mondorealenumero139

 

Embed or link this publication

Description

mondorealenumero139

Popular Pages


p. 1

n seve s y da editoriale di simone di giulio anno v numero 22 1 giugno 2012 n.139 ogni tanto spesso a dire il vero nel nostro paese nei momenti in cui bisogna tirare fuori il meglio di sé dimostriamo che invece riusciamo addirittura a tirare fuori il peggio di noi le scosse che hanno sconvolto la tranquillità del nord italia e dell emilia romagna in particolar modo hanno dato il via ad una serie di uscite poco fortunate il ministro dell ambiente clini in tv invece di parlare di ricostruire e magari con i dovuti limiti prevenire si lasciava andare alle sue preoccupazioni sul patto di stabilità monti pensava a fermare il calcio per 2-3 anni causa scommesse gli scienziati riportavano fedelmente numeri e statistiche che a cose fatte servono a poco e poi il popolo della rete ancora una volta protagonista che sproloquiava già da giorni contro gli sprechi e utilizzava il pretesto del terremoto per scagliarsi contro la parata del 2 giugno personalmente me ne frego della parata con o senza il terremoto di mezzo ma l astio con il quale si è cercato di evitarla e sulla risposta di napolitano poi è meglio tacere è l ennesimo segnale che questo paese gira male e l ennesima occasione persa per tacere piuttosto che parlare a vanvera politica sezze se giunta è fatta ecco perché sennò ecco i motivi del rinvio attualita maenza subappalto al campo cacciotti sperando che finiscano i lavori cultura sezze un paese legge la costituzione ma le polemiche non mancano pontinia continua lo scontro aperto tra l opposizione e la maggioranza priverno odissea biglietteria nella stazione lasciata allo sbando appuntamenti sagra a vodice e la memoria dei nonni protagonista a latina

[close]

p. 2

mondore@le numero 139 1 giugno 2012 sport stagione complicata ma latina si salva determinante il playout contro la triestina di simone di giulio in una stagione un po così per le squadre pontine una delle poche soddisfazioni arriva dal latina che in extremis riesce a mantenere la prima divisione al termine di un annata che ad un certo punto sembrava definitivamente compromessa dopo i fasti della passata stagione culminata con la storica promozione dopo 30 anni in prima divisione per i nerazzurri le cose si mettevano subito male tanto da costringere la società a rinunciare al trascinatore dell anno precedente stefano sanderra che dopo qualche giornata veniva sostituito da marco ghirotto ma il cambio di guida tecnica non portava i frutti sperati e dopo poche giornate del girone di ritorno sanderra tornava a dirigere i suoi una piccola rimonta per evitare le zone caldissime del girone e qualche soddisfazione sparsa che ha permesso al latina di disputare il tanto temuto playout avversario di turno la triestina all andata al domenico francioni arrivava la prima parte del miracolo in salsa nerazzurra davanti ad un pubblico finalmente festante i pontini si imponevano all inglese grazie alle firme di bernardo al 42 della ripresa e di tulli al settimo minuto di recupero forte della vittoria ottenuta tra le mura amiche il latina si presentava al nereo rocco concentrato e motivato la triestina dal canto suo poteva solo attaccare e inevitabilmente prestare il fianco all avversario gli uomini di `nanu galderisi passavano in vantaggio al 5 con allegretti ma il latina era bravo a non perdere la testa e a trovare la rete del pareggio con il rigore di burrai al 34 nella ripresa era ancora allegretti ad illudere la triestina ma ancora una volta burrai trovava il pareggio e regalava la salvezza ai suoi a fine gara la soddisfazione dell intero popolo nerazzurro si poteva tradurre nelle parole di stefano sanderra che a caldo diceva questa salvezza è merito di tutti nessuno escluso sapevamo all inizio che sarebbe stato un anno duro difficile e imprevedibile ma questo risultato ottenuto così ripaga di tanti sacrifici abbiamo compiuto un mezzo miracolo proseguiva il tecnico romano superando una squadra che ha dimostrato tutte le sue qualità il gol a freddo poteva farci male invece i ragazzi hanno dimostrato di aver acquisito la giusta mentalità in passato in una gara del genere sarebbero tremate le gambe ma stavolta non è stato così e tutti hanno tirato fuori il carattere giusto per superare l ostacolo nel computo della doppia sfida la nostra salvezza è meritatissima il traguardo raggiunto dal mister e dai suoi ragazzi è il degno coronamento di due anni fantastici e adesso bisogna anche guardare al futuro con un occhio alle iniziative che prenderà la società in ambito di mercato per confermare quanto di buono si è riusciti ad ottenere in questo biennio magari con un po di tranquillità in più con sanderra ancora al timone il mister non si sbilancia sul suo futuro ma lascia presagire che siederà ancora sulla panchina dei nerazzurri affermando adesso voglio godermi questa salvezza e passare qualche giorno in tranquillità poi penseremo a cosa fare io ha concluso il tecnico sto bene qui latina è diventata ormai la mia città vedremo se ci saranno i presupposti per proseguire ancora insieme un atto quasi d amore che sicuramente la società prenderà in grande considerazione e che porrà le basi almeno così sperano tifosi e simpatizzanti per almeno un altra stagione con sanderra alla guida 2

[close]

p. 3

mondore@le numero 139 1 giugno 2012 sermoneta ad un passo dal sogno di luca morazzano a due minuti dal fischio finale che avrebbe decretato la lotteria dei rigori il sogno del sermoneta si è infranto una cavalcata quella affrontata dai ragazzi di mister giovannelli nei turni della coppa italia culminata nell epilogo della finalissima di guidonia contro il centro italia stella d oro squadra reatina del girone b autrice dall altra parte del tabellone del medesimo cammino i gialloblu lepini matricole in promozione autori in campionato di una prima parte di stagione stratosferica per poi dare precedenza alla proprio alla coppa cedendo terreno nella classifica del girone d proprio per convogliare energie nelle gare ad eliminazione diretta andata e ritorno che portavano pure loro in eccellenza hanno poco da rimproverarsi se non prendersela con la fortuna poco propensa e con la giornata di grazia del portiere avversario a guidonia non lo diciamo soltanto noi ma gran parte dei presenti il sermoneta avrebbe meritato senza dubbio di più la formazione di mister giovannelli con piglio e determinazione al di là dell emozione da prima volta ha imboccato un buon match dalle battute iniziali passando in vantaggio con petrussa e una seconda che sembrava decisiva con ciccarelli cinico e più esperto però il centro italia ha in entrambe le circostanze ricucito il punteggiola prima volta su rigore e poi quando al centoventesimo mancavano due minuti ha piazzato la zampata con gianfelice a segnare una vittoria che riporta i reatini nel massimo torneo regionale dilettantistico al sermoneta lascia un posto nella graduatoria dei possibili ripescaggi che difficilmente alimenterà speranze e con esso tanto amaro in bocca per ciò che sarebbe potuto essere ma quanto fatto da ciccarelli nominiamo lui per il titolo di top scorer stagionale e compagni non deve essere disprezzato nonostante il sogno si sia infranto proprio all ultima curva il doppio salto in due anni consecutivi avrebbe avuto i connotati del risultato storico ma quanto fatto costituisce senza dubbio un attestato di bontà per il progetto affidato dal presidente aprile e dal suo entourage nelle mani del dg franco morano e del mister oltre che una base solida da cui ripartire per una nuova stagione da protagonisti pontinia un anno travagliato la salvezza per gli amaranto arriva proprio in extremis di simone di giulio salvi ma mai come quest anno si può dire con che fatica questa in estrema sintesi l analisi della stagione del pontinia gli amaranto hanno dovuto fare i conti con mille difficoltà di ogni genere ma alla fine almeno possono tirare un sospiro di sollievo i problemi sono stati tanti non sempre legati alle questioni del campo quelle puramente tecniche la solita filosofia della società di spendere il minimo indispensabile da una parte rende onore ma dall altra evidenzia per l ennesima volta le difficoltà che si incontrano partendo con un budget risicato pontinia ha pagato tutto ciò in termini di risultati e in alcuni momenti della stagione si è rischiato il tracollo prima con l abbandono di alcuni `big che hanno mal digerito alcune scelte e si sono spontaneamente allontanati poi addirittura con le dimissioni di cencia respinte per volontà di uno spogliatoio che mai come in quella occasione si dimostrava compattissimo nei confronti del proprio allenatore proprio in quel momento si può in dividuare la rinascita degli amaranto che hanno cominciato a mettere in campo qualcosa in più della buona voglia e alla fine hanno ottenuto la salvezza nello spareggio fratricida contro la pro calcio fondi vinto all inglese grazie alle marcature di incollingo e di cerrocchi 3

