcistici con lo scopo di favorire l integrazione latino-americana a roma lo scopo di questi eventi sportivi multietnici è semplice e del tutto meritevole perché viene offerta la possibilità di creare sano divertimento fra tutti coloro che sono ospitati in questa bella città l allegra e sana competizione vede impegnate squadre composte da giocatori da tutto il mondo come l ecuador perù nord africa romania che si affrontano fino a contendersi la finale quest anno la finale ha visto impegnate tra le dodici formazioni le squadre provenienti dal el salvador el salvador e dal perù sport roma ed ha visto la vittoria dello sport roma per 3 a 1 al termine di una bella e corretta partita gli eventi si svolgono nel centro sportivo vis aurelia in via g ventura 54 zona pineta sacchetti il prossimo campionato avrà inizio il 1° febbraio 2009 14 febbraio 2009 ix giornata nazionale di raccolta del farmaco condividere i bisogni per condividere il senso della vita gni anno il secondo sabato di febbraio ha luogo la giornata nazionale di raccolta del farmaco migliaia di volontari della compagnia delle opere all interno delle farmacie che aderiscono all iniziativa invitano i cittadini ad acquistare un farmaco a scelta tra le tipologie indicate dagli enti destinatari ciascuna farmacia provvederà a consegnare successivamente i farmaci raccolti agli enti assistenziali locali convenzionati con il banco farmaceutico l iniziativa ha consentito di raccogliere in 7 anni oltre un milione di farmaci per un valore economico totale di o circa 6.8 milioni di euro anifa associazione nazionale industrie del farmaco da automedicazione ogni anno contribuisce al successo dell iniziativa con importanti donazioni in aggiunta ai dati della giornata di raccolta sotto indicati l iniziativa si svolge solo dove il banco è presente ed in grado di movimentare un numero adeguato di volontari gli esercizi aderenti saranno riconoscibili dalla locandina che presenta l iniziativa esposta in vetrina i farmacisti devolvono al banco il guadagno realizzato sui farmaci che verranno donati le aziende farmaceutiche raddoppiano con le proprie donazioni i risultati dell iniziativa adiacenti alla nostra zona questa raccolta è possibile effettuarla nelle seguenti farmacie farmacia trionfale piazzale medaglie d oro 73 00136 roma farmacia igea l.go cervinia 23 00136 roma tratto dal sito http www.bancofarmaceutico.org 2

[close]

p. 3

sommario febbraio 2009 1 4 5 6 11 12 13 14 15 quer pasticciaccio brutto de via andersen quando in casa c è un topo di troppo modelli tecnologici virtuali e reali la candelora buone nuove dalla scuola andersen un progetto educativo forte festeggiamo insieme carnevale ieri ed oggi te la dò io la mobilità del futuro roma capitale 2009 dello sport rubriche dove posso trovare ogni mese la mia copia de ilpicchioditorresina tutti i negozi e gli studi professionali di torresina tutti gli inserzionisti esterni edicola di via torrevecchia 87 e 442 studio medici associati sito in largo donaggio,4 i negozi di via pietro maffi municipio 19° di via mattia battistini dediche e poesie dei nostri lettori un pensiero per recensioni visti per voi filo diretto con municipio xix voce ai giovani le lettere dei nostri lettori news dal comitato di quartiere torresina l angolo della poesia di se vuoi prepararle tu seguendo le indicazioni 6 6 7 8 8 10 11 12 12 xix gruppo vv:uu via federico borromeo santa maria della pietà · · uffici circoscrizionali pad 29-30-31 padiglioni 13 26 e 32 asl roma e in via san zaccaria papa sportello informagiovani anno 2 numero 14 febbraio 2009 reg tribunale di roma n 559 del 17 dicembre 2007 sede viale indro montanelli 131 00168 roma ilpicchioditorresina@yahoo.it editore associazione o.n.l.u.s noi di torresina via paolo rosi 79 00168 roma cellulari 3338029862 3383171087 e 3396531743 direttore responsabile jean-luc giorda capo redattore stefania giannetto in redazione marcella speranza antonio picciau colarossi aurelia antonella salerno cinzia pezzola chiara peragine anna rita taurino antonio di siero daniela moretti diana taurino maurizio moglioni progetto grafico editoriale luigi spagnoletti fabrizio cappabianca roberto delle case hanno collaborato a questo numero tiziana fogliati michela longo antonella brositti cristina di gaetano stampato presso tipografia mura s.r.l via palestro 34 tel fax 064441142 064452394 biblioteca basaglia via federico borromeo 67 agriturismo co.br.ag.or centro anziani torrevecchia e primavalle ama di torrevecchia alcuni negozi di via andersen scuola di via andersen e se capita lo puoi trovare anche nello spazio riservato alle riviste sul 46 nei primi 2-3 giorni dopo l uscita questo numero è stato chiuso in redazione il 02/02/2009 e ricorda dopo la lettura il picchio ti invita a gettare il giornale negli appositi cassonetti per la carta perché il picchio è a favore della raccolta differenziata 3

