Novembre 2008

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

distribuzione gratuita giornale di quartiere anno 1 numero 11 novembre 2008 scuola la parola ad un genitore della andersen il nuovo decreto approvato in parlamento introdurrà sostanziali novità sul futuro di cristina di gaetano della scuola e degli studenti ell ambito delle mobilitazioni in atto in moltissime scuole d italia gli insegnanti e i genitori della scuola andersen dell infanzia ed elementare hanno dato vita ad un comitato di zona per contrastare i provvedimenti di tagli e di ridimensionamento della scuola pubblica un primo presidio svoltosi tutti i giorni all orario di uscita dei bambini per una settimana ha consentito di venire a contatto con tutti i genitori e operatori scolastici per informare confrontarsi raccogliere adesioni e organizzarsi su azioni future successivamente è stata concordata un occupazione della scuola a partire però dalle 16,30 per consentire il pieno svolgimento delle attività didattiche si sono svolti incontri anche con il quartiere e mobilitazioni di zona la partecipazione alla fiaccolata del 15 ottobre e alla manifestazione nazionale del 17 ottobre attualmente la mobilitazione continua con attività volte ad aprire la scuola al quartiere dal lunedì al venerdì a partire dalle 16,30 insegnanti genitori e studenti provenienti anche da altre scuole partecipano ad incontri attività ludiche e ricreative aperte a tutti viene prolungato il tempo scuola con dei mini corsi rivolti a grandi e piccini lezioni di decoupage coro inglese spagnolo informatica tenute da genitori maestri e chiunque lo desideri tra le mobilitazioni in cantiere vi è un consiglio municipale dedicato alla scuola e soprattutto la preparazione dello sciopero e della manifestazione nazionale del 30 ottobre la preoccupazione riguardo a quello che succederà nella scuola è molto forte soprattutto tra noi genitori n consapevoli del pericolo che incombe sul sistema scolastico italiano il decreto 137 in approvazione in questi giorni prevede infatti un forte ridimensionamento della scuola pubblica a partire da quanto previsto per la scuola elementare continua a pagina 8

[close]

p. 2

collabora con il picchio di torresina scrivendo articoli recensioni interviste o curando una rubrica di una delle sezioni e/o argomenti del giornale un calendario delle mostre ed eventi della tua città di un museo o di altre attività espositive in italia o all estero o presentando e recensendo artisti scrittori libri studiosi e compositori gallerie e studi associazioni circoli letterari o musicali l invito è rivolto a scrittori e poeti a giornalisti e non ai compositori e musicisti ai viaggiatori insomma a tutti coloro che vogliono far sentire la propria voce e la loro opinione o semplicemente a tutti coloro che vogliono far sapere qualcosa sono gradite segnalazioni di libri di musica di film di attualità di storia di curiosità tutto ciò per tenere e tenerci informati su quello che ruota intorno a noi vicino e meno vicino manda il tuo contributo o le tue foto a ilpicchioditorresina@yahoo.it e se non hai internet lascialo tranquillamente presso la nostra sede la libreria inkiostro in viale indro montanelli n 131 ricordando di inserire nome e cognome e recapito telefonico per essere ricontattato il materiale inviato sarà visionato dalla redazione del giornale prima di venire pubblicato e non verrà restituito anche se non pubblicato non saranno presi in considerazione contributi anonimi e la collaborazione si intende a titolo gratuito saranno tenuti integri e riportati tutti i riferimenti di copyright in collaborazione con l agenzia comunale per le tossicodipendenze l associazione droga che fare onlus gestisce un numero di consulenza telefonica rivolto sia agli utenti bisognosi di orientamento per le questioni di tossicodipendenza alcolismo ed aids sia agli operatori del settore in modo da favorire il contatto tra le molteplici strutture che nella provincia di roma operano in questo campo rispondono al telefono operatori appositamente preparati psicologi sociologi ed assistenti sociali in grado di fornire risposte sulle caratteristiche delle sostanze sulla legislazione vigente in materia nonchè di indirizzare gli utenti verso le strutture pubbliche e del privato sociale presenti sul territorio.tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00 ora è possibile inviarci i vostri quesiti e le vostre richieste anche per posta elettronica alla seguente mail drogamail@socialline.it ci attiveremo subito per darvi una risposta nel più breve tempo possibile 2

[close]

p. 3

sommario novembre 2008 scuola la parola ad un genitore della andersen gita a norcia museo laboratorio della mente quali provvedimenti stanno interessando la scuola incrementiamo la cultura del riciclo 1 4 6 9 11 dove posso trovare ogni mese la mia copia de ilpicchioditorresina distribuzione davanti il centro commerciale il sabato seguente l uscita e davanti alla chiesa la prima domenica seguente l uscita tutti i negozi e gli studi professionali di torresina tutti gli inserzionisti esterni edicola di via torrevecchia 87 e 442 studio medici associati sito in largo donaggio,4 alcuni negozi di via pietro maffi municipio 19° di via mattia battistini xix gruppo vv:uu via federico borromeo rubriche pillole di tecnologia e centri sportivi municipali corsi e ricorsi storici voce ai giovani di torresina news dal comitato di quartiere torresina la ricetta del mese l intervista a recensioni letti per voi le lettere dei nostri lettori santa maria della pietà 5 7 8 10 11 12 13 14 15 · · uffici circoscrizionali pad 29-30-31 padiglioni 13 26 e 32 asl roma e in via san zaccaria papa sportello informagiovani biblioteca basaglia via federico borromeo 67 agriturismo co.br.ag.or centro anziani torrevecchia e primavalle ama di torrevecchia alcuni negozi di via andersen scuola di via andersen e se capita lo puoi trovare anche nello spazio riservato alle riviste sul 46 nei primi 2-3 giorni dopo l uscita e ricorda dopo la lettura il picchio ti invita a gettare il giornale negli appositi cassonetti per la carta perché il picchio è a favore della raccolta differenziata 3