[close]

p. 4

mondore@le numero 139 1 giugno2012 sezze vis in scena il solito bluff di simone di giulio il solito dilemma anno positivo o anno negativo e questa la domanda che ci si pone di fronte alla stagione 2011/2012 della vis sezze setina sesto posto nella graduatoria del girone 50 punti in classifica frutto di 13 vittorie 11 pareggi e 10 sconfitte con una differenza tra reti fatte e reti subite di +4 venticinque punti il distacco dalla prima della classe la nuova circe sette dalla quota salvezza ampiamente guadagnata molto prima delle ultime gare letta così la stagione della vis può considerarsi positiva ma una lettura più approfondita evidenzia invece un paradosso mai come in questa stagione ci sarebbe stata la possibilità di lottare per un posto in eccellenza sì perché ad eccezione della corazzata nuova circe che ha rifilato dieci reti nelle due gare giocate contro i rossoblu lepini sezze ha dimostrato a tratti di potersela giocare con chiunque e sicuramente di essere più attrezzata almeno nella prima fase del torneo rispetto a molte altre contendenti per le zone di vertice ma così non è stato e la causa va ricercata nelle solite scellerate decisioni da parte della società che nel momento migliore non ha approfittato della finestra di mercato per mettere la cosiddetta pezza su alcune lacune che il sezze stancamente si è portato fino al termine dei giochi insomma la solita storia che si ripete stancamente da troppi anni e che forse ha stancato i più si parte sempre a vincere sapendo che si sta combattendo con le frecce mentre gli altri hanno a disposizione le armi di distruzione di massa poi se si toppa si da la colpa a tutto tranne che a se stessi e se invece come in questa stagione si arriva ad andare oltre le più rosee aspettative si rovina tutto quando solo la società può intervenire e aiutare solita solfa che poi inevitabilmente si traduce nei migliori propositi di maggio quelli di una paventata fusione che non ci sarà 4 la polisportiva va in coppa lazio di luca morazzano com è andato l anno da matricola del calcio sezze in prima categoria non rispondiamo al quesito in maniera diretta ma dicendo che se il sonnino verrà ripescato in promozione come miglior terza i rossoblu si ritroveranno in coppa lazio la formazione prima di daniele bastianelli e poi di angelo delle donne ha infatti chiuso il torneo con un bel sesto posto che conferma la bontà di un progetto lungimirante lontano dai sussulti e dai proclami la polisportiva continua a vivere la prima squadra come uno sbocco per un settore giovanile che si conferma anche nell annata 2011/2012 di livello regionale con la conferma dei titoli juniores allievi e giovanissimi in più potrebbe aggiungere il tassello della coppa di categoria che costituirebbe il fiore all occhiello in vista del prossimo anno quello delle conferme l andamento della squadra è stato infatti positivo ma la sensazione che resta è che il massimo del potenziale non sia addirittura stato espresso in quanto in un torneo monopolizzato dalle prime due della classe lido dei pini ed hermada con altre grandi che hanno concesso molto vedi la prima parte della stagione del sonnino o del latina scalo sapendo cogliere meglio i momenti della stagione lottare per il gradino più basso del posto sarebbe potuto essere obiettivo più raggiungibile se ci si ferma ai nomi di alcuni giocatori in rosa c è chi potrebbe sostenere la teoria che questo sezze avrebbe potuto dare di più e anche se non avrebbe potuto vincere avrebbe dovuto dare maggiore battaglia per le posizioni di vertice del girone se si considerano le attenuanti lo status di matricola la presenza di veri e propri squadroni come avversari un tecnico anche lui esordiente e un organico comunque limitato dal punto di vista numerico ecco che il giudizio pende di nuovo sul positivo per quanto riguarda la conduzione tecnica intanto la società pare indirizzata a confermare la fiducia ad angelo delle donne che appesi al chiodo gli scarpini si prepara in toto ad essere il mister dei rossoblu.

[close]

p. 5

mondore@le numero 139 1 giugno2012 sonnino voglia di promozione nel girone pontino della prima categoria nella stagione appena conclusa si è parlato romano a trionfare infatti con nove punti di vantaggio sulla migliore delle pontine è stato il cedial lido dei pini società di anzio appunto in terra romana alle sue spalle ma come detto a debita distanza l hermada la prima delle nostre è stato il sonnino la formazione del presidente iannotti dopo un avvio di stagione sottotono ha trovato la svolta della propria stagione con il cambio di mister quando a cesare baroni è subentrato pino d andrea con i giusti acquisti la squadra ha finalmente acquisito una sua identità iniziando una rincorsa in classifica che l ha portata dal tredicesimo al terzo posto in classifica grazie ad una striscia di quindici vittorie negli ultimi diciannove incontri che hanno sancito una serie positiva impressionante il piazzamento come miglior terza di tutti gli otto gironi di categoria consente addirittura agli ausoni di sperare nella possibilità di ripescaggio in promozione se da una parte ciò costituisce una bella iniezione di autostima dall altro lato acuisce anche i rammarichi come rimarcato dallo stesso d andrea il mio unico rammarico è quello di non essere stato nelle condizioni di ingranare subito dopo il mio arrivo qui essendo il mercato di riparazione lontano mi sono dovuto barcamenare con i giocatori che avevo a disposizione ed i risultati sono stati magri dopo dicembre ci sono state 7 partenze e 3 nuovi arrivi in squadra più l integrazione di due ragazzi sonninesi della juniores un cambiamento radicale i cui risultati sono stati subito evidenti chiudiamo il campionato con 19 risultati positivi consecutivi se avessi potuto cambiare tutto prima avremmo ambito al secondo posto senza problemi l.m bassiano salvezza sudata ma per chi di luca morazzano salvezza era l obbiettivo di inizio stagione e salvezza è stato il traguardo tagliato dagli amaranto a fine campionato quindi parlare di una stagione in linea con i piani e le aspettative societarie è meno che mai azzardato ma davvero è filato tutto così liscio in casa bassiano non proprio visto che la salvezza senza l ausilio dei play out è stata colta nei minuti finali dell ultima sfida ribaltando contro un pignataro che vinceva 2-0 fin quando il punteggio di itri teneva ancora in corsa i ciociari per il terzo posto poi il ribaltone fino al 4-3 finale e i tre punti che vogliono dire mantenimento di un titolo già chiacchierato perchè voci di corridoio danno per in corso trattative di cessione ciclismo nardecchia-farnese binomio ok di paola bernasconi continuano i successi per il ciclista setino umberto nardecchia quest anno tesserato con la squadra professionistica farnese vini ­ selle italia sabato 19 maggio l atleta ha infatti partecipato alla gara ciclistica internazionale jurmala gp tradizionale appuntamento svoltosi a riga capitale della lettonia nardecchia ha avuto un atteggiamento grintoso e dedicato alla squadra andando in fuga più volte ma sempre ripreso durante tutta la gara si è votato al sacrificio verso i suoi compagni velocisti per i quali la corsa era appropriata essendo in pianura la farnese vini ha colto il primo e il quarto posto e la conseguente vittoria di squadra nardecchia nello sprint del gruppo è arrivato nelle posizioni centrali nonostante il gran lavoro svolto sono molto entusiasta di questo risultato ­ dichiara il ciclista setino ­ in questa mia prima uscita internazionale dell anno sono inoltre contento dei complimenti e dei ringraziamenti che mi sono stati rivolti dai compagni del team e dal direttore sportivo classe 1981 umberto nardecchia è ciclista professionista dal 2007 ha militato in importanti squadre italiane e non solo quali il team flaminia la csf e la nippo quest anno il grande salto con lo squadrone della farnese vini di citracca e scinto prossimo appuntamento per sabato 2 giugno per il tradizionale gran premio melinda che si terrà sulle montagne del trentino 5