[close]

p. 4

di luigi spagnoletti quando in casa c è un topo di troppo piccolo vademecum per difendersi dai topi di appartamento c ontinua il nostro viaggio nell illegalità con l apertura di una finestra sul mondo dei furti negli appartamenti visto il riscontrato aumento di furti negli apparta menti del nostro quartiere per fare ciò chiediamo ancora aiuto al sito ufficiale della polizia di stato facendo nostri i consigli utili per la sicurezza della casa quando sei assente per brevi periodi lascia qualche luce accesa la radio il giradischi o il televisore in funzione chiudi sempre la porta a chiave e non lasciare le chiavi sotto lo zerbino o in altri luoghi alla portata di tutti ricorda che i messaggi sulla porta dimostrano che in casa non c è nessuno se hai oggetti di valore che devi lasciare in casa fotografali in caso di furto ne faciliterai la ricerca sensibilizza anche i vicini affinché sia reciproca l attenzione a rumori sospetti sul pianerottolo o nell appartamento nel caso non esitare a chiamare il 113 se tornando a casa trovi la porta aperta o chiusa dall interno non entrare potresti scatenare una reazione istintiva del ladro che si vede scoperto non fare l eroe e telefona subito al 113 non dimenticare che i primi posti esaminati dai ladri sono armadi cassetti vasi quadri letti e tappeti quando sei assente per lunghi periodi non far sapere ad estranei i tuoi programmi di viaggi e vacanze installa se ti è possibile un dispositivo automatico che ad intervalli di tempo accenda le luci la radio la televisione evita l accumularsi di posta nella cassetta delle lettere chiedendo ad un vicino di ritirarla non divulgare la data del tuo rientro e anche alla segreteria telefonica non dare informazioni specifiche sulla tua assenza fai attenzione agli sconosciuti quindi · non aprire la porta a sconosciuti anche se vestono qualche uniforme e dichiarano di essere dipendenti di aziende di pubblica utilità se c è il portiere invita ogni sconosciuto che si presenta alla tua porta a farsi accompagnare se non c è apri solo uno spiraglio alla porta senza togliere il gancio o la catena di sicurezza per farti passare telegrammi o ricevute da firmare per gli operai verifica con qualche telefonata da chi è stata fatta la chiamata o da quale servizio sono stati mandati e per quali motivi se non ricevi assicurazioni non aprire se hai il minimo sospetto chiama o fai chiamare dai vicini il 113 non mandare ad aprire i bambini a meno che tu non sia certo di chi è alla porta non aprire portone o cancello con l impianto automatico se non sei certo dell identità della persona che vuole entrare per rendere la tua abitazione più sicura · rendi sicure porte e finestre ideale è una porta · blindata con serratura antifurto e spioncino se puoi installa in casa un sistema di antifurto elettronico o vetri antisfondamento in alternativa è sempre valido il ricorso alle grate purché siano robuste e lo spazio tra le sbarre non superi i 12 centimetri se l interruttore della luce è all esterno proteggilo con una cassetta metallica per impedire che qualcuno possa staccare la corrente e meglio non tenere in casa grosse somme di denaro gioielli o oggetti di valore ricordati che luce e rumore tengono lontano i malviventi se sei solo tieni accesa la luce in due o più stanze per simulare la presenza di più persone se sei in casa tieni la porta protetta col paletto o la catena di sicurezza se hai bisogno della riproduzione di una chiave incarica una persona di fiducia evitando possibilmente di riportare su targhette nome e indirizzo se perdi la chiave di casa o subisci uno scippo o un borseggio cambia la serratura assicurati uscendo e rientrando che la porta di casa ed il portone del palazzo restino ben chiusi non far sapere fuori dall ambiente familiare se in casa ci sono oggetti di valore o casseforti né dove si trova la centralina dell allarme · · · · · · · · · · · · · 4

[close]

p. 5

modelli tecnologici virtuali e reali di roberto delle case androide macchina dalle sembianze umane ma le cose cambiano e gli umani si stanno robotizzando lla ricerca dell androide che sostituirà l uomo in compiti faticosi pericolosi e a lui sgraditi i giapponesi sono prossimi alla meta dopo i robot veri esseri totalmente svincolati dal controllo umano ora infatti walking assistant stanno sviluppando il concetto di ausilio che assiste e amplifica i movimenti umani potenziandoli partendo da hal il guscio cibernetico si è arrivati non solo all assistente della camminata walking assistant ma anche ad un dispositivo di camminata assistita con sistema di supporto corporeo walking assist device with bodyweight walking assist support system device with entrambi possono aiutare la debodyweight ambulazione la riabilitazione di support system persone affette da deficit motori anche gravi perchè sostengono e aiutano la mobilità residua ma l utilizzo non viene impiegato solo per scopi medici i lavoratori della honda stanno sperimentando una di queste macchine come ausilio per prevenire i danni da movimenti usuranti l uomo collegato alla macchina ne diviene lavoratori della honda parte potenziandosi integrati all ausilio nella forza e nella resistenza alla fatica ma come per tutte le innovazioni al lato positivo ne cor a risponde uno negativo se guardiamo bene il guscio di hal ricorda una vera e propria armatura aggiungiamo poi una corazza che lo protegge e delle armi ed ecco che abbiamo un essere dalle micidiali capacità di difesa e offesa calza a pennello per un soldato oggi nel campo militare tali applicazioni sono molto sperimentate con uno scopo neanche troppo nascosto evocare il soldato hal perfetto creare un uomo integrato con l elettronica con l informatica e la robotica pensiamo ad halo inventato da microsoft e bungie per la trilogia galattica di gioco sulla consolle xbox 360 halo nel mondo virtuale è una perfetta macchina da guerra molto somigliante all odierno soldato con halo equipaggiamento gioco xbox 360 operativo questo progetto allora potrebbe essere asservito alla peggiore espressione dell uomo la guerra chiamato ad andare contro un nemico l uomo grazie alla cibernetica così applicata potrà essere usato come macchina umana il modello virtuale allora diverrà reale soldato diventando un modello di potenza e di operativo potere tecnologico utile per le guerre totali e i conflitti locali di un futuro non troppo lontano 5