[close]

p. 4

gita a norcia di cinzia pezzola torresina 2003 pochi i residenti in un quartiere ancora cantiere e non ci conoscevamo torresina 2008 quartiere ultimato l associazione noi di torresina organizza la prima gita associazione noi di torresina edita questo giornale ed in una delle riunioni della redazione nasce l idea di organizzare una gita capiamo subito che l evento costituisce un momento di aggregazione tra i residenti decisamente unico il che ci rende euforici e ci da il desiderio di impegnarci ancora una volta per il nostro quartiere giunge il 4 ottobre all arrivo del pullman siamo tutti pronti tante le facce conosciute ed anche qualcuno che non risiedendo a torresina vuole vivere con noi questa grande emozione siamo diretti ai piani di castelluccio l una parte del gruppo al centro di norcia glia il pomeriggio trascorre tra l inevitabile saccheggio gastronomico e la visita al museo della castellina che tra reperti etruschi e greci ci proietta nel passato al rientro la sensazione è quella di aver vissuto un primo emozionante evento al quale ne seguiranno tanti altri il pensiero di tutti infatti va alle possibili prossime destinazioni e nell euforia generale il saluto di commiato è per tutti alla prossima il pullman appena giunto alla piana di castelluccio all arrivo la prima bella sorpresa quella notte era caduta la prima neve sui monti sibillini il cielo era coperto e quel paesino così silenzioso ed isolato sembrava prender vita da noi che lo visitavamo il silenzio e la pace erano rotti solo dalla nostra allegra meraviglia davanti allo spettacolo della piana circostante verso mezzogiorno arriviamo a norcia ci disperdiamo tra i caratteristici vicoli prima di arrivare al ristorante tra vino affettati e tagliatelle sentiamo che torresina è una splendida realtà non solo un quartiere non fosse altro che per quella piacevole sensazione di essere come in una grande fami museo della castellina e statua di san benedetto norcia l associazione noi di torresina organizza la vi° edizione del babbo natale a torresina babbo natale tornerà tra noi il giorno domenica 21 dicembre 2008 alle ore 17:00 tutti i genitori interessati per informazioni possono rivolgersi a federica del mondo della fantasia viale indro montanelli 133 oppure telefonare a cinzia al 3312940619 o a marcella al 3338029862 babbo natale premierà anche quest anno l allestimento luminoso più bello tra tutti i balconi del nostro quartiere 4

[close]

p. 5

pillole di tecnologia e salute a cura di luigi spagnoletti ue allarme per i lettori musicali udito a rischio per 10 milioni ascoltare la propria musica dal lettore mp3 può essere dannoso quanto vivere vicino alla pista di atterraggio di un aeroporto uno studio realizzato da un gruppo di nove esperti dello scientific committee on emerging and newly identified health risks un ente dell unione europea riporta l attenzione sui pericoli per l udito causati dall uso poco attento di ipod e simili utilizzati da circa 100 milioni di cittadini del vecchio continente la ricerca della ue non rivela novità sensazionali è regola del buon senso che ascoltare musica ad alto volume provochi danni all udito dove tuttavia lo studio risulta interessante è sul numero di soggetti coinvolti a dispetto delle ovvie conseguenze che l alto volume può causare nel solo vecchio continente si stima che tra il 5 e il 10 dei possessori di lettori musicali portatili usino le periferiche al massimo volume tradotto in numeri significa che quasi 10 milioni di europei rischiano danni permanenti all udito più di un milione solo in italia secondo lo studio sono sufficienti cinque ore di ascolto alla settimana a un volume superiore agli 89 decibel per creare problemi permanenti all udito dopo meno di cinque anni i pendolari che sormontano i rumori di treni e mezzi pubblici con le canzoni sui loro auricolari o gli studenti che nelle pause dallo studio ascoltano la propria playlist sono quindi tutti a rischio fonte www.repubblica.it 5

[close]