[close]

p. 6

mondore@le numero 139 1 giugno 2012 sezze fantapolitica la giunta che è o che sarà comunque sia andata è stato un parto travagliato di simone di giulio una piccola avvertenza per chi sta leggendo questo articolo va fatta per rispetto alla professione e all intelligenza dei lettori scrivo questo pezzo sulla situazione politica setina mercoledì 30 maggio alle 12:30 quindi gli scenari ipotizzabili sono due o mentre leggete il nostro giornale campoli ha presentato ieri in consiglio la giunta e quindi proviamo a svelarvi i retroscena oppure nel consiglio del 31 maggio la sua squadra di governo non è stata ufficializzata e questi sono i motivi almeno quelli ipotizzabili il nodo vero la situazione all interno del partito democratico difficile pensare ad una situazione complicata all interno di un gruppo che ha portato a casa 4.843 preferenze quasi il 35 dei consensi ma tant è i numeri parlano chiarissimo in consiglio sono entrati 7 esponenti del pd inseribili in due diverse correnti quella degli ex ds eramo giorgi uscimenti che chiamaremo `bersaniani e quelli della ex margherita di raimo zeppieri bernasconi e rizzo che per praticità potremmo definire `moscardelliani 4 contro 3 e questo è l equilibrio stabilito dagli elettori poi ci sono i non eletti grenga e ciocca collocabili rispettivamente tra i bersaniani e i moscardelliani e ce n è un altro salvatore leggeri che voci di corridoio danno molto vicino ai bersaniani il problema qual è che gli ex esponenti della margherita vorrebbero mantenere questo status quo in che modo portando in consiglio grenga e ciocca la situazione di 43 resterebbe immutata `sacrificando zeppieri e uno tra eramo e uscimenti più probabile il primo ma poi cosa succederebbe inserendo leggeri che la situazione sarebbe di un pareggio e quindi cambierebbero gli scenari fantapo6 litica forse ma di sicuro è questo il nodo che campoli ha dovuto o dovrà sciogliere oltretutto l entrata di leggeri avrebbe costretto un consigliere eletto nella lista campoli a dimettersi per diventare assessore luciana lombardi o più probabilmente serafino di palma e in che ruolo assessore o vicesindaco e quest ultima carica almeno secondo le voci di popolo e di corridoio non era stata offerta all udc come premio per aver aderito al progetto e la situazione all interno di alleanza per l italia come si sta evolvendo in questo quadro già abbastanza complicato bernabei andrà a fare l assessore permettendo a reginaldi di entrare in consiglio come primo dei non eletti le ultime indiscrezioni parlano di una frattura all interno del partito guidato in provincia da alessandro aielli come dare torto all ex assessore ai lavori pubblici in caso di diniego a cedere il suo posto in consiglio campoli nei primi cinque anni ha dimostrato di non essere un ammazza-giunte limitandosi ad incassare solo dimissioni da parte dei componenti della sua squadra iniziale prima di raimo che rimetteva la carica di assessore al bilancio poi marchionne che rinunciava alla sua di vicesindaco e assessore ai servizi sociali ancora ciocca in favore della candidatura di orlandi alle comunali di latina e infine bruno cardarello che ha rimesso la sua delega ai servizi cimiteriali molte defezioni quindi ma nessuna partita da un iniziativa del primo cittadino ma adesso la situazione potrebbe essere diversa e il rischio di rimanere senza nulla soprattutto per chi ha affrontato una campagna elettorale difficile e non priva di guerre intestine è molto più concreto rispetto alla scorsa legislatura insomma gli scenari sono due appena elencati e se campoli venerdì 1 giugno ha trovato la quadratura del cerchio per la squadra di governo e la giusta alchimia all interno del consiglio sarà riuscito nel suo intento comunque sia andata ribadendo che al mercoledì questa era la situazione non si può non sottolineare l imbarazzo di una coalizione che si è imposta con il 75 dei consensi e che dimostra invece al primo esame che forse il progetto non è così condiviso e solido come in campagna elettorale si è fatto credere al popolo setino direttore responsabile simone di giulio vicedirettore luca morazzano caporedattrice paola bernasconi redattori mario giorgi marco fanella roberto tartaglia responsabile web alessandra carconi progetto grafico e sito web sketch[idea stampato presso artegraf via marittima 75 priverno contatti www.onirikaedizioni.it www.myspace.com/mondoreale mondorealemagazine@gmail.com tel 3394966093 la redazione di mondore@le sede di onirika edizioni si trova in via casali iv tratto snc 04018 sezze lt testata registrata presso il tribunale di latina il 29 febbraio 2008 rg 128/08 vg cr.323 registrazione stampa n.892 iscritto al roc dal 7 marzo 2008 n° iscrizione 17028 ogni forma di collaborazione con onirika edizioni salvo accordi presi in precedenza È da ritenersi totalmente gratuita chiuso in redazione il 30 maggio 2012

[close]

p. 7

mondore@le numero 139 1 giugno 2012 sezze scandalo profughi un anno dopo l intervento di paolo casadei un anno fa esplodeva l affaire profughi provenienti dalla libia e la faccenda è ancora caldissima soprattutto alla luce dell arresto di kamal abdul samiu 33enne nigeriano e rifugiato politico accusato di essere uno degli scafisti dei tanti viaggi della speranza verso l occidente a dire la sua è l ex consigliere comunale paolo casadei che intervenne con un interrogazione proprio alla vigilia del primo blitz a via delle olivelle a bassiano in seguito alle mie interrogazioni ebbi gli elenchi che a più riprese il 6 ed il 28 giugno 2011 mi vennero forniti dalla cooperativa karibù con cui la signora marie terese mukamitsindo spiegava come questi migranti che le erano stati affidati a sua volta li avesse dati alle varie comunità alloggio tra le quali ricordiamo la comunità alloggio per anziani villa rosa srl finita al centro dell indagine per truffa in danno dello stato ndr quei numeri non apparivano assolutamente in linea con il numero degli africani che poi sono stati trovati all interno delle varie case oggi la situazione non può dirsi risolta troppe incongruenze restano in piedi e poca chiarezza è stata fatta magagnoli lascia il pdl il direttivo del popolo della libertà-sezze considerato che la reggenza conferita al segretario carlo enrico magagnoli accettata dallo stesso a condizione che si sarebbe conclusa con il termine della tornata elettorale vuole ringraziare magagnoli per l opera svolta in questi mesi ove ha sempre conseguito una azione politica volta nell interesse esclusivo del pdl il direttivo ringrazia inoltre il segretario reggente magagnoli per aver sempre voluto rendere partecipe nelle decisioni e scelte da assumere oltre al direttivo anche tutti coloro che hanno manifestato la volontà di lavorare a favore del popolo della libertà questo lo scarno comunicato trasmesso dal direttivo del partito setino per il quale adesso si apre una fase davvero delicata in attesa dei congressi e alla luce di un risultato elettorale che non lascia sicuramente soddisfatti chi prenderà le redini del partito e soprattutto c è qualcuno in grado e con la volotà di prenderle sono queste le domande che si pone l elettorato di centrodestra mai in crisi come in questa fase guai alle poste chiudono in centro prevista una postazione mobile ai conclamati disservizi già ampiamente segnalati da tantissimi utenti adesso ne arriva un altro l ufficio di piazza de magistris dovrà essere chiuso a breve per la necessità di lavori urgenti di ristrutturazione l ufficio da quanto trapela potrebbe rimanere interdetto all utenza per circa due mesi per tutto il periodo estivo i servizi offerti all utenza di conseguenza saranno espletati dagli sportelli di via colli e di via bari a sezze scalo il timore degli utenti è quello che i due sportelli rimasti già di per sé congestionati dalla routine dei popolosi quartieri periferici potrebbero non essere in grado di assoribire l afflusso maggiore proprio per questo motivo l amministrazione comunale sta seriamente valutando in concorso con le poste italiane di istituire una postazione mobile in grado di assicurare i servizi essenziali ai cittadini soliti frequentare l ufficio centrale come nel caso della chiusura causa bomba dell ufficio di via bari la soluzione potrebbe essere rappresentata da un container adibito all uopo che potrebbe essere posizionato o su porta pascibella oppure nel piazzale antistante l anfiteatro zona già servita dal bus navetta 7