[close]

p. 6

dediche e poesie dei nostri lettori per fabrizio al fascinoso gastronomo della gs di torresina per marina ­ 17 febbraio 2009 sono tanti i ricordi belli della nostra infanzia ma anche nelle difficoltà eravamo unite più che mai sei sempre stata un riferimento importante per me la sorella da sabrina maggiore che amavo e che mi riempiva di gioia e di orgoglio nulla è cambiato sei la mia vita buon compleanno marina buon san valentino per francesco 18 febbraio 2009 quando sei nato eri piccolo piagnucoloso e nessuno prima di allora mi aveva resa più felice ti ho visto crescere e diventare un uomo quante emozioni gioia ed amore mi hai donato dolcissimo nipote mio ti voglio bene e ti auguro tutta la felicità che meriti buon compleanno zia cinzia la tua sorellina cinzia per tiziana sappiamo che questo non è stato un periodo facile generalmente dopo la tempesta il sole squarcia le nuvole e splende ancora con più forza tu sei il sole per il tuo trenta simo compleanno ti auguriamo un mondo di bene di serenità e di felicità con il tuo enrico e il vostro amore simone elia marcella gianni e antonio per cinzia un seme per diventare un fiore ha bisogno di terra di acqua e di sole il mio amore ha bisogno solo di te maurizio di tiziana fogliati la candelora n candelora dell inverno semo fora ma se piove e tira vento dell inverno semo dentro ria e ne facilitano la partecipazione la processione simboleggia l andare insieme verso il signore la luce indica cristo riconosciuto nel tempio come luce per illuminare tutti i popoli la benedizione esprime la benevolenza di dio gli storici ci dicono che fin dai primi secoli si introduceva questa festa con una processione come accompagnamento di gesù al tempio in francia anzi in gallia nel x° secolo fu introdotta una solenne benedizione delle candele usate nella processione nello stesso periodo a roma si svolgevano processioni notturne con i ceri accesi da ogni parrocchia fino a s maria maggiore di s biagio infine vescovo e martire del iv° secolo la tradizione racconta la miracolosa guarigione di un bambino liberato da una spina o lisca conficcata in gola da qui il rito della benedizione della gola il 3 febbraio giorno della sua festa on so se questo proverbio meteorologico che gli anziani citano spesso quando si avvicina il 2 febbraio io lavoro con gli anziani con tutte le variazioni climatiche di questi tempi abbia ancora la sua validità ma la speranza che la stagione più rigida sia passata la suscita un po in tutti la candelora comunque nell idea che ne abbiamo in molti magari dai ricordi d infanzia corrisponde più o meno ad una processione con le candeline benedette che poi si portano a casa che portano bene un paio delle quali serviranno il giorno dopo s biagio a benedire la gola cosa peraltro opportuna data la stagione naturalmente non è tutto qui il 2 febbraio per la chiesa cattolica è la festa della presentazione di gesù al tempio di gerusalemme e anche il giorno della purificazione di maria quaranta giorni dopo il parto questi i fatti che la festa ricorda e le candele la tradizione cattolica ha accolto e fatti propri quei simboli che meglio rendono tangibile ciò di cui si fa memo un pensiero per antonio e luigi gli abitanti del comparto c ricordano con affetto e stima antonio di massimo scomparso il 21/12/2008 luigi caucci che ci ha lasciato il 28 12/2008 resterà nel nostro ricordo la simpatia la correttezza e il modo di rapportarsi con gli altri di questi due uomini che non ci sono più i condomini di viale montanelli la moglie e i figli ringraziano quanti hanno partecipato al loro dolore per la perdita del caro antonio di massimo ogni presenza ogni parola ogni pensiero ci è stato caro e ci ha fatti sentire meno soli 6

[close]

p. 7

di antonio di siero le iene cani da rapina di quentin tarantino usa 1990 con michael madsen eli roth harvey keytel steve buscemi quentin tarantino all alba del movimento pulp c era solo un giovane regista appassionato di b-movies all italiana e cinema asiatico n on sappiamo i loro i loro nomi preferiscono essere chiamati con dei colori mr brown harvey keytel mr pink steve bushemi mr blue eli roth sono cinici sboccati praticamente non passa una frase senza una parolaccia e senza scrupoli li incontriamo in un bar a discutere del senso o doppio senso del testo di like a virgin di madonna subito dopo partono per andare al lavoro il gruppo deve rapinare una gioielleria di ciò che succede durante la rapina non sappiamo quasi nulla sappiamo solo le consegnenze un membro della banda ucciso quentin tarantino mr blue ferito allo stomaco da un proiettile della polizia mr pink e mr yellow micheal madsen scomparsi mr brown porta mr blue in un garage in cui la banda si riunirà con i propri capi le cose sono andate terribilmente storte ma il peggio deve ancora venire derno citazioni da film che nel bene o nel male sono entrati nella leggenda per amare tarantino non serve amare la violenza il sangue o le parolacce basta amare la regia e le battute fuori di testa il film infatti non è altro che un lungo esperimento quando pensiamo a una storia pensiamo a un filo che inizia e finisce un inizio e una fine talvolta dei flashback che arricchiscono dei punti che sono rimasti deliberatamente oscuri in le iene tutto viene stravolto non sapremo mai cosa avviene durante la rapina cosa abbiano fatto mr pink e mr brown durante la loro assenza i numerosi flashback rivelano solo lo stretto indispensabile per farci capire come la storia è realmente cominciata ma la cosa più importante è che i flashback non si accontentano di corredare la storia ma si ritagliano pur nel loro caotico ordine di apparizione una parte nella trama principale ancora oggi qualcuno storce il naso a sentire il nome di quentin tarantino riesce in sostanza a svilluppare la stoquentin tarantino specie quando a detta di chi scrive ria muovendosi avanti e indietro contemporamente a ragione critica aspramente il cinema italiano moderscena cult michel madsen lega un poliziotto a una sedia no troppa violenza troppa volgarità trame quasi inesisten e gli nastra la bocca a me non importa nulla se dici o non dici la verità tanto io ti torturo lo stesso comincia ti citazioni da film di cui noi italiani ci vergognamo gli appassionati rispondono un uso della macchina da a ballare intorno alla sedia con un rasoio in mano sfrepresa assolutamente unico un gusto della sperimenta giando il malcapitato a tempo di musica e amputandogli zione che non trova un uguale in nessun altro regista mo un orecchio 7