p. 6

di daniela moretti e stefania giannetto museo laboratorio della mente i siete mai chiesti cosa si prova ad entrare in un manicomio non come semplici visitatori ma come pazienti avete mai provato a curiosare nelle stanze della pazzia vi siete mai immaginati matti anche per un solo momento cosa c è di strano in fondo visti da vicino nessuno di noi è normale queste e altre domande oggi hanno trovato la loro risposta nel museo laboratorio della mente riaperto al pubblico lo scorso 7 ottobre all interno del complesso del santa maria della pietà un viaggio a 360 gradi nelle sensazioni della pazzia grazie alla rielaborazione tecnologica dei documenti contenuti nell archivio della biblioteca cencelli e dell archivio storico del santa maria della pietà è stato realizzato un percorso museale che fa rivivere le sensazioni le emozioni di chi varcava l entrata del manicomio un viaggio coinvolgente che non chiede sforzi di immaginazione al visitatore ma solo la sua disponibilità a accettare di mettere in discussione per gioco e solo per brevi momenti i propri modi di sentire la realtà per provare quanto la confusione sia vicina il visitatore è il vero protagonista di questo museo perché il museo laboratorio della mente non è solo un luogo da visitare ma uno spazio da usare per stimolare ed orientare il cuore e la mente per educare il nostro essere alla comprensione scientifica sono state attrezzate infatti alcune stanze in cui con l ausilio di microfoni schermi e installazioni di oggetti è possibile provare in prima persona l effetto di tante illusioni sensoriali che ben descrivono lo stato confusionale del paziente la stanza del vedere la stanza del sentire la stanza dell ascoltare sono emblematiche nel dimostrare quanto sia difficile il rapporto con la realtà quando la nostra psiche ci trae in inganno v immagini che non si muovono in sincrono con i movimenti riflessi parole provenienti da ogni dove discorsi che si sovrappongono ad altri bisbigliati in sottofondo rendono bene l idea del processo distorsivo della mente e del difficile lavoro di rielaborazione che essa mette in atto per mettere ordine e per orientarci nell agire ma non solo percezioni anche memoria il museo laboratorio della mente infatti ha uno spazio espositivo dedicato alla ricostruzione di quei luoghi che oggi definiamo di tortura gli stessi ambienti che un tempo erano considerati luoghi di cura e di protezione destinati al ricovero ospedaliero possiamo vedere gli strumenti utilizzati per l elettroshock il letto e le fasce con cui i pazienti venivano contenuti la camicia di forza ma non ci sono spazi solo per i malati nella ricostruzione infatti trovano posto anche gli oggetti del personale tipico fra tutti è l orologio marcatempo che scandiva in modo maniacale il tempo dei turni di servizio e nelle storie narrate scopriamo anche che uno dei reparti era dedicato per ospitare il personale che si ammalava anche solo di influenza di certo non fatichiamo a credere che per questo motivo lo stato di malattia veniva nascosto un luogo complesso e che porta in sé tutto il dolore dei ricordi evocati attraverso le testimonianze audio-visive proiettate in modo interattivo su un tavolo utilizzato per la mensa un luogo in cui il peso dei giorni che non ci sono più e parole come fagotteria o come camera di contenzione rivivono senza una dimensione precisa e rimangono lì per ricordare ed educare perché solo la memoria può salvare l uomo dalla barbarie 6

[close]

p. 7

centri sportivi municipali i centri sportivi municipali sono istituiti all interno di palestre scolastiche dei municipi gli spazi vengono affidati a società sportive per mezzo di convenzioni le domande di iscrizione degli utenti si presentano direttamente presso la sede dei centri sportivi corredate da un certificato medico che attesti l idoneità fisica e previsto il pagamento di una quota di iscrizione e di una retta mensile le attività svolte nel centro sono rivolte a bambini ragazzi e adulti 7

[close]

p. 8

continua da pagina 1 corsi e ricorsi storici ecco perché leggere è importante discorso pronunziato da piero calamandrei al iii° congresso dell associazione a difesa della scuola nazionale il giorno 11 febbraio 1950 facciamo l ipotesi così astrattamente che ci sia un partito al potere un partito dominante il quale però formalmente vuole rispettare la costituzione non la vuole violare in sostanza non vuole fare la marcia su roma e trasformare l aula in un alloggiamento per manipoli ma vuole istituire senza parere una larvata dittatura allora che cosa fare per impadronirsi delle scuole e per trasformare le scuole di stato in scuole di partito si accorge che le scuole di stato hanno il difetto di essere imparziali c è una certa resistenza in quelle scuole c è sempre perfino sotto il fascismo c è stata allora il partito dominante segue un altra strada è tutta un ipotesi teorica intendiamoci comincia a trascurare le scuole pubbliche a screditarle ad impoverirle lascia che si anemizzino e comincia a favorire le scuole private non tutte le scuole private le scuole del suo partito di quel partito ed allora tutte le cure cominciano ad andare a queste scuole perché in fondo sono migliori si dice di quelle di stato e magari si danno dei premi a quei cittadini che saranno disposti a mandare i loro figlioli invece che alle scuole pubbliche alle scuole private a quelle scuole private così la scuola privata diventa una scuola privilegiata il partito dominante non potendo apertamente trasformare le scuole di stato in scuole di partito manda in malora le scuole di stato per dare la prevalenza alle scuole private attenzione questa è la ricetta bisogna tenere d occhio i cuochi di questa bassa cucina l operazione si fa in tre modi ve l ho già detto per rovinare le scuole di stato lasciare che vadano in malora impoverire i loro bilanci ignorare i loro bisogni attenuare la sorveglianza e il controllo sulle scuole private non controllarne la serietà lasciare che vi insegnino insegnanti che non hanno i titoli minimi per insegnare lasciare che gli esami siano burlette dare alle scuole private denaro pubblico questo è il punto dare alle scuole private denaro pubblico la riduzione dell orario scolastico a 24 ore settimanali e il drastico ridimensionamento del corpo docente con l introduzione del cosiddetto maestro unico non consentiranno lo svolgimento del tempo pieno verrà a mancare infatti la copertura per i costi della refezione e del personale educativo oltre l orario antimeridiano pertanto la mensa potrà essere offerta solo come servizio supplementare esterno alla scuola senza garanzie di qualità e totalmente a carico dei genitori il doposcuola sempre a pagamento per chi ne farà richiesta sarà gestito da personale estraneo alla scuola e non necessariamente qualificato con il maestro unico inoltre sarà impossibile effettuare attività di laboratorio lavori di gruppo e individualizzati attività di recupero e persino le gite scolastiche altri provvedimenti già varati prevedono per le elementari così come per gli altri ordini di scuola l aumento degli alunni per classe la riduzione drastica dei fondi i tagli per le supplenze la riduzione degli insegnanti di sostegno l accorpamento di più scuole tramite la chiusura di interi plessi scolastici mettendo letteralmente in ginocchio l intero sistema scolastico italiano il diktat è quello di risparmiare poiché come sostiene lo stesso ministro tremonti la scuola elementare così com è funziona benissimo ma non ce la possiamo permettere ma il risparmio non è l unico intento di questo governo ed è chiara la volontà di favorire la scuola privata depotenziando la scuola pubblica in linea con un processo di privatizzazione di settori importanti come già sta avvenendo nella sanità ciò porterà ad un sensibile aumento delle disparità sociali per cui solo chi se lo potrà permettere riceverà un istruzione adeguata la protesta partita dalle scuole elementari si è progressivamente estesa alle scuole superiori e alle università si assiste ad un fenomeno che non si vedeva da decenni gli universitari fanno proprie le istanze delle scuole elementari e le elementari appoggiano gli studenti medi e continua a pagina 9 pubblicato nella rivista scuola democratica 20 marzo 1950 8