[close]

p. 8

mondore@le numero 139 1 giugno 2012 latina pontina via degli incidenti cifre impietose nel rapporto di codici di luca morazzano gli incidenti sulla via pontina sembrano essere ormai diventati una costante cui non si riesce a porre rimedio lo dimostrano le statistiche e ancora peggio lo testimoniano i bollettini ospedalieri che parlano troppo spesso di feriti e purtroppo pure di morti a causa degli incidenti che vengono sull arteria che collega il traffico veicolare tra latina e roma il dossier aci-istat riferito all anno 2010 parlava di primato assoluto dei sinistri in italia della pontina sulla quale si sono consumati ben 354 incidenti 13 morti e 585 feriti purtroppo la situazione non sembra migliorata più di tanto nel 2012 viste le continue notizie di sinistri che la riguardano il 14 marzo la pontina è stata chiusa per diverse ore in seguito ai numerosi incidenti stradali causati dal manto stradale reso ancora più insidioso dalle piogge sono state una quarantina le auto danneggiate oppure all incidente del 16 aprile al chilometro 12 in direzione roma sull argomento intervene in una nota codici il codici già da tempo si interessa della mancanza di sicurezza delle strade romane un pericolo sempre più rilevante per pedoni ciclisti motociclisti e automobilisti analizzando i dati riferiti al 2011 sindacato nazionale agenti di assicurazione si erano già elencate le strade maggiormente incidentate della capitale i cosiddetti black point della sicurezza stradale via cristoforo colombo 249 incidenti via casilina 233 incidenti via tuscolana 184 incidenti via prenestina 181 incidenti via tiburtina 176 incidenti via di boccea 149 incidenti via cassia 147 incidenti via appia nuova 139 incidenti via aurelia 135 incidenti via flaminia 128 incidenti a cui si aggiungono poi le strade pericolose per buche e asfalto dissestato incroci invisibili guardrail pericolosi mancanza di segnaletica dati 2011 fondazione ania per la sicurezza stradale ivano giacomelli segretario nazionale di codici commenta così questi numeri questi dati sono veramente sconcertanti a roma ci sono fin troppe strade che costituiscono un serio percolo per tutti i cittadini si pensi ad esempio alla pontina che nel 2010 disponeva del triste primato per numero di sinistri in italia e oggi continua ancora a mietere vittime plus approvato in regione il progetto per il litorale stanziati 14 milioni di euro la soddisfazione del sindaco di giorgi di luca morazzano la regione lazio con il programma operativo regione lazio fondi europei 2007-2013 plus ha ufficialmente approvato l elenco dei progetti finanziati tra i vari finanziamenti c è quello di circa 14 milioni di euro ottenuto da latina che è risultata avere il finanziamento più alto tra i sedici comuni ammessi mentre nella valutazione dei progetti è risultata al quinto posto al primo posto si è classificata viterbo che è stata finanziata con 13milioni il progetto stesso realizzato dagli uffici comunali in sinergia con i vari assessorati interessati è stato realizzato con la consulenza dell architetto paolo portoghesi il cui studio ha progettato per il litorale di latina un restyling totale destinato a trasformare il lungomare e che prevede tra l altro un percorso pedonale una pista ciclabile che corre parallelamente al sentiero destinato ai pedoni il rifacimento dell impianto di illuminazione il nuovo verde pubblico il progetto presentato prevede anche interventi infrastrutturali e di management territoriale di mobilità sostenibile e rivalutazione del patrimonio architettonico e ambientale il 8 completamento del marciapiede e l adeguamento dell impianto di illuminazione nel tratto tra foceverde e capoportiere l attivazione di un servizio di bus-navetta marina la ristrutturazione del centro diurno le tamerici per adibirlo anche a centro notturno il raddoppio dell attuale pista ciclabile di via del lido gli interventi progettati sono immediatamente cantierabili e devono essere completati entro il 2015 abbiamo raggiunto un risultato importante grazie ad un ottimo lavoro di squadra afferma il sindaco giovanni di giorgi per questo ringrazio la regione in particolare la presidente renata polverini gli uffici comunali gli assessori lo staff tecnico per l ottimo lavoro svolto e lo studio dell architetto paolo portoghesi che ha collaborato con noi con il finanziamento del plus abbiamo compiuto il grande passo per il rilancio della marina di latina ricordo che questi finanziamenti sono a fondo perduto e devono essere spesi entro il 2015 come abbiamo sempre affermato questa amministrazione intende caratterizzarsi per fatti concreti e per progetti realizzabili

[close]

p. 9

mondore@le numero 139 1 giugno 2012 pontinia fondi freschi per rifare i gricilli dalla regione i soldi salva laghi del vescovo di roberto tartaglia dopo tanto penare finalmente arrivano i fondi per la riqualificazione dell area intorno ai laghi del vescovo gricilli ai confini col comune di sezze verrà pedonalizzata la zona verranno installati cartelloni informativi e staccionate in legno come un vero parco naturale insomma la regione ha previsto lo stanziamento di circa 250mila euro ai quali si aggiungono i 30mila euro che sborserà il comune di pontinia di tasca propria nel frattempo il comune ha dato mandato all azienda che si è aggiudicata l appalto la poseidon service s.r.l di consegnare d urgenza i lavori un progetto che fa felice molti specie chi già negli anni passati aveva scelto l alternativa gricilli al lungomare di sabaudia per trascorrere le proprie giornate all insegna della tintarella e quest anno che il comune di sabaudia ha alzato la quota per l abbonamento stagionale la questione si fa ancora più interessante per qualcuno d altronde perché prediligere il traffico del lungomare l estenuante lotta per i parcheggi e il costo dell abbonamento al verde di laghi inseriti in una zona a protezione speciale questa è l ultimazione dunque di un progetto iniziato già anni addietro negli scorsi anni infatti si era tentata la via del progetto life che prevedeva come già accade per altri beni naturali come l oasi di ninfa la tutela e la valorizzazione del sito mediante regolamentazione della fruizione e dell accesso con lo sfruttamento delle sorgenti di acqua dolce per uso animale e civile nella zona e la realizzazione di percorsi turistici proponendo una tutela del sito dei gricilli mediante una gestione mista tra amministrazioni pubbliche associazioni ambientaliste e/o cooperative giovanili con ripristino dello stato dei luoghi ante intervento dei privati un progetto però mai andato a buon fine e che ora vede in questa nuova iniziativa la sua degna erede finalmente strade messe in sicurezza lo aveva annunciato e ha mantenuto la promessa l assessore ai lavori pubblici di pontinia franco pedretti ha dato il via libera per le opere che interesseranno alcuni tratti della migliara 49 strada capo di coccio in località campo ioso e via trieste che si estende nel centro abitato si tratta di lavori finalizzati alla messa in sicurezza delle strade interessate che a dire il vero avrebbero dovuto vedere la luce già da diverso tempo ma sono stati rimandati per problemi di liquidità i lavori infatti richiedono 240mila euro che ora verranno recuperati dall avanzo di alcuni mutui che come conferma proprio pedretti ammontano a circa 310mila euro questi interventi permetteranno un completo rifacimento del tratto di strada campo di coccio e l asfaltatura del tratto di via trieste che si affaccia su borgo pasubio per facilitare lo scorrere del traffico i cittadini di pontinia seppur contenti sperano che questo non sia che l inizio di una serie di lavori di rifacimento del manto stradale comunale che in alcuni tratti del centro abitato e delle aree periferiche presentano falle e cedimenti che rendono difficoltoso il transito non solo per gli automobilisti ma anche per i molti adolescenti in motorino e gli amanti della bici che cono l arrivo della bella stagione affollano le vie cittadine r.t maggioranza e opposizione ai ferri corti di roberto tartaglia ormai a pontinia maggioranza e opposizione si parlano a colpi di tribunali amministrativi prima c ha pensato l opposizione a dare addosso alla maggioranza per il caso tra.sco e il versamento di quanto dovuto da parte dei diretti interessati ora accade il contrario come logico il sindaco tombolillo chiede la restituzione dei compensi percepiti da alcuni componenti dei centrodestra durante il periodo di carica e si parla di 90mila euro che entrerebbero nelle casse comunali mica spiccioli la questione è semplice i diretti interessati hanno percepito il 100 del loro stipendi da amministratori della giunta mochi pur svolgendo nello stesso periodo altri lavori mentre la legge prevede compensi ridotti del 50 tombolillo approfittando del fatto che l ex sindaco mochi stava interpretando il ruolo del giustiziere chiedendo la restituzione degli oltre 800mila euro dovuti dall attuale maggioranza per il caso tra.sco lo ha invitato pubblicamente s dare il buon esempio restituendo il 50 di quanto percepito ma non si tratta solo di beghe politiche la questione infatti si è discussa nei giorni scorsi anche nelle aule del tar concludendosi però con un nulla di fatto per via di alcuni vizi di forma 9

