mondorealenumero138

 

Embed or link this publication

Description

mondorealenumero138

Popular Pages


p. 1

n seve s y da editoriale di simone di giulio anno v numero 21 25 maggio 2012 n.138 non perché è successo 20 anni fa non perché trasportati dall ultima vicenda di brindisi anche se è ancora da dimostrare se ci sia un coinvolgimento diretto ma un piccolo riferimento a falcone e borsellino permetteteci di farlo quanto meno per non dimenticarli anche se non andrebbe fatto solo quando ricorrono gli anniversari della loro tragica scomparsa ma ogni giorno ognuno nel nostro piccolo e un minimo riferimento nel nostro di piccolo vogliamo farlo anche alla mafia mafia non è bombe non sono morti sulla strada tutti innocenti non solo i civili che si trovavano a passare per caso mafia è molto altro e è spesso qualcosa cui noi giornalmente ci abituiamo mafia è mancato rispetto del prossimo in tutte le sue forme tutte le sue forme mafia è accettare a capo chino qualcosa che non ci piace spinti da quel tacito assenso che diventa quasi apatia e che ha permesso proprio alla mafia di porre le sue basi il menefreghismo di situazioni che non ci toccano direttamente mafia è pensare che qualcun altro risolverà i nostri problemi mafia è non dire che ci si vergogna quando invece la vergogna è proprio quel sentimento che si prova attualita latina cirilli vuole chiarire i buchi del bilancio della latinambiente attualita maenza arrivano dalla regione i fondi per l integrazione degli affitti cultura appuntamenti al maggio sermonetano arriva l esibizione di teresa de sio priverno anche la polizia municipale rende note le sue lamentele sermoneta il comune mette sul suo sito l imu e il cambio di residenza sezze primi eventi di un secondo premio di rosa assai denso

[close]

p. 2

mondore@le numero 138 25 maggio2012 sezze maggioranza bulgara ma nodi da districare campoli alle prese con la giunta problemi in vista di simone di giulio a quasi tre settimane dall esito delle elezioni amministrative i maggiori partiti politici sono alle prese con problemi di varia natura da una parte il centrosinistra ebbro di gioia per il risultato ottenuto dalle urne ma alle prese con un toto-giunta che giorno dopo giorno diventa sempre più complicato per campoli il nodo è quello di accontentare tutte quelle forze che lo hanno spinto oltre il 70 e gli hanno permesso la clamorosa affermazione le voci ufficiose che arrivano da palazzo de magistris parlano di mal di pancia vari soprattutto da parte di quei gruppi politici che vogliono far valere anche la singola scheda valida e che proprio non ci stanno ad un ruolo di comprimari dall altra parte il partito democratico che non sembra disposto a cedere alcunché forte dei consensi raccolti un nodo che alla fine verrà districato ma che lascia intendere che le cose nonostante i numeri non vanno come si vorrebbe le ultime indiscrezioni parlano di due assessori in quota pd che permetterebbero di far rientrare in consiglio grenga e ciocca si fanno i nomi di zeppieri e di uscimenti ma potrebbe contare anche la `quota rosa obbligatoria e quindi spuntano le candidature di sonia ricci e di paola di veroli un assessore dovrebbe spettare anche all udc che ha proposto a campoli una serie di nomi porcelli e cervoni i più quotati permettendo a polidoro e roscioli di non dover cedere il proprio posto in consiglio un assessore potrebbe spettare alla lista del sindaco anche se in questo caso sembra che nessuno dei tre eletti voglia entrare in giunta forse luciana lombardi che chiuderebbe la partita sulla quota rosa e permetterebbe il ritorno in consiglio di salvatore leggeri complicata anche la questione api dove bernabei potrebbe tornare in giunta lasciando il posto in consiglio a reginaldi e proprio la questione api ha aperto un altra falla quella legata all italia dei valori che a questo punto chiede il giusto riconoscimento per i voti portati alla causa l entrata di antonia brandolini in giunta oltre risolvere la questione quota rosa spiegata in precedenza porterebbe in consiglio il primo dei non eletti gianluca calvano insomma per campoli la questione giunta rischia di mettere un ombra sull eccellente risultato raggiunto ad urne aperte qualcuno ha addirittura ipotizzato qualora il sindaco non trovasse un giusto equilibrio nelle nomine di sostenere la maggioranza con un apporto `esterno i numeri insomma parlano di una maggioranza tranquilla mentre le vicissitudini interne e alcuni imbarazzi non fanno percepire la stessa sensazione nel primo giro di consultazioni la soluzione sembrava essere alla portata ma poi qualcuno ha cercato di rifarsi i conti e qualcosa non è tornato tanto che in questo momento oltre al partito democratico anche unione di centro e lista campoli hanno cominciato a chiedere due deleghe piuttosto che accontentarsi di una cosa succederà campoli tirerà avanti per la sua strada cercando di accontentare tutti con lo schema 2 pd 1 udc 1 lista campoli 1 api oppure opterà per 2 pd 2 o 1 lista campoli 1 o 2 udc tenendo fuori api e idv dalla giunta o come nel 2007 a perdere qualcosa potrebbe essere proprio il partito democratico che ancora una volta farà un passo indietro per governare sereno e non rischiare mal di pancia che 14 a 2 in consiglio rappresenterebbe la vera sconfitta politica direttore responsabile simone di giulio vicedirettore luca morazzano caporedattrice paola bernasconi redattori mario giorgi marco fanella roberto tartaglia responsabile web alessandra carconi progetto grafico e sito web sketch[idea stampato presso artegraf via marittima 75 priverno contatti www.onirikaedizioni.it www.myspace.com/mondoreale mondorealemagazine@gmail.com tel 3394966093 la redazione di mondore@le sede di onirika edizioni si trova in via casali iv tratto snc 04018 sezze lt testata registrata presso il tribunale di latina il 29 febbraio 2008 rg 128/08 vg cr.323 registrazione stampa n.892 iscritto al roc dal 7 marzo 2008 n° iscrizione 17028 ogni forma di collaborazione con onirika edizioni salvo accordi presi in precedenza È da ritenersi totalmente gratuita 2 chiuso in redazione il 23 maggio 2012

[close]