[close]

p. 8

continua da pagina 1 del mese e che pur pagando le tasse continuano ad avere i lampioni spenti le strade sporche e pericolose ma parliamoci francamente veramente crediamo che lampioni funzionanti e strade pulite possano risolvere i nostri problemi io credo di no certamente potranno aiutare ma non risolvere non è solo colpa dell assenza delle istituzioni e di adeguati controlli questi sono l origine solo del degrado territoriale e urbanistico in cui la violenza la rabbia il razzismo possono trovare il loro nutrimento interroghiamoci sul degrado mentale di coloro che non sono abituati a considerare come propria la cosa pubblica di tutti coloro che pensano sia legittimo buttare un sacchetto della spazzatura nell androne di un palazzo o un vecchio sofà sul marciapiede e anche contro costoro che si dovrebbe lottare lo straniero brutto e cattivo approda su un territorio già devastato già deturpato da frasi come ma che me frega mica è robba mia la zona è questa tra i bravi cittadini e sono tanti che pagano le tasse e che pretenderebbero quindi servizi pubblici funzionanti si nascondono più o meno bene anche balordi che credono di essere i potenti della terra e che ostacolano il funzionamento di ciò che potrebbe rendere la zona diversa e non soggetta ad un coprifuoco anche di giorno balordi che seminano paura e intimidazione perché del resto oggi non sai chi puoi trovarti davanti a nulla serviranno gli sforzi dei pochi per cercare di risollevare le sorti di un quartiere segnato dall abbandono delle istituzioni più o meno lungo se prima non verranno strappate queste radici cattive dobbiamo sostenere questi cittadini nostri vicini che invocano per sé e per gli altri compresi noi di torresina il diritto ad una vita che non sia di serie b solo perché abitano a via andersen in una periferia popolare filo diretto con municipio xix il presidente del consiglio pirandola massimiliano dichiara che per i fatti estremamente gravi avvenuti in via andersen sentito il parere del presidente milioni convocherà un consiglio straordinario sul tema della sicurezza vanno urgentemente individuate nuove misure,indispensabili per fare fronte alla violenza nei confronti delle donne vanno inoltre individuate delle soluzioni a breve e lungo termine tra le quali,conclude pirandola,si valorizzino le polizie locali gli istituti di vigilanza,e le associazioni di volontariato,che per mezzo,anche di una rete di tele-sorveglianza possano monitorare i siti a rischio vo ceaigiovani anoressia e la bulimia sono le due malattia più diffuse tra le ragazze con età compresa tra i 14-20 anni spesso nel linguaggio corrente viene utilizzata la parola anoressica per indicare una ragazza dalla magrezza eccessiva ma l anoressia è una malattia che porta a dei gravi disagi psicologici dovuti alla mancata accettazione del proprio fisico e dando libero sfogo all autolesionismo questa malattia in effetti provoca una vera distorsione di sé dismorfofobia nella quale la ragazza si vede grassa anche se effettivamente è piuttosto magra la bulimia invece consiste nel rifiuto totale di cibo con essa una ragazza mangia normalmente durante il giorno ma successivamente ricorre ai comportamenti di compensazione come rigettare ciò che ha appena ingerito rimettendolo per bocca o tramite lassativi con l unico scopo di eliminare le calorie appena ingerite durante l ultimo pasto i segnali per diagnosticare queste malattie sono la perdita di peso il rifiuto di mantenere il peso corporeo al livello minimo per l età e la statura la mancata obiettività che porta alla negazione della propria magrezza ed infine la paura di prendere qualche chilo pur essendo sottopeso per spiegarvi meglio queste malattie ho deciso coraggiosamente di raccontarvi la mia storia non una favola ma la pura e semplice realtà di michela longo il cibo non uccide i disturbi alimentari sono ai giorni d oggi molto frequenti tra i giovani l man mano che perdevo peso iniziai a ricevere sempre più complimenti riguardo la mia forma fisica andando così ad incrementare sempre di più il mio desiderio di essere magra così da raggiungere l immagine di perfezione che avevo nella mia mente per me ormai la magrezza significava perfezione che mi diede la sicurezza di poter essere accettata da tutti così pur di vedere l ago della bilancia scendere iniziai a rifiutare il cibo a controllare la voglia di mangiare sostituendola con una strana sensazione di sazietà nello stomaco e controllando il peso controllai anche le mie emozioni mi chiudevo le ore in camera senza parlare con nessuno allontanando le mie amicizie il bellissimo rapporto con i miei genitori e restavo ore da sola a pensare alla mia forma fisica a come dimagrire a calcolare nelle minime dosi le calorie che dovevo prendere e a quelle che avevo preso in più con il tempo anche quella poca ma indispensabile quantità di cibo che i miei mi obbligavano a mangiare era diventato un enorme peso per me a tal punto da dover ricorrere al vomito pur di eliminare quello che per me era il problema il cibo per me era diventata sofferenza e dolore più passavano i giorni e più perdevo la percezione del mio corpo mi sono ammalata di anoressia subito dopo la maturità avevo diciotto anni non mi piacevo molto mi vedevo grassa e brutta e decisi che dovevo drasticamente dimagrire inizialmente controllavo la mia vita controllavo i miei pensieri controllavo tutto ciò che mangiavo la mia vita girava tutto intorno a questo ovvero al controllo del cibo continua a pagina 16 8