[close]

p. 10

mondore@le numero 139 1 giugno 2012 priverno asl lavori interminabili di mario giorgi i lavori alla struttura asl di via madonna delle grazie a priverno una telenovela dal numero infinito di puntate e di cui gli autori non riescono ancora a trovare la giusta conclusione cominciano si interrompono ripartono dopo qualche mese si interrompono di nuovo ecco nuovamente gli operai ma pochi giorni dopo il cantiere è ancora abbandonato e così passano i giorni le settimane i mesi e forse gli anni in verità in questi ultimi giorni gli ambienti esterni sono anche quasi completamente sopraffatti dalle erbacce poi ogni tanto arriva la promessa da parte di funzionari se non addirittura di responsabili apicali dell azienda sanitaria a chi si attiva ogni giorno per far sì che tutto torni nella normalità di riapertura del cantiere invece nulla si muove ora a bocce ferme ­ nel senso di lavori ancora interrotti ­ torna sulla vicenda con la sua ormai consueta denuncia il consigliere comunale di sinistra ecologia e libertà federico d arcangeli nel silenzio di amministratori locali provinciali regionali e ovviamente aziendali qualcuno ­ afferma l esponente sel nei giorni scorsi accreditandosi come referente dei vertici asl aveva annunciato hic et nunc che tradotto letteralmente significa qui ed ora ndr la ripresa dei lavori per la casa della salute di madonna delle grazie dopo mesi e mesi di blocco causa il mancato pagamento della ditta incaricata sembrava che la pace fosse tornata la regione aveva finalmente certificato il debito e con le banche che riaprivano il credito tutto si sarebbe risolto niente di tutto questo ­ sottolinea d arcangeli perché ora probabilmente c è un altro problema che blocca di nuovo tutto proviamo ad indovinare è chiaro che a questo punto ­ è sempre il consigliere comunale di opposizione a parlare la ditta non sarà in grado di rispettare la scadenza per la consegna dei lavori e rischia di dover pagare una penale salatissima così come prevede il contratto ma la ditta secondo d arcangeli non avrebbe colpa per i mesi persi perché era la regione che non pagava e allora è necessario che la regione liberi la ditta dall obbligo del rispetto dei termini contrattuali ma ciò è possibile si chiede l esponente sel e così il risultato è il cantiere pronto a ripartire ma per ora deserto a questo punto d arcangeli passa ad una riflessione di natura politica sulla tanto decantata filiera di governo di centrodestra che infiniti vantaggi avrebbe dovuto assicurarci un sindaco di gran peso politico già candidato alla presidenza della provincia e comunque consigliere in via costa un importantissimo assessore provinciale per sei anni vicesindaco ed ancora oggi consigliere comunale a priverno un paesano consigliere regionale per una notte ed ora potentissimo presidente dell ater nonché referente principale della polverini in provincia una consigliera regionale sempre pronta a impegnarsi in tutte le battaglie promettendo a tutti soluzioni miracolose non è difficile capire contro chi d arcangeli rivolga i suoi strali umberto macci fabio martellucci gianfranco sciscione e gina cetrone ebbene ­ conclude il consigliere comunale sel questa compagine fino ad ora non è stata capace di dire qualcosa prendere una posizione sollecitare una soluzione su questa e sulle altre vicende il consultorio da un anno senza medico che caratterizzano la nostra recentissima storia sanitaria spazio aperto ad eventuali risposte naturalmente il turismo non è più quello di una volta di mario giorgi domenica 27 maggio pomeriggio assolato in una fossanova invasa da turisti parcheggio pieno di auto alcuni pullman venuti da lontano la bella stagione nonostante il tempo capriccioso è iniziata e le persone crisi permettendo riprendono a viaggiare dunque se non ora quando se non in questo periodo quando presentare al meglio i propri gioielli le proprie eccellenze tutto ciò che può intercettare e anzi incrementare il flusso dei turisti creare un po di economia rianimare un clima che si fa sempre più depresso e invece il museo medievale del borgo abbaziale è malinconicamente chiuso non ci sono più i lavoratori socialmente utili che garantivano il funzionamento di tutto il sistema museale e che ora non sono più in servizio per le note vicende e così di domenica la città d arte riposa il circolo privernate di sinistra ecologia e libertà denuncia ancora una volta senza peli sulla lingua un accoglienza turistica ridotta a quanti arrivano a fossanova in realtà però il discorso è più ampio rimane infatti in piedi un problema ancora 10 più grosso e che spinge ad una inevitabile domanda perché quei bus turistici che arrivano nel borgo sede della monumentale abbazia gotico-cistercense lì rimangono e non proseguono per priverno che pure si fregia del titolo di città d arte e non fanno nemmeno un paio di chilometri in più per arrivare al castello di san martino immerso nell omonimo parco sede del museo per la matematica allora torna d attualità ancora una volta l idea da più parti avanzata ma purtroppo mai concretizzatasi di un offerta turistica composita da impostare sulle bellezze paesaggistiche le meraviglie artistiche e architettoniche e le bontà gastronomiche di priverno e del suo territorio ma a parte qualche sporadico tentativo messo in atto in passato e le annuali sagre della mozzarella organizzata dalla pro loco e della falia e dei broccoletti organizzata dall associazione insieme e da slow food patrocinate dal comune nulla spinge in questa direzione e poi c è l area archeologica da tanto tempo purtroppo abbandonata a se stessa