p. 3

mondore@le numero 138 25 maggio2012 sezze minoranze quale futuro tra centrodestra in panne grillini e astensionismo quali saranno gli scenari di simone di giulio la destra di sezze è da rifare questo ormai è un dato di fatto non solo per lo scadente appeal nei confronti degli elettori che hanno testimoniato il proprio dissenso quando sono stati chiamati alle urne ma anche a causa degli ultimi sviluppi giudiziari legati alla questione dei profughi provenienti dalla libia che ha dato un altro scossone ai vertici del pdl setino voci di corridoio parlano di un azzeramento del partito in ambito locale con un commissario che dovrebbe arrivare e mettere qualche paletto per favorire la ricostruzione ma anche dalle fondamenta sembra che il centrodestra sia debole parecchi hanno già dato il loro dissenso a costruire un qualcosa che sembra ormai irreversibilmente rotto molti si sono già defilati nella ricostruzione di un partito che anche a livello nazionale sembra ormai in parabola discendente la sensazione è che qualcuno interverrà solo con l occhio rivolto ai prossimi appuntamenti elettorali le politiche del 2013 o guardando ancora più lontano le prossime elezioni regionali ma c è la necessità di trovare persone che vogliano mettersi in gioco e in questo momento è davvero complicato in questa ottica vanno anche sottolineate alcune novità che la tornata elettorale appena trascorsa ha portato con sé a cominciare dai gruppi che hanno deciso di correre da soli c è chi lo definisce un populista chi un comico che cerca di far ridere in maniera diversa dagli altri chi un profeta chi un saltimbanco pronto a criticare chiunque solo per il gusto di farlo tante ipotesi tantissime critiche qualcuno che ha sposato a fondo la sua causa parliamo del fenomeno delle elezioni amministrative appena terminate beppe grillo leader del movimento 5 stelle che tra primi turni sorprendenti e ballottaggi altrettanto sorprendenti ha raggiunto risultati incredibili fumo negli occhi oppure unica alternativa credibile ad una politica che ha completamente perso il contatto con i cittadini difficile dirlo adesso sulle ali dell entusiasmo di chi ha sposato queste battaglie parma tra tutte e chi invece accampa scuse per giustificare la sua debacle e spiegare i motivi dell ascesa di questa forma di anti-politica un altro dato è legato a filo doppio all astensionismo nei ballottaggi di genova e palermo si è toccato il fondo con percentuali di votanti che non arrivano al 40 degli aventi diritto nel primo turno il 6 e 7 maggio era suonato un campanello due settimane più tardi si è trasformato in una sirena proprio all interno di questi numeri vanno ricercati i motivi del crollo di consensi di un intera area politica chi vota grillo e il movimento 5 stelle non è necessariamente di destra sia chiaro ma è innegabile che molti esponenti di destra delusi dalle strategie nazionali regionali e provinciali possano decidere di cambiare aria provando a riciclarsi all interno di questi nuovi scenari politici nella nostra provincia questo nuovo modo di intendere la vita politica non ha mai sfondato a sezze ci hanno provato i responsabili del movimento di identità setina cinque anni fa un tentativo di progetto civico paragonabile con le dovute proporzioni a quello dei cosiddetti grillini programmi concreti molto vicini alle esigenze dei cittadini realizzabili quasi a costo zero in qualche modo sperimentali e spinti dalla forza del web motore essenziale anche per grillo e i suoi nessun coinvolgimento con `la politica dei grandi e idee sfornate con semplicità disarmante ma a sezze i risultati non sono stati incoraggianti e nessun altro ha seguito la strada tracciata nemmeno i grillini della prima ora che comunque avevano cercato di aggregare intorno al movimento 5 stelle già prima delle elezioni del 2007 insomma il centrodestra setino non si ricostruirà grazie alla spinta dei delusi anzi probabilmente proprio quei delusi potrebbero lasciare che la nave affondi del tutto per trovare la vera alternativa nell anti-politica a destra piuttosto ci si deve interrogare sui numeri si deve smettere di sognare su cifre irrealizzabili e si deve dare nonostante le promesse che circolano da una decina di anni finalmente spazio ai giovani non giovani da buttare allo sbaraglio e magari bruciare piuttosto persone in grado di prendersi responsabilità senza dover passare per gli uffici di latina e dare credibilità a chi proprio a sinistra non riesce a vedersi e a vedere spiragli per il proprio futuro 3

[close]

p. 4

mondore@le numero 138 25 maggio2012 sezze quartiere abbandonato nasce il comitato in 78 hanno firmato la propria adesione di simone di giulio via ninfina via bassiano via mattatoio e questa l area interessata dall incrocio all imbocco delle coste di sezze una zona pericolosa negli ultimi decenni abbandonata dalle varie amministrazioni comunali che si sono succedute per questo motivo 78 cittadini residenti in quella zona hanno deciso di costituirsi in un comitato che come recita la nota indirizzata al sindaco di sezze al presidente dell amministrazione provinciale al prefetto e alla procura della repubblica vuole segnalare pericolo per l incolumità pubblica e reiterate violazioni del codice della strada nella lettera si legge il costituendo comitato spontaneo madonna della pace vuole denunciare una situazione che ormai si trascina da anni e che crea forte disagi e soprattutto è fonte di evidenti pericoli per l incolumità pubblica com è noto in tale incrocio transita la maggior parte del traffico veicolare in entrata e uscita da sezze e/o diretto in altre località extraurbane presso tale incrocio nonostante la presenza di cartellonistica sia pur insufficiente sovente non vengono rispettate le norme del codice stradale che impongono viceversa il rispetto dei limiti di velocità e dello stop più volte in tale incrocio non vengono rispettate le precedenze e i continui incidenti ne sono la conferma l aspetto più preoccupante però è dato dal fatto che i residenti devono riporre molta attenzione nell uscire per strada o addirittura fame a meno esiste il serio pericolo di venire investiti anche per il semplice gesto di conferire l immondizia nei vari cassonetti guai poi a fermarsi con la propria automobile il rischio è quello di venire travolti da furie selvagge esiste anche un altro aspetto che richiederebbe la doverosa attenzione si tratta dell ingresso principale del paese e ciò dovrebbe rappresentare un buon biglietto da visita niente di tutto ciò e quello che si presenta non è certamente un consano decoro muretti lungo strada divelti recinzioni eterne da cantiere vegetazione selvaggia fiumane da inondazioni monsoni che durante le piogge declivi dei terreni senza opere di sostegno il tempio con le sue mura ciclopiche con il rischio di crollo che necessariamente andrebbe attentamente monitorato e chi più ne ha ne metta il comitato auspica che vi sia un fattivo interessamento alle problematiche rappresentate attuando e/o far attuare tutti quei interventi necessari a scongiurare le situazioni di pericolo e dare degno decoro ad un ingresso del paese realizzando tutte quelle opere necessarie come una rotatoria marciapiedi per i pedoni spazi per la sosta delle autovetture adeguata illuminazione e segnaletica dissuasori stradali fine di limitare le velocità la sicurezza e il bene della vita conclude la nota del costituendo comitato viene prima di ogni altra cosa protocollo di intesa comune/estetiste il fine è sensibilizzare sul tema dell evasione fiscale di paola bernasconi continua la battaglia contro l abusivismo portata avanti dal comitato estetiste e acconciatori di sezze una campagna che da un anno circa si pone l obiettivo di informare i cittadini su questo fenomeno dilagante dopo l informazione per mezzo di manifesti il comitato ha sottoscritto con l amministrazione comunale un protocollo di intesa che tende ad aiutare tutti coloro che a causa di questa crisi economica tendono a servirsi da acconciatori ed estetiste che esercitano abusivamente la professione l impegno è quello di effettuare lo sconto del 50 a tutti i pensionati al di sopra dei 65 anni per i servizi di taglio e piega per le donne taglio e shampoo per gli uomini e di pedicure la campagna durerà per tre mesi e 4 sarà valida nei secondi e quarti mercoledì del mese tale protocollo di intesa non prevede alcun rimborso spese da parte del comune a favore degli acconciatori e delle estetiste che fanno parte del comitato e che hanno aderito all iniziativa come per le locandine le spese sono infatti totalmente a carico degli esercenti il fine ultimo è quello di sensibilizzare ulteriormente la cittadinanza sul tema dell evasione fiscale e sulla professionalità che viene sminuita a causa di privati che continuano ad esercitare la professione fuori da ogni norma legale lungi dal voler intraprendere una battaglia a colpi di blitz il comitato non intende abbandonare la sua campagna verso i cittadini e gli stessi evasori.

[close]