[close]

p. 9

cittadini tutti insieme per dire no ai tagli no al maestro unico no all affossamento della scuola pubblica universitari insegnanti studenti genitori operatori del tutti insieme con un altra idea di scuola per noi e per i la scuola di ogni ordine e grado o più semplicemente nostri figli una scuola migliore per un futuro migliore continua da pagina 8 quali provvedimenti stanno interessando la scuola di anna rita taurino l 12 maggio 2008 l on valentina aprea ha presentato alla camera la proposta di legge n 953 sulla riforma delle istituzioni scolastiche molto sinteticamente la proposta prevede la trasformazione delle istituzioni scolastiche in fondazioni con l apporto di risorse esterne privati il consiglio di amministrazione ne diventa l organo di gestione la decentralizzazione cioè il trasferimento delle istituzioni scolastiche alle regioni un nuovo stato giuridico dei docenti e nuove modalità di reclutamento non più graduatorie nazionali ma concorsi indetti nelle singole scuole il 6 agosto 2008 è stato convertito nella legge 133 il decreto del ministro tremonti in materia economica e finanziaria l articolo 64 è dedicato alla scuola e dispone un graduale incremento del rapporto numerico alunni/docente nel prossimo triennio una riduzione del 17 per cento del personale amministrativo tecnico ed ausiliario tra il 2009 e il 2011 per l attuazione delle finalità che questo articolo si propone si chiede al ministro dell istruzione di predisporre entro 45 giorni un piano di interventi da adottare entro 12 mesi nei quali si provvede ad una revisione dell attuale assetto ordinamentale organizzativo e didattico del sistema scolastico e vengono elencati i criteri a cui attenersi per intervenire sull attuale assetto tra cui la rimodulazione dell attuale organizzazione didattica della scuola primaria dall applicazione di queste disposizioni devono derivare per il bilancio dello stato economie di spesa pari a 7.832 milioni di euro tra il 2009 e il 2012 tra l altro in questa legge si dispone che le università possano essere i trasformate in fondazioni l 1 settembre 2008 puntuale arriva il decreto legge n 137 del ministro maria stella gelmini che in linea con le disposizioni precedenti applica alcuni provvedimenti a partire dall anno scolastico 2009/2010 le classi della scuola primaria avranno l insegnante unico e funzioneranno con orario di 24 ore già da questo anno il comportamento degli studenti sarà valutato con un voto espresso in decimi e se inferiore a sei determinerà la non ammissione all anno successivo sia nella scuola elementare che nella media inferiore la valutazione degli apprendimenti verrà espressa in decimi e non più in giudizi per l attuazione delle finalità che la legge 133 prevede sulla scuola quanto prima vedremo arrivare altri provvedimenti e così che si attua una riforma foto della classe 4° elementare anno 1928 -scuola nazario sauro roma 9

[close]