[close]

p. 9

9

[close]

p. 10

le lettere dei nostri lettori caro picchio sono una residente di via paolo rosi e scrivo perchè a seguito dell apertura di un cantiere sempre alla stessa via vicino a me vi è un forte transito di camion pieni di terra la nostra strada dal giorno inizio scavi è costantemente coperta di fango quando piove e di polvere quando c è il sole entrambe le cose visto che abito al piano terra entrano in casa grazie alle scarpe nelle giornate piovose e al vento nelle belle giornate ho visto che ci sono 2 persone fornite di scopa e carriola che ogni mattina tentano di contrastare inutilmente il fango È talmente tanto e diluito sull asfalto sparso ben bene su una striscia continua che va da piazza pallotta fino all incrocio di via barbato su via di torresina ora se non mi ricordo male circa un anno fa un costruttore che aveva un lotto di costruzioni contiguo a piazza pallotta aveva provato a far passare i propri camion e mezzi per via paolo rosi ma era stato bloccato dal municipio poiché dalla parte di via monte del marmo aveva un secondo accesso al sito di costruzione e quindi con il passaggio continuo dei camion avrebbe rovinato la segnalazioni considerazioni strada ebbene costui non si è più visto dal giorno di inizio lavori la nostra strada fatta colmando i dislivelli di due colline si sta lentamente animando di piccole gobbe da assestamento e i tombini grazie al transito dei camion pieni di terra si stanno infossando e nel frattempo che il municipio si attivi per far rispettare le regole mi domando come mai i camion devono passare per via paolo rosi sporcandola e rendendola pericolosa con perdite di brecciolino e terra scivolosa visto che c è la possibilità di far passare i mezzi di servizio per un altra strada sempre dello stesso proprietario/costruttore/escavatore e il degrado della strada chi lo paga il costruttore il responsabile del cantiere oppure sempre noi a saperlo potremmo anche citarli se ci fosse un cartello esterno nei due cantieri aperti come previsto dalla legge scusate lo sfogo ma penso che siamo vessati da costui e dall inerzia delle istituzioni con questi bei risultati f.c bocconi avvelenati si è divertito a disseminare q ualche giorno fa qualcuno chedell isola condominiale e1 ­ polpette avvelenate all interno e2-e6 evidentemente questo individuo ha deciso di assassinare gli ospiti indesiderati perché disturbato dal cane del vicino che abbaia e sporca o dal gatto che fa i bisogni nei luoghi inopportuni o miagola nel cuore della notte alcuni condomini hanno notato che al posto dei croccantini che le gattare mettono sotto le chiome dei pini c erano polpette ricoperte da scaglie azzurre veleno i micidiali preparati oltre ad uccidere animali rappresentano un rischio per l uomo in particolare per i bambini che inconsapevoli del pericolo che si cela dentro le esche confezionate talvolta in maniera appetibile potrebbero toccarle e poi portare le mani alla bocca le pene che l avvelenatore rischia non sono indifferenti il reato è punito dalla legge secondo gli articoli artt 638 e 727 del codice penale e l art 176 della legge sanitaria augurandoci che questo personaggio abbandoni il suo progetto criminale non ci resta che prestare maggiore attenzione antonella brositti 10

[close]