p. 5

mondore@le numero 138 25 maggio2012 latina latinambiente da chiarire cirilli ci sono delle voci in bilancio da capire di luca morazzano latinambiente e raccolta rifiuti sempre al centro della polemica l approvazione del nuovo piano economico finanziario relativo alla raccolta dei rifiuti apre la strada per un potenziamento del servizio e di un suo ampliamento la sua realizzazione passa però attraverso l approvazione del bilancio 2011 della società latina ambiente caratterizzato a sua volta da vari nodi e intervenuto sulla questione l assessore all ambiente nonché vice sindaco di latina fabrizio cerilli insieme ai componenti di parte pubblica del consiglio d amministrazione abbiamo cercato di per capire la reale situazione rispetto alla consistenza di una serie di voci che per il bene e la tutela del comune e dei cittadini necessitano di chiarimenti mi riferisco al complesso della situazione creditoria e debitoria della società che alla luce di come in passato venivano regolati i rapporti tra la stessa e l amministrazione comunale ed in considerazione del certosino lavoro svolto in questi undici mesi nell ambito del consiglio d amministrazione della latina ambiente necessita ad oggi ancora di improrogabili ulteriori verifiche ed approfondimenti detta necessità è ancora più avvertita dal momento che la diligence sulla verifica del patrimonio aziendale da noi richiesta già nel 2011 ed allora condivisa anche dalla parte privata ad oggi ancora non risulta avviata la fermezza rispetto a questa posizione è in linea con il lavoro iniziato lo scorso anno e cioè a di affrontare con determinazione ciò che è tecnicamente legittimo affrontare come la risoluzione del contratto sulle bollettazioni tia in quanto non emesse nel 2010 b costruire e contribuire alla crescita ed al risanamento della società dove questo è possibile c la ricognizione dei cespiti e l eliminazione dei contenziosi legittimi il lavoro iniziato passa attraverso l approfondimento ed il chiarimento di quelle voci riportate in bilancio che se non certe rischierebbero di ripercuotersi in un prossimo futuro nelle casse della città e nelle tasche dei cittadini carcere sempre più pieno marroni il decreto svuotacarceri sta naufragando di luca morazzano carceri sempre affollate nonostante il decreto per svuotarle il numero dei detenuti continua a crescere il garante dei detenuti del lazio angiolo marroni con riferimento anche alla struttura di latina fa infatti sapere oltre duemila detenuti in più rispetto alla capacità regolamentare sono presenti nelle carceri del lazio che anziché diminuire continuano ad aumentare al ritmo di 25 unità al mese nel lazio il decreto svuota carceri varato dal governo monti sta naufragando confrontando i dati forniti a marzo con quelli aggiornati al mese di maggio appare chiaro come anche a latina i detenuti anziché diminuire crescano costantemente un incremento che pesa soprattutto in un contesto di disumano sovraffollamento numeri alla mano in via aspromonte sono attualmente presenti 183 tra uomini e donne in una struttura che ne prevede 86 di capienza regolamentare a tal proposito il garante nota questi numeri si prestano ad una duplice lettura purtroppo sconfortante in entrambi i casi o il decreto messo a punto dal governo monti non funziona oppure i suoi benefici sono stati vanificati da un aumento degli ingressi in carcere l ennesima amara lezione che se ne ricava è che non si può affrontare il dramma che si sta vivendo nelle carceri con provvedimenti tampone ormai da anni tutte le componenti che ruotano attorno al carcere hanno raggiunto la consapevolezza che occorre pensare ad una profonda revisione del codice penale e di quello di procedura penale per modificare una legislazione che produce troppo carcere una consapevolezza questa che sembra non sia recepita dal parlamento l unico organo in grado di intervenire per porre rimedio ad una situazione ormai vicina al punto di non ritorno 5

[close]

p. 6

mondore@le numero 138 25 maggio2012 latina crisi edilizia di giorgi incontra gli imprenditori di luca morazzano la situazione del settore edile e le prospettive di collaborazione per fronteggiare la generale situazione di crisi è stata oggetto dell incontro voluto e presenziato dal sindaco giovanni di giorgi alla presenza dell assessore giuseppe di rubbo e dei tecnici comunali che hanno incontrato i rappresentanti di ance latina l associazione dei costruttori edili della provincia guidati dal loro presidente ing davide palazzo tanti i temi affrontati nel corso dell incontro in prima istanza il sindaco e l assessore di rubbo hanno illustrato il piano generale di edilizia residenziale pubblica erp varato dal comune di latina aggiornando i responsabili dell ance sull iter in corso e confermando l impegno ad attuare l inizio dei lavori entro il prossimo 31 dicembre anche al fine di non perdere il finanziamento per edilizia agevolata concesso al comune di latina per 620 alloggi il sindaco di giorgi ha inoltre illustrato le principali opere pubbliche che il comune sta programmando tra cui la strada mare-monti il progetto plus per la riqualificazione del litorale la ristrutturazione del mercato annonario la ristrutturazione dell ex garage ruspi a queste vanno aggiunti i contratti di quartiere e i piani particolareggiati che il comune sta varando a tal proposito e in considerazione della particolare congiuntura economica il comune di latina e l ance latina hanno deciso di dare vita ad un tavolo permanente per intensificare la collaborazione al fine di individuare tutte le strade per consentire di rivitalizzare il settore edile locale e fare in modo che le opere pubbliche comunali in programma possano avere la massima ricaduta sull economia locale il sindaco ha anche auspicato la massima sinergia e collaborazione pubblico-privato relativamente ai progetti di finanza come la realizzazione di parcheggi interrati sottolineando anche che il comune di latina non solo è stato uno dei primi nel lazio a recepire il piano casa regionale così da consentire di incentivare il settore edile ma è anche uno dei pochi che a livello nazionale è in grado di poter pianificare opere pubbliche pur nelle ristrettezze di bilancio infine per concretizzare questa volontà di condivisione e di massima collaborazione oltre alla istituzione di un tavolo permanente comune e ance latina hanno deciso di realizzare dopo l estate un grande momento di confronto e monitoraggio pubblico al fine di analizzare le prospettive e approfondire le possibilità di collaborazione tra pubblico e privato per il rilancio del settore edile crescono i paperoni aumentano i poveri poveri sempre più poveri ma anche aumento dei paperoni al fronte di una diminuzione dei contribuenti queste le cifre emerse a latina dove il reddito medio dichiarato è di 23.593 euro ci sono sempre più ricchi che sono però una piccolissima minoranza ma cresce anche il numero dei poveri o almeno di persone che non dichiarano nulla al fisco e nella forbice che si allarga anche chi si ritrova in mezzo rischia di finire stritolato lo scrivono alessandro capponi e paolo foschi su il corriere della sera un articolo dettagliato e al tempo spesso preoccupante in cui si legge le tabelle pubblicate sul sito del dipartimento delle finanze del ministero dell economia sono allarmanti secondo quanto emerge dai dati a roma fra il 2009 e il 2010 il numero dei contribuenti che hanno presentato la dichiarazione dei redditi è sceso da 1.501.559 a 1.499.561 e al tempo stesso l importo medio di ogni singola dichiarazione è salito da 29.8290 euro a 30.284 ancora pur essendo diminuito il 6 numero dei contribuenti è cresciuto quello delle persone che hanno dichiarato più di 100 mila euro nel 2009 erano 44.117 nel 2010 sono diventati 45.413 l importo medio delle dichiarazioni di questa categoria di contribuenti è rimasto più o meno invariato circa 181 mila euro sopra i 100 mila euro rientra il 3 dei contribuenti che corrisponde all 1,6 della popolazione della capitale secondo le tabelle presentate 137 mila persone a roma nel 2010 hanno dichiarato meno di 10 mila euro di reddito all anno e a queste persone vanno aggiunte almeno altre 800 mila persone che non hanno presentato la dichiarazione pur essendo in età lavorativa negli altri capoluoghi l importo medio delle dichiarazioni è più basso 24.633 euro a frosinone 23.593 a latina 24.096 a rieti e 24232 a viterbo i redditi scendono ulteriormente con pochissime eccezioni nei comuni più piccoli soprattutto in quelli in cui la percentuale di pensionati è più alta rispetto alle grandi città l.m

[close]