p. 10

vo ceaigiovanidi to rresinai ragazzi del muretto che non c è hi di noi ex teen-agers non ricorda i telefilms di qualche decennio fa ricordate i famosi luoghi di ritrovo di ognuno di essi arnold s la tavola calda punto di incontro dei ragazzi di happy days il muretto dove tra risate lacrime e litigi si riunivano i ragazzi del muretto il peach pit dove si svolgevano le vicissitudini dei ragazzi di beverly hills 90210 chi di noi non ha desiderato avere una sorta di base in cui sapere di poter sicuramente trovare qualche amico quando si era tristi e si aveva bisogno di conforto per scambiare quattro chiacchiere o semplicemente quando la domenica pomeriggio non si sapeva dove andare già un ventennio fa esistevano pochi luoghi come questi oggi possiamo dire che sono praticamente inesistenti i ragazzi oggi fortunati abitanti di una città storica e meravigliosa come roma nelle giornate tra scuola o lavoro girano a zonzo per il quartiere senza una meta con lo sguardo annoiato mancano sicuramente delle strutture centri dove gli adolescenti possano passare del tempo svolgendo attività ricreative sport di squadra tornei o semplicemente per incontrarsi organizzare feste gite pensate che bello i giovani del quartiere dai più timidi ai più estroversi avrebbero la possibilità di conoscersi e condividere insieme il tempo libero mentre i genitori vivrebbero più tranquilli sapendo dove e con chi i loro figli passano il tempo senza le preoccupazioni che l era moderna ci sbatte in faccia ogni giorno attraverso i mass-media ma c è la reale possibilità che venga realizzato un centro ricreativo un centro sociale in questo quartiere anch esso giovane e bisognoso di essere popolato non solo nella tarda serata quando tutti torniamo a casa dal lavoro ma anche durante il giorno purtroppo parecchi cendi g moretti e l sgriccia c tri sociali a roma sono autogestiti e spesso politicizzati i fondi pubblici scarseggiano e accettando sovvenzioni di grossi gruppi privati o addirittura di alcuni partiti politici si rischia di instradare i giovani verso la bandiera di quel partito altri centri di aggregazione sono gli oratori ma la neo-nata parrocchia di torresina è solo agli albori e ai nostri ragazzi non resta che incontrarsi sotto un portico di viale indro montanelli o nel parcheggio del centro commerciale sarebbe bello vedere finalmente realizzato il famoso parco giochi presente nel piano di zona torresina ma non si capisce ancora quanto ci sarà da aspettare certo questo accontenterebbe solo i più piccoli ma potrebbe essere il primo passo verso la realizzazione di strutture per gli adolescenti ad esempio sviluppare un cortile annesso alla chiesetta in cui realizzare un campetto da calcio basket e pallavolo alcuni comuni la maggior parte del nord italia hanno realizzato i così detti c.a.g centri di aggregazione giovanile questi con fondi stanziati dai comuni sono stati realizzati in seguito ad appositi progetti a concorso elaborati dai giovani in questi è possibile trovare tutto ciò che i giovani reputano utile per l aggregazione dopo la scuola il gioco lo studio e il confronto con adolescenti con le più diverse esperienze nel nostro municipio perchè invece di azzuffarsi e buttare centinaia di migliaia di euro per invertire annualmente i sensi di percorrenza di torrevecchia non si stanziano fondi per concorsi analoghi non sarebbe bello evitare di far crescere i nostri adolescenti in mezzo alla strada purtroppo torresina vanta la totale assenza di strutture pubbliche nonostante la presenza di ben 1300 unità abitative ed oltre 3000 abitanti 10

[close]

p. 11

incrementiamo la cultura del riciclo di anna rita taurino d omenica 19 ottobre molti a torresina hanno potuto disfarsi di rifiuti ingombranti si è buttato di tutto compresi oggetti e mobili in buone condizioni perché c è bisogno di sbarazzarsi anche di cose che non si utilizzano più ma che sono in condizioni efficienti così ci siamo ritrovati con alcune persone a considerare che sarebbe carino e utile provare ad organizzare magari in concomitanza con la prossima raccolta che sarebbe prevista se tutto va bene il 14 dicembre una sorta di esposizione degli oggetti in buono stato permettendo a chi volesse farne uso di portarseli a casa escludendo qualsiasi forma di mercatino di antonio giustiniani news dal comitato di quartiere torresina il tuo quartiere non e una discarica la mattina di domenica 19 ottobre si è svolta nei municipi dispari l iniziativa ama-tg lazio il tuo quartiere non è una discarica l iniziativa è stata riproposta anche a torresina nonostante le grandi difficoltà incontrate dal comitato sembra infatti che non sia più consentito durante queste giornate l invio di camioncini raccoglitori dell ama nelle zone più periferiche torresina ottavia etc dove i comitati di quartiere organizzano giornate dedicate al decoro ed all educazione ambientale.la raccolta è andata benissimo e sono stati trasferiti ingenti quantitativi di materiale da riciclare a tutti i partecipanti è stato consegnato materiale informativo sulla raccolta differenziata e su altre iniziative del comitato raccolta di vestiti usati per sabato 25 ottobre speriamo di poter ripetere l esperienza anche nell ultimo appuntamento del 14 dicembre magari in compagnia di altre zone del nostro municipio che hanno partecipato all iniziativa nelle precedenti domeniche come ad esempio ottavia non si capisce infatti come si possa creare una cultura del rispetto dell ambiente ed una educazione alla raccolta differenziata se vengono a mancare eventi di tale genere in un xix municipio che è ancora privo di una sua isola ecologica speriamo ancora per poco tempo ringraziamo la disponibilità dell amministratore delegato dell ama che ha acconsentito all invio del camioncino i responsabili ama di zona l assessore de lillo ed il presidente milioni per il loro interessamento risolutivo all iniziativa sono intervenuti per portare i saluti della presidenza i consiglieri egizi ed accorinti oltre che marini delegato dell ama per il municipio varie ed eventuali in queste ultime settimane il comitato di quartiere torresina ha dovuto affrontare le dimissioni di maria cristina russo dal consiglio direttivo per motivi personali il consiglio ha apprezzato la sua volontà di fare spazio a nuove energie con la speranza che torni presto a lavorare al servizio del suo quartiere la giovane consigliera è stata sostituita dal primo dei non eletti maria cristina di gaetano a cui vanno gli auguri di tutti il comitato ricorda ai residenti che è importante partecipare alle assemblee per non lasciare deleghe in bianco ai suoi rappresentanti che aspettano segnali ed indicazioni da questi appuntamenti durante l ultimo incontro è emersa una nuova richiesta di sicurezza oltre che il contrasto al malcostume delle deiezioni lasciate abbandonate da alcuni continua a pagina 12 abiterm s.r.l assistenza autorizzata gruppo ferroli bollino blu contratto di manutenzione per le vs caldaie a gas per i clienti del quartiere torresina a soli 70,00 iva inclusa abiterm s.r.l viale di vigna pia 34/38 00149 roma 06.5570382 06.5565283 11