p. 11

di cristina di gaetano buone nuove dalla scuola andersen un progetto educativo forte quando la scuola è parte integrante del territorio e da sempre punto di riferimento d eccellenza uesta è l idea alla base del progetto della scuola andersen situata in una zona in rapida trasformazione dove ai vecchi insediamenti si sono aggiunti quartieri nuovi come quartaccio 2 e torresina e che deve ora rispondere alle esigenze di un più vasto e più composito bacino d utenza il plesso lo ricordiamo accoglie la scuola comunale dell infanzia e la scuola elementare statale quest ultima integrante dell istituto pio la torre la scuola dell infanzia comprende oltre alle classi per bimbi dai 3 ai 5 anni anche una sezione ponte per i bimbi dai 2 ai 3 anni che consente di anticipare l ingresso a scuola in più viene fornito un servizio di prescuola che consente alle famiglie la possibilità di portare i propri figli a partire dalle 7,30 non dimentichiamo che torresina rientra nel bacino di utenza della scuola andersen e pertanto è possibile avvalersi di un punteggio aggiuntivo che consente l ammissione a scuola dei più piccoli già da alcuni anni una dirigenza attenta e sensibile alle esigenze del territorio ha reso questa scuola punto di riferimento per le famiglie della zona per l innalzamento degli standard di qualità per il tempo pieno per la stabilizzazione degli insegnanti per i progetti di continuità scolastica e di orientamento anche grazie ad una costante collaborazione tra genitori ed insegnanti ecco illustrati i punti di forza del progetto q educativo della scuola primaria un servizio di pre-scuola gestito da un associazione di insegnanti e genitori l albero e il bosco un servizio di post scuola gestito dalla ludoteca comunale centro anch io la prosecuzione della collaborazione con la piscina di via valle dei fontanili che permette agli alunni della scuola elementare di praticare l attività natatoria in orario scolastico un progetto di teatro condotto con la collaborazione di un genitore esperto che accompagnerà la produzione artistica dei bambini un altra attività nell ambito del progetto adotta un monumento promosso dal comune di roma prevede lo studio dei ritrovamenti archeologici di via del podere fiume con la realizzazione di un plastico e di una mostra la presenza del 19° polo intermundia uno dei 6 centri voluti dalla precedente amministrazione comunale per favorire l integrazione degli stranieri attraverso l azione culturale assicurerà lo svolgimento di corsi rivolti a minori ed adulti sia stranieri che non sulle necessità formative che emergano dal territorio corsi di lingua di informatica di italiano per stranieri ecc l impegno per tutti genitori compresi è quello di adoperarsi per migliorare insieme la nostra scuola le iscrizioni per il prossimo anno scolastico si prolungheranno fino al 28 febbraio 2009 di cinzia pezzola news dal comitato di quartiere torresina sergio coresi nuovo presidente del comitato di quartiere il consiglio direttivo del comitato di quartiere torresina nella seduta plenaria del 15 gennaio 2009 ha preso atto delle dimissioni di giovanni montefusco per motivi personali gli subentra il secondo dei non eletti nella persona di antonio giustiniani sergio coresi viene nominato all unanimità nuovo presidente del comitato da tutti noi un augurio di buon lavoro sicurezza in seguito allo stupro di una donna al capolinea del 916 di via andersen il comitato rilancerà con forza la richiesta d illuminazione delle strade di collegamento alla zona via della valle dei fontanili via del fosso delle campanelle via del quartaccio sia per la sicurezza stradale che per combattere il degrado degli insediamenti abusivi che crescono nell oscurità torneremo a chiedere un posto fisso di pubblica sicurezza nella zona torresina-quartaccio e la video sorveglianza dei capolinea di via r.orlando e via andersen parco giochi di viale montanelli al momento di andare in stampa l ufficio tecnico del municipio non ha ancora presentato il progetto definitivo dell area destinata a parco pubblico attrezzato adiacente alla parrocchia di torresina ci sta lavorando da più di 12 mesi su un progetto di circa tre anni fa nonostante le tante promesse ricevute e gli impegni solenni ormai è quasi certo che i bambini del quartiere passeranno un altra estate senza avere un posto dove giocare ufficio postale per quelle che sono le notizie in nostro possesso e l assenza di problemi organizzativi e preparatori l ufficio postale all interno del centro commerciale torresina dovrebbe essere già aperto al momento di andare in stampa il comitato organizzerà una grande festa all apertura happy phone su richiesta dell associazione organizzatrice non sono state distribuite le buste con le quali imbucare i telefoni cellulari obsoleti nelle cassette postali in seguito a pesanti difficoltà riscontrate nell arrivo del materiale l associazione amici della caritas distribuirà dei cartoni nei punti di raccolta concordati col comitato di quartiere e la parrocchia di torresina ricicliamo il natale la prima iniziativa di riciclo degli alberi di natale vivi ha avuto un discreto successo ci sono state quattro donazioni di alberi che dopo essere stati ripiantati lungo il costone della strada sterrata che collega via paolo rosi a via orlando sono stati adottati dai bambini del quartiere 11

[close]

p. 12

festeggiamo insieme siamo tutti invitati alla seconda edizione del carnevale a torresina l angolo della poesia di a ur elia il carnevale nelle piazze in ogni via c è un allegra compagnia che vestita in modo strano canta balla e fa baccano mascherine mascherine siete buffe ma carine con i vostri nasi rossi fatti male storti e grossi coi costumi che indossate con gli scherzi che vi fate voi portate l allegria in qualunque compagnia s abato 21 febbraio 2009 alle ore 15.00 in viale indro montanelli sfileremo per le vie del quartiere a ritmo di musica tra gli adulti chi esprimerà maggiore originalità con la sua maschera verrà premiato ma tutti sono invitati a dare il meglio con il loro travestimento l evento è sponsorizzato dalle attività commerciali del quartiere per informazioni 3396531743 cinzia o 3338029862 marcella un altra fantastica occasione per festeggiare insieme se vuoi prepararle tu seguendo le indicazioni a cura di aurelia colarossi castagnole ingredienti 400gr di farina 50gr di zucchero 2 cucchiai di olio 4 uova 1 bicchierino di sambuca 1 cucchiaino di lievito per dolci zucchero a velo buccia di un limone preparazione lavorate bene lo zucchero con le uova unite poi uno per volta tutti gli ingredienti e la buccia grattugiata di un limone quando tutti gli ingredienti saranno tutti ben amalgamati prendere delle piccole quantità e friggerle in abbondante olio bollente appena risulteranno ben dorate toglierle dall olio e sgocciolare su carta assorbente infine cospargere di zucchero a velo abiterm s.r.l assistenza autorizzata gruppo ferroli bollino blu contratto di manutenzione per le vs caldaie a gas per i clienti del quartiere torresina a soli 70,00 iva inclusa abiterm s.r.l viale di vigna pia 34/38 00149 roma 06.5570382 06.5565283 12

[close]