p. 7

mondore@le numero 138 25 maggio2012 sermoneta l imu si calcola sul web sul sito del comune una pagina apposita di luca morazzano imu nuovo spettro dei contribuenti italiani il martellamento mediatico sulla nuova tassa sulla casa ha alimentato una sorta di alone di terrore sull imposta decisa dal governo monti e della quale la prima ratta si pagherà entro giugno tra notizie parziali frammentarie ed inesatte si è fatta tanta troppa confusione c è chi ha lavorato ad una campagna informativa adeguata e tra questi con convegni e incontri in proposito il comune di sermoneta ha fatto scuola ed ora per calcolare l imu l amministrazione mette a disposizione una pagina apposita del proprio sito su internet collegandosi al sito www.comunedisermoneta.it ed entrando nell apposita sezione dedicata all imu si accede della pagina principale è possibile scoprire quanto bisognerà versare nel 2012 l iniziativa è stata fortemente voluta dall amministrazione comunale in collaborazione con gli uffici finanziari per venire incontro alla cittadinanza basta selezionare la categoria dell immobile prima casa seconda casa immobile industriale o commerciale negozio ufficio terreno agricolo fabbricato rurale e via dicendo digitare la rendita catastale indicare i contitolari conviventi e il numero dei figli per la detrazione infine riportare la rendita e la quota di possesso delle eventuali pertinenze una volta inseriti questi dati è sufficiente cliccare su «calcola» per visualizzare la cifra da pagare naturalmente in attesa che il comune approvi il regolamento imu e le aliquote per l anno 2012 la cifra viene calcolata applicando le aliquote di base stabilite dalla normativa nazionale 0,4 per l abitazione principale così come per le pertinenze dell abitazione principale mentre 0,2 per i fabbricati rurali ad uso strumentale ovvero per gli immobili utilizzati per l attività prettamente agricola e 0,76 per tutte le altre fattispecie imponibili stiamo lavorando al bilancio di previsione 2012 ­ spiega l assessore alle finanze antonio di lenola ­ cercando di far quadrare i conti alla luce dei tagli dei trasferimenti statali che nel caso di sermoneta superano i 600 mila euro questa amministrazione comunale è determinata comunque a garantire gli stessi servizi finora erogati a famiglie studenti anziani persone svantaggiate e si impegnerà affinchè la qualità di questi servizi alla persona resti sempre alta non è un momento facile per i comuni ­ conclude di lenola ­ alle prese con un bilancio sempre più complicato l impegno di questa maggioranza è quello di continuare con i tagli alla spesa e con la lotta all evasione che sta dando ottimi risultati per cercare di recuperare i minori incassi dallo stato finora questa amministrazione ha dimostrato virtuosità nella gestione delle finanze pubbliche da molti anni il nostro comune è in regola con il patto di stabilità anche nel 2011 sermoneta ha pienamente rispettato questo vincolo l imu deve essere pagata da chi è proprietario di immobili abitazioni box negozi capannoni industriali magazzini aree edificabili ecc oppure da chi su un immobile ha un diritto reale di usufrutto uso abitazione superficie nonché dal locatario per gli immobili concessi in locazione finanziaria e dal concessionario per gli immobili oggetto di concessione demaniale non devono invece pagare l imu i soggetti che hanno la detenzione di immobili in forza di contratti di locazione o di affitto anche il cambio di residenza si fa online di luca morazzano anche il cambio di residenza sbarca sul web e in tempo reale una novità possibile con l entrata in vigore della nuova normativa ad annunciarlo l assessore ai servizi demografici mauro lorenzo mariotti con il nuovo procedimento di registrazione delle dichiarazioni anagrafiche già attivo nel comune di sermoneta è possibile ottenere il cambio di residenza entro due giorni lavorativi successivi alla presentazione della domanda gli effetti giuridici delle variazioni anagrafiche decorrono dalla data della dichiarazione i controlli sulla sussistenza dei requisiti devono essere effettuati dalla pubblica amministrazione entro 45 giorni dalla registrazione decorsi i quali senza risposta da parte dell amministrazione stessa il contenuto della dichiarazione si considera corrispondente alla situazione di fatto per chi cambia residenza vi sono altre novità i cittadini possono presentare le dichiarazioni anagrafiche non solo attraverso l apposito sportello comunale ma anche per raccomandata per fax numero 0773/30262 e per via telematica all indirizzo di posta certificata pec statocivile@pec.comunedisermoneta.it allegando copia del documento di identità quest ultima possibilità via telematica è consentita ad una delle seguenti condizioni che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale che l autore sia identificato dal sistema informatico con l uso della carta d identità elettronica della carta nazionale dei servizi o comunque con strumenti che consentono l individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice all indirizzo email elettorale.sermoneta@virgilio.it.per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi all ufficio anagrafe di via della valle 17 centro storico o di monticchio c/o centro civico di via dei tigli tutta la modulistica nel sito del comune di sermoneta all indirizzo www.comunedisermoneta.it 7

[close]

p. 8

mondore@le numero 138 25 maggio2012 priverno una bravata sbagliata volti e risvolti del cassonetto esploso di mario giorgi sono circa le quattro della notte tra domenica e lunedì proprio in quel momento esplode un cassonetto per la raccolta dei rifiuti solidi urbani posizionato ad una decina di metri dalle abitazioni e a circa cinquanta metri dalla scuola elementare di san lorenzo nei pressi del campo sportivo di priverno schegge e frammenti del contenitore volano fino a raggiungere una distanza di circa quindici metri e solo per puro caso non provocano danni a cose e persone i carabinieri della locale stazione nel giro di poco tempo identificano e rintracciano tre giovani di sezze di età compresa tra i venti e i venticinque sono loro che ­ secondo gli inquirenti ­ hanno realizzato artigianalmente un ordigno di media potenza e dopo averlo collocato all interno del cassonetto l hanno fatto esplodere i tre lunedì mattina sono stati processati con il rito direttissimo dal giudice monocratico del tribunale di latina gabriella nuzzi difesi dagli avvocati lucio teson e giovan battista reali hanno patteggiato la pena ad un anno di reclusione subito dopo sono stati rimessi in libertà appena la notizia dell esplosione si è diffusa in città si è registrata preoccupazione se non paura anche perché il vandalico episodio si è verificato a distanza di poco tempo dalla ben più grave e drammatica esplosione davanti alla scuola morvillo-falcone di brindisi che ha causato la morte della sedicenne melissa la domanda più frequente era sempre la stessa perché certo nel caso di san lorenzo sicuramente non si può parlare di atto terroristico ma forse di uno stupido gioco o forse di un altrettanto stupido spirito di emulazione della vicenda di brindisi ma di sicuro tre ragazzi ventenni o poco più hanno depositato due ordigni esplosivi ­ bombe carta petardi o quant altro poco importa ­ in un cassonetto posizionato a ridosso di numerose abitazioni e di una scuola probabilmente c è da riflettere sulla vicenda si espresso il consigliere comunale di sinistra ecologia e libertà federico d arcangeli che ha parlato di smarrimento di perdita di civiltà in cui il nostro paese rischia di soccombere se non saremo tutti in grado di offrire soprattutto alle nuove generazioni esempi di civismo di rispetto delle regole di attaccamento ai valori della democrazia e della legalità anche la commissione dei capigruppo in seno al consiglio comunale di priverno convocata dal sindaco umberto macci per discutere i fatti di brindisi si è espressa in merito siamo in uno stato di massima allerta sia per questo terribile episodio quello di brindisi ndr del quale siamo in attesa che le forze dell ordine aiutino di capire la matrice sia purtroppo per un altro drammatico fatto accaduto nella notte a priverno e del quale attendiamo aggiornamenti e ulteriori dettagli forse per uno stupido gioco o forse per spirito di emulazione in seguito all episodio di brindisi alcuni ragazzi tempestivamente 8 arrestati dai carabinieri della stazione di priverno ­ hanno depositato due bombe carta o due petardi questo è ancora da chiarire in un cassonetto in zona san lorenzo il fatto è avvenuto a solo 10 metri dalle abitazioni e a 50 dalle scuole e la deflagrazione ha fatto volare il cassonetto a più di 10 metri si è altresì concordato di sentire i rappresentanti delle istituzioni scolastiche e verificare iniziative congiunte da portare avanti con le scuole per mantenere alta la vigilanza e diffondere quanto più possibile i principi di legalità grazie all attività investigativa e di prevenzione le condizioni di vivibilità e di sicurezza restano buone l amministrazione e tutte le forze politiche presenti nel consiglio comunale continueranno a vigilare ma anche a dare il loro contributo perché queste condizioni di vivibilità e di sicurezza possano essere salvaguardate

[close]