[close]

p. 11

mondore@le numero 139 1 giugno 2012 priverno la stazione dimenticata biglietteria chiusa nei festivi e non solo di mario giorgi il problema non è certo di oggi e vecchio infatti già di qualche anno e in verità ce ne siamo altre volte occupati parliamo dello scalo fs di priverno-fossanova una stazione ferroviaria al servizio dei residenti non solo nel centro collinare lepino ma anche a maenza prossedi roccasecca dei volsci sonnino sabaudia e pontinia insomma un bacino di utenza di circa 65.000 abitanti questa volta non parliamo del parcheggio né di quello esistente scandaloso e che chiamare parcheggio è un puro eufemismo né di quello da realizzare i cui lavori sono peraltro bloccati vogliamo soffermarci invece su due situazioni davvero abnormi partiamo dalla biglietteria lo sportello è aperto al pubblico esclusivamente dal lunedì al venerdì nei seguenti orari dalle ore 06:15 alle ore 10:15 e dalle ore 10:30 alle ore 12:57 per un non addetto ai lavori come chi scrive risulta davvero difficile capire il perché proprio di questi orari soprattutto quei 57 minuti dopo mezzogiorno rimane invece tassativamente chiuso a parte la notte tutti i pomeriggi dal lunedì al venerdì e per l intera giornata il sabato e la domenica e presumibilmente di tutte le altre giornate festive che negli avvisi al pubblico non sono menzionate chi per sua fortuna o suo malgrado è costretto a prendere un treno ­ diretto a cisterna o a roma a formia o a napoli poco conta ­ dopo le ore 12:57 nei primi cinque giorni della settimana o nelle giornate festive rischia di vivere una piccola odissea per procurarsi il titolo di viaggio e basti ricordare che dopo le 12:57 almeno una quarantina di treni da e per roma fanno scalo a fossanova non conosciamo la realtà degli altri comuni ma di quelli più piccoli pare facile da immaginare ma a priverno il birg biglietto integrato regionale giornaliero per roma o per altre destinazioni regionali si può acquistare esclusivamente in tre punti un bar una tabaccheria e un ufficio di trasporto locale in verità anche le varie agenzie di viaggio emettono biglietti ferroviari ma probabilmente il viaggiatore occasionale non è certo un abituale frequentatore di queste agenzie dei tre punti certi due la domenica e i giorni festivi sono chiusi rimane però il bar della stazione che di solito è fornito di un consistente numero di biglietti birg o chilometrici che siano ma il bar la domenica rimane aperto solo per mezza giornata ed allora chi deve prendere il treno di pomeriggio o in mattinata arriva in stazione appena in tempo corre il serio rischio di beccarsi una bella multa o comunque una volta salito sul convoglio deve andare alla ricerca del conduttore e spiegargli che è appena salito su quel treno perché allora ci si chiede non dotare la stazione di priverno-fossanova di un dispenser automatico di biglietti come avviene a sezze romano e a monte san biagio giusto per citare le due stazioni fs più vicine lato roma e lato napoli allo scalo privernate mistero ma l avventura del viaggiatore domenicale non finisce qui perché arrivare alla stazione di fossanova da priverno ma anche dagli altri comuni è praticamente difficilissimo se non impossibile così come rientrare nel proprio paese magari la sera appena scesi dal treno il cotral non ha più corse dirette e il servizio di trasporto urbano nei giorni festivi non funziona allora il ricorso alla macchina diventa obbligato con tutte le conseguenze facilmente immaginabili ci fermiamo qui le doglianze dei viaggiatori domenicali le abbiamo raccolte sperando che chi di dovere soprattutto quelle persone che devono preoccuparsi della qualità della vita dei propri concittadini intervengano con autorevolezza e convinzione presso i competenti uffici un ultima annotazione dall 8 al 15 giugno la biglietteria della stazione di priverno-fossanova rimarrà chiusa tutti i giorni in qualsiasi ora amministrazione-commercianti scoppia la pace c è soddisfazione da parte dell amministrazione per l esito degli incontri avuti con i commercianti di via consolare in particolare è l assessore alle attività produttive claudio giorgi a ritenere positivo l esito giorgi ha espresso la sua soddisfazione alla luce del rapporto di collaborazione che si sta attivando proprio in questi giorni con tutti i titolari delle attività commerciali l obiettivo è unico rivalutare il centro della città migliorandolo allo scopo di centrare questo obiettivo i commercianti hanno dato la loro disponibilità a procedere di pari passo con le attività e le iniziative programmate dall amministrazione comunale per la prossima stagione culturale estiva da parte loro lavoreranno ad un calendario che andrà ad implementare ed integrare quello che gli uffici dell ente stanno realizzando in vista dell estate e che sarà proposto all amministrazione alla fine del mese di giugno quando ci sarà una nuova riunione e si farà un bilancio degli ultimi due mesi in particolare claudio giorgi ha dichiarato la loro disponibilità ad `adottare le fioriere ad esempio cioè ad occuparsi direttamente e personalmente di abbellire via consolare con fiori e piante rappresenta una evidente manifestazione della volontà di ripristinare un rapporto di collaborazione altra questione urgente da risolvere è quella relativa ai parcheggi su via consolare che ci rendiamo conto creano non pochi disagi alle attività commerciali presenti sulla strada per questo si sta pensando anche di regolamentare la sosta con l ausilio dei vigili urbani per quanto riguarda l isola pedonale infine con la revoca dell ordinanza che la istituiva tutti i giorni si è deciso che dal 9 maggio u.s fino al 30 giugno essa sarà istituita solo di sabato e dalle ore 16.30 alle ore 18.30 l.m 11

[close]

p. 12

mondore@le numero 139 1 giugno 2012 maenza un campo di lavori tra subappalti tribune e scarsa manutenzione di luca morazzano speriamo che stavolta sia la volta buona nei giorni scorsi sul sito del comune è stata pubblicata la determina numero26 del 16 febbraio 2012 con la quale dietro richiesta della ditta cui vennero affidati tutti i lavori di ammodernamento del campo cacciotti lo scorso anno viene concessa l autorizzazione a subappaltare i lavori per l esecuzione dell impianto elettrico per l importo di euro 8.000 iva esclusa nella misura percentuale all interno del 30 rispetto all importo contrattuale ad una seconda ditta con sede a latina e in possesso di tutti i requisiti e specificità richieste per la realizzazione dei suddetti lavori al di la di chi li realizza la speranza è che tali lavori rappresentino un passo verso il completamento di quella che altrimenti resta un incompiuta tale è da oltre un anno dopo il progetto esecutivo con d.g numero 129 il 19 ottobre 2009 con rettifica approvata con delibera di gc numero 86 datata 10 maggio 2010 la ditta esecutrice si è aggiudicata l appalto che è stato firmato il 16 marzo 2011 due ingegneri antonio olivieri e fabrizio guglietti hanno curato la progettazione e la direzione dei lavori coordinano la sicurezza sia in fase di progettazione che di esecuzione l importo dei lavori a base di gara era di circa 71mila euro al netto dell iva e della stessa sicurezza è all incirca di 66 mila euro sulla tabella affissa sul cantiere iniziato il 21 marzo 2011 la data di consegna e di durata degli stessi lavori individuata in sessanta giorni col passare dei mesi la tribuna è stata costruita smontata e ricostruita una seconda volta senza però mai diventare accessibile al pubblico come testimoniano transenne e affissioni comunali da allora sono rimaste le transenne temporanee che avrebbero dovuto indicare la delimitazione dell accesso alle stesse tribune per i portatori di handicap ed è rimasto irrisolto il dilemma entrata che non può essere comune per pubblico giocatori e arbitri sulle tribune posizionate poi su un basamento di cemento è stata apposta una copertura in lamiera e lungo il predetto vialetto di accesso sono stati posizionati dei lampioni che hanno destato dei dubbi considerata la fatiscenza dell impianto di illuminazione del rettangolo di gioco che permette a stento gli allenamenti serali della squadra e il fatto che comunque le categorie di militanza delle società sportive maentine non prevedono gare dopo il tramonto la stessa applicazione di tale impianto di illuminazione desta perplessità non quanti i tempi di consegna effettiva dei lavori un altra stagione è alle spalle e il campionato è finito i lavori ancora no e per il prossimo campionato lo saranno un bel piano vacanze per i bambini di luca morazzano dopo aver allestito le vacanze per gli anziani l assessorato ai sevizi sociali e l ufficio competente hanno messo a punto anche l estate per i bambini preparando per loro due alternative entrambe a base di acqua sole e tanto divertimento ma entrambe strutturate e particolareggiate la prima riguarda le colonie marine presso lo stabilimento il grappolo d uva ­ beach bar di terracina riservato ai bambini e ragazzi di età compresa tra i 6 e i 14 anni nel periodo dal 9 al 27 luglio 2012 dal lunedì al venerdì per tre settimane per un costo di euro 80,00 nel costo sono compresi un ombrellone ogni 4/5 sedie a sdraio pizza o cornetto con bibita per la merenda uso delle docce campi da gioco tavolo da ping pong e biliardo uso degli spazi all aperto e al chiuso di proprietà dello stabilimento servizio di trasporto in pullman servizio di assistenza per il viaggio e in spiaggia nutella party all ultimo giorno la quota da versare all iscrizione è di 10,00 la partenza con pullman avverrà nei giorni suddetti alle ore 8 da piazza s reparata e rientro da terracina alle ore 13.30 l altra opportunità riguarda invece la piscina con la colonia giornaliera per i 12 bambini più piccolini con età compresa tra i 3 e i 5 anni si svolgerà presso la piscina capocavallo di pontinia dal 2 al 06 luglio 2012 dal lunedì al venerdì con un costo a persona di 45,00 nella quota sono compresi la fornitura di ombrellone e sedia a sdraio la consumazione giornaliera composta da pizza e acqua nutella party l ultimo giorno servizio di assistenza durante il viaggio e in loco servizio trasporto per tutti i partecipanti è obbligatorio l uso della cuffia la quota da versare al momento dell iscrizione è 10,00 la partenza con pullman da piazza avverrà da piazza santa reparata alle ore 8 con rientro alle ore 12.30 sia per il mare che per la piscina le iscrizioni dovranno avvenire entro il 27 giugno 2012 presso l ufficio servizi sociali dalle 8,30 alle 12,30 nei giorni di lunedì mercoledì e venerdì dulcis in fundo per i piccini l arrivo a maenza il 16 giugno del ludobus una ludoteca mobile ad alto tasso di divertimento con giochi in legno angolo morbido attrezzi ludici di ogni tipo e atelier del colore un iniziativa resa possibile grazie alla coop cui è stata affidata la cura della ludoteca comunale e con il patrocinio della provincia.