[close]

p. 12

continua da pagina 11 proprietari di cani e le scritte sui muri le firme con la richiesta di un autobus fino a piazza pallotta e verso monte mario sono state consegnate sia al sindaco alemanno che all assessore ai trasporti sergio marchi continua la faticosa strada del progetto per il parco giochi di viale montanelli presso gli uffici tecnici del municipio il comitato continua ad offrire la massima disponibilità di collaborazione per accelerare l inizio dei lavori anche se i mesi passano ed il progetto non è pronto in questi giorni si festeggiano i due anni della promessa del sindaco veltroni di un parco giochi ad una bambina di torresina i soldi furono stanziati dal comune nel febbraio 2007 la progettazione è cominciata in settembre con le proposte raccolte dal comitato e consegnate al municipio prima di natale a maggio di quest anno fu il neo presidente milioni ad impegnarsi sul parco ma ancora non si intravede la fine del percorso a causa degli impegnatissimi uffici tecnici del municipio sempre dagli stessi uffici nessuna buona notizia sul completamento di piazza pallotta mentre il progetto per la realizzazione della scuola materna tornato nelle mani del xii dipartimento comunale sembra in dirittura d arrivo quasi conclusi i lavori per l ufficio postale che dovrebbe aprire entro novembre un fiore per l uomo ucciso a via valle dei fontanili a cronaca ci ha raccontato che alle 6.00 del mattino di giovedì 16 ottobre un uomo di circa 70 anni è morto dopo che è stato investito da un automobile in via della valle dei fontanili all angolo di via giuseppe guicciardi mentre attraversava forse per andare a prendere l autobus subito dopo l investimento la conducente dell auto si è fermata a prestare soccorso secondo i primi accertamenti dei vigili urbani la conducente dell auto non avrebbe visto l uomo attraversare la strada anche per la scarsa illuminazione della zona la vittima non poteva attraversare sulle strisce perché in quel tratto sono state cancellate dall abbondante traffico e dalla strada dissestata già causa di altri numerosi incidenti non conosciamo il nome dell uomo investito ma ci uniamo al dolore della famiglia che ha lasciato la grande preoccupazione di tutti coloro che quotidianamente sia di giorno che di notte sono costretti ad attraversare questo terribile maledetto pezzo di strada buio ci spinge a fare le seguenti considerazioni sistemazione strada già finanziata da tempo i lavori di sistemazione di via della valle dei fontanili l sono stati già finanziati insieme alla realizzazione dei marciapiedi come si può leggere sul cartello posto davanti alla clinica villa chiara illuminazione ancora non prevista l illuminazione non è prevista ma quanto costano quattro lampioni valgono forse più di una vita umana limiti di velocità ed attraversamento pedonale inesistente per moderare la velocità soprattutto della automobili che provengono da via torrevecchia è stato istituito il limite di velocità di 30km/h che puntualmente viene disatteso da tutti non sarebbe forse il caso di realizzare un passaggio pedonale rialzato ed illuminato richieste chiediamo al sindaco alemanno ed al presidente milioni un rapido intervento così come richiesto anche dal comando del xix gruppo dei vigili urbani chiediamo ai comitati di zona quartaccio nuovo quartaccio e torresina una mobilitazione affinché il sangue versato non venga dimenticato chiediamo a tutti i cittadini di porre un fiore nel posto dov è morto un uomo nel quotidiano tentativo di attraversare una strada priva d illuminazione dissestata e senza attraversamenti pedonali davanti alla fermata dei mezzi pubblici la ricetta del mese a cura di marcella speranza funghi alla trapanese ingredienti per 4 persone 500 g di funghi porcini 400 g di pomodori a peretta poco vino bianco 2 spicchi d aglio una manciata di prezzemolo una cipolla piccola un limone olio sale e pepe preparazione pulire accuratamente i funghi asciugarli e affettarli finemente disporli in una terrina e spruzzarli con il succo del limone pelare i pomodori liberarli dai semi e tagliarli grossolanamente far rosolare in 4-5 cucchiaiate di olio la cipolla e l aglio tritati aggiungere i pomodori e farli soffriggere per 10 minuti poi unire i funghi scolati dopo 5 minuti bagnare con un bicchiere scarso di vino alzare la fiamma al massimo e far evaporare lasciare cuocere ancora per pochi minuti se si tratta di funghi freschissimi e poco fibrosi altrimenti lasciarli sul fuoco qualche minuto in più a cottura ultimata mescolarli cospargerli di prezzemolo tritato e servire subito vini di accompagnamento corvo bianco 12

[close]