p. 9

mondore@le numero 138 25 maggio2012 priverno la raccolta delle polemiche picozza e d arcangeli contro la differenziata di mario giorgi ancora sulla raccolta differenziata e sulle cosiddette isole ecologiche a scomparsa una storia infinita ma anche un argomento che non avremmo voluto più trattare se non per riportare cifre dati concreti e considerazioni sulla positività o comunque sul funzionamento di un servizio nato tra tante polemiche invece dobbiamo tornare sull argomento per due precisi interventi di altrettanti esponenti politici dell opposizione consiliare che sono in realtà due precise denunce iniziamo dal consigliere comunale del partito democratico elvira picozza in una nota ha scritto e appena partito il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti e oltre ai disagi dei cittadini disorientati a causa di una campagna informativa carente e tardiva già emergono i primi problemi dovuti al cattivo funzionamento delle microisole ecologiche e racconta come qualche giorno fa si sia verificato un grave inconveniente all isola ecologica situata in prossimità di piazza s benedetto inizio circonvallazione nord che nel corso delle operazioni di svuotamento sembra abbia subito il cedimento improvviso della vasca interrata l evento che inaspettato ha fatto temere per il rischio corso dalle persone impegnate nell operazione di trasferimento dei rifiuti ­ sottolinea il consigliere pd non è l unico visto che lunedì scorso è toccato all isola ecologica situata a confine con l area sosta erg in località osteria anche se in questo caso sembra si sia trattato di un problema dovuto alla chiusura anomala della piattaforma dell isola presso la quale si sono recati addetti alla manutenzione e il personale dell ente e da registrare inoltre ­ aggiunge elvira picozza che buona parte delle isole ecologiche presenta problemi di infiltrazione di acqua che in occasione di piogge abbondanti come quelle verificatesi negli ultimi giorni certamente fanno prevedere ulteriori problemi di funzionamento quindi la conclusione alquanto inquietante per un progetto annunciato come rivoluzionario costato milioni di euro e per il quale alla luce dei già numerosi e gravi inconvenienti accaduti ci chiediamo se siano stati effettuati i dovuti collaudi preventivi previsti dalla legge dal pd a sinistra ecologia e libertà in una nota diffusa anche sulla rete sel ricorda come già il 23 settembre 2011 in un esposto a procura della repubblica e corte dei conti sui ritardi nella costruzione delle isole ecologiche ebbero a scrivere che le isole ecologiche interrate presentano problemi di infiltrazione di acqua tanto da richiedere probabilmente l installazione di pompe sommerse presentano problemi di sicurezza dovuti all altezza dell apertura della piattaforma basculante circa un metro e sessanta per di più in molti casi appesantite da uno strato di sampietrini problemi che a quanto pare non hanno ancora reso possibile la consegna reale dell opera alla ditta de vizia questo nero su bianco circa un anno fa ricordano gli esponenti sel e su questi problemi abbiamo continuato ad interrogare tecnici ed amministratori in tutto questo tempo registrando silenzi sdegnati o risposte tanto evasive quanto rassicuranti oggi invece registriamo che tutte le nostre preoccupazioni si stanno materializzando che le infiltrazioni d acqua sono reali che problemi di sicurezza si sono già verificati il crollo improvviso della piattaforma durante l operazione di svuotamento fortunatamente senza conseguenze per il personale non sappiamo se e quali accertamenti siano stati prodotti dal nostro esposto ma forse siamo ancora in tempo per evitare guai peggiori lavori fai da te a ceriara interviene l idv di mario giorgi sui problemi legati alla scuola primaria di ceriara arriva una dichiarazione del segretario cittadino dell italia dei valori natascia di giorgio la situazione di degrado in cui si trova il plesso scolastico di ceriara ­ ha dichiarato rappresenta l epilogo più triste dell amministrazione di centrodestra targata umberto macci che governa il nostro territorio da quasi un decennio già da questo inverno i genitori dei bambini giustamente spinti da un interesse legittimo di tutela della salute dei propri figli lamentavano carenze nel sistema di riscaldamento che interessa la struttura per un motivo semplice e lampante la presenza di una caldaia obsoleta che tarda ad essere sostituita non solo ma la scuola materna ed elementare di ceriara ha un tetto pericolante crepe che favoriscono le infiltrazioni idriche eppure davanti a tutti questi grossi e preoccupanti problemi la giunta comunale sembra voltarsi dall altra parte l aula informatica non può essere utilizzata perché le pareti sono ammuffite e poco consone con il rispetto di una risorsa fondamentale e importantissima come la scuola pubblica inoltre ­ ha sottolineato natascia di giorgio non esiste neanche una palestra in cui i bambini possano svolgere l attività fisica i locali della scuola sono di proprietà del comune di priverno e quindi gli interventi sono di competenza della giunta municipale invece frequentemente sono gli stessi genitori che contribuiscono con proprie risorse economiche alla manutenzione degli edifici scolastici soprattutto attraverso l acquisto di computer e vernice per i muri per questa deplorevole situazione ­ ha concluso l esponente idv i genitori dei bambini si sono messi insieme dando vita a un ente associativo denominato uniti per la scuola di ceriara con un consiglio direttivo costituito da 21 persone l associazione peraltro già si è messa all opera pulendo il giardino potando gli alberi e sostituendo reti metalliche vecchie e pericolose per l incolumità dei ragazzini che frequentano la scuola 9

[close]

p. 10

mondore@le numero 138 25 maggio2012 priverno vigili-amministrazione rapporti non buoni di mario giorgi i rapporti tra l amministrazione comunale e il corpo dei vigili urbani nel centro collinare lepino da alcuni anni non sono proprio dei migliori anzi inutile nascondersi dietro un dito così è capitato anche che su qualche multa inflitta a qualche amministratore ci siano state prese di posizione ovviamente discordanti finite sulle pagine dei giornali provinciali ora un nuovo episodio che desta scalpore perché riguarda avvenimenti cui la città è molto legata le processioni religiose cerchiamo di capire tutto il personale dipendente unitamente alle organizzazioni sindacali avrebbe dichiarato lo stato di agitazione dallo scorso mese di aprile motivo la mancata liquidazione dei compensi relativi ai progetti obiettivo dell anno 2011 insomma il comune avrebbe disatteso l accordo sottoscritto il 7 ottobre 2011 questo a leggere un comunicato emesso dal comando di polizia municipale perché dal lato amministrazione non trapela nulla se non a livello molto molto informale in particolare come detto la storia riguarda i vigili urbani che così hanno deciso di non effettuare più lavoro straordinario perciò accade che domenica 13 maggio la tradizionale processione del crocifisso si svolga tra qualche difficoltà a causa di auto parcheggiate lungo il percorso che invece avrebbe dovuto essere sgombro ma chi ha lasciato la macchina in sosta lo ha fatto perché non erano stati affissi i rituali cartelli di divieto di sosta sulla vicenda era poi intervenuta l amministrazione comunale che con una nota aveva rivolto formali scuse all arciprete della cattedrale don giovanni gallinari e ai fedeli per i disagi causati da quelle auto parcheggiate lungo il percorso seguito dalla processione proprio per questo gli amministratori privernati avevano affidato al segretario comunale l incarico di verificare ed eventualmente accertare le responsabilità di chi doveva far affiggere i circa 100 avvisi di divieto di sosta pare già stampati in data 11 maggio a questo proposito la polizia municipale rispedendo al mittente presunte bacchettate si è subito dichiarata estranea da qualsivoglia responsabilità ricordando come da sempre i vigili urbani in tutte le processioni religiose abbiano mostrato grande professionalità e a conferma di queste considerazioni domenica 20 maggio in occasione della processione dell ascensione i vigili urbani nonostante il perdurare dello stato di agitazione e il conseguente blocco di tutte le prestazioni straordinarie hanno voluto garantire il servizio di competenza durante la processione al di là del normale orario di lavoro insomma una prestazione in regime straordinario senza richiedere alcun compenso o recupero orario all amministrazione comunale eseguita esclusivamente in onore della ricorrenza religiosa nel pieno rispetto delle istituzioni ecclesiastiche e della cittadinanza amen roccagorga riceviamo e pubblichiamo area democratica di roccagorga torna pubblicamente a denunciare che il primo cittadino continua ad esercitare il suo ruolo di amministratore e di capo corrente dentro il partito mettendo a repentaglio la maggioranza elettorale e politica che ha eletto questa amministrazione di fatto la condotta del sindaco risulta produttiva solo per una parte del partito ed un gruppo ristretto di persone della comunità a parlare è antonio ricci componente dell assemblea provinciale nonché membro dell esecutivo provinciale e responsabile di area democratica che evidenzia la necessità di un confronto serrato dentro il pd a fronte di un disorientamento generale in cui versano tanti iscritti dello stesso partito da registrare che circa la metà degli iscritti del pd di roccagorga hanno sottoscritto da tempo un documento e attendono ancora di potersi confrontare sia sulla linea politica del partito che sulla organizzazione e gestione dello stesso questa negazione di confronto sostiene ad appare come il tentativo di evitare da una parte una discussione sui temi di ordine programmatico e politico che visto come il partito è ormai ridotto a roccagorga è chiaramente improcrastinabile dall altra una riflessione sulla condotta contraddittoria del sindaco come rappresentante del pd e le funzioni da lei esercitate in qualità di dirigente in amministrazioni guidate dal centro destra a criticare il nostro sindaco non siamo solo noi spiega ricci ma leggendo i giornali ci appare che l intero centro sinistra provinciale non spenda mai un parola di sostegno nei confronti di carla amici le cui contraddizioni non poco imbarazzo creano nel campo democratico a tal proposito chiarisce ricci è opportuno evidenziare che i valori che ognuno di noi politicamente rappresenta debbano poi essere seguiti da atteggiamenti consoni e coerenti anche con altri aspetti della nostra condotta soprattutto se si tratta di un sindaco che si dichiara del pd noi di area democratica avevamo denunciato da tempo l incompatibilità tra professione e politica ed avevamo invitato la stessa a chiarire tali posizioni di ieri le dichiarazioni della amici la quale afferma a sua giustificazione che i dirigenti non devono essere asserviti ai politici di turno viene da sorridere se si pensa a come il sindaco di roccagorga eserciti la sua funzione nel comune di lepino sottoponendo tutti alla sua volontà sia amministrativa che politica per quanto ci riguarda spiega ricci pur riconoscendomi nell area culturale di ad e quindi essendo un uomo di componente non credo che un primo cittadino o un segretario di partito possa esercitare il suo ruolo nell interesse esclusivo di un gruppo di persone roccagorga è una comunità complessa e particolare ed ho sempre pensato che la centralità del pd nel nostro paese fosse dovuta alle caratteristiche di formazione pluralistica ma al contrario ci ritroviamo in un condizione dove si mortifica il confronto e dove l unica linea politica che si pratica è quella dell esclusione e delle tutela di pochi area democratica roccagorga 10