[close]

p. 13

mondore@le numero 139 1 giugno 2012 roccagorga basta screzi politici giuliano ciotti prova a ricucire gli strappi di luca morazzano tempi non idilliaci per la politica rocchigiana lo si evince dai fatti affissioni di manifesti schermaglie e perfino querele e ancora di più lo si evince dal susseguirsi dei comunicati prova a gettare acqua sul fuoco delle polemiche giuliano ciotti esponente di area democratica che la crisi sia un fenomeno di tipo generale non ci sono dubbi ma è altrettanto chiaro che per favorire un positivo processo di cambiamento c è l urgenza di dover far ognuno la propria parte e soprattutto c è l esigenza di pretendere e di mettersi a disposizione della buona politica in questo senso come iscritto al pd sento il dovere di promuovere iniziative tese a favorire un cambiamento dello stato attuale delle cose e una decisa ripresa delle attività politiche dentro il mio paese partendo da questo assunto e facendo seguito all iniziativa che lo ha visto protagonista nell inviare una missiva al presidente della repubblica giuliano ciotti in qualità di iscritto al partito democratico pone l attenzione sull urgenza di aprire un tavolo di confronto tra le forze politiche sociali e culturali del comune lepino ad essere invitati a partecipare oltre a tutta la cittadinanza saranno tutti coloro che ricoprono ruoli di rappresentanza politica e associativa nella comunità rocchigiana tra questi ci saranno sicuramente gli amministratori i segretari di partito i presidenti di associazioni culturali studiosi locali autorità politiche e particolare attenzione verrà posta nel coinvolgimento dei giovani la data dell iniziativa è fissata per sabato 23 giugno nella nota inviata alla stampa ciotti specifica in una fase di crisi generale come quella che stiamo attraversando sia in termini politici che economici appare chiaro che serve rivedere il ruolo dei partiti e la loro funzione nella società a cominciare da una riflessione che investa il proprio impegno individuale l idea è quella di creare alla luce dei risultati delle ultime amministrative un momento di confronto sulla crisi dei partiti e della politica in generale per formazione politica e culturale continua ciotti sono convinto che per dare qualità e sostanza ad una qualsiasi riflessione occorre partire da una sana autocritica ed in questo senso prosegue lo stesso questa iniziativa a roccagorga trova una maggiore contingenza anche a fronte delle polemiche che investono il mio partito rebus lavori alla piscina marco saputo solleva dubbi fondati di luca morazzano una storia lunga a tratti nebulosa per certi versi strana e comunque non ancora risolta e l iter della piscina comunale di roccagorga stavolta ad alzare il tono della protesta sono semplici cittadini che affidano la loro protesta ad un comunicato diffuso da osservatorio democratico nel quale c è scritto nonostante roccagorga sia stato il primo paese a dotarsi di tale impianto nella zona dei monti lepini non si riesca oggi a distanza di tre anni dalla chiusura a riaprire la piscina comunale ad aggiungere clamore alla protesta è lo stato di abbandono e di incuria in cui si trova l impianto tra coloro che hanno deciso di denunciare pubblicamente il caso c è marco saputo saputo nonostante sia iscritto al pd partito che esprime il sindaco nella comunità rocchiggiana afferma provo rabbia e sconforto vedendo la piscina comunale degradata e trascurata ripenso a quando la scuola media di roccagorga durante le ore di educazione fisica portava gli alunni a sostenere i corsi di nuoto in modo gratuito e con lo scopo di insegnare alle giovani generazioni sane abitudini ma oggi è tutta un altra storia gli abitanti della zona fornoli prati di roccagorga mi riferiscono che un giorno di diversi mesi fa sono giunti degli operai e a tutti è parso che finalmente i lavori stessero per ripartire al contrario oltre al danno pure la beffa infatti non solo i lavori non sono mai cominciati ma la stessa ditta incaricata si è limitata a montar solamente dei ponteggi che a vederli oggi a distanza di tempo aggiungono altro degrado e senso di abbandono alla zona di fatto da quel giorno non si è visto più nessuno e la piscina è ancora chiusa non è usufruibile lo scenario esterno dell impianto che oltre ad una piscina contiene anche una palestra attrezzata è impietoso e vergognoso l impressione è stata quella di trovarsi in una zona abbandonata erba molto alta rifiuti ingombranti e pericolosi ponteggi montati e non ancora utilizzati porte sgangherate c è una tabella di lavori in corso ma è proprio questa a non convincere saputo sul pannello informativo dei lavori vedi foto si legge la data di inizio lavori 16/04/2011 ma non quella di fine lavori per quando si prevede il re-inizio dei lavori quali sono i motivi che impediscono all amministrazione la riapertura ci sono stati problemi per i finanziamenti con la ditta appaltatrice a noi cittadini quanto ci costa questo spreco di risorse inutilizzate 13