p. 13

l intervistaa avv monica consalvi di marcella speranza quando don walter morrin parroco della neonata parrocchia di torresina incontrò i cittadini per farsi conoscere disse che la chiesa oltre a svolgere le sue funzioni prettamente religiose doveva essere anche aperta a tutte le istanze sociali del territorio infatti con la collaborazione del comitato di quartiere comincia col mettere a disposizione un locale annesso alla parrocchia ad un avvocato che offrirà un servizio di consulenza legale gratuita p er avere una informazione precisa su questo servizio incontro l avv monica consalvi una giovane donna cordiale e pronta ad ascoltare gli altri si è laureata nel 2000 alla sapienza con una tesi in diritto civile su la buona fede nell esecuzione del contratto soffermandosi in particolare sugli aspetti relativi alla tutela del consumatore ha frequentato il corso biennale di specializzazione nelle professioni legali presso l università di roma la sapienza conseguendo il diploma nel 2003 sempre nel 2003 ha sostenuto l esame di abilitazione alla professione forense e dal 2004 è iscritta all albo professionale ha maturato un esperienza pluriennale dapprima come praticante poi come avvocato in importanti studi legali di diritto civile dal 2005 esercita la libera professione avvalendosi di consulenti e collaboratori esterni d quali sono le motivazioni che l hanno spinta ad offrire questo servizio r sono sempre stata un idealista sono socia di varie associazioni umanitarie di tutele dei cittadini ecc ho visto che molto spesso la gente ignora che la giustizia è un diritto alla pari del diritto alla salute ad esempio lo stato ha consacrato questo diritto con la legge 134/2001 è stato istituito il patrocinio a spese dello stato per i cittadini non abbienti già previsto per il processo penale ed esteso con la suddetta legge anche ai processi civili o amministrativi attualmente l istituto è disciplinato dal d.p.r 30 maggio 2002 n.115 hanno diritto al patrocinio gratuito tutti i cittadini e gli stranieri con un reddito inferiore a 9.723,84 euro annuo e importante che questo si sappia molto spesso le persone meno abbienti rinunciano a far valere i loro diritti poiché una causa può essere molto onerosa.perché questa mia iniziativa nel territorio queste iniziative sono molto diffuse vengono chiamate di orientamento legale o consulenze legali di solito nascono nei quartieri più disagiati parallelamente ad altre iniziative di volontariato credo ci sia una grande richiesta di essere informati dei propri diritti ma spesso si evita di andare dall avvocato il primo passo per costruire una società più giusta è quello di informare i cittadini dei propri diritti di orientarli nei momenti di indecisione e quindi tutelarli d ha gia avuto esperienze precedenti r ho collaborato con una associazione sindacale e con altre colleghe che hanno aperto un punto di orientamento legale con un altro comitato di quartiere di roma ho visto crescere l iniziativa appena i cittadini hanno preso coscienza della possibilità che si offriva loro sono venuti per ogni problema dalla bolletta con l importo manifestamente eccessivo alle cartelle pazze le multe liti condominiali,fino a problemi ben più gravi come responsabilità medica ecc naturalmente anche separazioni tra coniugi qualcuna è andata a buon fine perché i coniugi hanno deciso di intraprendere un percorso di terapia di coppia e sono rimasti insieme e bello quando si ricompone una lite perché l avvocato deve essere prima di tutto mediatore e deve cercare di risolvere i conflitti d ci dia una spiegazione puntuale del servizio cosa offre e a chi può interessare r il servizio è per tutti interessa quei cittadini che hanno un problema con la pubblica amministrazione con il condominio chi si sente vittima di un ingiustizia e non sa come tutelarsi il servizio offre gratuitamente un attività di consulenza quindi si viene si espone il problema e si valutano le soluzioni possibili diamo un servizio di orientamento e consigli pratici per evitare che le situazioni si aggravino o per risolverle non sempre si potrà dare una risposta immediata per situazioni complesse che andranno studiate più approfonditamente verrà data una risposta successivamente d quali sono le sue aspettative r forte delle esperienze precedenti spero che non ci siano remore o paure che trattengano le persone dal venire ad informarsi sui propri diritti spero di diventare con questa iniziativa un punto di riferimento per tutti i cittadini per quanto di competenza legale ovviamente verrà garantito come servizio accessorio nell ottica di quella che è la ragione di questo servizio per l attività che si dovesse rendere necessaria l applicazione di tariffe minime e nei casi previsti dalla legge il patrocinio a spese dello stato essendo iscritta nel relativo albo grazie e buon lavoro l avv monica consalvi riceve tutti i venerdì dalle ore 17 alle ore 19 presso i locali parrocchiali di s faustina kowalska ­ torresina tutti gli esercizi commerciali che desiderano avere visibilità sul nostro mensile possono rivolgersi a ilpicchioditorresina@yahoo.it 13

[close]