p. 13

car nevale ier i ed oggi l carnevale ha inizio il 17 gennaio e finisce il martedì precedente il giorno delle ceneri inizio della quaresima oggi si festeggia in particolare l ultima settimana chiamata grassa proprio perché la quaresima dovrebbe essere un periodo di astinenza e di mortificazione il carnevale è un periodo di sfrenato divertimento di eccessi nel passato la festa era un orgia e il popolo si scatenava fino alla follia il padrone si umiliava al servo e allo schiavo si sovvertivano i ruoli e ognuno si poteva sentire libero e potente anche se solo per poco le prime notizie sul carnevale risalgono al tempo degli egizi e dei greci il popolo mascherato offriva sacrifici agli dei per propiziare un anno fecondo i romani si lasciavano prendere da una sfrenata euforia durante i baccanali quando mascherati danzavano per le vie della città in onore del dio bacco i saturnali festeggiamenti per il dio saturno sono praticamente il modello del moderno carnevale gli schiavi diventavano padroni e viceversa veniva eletto il re della festa che organizzava i banchetti i giochi e gli spettacoli con il cristianesimo queste feste pagane persero il carattere magico e rituale e rimasero come divertimento popolare durante il medio evo si diffuse il travestimento la maschera permetteva lo scambio dei ruoli dietro una maschera ci si poteva permettere di burlare i potenti di prendere in giro i vizi il malcostume e i difetti degli altri ci si sentiva finalmente liberi di fare tutto quello che era vietato nel rinascimento firenze fu la città dove grazie a lorenzo de medici il carnevale raggiunse il massimo splendore costumi sfarzosi sfilate di carri allegorici dai quali venivano lanciati confetti al coriandolo dolci e profumati nelle corti europee le maschere iniziarono ad essere legate anche al teatro alla danza e alla musica con gli attori della commedia dell arte alcuni personaggi hanno preso forma con gesti e linguaggi particolari che ancora oggi li distinguono e sono entrati nella tradizione popolare di marcella speranza il carnevale è stato fin dai tempi remoti il periodo del divertimento della licenziosità del travestimento il periodo in cui non si aveva soggezione dell ordine costituito e della morale i nel sette-ottocento il carnevale romano era un avvenimento europeo di grande richiamo numerose testimonianze di pittori e scrittori lo hanno reso eterno il corso era un fiume di fuoco così veniva raccontata la corsa dei cavalli barberi da piazza del popolo a piazza venezia un gran correre di cavalli e di popolo che portava i moccoletti accesi e che gettava i mazzettacci di fiori sulla faccia di chi capitava a tiro c era poi la sfilata sfrontata ed esilarante del generale mannaggia la rocca inseguito dalla ragazzaglia scatenata lo raccontano gogol e goethe e lo possiamo ammirare grazie a thomas pinelli e corner nella seconda metà dell 800 il carnevale romano assunse una forte connotazione anticlericale quindi per motivi di ordine pubblico fu vietato oggi i festeggiamenti del carnevale hanno in gran parte perduto il loro valore eversivo e liberatorio e si limitano a feste danzanti mascherate travestimenti e burle bonarie soli in poche località il carnevale assume l aspetto di una festa collettiva come a venezia san remo putignano ivrea o ronciglione grande o piccola che sia la festa non possono mancare i coriandoli questi pezzetti di carta che appena spira un refolo di vento si sollevano nell aria che sembrano una nevicata multicolore che si insinuano sulle parrucche tra le pieghe delle gonne e qualche volta in bocca e negli occhi delle persone sostituiscono i costosi confetti che nel rinascimento venivano gettati dai carri sulla folla mascherata con il passare del tempo i confetti al coriandolo erano stati sostituiti da palline di gesso molto più economiche ma nel xix secolo l ing mangili pensò di usare i dischetti di scarto dei fogli bucherellati che servivano come lettiere per i bachi da seta erano tutti biancastri ma facevano un bell effetto e costavano quasi niente i coriandoli cominciarono ad essere prodotti su scala industriale utilizzando carta colorata e sono uno dei simboli del carnevale più gradevoli e che mettono allegria 13

[close]

p. 14

te la do io la mobilita del futuro di roberto delle case nelle manifestazioni dei mezzi di locomozione urbana innovativi estremamente variegato c è un fiorire di proposte e di possibilità ma sembrano le fiere delle illusioni dove le idee e le vere innovazioni sono inapplicabili in questo paese orrei poter andare con un auto elettrica o ad aria compressa o a idrogeno a costi per chilozev auto ecologica metro ridicoli senza inquia emissione zero nare e senza limitazioni nei centri urbani vorrei ma non posso perché rischio di restare per strada scarico senza possibilità di autonomia come potrei circolare e le città del futuro che avranno una media di 8-10 milioni di abitanti purtroppo il futuro quello che si vede nei grandi saloni mondiali delle auto con l esposizione di prossime produzioni o prototipi è ancora saldamente ancorato al carburante tradizionale nonostante tutto si fanno comunque avanti i prototipi ibridi che combinano la componente elettrica a quella tradizionalmente legata alla combustione che prospettano diverse tipologie di rendimento veramente interessanti se pensiamo ai nuovi ai sistemi integrati di guida funzionali e ipertecnologici con conseguente ottimizzazione delle prestazioni per i carburanti poi sono in arrivo novità interessanti per chi utilizza il gas gpl e il metano ma tutto questo fermento nel settore costruzioni auto sembra non tenere conto di un piccolo neo ad oggi a carico sempre del consumatore finale il sistema di distribuzione dei carburanti la domanda potrebbe essere questa se mi faccio un auto a metano per consumare e inquinare meno dove sono i distributori nella mia città ben pochi e dislocati distanti dai normali distributori quindi a fronte di un acquisto ecologico la possibilità di approvvigionamento diviene uno stress del cliente e pensare che la scelta è stata fatta per semplificarsi la vita purtroppo in questo paese basta poco per avere una vita d inferno pensiamo a cosa è successo in seguito all approvazione del decreto sulle liberalizzazioni serrate ad oltranza dei distributori panico auto-stradale e via discorrendo e i costi dei carburanti che risentono delle ventate speculative dei mercati guerre uragani che tendono sempre al rialzo prendiamo ad esempio un paese estero dove l utente può rifornirsi di metano non solo al distributore più vicino ma anche utilizzando una apposita pompa attaccata al tubo del gas domestico uno dei 27 paesi tra cui francia belgio olanda u.k francia repubblica ceca e polonia finlandia per l europa canada u.s.a australia per finire al bangladesh e alla lituania turchia thailandia si avete capito bene lì il consumatore può prendere il metano proprio dall impianto domestico di casa sua in perfetta autonomia e certezza dei costi distributore tutto ciò oggi in italia non sarebdomestico be possibile a livello nazionale a di gas metano causa non solo dei costi troppo pera uto elevati legati alla messa in sicurezza alle autorizzazioni lasciando di fatto l iniziativa solo ai quei pochi singoli cittadini più che valorosi disposti a pagare la tassazione più elevata del metano per uso domestico non potendo avvalersi del meno tassato metano per autotrazione si potrebbe quindi pensare di andare anche v con macchine elettriche ma voi le avete mai viste le colonnine pubbliche per il rifornimento elettrico in definitiva si tratta solo di una spina elettrica con un contabilizzatore non parliamo nemmeno dell idrogeno una realtà per altri un sogno ancora per noi ma c è un altro piccolo aspetto da affrontare oltre allo stress detto prima si deve pensare di vivere all interno della nostra realtà fatta di traffico smog stress code rabbia e disperazione che fare allargare le strade dove rimpicciolire le macchine andare tutti a piedi o con i mezzi pubblici che passano puntuali solo quando noi non stiamo lì ad aspettarli e i tempi del lavoro e quelli della nostra vita non vi sono soluzioni magiche alla situazione attuale è necessario che ci sia un impegno collettivo l industria la distribuzione la politica e la società civile con obbiettivi comuni e non settoriali individuali,scaricando poi sull utente restrizioni e costi si deve pensare ad un sistema di distribuzione veramente flessibile alle richieste dell utente con un sistema produttivo che non solo permetta la produzione di nuove tipologie di carburante ma che cretwicke da nella possibilità di city car a pedali l auto del futuro poter immettere nel mercato dei mezzi alternativi con costi attenuati e incentivi per le innovazioni l alternativa altrimenti sarà la paralisi delle nostre città e del nostro modo di vivere ci dobbiamo sbrigare nel trovare ed applicare le soluzioni tecnologicamente ed economicamente valide ed utilizzabili poiché le città di oggi tendono a crescere a vista d occhio e i costi pure diversamente non ci potrebbe rimanere che una sola idea valida andare in città in citycar tanto per ripararsi dalle intemperie e muoversi a pedali usando la nostra economica forza muscolare tutti nessuno escluso anche perché se al massimo del tuo sforzo con i polmoni espansi per la respirazione se ti passa vicino un diesel scarburato inglobandoti alla sua nube tossica di smog allora è come se tu fumassi 50 sigarette di colpo 14