[close]

p. 14

mondore@le numero 139 1 giugno 2012 cultura una città per la costituzione lettura collettiva organizzata dall associazione le colonne di paola bernasconi una città per la costituzione questo il titolo del nuovo progetto ideato ed organizzato dall associazione culturale le colonne con la collaborazione ed il patrocinio del comune di sezze e l appoggio dei seguenti sponsor alfa any caffè banca credito cooperativo agro pontino billy bar chiara tutto in carta faraone arredamento design gecomar ingrosso dolciumi gori lu.ma ristorante barbitto e studio dentistico grassucci oggi dalle 8.30 in poi sezze diverrà lo scenario naturale della costituzione italiana i centotrentaquattro articoli trascritti su mattonelle in ceramica verranno infatti murati su edifici della città lungo vie piazze e parchi in ogni punto ci sarà un cittadino che leggerà i suddetti articoli in una maratona che presumibilmente vedrà la fine intorno alle 19.30 presso il parco della rimembranza a dare il via a questa giornata dedicata alla costituzione ci penserà il neoeletto sindaco che dal palazzo comunale declamerà il primo articolo da lì in poi giovani politici operai professionisti studenti imprenditori sacerdoti contadini leggeranno via via i successivi articoli un evento che ha lo scopo dichiarato di far conoscere e riconoscere la nostra costituzione anche in occasione dei 150 anni dall unità d italia un opportunità per riflettere sulla sua origine e sui valori che l hanno ispirata valori che ancora oggi devono essere alla base della vita civile e democratica italiana ma una città per la costituzione non vuole essere un evento fine a se stesso il fatto che le tavolette con i singoli articoli divengano parte integrante della struttura architettonica della città vuole essere un modo per svincolarsi dalla contingenza e permettere anche alle generazioni future di ricordare l importanza di questo documento dopo un paese legge dante manifestazione tenutasi nel 2010 l associazione le colonne torna a far rivivere il paese sotto una luce nuova riflettendo e facendo riflettere sulla storia del popolo italiano se con il primo appuntamento si è partiti dall unità linguistica sabato si continua con quella costituzionale buona lettura articolo fuori dal coro critiche e dissonanze per l iniziativa di luca morazzano colare quelle costituzionali a sezze si celebra la carta del 1947 a distanza di 65 anni in una situazione sociale economica e politica completamente mutata quando i partiti che ad essa hanno dato vita sono da anni spariti dalla scena insieme a chi li rappresentava e le nuove condizioni generali che vive l italia fanno sentire la necessità di cambiamenti radicali in tutti i campi i muri di sezze vengono tappezzati dai diversi articoli della costituzione riprodotti su ceramica nel contempo si promuove una manifestazione al fine di leggere gli stessi pubblicamente nemmeno si trattasse dei comandamenti di dio fissati sulla pietra eppure questo paravento dietro cui si sono nascoste classi politiche che per decenni hanno governato nel modo che tutti conoscono la nostra patria un paravento buono da sbandierare in ogni occasione ma all uopo da disattendere che oggi mostra tutte le crepe di una impalcatura ormai corrosa viene celebrato nel centro collinare lepino proprio oggi a dibattito aperto sulla sua riforma sezze si mostra quindi per quella che è sempre stata una città ancorata al vecchio sempre indietro rispetto ai tempi refrattaria ad ogni forma di cambiamento e di rinnovamento chiusa ad ogni tipo di novità e di progresso ciò detto è doveroso riportare che dibattiti in merito all idoneità e al gusto dell iniziativa si sono aperti dibattiti anche sui social network che hanno messo sotto la lente tanti aspetti e implicazioni legate all evento non ultime le annotazioni estetiche legate alle lapidi e ai luoghi della loro affissione quella a porta s andrea docet mentre un paese è in fermento per la lettura dei 139 articoli compresi i quattro abrogati della costituzione già solo 139 saranno i lettori ai quali vanno sommati tutti quelli che lavoreranno dietro le quinte per l organizzazione la logistica e la realizzazione dell evento c è anche chi dissente dall iniziativa e lo fa senza mezzi termini e il caso del mlis movimento libero di iniziativa sociale che in una nota si esprime così appare quanto meno fuori tempo la manifestazione `una città per la costituzione nel momento in cui al centro del dibattito nazionale a causa dell incalzare dei tempi nuovi vi sono le riforme ed in parti14

[close]

p. 15

mondore@le numero 139 1 giugno 2012 cultura i nonni raccontano un concorso per il recupero della memoria storica di luca morazzano finalmente un iniziativa culturale che parla degli anziani anzi fa addirittura parlare gli anziani un patrimonio troppo spesso ignorato dalle belle menti nostrane troppo spesso proiettate ad inventarsi i draghi scordandosi però i tesori racchiusi nella memoria dei nonni potrebbe essere questo il sunto del concorso cittadino i nonni raccontano accadimenti ricordi immagini del vissuto storico del territorio pontino il concorso patrocinato dal comune di latina è proposto dall istituto nastro azzurro dall associazione nazionale combattenti e reduci dall associazione famiglie caduti e dispersi dall associazione mutilati ed invalidi di guerra dall associazione nazionale vittime civili di guerra dall associazione nazionale venezia giulia e dalmazia in collaborazione con il movimento civico mi chiamo littoria nell ambito delle attività previste nell ottantesimo anniversario della città di latina saranno coinvolti gli studenti delle scuole che raccoglieranno le storie dei loro nonni legate al territorio pontino il concorso ­ spiegano i promotori ­ ha l obiettivo di coinvolgere i cittadini di ogni età attraverso l ideazione e la creazione di un elaborato artistico un racconto una ricerca una foto un elaborato grafico ecc sull origine del territorio pontino della bonifica e dei suoi nuovi insediamenti di fondazione con particolare riferimento alla loro denominazione i migliori elaborati verranno raccolti in un quaderno commemorativo dei primi ottanta anni della nostra giovane città che aiuterà gli studenti di tutte le scuole di latina ad apprendere analizzare ma soprattutto capire di appartenere ad un luogo strappato alla palude con l aiuto di chi come i nonni la storia l ha vissuta sulla pelle e ha lavorato per far nascere littoria lavoro di coloro che all opera di risanamento idraulico dell agro pontino dedicarono fatiche ansie studi fede riuscendo a superare difficoltà d ogni sorta che la natura e gli uomini innalzarono loro dinnanzi per ostacolarne il programma ad ogni piè sospinto la finalità del concorso è quello di diffondere la memoria storica del nostro territorio il suo carattere di nuovo insediamento realizzato con una popolazione di provenienza e cultura eterogenee ricostruendo la metamorfosi del luogo sarebbe interessante riuscire a descrivere momenti di storia che non si trovano tra le pagine dei libri i mestieri i mezzi gli strumenti e le azioni raccogliendo in famiglia o tra parenti ed amici le testimonianze dei pionieri ricercando immagini cartoline scritti documenti diari disegni reconditi e aneddotici ricordi delle prime case strade piazze scuole insegne autobus e quant altro possa arricchire lo sviluppo dell elaborato riuscendo a tratteggiare personaggi tipici le loro consuetudini il loro abbigliamento sagra a borgo vodice non mancano gli eventi per il weekend di paola bernasconi e anche giugno è arrivato noi di mondore@le iniziamo a pensare all estate ma intanto continuiamo ad aggiornarvi sugli eventi e su tutto quello che come al solito c è da vedere fare sentire questo venerdì primo giugno comincia presto dalle 9.30 in via rossetti a latina c è sport estate sport divertimento e spettacolo a vostra disposizione fino a domenica per avere maggiori informazioni potete contattare il numero 0773605658 il sabato può essere invece dedicato alle degustazioni e all enogastronomia presso l azienda agricola ganci via isonzo km 5,300 località borgo grappa si terrà infatti sabato on wine con tante attività per i più piccoli e visite in cantina e nei vigneti per informazioni chiamate il numero 0773298219 gli amanti della musica dal vivo dovranno aspettare la sera per l appuntamento presso the rockin via maira 5 alle 22 salirà sul palco la cover band dei thin lizzy nello stesso locale nuovo appuntamento per martedì 5 con end of school party ed il concerto di emisekkilla torniamo a sabato per una manifestazione di tutt altro genere dalle 17 potrete infatti divertirvi alla nona edizione della sagra della polenta con bufala e la seconda edizione della sagra prov.le aratura d epoca enogastronomia spettacoli per bambini e musica live a borgo vodice sabaudia per essere aggiornati ecco i numeri da chiamare 3479692884 e 3291088748 15

[close]

Comments

no comments yet