p. 14

di antonio di siero scrittore andrzey sapkowski titolo libro the last wish editore orion publisher genere fantasy geralt è un cacciatore all inizio era robert e howard era l epoca di conan il cimmero e di kull il re di valusia poi venne john r r tolkien e cominciò l epoca dei viaggi di gruppi di maghi e guerrieri attraverso mondi oppressi da malvagi tiranni fu poi l epoca di gary gigax e il caleidoscopio di mondi immaginari di dungeons dragons ora è l alba di un nuovo giorno per la heroic fantasy e il sole sorge da est unghi capelli bianchi occhi gialli da felino geralt non è un essere umano non è neanche un mostro e un witcher un cacciatore di mostri da bambino è stato nutrito con numerosi estratti di erbe tossiche il suo corpo adattandosi ha sviluppato i sensi la forza e l agilità per combattere i mostri la resistenza ai veleni inoltre gli permette di assumere pozioni alchemiche altrimenti tossiche per secoli i witcher hanno combattuto i mostri in cambio di denaro ma ora qualcosa è cambiato il mondo è cambiato il sogno dei witcher si sta realizzando i mostri si stanno estinguendo e i pochi rimasti sono tollerati dagli esseri umani l unica minaccia è rappresentata dagli sco ya tael gli scoiattoli elfi e nani cacciati dall espansionismo umano che agiscono alla stregua di terroristi per riconquistare i loro spazi ma è una faccenda che gli umani devono gestire da sé geralt ha lasciato anni fa la fortezza degli witcher khaer morhen che ora cade in rovina e si è rifugiato in un monastero dedicato a una divinità femminile qui cerca di aiutare come può nei piccoli incarichi di tutti i giorni e fornendo consigli alla matriarca della comunità ma la nostalgia lo tormenta e mentre l idea di ripartire a caccia di mostri matura in lui geralt rievoca le proprie trascorse avventure la grandezza degli autori di fantascienza dell est europeo era nota dai tempi di stanislav lem isaac asimov e arkady e boris strugatzky ma per decenni la fantasy si è nascosta ora andrzey sapkowski dalla polonia colma il vuoto lasciato da questi illustri artisti e lo fa iniettando nuova linfa in un genere che dopo tolkyen era caduto vittima di una graduale cancrena riducendosi progressivamente a un genere per bambini harry potter docet cominciamo dal personaggio geralt è una creatura mu l tante sola ma non soffre per la sua condizione non ha problemi a fare amicizia o anche ad avere rapporti con altri esseri come gli umani non è neanche un nuovo tristano ha avuto molte amanti e non si cruccia per quelle che lo hanno abbandonato o addirittura tradito ciò che davvero preoccupa geralt è la fine della sua gente i cacciatori di mostri esistono in funzione dei mostri stessi se i mostri si estinguono i cacciatori di mostri li seguono non c è speranza ma quello che colpisce di più il lettore è il modo in cui sapkovski rievoca le favole classiche restituendogli la dimensione nera che la disney ormai egemone nel campo dell intrattenimento per l infanzia aveva strappato via abbiamo così una principe tiranno trasformato in mostro dopo aver violentato una sacerdotessa di un culto malvagio solo un atto di coraggio può farlo tornare umano abbiamo la figliastra mutante di un regina vedova che ha ucciso il cacciatore mandato nel bosco per ucciderla a sua volta rifugiatasi nella casa di sette gnomi si prostituisce per guadagnarsi l ospitalità queste e molte altre favole come cenerentola e il genio della lampada vengono catturate dalla fantasia di sapkovski digerite e inserite nelle avventure di geralt dopo essere state trasformate in modo inquietante last wish è il nuovo classico della fantasy purtroppo c è un problema che rende last wish indicato soprattutto per il pubblico giovane non è disponibile in italiano il lettore dovrà quindi affidarsi a internet o a una libreria internazionale ben fornita per procurarsi una copia dell edizione britannica fatto questo sarà tenuto a rispolverare il suo inglese per seguire le avventure di geralt non lasciatevi spaventare il gioco vale la candela 14

[close]

p. 15

le lettere dei nostri lettori segnalazioni considerazioni dediche caro picchio sono un cittadino che ti legge con molto interesse mi accorgo che questo giornale lavora per migliorare la qualità della vita di torresina anche io come molti faccio la raccolta differenziata purtroppo molto spesso i cassonetti sono stracolmi vuoi perché l ama li svuota con poca frequenza vuoi perché vengono introdotti materiali bottiglie o cartoni a seconda dei casi interi che occupano più posto di quanto dovrebbero vorrei dare un piccolo consiglio le bottiglie di plastica prima di venire inserite nel cassonetto blu possono essere schiacciate in maniera molto semplice si toglie il tappo si pestano con un piede e così schiacciate si invita il tappo di nuovo per le scatole e gli involucri di cartone basta piegare gli angoli e occuperanno molto meno spazio un momento di impegno da parte nostra servirà per fare in modo che i cassonetti raccolgano più materiale e inoltre inutile poggiare cartoni o buste di bottiglie all esterno dei cassonetti perché le macchine di raccolta non prendono quello che rimane fuori un nostro piccolo atto di civiltà aiuterà torresina ad essere un po più pulita grazie giacomo trillini invia le tue dediche i tuoi auguri i tuoi pensieri e il picchio sarà felice di pubblicarli manda un email a ilpicchioditorresina@yahoo.it mi illumino il viso incontrando ogni giorno il tuo sguardo sereno e complice acuto e calmo a volte pensieroso sono certa che alla tua altezza fisica così imponente corrisponde una grande nobiltà interiore che ci rende orgogliosi e forti nel comune cammino fatto di lavoro e impegno costante conserva sempre la tua gioia di vivere e poi fai finta che ogni giorno sia un sabato festoso auguri di buon compleanno ti voglio bene per il 26° compleanno di lorenzo mamma due anni fa dal cielo è caduta una stella quella stella è stata chiamata simone e il 25 novembre compie due anni auguri infiniti dagli orgogliosi nonni elia gianni marcella e antonio oro nei capelli smeraldi negli occhi che può esserci di più prezioso giorgia giorgia che compie due anni il 28 novembre per la gioia di nonno maurizio auguri auguri auguri nonno anno 1 numero 11 novembre 2008 reg tribunale di roma n 559 del 17 dicembre 2007 sede viale indro montanelli 131 00168 roma ilpicchioditorresina@yahoo.it editore associazione o.n.l.u.s noi di torresina via paolo rosi 79 00168 roma cell 3338029862 e 3383171087 direttore responsabile jean-luc giorda capo redattore stefania giannetto in redazione marcella speranza antonio picciau colarossi aurelia antonella salerno cinzia pezzola chiara peragine anna rita taurino antonio di siero daniela moretti diana taurino maurizio moglioni progetto grafico editoriale luigi spagnoletti fabrizio cappabianca roberto delle case hanno collaborato a questo numero cristina di gaetano orlando lucia sgriccia gianni moretti antonio giustiniani stampato presso tipografia mura s.r.l via palestro 34 tel fax 064441142 064452394 questo numero è stato chiuso in redazione il 03/11/2008 15

[close]

Comments

no comments yet