[close]

p. 15

roma capitale 2009 dello sport di fabrizio cappabianca roma fa il pieno di sport e si prepara a intraprendere un anno denso di primati l 2009 per roma si presenta come un anno importante perchè finalmente il calendario di eventi sportivi di livello internazionale si arricchisce di nuove e rappresentative manifestazioni ben dieci eventi di assoluto rilievo si susseguiranno durante l anno scambiandosi il testimone come durante una gara a staffetta si inizierà il 15 febbraio con il prestigioso sei nazioni di rugby la nazionale italiana guidata da nick mallett se la vedrà con la nazionale irlandese allo stadio flaminio per poi affrontare il temibile galles ed il 21 marzo la francia il giorno successivo 22 marzo le strade della capitale saranno il teatro della 15esima edizione della maratona di roma che partirà e si concluderà ai fori imperiali l avvenimento è il più partecipato d italia ed ha una risonanza internazionale di tutto rispetto e l obiettivo dell organizzazione è di arrivare al record di 100.000 partecipanti tra la gara di 42,195 km e la straccittadina di 4 km roma fun run in bocca al lupo e ancora dal 25 aprile al 9 maggio roma si pettina e si lustra grazie al consueto evento degli internazionali di tennis evento che vedrà gareggiare i grandi campioni mondiali del tennis dal numero uno lo spagnolo rafael nadal al numero due lo svizzero roger federer al campione in carica degli internazionali e numero tre del mondo novak djokovic senza dimenticare le donne con le italiane flavia pennetta e francesca schiavone che possono ambire al prestigioso titolo il mese di maggio sarà sicuramente il periodo più ricco di appuntamenti il calcio accenderà i riflettori sullo stadio olimpico il 13 con la finale unica di coppa italia e a seguire il 27 sarà la volta della champions league con la speranza che ci i sia in campo almeno una squadra italiana e per tutti i tifosi romanisti che si possa avverare il sogno di poter vedere i colori giallo e rosso avvolgere l`intero stadio dal 28 al 31 maggio si terrà il 77° concorso ippico internazionale piazza di siena evento sempre ricco di fascino e glamour sempre a maggio il circo massimo ospiterà le partite sulla sabbia dei campionati europei di beach soccer e il 31 del mese il giro d italia di ciclismo nell anno del suo centenario e con il grande ritorno di lance armstrong avrà il suo traguardo proprio davanti al colosseo il 10 luglio gli appassionati dell atletica potranno godere delle sfide di altissimo livello del meeting del golden gala il 18 luglio prenderanno il via i mondiali di nuoto l appuntamento sportivo più atteso nella capitale che vedranno impegnati 1500 atleti tra le piscine del foro italico e ostia dove si svolgeranno le gare di fondo vedremo sfidarsi in vasca le stelle olimpioniche che hanno brillato alle olimpiadi di pechino primo fra tutti il pluridecorato michael phelps naturalmente un augurio particolare andrà ai nostri atleti tra i quali federica pellegrini alessia filippi massimiliano rosolino filippo magnini e allora che altro dire se non che vinca il migliore aspettando con interesse l appuntamento con i mondiali di pallavolo del 2010 già assegnati a roma augurandosi che anche i mondiali di basket del 2014 possano essere ospitati nella città eterna e infine con la speranza che si avveri il sogno delle olimpiadi del 2020 15

[close]

Comments

no comments yet