[close]

p. 11

mondore@le numero 138 25 maggio2012 maenza i ragazzi protagonisti dell arte sulla bonifica di mario giorgi scatti di bonifica bellezza del territorio e messa in sicurezza questo il tema del concorso indetto dal consorzio di bonifica dell agro pontino tra gli scolari e gli studenti degli istituti scolastici della provincia di latina numerose le scuole che hanno partecipato sabato scorso presso la sede del consorzio è stata allestita la mostra degli elaborati partecipanti al concorso cui ha fatto seguito la cerimonia di premiazione avvenuta nei giardini della sede alla presenza del presidente carlo crocetti e dei membri della commissione esaminatrice degli elaborati il concorso come detto era riservato alle scuole primarie e secondarie di primo grado due le sezioni previste categoria immagini e categoria testi premi in danaro per i vincitori 250 euro al primo classificato 150 al secondo e 100 al terzo ottimi i risultati conseguiti dai ragazzi della scuola elementare e media di maenza nella categoria immagini riservata alla scuola primaria l istituto di maenza si è classificato al terzo posto preceduto dalle scuole di pontinia seconda e borgo vodice prima nella categoria testi invece gli scolari maentini si sono presi una bella rivincita piazzandosi al primo posto precedendo nell ordine proprio borgo vodice e pontinia i ragazzi di maenza hanno partecipato con un album di viaggio che segue tutto il percorso progettuale legato al curricolo locale in collaborazione con l assessorato alla cultura del comune di maenza di cui è titolare nino cardone e l associazione arte presieduta dalla dott.ssa paola cacciotti in merito al museo del paesaggio che si sta costituendo sotto la direzione dell arch tetro gli alunni hanno percorso tutto il territorio dalla sorgente le mole in località monte acuto alla valle dell amaseno fino alle pompe idrovore di mazzocchio dove hanno potuto vedere tutta la laboriosità dell uomo i risultati ­ si legge in una nota della scuola gratificano gli alunni e li rendono protagonisti del proprio sapere il progetto prevede una continuazione negli anni futuri fino alla formazione di mini guide turistiche maenza peraltro non è nuova nella realizzazione di percorsi educativi e didattici di eccellenza questo risultato infatti insieme al successo ottenuto dagli alunni di quarta e quinta all esame trinity grade 2 costituisce un altro tassello al valore aggiunto che l istituto comprensivo diretto dalla prof.ssa camillo offre alla comunità scolastica integrazione affitti arrivano i fondi regionali di luca morazzano tre anni dopo la loro approvazione da parte della regione i fondi per la concessione di contributi integrativi per il pagamento dei canoni di locazione diventano realtà con avviso pubblico del 21 maggio 2012 il comune rende noto l inizio delle pratiche di concessione presso i servizi sociali le domande dei richiedenti possono essere presentate al comune dalla data di pubblicazione del presente bando e per i trenta giorni successivi alla pubblicazione i requisiti per la partecipazione al bando sono i seguenti il comune può accogliere le domande che alla data della pubblicazione dello stesso bando abbiano i requisiti di cittadinanza italiana o di uno stato aderente all unione europea cittadinanza in uno stato non aderente all ue se munito di permesso di soggiorno o carta di soggiorno ai sensi della legge n 40 del 6 marzo 1998 e del decreto legislativo numero 286 del 25 luglio 1998 e successive modificazioni residenza anagrafica nell immobile e nel comune cui si riferisce l annualità del bando anno 2011 titolarità di regolare contratto di locazione ad uso abitativo debitamente registrato esclusi alloggi appartenenti alle categorie a/1 a/7 a/8 a/9 non aver ottenuto per la stessa annualità l attribuzione di altro contributo per il sostegno alla locazione da parte di enti locali associazioni fondazioni o altri organismi non essere assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica destinata all assistenza abitativa per ottenere il contributo occorre essere in regola con il pagamento del canone di locazione per l anno 2001 o per frazioni di anno avere un reddito annuo relativo al 2011 che calcolato con il modello isee.fsa non sia superiore a due pensioni inps pari a euro 12.177,10 rispetto al quale l incidenza del canone di locazione risulti superiore al 14 fascia a oppure avere un reddito annuo relativo al 2011 che calcolato con il metodo isee.fsa non sia superiore a quello per l assegnazione degli alloggi erp pari a 19.424,88 euro rispetto al quale l incidenza del canone risulti superiore al 24 fascia b nel caso in cui il richiedente dichiari il reddito imponibile del proprio nucleo familiare pari a 0 l erogazione del contributo è possibile soltanto se alla domanda di contributo è allegata la certificazione dei servizi sociali attestante l assistenza economica al soggetto richiedente da parte delle medesime strutture del comune oppure in presenza di autocertificazione prodotta dal richiedente circa al fonte di sostentamento nella fascia di reddito zero sono compresi tutti quei soggetti che dichiarano un reddito imponibile pari a zero ovvero un reddito inferiore o comunque incongruo rispetto al canone di locazione per il quale si richiede il contributo l importo del contributo da assegnare è determinato come segue fascia a fino ad un massimo di 3.098,74 euro fascia b fino ad un massimo di 2.324,00 euro il contributo può essere incrementato fino ad un massimo del 25 per i nuclei familiari che includono un ultra 65enne un disabile o altre situazioni analoghe di debolezza sociale per modalità e ulteriori informazioni per la presentazioni della domanda sono a disposizione degli utenti gli uffici comunali preposti 11

[close]

p. 12

mondore@le numero 138 25 maggio2012 pontinia diserbanti lungo via appia e non solo libralato lettere di richiesta spiegazioni di roberto tartaglia giorgio libralato ha deciso di chiedere spiegazioni in merito a diversi eventi e ha scelto di farlo attraverso lettere formali inviate ai diretti interessati nella prima inviata al sindaco tombolillo il presidente di pontinia ecologia e territorio chiede sia fatta luce sul caso equitalia che tanto sta scuotendo la nostra nazione pagare tutti per pagare meno questo era uno dei punti qualificanti del programma di tombolillo scrive libralato però prosegue ci sono numerose disfunzioni a pontinia case e immobili pignorati in modo illecito con costi 10 volte superiori alla tassa pagata in ritardo di qualche giorno libralato avverte un bisogno di tornare all umanità e al rispetto della dignità e la sua proposta è quella di affidarsi ad altri esattori seguendo l esempio di tanti enti locali che lo hanno già fatto strappando il contratto con equitalia un gesto che secondo quanto afferma potrebbe contribuire a segnare la rinascita di pontinia nella seconda lettera invece indirizzata all anas libralato chiede delucidazioni in merito all utilizzo di diserbanti lungo le strade cittadine durante il pomeriggio di sabato ­ scrive il presidente di pontinia ecologia e territorio un camioncino dell anas percorreva la strada statale n 7 appia spruzzando un liquido sulla banchina e continua nel passato l anas più volte e in varie regioni si era resa responsabile dell uso di diserbante molto criticato come si legge in varie notizie riportati dagli organi di informazione infatti il diserbante sarebbe stato spruzzato senza le necessarie precauzioni verso gli utenti della strada e verso le colture in atto un atteggiamento questo che se confermato porrebbe il gestore della rete stradale e autostradale italiana in una posizione davvero scomoda e per accertare la veridicità della notizia libralato chiede all azienda quali sostanze sono state spruzzate liberamente nell atmosfera senza le necessarie precauzioni quali accorgimenti erano previsti per gli operatori in materia di sicurezza del lavoro sono previsti altri interventi analoghi ad oggi si resta in attesa di risposte in merito ma è certo se la notizia venisse confermata ai coltivatori non farebbe sicuramente piacere sapere che presto potrebbero vedere le loro colture morire sotto l effetto di diserbanti destinati alle erbacce incolte delle banchine stradali né sarebbero lieti i tanti automobilisti che con l arrivo del periodo estivo potrebbero ritrovarsi a respirare i suddetti veleni dai finestrini aperti delle loro autovetture la tra.sco torna in consiglio preoccupano i possibili sviluppi futuri di roberto tartaglia l ultimo consiglio comunale dopo essersi aperto con un doveroso minuto di silenzio in ricordo del compianto ex sindaco petrone in carica nel periodo 1970-1974 ha visto presentarsi il difficile dilemma relativo alle sorti della tra.sco in particolar modo l assessore all ambiente valterino battisti si è detto preoccupato sì perché a conti fatti il destino della società partecipata sembra essere segnato la tra.sco ha l obbligo di adeguarsi alla normativa europea che fa riferimento alle partecipate comunali dotandosi di un bacino di utenza di almeno 30mila abitanti e deve farlo in pochi mesi altrimenti il comune si vedrà costretto ad esternalizzare i servizi sinora in carico alla società e i lavoratori bel problema c è chi dice che potrebbero essere assorbiti dalla società subentrante ma non v è alcuna certezza in merito battisti sull argomento resta vago ma fa intendere che in 12 futuro vista la riconferma di campoli a sezze potrebbero esserci nuovi sviluppi in merito alla questione poiché anche da parte dell amministrazione comunale setina c è l intenzione di mantenere sotto la gestione pubblica tutti i servizi fondamentali sembra intravedersi dunque un abbraccio nei confronti delle idee proposte tempo addietro da giorgio libralato che prendevano in considerazione la possibilità di inglobare le utenze di comuni limitrofi e anche in questa occasione libralato non si esime dal commentare e dal ricordare che se il tutto dovesse essere esternalizzato si rischierebbe un innalzamento dei costi di servizi che ora pesano poco sulle tasche dei cittadini e rendono bene così il discorso tra.sco viene rinviato a data da destinarsi ma sia maggioranza che opposizione sembrano compatte sul fronte del salvataggio della tra.sco.

[close]

p. 13

mondore@le numero 138 25 maggio2012 cultura al maggio sermonetano arriva teresa de sio di paola bernasconi ancora un fine settimana per il maggio sermonetano edizione 2012 per questa sera grande appuntamento alle 21 presso il castello caetani per acustica il concerto di teresa de sio la cantautrice partenopea si esibirà cantando e suonando la chitarra acustica e la classica accompagnata da sasà al flauto chitarra acustica elettrica e cori luca rossi alle percussioni e cori ed her al violino e ai cori sabato è la volta di letteratura in strada con inizio alle 18.30 presso la loggia dei mercanti dove si terrà un incontro con gli autori antonietta de luca di sangue e pensiero edizioni ensemble simone ghelli l ora migliore edizioni il foglio ed angelo zabaglio serio f aceto edizioni ensemble grande è però l attesa per la serata le parole altre il lungo viaggio di tiziano terzani evento che si terrà al castello caetani alle 21 con angela terzani staude e la francesco bruno ensemble uno spettacolo che arriva nel piccolo centro dei monti lepini dopo aver riscosso successi lungo tutto lo stivale un viaggio multimediale che ripercorre la vita di uno dei giornalisti più amati ed interessanti dell intero panorama italiano in questo concerto ­ spettacolo angela terzani staude accompagna lo spettatore nel lungo viaggio che è stata la vita di tiziano terzani a farle compagnia la musica della francesco bruno ensemble musiche originali che spaziano attraverso le molteplici espressioni del jazz moderno conducendo l ascoltatore attraverso i luoghi i suoni e la storia dei popoli protagonisti della vita del grande giornalista e scrittore e della sua idea di pace a fare da sfondo al palco un maxi schermo sul quale scorrono video inediti realizzati in diverse parti del mondo e proposte in forma di video artistici curati da giovanni bruno africa siberia cina vietnam america latina india e stati uniti questi i paesi narrati da artisti che con questo originale progetto hanno voluto raccontare il lungo viaggio di tiziano terzani come fosse un loro sogno ma con suoni e immagini il fine settimana sermonetano si conclude domenica con una giornata ricca di eventi alle 16.30 in corso garibaldi si inizia con un laboratorio di pittura per bambini curato da riccardo chirici mentre alle 17.30 è la volta degli spettacoli in strada potrete scegliere tra la musica tzigana dei les troublamours in strada in piazza del popolo il folk del maria de vigili duo in piazza del comune il trio in piazza ovidio o il marchetti alessandrini duo in piazza san lorenzo alle 18.30 continuano gli incontri con gli autori nella loggia dei mercanti e questa è la volta di carlo sperduti caterina fu gettata edizioni intermezzi e mariano macale e fabio appetito autori insieme a marco de cave di state scherzando vero edizioni ensemble la serata è infine dedicata alla musica ad allietare lo spettatore torna la band les troublamours che dalla strada sale sul palco del belvedere concerto per proporre allo spettatore la sua tarantella popolare balkanica i segni dello zodiaco si materializzano a fossanova di luca morazzano i segni dello zodiaco affiorano a fossanova tranquilli non si tratta di nessun misticismo occulto ma di una mostra il 26 maggio 2012 alle ore 17:30 verrà infatti inaugurata a fossanova priverno presso il punto informazioni turistiche la collettiva di arte contemporanea il segno dello zodiaco a cura dell architetto consuelo fadione e con il patrocino della regione lazio della provincia di latina del comune di priverno dell associazione delle arti di priverno e dell associazione priverno in europa la mostra resterà aperta fino al 3 giugno 2012 aprirà il mattino dalle 10 alle 13 e il pomeriggio dalle 16 alle 19 con giorno di chiusura lunedì ventiquattro artisti sono stati contattati per illustrare uno o più segni dello zodiaco ognuno si è cimentato nel proprio stile e nella propria tecnica preferiti per un interpretazione del tutto personale ne risulterà un insieme interessante e un confronto aperto in una collettiva che ricorderà quanto l uomo sia interessato al funzionamento degli astri e a sentirsene parte come per affermare la sua esistenza e la sua importanza davanti alla sublime grandezza dell universo ogni artista ha lavorato su formelle di 20x20 cm i partecipanti alla collettiva sono mario aronne fabrizio bonanni anna colaiacovo crocefissa del frate albino de marchis achille faiola grazia giannatempo giovanni giovannone natalia kubalkina clelia la gioia domenico lauri luigi locci venanzio manciocchi francesco martelli gianni mastrantoni carlo miccinilli lidia miccinilli vitaliano nardacci saverio palladini tiziana pietrobono tina sperlonga annarita testa pino zanda katiuscia zomparelli durante l inaugurazione il 26 maggio ci sarà un intervento critico a cura della storica dell arte martina nardacci e una performance del duo i figli di chernobyl corrado savone e mirko tummolo con il vaschia e le doppie personalità uno spettacolo interattivo di arti visive con ritmi tribali 13

[close]

p. 14

mondore@le numero 138 25 maggio2012 cultura premio di rosa si parte al via il calendario della seconda edizione di paola bernasconi È lunedì 28 maggio la data scelta per inaugurare la seconda edizione del premio luigi di rosa organizzato ancora una volta dall associazione non profit araba fenice di sezze con il patrocinio e la consulenza scientifica della facoltà di lettere e filosofia dell università degli studi di roma tor vergata una data non casuale che corrisponde all anniversario della morte del giovane setino ucciso nel 1976 a sezze dopo un comizio tenuto da sandro saccucci allora deputato dell msi l appuntamento è per le 11 di fronte al monumento ai martiri dell antifascismo in largo luigi di rosa a sezze momento in cui verrà deposta una corona di fiori in suo onore come nel 2011 il premio vuole incentivare il valore della memoria e della ricerca storica aspetti spesso sconosciuti alle giovani generazioni È allora questa un occasione per scoprire e riscoprire un fatto della memoria storica collettiva che non deve essere perso il premio è come sempre rivolto agli storici ai giornalisti ai dottorandi ai laureati e agli scrittori che hanno pubblicato lavori relativi al periodo storico che va dal 1968 al 1980 una sezione particolare è poi rivolta anche agli studenti delle scuole secondarie superiori della provincia di latina il tema del concorso è politica ideologia movimenti e lotte in italia dal 1968 al 1980 lunedì pomeriggio alle 17 inizia a tutti gli effetti questa rassegna che vedrà la sua conclusione domenica 24 giugno per un mese tutto dedicato a quei difficili anni che hanno caratterizzato l italia presso il centro polifunzionale le colonne di tito via roma 20 verrà presentato il docu-film vittime ­ gli anni di piombo di giovanna gagliardo realizzato su iniziativa dell aiviter associazione italiana vittime del terrorismo ideato proprio con l obiettivo di ricostruire quegli anni un percorso a ritroso che va dal 2003 giorno dell uccisione dell agente di polizia ferroviaria petri fino al 12 dicembre 1969 giorno della strage di piazza fontana a milano nel docu-film sono state raccolte alcune testimonianze che con l aiuto e il supporto visivo dei notiziari di allora ricostruiscono i fatti e la memoria di quelle tragiche giornate percorsi personali quasi privati che ci restituiscono insieme alle personalità i progetti e le idee degli uomini e delle donne a cui è stata spezzata la vita il dolore e il lutto dei parenti la loro solitudine e la coscienza certa che il loro destino è un fatto che riguarda tutti noi il lavoro è stato sostenuto dal ministero per i beni e le attività culturali mibac direzione generale per il cinema continuate a seguirci nei prossimi numeri per essere sempre aggiornati sugli eventi in programma per questa seconda edizione del premio luigi di rosa a latina l olocausto di etty hillesum di paola bernasconi lei perse la vita ispirato alle sue lettere ed al suo diario pubblicati oggi in italia da adelphi lo spettacolo teatrale della compagnia le colonne dona un tributo ad una donna che non perse mai fino alla fine la sua sensualità la sua femminilità ed il suo terreno gusto per la vita la sua dignità e la sua umanità dai momenti felici della sua vita ad amsterdam fino alla sua deportazione marina eianti interpreta questa donna che poco a poco entrerà in contatto con parenti e amici della hillesum una scena scarna in cui compaiono solo alcune valigie simbolo evidente della diaspora ebraica questo il terreno in cui si muovono gli attori tra le musiche allegre della dietrich e la passione secondo matteo di bach un racconto questo che commuove e nonostante tutto fa rinascere una speranza come quando etty dal treno che da westerbork la sta portando ad auschwitz fa cadere una cartolina con su scritto abbiamo lasciato il campo cantando la compagna teatrale setina le colonne se ne va a roma con il suo spettacolo etty hillesum partecipando alla rassegna nuda anima presso la sala grande del teatro dell orologio in via dei filippini 17 venerdì e sabato verrà infatti rappresentata quest opera scritta e diretta da giancarlo loffarelli con inizio alle 20.45 il testo vincitore del prestigioso premio internazionale calcante 2011 mette in scena la breve vita molto intensa dell ebrea olandese etty hillesum che trovò la morte nel campo di concentrazione di auschwitz intellettuale dalla mente arguta e dalla profonda religiosità la hillesum mostrò durante gli anni bui della seconda guerra mondiale la sua straordinaria generosità aiutando i deportati nel campo di westerbork in olanda e poi in quello dove 14

[close]

p. 15

mondore@le numero 138 25 maggio2012 cultura pronto il drappo del palio il 2 giugno primo atto la presentazione del dipinto di crocefissa del frate di luca morazzano si apre con la presentazione del drappo 2012 il 2 giugno il palio del tributo la rievocazione di un evento che affonda le sue radici storiche nella notte dei tempi tornato in voga dal 1993 la corsa all anello che assegna l ambito drappo conteso dalle quattro contrade privernati si svolgerà l 8 luglio il drappo rappresenta il premio per il vincitore e quest anno l associazione presieduta da vittorio proietti che organizza il palio e anche le quattro feste delle quattro contrade che nei quattro weekend precedenti la grande corsa di cavalli e cavalieri alla conquista dell anello della vittoria al san lorenzo ha affidato il compito di dipingere l opera ad un artista contraddistinta da una storia particolare crocefissa del frate pittrice autodidatta che si è dedicata all arte dopo aver fatto grandi le sue due figlie crocefissa nel corso della sua esperienza ormai più che ventennale nella pittura per affinare la sua tecnica ha prima seguito alcune lezioni con i docenti dell istituto d arte di priverno e poi a latina con il maestro di santo che gli ha insegnato le tecniche pittoriche più diffuse nel corso della sua carriera ha già fatto mostre collettive e personali già lo scorso anno era stata indicata tra le papabili autrici del drappo ma declinò l invito cedendo il passo a sua nipote anna colaiacovo per due motivi la bravura della stessa anna e qualche fastidio fisico alle ginocchia che la fecero per il posticipo di un anno un anno in cui il suo stato di salute è peggiorato e in cui è arrivata la diagnosi di una malattia terribile la sla o morbo di gherig una sindrome degenerativa che colpisce tutti i muscoli del corpo organi compresi e che la costringe ormai su una sedie a rotelle a questo punto a febbraio non potendo più rimandare nonostante la sofferenza fisica ha deciso che era arrivato il momento di cimentarsi con quella che con ogni probabilità rimarrà l ultima sua grande opera alla stessa pittrice chiediamo innanzitutto di spiegare il drappo che ci mostra dall alto c è san pietro il custode delle chiavi del paradiso custode delle chiavi delle porte che domina tutto sotto di lui c è la cattedrale di priverno la chiesa di santa maria che domina le effigi delle quattro porte della città i quattro stemmi si sintetizzano nello stemma di priverno e sotto c è un cavallo idealmente quello vincitore tutto intorno ci sono le canne che rappresentano una mia personalizzazione infatti i canneti sono il mio soggetto preferito una sorta di firma avevo il desiderio di cimentarmi in questa pittura perché mio marito da cavaliere ha vinto per due volte il palio e quindi è un ambiente che sento dentro e che volevo immortalare e una sorta di tributo alla sua passione per i cavalli attraverso la mia passione per la pittura una passione che ha dato vita ad un gran bel drappo e per scoprire il quale diamo appuntamento tutti voi per il 2 giugno alla cerimonia presso il comune di priverno il gruppo cucco organizza la motopasseggiata di luca morazzano appuntamento da non perdere per motociclisti appassionati di motori in genere e anche per curiosi vari a priverno il prossimo 17 giugno e questa la data scelta dagli organizzatori per il motoincontro in memoria di augusto serapiglia che giunge seconda edizione e quest anno si svolgerà con il patrocinio del comune si priverno assessorato alle politiche giovanili nel parco di san martino la manifestazione a ricordo di un caro amico scomparso il 16 settembre 2010 a seguito di un incidente avvenuto pochi giorni dopo aver realizzato il suo sogno comprare quella che per lui era il meglio una ducati 1198s come gli piaceva ripetere con gli occhi che gli brillavano di gioia e per rivedere idealmente ancora quello sguardo che noi gli amici di sempre insieme alla sorella desirèe ed al cognato nicola riuniti nell associazione gruppo di cucco l idea di fondo del moto incontro come ci fa sapere la portavoce ludovica è una sorta di passeggiata insieme ad augusto con i motociclisti che condividono la sua stessa passione e le persone che lo hanno conosciuto in una note dichiara infatti sarà una passeggiata aperta a tutti tutto questo avverrà in un clima di festa così come avrebbe voluto lui che amava stare in compagnia e che con il suo sorriso il suo modo di fare scanzonato animava il tempo che passavamo insieme per quanto riguarda la passeggiata da priverno il percorso si snoderà per 25 km su una delle strade più suggestive dei monti lepini la carpinetana sino a raggiungere il comune di carpineto romano per poi fare ritorno a san martino 15

[close]

Comments

no comments yet